Un telefonino punta alla Mecca

LG Electronics invece punta all'enorme numero di musulmani che sono già oggi utenti di telefonia mobile. E che possono essere interessati ad usare la microbussola da cellulare

Roma – Un’idea singolare dai contorni religiosi è alla base dello sviluppo di un nuovo modello di telefono cellulare da parte del secondo costruttore sudcoreano, LG Electronics. Un modello chiaramente indirizzato all’utenza musulmana.

LG ha infatti presentato un dispositivo che in tutto e per tutto ricorda un normale cellulare ma che, oltre ad essere abilitato per il GPRS, è dotato di una particolarissima bussola elettronica , un micro-dispositivo capace di “puntare” sempre nella direzione della Mecca, città santa dell’Islam.

Una foto della Mecca I musulmani praticanti, in tutto il mondo quando pregano rivolgono le preghiere proprio in direzione della Mecca ed è a loro che ha pensato LG. Vista la crescente diffusione delle reti di telefonia mobile in medio oriente e nei paesi asiatici, il mercato individuato da LG potrebbe rivelarsi enorme. Nel mondo i musulmani sono più di un miliardo.

Il prezzo del cellulare islamico sul mercato sarà di 250 dollari.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti