Un sorriso... stellare!

Non è una lightsaber, ma quasi
Non è una lightsaber, ma quasi

Se ci si fa caso, in ogni spot che presenta un nuovo spazzolino i vari figuranti scelti (dai denti bianchissimi) sono soliti utilizzarlo a secco, senza dentifricio, evitando scene che più che all’igiene orale fanno pensare all’idrofobia. Il dentifricio è una schiavitù dal sapore di mentolo cui tutti sono (o dovrebbero) essere soggetti. Liberarsene è possibile, grazie al Laser Toothbrush .

il gadget

No, non è una micro-lightsaber da borsetta. Il miracoloso aggeggio è uno spazzolino laser e non necessita di dentifricio. L’azione del raggio concentra i suoi effetti benefici sui denti, eliminando placca, tartaro e impurità senza danneggiare i denti e le gengive. Non solo: lo spazzolino laser promette di diminuirne la sensibilità, nonché di prevenire l’alito post pizza con tonno e cipolle, meglio nota come “baciamiprima”.

Il dispositivo costa circa 70 dollari ed è prodotto da Smart Miracles, un nome una garanzia. Certo, magari non aiuta a sembrare fighi come quelli delle pubblicità, ma un bel sorriso potrebbe essere un inizio.

Smart Micacles

(via Ubergizmo )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 12 2008
Link copiato negli appunti