Un software per bloccare le armi stampate

Un algoritmo scoprirà se una stampante 3D tenterà di riprodurre le componenti di oggetti pericolosi. Che il suo proprietario lo sappia o no. Bloccando il processo
Un algoritmo scoprirà se una stampante 3D tenterà di riprodurre le componenti di oggetti pericolosi. Che il suo proprietario lo sappia o no. Bloccando il processo

Realizzato dall’azienda danese Create It Real , un pacchetto software in grado di riconoscere le varie componenti di un’arma da fuoco per impedire all’utente di assemblarla con i tipici processi della stampa in tre dimensioni. Illustrato dal CEO Jeremie Pierre Gay, il programma attinge da un database di componenti per poi sfruttare uno specifico algoritmo di controllo delle attività legate alla produzione casalinga di pistole e piccoli fucili.

Indirizzato a tutti i produttori di stampanti 3D, il pacchetto software di Create It Real verrà distribuito con un contratto di licenza da migliaia di euro all’anno, ovviamente pre-installato sui dispositivi in commercio per disabilitare in automatico le operazioni di assemblaggio e stampa delle principali componenti di un’arma da fuoco. Lo stesso Gay ha sottolineato come il nuovo software serva a prevenire “la produzione accidentale di armi attraverso la stampa tridimensionale”.

Per quanto possa essere possibile fabbricare un’arma da fuoco per errore, l’algoritmo di Create It Real invierà un messaggio automatico a tutti quegli utenti colti a smanettare con le componenti pericolose. L’adozione del software potrebbe così evitare ogni forma di responsabilità legale per tutti i produttori di stampanti 3D, dopo le polemiche sorte in vari paesi sulla realizzazione di armi homemade come quelle dell’organizzazione non profit Defense Distributed . ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 06 2013
Link copiato negli appunti