Una cucina da viaggio

Un concept per chi vuole cucinare in mobilità
Un concept per chi vuole cucinare in mobilità

Chi per lavoro o per piacere è costretto a stare parecchio tempo lontano da casa sente come disagio la mancanza di un vero e proprio pasto caldo, cucinato con le proprie mani o da quelle di una persona cara. Spesso si ricorre ai fastfood o ai ristoranti, luoghi che hanno ben poco di familiare e che comunque non permettono di seguire una corretta alimentazione, dovendo rinunciare spesso al proprio stile di vita. A risolvere questo problema ha pensato il designer indonesiano Merwyn Wijaya , proponendo un concept di cucina mobile.

cucina portatile

La Portable kitchen , altro non è che un piano cottura ad induzione, corredato da una padella pieghevole realizzata con una speciale lega a memoria di forma. In questo modo, la padella si appiattisce completamente durante il trasporto della cucina mobile, per poi assumere un’altezza di 40 mm, con un raggio interno di 80 e esterno di 130.

cucina portatile

Il piano cottura presenta uno slot laterale dove riporre eventuali utensili come coltelli, spatole o mestoli. La parte di copertura del piano cottura si trasforma in un tagliere, mentre tutto il pacchetto viene tenuto insieme grzie ad una cinghia proposta in una differente varietà di colori.

cucina portatile

La Portable Kitchen è pensata dal designer per tutti quei businessman che vogliono curare la propria dieta anche durante i viaggi di lavoro, per le organizzazioni di catering e per gli chef.

(via Ubergizmo )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 03 2012
Link copiato negli appunti