Un sventola di ventilatore

È il moltiplicatore d'aria progettato da Sir Dyson. Più efficiente e meno esoso dal punto di vista energetico. Sciccherie che si pagano

Roma – L’ultima trovata di Sir James Dyson , il vulcanico inventore britannico che già aveva donato all’umanità l’ aspirapolvere ciclonico senza sacchetto, è un ventilatore senza pale .

Per oltre un secolo milioni di eliche hanno reso meno duri interi pomeriggi d’estate passati in ufficio, luoghi pubblici o semplici abitazioni: un dispendio energetico notevole che il Dyson Air Multiplier potrebbe abbattere significativamente. Ancora più della forma inconsueta e delle specifiche tecniche colpiscono i bassi consumi, inferiori del 98 per cento rispetto ai modelli convenzionali.

Dyson Air Multiplier

Più che un ventilatore si può definire, come suggerisce il nome, un moltiplicatore d’aria : questa viene catturata da una ventola posta nella base cilindrica dello strumento e poi sparata da una fessura larga 1,3 mm che corre lunga la linea circolare dell’anello superiore. In questo modo il getto viene “amplificato” di 15 volte , con un minimo dispendio di energia.

La struttura del Dyson Air Multiplier , prodotto esclusivamente nel Regno Unito, è stata interamente realizzata in acrylontride butadiene styrene , lo stesso materiale con cui sono composti i paraurti delle automobili. Intensità e inclinazione del flusso vengono regolati manualmente, come nei più classici ventilatori.

Altra differenza fondamentale dalle normali ventole è il prezzo , che varierà tra 210€ e 230€ per i modelli da 10 e 12 pollici .

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MeX scrive:
    troll sbugiardati...
    e nessun commento... strano eh... nessuno ha davvero nulla da dire?
    • ruppolo scrive:
      Re: troll sbugiardati...
      - Scritto da: MeX
      e nessun commento... strano eh... nessuno ha
      davvero nulla da
      dire?Lasciali in pace, poverini, già sono affranti per il fatto che tutte le innovazioni tecnologiche escono da casa Apple, poi sono preoccupati su come affrontare l'aggiornamento da XP a Windows 7... è un brutto periodo, per loro!
      • NomeCognome scrive:
        Re: troll sbugiardati...
        Senza trascurare le 13 patches per coprire ben 34 falle: :Dhttp://punto-informatico.it/2726817/PI/News/microsoft-sgancia-un-grappolo-patch.aspx
    • Liosandro scrive:
      Re: troll sbugiardati...
      - Scritto da: MeX
      e nessun commento... strano eh... nessuno ha
      davvero nulla da
      dire?Si vede come anche una NON-notizia faccia scatenare i giornalisti tecnologici, quando si parla di Apple.Basta che UNA persona dica qualcosa, e subito il tamtam parte.Dovrebbe far riflettere molti troll.In pratica, anche eventuali difetti diffusi in percentuali infinitesimali, se riguardano prodotti Apple vengono amplificati in maniera abnorme.Tutto, come ho già detto, perchè si nota di più il difetto su una superficie perfetta che su una roccia rugosa.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 ottobre 2009 11.19-----------------------------------------------------------
    • p4bl0 scrive:
      Re: troll sbugiardati...
      in questo articolo c'è poco da trollare
Chiudi i commenti