Un topo ammaestrato notifica le e-mail

Trust ha insegnato al suo nuovo topolino senza pallina ad avvertire dell'arrivo di nuove e-mail. Disponibile anche senza coda


Bologna – Nella sua nuova linea di topolini con e senza pallina e con e senza coda, Trust ne ha presentato uno ammaestrato per segnalare l’arrivo di nuove e-mail.

Trust sostiene che questo topo, chiamato Ami Mouse 250S Optical E-mail, è il primo mouse in grado di avvertire l’utente della presenza di nuove e-mail sul proprio account di posta. Il roditore ottico di Trust non scodinzola né squittisce, ma si illumina, facendo lampeggiare il pulsante di scroll per notificare l’arrivo di nuove e-mail. Trust Ami Mouse 250SX Wireless Optical

Trust sostiene che è possibile istruire il topo con quale frequenza deve controllare la posta, in quali giorni e su quale velocità assegnare all’intermittenza luminosa. Il suo costo è di 54.000 lire IVA inclusa.

A far compagnia al mouse lampeggiante vi è poi il modello Trust Ami Mouse 250S Optical (34.000 lire), simile al precedente ma senza funzionalità di notifica delle e-mail; l’Ami Mouse 250SX Wireless Optical (99.000 lire), che unisce la tecnologia wireless e ottica a 5 tasti dalle funzioni programmabili e ad una rotellina per lo scrolling delle pagine; e l’Ami Mouse 250S Wireless (34.000 lire), per gli amanti della pallina.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E pensare che
    negli anni 60 solo a pensare di andare sulla luna ti guardavano come un pazzo. Se qualcuno di noi è tanto + bravo di questi signori si faccia pure avanti. E' bello poter criticare il lavoro degli altri senza nenache sapere di cosa si sta parlando.Luciano
  • Anonimo scrive:
    Molto bella ma...
    Ho notato che si basa sulle reti neuronali, e tutti sappiamo che questa tecnologia è ancora molto indietro: mi sa che la precisione sarà piuttosto bassa..Insomma, un bellissimo prodotto, ancora piuttosto acerbo però...Zane - Responsabile sviluppo e promozione "Zane & Friends Site" http://zanezane.net
    • Anonimo scrive:
      Re: Molto bella ma...

      Insomma, un bellissimo prodotto, ancora
      piuttosto acerbo però...Deve ancora uscire, non ci sono prove e gia' stai a criticarlo? un veggente!
    • Anonimo scrive:
      Re: Molto bella ma...
      Ma cosa ne sai!!!!!!Prima si testa, poi si parla!
    • Anonimo scrive:
      Re: Molto bella ma...
      Secondo me, anche se funzionasse non mi sembra di grossa utilità in quanto non fa altro che sostituire la tastiera con questi aggeggi per la realtà virtuale. Infatti, non abbiamo più bisogno di portarci dietro la mini tastira, e guadagnamo altri accessori più ingombranti ;-)).
    • Anonimo scrive:
      Re: Molto bella ma...
      reti neuronali? neurali semmai! e cmq solo perchè si basa su reti neurali cosa ti fa pensare la precisione sarà bassa? mi sembra un commento tipico da chi crede di sapere tutto quando non sa niente
  • Anonimo scrive:
    E per giocare ?
    Come sarà giocare con a Counter-Strike con questa meraviglia ? :)
  • Anonimo scrive:
    High-tech Vs. Low-ergonomics
    Interessante "accrocchio", anche se mi sembra più un oggetto da tecno-masochisti o esperti dattilografi che non da utenti generici di PDA.Il problema sta tutto nel non avere feedback, sia tattile che visivo. Nel primo caso l'assenza di tasti potrebbe fare felici gli studenti di digitopressione; dal punto di vista visivo/estetico sarebbe un po' paradossale vedere persone indossare costosi guanti ultra high-tech che digitano su poverissime tastiere disegnate su carta.Ciò non toglie che se il prodotto fosse importato non potrei far altro se non regalarmelo; finirebbe sicuramente entro un paio di mesi in una scatola in cantina, ma tant'è... non siamo nel post-consumismo?
    • Anonimo scrive:
      Re: High-tech Vs. Low-ergonomics
      credo cmq sia sempre meglio questa rispetto la tastiera ripieghevole degli ipaq.
      • Anonimo scrive:
        Re: High-tech Vs. Low-ergonomics
        E io credo cmq che sia meglio aspettare un palmare con un schermo lcd GRANDE, con TOUCH SCREEN e riconoscimento della scrittura decente, così se ti va scrivi in corsivo con la penna, altrimenti digiticon le dita su una tastiera a schermo. Diciamo fra quattro-cinque anni? I palmari di adesso, le tastierine smontabili, la tastiera virtuale... sono gadget da tecnofili, la tecnologia davvero usabile deve essere più semplice, "leggera" e e avanzata...
        • Anonimo scrive:
          Re: High-tech Vs. Low-ergonomics
          d'accordo con chi vuole cose semplici ... ma non va già bene la tastierina virtuale che ti appare sul display del PDA? Dopo un po' di esercizio con lo stilo io la trovo ancora piu' veloce di una tastiera tradizionale (certo non sono un dattilografo), certo molto meglio di un qualsiasi OCR.
          • Anonimo scrive:
            Re: High-tech Vs. Low-ergonomics

            d'accordo con chi vuole cose semplici ... ma
            non va già bene la tastierina virtuale che
            ti appare sul display del PDA? no!!
            Dopo un po'
            di esercizio con lo stilo io la trovo ancora
            piu' veloce di una tastiera tradizionale
            (certo non sono un dattilografo), certo
            molto meglio di un qualsiasi OCR.Nooo!!
        • Anonimo scrive:
          Re: High-tech Vs. Low-ergonomics
          A questo punto è ancora più comodo portarsi dietro la segretaria... Devi fare solo una firma sul suo assegno alla fine del mese. Pensate che la mia ha funzioni di riconoscimento vocale, OCR avanzato con correzione automatica degli errori, risponditore automatico, inoltro fax e fa pure il caffè! E' l'oggetto tecnologico più avanzato che esiste! :-)
Chiudi i commenti