Un super sensore nelle Cyber-shot

Sony ha lanciato le sue prime fotocamere digitali compatte ad utilizzare il sensore CMOS di nuova generazione Exmor R. Per ridurre notevolmente il rumore digitale nelle foto

Roma – Introdotti a inizio anno in alcuni modelli di videocamera HD, i giovani sensori d’immagine Exmor R di Sony hanno appena fatto il loro debutto nel mondo delle fotocamere compatte. Dichiarati fino a due volte più recettivi alla luce rispetto ai sensori CMOS tradizionali, gli Exmor R sono in grado di catturare immagini di migliore qualità, soprattutto in condizioni di scarsa luce.

il dispositivo Il “segreto” alla base dei nuovi sensori di Sony è la struttura cosiddetta back-illuminated , progettata per esporre alla luce quella che normalmente sarebbe la parte posteriore del sensore: qui si trovano i fotodiodi , ossia i minuscoli ricettori ottici che trasformano la luce in un segnale elettrico. Per raggiungere tali diodi, in un sensore CMOS classico la luce deve attraversare una fitta trama di circuiti e transistor: benché microscopici, questi componenti non sono trasparenti, bloccando di conseguenza una sostanziale quantità di luce. Per risolvere il problema, la struttura degli Exmor R è stata invertita, così da esporre direttamente alla luce lo strato di fotodiodi: in questo modo gli elementi fotosensibili possono ricevere un irraggiamento luminoso fino al 200 per cento superiore e fornire un miglior rapporto segnale/rumore, quantificato da Sony in +8 decibel (+6 dB di sensibilità e -2 dB di rumore).

In soldoni, a pari sensibilità ISO i nuovi sensori di Sony riducono il rumore digitale nelle foto del 50 per cento, consentendo alla macchina (o al fotografo, se si scatta in manuale) di utilizzare sensibilità ISO più elevate. Ciò ha diverse conseguenze positive, come quella di poter scattare con tempi più rapidi, scongiurando l’effetto mosso, o di utilizzare diaframmi più chiusi, in modo da massimizzare la profondità di campo (tipicamente richiesta per le foto di paesaggio).

Una tecnica simile a quella di Sony viene utilizzata anche da OmniVision , leader mondiale nella produzione di sistemi CMOS, che grazie ad essa ha promesso di moltiplicare la risoluzione delle fotocamere utilizzate sugli smartphone.

I sensori Exmor R ereditano dai predecessori la tecnologia ClearVid, che sfrutta speciali matrici di pixel per incrementare la risoluzione delle immagini, e la capacità di convertire i segnali elettrici in forma digitale direttamente sul chip stesso, minimizzando così la degradazione del segnale nel suo percorso dal sensore al processore d’immagine.

Sony mette un super sensore nelle Cyber-shot

Maggiori dettagli tecnici sulla tecnologia Exmor R si trovano in questo comunicato stampa dello scorso anno.

Anche altri produttori di sensori hanno progettato o stanno progettando sistemi per elevare significativamente la sensibilità dei loro sensori: tra questi c’è Kodak, che ha messo a punto speciali fotodiodi pancromatici accreditati di essere dalle due alle quattro volte più sensibili di quelli tradizionali.

I due primi modelli di fotocamere Sony Cyber-shot ad utilizzare i nuovi sensori Exmor R sono la DSC-WX1 e la DSC-TX1 , entrambe con sensore da 10,2 megapixel, supporto alla registrazione di filmati 720p, processore BIONZ, massima sensibilità di 3200 ISO e stabilizzatore ottico d’immagine.

La WX1, la più economica delle due, ha uno spessore di 20mm e monta un obiettivo Sony G 24-120mm (zoom 5x) F2,4, e un display LCD da 2,7 pollici. La TX1, con spessore di 16,5mm, monta invece un obiettivo Carl Zeiss 35-140mm (4x) F3,5-4,6 e un display tattile da 3 pollici. I prezzi sono di 350 dollari quello della WX1 e di 380 dollari quello della TX1.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il Piccolo scrive:
    Re: Il futuro è il P2P serverless
    Sie rimasto un po indietro... lol
  • jepessen scrive:
    Mah...
    Ancora non ho visto un'operazione analoga andata a buon fine... Non penso che questo faccia eccezione, con un brand fra l'altro che richiama esplicitamente la condivisione illegale (Pirate Bay è molto più esplicito di Kazaa, Napster et simila).PS: Complimenti per il restyling!!!
  • Ute scrive:
    Per me cambierà poco,..
    ...per loro ancora meno... Non ho mai coperato ne musicassette, ne CD ne VHS, da giovane non avevo i soldi per farlo, ora, di certo non li spendo per quella roba... confesso tuttavia di aver già scaricato e fruito di musica e films, bene, se questo non sarà più possibile... nessun problema, non ascolterò più musica e non guarderò più film, vivo lo stesso e vivo egualmente bene.
    • angros scrive:
      Re: Per me cambierà poco,..
      Digitale terrestre con attacco USB + HD esterno o chiave + portatile con masterizzatore = film e telefilm in buona qualità, masterizzati o visibili su computer e tv, gratis e legalmente.Si facciano pagare da qualcun altro
  • Aname scrive:
    Sunde Europarlamentare
    Avanti Brokep! Io tifo per te!
  • Gianni scrive:
    OT scusate, come faccio a...
    ...trovare il forum di ieri dove si parlava delnuovo look di Punto Informatico?
    • attonito scrive:
      Re: OT scusate, come faccio a...
      - Scritto da: Gianni
      ...trovare il forum di ieri dove si parlava del
      nuovo look di Punto Informatico?avete notato che, in percentuale di centimetri quadri di monitor, e' aumentato, e di molto, lo spazio dedicato alla pubblicita'?
      • nomege scrive:
        Re: OT scusate, come faccio a...

        quadri di monitor, e' aumentato, e di molto, lo
        spazio dedicato alla
        pubblicita'?PI e' finito, almeno quello che conoscevi.Qui alcune considerazioni che ho scritto altrove,anche perche' qui le consurano:Lo chiamano "rinnovamento del sito", e' diventatoun depliant con bing (!) a fianco al nome della testata,i commenti molto meno in evidenza di prima e moderatiin modo vergognoso, le mitiche illustrazioni diSchiavoni relegate a francobolli invisibili.E' Scomparso il menu a tendina per scorrerei "numeri precedenti" perche' un'altra bella ideae' quella di aggiornare la pagina dinamicamente quie la' e non di pubblicare un nuovo numero "numero"al giorno come prima. :-(Piu' dispersivo e dai contenuti ormai non solosuperficiali ma in larga misura costituiti de marchettepubblicitarie, gli inserzionisti presi a casoda tutto il network di Edizioni Master con effettidisgustosi come un riquadro che spicca rispetto a tutto ilresto raffigurante il faccione di Sgarbi che promuoveuna specie di cepu(!).A quando tette e culi?Se non si e' capito hanno perso un lettore! :-PConoscete qualche alternativa?L'ideale sarebbe un "Punto Informatico" del 2005-2006. :-)
        • Wolf01 scrive:
          Re: OT scusate, come faccio a...
          - Scritto da: nomege
          L'ideale sarebbe un "Punto Informatico" del
          2005-2006.
          :-)Se ti va di leggere le notizie vecchie c'è sempre webarchive con cui puoi visitare il vecchio PI :D :D
        • attonito scrive:
          Re: OT scusate, come faccio a...

          Lo chiamano "rinnovamento del sito", e' diventato
          un depliant con bing (!) a fianco al nome della
          testata,
          i commenti molto meno in evidenza di prima e
          moderati
          in modo vergognoso, le mitiche illustrazioni di
          Schiavoni relegate a francobolli invisibili.mi chiedo come mai questo tuo commento ancora non sia sparito.Evidentemente il censore e' in vacanza pure lui.
          • attonito scrive:
            Re: OT scusate, come faccio a...
            - Scritto da: attonito

            Lo chiamano "rinnovamento del sito", e'
            diventato

            un depliant con bing (!) a fianco al nome della

            testata,

            i commenti molto meno in evidenza di prima e

            moderati

            in modo vergognoso, le mitiche illustrazioni di

            Schiavoni relegate a francobolli invisibili.

            mi chiedo come mai questo tuo commento ancora non
            sia
            sparito.
            Evidentemente il censore e' in vacanza pure lui.no, no il censore c'e' eccome, mi ha appena cassato un post sul thread do W7.... mamma mia che coda di paglia...
          • nomege scrive:
            Re: OT scusate, come faccio a...


            mi chiedo come mai questo tuo commento ancora non

            sia

            sparito.

            Evidentemente il censore e' in vacanza pure lui.

            no, no il censore c'e' eccome, mi ha appena
            cassato un post sul thread do W7.... mamma mia
            che coda di
            paglia...Non riuscira' a star dietro a tutti, ma intanto ormaie' cosi'. Un addio triste, si va su slashdot, ormaitocca emigrare per tutto, lavoro, amore, e anchegiornali.
      • Wolf01 scrive:
        Re: OT scusate, come faccio a...
        quale pubblicità? O_O
      • Cinismo esasperato scrive:
        Re: OT scusate, come faccio a...
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: Gianni

        ...trovare il forum di ieri dove si parlava del

        nuovo look di Punto Informatico?
        avete notato che, in percentuale di centimetri
        quadri di monitor, e' aumentato, e di molto, lo
        spazio dedicato alla
        pubblicita'?No, non vedo pubblicità, ma vedo un look confusionario, ostico per la vista (a volte devo mettere gli occhiali da sole, sfondo chiaro e caratteri azzurrini mi fanno male agli occhi), per leggere le cazzatine da PI non credo valga la pena rovinarsi ulteriormente la vista @^ @^ @^
    • Matteo scrive:
      Re: OT scusate, come faccio a...
      Ma chi ha deciso i nuovi colori???? pessimo gusto, pessima interfaccia......
  • Ilpiccolo scrive:
    Ma cosa si continua ??
    Ma scusate, se si fanno interviste in giro, forse il 2% della popolazione mondiale sa cosa e thepiratebayMa vogliamo finirla con sta storia... che muoia portale pirata e anche GGF major & C.che la XXXXX...Portale da milioni.... ma l'avete visto... tracker torrent...sptciù...
  • LuNa scrive:
    ma pay cosa ?
    questi signori (GGF) parlano di piani, di coprire costi, di BORSA, ma di fatto non hanno nemmeno i fondi per acquisire il portale, che di fatto continua a rimanere un tracker pirata (e ci godo, fin quanto la mafia autorizzata rappresentata dalle major sarà tale)in'oltre .. anche fosse acquisito, non ho capito cosa sperano di ottenere .. pensano forse che l'enorme massa di gente che scaricava torrent dal famoso tracker sarà disposta a sottostare alle regole del capitalismo di questi signori che altro non pensano se non a comprarsi l'ennesima lamborghini alle spalle di consumatori e artisti ?sottolineo, in'oltre, che gli ultimi 'conti' delle major sono in positivo e non in perdita (basta cercare anche qui su PI) a dimostrazione del fatto che qui si vuole mangiare molto ma MOLTO di più del dovuto. rubare le opere (scaricare da p2p) non è corretto ne giusto. rubare sopra le opere (major) è corretto e giusto ?
    • XYZ scrive:
      Re: ma pay cosa ?
      - Scritto da: LuNa
      pensano forse che
      l'enorme massa di gente che scaricava torrent dal
      famoso tracker sarà disposta a sottostare alle
      regole del capitalismo di questi signori che
      altro non pensano se non a comprarsi l'ennesima
      lamborghini alle spalle di consumatori e artisti
      ?
      sottolineo, in'oltre, che gli ultimi 'conti'
      delle major sono in positivo e non in perdita
      (basta cercare anche qui su PI) a dimostrazione
      del fatto che qui si vuole mangiare molto ma
      MOLTO di più del dovuto.La Baia raggranellava tutte quelle utenze perchè era un grande "punto di riferimento" (Easy As Google) e soprattutto di incontro per tutti gli interessati al mondo del p2p, soprattutto se illegale.La forza che lo ha reso cosi diffuso è stata (ed è sempre stata) l'alta affluenza di utenze non-svedesi, il vastissimo numero di torrent, mantenuti fino a parecchio tempo dopo l' "up", e l'etica degli admin che in determinati tempi davvero non era certo restia nel far notare alle major la loro inadeguatezza esistenziale, la loro disumanità ideale, un idea chiara insomma, condivisa dalla maggior parte degli abitanti del mondo occidentale (e non), che vedono nelle major la metafora della propria decadenza e nel loro operato la simbologia di un sistema fallato e decadente oramai inadatto alle necessità di oggi. Il simbolo insomma, di un infinita schiera di piccoli ladri che rubano la cultura che viene a loro negata attraverso il mezzo della moneta. Piccoli ladri che, in un mondo di squali, rappresentano una minaccia ideale. Non una minaccia di mercato, certo.. In un mondo "economicamente" perfetto avremmo assistito all inesorabile crollo dell industria musicale, con un rinnovamento totale dei protagonisti (e dei mercati), e soprattutto avremmo assistito all assimilazione del modello associazionistico del "pirata" come applicabile anche a tante strutture sociali. Il pirata è temuto per due motivi oggigiorno: 1. Tiene stretto il coltello con i denti. 2. Non fatica molto a trovare aiuto. Ecco perchè "è vitale" per chi di turno, cercare di demolire la cosa sul nascere. Ed è proprio per questo che la "vita" della Baia è illuminante in questo senso. Quando pensate a pirati e major, non pensate a guardie e ladri, ma pensate ad una guerra aperta, ideale e globalizzata, basata sulle piattaforme (come il p2p, come wikileaks, come le proxylist e firewall avoider), basata sull influenza delle opinioni, su controllo delle informazioni, sul "quanto" e "in quanto tempo" un idea riesce ad informare ed organizzare un altissimo numero di persone. Siate soprattutto coscienti che in questa battaglia invisibile c'è in ballo il prezzo della cultura, in tempi in cui la ghettizzazione culturale, la censura, la "modifica" e un malevolo pensiero protezionista (OR oscurantista travestito da tale) stà velocemente riducendo a polvere tutte le idee e le riflessioni che neanche 10 anni fà, ereditate dagli anni '80, ci avevano sparato dritti dritti nel XXI secolo in quella che oggi come oggi sembrava davvero l'era d'oro di internet, e chiaramente non era certo tale grazie ai suoi "contenuti", o servizi, era l'ideale, lo stesso che sta scemando insieme alla baia, che da solo sarebbe bastato per annichilire molti dei concetti che ancora ci attanagliano. Che la Baia sarebbe finita prematuramente ne eravamo/ate tutti consapevoli già una settimana dopo che diventò "chiacchierata", questo dimostra che ancora il sistema che fino ad oggi ha permesso a colossi come torrentfreak, tpb, mininova, sumotorrent, di tirare avanti non è ancora perfettamente oliato. Ma per questo genere di cose, e ne sono sicuro, è sempre e solo questione di tempo. Ed è questo il punto della situazione IMHO.La libertà, in fin dei conti, in Internet viaggia di pari passo con la Pirateria. Se ne elimini una (ammesso che sia possibile) le elimini entrambe, e se perdi la libertà beh... auguri.
    • Wolf01 scrive:
      Re: ma pay cosa ?
      La questione è molto fumosa, per me stanno solo gettando sassi nel catino per fare increspare l'acqua e confondere le idee alle major... e agli utenti.Finchè resterà così, ma soprattutto finchè resterà, non vedo dove ci si deve preoccupare, si va lì a fare un giretto, si cerca il torrent desiderato e ci si mette a scaricare come prima.Tanto anche se sparisse TPB chi mi vieta di usare Google?
Chiudi i commenti