Un telefonino con display bifronte

Un telefonino con display bifronte

Sarà presentato da Samsung, oggi al CES di Las Vegas, il prototipo di un display double-side in grado di trasmettere due immagini differenti in uno spessore inferiore ai tre millimetri
Sarà presentato da Samsung, oggi al CES di Las Vegas, il prototipo di un display double-side in grado di trasmettere due immagini differenti in uno spessore inferiore ai tre millimetri

Esistono già display LCD double-side, cioè che possonotrasmettere immagini sui due lati (fronte e retro), in modo speculare. Ma Samsung presenta il prototipo di un display a doppia faccia in grado di trasmettere immagini differenti, che – qualora prodotto in scala industriale – potrebbe rendere obsoleta la soluzione del doppio display (interno/esterno) per i telefoni cellulari con design “bivalve”.

Il prototipo, da 2,22 pollici, ha una risoluzione QVGA (240×320 pixel) e uno spessore di 2,6 mm. Verosimile immaginare la sua applicazione in apparecchi dallo spessore ultraridotto, che potrebbe consentire varianti più “affilate” del RAZR di Motorola e dei suoi vari emuli. Il cuore dell'innovazione introdotta da Samsung è la nuova architettura Thin-Film Transistor (TFT) “double gate”.

“Il gate – spiega Samsung – è un componente elettronico che converte il voltaggio del segnale a livello del pixel, controllando l'allineamento dei cristalli liquidi necessario alla riproduzione delle immagini sullo schermo”. I primi esemplari di schermi double-side ne avevano uno solo e riproducevano immagini speculari. Il nuovo display ne ha due, che gli consentono di proiettare due immagini differenti. Le retroilluminazione, invece, è comune ad entrambi i lati.

È previsto che il nuovo display di Samsung faccia la propria comparsa al CES (Consumer Electronics Show) che apre i battenti oggi a Las Vegas.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 01 2007
Link copiato negli appunti