Un software per ghermirli, uno schermo per incatenarli

La nuova release dell'emulatore per C64 porta una ventata di novità nel malinconico mondo dei videogame retrò

La nostalgia può stare benissimo nel palmo di una mano: Frodo, il celebre emulatore di Commodore 64 si aggiorna alla versione 1.5 ed è ora compatibile con gli smartphone che montano come OS Symbian S60 3rd edition.

Arricchito dalla libreria Bilbo, il nuovo emulatore supporta anche nuove funzionalità , tra cui la possibilità di visualizzare la tastiera sullo schermo, il supporto per la vibrazione e la completa interazione con l’accelerometro presente in alcuni dispositivi: grazie a questa implementazione è possibile giocare muovendo lo smartphone come se fosse il volante di un’auto.

Il nuovo Frodo è l’ennesimo porting dell’omonimo predecessore creato da Christian Bauer , effettuato da Hannu Viitala. Il programma continua ad essere disponibile gratuitamente dal sito dell’autore, eccezion fatta per la libreria Bilbo, che è donationware: per averla basterà versare del denaro nell’account Paypal dell’autore, il quale provvederà in seguito ad inviare via email il file.zip contenente Bilbo.

Il restyling di Frodo rappresenta l’ennesima evoluzione di un settore, quello degli emulatori, che è ormai in grado di supportare molte delle vecchie e gloriose console del passato, dalle storiche macchine di casa Nintendo a quelle di SEGA, passando per il MAME, l’emulatore di videogame coin-op, i classici arcade da bar.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lele1086 scrive:
    musica gratis
    volendo si può scaricare gratis dai siti che mi mandano 30 secondi di pubblicità e così buonanotte a tutti
  • francososo scrive:
    come dico un mio amico
    come dico un mio amico :" Mafia Italia, solo musica italiana!" Ed è proprio vero ! :o :oOddio che paese del caxxo ! (anonimo)(anonimo)(anonimo)
  • Giusta Punizione scrive:
    Investire in Italia porta solo ......
    Questa è la punizione di aver investitoin Italia, l'unica REpubblica dove unolavora e 20 ne lucrano.NON INVESTITE IN ITALIA !Scrivi il codice antispam:984688
  • pessimismo e fastidio scrive:
    E non basta...
    L'associazione otorinolarigoiatri ha diritto al giusto riconoscimento economico, non dimenticate che per ascoltare la musica che vi rende tanto felice utilizzate le orecchie.NON FATE I FURBI EH!! :(
  • Stever scrive:
    Burocrazia ed ancora burocrazia !
    Un povero Cristo che cerca di inventarsi un lavoro senza ricorrere alle solite raccomandazioni (magari perchè non ne ha) in Italia si scontra sempre in una bucocrazia complicata fatta di cavilli e mille soggetti e sotto-soggetti che vogliono la loro fetta e se sbagli ZAK ! ti tagliano le p... Ritengo che sia giusto pagare (bisogna poi vedere quanto...)tutti i soggetti coinvolti nella "produzione" della musica ma che ne occupi un ente solo tipo la SIAE ! Io che decido di vendere musica pago ad esempio la SIAE e basta, sarà poi questa che distribuirà i soldi come meglio crede tra autori, connessi e contro-c...connessi ! Così io penso solo a far decollare al meglio la mia attività senza paura di scordare nulla, pago le gabelle che mi obbligano a pagare e basta...che ognuno faccia il suo lavoro !Io stesso in gioventù mi è venuto spesso in mente di aprire una attività "nuova" (nel senso di diversa da quelle tradizionali ma neanche tanto) e una volta ci ho provato sul serio ma mi sono scontrato con mille leggi e cavilli, mille incertezze (e anche informazioni contrastanti o incomplete) tanto alla fine, dopo giorni persi, da rinunciare per l'impossibilità di essere sicuro di venirne a capo !-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 gennaio 2009 15.34-----------------------------------------------------------
  • vday scrive:
    La SOLITA BUROCRAZIA ITALIOTA.....
    Perchè in itaglia BISOGNA PAGARE a Tizio, Caio ecc...... poi spunta fuori Sempronio che anche LUI vuole soldi???????BASTA con questi PARASSITI!!!!!!Gli AUTORI CREINO E DISTRIBUISCANO LORO la musica e SICURAMENTE GUADAGNERANNO DI PIU'!!!! 8)
  • XYZ scrive:
    Punito perchè non pagava il pizzo...
    Come da titolo.
    • ... scrive:
      Re: Punito perchè non pagava il pizzo...
      È una vergogna, questi ladri schifosi pretendono dei soldi per nulla!!!La SIAE e tutte quelle dannate aziende ladre che le girano attorno esistono SOLO per XXXXXXX soldi alla gente.Bisognerebbe fare una rivolta contro la sede della SIAE... Non devono esistere certe cose, è davvero un pizzo legalizzato...Vergognatevi, siete solo dei ladri figli di.......
    • francososo scrive:
      Re: Punito perchè non pagava il pizzo...
      pare ovvio , la Siae è un'altro caso di mafia legalizzata e conclamata !
  • Ricky scrive:
    Strambo..
    Dunque, la notizia e' stata riportata nuda e cruda.Nessuna flessione verso un qualsivoglia giudizio in merito alla questione.Interessante...normalmente chi riporta notizie ci infila "del suo" dando una deriva alla notizia, invitanto chi la legge a percorrere una strada ben precisa invece di maturare in solitudine un pensiero in merito al fatto.Quella della INTERPRETAZIONE e' una discussione delicata,la notizia andrebbe riportata cosi':i fatti punto e basta!Alla gente il compito di analizzare e filtrare, farsi una propia considerazione per interpretarla.Oramai in Tv o sui giornali questa cosa e' IMPOSSIBILE, un po perche' sono tutti sotto controllo, un po perche' la notizia VENDE MEGLIO se GESTITA in maniera opportuna.Tralasciamo il fatto che alcune notizie NON appaiono nemmeno, tanto per non sbagliarsi.Qui abbiamo una notizia, interessa?Si? no? e chissenefrega... e' un fatto accaduto che mette in luce quante menate si debba affrontare per vendere una cosa che e' stata creata da un tipo e da lui incisa ma che e' proprieta' di ALTRI e che costoro hanno una bella ragnatela di porcherie costruita per succhiare soldi e non produrre NULLA.I parassiti, appunto...Questo e' quello che ci vedo, voi che ci vedete?
  • H5N1 scrive:
    Il futuro?
    Autodistribuzione.Funcool'o la distribuzione.
  • fra Martino scrive:
    siae e scf: si getta la maschera
    ecco la verità! dei diritti d'autore importa relativamente. interessano soprattutto i diritti connessi.come andiamo ripetendo da tempo, probabilmente si usano gli interessi degli autori per difendere quelli degli editori.in ambito dei diritti hanno nuovamente esagerato. occorre chiarezza e importi da corrispondere ragionevoli (largamente inferiori a quelli versati oggi).altrimenti tutto sotto CC!
  • giagia scrive:
    Ma i diritti di chi ha inventato .......
    Bisogna pagare poi i diritti a chi ha inventato la musica,le onde radio,la notazione musica, gli stumenti usati per eseguire i pezzi, i vestidi dei discografici etc...
  • Bool scrive:
    Re: Secondo me e' assurdo
    - Scritto da: Lorenzo
    Ora se l'autore che ha inciso il brano ha diritto
    ad essere remunerato ( e su questo non ci piove )
    ... perche' lo deve essere anche chi ha
    registrato la traccia e soprattutto perche' la
    riproduzione della traccia deve essere
    autorizzata da quest'ultimo anziche' dall'autore
    ?
    Perché l'autore e l'esecutore spesso sono due cose diverse. Se paghi i diritti d'autore non paghi anche un compenso a chi si è fatto il mazzo per eseguire quel pezzo.
    • panda rossa scrive:
      Re: Secondo me e' assurdo
      - Scritto da: Bool

      Perché l'autore e l'esecutore spesso sono due
      cose diverse. Se paghi i diritti d'autore non
      paghi anche un compenso a chi si è fatto il mazzo
      per eseguire quel
      pezzo.Bella XXXXXXXta!Si puo' dire?Io faccio il programmatore: l'equivalente del performer in ambito musicale.Il compositore scrive lo spartito, il performer esegue.L'analista scrive il progetto (lasciamo perdere come...) il programmatore trasforma in codice.Perche' a me non mi pagano i diritti di performer ma solo le ore di lavoro?
      • di passaggio scrive:
        Re: Secondo me e' assurdo
        probabilmente xkè tu sei un impiegato dell'azienda in cui lavoro (altresì detto, "operaio"... nn è una critica contro di te, ma contrò la realtà), x cui non sei proprietario intellettuale di un bel niente.
      • Lorenzo scrive:
        Re: Secondo me e' assurdo
        Non mi sono spiegato , va bene il performer ma qui i diritti si esendono a chi mette il suono sul supporto e l'opera e' sua e non del performer , tanto e' vero che non e' il perfomer ad autorizzarne la riproduzione al pubblico .
  • Pino scrive:
    Bella musica free? Cercate qui
    Ce n'è per tutti i gusti e a tonnellate:http://www.artistserver.comAlla facciazza della SIAECiao ;-)
    • Super_Treje scrive:
      Re: Bella musica free? Cercate qui
      Anche qui : http://www.p2pforum.it/forum/forumdisplay.php?f=126 :D :p O)
    • rockroll scrive:
      Re: Bella musica free? Cercate qui
      - Scritto da: Pino
      Ce n'è per tutti i gusti e a tonnellate:

      http://www.artistserver.com

      Alla facciazza della SIAE
      Ciao ;-)GODOoooo
  • Leo scrive:
    FIMI?!?
    Ragazzi, scusatemi, prendo uno stralcio dallo statuto di FIMIART. 1 - COSTITUZIONE SEDE DENOMINAZIONETra le imprese produttrici di dischi e nastri portanti la registrazione di suoni e/o immagini (e più in generale di fonogrammi e/o videogrammi) musicali è costituita l'Associazione di categoria denominata: "Federazione Industria Musicale Italiana", in forma abbreviata F.I.M.I.Mi spiegate che cosa ha PRODOTTO la FIMI sull'MP3? Che spese ha avuto per produrre quell'MP3? Okay han prodotto il CD e/o il supporto ma la distribuzione non l'ha fatta FIMI. L'ha fatta quel povero Cristo.Dunque dovrei pagare una tassa a st'associazione per aver prodotto un qualcosa di digitale, dei bit?!? Sbaglio o già le case discografiche hanno un TOT di guadagno dalla produzione del brano, e dallo sfruttamento dei diritti sullo stesso?Mah, mi piacerebbe avere delle delucidazioni in merito...
  • Morpheus255 scrive:
    Ma dov'è la notizia?
    Come oggetto, 'ndò stà?E' piuttosto ovvio che la vendita di file debba essere autorizzata anche dai produttori (art. 72) ....Anzi, per come si dovrebbe procedere, prima ci deve essere il "nulla osta" dei produttori a cui fa seguito la licenza SIAE e la SIAE dovrebbe verificare la sussistenza dei giusti presupposti.In ogni caso, spero che sti signori chiudano. In miniera!
  • The_GEZ scrive:
    Siamo in Secondo Grado
    Ciao a Tutti !Ora bisognerà attendere il giudizio della Cassazione oppure il tizio ha accettato la sentenza di appello ?
    • Gamba di Legno scrive:
      Re: Siamo in Secondo Grado
      - Scritto da: The_GEZ
      Ora bisognerà attendere il giudizio della
      Cassazione oppure il tizio ha accettato la
      sentenza di appello
      ?La prima
      • Bool scrive:
        Re: Siamo in Secondo Grado
        Comunque il venditore perderà.Se io scrivo un pezzo e uno paga i diritti d'autore, lui può suonare il mio pezzo, registrarlo, vendere la sua registrazione e così via.Se io scrivo un pezzo e una casa discografica spende soldi per farmelo registrare in uno studio al modico costo di migliaia di euro al giorno, non è che il primo XXXXX che passa si può prendere la registrazione, venderla online, guadagnarci e sperare di cavarsela.
        • aZZ scrive:
          Re: Siamo in Secondo Grado
          Che incredibile sciocchezza che hai detto.Tu sostieni quello che le leggi non arrivano ad esplicitare:- l'autore non vale un tubo- la musica non vale un tubo- cio' che vale sono i soldi spesi nella registrazione e nel marketing ed e' questo che non si puo' rubare mica la canzone !
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Siamo in Secondo Grado
          - Scritto da: Bool
          Comunque il venditore perderà.

          Se io scrivo un pezzo e uno paga i diritti
          d'autore, lui può suonare il mio pezzo,
          registrarlo, vendere la sua registrazione e così
          via.

          Se io scrivo un pezzo e una casa discografica
          spende soldi per farmelo registrare in uno studio
          al modico costo di migliaia di euro al giorno,
          non è che il primo XXXXX che passa si può
          prendere la registrazione, venderla online,
          guadagnarci e sperare di
          cavarsela.Quanto costerebbe uno studio di registrazione alla major? migliaia di euro? Facendo il conto del numero di incisioni annuali sarà tanto se il singolo brano gli costa 10 euro!Con 2000 euro ad esagerare ti puoi fare uno studio semiprofessionale in casa tua!
          • rockroll scrive:
            Re: Siamo in Secondo Grado
            Quanto costerebbe uno studio di registrazione alla major? migliaia di euro? Facendo il conto del numero di incisioni annuali sarà tanto se il singolo brano gli costa 10 euro!Con 2000 euro ad esagerare ti puoi fare uno studio semiprofessionale in casa tua! Esistono software magnifici di cui non posso fare il nome che provvedono a TUTTO in composizione musicale, in modo praticamente perfetto, ti permettono volendo di fare TUTTO da zero, addirittura da solo e senza strumenti (meglio averla una chitarra elettrica, perchè è l'unico strumento non ben imitato dai sintetizzatori), costano poche decine di euro e girano perfettamente su HW anche di dieci anni fà! Il risultato è comunque a livello professionale, se sei davvero bravo , alla faccia di tutti i "musicisti" parrucconi italioti!
    • Pillo Lon scrive:
      Re: Siamo in Secondo Grado
      In ogni caso la cassazione non giudica nel merito ma solo sulla "forma" del procedimento quindi non sperate che possa ribaltare ciò che questa sentenza ha decretato.
      • tuba scrive:
        Re: Siamo in Secondo Grado
        sicuro? basta trovare un cavillo per invalidare una prova et voilà che l'assoluzione è servita
        • Il Trattore scrive:
          Re: Siamo in Secondo Grado
          Mi dispiace, quello capita soltanto a poche persone che si possono permettere di cambiare le leggi. A tutti i poveri mortali non è permesso tutto ciò.
  • Zio scrive:
    Io la ascolto solo alla radio...
    ...per tutto il resto il mondo è pieno zeppo di bellissima musica Creative Commons! Non me ne frega proprio niente della musica depositata in siae, il mio archivio me lo costruisco con musica libera che spesso è anche di qualità nettamente migliore.
  • Enjoy with Us scrive:
    Allora miei cari paladini dei DRM....
    .... come la mettiamo?Lo vedete che l'unica possibilità per il consumatore è usare il P2P, le leggi esistenti purtoppo sono fatte solo per tutelare una delle parti e se non basta la legge ci si mettono pure i giudici a cavillare!L'unico modo per un comune cittadino per godere di opere multimediali senza svenarsi è quindi quello di scaricare via P2P, questi signori devono fallire!
    • infame scrive:
      Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
      - Scritto da: Enjoy with Us
      .... come la mettiamo?
      Lo vedete che l'unica possibilità per il
      consumatore è usare il P2P, le leggi esistenti
      purtoppo sono fatte solo per tutelare una delle
      parti e se non basta la legge ci si mettono pure
      i giudici a
      cavillare!
      L'unico modo per un comune cittadino per godere
      di opere multimediali senza svenarsi è quindi
      quello di scaricare via P2P, questi signori
      devono
      fallire!speriamo allora che fallisca anche la società per cui lavori tu, così, per par condicio.....sempre che anche tu non sia il solito bamboccio che campa sulle spalle di mamma e papà, naturalmente!
      • Jack Brush scrive:
        Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
        Ha ragione devono fallire. Io non sono un bamboccio.L'unico sistema per mettere fine a queste XXXXXte, si avrà solo con il fallimento dei grandi poteri di controllo.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
        - Scritto da: infame
        - Scritto da: Enjoy with Us

        .... come la mettiamo?

        Lo vedete che l'unica possibilità per il

        consumatore è usare il P2P, le leggi esistenti

        purtoppo sono fatte solo per tutelare una delle

        parti e se non basta la legge ci si mettono pure

        i giudici a

        cavillare!

        L'unico modo per un comune cittadino per godere

        di opere multimediali senza svenarsi è quindi

        quello di scaricare via P2P, questi signori

        devono

        fallire!


        speriamo allora che fallisca anche la società per
        cui lavori tu, così, per par
        condicio...

        ..sempre che anche tu non sia il solito bamboccio
        che campa sulle spalle di mamma e papà,
        naturalmente!Io non vengo pagato per le mie prestazioni fino a 70 anni dalla mia (spero lontana) morte! E penso proprio che il mio lavoro sia un tantino più importante di uno che strimpella uno strumento!
        • pippo scrive:
          Re: Allora miei cari paladini dei DRM....


          speriamo allora che fallisca anche la società
          per

          cui lavori tu, così, per par

          condicio...



          ..sempre che anche tu non sia il solito
          bamboccio

          che campa sulle spalle di mamma e papà,

          naturalmente!


          Io non vengo pagato per le mie prestazioni fino
          a 70 anni dalla mia (spero lontana) morte! E
          penso proprio che il mio lavoro sia un tantino
          più importante di uno che strimpella uno
          strumento!Se è così facile facci sentire quanto sei bravo a suonare... :DP.S. se non ti piace il lavoro dei musicisti nessuno ti obbliga a comprarlo!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
            - Scritto da: pippo


            speriamo allora che fallisca anche la società

            per


            cui lavori tu, così, per par


            condicio...





            ..sempre che anche tu non sia il solito

            bamboccio


            che campa sulle spalle di mamma e papà,


            naturalmente!





            Io non vengo pagato per le mie prestazioni fino

            a 70 anni dalla mia (spero lontana) morte! E

            penso proprio che il mio lavoro sia un tantino

            più importante di uno che strimpella uno

            strumento!
            Se è così facile facci sentire quanto sei bravo a
            suonare...
            :D
            P.S. se non ti piace il lavoro dei musicisti
            nessuno ti obbliga a
            comprarlo!Io non sto dicendo che sia facile o meno suonare, ma che esistono tanti lavori molto più importanti e gravidi di responsabilità e assai peggio pagati!O forse mi vuoi dire che fare il medico sia più facile che fare una canzone o ancora progettare un ponte sia una bazzecola!Ma non mi risulta che i lavoratori di queste due categorie tanto per fare un'esempio possano pretendere delle royalty sulle loro attività!Quello che sto cercando di far capire è che attualmente la nostra legislazione non è equilibrata in quanto difende in modo eccessivo i diritti di una parte a scapito di tutti gli altri!Fai una canzone, bene bravo, fai dei concerti ed esigi un biglietto, posso arrivare a concepire una royalty per un periodo limitato (5-10 anni), ma poi perchè uno dovrebbe campare di rendita per il resto della sua vita e probabilmente di quella dei suoi nipoti?
      • rockroll scrive:
        Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
        @infame:Ognuno è libero di scegliere la società per cui lavorare, e se uno se la sceglie così "infame" (mai termine fu più appropriato), poi non si lamenti che tutti o quasi se ne augurino il fallimento...
    • ruppolo scrive:
      Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
      - Scritto da: Enjoy with Us
      .... come la mettiamo?Quale sarebbe il problema? Che non usi iTunes? È una tua scelta.
      Lo vedete che l'unica possibilità per il
      consumatore è usare il P2P, le leggi esistenti
      purtoppo sono fatte solo per tutelare una delle
      parti e se non basta la legge ci si mettono pure
      i giudici a
      cavillare!
      L'unico modo per un comune cittadino per godere
      di opere multimediali senza svenarsi è quindi
      quello di scaricare via P2P, questi signori
      devono
      fallire!Io compro brani da iTunes a 99 centesimi cadauno, e non mi sento svenato per questo. E sono il regola con la Legge.E non sono mai stato limitato dal DRM nella fruizione di quanto ho pagato.
      • Di_ME scrive:
        Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
        Sisi aspetta il giorno che ti si rompe l'ipod o che lo vuoi cambiare con un modello nuovo, che itunes ti impedira' di trasferire le tue 500 tracce pagate 99centesimi l'una (per un totale di 495 euro) con una finestra che recita qualcosa di simile a: "non possiedi i diritti per la copia di questa traccia"... Dopo e tuoi DRM che non hanno mai dato fastidio li maledirai.Mi e' gia' sucXXXXX 2 volte con persone che oltre ad avere winzoz da formattare che non funzionava piu' avevano comprato l'ipod nuovo con lo schemo a colori che vedi i film e la manina che ti fa la s3g4 e che volevano spostare tutta la musica che avevano sull'ipod vecchio al nuovo... itunes non ti permette di trascinare file da un'ipod all'altro e se tiri fuori le traccie dal primo a mano poi cerchi di buttarle dentro al secondo itunes ti mostra quel bel messaggi, a volte non su tutte le traccie ma sulla maggiorparte.Tientelimo stretti i tuoi innocui DRM, intato io al negozio lo spiego a tutti quelli che vogliono l'ipod, consiglio di comprare prodotti alternativi o almeno di non comprare musica perche' ti fottono con i DRM.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
          - Scritto da: Di_ME
          Sisi aspetta il giorno che ti si rompe l'ipod o
          che lo vuoi cambiare con un modello nuovo, che
          itunes ti impedira' di trasferire le tue 500
          tracce pagate 99centesimi l'una (per un totale di
          495 euro) con una finestra che recita qualcosa di
          simile a: "non possiedi i diritti per la copia di
          questa traccia"... Dopo e tuoi DRM che non hanno
          mai dato fastidio li
          maledirai.

          Mi e' gia' sucXXXXX 2 volte con persone che oltre
          ad avere winzoz da formattare che non funzionava
          piu' avevano comprato l'ipod nuovo con lo schemo
          a colori che vedi i film e la manina che ti fa la
          s3g4 e che volevano spostare tutta la musica che
          avevano sull'ipod vecchio al nuovo... itunes non
          ti permette di trascinare file da un'ipod
          all'altro e se tiri fuori le traccie dal primo a
          mano poi cerchi di buttarle dentro al secondo
          itunes ti mostra quel bel messaggi, a volte non
          su tutte le traccie ma sulla
          maggiorparte.

          Tientelimo stretti i tuoi innocui DRM, intato io
          al negozio lo spiego a tutti quelli che vogliono
          l'ipod, consiglio di comprare prodotti
          alternativi o almeno di non comprare musica
          perche' ti fottono con i
          DRM.Scusa, solitamente uno che usa itunes ha tutta la sua bella libreria musicale che mette sul ipod. Qundi uno che si compra ipod nuovo solitamente carica la musica sul suo itunes.Comunque non è impossibile traferire i brani da un ipod all'altro. Non è un DRM ma la Apple volutamente non ha previsto la cosa per evitare le ire delle major. Comunque esitono software che ti esportano le tracce dall'ipod.Comunque ora itunes vede quasi tutto senza DRM, quindi...
          • Viper scrive:
            Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
            Ricordati che l'ipod è solamente una memoria di massa, con un db interno, un player, il tutto farcito con una interfaccia usb. Di conseguenza nulla ti vieta di usarlo come un hd usb e di accedere alle sue canzoni, sono in una cartella nascosta, solamente che vengono rinominate con nomi di tipo alfanumerico nel momento in cui le carichi da itunes.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
            Esattamente, infiatti è per questo che sono spuntati come funghi, software in grado di fare il procedimento inverso.
          • Di_ME scrive:
            Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
            Infatti non avete capito niente, se ti si fotte windows (come se non capitasse mai) non hai nessuna libreria ma solo le traccie sul primo ipod... che nell'ipod ci puoi entrare come in un hd usb lo so, infatti cosi' ho fatto, peccato poi che i programmi alternativi di cui vi riempite la bocca (ad esempio floola) non e' detto che supportino sempre l'ultimo nato della famiglia infatti capitava che i programmi alternativi a itunes non supportassero l'ultimo inutile modello appena uscito che l'utente aveva voluto comprare e l'unico modo di ricaricare le traccie nel nuovo ipod era con itunes che si rifiutava di caricare 3/4 dei file estratti. Bella roba, se vuoi utenti windows accettate di buno grado questi compromessi troppo a sfavore dell'utente siate proprio messi a pecora.
          • ruppolo scrive:
            Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
            No backup? Ahi ahi ahi...Il comando di backup c'è pure in iTunes, basta volerlo...
        • ruppolo scrive:
          Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
          - Scritto da: Di_ME
          Sisi aspetta il giorno che ti si rompe l'ipod o
          che lo vuoi cambiare con un modello nuovo, che
          itunes ti impedira' di trasferire le tue 500
          tracce pagate 99centesimi l'una (per un totale di
          495 euro) con una finestra che recita qualcosa di
          simile a: "non possiedi i diritti per la copia di
          questa traccia"... Dopo e tuoi DRM che non hanno
          mai dato fastidio li
          maledirai.Queste cose le hai sognate.il DRM di Apple mi permette (scritto nero su bianco) di ascoltare la musica su un numero ILLIMITATO di iPod e iPhone.ILLIMITATO.Ed i iPod ne ho cambiati più di uno, visto che li uso dalla prima versione.Quando acquisti un nuovo iPod non fai altro che collegarlo, e iTunes ti chiede di dargli un nome e se vuoi trasferirci la tua musica (e il resto). Rispondi di si e fine delle incombenze.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Enjoy with Us

        .... come la mettiamo?

        Quale sarebbe il problema? Che non usi iTunes? È
        una tua
        scelta.
        Infatti perchè dovrei pagare 99 centesimi dei brani pure con il lucchetto DRM, quando gratis li posso scaricare facilmente con il P2P!E' illegale? Ci se ne frega! Almeno fino a quando le leggi in vigore saranno così vessatorie nei confronti dei consumatori!Ma ti pare giustificabile che i diritti d'autore durino 70 anni dalla morte dell'autore stesso? Qualsiasi altro brevetto dura molto meno!Ad esempio i brevetti sui farmaci durano solo 10 anni dalla commercializzazione del farmaco (o meglio dalla registrazione del principio attivo)Hai presente gli investimenti necessari per produrre un farmaco? No? Tieni allora presente che solo un principio attivo su mille arriva ad essere commercializzato e che l'azienda in 10 anni deve ripagarci i costi elevatissimi per la ricerca!Altro punto perchè i costi continuano ad essere così elevati? A te sembra poco 1 euro a canzone? sono circa 15 euro a CD, ma senza il supporto, a costo della tua banda e a qualità sicuramente inferiore di quella di un CD!

        Lo vedete che l'unica possibilità per il

        consumatore è usare il P2P, le leggi esistenti

        purtoppo sono fatte solo per tutelare una delle

        parti e se non basta la legge ci si mettono pure

        i giudici a

        cavillare!

        L'unico modo per un comune cittadino per godere

        di opere multimediali senza svenarsi è quindi

        quello di scaricare via P2P, questi signori

        devono

        fallire!

        Io compro brani da iTunes a 99 centesimi cadauno,
        e non mi sento svenato per questo. E sono il
        regola con la
        Legge.
        E non sono mai stato limitato dal DRM nella
        fruizione di quanto ho
        pagato.Ma se Apple per liberarti dal DRM ti richiede un ulteriore esborso e ha chiaramente lasciato intendere che il supporto al DRM sarà limitato nel tempo...
        • pippo scrive:
          Re: Allora miei cari paladini dei DRM....

          Infatti perchè dovrei pagare 99 centesimi dei
          brani pure con il lucchetto DRM, quando gratis li
          posso scaricare facilmente con il
          P2P!Fai pure ma ricorda: "dura lex sed lex" :D
          Ma ti pare giustificabile che i diritti d'autore
          durino 70 anni dalla morte dell'autore stesso?
          Qualsiasi altro brevetto dura molto
          meno!
          Ad esempio i brevetti sui farmaci durano solo 10
          anni dalla commercializzazione del farmaco (o
          meglio dalla registrazione del principio
          attivo)A me sembra di VENTI (già il doppio)
          Hai presente gli investimenti necessari per
          produrre un farmaco? No? Tieni allora presente
          che solo un principio attivo su mille arriva ad
          essere commercializzato e che l'azienda in 10
          anni deve ripagarci i costi elevatissimi per la
          ricerca!Hai presente gli investimenti per produrre un brano decente?Hai una vaga idea di quanti brani vengono prodotti prima di ottenere un sucXXXXX? :D
          Altro punto perchè i costi continuano ad essere
          così elevati? A te sembra poco 1 euro a canzone?
          sono circa 15 euro a CD, ma senza il supporto, a
          costo della tua banda e a qualità sicuramente
          inferiore di quella di un
          CD!
          Non ti piace? NON comprarli!Non certo stiamo parlando di beni di prima necessità.
        • ruppolo scrive:
          Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Infatti perchè dovrei pagare 99 centesimi dei
          brani pure con il lucchetto DRM, quando gratis li
          posso scaricare facilmente con il
          P2P!E io perché dovrei lavorare quando posso rubarti i tuoi soldi?
          E' illegale? Ci se ne frega! Almeno fino a quando
          le leggi in vigore saranno così vessatorie nei
          confronti dei
          consumatori!Ah be allora mi pare inutile continuare questa conversazione.
          Ma ti pare giustificabile che i diritti d'autore
          durino 70 anni dalla morte dell'autore stesso?
          Qualsiasi altro brevetto dura molto
          meno!
          Ad esempio i brevetti sui farmaci durano solo 10
          anni dalla commercializzazione del farmaco (o
          meglio dalla registrazione del principio
          attivo)
          Hai presente gli investimenti necessari per
          produrre un farmaco? No? Tieni allora presente
          che solo un principio attivo su mille arriva ad
          essere commercializzato e che l'azienda in 10
          anni deve ripagarci i costi elevatissimi per la
          ricerca!Allora non vedo il problema: i farmaci, che sono più importanti della musica, sono regolamentati in modo da non danneggiare i cittadini.La musica... ma che te frega? Se non ti va di pagare 99 centesimi un brano, suonatelo e cantatelo. Come? Non sei capace? E allora cosa rompi i XXXXXXXX?
          Altro punto perchè i costi continuano ad essere
          così elevati? A te sembra poco 1 euro a canzone?A me sembra giusto: dura molto di più di un caffè.
          sono circa 15 euro a CD, ma senza il supporto, a
          costo della tua banda e a qualità sicuramente
          inferiore di quella di un
          CD!Io non ascolto il supporto ma la musica. Del supporto non me ne frega nulla. È come il piatto su cui mangio: mangio e pago la bistecca, non il piatto.Quanto alla qualità, tu cosa ne sai della qualità di un AAC a 128 o 256kbit? ZERO TONDO.
          Ma se Apple per liberarti dal DRM ti richiede un
          ulteriore esborso Ma a me non interessa liberarmi del DRM: non mi crea alcun problema.
          e ha chiaramente lasciato
          intendere che il supporto al DRM sarà limitato
          nel
          tempo...TU hai inteso così. Ma solo perché sei prevenuto. E poi non capisco nemmeno perché scrivi, hai già dichiarato in passato che non hai player mp3, quindi sei tagliato fuori da quella che è la musica online.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Allora miei cari paladini dei DRM....
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Infatti perchè dovrei pagare 99 centesimi dei

            brani pure con il lucchetto DRM, quando gratis
            li

            posso scaricare facilmente con il

            P2P!

            E io perché dovrei lavorare quando posso rubarti
            i tuoi
            soldi?


            E' illegale? Ci se ne frega! Almeno fino a
            quando

            le leggi in vigore saranno così vessatorie nei

            confronti dei

            consumatori!
            Ah be allora mi pare inutile continuare questa
            conversazione.


            Ma ti pare giustificabile che i diritti d'autore

            durino 70 anni dalla morte dell'autore stesso?

            Qualsiasi altro brevetto dura molto

            meno!

            Ad esempio i brevetti sui farmaci durano solo 10

            anni dalla commercializzazione del farmaco (o

            meglio dalla registrazione del principio

            attivo)

            Hai presente gli investimenti necessari per

            produrre un farmaco? No? Tieni allora presente

            che solo un principio attivo su mille arriva ad

            essere commercializzato e che l'azienda in 10

            anni deve ripagarci i costi elevatissimi per la

            ricerca!

            Allora non vedo il problema: i farmaci, che sono
            più importanti della musica, sono regolamentati
            in modo da non danneggiare i
            cittadini.Ah... interessante teoria, quindi se una cosa è importante è giusto limitare i diritti del produttore, mentre se è di scarsa importanza allora è giusto ultratutelarli!Aggiungo Io allora che pensino da soli a tutelarsi, visto che si tratta di un campo poco importante non vedo perchè lo stato debba spendere soldi con controlli vari sui cittadini (quegli stessi cittadini che pagano le tasse) per favorire i produttori di un bene per tua stessa ammissione di secondaria importanza!
            La musica... ma che te frega? Se non ti va di
            pagare 99 centesimi un brano, suonatelo e
            cantatelo. Come? Non sei capace? E allora cosa
            rompi i
            XXXXXXXX?Ah ma Io mica chiedo interventi a destra e a sinistra, mica invoco l'aiuto dello stato, m i limito a scaricare via P2P, tanto trattandosi di generi di scarsa importanza...


            Altro punto perchè i costi continuano ad essere

            così elevati? A te sembra poco 1 euro a canzone?
            A me sembra giusto: dura molto di più di un caffè.
            Un euro lo paghi al Bar, a casa tua un Caffè male che ti vada costerà 15 centesimi!Io le canzoni non le ascolto al bar ma a casa mia o per strada e la maggior parte delle volte le ascolto alla radio!Torno a ribadire che 15 euro per un CD che ti devi scaricare da internet a spese tue e masterizzare sempre a spese tue, per di più con pure dei vincoli DRM è CARO!

            sono circa 15 euro a CD, ma senza il supporto,
            a

            costo della tua banda e a qualità sicuramente

            inferiore di quella di un

            CD!
            Io non ascolto il supporto ma la musica. Del
            supporto non me ne frega nulla. È come il piatto
            su cui mangio: mangio e pago la bistecca, non il
            piatto.
            Quanto alla qualità, tu cosa ne sai della qualità
            di un AAC a 128 o 256kbit? ZERO
            TONDO.Si tratta di formati audio definiti lossy, ossia con perdita di qualità, al contrario dei wav! Quindi a meno di campionamenti molto superiori a quelli di un wav e l'uso di compressioni molto conservative sono per definizione di qualità peggiore! Che poi con un ipod, specie con le cuffie originali uno non se ne renda conto è un'altro paio di maniche!


            Ma se Apple per liberarti dal DRM ti richiede un

            ulteriore esborso
            Ma a me non interessa liberarmi del DRM: non mi
            crea alcun
            problema.
            Ben strano questo DRM di Apple, a sentirti non introduce alcun vincolo sull'utilizzo dei brani musicali, peccato che tutti gli altri dicano cose diverse e che guarad caso sia indispensabile sempre utilizzare il loro software proprietario!Ti auguro di non avere mai problemi al tuo pc, potresti fare delle scoperte amare sui reali limiti del DRM Apple!

            e ha chiaramente lasciato

            intendere che il supporto al DRM sarà limitato

            nel

            tempo...
            TU hai inteso così. Ma solo perché sei prevenuto.No così hanno inteso tutti! Si aspettano solo l'annuncio ufficiale che ratifichi l'abbandono della piattaforma o sei tanto credulone da pensare che un'azienda conservi a tempo indefinito una piattaforma che ha già dismesso per le vendite future?
            E poi non capisco nemmeno perché scrivi, hai già
            dichiarato in passato che non hai player mp3,
            quindi sei tagliato fuori da quella che è la
            musica
            online.Ma quando mai?Non ho mai avuto un Ipod, perchè ho preferito risparmiare e prendere un clone cinese a 30 euro a fine 2006! Ma è pur sempre un player mp3!Che fai ti dimentichi anche dei post dove fai le tue solite polemiche sterili su quanto migliori siano i prodotti Apple?
  • Schifato scrive:
    Vai di Mulo!
    In release gente!
    • nope scrive:
      Re: Vai di Mulo!
      - Scritto da: Schifato
      In release gente!No no, amico.Il release usalo per i file rari o che possiedi solo tu.Per il resto, lascia fare al "Donkey".
  • Pappone scrive:
    La società de li magnaccioni
    Doveva pagare pure il XXXXXXXXX per la protezione...
  • chojin scrive:
    FIMI,SIAE.. vanno abolite.
    E' l'unico modo per creare del capitalismo in un'industria che non funziona ed è messa peggio delle banche, totalmente priva di trasparenza.
  • Peppe scrive:
    Repubblica delle banane e fichi d'india
    Cioe', se un tale si fa finanziare le sue aziende dalla mafia, corrompe la guardia di finanza per rubarsi delle aziende e attenta alla democrazia dello Stato solo per non farsi arrestare, diventa presidente del consgilio e tutti lo onorano e chi cerca di processarlo e' comunista. Se un povero cristo cerca di vendere musica pagando i diritti ad una associazione (almeno la sua declinazione italiana) tacciata di ostacolare il progresso usando le ormai vetuste tutele legali come armi invece che come difesa, cosa succede? Viene elogiato? Ovviamente no! Viene buttato in galera per 3 mesi (cosi' mi e' sembrato di capire) e deve ovviamente pagare un pizzo.Perche'? Perche' un'altra associazione, che dovrebbe essersi ormai estinta (oppure si sarebbe dovuta adeguare ai tempi, evolvendo come fanno tutti gli organismi naturali che vogliono perpetuare la specie) doveva mangiarci sopra anche la sua fetta di torta.Andare a lavorare no, vero? Troppo difficile cambiare, bisogna pensare, investire in ricerca, reinventarsi, mettere a capo gente nuova e mandare in pensione vecchi maiali visceralmente attaccati al mero profitto (10 euro valgono piu' della dignita') e alle loro poltrone. Meglio leccare il XXXX ai politici, costa meno e rende di piu'.Il giudice ha praticamente scritto un elogio alla pirateria. Vuoi fare le cose legalmente? Allora vai in galera e paghi, perche' se il nobile feudatario non ti ha conXXXXX la sua serenissima benedizione allora sei un fuorilegge, esattemente come chi, il nobile feudatario lo manda direttamente affanXXXX.Piena solidarieta' a C.T. questo insegna che rispettare SIAE ed altri organismi non paga mai e mai paghera' finche' la loro mentalita' non si sara' finalmente evoluta.
    • chojin scrive:
      Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
      - Scritto da: Peppe
      Cioe', se un tale si fa finanziare le sue aziende
      dalla mafia, corrompe la guardia di finanza per
      rubarsi delle aziende e attenta alla democrazia
      dello Stato solo per non farsi arrestare, diventa
      presidente del consgilio e tutti lo onorano e chi
      cerca di processarlo e'
      comunista.Ci mancava la solita XXXXXta contro Berlusconi. Quanto siete ripetitivi. Indottrinati all'inverosimile. Se vi dicono che le mucche sono rosa e volano voi ci credete perchè così dice il partito "intellighente"
      • Peppe scrive:
        Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
        Berlusconi puo' essere fuoriluogo in questo contesto, hai ragione, ma i fatti che lo riguardano li han detti i giudici, non io, prenditela con loro e con quelle leggi che pretendono di far finire in galera chi distrugge il mercato (legge sul falso in bilancio che non ho fatto io, l'ho solo subita), chi ha legami con la mafia (Magano, mafioso comprovato, che portava a scuola i figli di Berlusconi nel '90/'80) e chi non ha timore di distruggere l'ordine dello Stato per non pagare le sue colpe (la prossima legge sulle intercettazioni, l'ultimo lodo ecc.)Quello che volevo dire e' in Italia, se un potente viola allegramente le leggi dello Stato e distrugge il civile e democratico svolgimento della vita, non solo non viene punito, viene osannato, difeso e financo acclamato dal popolo come suo salvatore (!!!). Se uno sfigato qualunque fa di tutto per rispettare le leggi viene sbattuto in galera alludendo a scuse pretestuose ed in generale paga molto piu' del soggetto descritto nella frase precedente. Non pagare un'associazione (anche se per motivi pretestuosi) e' piu' grave di sovvertire lo Stato, qui sta lo scandalo.Se poi si parla di Berlusconi o di Bassolino non me ne frega nulla, vanno sbattutti in galera tutti e due con la stessa durezza, sono entrambi mine vaganti.Se non si fosse capito, il senso della XXXXXta su Berlusconi e' quello detto nel secondo paragrafo
        • TazmanianDevil scrive:
          Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
          Ehh certo perche Prodi e combricola bella sono dei santi vero? Peccato che nessuno ne parli dei Miliardi di lire che hanno fatto " Sparire " a scapito degli investitori italiani.Eppure anche lui è stato presidente del consiglio.Vorrei ricordare a tutti che berlusconi non è stato condannato per i reati che gli sono stati contestati. Se veramente avesse corrotto la guardia di finanza, i giudici, o facesse parte della mafia, state pur tranquilli che prima o poi qualche " prova " determinante sarebbe saltata fuori.Tutto cio non è sucXXXXX. Alla fine le parole sono solo parole. Quello che conta sono i fatti e le " prove ".Non si puo' certo biasimare qualcuno che per forza di cose si deve adattare a lavorare in un sistema sXXXXX e marcio fino al midollo per poi sentirsi rinfacciare di averlo fatto. E poi indovinate chi l' ha messo in piedi sto marciume? non certo Berlusconi!!
          • aZZ scrive:
            Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
            Oh poveri parlamentari, costretti a lavorare in situazioni create da altri, si perche' ad ogni legislatura in Italia, si cambia rappresentanza.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Sveglia, questi sono gli stessi che siedono li da 15 anni se va bene.I governi hanno proprie colpe non colpe di altri.Smettetela con uno scaricabarile ignobile.Si dimostri la QUALITA' (rotfl) della politica attuale non l'incapacita' (supposta e ad ogni cambio di governo dichiarata) del precedente.
          • Bool scrive:
            Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
            Siete OT
          • gino scrive:
            Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
            - Scritto da: TazmanianDevil
            Ehh certo perche Prodi e combricola bella sono
            dei santi vero? Peccato che nessuno ne parli dei
            Miliardi di lire che hanno fatto " Sparire " a
            scapito degli investitori
            italiani.
            Eppure anche lui è stato presidente del consiglio.e chi ha detto che sono santi? solo che almeno loro non fanno tutto così spudoratamente usando le televisioni per indottrinare la gente
            Vorrei ricordare a tutti che berlusconi non è
            stato condannato per i reati che gli sono stati
            contestati. PRESCRIZIONEprima di dar fiato alle tonsille sai che vuole dire? COLPEVOLE MA NON HO FATTO IN TEMPO A BECCARTIDEPENALIZZAZIONEin italia la legge ha effetto retroattivo se contiene elementi favorevoli verso un imputato. solo se la cosa va a favore dell'imputato. e guardacaso si è depenalizzato le pene per alcuni suoi processi.
            Se veramente avesse corrotto la
            guardia di finanza, i giudici, o facesse parte
            della mafia, state pur tranquilli che prima o poi
            qualche " prova " determinante sarebbe saltata
            fuori.ma infatti le prove ci sono state. è per questo che non vuole essere intercettato. perchè le prove escono fuori.
            Tutto cio non è sucXXXXX. Alla fine le parole
            sono solo parole. Quello che conta sono i fatti e
            le " prove
            ".per l'appunto. i fatti dicono il contrario.
            Non si puo' certo biasimare qualcuno che per
            forza di cose si deve adattare a lavorare in un
            sistema sXXXXX e marcio fino al midollo per poi
            sentirsi rinfacciare di averlo fatto. E poi
            indovinate chi l' ha messo in piedi sto marciume?
            non certo
            Berlusconi!!vorrei ricordarti che craxi è il testimone di nozze di berlusca...
          • nome e cognome scrive:
            Re: Repubblica delle banane e fichi d'india

            stato condannato per i reati che gli sono stati
            contestati. Alla faccia dell'indottrinamento!Berlusconi è stato riconosciuto colpevole di diversi reati, con tanto di prove e tutto, solo che sono caduti in prescrizione!Prescrizione != AssoluzioneSe l'avessero assolto sarebbe stato innocente, invece è stato riconosciuto colpevole, solo non punibile perchè è passato troppo tempo dalla commissione del reato.Senza contare i processi che non può subire perchè si è dato l'immunita con il lodo Alfano, processi per i quali erano già belli che pronti tutti i testimoni...Ma che si vergogni!Lui, e tutti gli altri politici di destra e sinistra e tutti i partiti che hanno delinquenti nelle loro fila.Negli states ci saranno altrettanti delinquenti, ma almeno se scoprono qualcosa si dimettono... Berlusconi (e anche gli altri) vengono indagati, processati, condannati, prescritti e sono ancora li a farsi i loro porci comodi, a ciullarci i soldi a raccomandarsi le veline, a impedire la vendita di Alitalia a Air France in maniera che fallisca.. Che schifo.
          • 01234 scrive:
            Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
            sì ma leggi, ha spiegato
      • PeeBee scrive:
        Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
        - Scritto da: chojin

        Ci mancava la solita XXXXXta contro Berlusconi.
        Quanto siete ripetitivi. Indottrinati
        all'inverosimile. Lo so che fa male, ma la verità è questa, fattene una ragione.
        Se vi dicono che le mucche sono
        rosa e volano voi ci credete perchè così dice il
        partito "intellighente"Sempre meglio che farsi indottrinare da un partito "defighentie"...
      • Ale scrive:
        Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
        Non è una XXXXXta, è la semplice verità che tutti conoscono ma che ipocritamente fanno finta di non sapere.Berlusconi ha ricevuto i soldi dalla mafia e ha costruito quartieri interi all'inizio degli anni'70 (Banca Rasini di cui il di lui papà era un alto funzionario era una della banche nel nord che veniva utilizzata per il riciclaggio del denaro e l'esimio Silvio pur ammettendo di aver avuto dei finanziatori non ha mai voluto dire chi erano nemmeno a 40 anni di distanza; perché? perché era la mafia.). Successivamente si è impossessato illgalmente della Mondadori (corruzione dei giudici da parte del suo avvocato Cesare Previti che è stato pure Ministro della Repubblica). I suoi funzionari hanno a più riprese corrotto ufficiali della guardia di finanza. Mi fermo qui ma l'elenco come ben sappiamo TUTTI potrebbe continuare per giorni. Ciao.
      • gino scrive:
        Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
        - Scritto da: chojin
        Ci mancava la solita XXXXXta contro Berlusconi.per XXXXXta intendi falsità? mi sa di no visto che è tutto vero
        Quanto siete ripetitivi. a volte è l'unico modo per farsi capire
        Indottrinati all'inverosimile. Se vi dicono che le mucche sono
        rosa e volano voi ci credete perchè così dice il
        partito
        "intellighente"e sarebbe che partito? tra l'altro dimostra che non è vero
      • berto scrive:
        Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
        - Scritto da: chojin


        Ci mancava la solita XXXXXta contro Berlusconi.
        Quanto siete ripetitivi. Indottrinati
        all'inverosimile. Se vi dicono che le mucche sono
        rosa e volano voi ci credete perchè così dice il
        partito
        "intellighente"Noi no ma se a te lo dice Berlusconi tu ci crederai sicuramente altrimenti, secondo il sommo pntefice Silvio, saresti un comunista come noi
    • infame scrive:
      Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
      - Scritto da: Peppe
      Cioe', se un tale si fa finanziare le sue aziende
      dalla mafia, corrompe la guardia di finanza per
      rubarsi delle aziende e attenta alla democrazia
      dello Stato solo per non farsi arrestare, diventa
      presidente del consgilio e tutti lo onorano e chi
      cerca di processarlo e'
      comunista.
      questa è l'Italia che avete fortemente voluto, ora godetevela!
      • berto scrive:
        Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
        Eh! già avete voluto la bicicletta? e adesso pedalate e non lamentatevi !!!!!!!!!!!!!!
    • 01234 scrive:
      Re: Repubblica delle banane e fichi d'india
      è vero, è un invito a fare della pirateria, quella vera, quella col lucroio non la trovo giusta, mai trovata (e sempre detto), però se uno che vuole fare le cose per bene si becca 3 mesi di galera allora sai che ti dico? che siamo al paradosso che è meglio fare le cose per male, almeno se ti beccano la galera te la sei meritata (e nel frattempo hai fatto più soldi)paes'e mmerd'
  • Undertaker scrive:
    "Musica" italiana
    ho visto l'home page della fimi e vedo che pubblica solo cantanti italiani.Se volessi vendere musica on-line escludendo peró la musica(ccia) italiana dovrei lo stesso pagare siae e fimi ?ma se autori ed editori non sono neanche italiani perché dobbiamo mantenere queste sanguisughe ?
  • Undertaker scrive:
    Pagliacciata italiota
    Quindi si era iscritto alla siae, aveva pagato fior di diritti ed era in regola ?No ! é sbucata fuori un'altra cricca di furbastri e anche loro vogliono la loro parte !I produttori fonografici ? tutti hanno diritti da riscuotere e soldi da grattare.ecco i risultati del cercare di essere in regola in italia/bananas, peggio per loro: invece di comprare musica on line la gente continuerá a scaricarla col mulo e tanti saluti
    • spa scrive:
      Re: Pagliacciata italiota
      - Scritto da: Undertaker
      Quindi si era iscritto alla siae, aveva pagato
      fior di diritti ed era in regola
      ?
      No ! é sbucata fuori un'altra cricca di
      furbastri e anche loro vogliono la loro parte
      !
      I produttori fonografici ? tutti hanno diritti da
      riscuotere e soldi da
      grattare.

      ecco i risultati del cercare di essere in regola
      in

      italia/bananas, peggio per loro: invece di
      comprare musica on line la gente continuerá a
      scaricarla col mulo e tanti
      saluti
    • Luciano scrive:
      Re: Pagliacciata italiota
      Perchè non provi a pensare che le categorie di aventi diritto su di un brano pubblicato sono altre agli autori, compositori ed editori anche gli interpreti ed i produttori?Un interprete deve morire di fame mentre gli utenti godono del suo prodotto e qualcuno prende qualche compenso?Chi esercita una professione o un impresa che sfrutta elementi del lavoro altrui non può ignorare il sistema nel quale vive che è ben più complesso del semplice rapporto con la SIAE
  • vvvvvv scrive:
    siete dei buffoni
    siete dei buffoni
Chiudi i commenti