Una gabbia il contratto ADSL?

Un lettore non fruisce di un servizio ADSL che ritiene insoddisfacente ma per ragioni burocratiche dovrà tenerselo fino a 2003 inoltrato


Roma – Spett.le redazione di Punto Informatico, nel lontano agosto 2001, decido finalmente di fare il grande salto di qualità nella connessione ad Internet da casa; dopo aver utilizzato Infostrada per la telefonia fissa con successo per alcuni mesi, decido di passare dall’opzione “Libero@Sogno” ISDN a “ADSL Libero Light” sempre di Infostrada.

In pochissimi giorni, grazie alla possibilità di inoltrare la richiesta di attivazione via internet con un semplice form, i tecnici Telecom portano nella mia abitazione cavo e presa ADSL. Dopo alcuni giorni di “passione” dovuti ad un guasto Telecom nella tramatura ATM, inizio ad utilizzare il servizio.

Avevo scelto la versione base, più economica, ma il servizio funzionava bene: le pagine web si caricavano velocemente, le sessioni FTP avevano velocità medie intorno ai 16k/sec (meno della metà della banda massima disponibile), ma il salto di qualità dall’ISDN era percepibile. Con il passare dei mesi, ed in particolare dai primi mesi di quest’anno, la velocità di navigazione e FTP ha subìto un crollo verticale nei giorni feriali, dalle 17 circa alle 2-3 di notte, la fascia oraria in cui – si sa – i normali utenti sono a casa dal lavoro e possono navigare in Internet. La mattina presto (intorno alle 6) e nei giorni festivi la velocità si mantiene più che accettabile, sta di fatto che è escluso che un utente debba essere costretto a svegliarsi alle 6 del mattino o ad utilizzare il servizio nei giorni di sabato e domenica !

Numerose telefonate al servizio di assistenza di Libero ADSL, l’ultima delle quali il giorno 15.07.2002 intorno alle 20.30, non hanno fatto altro che confermare ciò che temevo: la configurazione del mio sistema era corretta, ma nelle ore di maggior affollamento, la rete Infostrada non garantiva un servizio nemmeno lontanamente accettabile. I tecnici Infostrada mi hanno fatto fare di tutto: mi hanno consigliato di utilizzare un programma chiamato TCP Optimizer per impostare il parametro MTU a 1500, dando inizialmente la colpa ad una impostazione non corretta di tale valore (più precisamente, il parametro MTU size non è corretto o sbagliato, ma più o meno adatto ad una determinata configurazione di rete e protocolli), hanno ricontrollato decine di volte (in varie telefonate) la configurazione sia del computer che del dispositivo di connessione.

Non è cambiato nulla, come ci si poteva aspettare. Non era infatti possibile avere buone prestazioni all’alba di ogni giorno, per poi navigare a 0.6k/sec (valore registrato da DU Meter in sessioni HTTP e da Getright in sessioni FTP) alle 19 a causa di una errata configurazione!

A questo punto il tecnico di Infostrada mi ha fatto fare un test di velocità dal prompt dei comandi; test a dir poco contestabile, dato che prevedeva il download in ftp dal sito ftp.iol.it, guarda caso di Infostrada. Troppo comodo fare un test dall’interno della rete di Infostrada, quando il servizio che Infostrada vende serve per connettersi a tutta la Rete, e non solo ai propri server. Mi aspettavo di riscontrare un valore di trasnfer rate molto elevato, dato che di fatto il trasferimento dati avveniva internamente alla rete Infostrada… ebbene mi sbagliavo! Su oltre 3mb di file, la velocità si è attestata sui 6.6k/sec, meno di una connessione ISDN.

L’ennesimo test mi aveva confermato che la mia decisione di disdire il contratto con Infostrada da agosto 2002, era giusta; rileggendo meglio il contratto vidi però che, esattamente come Telecom Italia, anche Infostrada, che dà luogo all’esecuzione dei contratti in pochissimi giorni dopo un primo form compilato via web, chiede per la disdetta del contratto una raccomandata A/R spedita almeno 60 giorni sulla data di scadenza del contratto, che altrimenti si intende tacitamente rinnovato.


Espongo, non senza rabbia, la mia richiesta all’assistenza clienti che, dopo un colloquio con un addetto amministrativo, mi dice: “Mi dispiace, il contratto è chiaro; lei è fuori dal termine di 60 giorni, quindi dovrà mantenere il servizio fino ad agosto 2003, cioè per un altro anno. Al massimo, ogni mese, potrà chiedere, mediante raccomandata, una richiesta di rimborso per la scarsa qualità del servizio, ma non so dirle quanto le potrebbero dare né se lo daranno. In caso, provi a richiamare in agosto per sapere se nel suo caso specifico possono fare uno strappo alla regola, ma non le assicuro nulla; la raccomandata lei l’ha spedita fuori termine”.

Una vergogna, perchè di questo si tratta, soprattutto leggendo la frase “sfrecciando a velocità altissima” presente sul sito di Libero, a proposito del servizio ADSL pubblicizzato: il contratto è ineccepibile ed inattaccabile, le clausole sono chiare, anche se scritte a caratteri minuscoli: la voce “Impegni e diritti”, di sole 8 righe, non dà alcuna garanzia sulla qualità del servizio, in termini di larghezza di banda garantita, nemmeno all’interno della propria rete (è evidente che non si possono garantire standard di qualità al di fuori di essa), mentre la voce “Obblighi del cliente e disdetta del servizio” unita a “Responsabilità del Cliente” occupa ben 46 righe!

Questa lettera la invio per ottenere da Wind-Infostrada la disdetta del contratto, con la speranza che non ci siano altri “allocchi” come me che si trovino in situazioni analoghe con un fornitore di servizi come Wind-Infostrada che applica condizioni gravose al cliente (in termini di durata minima del servizio, di termine per la disdetta dello stesso), ma che non offre in cambio sufficienti garanzie sulla qualità del servizio.

Fabio Cecchinato

Caro Fabio, abbiamo inoltrato la tua email a Wind-Infostrada e speriamo nei prossimi giorni di poter pubblicare una replica dell’azienda sulle nostre pagine. A presto! La Redazione

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    dsl telecom? no grazie!
    Da circa un anno ho un contratto dsl con telecom che non ho mai potuto utilizzare a causa di problemi tecnici nella centrale telecom del mio paese. Dopo 13 interventi i "tecnici" hanno detto che NON SANNO perchè la portante dsl non arriva a casa mia. C'è chi da la colpa al cavo(che è stato verificato, e ha dei parametri buoni, nella norma!!!!), chi da la colpa ai multiplexer in centrale, chi ai filtri... insomma, ogni tecnico fornisce una versione diversa. Il fatto maggiormente increscioso, però risulta essere la REPULSIONE DELLA RICHIESTA DI RIMBORSO che ho effettuato, e indovinate con che scusa? SECONDO LORO NON è FONDATA!!!!Io vorrei disporre del collegamento dsl almeno...Cosa mi consigliate di fare?Qualcuno conosce un modo alternativo di avere un collegamento a tariffa flat a internet? SPERO CHE QUESTO VALGA COME PUBBLICITà NEGATIVA!!!!!
  • Anonimo scrive:
    servizio powerline
    Sono Ricci Roberto, sono collegato ad internet con la power line, so che fino al 31 giugno esisterà ancora il servizio, dopo di che passerà ad una ditta privata. Vorrei avere notizie più dettagliate in merito. Resto in attesa e vi saluto cordialmente. Il mio indirizzo è: robertoricci130@hotmail. com.
  • Anonimo scrive:
    C'è anche la "backward compatibility"
    Ogni volta che esce un nuovo os m$, tutti a comprarselo. E giù a riscrivere i programmi. Quando esce una nuova versione di linux, i vecchi programmi continuano a funzionare.Perchè? Perchè il giro di soldi della microsoft viene dal rompere la "backward compatibility". Quindi vergogna, cosa gli date i soldi a fare?
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è anche la "backward compatibility"
      Microsoft e' una sicurezza.Se compri l'ultimo nato nei sistemi operativi, potrai sperimentare i nuovi virus che si accompagnano alla perfezione con i "pochi" bachi presenti.Basta poi scaricare le patch di qualche centinaio di mega e tutto rimane bacato come prima.Linux putroppo e' uno unix, non lo insegnano a scuola e non si paga. Se una cosa e' gratis non si puo' piratare quindi non e' buono.Questa e' l'italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è anche la "backward compatibility
      - Scritto da: Piratone
      Ogni volta che esce un nuovo os m$, tutti a
      comprarselo. E giù a riscrivere i
      programmi. Quando esce una nuova versione di
      linux, i vecchi programmi continuano a
      funzionare.

      Perchè? Perchè il giro di
      soldi della microsoft viene dal rompere la
      "backward compatibility". Quindi vergogna,
      cosa gli date i soldi a fare?Be', e` la prima volta che rompono la backward compatibility, e lo hanno fatto perche` la serie 95/98/ME proprio non voleva saperne di funzionare in modo efficiente. Quella serie era male organizzata, le versioni scaraventate sempre in ritardo e in fretta e furia sul mercato, era nata male e a un certo punto hanno chiuso il discorso. IMO, 95/98/ME erano paragonabili a un cancro, che oggi e` diventato solo una grave infezione diffusa con NT/2000/XP. Grave sempre, molto grave, ma in via di guarigione (forse, si spera).
  • Anonimo scrive:
    Qual'e' il problema ?
    Sinceramente capisco il tuo desiderio di utilizzare Xp, ma se il tuo scopo e' quello di partecipare alla sperimentazione perche' non ritorni al vecchio win 2000 o anche Win ME ?Il fatto che tu abbia comprato un nuovo computernon ti obbliga ad utillizare forzatamente anche l'ultimo sistema operativo.Secondo me non si tratta di sperimentazione all' italiana come tu dici. Xp e' in commercio da relativamente poco. Invece gli studi riguardanti la sperimentazione cui tu partecipi suppongo siano iniziati da un bel po'. Dei tempi di adeguazione sono necessari, tuttavia penso siano piu' interessati a verificare il corretto funzionamente della loro tecnologia che a permetterti di usare gli ultimo fronzoli del nuovo sistema operativo di casa Microsoft.Forse il tuo e' un atteggiamento all' italina: vedere solo i problemi irrilevanti e non quelli reali e pretendere sempre dagli altri invece di darsi da fare.Io infatti ho il dubbio che tu non sappia installare un sistema operativo ... sbaglio ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Qual'e' il problema ?
      - Scritto da: Rhy
      Sinceramente capisco il tuo desiderio di
      utilizzare Xp, ma se il tuo scopo e' quello
      di partecipare alla sperimentazione perche'
      non ritorni al vecchio win 2000 o anche Win
      ME ?Se non funziona su XP, probabilmente non funziona neanche sul 2000. Il kernel e` praticamente identico. ME e` una fregatura unltrapatchata di Win98, e come l'incoerente filone 95/98 (incoerente perche` in parte a 16 e in parte a 32 bit), funziona piuttosto bene per i giochi, ma e` un catenaccio per il resto. Infatti, tutti i Win esclusa la generazione NT sono sempre stati dei catenacci. E alla MS lo sanno, dato che il prezzo (e le strategie di protezione) e` proporzionale a quanto loro sanno perfettamente sia utile un sistema o l'altro.
      Il fatto che tu abbia comprato un nuovo
      computer
      non ti obbliga ad utillizare forzatamente
      anche l'ultimo sistema operativo.Ma e` in genere una buona scelta.Se fai girare il vecchio sul nuovo, molte parti del vecchio probabilmente non funzioneranno, a meno di toppe su toppe e riconfigurazioni e service packs... il tutto per la gioia della tipica stabilita` di un sistema rammendato in cui nemmeno i designer sanno o si ricordano di preciso cos'hanno fatto con le varie patch.
      Secondo me non si tratta di sperimentazione
      all' italiana come tu dici. Xp e' in
      commercio da relativamente poco.Da 3 anni.Che in questo campo sono un'eternita`.
      Invece gli
      studi riguardanti la sperimentazione cui tu
      partecipi suppongo siano iniziati da un bel
      po'. Dei tempi di adeguazione sono
      necessari,Per reimpostare qualche diritto di accesso in un driver?E quanto gli ci vuole?
      tuttavia penso siano piu'
      interessati a verificare il corretto
      funzionamente della loro tecnologia che a
      permetterti di usare gli ultimo fronzoli del
      nuovo sistema operativo di casa Microsoft.Fronzoli, si... magari fossero fronzoli.Con XP alla MS hanno voluto voltare pagina, visto che non riuscivano a far funzionare decentemente la generazione derivata da Win3.1. E hanno fatto bene, anche se poi sono voluti andare incontro a una valanga di falle per via della loro strategia "prima metto la funzioncina automatizzata del ca\o, poi la patcho casomai". Ma il kernel e l'infrastruttura del sistema e` molto molto migliorata. Again, guarda il prezzo.
      Forse il tuo e' un atteggiamento all'
      italina: vedere solo i problemi irrilevanti
      e non quelli reali e pretendere sempre dagli
      altri invece di darsi da fare.
      Io infatti ho il dubbio che tu non sappia
      installare un sistema operativo ... sbaglio
      ?Installare un sistema operativo oggi e` una tale cavolata che non conviene sbandierare il fatto di saperlo o non saperlo fare.
  • Anonimo scrive:
    giusto che sia così
    Così la gente impara a installare XP. La prossima volta ci penserà.
  • Anonimo scrive:
    Sono 3 anni che lo sperimentano...
    ... e ancora non lo lanciano sul mercato.C'è gente che l'ADSL non la vedrà mai, che aspettano?
  • Anonimo scrive:
    Io non posso che essere felice.....
    avrei preferito che il supporto xp oltre a non essere disponibile oggi non lo fosse mai ma mi accontento così.... non prendetevela funs di m$.... e' solo una opinione basata sui miei gusti ma a me quella roba proprio non va giu'....see ya
  • Anonimo scrive:
    E' avvilente sentire queste rimostranze!
    C'è un vecchio proverbio che recita:"Chi ha pane non ha denti e chi ha denti non ha pane"!E' proprio questo il caso!Con questa opportunità io non mi permettereimai di criticare chi mi offre gratuitamente ed in prova un servizio dichiaratamente "SPERIMENTALE"Del resto al momento Windows XP non è nemmeno molto più affidabile, prestante e sicuro di un buon Windows 2000 con Service Pack 2 e tutte la varie patch e fix di sicurezza.....Forse sarà il caso di partizionare l'HD, istallare dei sistemi operativi alternativi e parlare con più umiltà e rispetto per tutti coloro che la banda larga se la possono soltanto sognare!CordialitàMario
  • Anonimo scrive:
    xp una Ferrari ? Bestemmia!!!!
    come da titolo,efferatissima bestemmia
  • Anonimo scrive:
    Il testo è in contraddizione
    Premetto che l'idea di portare dati sui cavi elettrici non mi entusiasma per nulla, visto che si tratta di un 'trucco' per usare dei cavi che non sono stati in alcun modo progettati per la trasmissione dati, e quindi vedo difficile che si possa garantire un servizio affidabile da un mezzo trasmissivo dalle caratteristiche più varie.A parte questo, nel comunicato stampa Enel si legge che la sperimentazione è gratuita per tutti gli aderenti, che hanno gli apparati in comodato d'uso e non pagano alcun canone. Per tale motivo, se per motivi organizzativi hanno deciso di non supportare Windows XP, avranno avuto le loro buone ragioni, probabilmente avrebbero dovuto formare il personale preposto all'assistenza anche sulle problematiche di XP, cosa che vista l'ancora esigua quantità di utenti potrebbe essere stata considerata come inutile. Questo non significa che il driver non possa funzionare sotto XP, come chi ha scritto la lettera sembra ritenere, ma solo che se sotto XP ci sono dei problemi, l'help desk non è in grado di offrire supporto.Detto questo, un'altra cosa strana è nel seguente passo:
    Purtroppo la colpa è anche mia che credevo
    nelle magnifiche sorti e progressive della
    tecnologia: comprare un PC di ultima
    generazione per sperimentare soluzioni
    avveniristiche nella banda larga di
    Internet. Credo invece che siamo di fronte
    alla solita sperimentazione....
    all'italiana, con buona dose di
    approssimazione e faciloneria.Qui si ha l'impressione che l'utente abbia aderito alla sperimentazione non per sperimentare il tutto, ma per poter usare effettivamente la tecnologia. Trattandosi di una sperimentazione, la cosa non è affatto scontata: chi sperimenta deve essere pronto a incontrare problemi, eventualmente aspettare che vengano risolti, e nel frattempo può non essere in grado di usare l'agognata tecnologia. Il tutto, ovviamente, senza lamentarsi: garanzie di funzionamento non ce n'erano, se ci fossero state non sarebbe stata necessaria la sperimentazione e l'Enel avrebbe fornito direttamente il servizio a pagamento. Se per godere di un impianto che non aveva alcuna garanzia di funzionamento, ha anche acquistato una... Ferrari, si è assunto il rischio e ora ne paga le conseguenze, non vedo dove sia il problema.Apparentemente l'utente non è in grado di installare nella macchina un secondo sistema operativo, e questo è corretto, non è possibile pretendere che l'utente medio-basso, tra l'altro all'acquisto della sua prima macchina, sappia farlo. Ma il dubbio che viene è: in una sperimentazione iniziale, se si vuole vedere come funziona la tecnologia (e non il customer care) non è il caso di prendere degli sperimentatori competenti che sappiano segnalare le anomalie e distinguerle dai 'banali' problemi del proprio Pc?
  • Anonimo scrive:
    leggete GENTE leggeteee quà! (by it.tlc.provider)
    Enel.it lancia a Grosseto una sperimentazione unica in Europa:distribuiti 5mila computerInfili la spina e Internet va ad alta velocitàVia al progetto «PowerLine» per la trasmissione di dati attraverso lareteelettricaIl modem tradizionale? Archeologia informatica. Il cavo telefonico?Preistoria hi-tech. Nelle case di migliaia di famiglie di Grosseto ilfuturoè già iniziato con una sperimentazione, unica in Europa per numero diutentie contenuti, che ha come protagonista «Internet elettrica», una delleultimenovità nell'universo in continuo divenire della connessione a bandalarga.Enel.it, società nata per gestire le attività informatiche del gruppo,haappena avviato il progetto «PowerLine Communications», ovvero lapossibilitàdi usare la comunissima presa elettrica per trasmettere dati a velocitànotevoli, in teoria fino quattro megabit al secondo e a costirelativamentebassi, con ovvi benefici per il cittadino.SPERIMENTAZIONI - Così, dopo alcune sperimentazioni a Firenze e aBologna,senza troppo clamore e cercando non senza imbarazzo di dribblaregiornali etv (il progetto sarà presentato in pompa magna a primavera) Enel.it èsbarcata a Grosseto e ha distribuito gratuitamente in comodatocinquemilacomputer Pentium 4 attrezzati con il dispositivo per la doppiaconnessionealla rete elettrica: la spina tradizionale e un connettore per inviareinformazioni.I risultati sono già eccellenti. Non solo i primi sperimentatori nonspendono una lira e hanno la linea telefonica libera (possibilità delrestogià garantita da altri collegamenti come Adsl, Isdn e fibra ottica) mapossono navigare a velocità molto alte, superiori anche all'attualeAdsl. Inpiù la rete elettrica offre un servizio «fai da te», senza fastidiosiproblemi di connessione e configurazione del sistema: basta inserire laspina e tutto funziona alla perfezione. Sarà la volta buona per avere unInternet «user friendly», a prova di analfabeti informatici?Tecnici e amministratori dell'Enel ci credono e sbandierano con orgoglioleprime incursioni dei cybernavigatori elettrici. Dice Filippo Olivelli,19anni, studente, uno dei giovani scelti per la sperimentazione: «Ilcollegamento è molto veloce. Lo uso per scaricare file musicali,soprattuttomidi e Mp3. Anche i video sono molto fluidi ed è un piacere guardarespezzoni tv o trailer cinematografici. Chi lo usa in famiglia?Soprattuttoio e mia sorella. Babbo e mamma sono un po' più cauti, ma stannoimparando anavigare anche loro. La possibilità di evitare lunghe attese onlineaiutamolto anche i neofiti».Contentissimo anche il sindaco di Grosseto, Alessandro Antichi: «Siamoonorati di questa sperimentazione, anche se in effetti non è per noi unanovità assoluta. Siamo stati tra i primi a cablare in fibra ottica tuttigliedifici comunali e ora allarghiamo il progetto a tutta la città. Ma, aldilà dell'innovazione tecnologica, ciò che ci interessa e capire qualesarà l'impatto di "Internet elettrica" sui cittadini. In altre parole vogliamocapire se i tantissimi servizi promessi dal network avranno adesso realeapplicazione e soddisferanno i bisogni della gente. Io penso di sì, anzicredo che una Rete a basso costo, veloce e utilizzabile da tutti, senzabisogno di creare nuove infrastrutture, è un grande passo in avanti.Insomma, la mia città sarà un grande laboratorio, anche per studiare iprocessi sociali legati all'uso di Internet del futuro».Si parlava di rivoluzione nei servizi. Ma, oltre alla velocità e aicostipiù contenuti, cosa è possibile fare con «Internet elettrica»?«Intanto è possibile controllare a distanza il funzionamento di unelettrodomestico e di tutta la casa - dice Pierluigi De Francesco,amministratore delegato di Enel.it - con grandi applicazioni nel campodelladomotica e della telesorveglianza. Poi, la banda larga a prezzicontenuti,darà un impulso alla didattica e alle tecnologie dell'educazione erealmentesarà possibile studiare a distanza attraverso una webcam. Alcuni diquestiservizi saranno sperimentati a Grosseto durante il test di PowerLine».TELEMEDICINA - «Internet elettrica» avrà anche sviluppi nellatelemedicinadi base, con visite e consulti online tra medico e paziente, con latrasmissione in diretta di lastre digitalizzate, informazioni di ognitipo,consulti via videocamera.Tecnicamente PowerLine funziona così. Il computer, tramite undispositivosimile a un modem, viene collegato alla presa elettrica. Un altro modemèinvece installato in una cabina elettrica e può collegare fino acinquantacomputer. La velocità è già notevole, superiore alle prestazionidell'Adslse si usa una cabina elettrica condivisa da più utenti. Se invece lacabinaè unica, i dati sfiorano i 4 megabit al secondo. In futuro poi sicercheràdi raddoppiare la velocità, uguagliando forse la fibra ottica e con unaresaqualitativa, soprattutto per le immagini in movimento, eccellente. AGrosseto si stanno sperimentando tre tipi di tecnologia e tra un annosaràpossibile operare una scelta, forse definitiva, sullo standard daadottare.(Marco Gasperetti)OGNI GIORNO leggo cose differentie' questo il bello del web?speriamo che funzioni e la telecom inizi ad aggiornarsi
  • Anonimo scrive:
    leggete GENTE leggeteee quà! (by it.tlc.provider)
    Enel.it lancia a Grosseto una sperimentazione unica in Europa:distribuiti 5mila computerInfili la spina e Internet va ad alta velocitàVia al progetto «PowerLine» per la trasmissione di dati attraverso lareteelettricaIl modem tradizionale? Archeologia informatica. Il cavo telefonico?Preistoria hi-tech. Nelle case di migliaia di famiglie di Grosseto ilfuturoè già iniziato con una sperimentazione, unica in Europa per numero diutentie contenuti, che ha come protagonista «Internet elettrica», una delleultimenovità nell'universo in continuo divenire della connessione a bandalarga.Enel.it, società nata per gestire le attività informatiche del gruppo,haappena avviato il progetto «PowerLine Communications», ovvero lapossibilitàdi usare la comunissima presa elettrica per trasmettere dati a velocitànotevoli, in teoria fino quattro megabit al secondo e a costirelativamentebassi, con ovvi benefici per il cittadino.SPERIMENTAZIONI - Così, dopo alcune sperimentazioni a Firenze e aBologna,senza troppo clamore e cercando non senza imbarazzo di dribblaregiornali etv (il progetto sarà presentato in pompa magna a primavera) Enel.it èsbarcata a Grosseto e ha distribuito gratuitamente in comodatocinquemilacomputer Pentium 4 attrezzati con il dispositivo per la doppiaconnessionealla rete elettrica: la spina tradizionale e un connettore per inviareinformazioni.I risultati sono già eccellenti. Non solo i primi sperimentatori nonspendono una lira e hanno la linea telefonica libera (possibilità delrestogià garantita da altri collegamenti come Adsl, Isdn e fibra ottica) mapossono navigare a velocità molto alte, superiori anche all'attualeAdsl. Inpiù la rete elettrica offre un servizio «fai da te», senza fastidiosiproblemi di connessione e configurazione del sistema: basta inserire laspina e tutto funziona alla perfezione. Sarà la volta buona per avere unInternet «user friendly», a prova di analfabeti informatici?Tecnici e amministratori dell'Enel ci credono e sbandierano con orgoglioleprime incursioni dei cybernavigatori elettrici. Dice Filippo Olivelli,19anni, studente, uno dei giovani scelti per la sperimentazione: «Ilcollegamento è molto veloce. Lo uso per scaricare file musicali,soprattuttomidi e Mp3. Anche i video sono molto fluidi ed è un piacere guardarespezzoni tv o trailer cinematografici. Chi lo usa in famiglia?Soprattuttoio e mia sorella. Babbo e mamma sono un po' più cauti, ma stannoimparando anavigare anche loro. La possibilità di evitare lunghe attese onlineaiutamolto anche i neofiti».Contentissimo anche il sindaco di Grosseto, Alessandro Antichi: «Siamoonorati di questa sperimentazione, anche se in effetti non è per noi unanovità assoluta. Siamo stati tra i primi a cablare in fibra ottica tuttigliedifici comunali e ora allarghiamo il progetto a tutta la città. Ma, aldilà dell'innovazione tecnologica, ciò che ci interessa e capire qualesarà l'impatto di "Internet elettrica" sui cittadini. In altre parole vogliamocapire se i tantissimi servizi promessi dal network avranno adesso realeapplicazione e soddisferanno i bisogni della gente. Io penso di sì, anzicredo che una Rete a basso costo, veloce e utilizzabile da tutti, senzabisogno di creare nuove infrastrutture, è un grande passo in avanti.Insomma, la mia città sarà un grande laboratorio, anche per studiare iprocessi sociali legati all'uso di Internet del futuro».Si parlava di rivoluzione nei servizi. Ma, oltre alla velocità e aicostipiù contenuti, cosa è possibile fare con «Internet elettrica»?«Intanto è possibile controllare a distanza il funzionamento di unelettrodomestico e di tutta la casa - dice Pierluigi De Francesco,amministratore delegato di Enel.it - con grandi applicazioni nel campodelladomotica e della telesorveglianza. Poi, la banda larga a prezzicontenuti,darà un impulso alla didattica e alle tecnologie dell'educazione erealmentesarà possibile studiare a distanza attraverso una webcam. Alcuni diquestiservizi saranno sperimentati a Grosseto durante il test di PowerLine».TELEMEDICINA - «Internet elettrica» avrà anche sviluppi nellatelemedicinadi base, con visite e consulti online tra medico e paziente, con latrasmissione in diretta di lastre digitalizzate, informazioni di ognitipo,consulti via videocamera.Tecnicamente PowerLine funziona così. Il computer, tramite undispositivosimile a un modem, viene collegato alla presa elettrica. Un altro modemèinvece installato in una cabina elettrica e può collegare fino acinquantacomputer. La velocità è già notevole, superiore alle prestazionidell'Adslse si usa una cabina elettrica condivisa da più utenti. Se invece lacabinaè unica, i dati sfiorano i 4 megabit al secondo. In futuro poi sicercheràdi raddoppiare la velocità, uguagliando forse la fibra ottica e con unaresaqualitativa, soprattutto per le immagini in movimento, eccellente. AGrosseto si stanno sperimentando tre tipi di tecnologia e tra un annosaràpossibile operare una scelta, forse definitiva, sullo standard daadottare.(Marco Gasperetti)OGNI GIORNO leggo cose differentie' questo il bello del web?speriamo che funzioni e la telecom inizi ad aggiornarsi
    • Anonimo scrive:
      Re: leggete GENTE leggeteee quà! (by it.tlc.provider)
      - Scritto da: bho!
      Enel.it lancia a Grosseto una
      sperimentazione unica in Europa:
      distribuiti 5
      mila computer[mega Cute] A
      Grosseto si stanno sperimentando tre tipi di
      tecnologia e tra un anno
      sarà
      possibile operare una scelta, forse
      definitiva, sullo standard da
      adottare.
      (Marco Gasperetti)Allora lo standard non è ancora unico!ci sarebbero ben 3 differenti soluzioni sulle onde convogliate su cavi elettrici!Speriamo che Enel dia del filo da torcere a Telecom!
  • Anonimo scrive:
    ..cazzate
    prova a stravolgere con installazioni speciali un semplice 98 e vedrai se riesci a ritornare ad usare il modem.Ovvio che devi resettare tutta la parte "comunicazioni" e reinstallare il corretto drive modem, con XP, con 98 e 95
  • Anonimo scrive:
    E Linux ?
    Uno windows vale l'altro macosa deve pensare chi, per stare davvero alpasso coi tempi, usa Linux ?
  • Anonimo scrive:
    ROTFL
    Fantastico. Se io mi lamento perche' con Linux non posso entrare nel sito della mia banca o aprire i doc del sito del ministero delle finanze sono un geek sfigato e rompipalle. Se non si puo' utilizzare un servizio sperimentale con XP giu' con la faciloneria e approssimazione italiana. Ma che bello.
    • Anonimo scrive:
      Re: ROTFL : grazie
      grazie grazie grazie.stavo per scriverlo ma ho voluto leggere tutti i post, non era possibile che nessuno lo avesse pensato. questo signore e` veramente viziato.
  • Anonimo scrive:
    Smentita, WinXp è compatibile
    Salve, sono uno degli installatori che stanno montando questi famosi computer in speriemntazione.Posso confermare che su windows xp, la connessione è funzionante senza alcun difetto.Quindi, escluso il fatto che sia a priori incompatibile, opto per una mal configurazione del sistema.Se desiderate avere dettagli sono a vostra disposzione
    • Anonimo scrive:
      Re: Smentita, WinXp è compatibile
      Finalmente qualcuno competente, a questo punto mi interesserebbe sapere se il sistema funziona anche con altri sistemi: MacOSX, Linux, BeOS,
      • Anonimo scrive:
        Re: Smentita, WinXp è compatibile
        Non ho mai avuto la possibilità di testarlo su questi sistemi, ma tecnicamente non ci vedo alcun problema dal momento che usa un banale protocollo PPPoE che, a quanto mi risulta è pienamente compatibile con la maggior parte dei S.O.
    • Anonimo scrive:
      Re: Smentita, WinXp è compatibile
      come avviene la connessione? Tramite ppp incapsulato in qualche modo, pptp o altro?
      • Anonimo scrive:
        Re: Smentita, WinXp è compatibile
        La connessione è una banalissima connessione PPPoE tramite scheda Ethernet! Il che vuol dire che va da dio su tutti i sistemi operativi che supportino questo protocollo!Quindi non vedo problemi di sorta su sistemi operativi Linux like.
  • Anonimo scrive:
    Xchè devi usare WinXp?
    Beh..winxp ha i suoi pregi..ma di difetti ne ha infiniti...Ero anke io konvinto di usare Xp sul mio nuovo Xp 1800+ ...ma anke quando andava a èperfezione nn mi soddisfava...xchè tenersi al passo kon la tecnologia quando Xp nn è un sistema stabile?? Perchè nn usare win98 Se quando è uno dei migliori sistemi operativi kompatibile kon tutto e kon tutti??? Mah...io Winxp nn lo metto + fino a quando nn uscirà il nuovo sistema operativo di kasa Microsoft.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Xchè devi usare WinXp?
      Guarda che su questo forum di solito si parla (e si scrive) *italiano*.Pippo
    • Anonimo scrive:
      Re: Xch devi usare WinXp?
      - Scritto da: Alex
      Beh..winxp ha i suoi pregi..ma di difetti ne
      ha infiniti...Ero anke io konvinto di usare
      Xp sul mio nuovo Xp 1800+ ...ma anke quando
      andava a èperfezione nn mi soddisfava...xchè
      tenersi al passo kon la tecnologia quando Xp
      nn è un sistema stabile?? Perchè nn usare
      win98 Se quando è uno dei migliori sistemi
      operativi kompatibile kon tutto e kon
      tutti??? Mah...io Winxp nn lo metto + fino a
      quando nn uscirà il nuovo sistema operativo
      di kasa Microsoft.....Certo che una bella nomination per il "trollino d'oro" della settimana te lo meriteresti :)
  • Anonimo scrive:
    Bugiardo
    La tua lettera è talmente lacunosa e contraddittoria che sembra scritta appositamente per scatenare un flame.Vai dal dottore che è meglio
  • Anonimo scrive:
    Mah!
    Scusate, questa è qualcosa di sperimentale, il fatto che funzioni con tutte le versioni di win e non con win xp, se funziona, mi sembra veramente il male minore, io credo, che cittadini di altri comuni della toscana, dove non c'è banda larga, ne DSL, ma neanche l'ISDN, e ne conosco diversi tra Siena e Firenze, sarebbero molto contenti di installare Win 2000 o 98 per poter avere una connessione decente.
  • Anonimo scrive:
    la colpa è di win XP... as usual
    Se uno crede di avere la Ferrari comprando un sistema windows XP che, nel mondo dei computer è il più venduto... forse se lo merita.Windows XP adesso è come la Fiat Punto, in Italia la più venduta...ciao a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: la colpa è di win XP... as usual
      Non è vero! La mia Punto va più che bene ;)Saluti!
      • Anonimo scrive:
        Re: la colpa è di win XP... as usual
        Si, ma hai mai povato a lavare il parabrezza (usando gli appositi spruzzi) col finestrino abbassato ?
    • Anonimo scrive:
      Re: la colpa è di win XP... as usual
      Il pusher t'ha passato qualcosa di strano ieri sera eh? :)Solo xche' ce l'hanno tutti, un S.O. come Win Xp lo metti alla stregua di un Win95? :D
  • Anonimo scrive:
    Al mondo no mi fa faura la tecnologia mi fa paura
    gli ignoranti che la governano.che centrano i problemi di navigazione con il tipo di so.quello che mi è successo e che non sapendo cosa sia successo l'assistenza ti ha risposto che era colpa del sistema operativo (specialmente se gli hai detto che lo ha comprato da poco), infondo se ci pensi bene il tutto e sempre un modem con dei filtri di separamento tra la linea elettrica e il modem, se il modem ha i driver per winxp allora cosa vogliano.questo e il solito modo che usano le assistenze:non va il servizio e colpa del tuo pc o del so.come vedi la sperimentazione funziona ma l'assistenza segue i soliti canoni.
  • Anonimo scrive:
    E Linux?
    Come al solito, la colpa è di Windows XP e di Microsoft...Anche l'asteroide in rotta di collisione verso la Terra è opera del malvagio Bill Gates..A parte che dalla notizia traspare una certa "utontità" del protagonista (con tutto il rispetto, uso solo un termine tanto caro ai linuxari che dicono non sia offensivo), ho letto di gente che disquisiva di TCP/IP e di protocolli, affermando che Linux ("una bella Debian e voli su Internet") sarebbe la soluzione ideale per risolvere tutto...Ma i driver??? Esistono??? Qualcuno li ha sviluppati??? Non mi risulta che ci siano, quindi per cortesia STATE ZITTI..Evidentemente hanno sviluppato solo un tipo di driver per Windows 9x, essendo il SO più diffuso.Cosa cavolo c'entra XP se i programmatori non sviluppano un driver adeguato??????Ma ormai non mi stupisco del tono degli interventi a Punto Informatico, divenuto ormai un ricettacolo di linux-repressi, pronti a vomitare ogni tipo di ingiuria (vedi "utonto" o simili) o di affermazioni molto discutibili ("XP non funziona, si pianta") buttate lì solo per il gusto di fare polemica o per ergersi a paladini di una battaglia forse giusta ma gestita davvero male...
    • Anonimo scrive:
      Re: E Linux?

      Come al solito, la colpa è di Windows XP e
      di Microsoft...
      Anche l'asteroide in rotta di collisione
      verso la Terra è opera del malvagio Bill
      Gates..Non si sa mai :-)
      A parte che dalla notizia traspare una certa
      "utontità" del protagonista (con tutto il
      rispetto, uso solo un termine tanto caro ai
      linuxari che dicono non sia offensivo), ho
      letto di gente che disquisiva di TCP/IP e di
      protocolli, affermando che Linux ("una bellaBeh ma i "defi" ci sono da tutte le parti e in tutti i campi ovvio che li trovi anche qui.Come e' vero che spesso mi diverto a fare interessanti discussioni con gente preparatache frequenta questo furum.
      Debian e voli su Internet") sarebbe la
      soluzione ideale per risolvere tutto...
      Ma i driver??? Esistono???Quello sta ancora pensando al film "taxi driver"

      interventi a Punto Informatico, divenuto
      ormai un ricettacolo di linux-repressi,
      pronti a vomitare ogni tipo di ingiuriaSii superiore(son pro open)
  • Anonimo scrive:
    E' un bene che non supporti XP
    Almeno scoraggerà i soliti idioti a comprare l'ultimo sistema operativo microsoft, convinti magari che si tratti del migliore.Bhua!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un bene che non supporti XP
      - Scritto da: Chospo
      Almeno scoraggerà i soliti idioti a comprare
      l'ultimo sistema operativo microsoft,
      convinti magari che si tratti del migliore.

      Bhua!Già, i soliti idioti...Quelli che come te non sanno che cazzo dire la mattina...Ma vai a lavorare, coglione...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un bene che non supporti XP
      Ne parli per cognizione di causa?Perché se no, allora forse è il caso che ne parli quando lo hai provato (e sul tuo PC, non su quello di MediaWorld in esposizione)Se sì, allora sei anche tu uno si quegli idioti.- Scritto da: Chospo
      Almeno scoraggerà i soliti idioti a comprare
      l'ultimo sistema operativo microsoft,
      convinti magari che si tratti del migliore.

      Bhua!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un bene che non supporti XP
        Premetto che secondo me chi ha aperto il threadha detto una stupidata.- Scritto da: ...
        Ne parli per cognizione di causa?Non molta, lo vedo girare sul portatile di un mio collega (che ha lasciato attiva l'interafccia-pokemon).
        Perché se no, allora forse è il caso che ne
        parli quando lo hai provato (e sul tuo PC,
        non su quello di MediaWorld in esposizione)
        Se sì, allora sei anche tu uno si quegli
        idioti.Vedi.. c'è un problema... se io voglio parlar male di Suse (che è una distro linux non gratuita),prendo il suo "live-cd" (aggratis nelle riviste)e lo faccio girare sulla mia macchina.. poi dico"Mi piace" ergo la compro"Preferisco Debian/Slackware/quellachevuoi" ergo non la compro; idem per tutte le distro linux checonosco.Poi ne parlo con cognizione di causa...L'unico modo "legale" per parlare con cognizione dicausa di XP è provarlo al supermercato o sborsare centinaia di Euro e provarlo sul mio PC..per scoprire, magari, che si pianta, che la "poké-GUI" non mi piace, che il mio HW non èsupportato, ed altri mille ammennicoli vari..(Tipo.. è proprio necessari installarsi il messenger che è un dinosauro rispetto ad ICQ e Jabber?)E, nota bene, non c'è neanche la formula "soddisfatti o rimborsati"... se porto indietroil CD di installazione di XP al commercianteche me la ha venduto e dico "Fa' schifo"; luimica mi restituisce i soldi o mi da "win2k" in sostituzione.. sono cavolacci miei; e amari.Solo per spiegarti che non posso nemmeno criticarel'OS di MS senza pagare fior di Euro, non ti sembraeccessivo?Just my 2 cents.Saluti, Ryo Takatsuki
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un bene che non supporti XP
      - Scritto da: Chospo
      Almeno scoraggerà i soliti idioti a comprare
      l'ultimo sistema operativo microsoft,
      convinti magari che si tratti del migliore.

      Bhua!Eccolo qui!!!!!!!!!!!!E' arrivato il superesperto!!!!Ci mancava stamattina il tuttologo del ca###o!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un bene che non supporti XP
      Sei pregato di non offendere per favore.Io ho win XP e mi trovo benissimo.Sottolineo per l'ennesima volta una cosa, microsoft ha il merito,grandissimo merito, di aver uniformato quasi tutti i pc venduti con il suo sistema,standardizzando i softwares. Che caos ci sarebbe se ci fossero in giro una ventina di sistemi operativi diversi del tutto incompatibili tra di loro? Bah io preferisco cosi'.BYEZ
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un bene che non supporti XP
        - Scritto da: ZapMangusta
        Sei pregato di non offendere per favore.
        Io ho win XP e mi trovo benissimo.
        Sottolineo per l'ennesima volta una cosa,
        microsoft ha il merito,grandissimo merito,
        di aver uniformato quasi tutti i pc venduti
        con il suo sistema,standardizzando i
        softwares. A quando le divise ?Che caos ci sarebbe se ci fossero
        in giro una ventina di sistemi operativi
        diversi del tutto incompatibili tra di loro?
        Bah io preferisco cosi'.
        BYEZRispetto la tua libertà di scelta del SO però tieni presente che la compatibilità e la comunicazione tra diversi SO si basa su formato di dati e protocolli di trasmissione altrimenti come farebbero diversi SO a navigare nella stessa rete o a scambiarsi dati ?Preferenze a parte, qui, l'unico che vuole un mondo CLOSE SOURCE & CLOSE DATA è proprio M$ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un bene che non supporti XP
        - Scritto da: ZapMangusta
        Sei pregato di non offendere per favore.
        Io ho win XP e mi trovo benissimo.
        Sottolineo per l'ennesima volta una cosa,
        microsoft ha il merito,grandissimo merito,
        di aver uniformato quasi tutti i pc venduti
        con il suo sistema,standardizzando i
        softwares. Che caos ci sarebbe se ci fossero
        in giro una ventina di sistemi operativi
        diversi del tutto incompatibili tra di loro?
        Bah io preferisco cosi'.
        BYEZ8( UGGESU'!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un bene che non supporti XP
      io penso che quì l'unico idiota sia tu che ti permetti di giudicare idiote quelle persone che comprano un PC nuovo con sopra già il sistema operativo oppure vogliono sperimentare un S.O. che poi prima o poi sarai costretto a installare anche tu. Io sono il primo a dire che winXP non è ancora un sistema sono io ma non mi permetto di insultare quelle persone che vogliono installarlo.
  • Anonimo scrive:
    D'altra parte...
    ...la FERRARI non possono mica guidarla TUTTI!!!Purtroppo lo sponsor della Ferrari e' Vodafone, senno' l'ENEL/WIND potevano prestare RUBENS o MICHAEL allo sventurato "sperimentatore" (?) di POWERLINE ;-PPP
    • Anonimo scrive:
      Re: D'altra parte...
      ...mi ricordo di un mio amico/collega che diceva:"il computer NON PUO' essere dato a tutti" you know? ;-)
  • Anonimo scrive:
    Virgolette
    "mi sono comprato un nuovo e bel PC Pentium 4 a 2 gigahertz con Windows XP PRO proprio per essere al passo di tecnologie così avveniristiche come quelle di POWERLINE.Ho comprato una Ferrari supertecnologica ultimo modello."dalla rubrica "Lettere" di Punto Informatico, quotidiano di informatica e informazione tecnologica sul web
    • Anonimo scrive:
      Re: Virgolette
      Dai non essere troppo fiscale adesso, ha sbagliato, ma sono sicuro che l'abbia fatto in buona fede.BYEZ
      • Anonimo scrive:
        Re: Virgolette (anche per la Redazione di PI)
        Però devi ammettere che la storia della Ferrari è divertente (manco avesse comprato una workstation della Silicon Graphics), e in "Virgolette" ci entrerebbe a pieno titlo.Anzi, trovo che ultimemente la redazione di PI è un po' a corto di materiale... ieri per esempio la citazione riportata in "Virgolette" era del tristemente famoso Panerai. E basta... ormai 'sto Panerai volenti o nolenti lo conosciamo a memoria;-)- Scritto da: ZapMangusta
        Dai non essere troppo fiscale adesso, ha
        sbagliato, ma sono sicuro che l'abbia fatto
        in buona fede.
        BYEZ
  • Anonimo scrive:
    Win Xp NON è installato su tutti i pc venduti!!!
    Ciao,perchè dire che su tutti i pc venduti da ottobre 2001 è installato Win Xp? Forse sui modelli che trovi al supermercato e in qualche grossa catena!!Fatevi furbi, sceglietevi tutti i componenti e il sistema operativo da installare. Si può essere in regola con il software e installare Win 98se (che di gran lunga preferisco a XP) e pagarlo 15 euro ritirandolo da qualche fiera!!!E comunque ancora oggi lo puoi trovare in vendita. Oppure puoi utilizzare s.o. alternativi a Microsoft.Questo è quello che faccio io da diversi anni, con notevole soddisfazione.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Win Xp NON è installato su tutti i pc venduti!!!
      La frase "Windows XP (che equipaggia i nuovi PC da Ottobre 2001)" è ripetuta 2 volte... Doveva proprio tenerci tanto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Win Xp NON è installato su tutti i pc venduti!!!
      Mi spiace informarti ma win98se non è + in vendita da tempo... al max la Microsoft da la possibilità ai suoi clienti di comprare la licenza del suo ultimo s.o. e poi installare a piacimento un s.o. uscito precedentemente.... e cmq win98 a parer mio non è così stabile come lo può essere win2000 professional che consiglierei a chi vuole un sistema stabile e perfoemante allo stesso tempo a patto che abbia le caratteristiche hardware necessarie.
  • Anonimo scrive:
    hihihihi
    cerca di fare "Belvisi" a cattivo gioco!! ;-)))
  • Anonimo scrive:
    a me pare strano....
    ... che il servizio abbia smesso di funzionare dopo 3 giorni. Se erano i driver non doveva neanche partire la Ferrari.
  • Anonimo scrive:
    MA DARE QUALCHE NOTIZIA SULLE PRESTAZIONI NO EH?
    Insomma, a me che mi frega se questo signore non riesce a navigare con XP.Io voglio come, quando e quanto di questo tipo di connessione.E insomma, vi sembra un articolo utile ????
    • Anonimo scrive:
      Re: MA DARE QUALCHE NOTIZIA SULLE PRESTAZIONI NO E
      - Scritto da: ElectricBuddha
      Insomma, a me che mi frega se questo signore
      non riesce a navigare con XP.
      Io voglio come, quando e quanto di questo
      tipo di connessione.

      E insomma, vi sembra un articolo utile ????guarda io non so niente.. ma una sera in chat parlai con uno di grosseto che la sperimentava mi disse queste parole"vo' a 100 k/s quasi sempre"so che vuol dire tanto e niente.. pero'...
      • Anonimo scrive:
        Re: MA DARE QUALCHE NOTIZIA SULLE PRESTAZIONI NO E
        be' non e' tanto ma forse basta a capire che va come una hdsl a 1 megabit, tipo fastweb x intenderci ma io credo che sia una limitazione dovuta a strutture piu' che altro "periferiche" in quanto, se ho capito bene, i limiti di banda di questo tipo di connessione sono molto in alto...
        guarda io non so niente.. ma una sera in
        chat parlai con uno di grosseto che la
        sperimentava mi disse queste parole

        "vo' a 100 k/s quasi sempre"

        so che vuol dire tanto e niente.. pero'...
        • Anonimo scrive:
          Re: MA DARE QUALCHE NOTIZIA SULLE PRESTAZIONI NO E
          Una cosa che sarebbe interessante olte alla pura velocità è sapere se avrà limitizioni duvute e settaggi router, quindi problemi per il pear to pear come se si fosse nattati, porting problematico eccecc.Se qualcuno sa uli forte
  • Anonimo scrive:
    Ma da quanto lo sperimentano?
    Io ne sentii parlare diversi anni fa.... almeno 2 forse 4 su riviste "informatche" e gia' ai tempi mi pare lo stessero sperimentando "praticamente" a Milano con alcuni utenti.Sbaglio?Se non sbaglio quanti anni ci vogliono a sperimentarlo? mica e' un farmaco :-)P.S.Di conseguenza son diversi anni che "sbavo" viste la potenziale capillarita'&velocita' del servizio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma da quanto lo sperimentano?
      E continueranno a sperimentarlo ancora per un bel po'... e sai perche'? Perche' le varie telecom perderebbero tutti i clienti ADSL, che si riverserebbero in massa sulla nuova tecnologia: gli interessi economici in gioco sono troppo alti per permettere ad una nuova tecnologia di uscire dalla "sperimentazione" quando ancora le vecchie tecnologie possono papparsi un bel po' di clienti.E' come la storia della fusione fredda di Fleischmann e Pons, ve la ricordate? Ricavare enormi quantita' di energia dall'acqua, come accade nelle reazioni nucleari, ma in modo pulito (assenza totale di radiazioni): ebbene, questa tecnolgia e' tutt'altro che morta, come ci hanno fatto credere i mass-media; e' solo "in stand-by" (ovvero: in sperimentazione) per il semplice motivo che se venisse applicata su larga scala i signori del petrolio (USA in testa) andrebbero in fallimento!! E ti pare possibile una cosa del genere? Ma se si sono inventati una guerra in Kuwait, con quel fantoccio di Saddam, pur di colonizzare il maggior produttore di petrolio al mondo... Ma il discorso sarebbe lunghissimo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma da quanto lo sperimentano?

        varie telecom perderebbero tutti i clienti
        ADSL, che si riverserebbero in massa sulla
        nuova tecnologia: gli interessi economici in
        gioco sono troppo alti per permettere ad una
        nuova tecnologia di uscire dallaEra quello che sospettavo :-)iniziai a sospettarlo quando dopo pochi mesi dall'annuncio non ne sentii piu' parlareil che era strano data la "grandezza " dell'idea.
        E' come la storia della fusione fredda di
        Fleischmann e Pons, ve la ricordate?
        Ricavare enormi quantita' di energia
        dall'acqua, come accade nelle reazioniSu quello non dico nulla perche' non sono informato (e poi un conto e' la tecnologia un conto la scienza di base) certo che basterebbe il discorso di Rubbia (o forse era un altro grande fisico) che basterebbero 50 km quadrati di pannelli solari per dare energia a tutta la Sicilia.W lo smog W i tumori e W lo scatto telefonico :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma da quanto lo sperimentano?
          Già, e dopo questa vergogna, un giorno sì e uno no, esce fuori il ministro di turno che fa lo sborone con le promesse sulla banda larga... CHE SCHIFO!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma da quanto lo sperimentano?
            Stesso discorso per le automobili. Esista già l'auto a idrogeno, esiste gia' l'auto ad aria compressa, esiste gia' l'auto a olio di semi di girasole,pannelli solari etc etc.Tutti sistemi puliti e che costerebbero meno come carburante.Pero' business is business e gli interessi petroliferi prevalgono...e allora...avanti cosi'...purtroppo dal mondo non si puo' scendere!Byez
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma da quanto lo sperimentano?
            Beh...capillarità...uhm...ma siete davvero sicuri che anche se un giorno il servizio dovesse partire veramente..lo stesso sarebbe disponibile per tutti??? in fondo anche il doppino telefonico arriva praticamente ovunque ma ADSL no....Io credo di no..è una tecnologia che ad enel costa in termini di "installazione di centrali di gestione..filtri etc etc"....Quindi solito discorso...sarà per i soliti..dove per l'azienda ci potrebbe essere dell'interesse commerciale..perchè come mi ha detto una volta un commerciale Telecom a proposito di ADSL..mica possono fare beneficenza no?Solo una riflessione di uno che ha ADSL a 5 km da 1 anno e naviga ancora con modem 56 K...tariffe telefoniche esorbitanti etc etc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma da quanto lo sperimentano?

            Solo una riflessione di uno che ha ADSL a 5
            km da
            1 anno e naviga ancora con modem 56
            K...tariffe telefoniche esorbitanti etc etc.Io a 1 km ma soffro uguale :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma da quanto lo sperimentano?
        - Scritto da: SmaX
        E' come la storia della fusione fredda di
        Fleischmann e Pons, ve la ricordate?
        Ricavare enormi quantita' di energia
        dall'acqua, come accade nelle reazioni
        nucleari, ma in modo pulito (assenza totale
        di radiazioni): ebbene, questa tecnolgia e'
        tutt'altro che morta, come ci hanno fatto
        credere i mass-media; e' solo "in stand-by"
        (ovvero: in sperimentazione) per il semplice
        motivo che se venisse applicata su larga
        scala i signori del petrolio (USA in testa)
        andrebbero in fallimento!! E ti pare
        possibile una cosa del genere? Ma se si sono
        inventati una guerra in Kuwait, con quel
        fantoccio di Saddam, pur di colonizzare il
        maggior produttore di petrolio al mondo...
        Ma il discorso sarebbe lunghissimo... wow! perche non mandi un email a Mulder?? :)))
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma da quanto lo sperimentano? fusione fredda
          Non parlate di Scienza se non la conoscete:la fusione fredda semplicemente non e` possibileCiao
          • Anonimo scrive:
            [ot] Ma da quanto lo sperimentano? fusione fredda
            - Scritto da: coldfusion
            Non parlate di Scienza se non la conoscete:

            la fusione fredda semplicemente non e`
            possibile
            CiaoBravo. Anche che la terra non sia il centro dell'universo non era possibile, qualche secolo fa. Ti consiglio un paio di letture interessanti sull'argomento? Oppure: se hai delle prove scientifiche, e non delle affermazioni lapidarie e assolute, me le forniresti?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma da quanto lo sperimentano? fusione fredda
            - Scritto da: coldfusion
            Non parlate di Scienza se non la conoscete:

            la fusione fredda semplicemente non e`
            possibileInvece lo è, eccome:http://www.frascati.enea.it/nhe/
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma da quanto lo sperimentano?
        - Scritto da: SmaX
        E continueranno a sperimentarlo ancora per
        un bel po'... e sai perche'? Perche' le
        varie telecom perderebbero tutti i clienti
        ADSL, che si riverserebbero in massa sulla
        nuova tecnologia: gli interessi economici in
        gioco sono troppo alti per permettere ad una
        nuova tecnologia di uscire dalla
        "sperimentazione" quando ancora le vecchie
        tecnologie possono papparsi un bel po' di
        clienti.+ che altro quando le attuale tecnologie sono ancora "neonate"intendo quante imbecillità combina la telecom,altrimenti vedresti che copertura in italia ....
        E' come la storia della fusione fredda di
        Fleischmann e Pons, ve la ricordate?sì
        Ricavare enormi quantita' di energia
        dall'acqua, come accade nelle reazioniintanto non è dall'acqua ma dal deuterio ....
        nucleari, ma in modo pulito (assenza totale
        di radiazioni): ebbene, questa tecnolgia e'forse intendevi scorie ....di radiazioni nel reattore ce ne sono e anche in abbondanza ...
        tutt'altro che morta, come ci hanno fatto
        credere i mass-media; e' solo "in stand-by"
        (ovvero: in sperimentazione) per il sempliceguarda che sulla fusione fredda c'è ancora molto da sapere tra cui: ma esiste o no ?da qualche parte funziona,in altre parti no ...
        motivo che se venisse applicata su larga
        scala i signori del petrolio (USA in testa)
        andrebbero in fallimento!! E ti parecos'è,adesso con la fusione fredda avremo anche il bitume per l'asfalto e la plastica ?
        possibile una cosa del genere? Ma se si sono
        inventati una guerra in Kuwait, con quel
        fantoccio di Saddam, pur di colonizzare il
        maggior produttore di petrolio al mondo... ma il kuwait non era indipendete e già vendeva petrolio al mondo ?
        Ma il discorso sarebbe lunghissimo... mahuna domanda: sei parente di Panerai ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma da quanto lo sperimentano?
        - Scritto da: SmaX
        E continueranno a sperimentarlo ancora per
        un bel po'... e sai perche'? Perche' le
        varie telecom perderebbero tutti i clienti
        ADSL, che si riverserebbero in massa sulla
        nuova tecnologia: gli interessi economici in
        gioco sono troppo alti per permettere ad una
        nuova tecnologia di uscire dalla
        "sperimentazione" quando ancora le vecchie
        tecnologie possono papparsi un bel po' di
        clienti.Quello che scrivi è troppo semplicistico e non è certamente suffragato dalla realtà.1) Prima dell'ADSL c'erano altre tecnologie che non hanno affatto ritardato la sperimentaziona dell'ADSL e che con l'arrivo dell'ADSL non sono affatto scomparse. Perché il tuo ragionamento dovrebbe valere solo per la nuova tecnologia di connesione Internet via rete elettrica?2) L'Enel non campa certamente sull'ADSL e quindi se sta sperimentando una tecnologia per dare accesso ad Internet (cosa che non è stata mai fino ad ora di sua competenza) è perché vuole proprio portare via utenti ai diretti concorrenti di questo mercato; non sarebbe furbo investire fondi in sperimentazioni e allungarle il più possibile per permette ad altri di "papparsi un bel po' di clienti".3) Gli utenti ADSL non sono poi così tanti da far fallire le varie telecom se abbandonano l'ADSL. Fino a qualche anno fa l'ADSL non c'era, e Telecom campava lo stesso. Se L'Enel introducesse davvero un servizio meno costoso, finalmente si avrebbe quello che in Italia di fatto non c'è e tutti vogliono e chiedono: la concorrenza, che porterebbe anche Telecom ad abbassare i prezzi dell'ADSL che sono decisamente troppo alti ed ingiustificati (colpa del monopolio di fatto sulle infrastrutture fisiche).4) Nessuno ha poi dichiarato ufficialmente che l'Enel, quando commercializzerà questo servizio, farà delle tariffe supereconomiche. Se saranno appena inferiori a quelle dell'ADSL, non ci sarà un esodo di massa verso la nuova tecnologia.5) Bisogna anche vedere se l'Enel potrà estendere la copertura di questo servizio a tutta l'Italia più velocemente dell'ADSL. Non è una questione di avere già la linea in casa; dall'altra parte della linea ci vogliono i server dell'Enel che diano l'accesso ad Internet e non si sa con che velocità li predisporranno nelle varie zone d'Italia.
        E' come la storia della fusione fredda di
        Fleischmann e Pons, ve la ricordate?
        Ricavare enormi quantita' di energia
        dall'acqua, come accade nelle reazioni
        nucleari, ma in modo pulito (assenza totale
        di radiazioni):Sì, la insegnano anche a scuola, ma quest'esempio non è proprio calzante, anzi sembra un pochino OT; dovresti prendere esempi il più vicino possible a ciò di cui stai parlando (non sommare le mele con le pere).
        ebbene, questa tecnolgia e'
        tutt'altro che morta, come ci hanno fatto
        credere i mass-media; e' solo "in stand-by"
        (ovvero: in sperimentazione)La fusione fredda è sempre stata in sperimentazione e non mi sembra che nessun mess-media ne abbia mai decretato la morte. Il fatto che non ne parlino non vuol dire che sia stata abbandonata.
        per il semplice
        motivo che se venisse applicata su larga
        scala i signori del petrolio (USA in testa)
        andrebbero in fallimento!!Il petrolio continuerà ad essere utilizzato lo stesso finché non sarà esaurito: non serve solo per fare benzina ed energia elettrica, ma anche per plastica, medicinali, fertilizzanti, materiali da costruzione, fibre tessili, vernici, coloranti ed altri derivati.Ipotizzando che un giorno si utilizzasse la fusione fredda e si abbandonasse del tutto il petrolio, non sarebbero certo gli USA a fallire; perché dovrebbero? Gli USA sono il maggior importatore di petrolio al mondo (il loro consumo di petrolio è di gran lunga maggiore della loro produzione interna).Una cosa è togliere di colpo il petrolio senza rimpiazzarlo (allora sì che ci sarebbero casini), un'altra è sostituirlo con un'altra fonte di energia: la fusione fredda converrebbe agli USA perché semplicemente sostituirebbero una fonte di energia proveniente anche dall'estero con un'altra che produrrebbero direttamente e interamente da soli. Stesso ragionamento per l'Italia e tutti gli altri paesi importatori di petrolio.Sarebbero invece i paesi arabi ed altri paesi esportatori di petrolio a non avere più acquirenti, e i vari sceicchi e dittatori smetterebbero di fare soldi a palate senza neanche muovere un dito.E non venitemi fuori dicendo che i vari stati ci guadagnano moltissimo tassando la benzina, perché possono benissimo farlo (e lo faranno di sicuro) anche con l'energia derivata dalla fusione fredda o da qualsiasi altra fonte di energia (è solo questione di "spostare" o "copiare" la tassa attuale).
        E ti pare
        possibile una cosa del genere? Ma se si sono
        inventati una guerra in Kuwait, con quel
        fantoccio di Saddam, pur di colonizzare il
        maggior produttore di petrolio al mondo...
        Ma il discorso sarebbe lunghissimo... Le persone informate sanno sicuramente che è stato Saddam ad invadere ed annettersi il Kuwait e non gli USA.Infine il Kuwait non è e non era il maggior produttore di petrolio al mondo: nel 1995 era 11° e molto lontano dai primi (e prima della guerra del golfo aveva una produzione inferiore).
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma da quanto lo sperimentano?
      Io studio Ingegneria a Siena e anni fa venne un tizio dell'Enel che ci parló di alcune cose, fra le altre anche di questa nuova possibilità per la banda larga.A quei tempi mi ricordo che disse che il problema maggiore del sistema era quello di riuscire a far sí che l'impianto elettrico e relativa presa modem non irradiassero in casa dell'utente un campo elettromagnetico superiore ai limiti di legge (molto bassi).Quindi, a parte i motivi politici di cui alcuni ipotizzano nel forum ( motivi del resto plausibili IMHO) puó essere questo il motivo per cui questa tecnologia non si diffonde.E speriamo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma da quanto lo sperimentano?
      - Scritto da: Icex
      Io ne sentii parlare diversi anni fa....
      almeno 2 forse 4 su riviste "informatche" e
      gia' ai tempi mi pare lo stessero
      sperimentando "praticamente" a Milano con
      alcuni utenti.
      Sbaglio?
      Se non sbaglio quanti anni ci vogliono a
      sperimentarlo? mica e' un farmaco :-)

      P.S.
      Di conseguenza son diversi anni che "sbavo"
      viste la potenziale capillarita'&velocita'
      del servizio.Anch'io ho letto un paio di anni fa su alcune riviste informatiche che l'Enel stava sperimentando a Milano, ma evidentemente ha avuto molti problemi.Ho letto che la stessa tecnologia la stavano sperimentanto anche a Berlino e che doveva cominciare la commercializzazione in Germania l'anno scorso, ma non ne ho più avuto nessuna notizia.
  • Anonimo scrive:
    hai provato con linux?
    una bella debian con la tua macchina vola sia nelle applicazioni che e soprattutto in retepensaciciao
    • Anonimo scrive:
      Re: hai provato con linux?
      - Scritto da: spippolo
      una bella debian con la tua macchina vola
      sia nelle applicazioni che e soprattutto in
      reteSiccome i driver non sono opinioni mi piacerebbe sapere dove li andrebbe a pescare i suddetti per linux....dubbi? incertezze? rivedere il concetto di driver.driver != tcp/ipdriver != wvdialdriver != kpppdriver != pppdetc.. :-)
  • Anonimo scrive:
    se è in sperimentazione sono azz. tuoi
    perchè ti lamenti di un servizio sperimentale?proprio perchè è sperimentale, non è detto che con l'hardware e software che hai a disposizione possa funzionare il tutto.è la stessa cosa ad esempio per me che faccio il betatester di microsoft. Loro mi danno il programmone all'avanguardia, ma poi se non funziona qualcosa sono affari miei.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: se è in sperimentazione sono azz. tuoi
      - Scritto da: Lenny
      perchè ti lamenti di un servizio
      sperimentale?
      proprio perchè è sperimentale, non è detto
      che con l'hardware e software che hai a
      disposizione possa funzionare il tutto.Lenny, hai perfettamente ragione. Ma leggendo l'articolo, ed usando parole NON mie, mi sa che siamo davanti al solito... sperimentatore facilone all'italiana :)Già lo vedo..."Ma come, perchè non posso usufruire di un servizio prima di tutti e a costi (presumibilmente) bassi ? Io LI VOGLIO !! Che schifo di mondo ! bla, bla, bla".
  • Anonimo scrive:
    DHCP?
    Nulla nulla è lo stesso problema che si ha con WinXp e Fastweb? Prova a chiedere l'assegnazione di un IP prenotato manualmente invece che assegnato con DHCP.Cia'
  • Anonimo scrive:
    Col P4 si entra sul serio in Internet?

    e io da buon cittadino, prima di chiedere
    di partecipare a questa sperimentazione,
    mi sono comprato un nuovo e bel PC Pentium 4
    a 2 gigahertz con Windows XP PRO proprio
    per essere al passo di tecnologie così
    avveniristiche come quelle di POWERLINE. Disavventura a parte, non capisco come mai tu ti sia preso un P4 con WinXP Pro per una sperimentazione. Alla rete universitaria ci sono dei PC molto vecchi (Pentium-233) con Win98 SE che si collegano ad una velocità mostruosa, perché non servono affatto i Gigahertz per sfrecciare su Internet.Da buon cittadino, prima di partecipare ad una sperimentazione, non ti comprare un computer costoso ma informati meglio.WinXP è montato su tutti i computer nuovi? Ci sono negozi in cui puoi acquistare i pezzi del computer e separatamente il software. Nessuno ti obbliga ad installare WinXP.Non s'è capito bene un particolare della storia: tu affermi di aver utilizzato questo servizio per tre giorni ma come hai fatto? Navigavi col computer vecchio? E allora, potresti descrivere in dettaglio come funziona il servizio e quanto è veloce, invece del classico "Siamo in Italia".mARCOs
    • Anonimo scrive:
      Re: Col P4 si entra sul serio in Internet?

      software. Nessuno ti obbliga ad installare
      WinXP.Pero' te lo consigliano "forte forte"...
      invece del classico "Siamo in Italia".

      mARCOssiamo in italia :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Col P4 si entra sul serio in Internet?
        - Scritto da: Icex


        software. Nessuno ti obbliga ad installare

        WinXP.

        Pero' te lo consigliano "forte forte"...
        Lo consigliano a chi non sa usare un computer. E non sempre "consigliano" legalmente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Col P4 si entra sul serio in Internet?

      Disavventura a parte, non capisco come mai
      tu ti sia preso un P4 con WinXP Pro per una
      sperimentazione. Alla rete universitaria ci
      sono dei PC molto vecchi (Pentium-233) con
      Win98 SE che si collegano ad una velocità
      mostruosa, perché non servono affatto i
      Gigahertz per sfrecciare su Internet.infatti.io ho ancora un PII a 333 mhz e navigo da paura senza problemi. La intel ha fatto una bella pubblicità ingannevole spacciando la necessità dei mhz per poter navigare meglio.ciauzLenny
      • Anonimo scrive:
        Re: Col P4 si entra sul serio in Internet?
        Se per questo io navigavo con il 486 e 16mb di rame i problemi (lentezza) c'eran solo con java/flash/vrml.Probabilmente un p100 avanza (per il web intendo)
    • Anonimo scrive:
      Re: Col P4 si entra sul serio in Internet?
      Ma secondo voi uno si installa Win XP solo se obbligato?- Scritto da: mARCOs
      software. Nessuno ti obbliga ad installare
      WinXP.
    • Anonimo scrive:
      Re: Col P4 si entra sul serio in Internet?
      - Scritto da: mARCOs
      Disavventura a parte, non capisco come mai
      tu ti sia preso un P4 con WinXP Pro per una
      sperimentazione. Alla rete universitaria ci
      sono dei PC molto vecchi (Pentium-233) con
      Win98 SE che si collegano ad una velocità
      mostruosa, perché non servono affatto i
      Gigahertz per sfrecciare su Internet.ma come? non hai mai visto gli spot della Intel per i P4? cavolo se lo dicono loro che con la loro nuova cpu super potente si naviga più veloce su internet sarà vero!! una ditta cosi seria, che rispetta il cliente raccontandogli sempre la verità.. che vende cpu tutte prestazioni e pochi Ghz.. che non ti fa mai cambiare piastra madre ad ogni nuova cpu.. ROTFLse penso che sulla mia Asus A7v133 ci è passato un duron, un thinderbird, ed ora un AthlonXP mi viene da ridere.. AMD forever
      • Anonimo scrive:
        Re: Col P4 si entra sul serio in Internet?
        Il mio caro vecchio TB 1300 overcloccato può ancora polverizzare certi tizi con la "Ferrari"...Pensa che io non riesco a trovare i driver Linux per il mio modem ADSL...
        • Anonimo scrive:
          Re: Col P4 si entra sul serio in Internet?

          Pensa che io non riesco a trovare i driver
          Linux per il mio modem ADSL...E' che con linux devi pensare in modo differente (think different? naaaa era un altro os)Son pochi quelli che producono driver per linux.Spesso li fan gruppi di appassionati (non dei p1rl4, magari sono ing o dott).Insomma prima controlli se c'e' il driver e poi lo compri (sempre se lo vuoi usare con linuzzo.)"Qualcuno" diceva che il vero uomo si scrive i driver da solo... un driver non completo per un hardware che mi serve me lo sto completando.E' inutile, ci si sente 31337
    • Anonimo scrive:
      Re: Col P4 si entra sul serio in Internet?
      piccola aggiunta.Nella sperimentazione di Grosseto l'azienda si preoccupa di fornire un buon computer già pronto per la connessione che, mi si dice, funzioni molto bene.il signore in questione ha voluto fare lo sborone...
  • Anonimo scrive:
    Quando la fai puzzolente
    hai vissuto tutta la vita senza Xp e continua a farlo... monta un altro SO e naviga, oppure te lo ha ordinato il dottore di usare Xp e solo Xp?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando la fai puzzolente
      ho capito male io oppure in questi forum si parla spesso di "libertà" di scelta del SO. E questa non è una limitazione di tale libertà?- Scritto da: Xp
      hai vissuto tutta la vita senza Xp e
      continua a farlo... monta un altro SO e
      naviga, oppure te lo ha ordinato il dottore
      di usare Xp e solo Xp?
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando la fai puzzolente
        Infatti il SO te lo ritrovi sempre preinstallatoW la libertà (di chi però non lo specificano mai)- Scritto da: ...
        ho capito male io oppure in questi forum si
        parla spesso di "libertà" di scelta del SO.
        E questa non è una limitazione di tale
        libertà?

        - Scritto da: Xp

        hai vissuto tutta la vita senza Xp e

        continua a farlo... monta un altro SO e

        naviga, oppure te lo ha ordinato il
        dottore

        di usare Xp e solo Xp?
    • Anonimo scrive:
      Informarsi prima
      Visto che si tratta di una sperimentazione non pretenderai che supportino TUTTI i S.O possibili.La maggiorparte dei PC in circolazione non usano WinXP quindi è stata saggia la scelta che hanno fatto di non supportarla se lo sviluppo di driver per quella piattaforma gli dava problemi!Ciao,Lo
      • Anonimo scrive:
        Re: Informarsi prima

        Visto che si tratta di una sperimentazione
        non pretenderai che supportino TUTTI i S.O
        possibili.

        La maggiorparte dei PC in circolazione non
        usano WinXP quindi è stata saggia la scelta
        che hanno fatto di non supportarla se lo
        sviluppo di driver per quella piattaforma
        gli dava problemi!bello...se non ci sono driver per XP, figurati chi ha mac, o linux, o altri sistemi ancora meno diffusi...proprio un bel servizio questo powerline, non c'e' che dire...ciao
    • Anonimo scrive:
      [OT] Re: Quando la fai puzzolente
      prova a ricompilare il kernel senza il supporto per i moduli lenti. vedrai che la puzza sparità.- Scritto da: Xp
      hai vissuto tutta la vita senza Xp e
      continua a farlo... monta un altro SO e
      naviga, oppure te lo ha ordinato il dottore
      di usare Xp e solo Xp?
  • Anonimo scrive:
    E cambiare OS?
    Sbaglio, o la licenza di winXP PRO da' diritto ad usare anche il "vecchio" win2000 (ovviamente non in contemporanea)? Mi sembra una soluzione quasi indolore, vista la facilita' del'installazione...
  • Anonimo scrive:
    eddaiiiii!
    hai la possibilità di navigare a quella velocità e ti fai questi problemi?se fossi in te VOLEREI a comprarmi win2000!f.toun utente 56k non flat
    • Anonimo scrive:
      Re: eddaiiiii!
      - Scritto da: Vertigo
      hai la possibilità di navigare a quella
      velocità e ti fai questi problemi?
      se fossi in te VOLEREI a comprarmi win2000!

      f.to

      un utente 56k non flatUsare Linux farebbe schifo, ehe...
      • Anonimo scrive:
        Re: eddaiiiii!
        - Scritto da: uryoo


        - Scritto da: Vertigo

        hai la possibilità di navigare a quella

        velocità e ti fai questi problemi?

        se fossi in te VOLEREI a comprarmi
        win2000!



        f.to



        un utente 56k non flat

        Usare Linux farebbe schifo, ehe...Allo stato attuale della sperimentazione sì.
        • Anonimo scrive:
          Re: eddaiiiii!
          Non supportano xp figurati se supportano linux.Svegliati!!!Casomai prima supporteranno xp e poi forse dopo anche linux.Non che io abbia qualcosa contro linux ma è cosi che vanno le cose...
          • Anonimo scrive:
            Re: eddaiiiii!
            - Scritto da: DeM0
            Non supportano xp figurati se supportano
            linux.
            Svegliati!!!
            Casomai prima supporteranno xp e poi forse
            dopo anche linux.
            Non che io abbia qualcosa contro linux ma è
            cosi che vanno le cose...Tu conosci l'origine del problema lamentato?Sì? Bene, allora illustramelo.No? Allora fai bella figura e non postare stupidaggini.Da che ne so io il problema risiede nell'assegnazione degli IP sulla MAN, stesso problema che hanno gli utenti di WindowsNT5.1 sulla MAN di Fastweb a causa di un'incompatibilità col client DHCP.Incompatibilità che non sussiste con altri OS come WindowsNT5.0, Linux, FreeBSD, QNX, etc.Se io mi devo svegliare tu è meglio che vada a dormire...
  • Anonimo scrive:
    un mio amico aveva questo problema ma ora funziona
    si tratta di un conflitto tra tra l'hw e lo user: la modulazione wire su cavi ha problemi di amperaggio che non possono essere gestiti efficientemente bisogna quindi analizzare gli stack di memoria, fare un dump e poi un format (al cervello dell'utente)sara' allora molto piu' performante e potra' addirittura giocare a final fantasyin definitiva bastache ti compri UNA PLAYSTATION
  • Anonimo scrive:
    Strana conclusione ...
    Strano concludere che la colpa è dell' Enel e di Wind DOPO che il blocco si è verificato comprando un PC con XP ( che significa eXta Porcheria ....).Non ti viene il dubbio che all' interno di questo MAGNIFICO ( termine alquanto ironico ....) di microsoft vi siano seri problemi di funzionamento ? O hai l' abitudine di considerare sacro il terreno che calpesta Billy ??Se vuoi che il tutto funzioni come si deve, installa Windows 2000 e riconfigura il tutto.Vivrai in pace con i tuoi applicativi ....E la power line.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Strana conclusione ...
      Secondo te è Windows XP che deve supportare ENEL o viceversa (considera che quando è partita la sperimentazione di ENEL, Win XP era già fuori)?Cerca di rispondermi da persona obiettiva (anche se leggendo il tuo post ho qualche sospetto che ti venga difficile).- Scritto da: Sconvolto
      Strano concludere che la colpa è dell' Enel
      e di Wind DOPO che il blocco si è verificato
      comprando un PC con XP ( che significa eXta
      Porcheria ....).
      Non ti viene il dubbio che all' interno di
      questo MAGNIFICO ( termine alquanto ironico
      ....) di microsoft vi siano seri problemi di
      funzionamento ? O hai l' abitudine di
      considerare sacro il terreno che calpesta
      Billy ??
      Se vuoi che il tutto funzioni come si deve,
      installa Windows 2000 e riconfigura il
      tutto.
      Vivrai in pace con i tuoi applicativi ....


      E la power line.


      Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Strana conclusione ...

        Secondo te è Windows XP che deve supportare
        ENEL o viceversa (considera che quando è
        partita la sperimentazione di ENEL, Win XP
        era già fuori)?la rete enel viaggia su tcp-ip.e adesso dimmi: è winxp che deve essere pienamente compatibile con tcp-ip o tcp-ip con xp?
        • Anonimo scrive:
          Re: Strana conclusione ...
          Si stava parlando di driver per una periferica, oppure ho capito male io?- Scritto da: Vertigo

          Secondo te è Windows XP che deve
          supportare

          ENEL o viceversa (considera che quando è

          partita la sperimentazione di ENEL, Win XP

          era già fuori)?

          la rete enel viaggia su tcp-ip.
          e adesso dimmi: è winxp che deve essere
          pienamente compatibile con tcp-ip o tcp-ip
          con xp?
          • Anonimo scrive:
            Re: Strana conclusione ...
            E comunque driver a parte almeno su questo (il tcp/ip) non me la senirei di denigrare xp.Lo ha o non lo ha scopiazzato da uno dei migliori os? bsd?
          • Anonimo scrive:
            Re: Strana conclusione ...
            Io credo cmq che essendo in via sperimentale, il servizio non sia al 100%, ricordo che appena abbonato all'adsl, circa 2 anni fa,il windows2000 non era supportato (e quello non era un servizio sperimentale).
          • Anonimo scrive:
            Re: Strana conclusione ...
            - Scritto da: ...
            Si stava parlando di driver per una
            periferica, oppure ho capito male io?ha capito male Vertigo.tutte le connessioni Internet viaggiano su TCP/IPma questo non c'entra nulla con i driver di periferica di rete, o del modem per POWERLINE!In questo caso la responsabilità è di poweline in quanto winXP è nato prima, ed essendo ampiamente diffuso, quelli di Enel e WIND avrebbero dovuto fare un prodotto compatibile.. cmq queste cose non sono così strane considerato che sono entrambi 2 prodotti giovani, ci vuole un certo tempo.di sicuro tra qualche tempo o winXP farà uscire driver ad hoc, o POWERLINE apporterà le modifiche necessarie.per quanto riguarda "Sconvolto" è il solito che pensa che i mali del mondo dipendano SOLO e SEMPRE da Microsoft... vorrei sapere su quali prove ti basi per dire che in winXP vi siano: "seri problemi di funzionamento"Anzi non voglio sapere nulla.. mi sono stufato di queste infantili tifoserie pro o anti microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: Strana conclusione ...
            hai ragione, ho letto male io.
        • Anonimo scrive:
          Re: Strana conclusione ...
          - Scritto da: Vertigo
          la rete enel viaggia su tcp-ip.
          e adesso dimmi: è winxp che deve essere
          pienamente compatibile con tcp-ip o tcp-ip
          con xp?ehm... ed i livelli 1 e 2 della pila OSI? magari quelli non c'entrano con winkez xp. In poche parole se il driver che controlla la scheda di collegamento non funge su xp xke xp è uscito dopo...DarKStaR
          • Anonimo scrive:
            Re: Strana conclusione ...

            ehm... ed i livelli 1 e 2 della pila OSI?
            magari quelli non c'entrano con winkez xp.Ma perche' adesso quell'os va a pile? ghghghg
          • Anonimo scrive:
            Re: Strana conclusione ...
            SIETE PAZZIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIForse molti di voi abitano o lavorano nei centri ragiunti da ADSL, FIBRA OTTICA e quant'altro... Non pensate al contadino nel mezzo della sua campagna, lontano dal centro, ma collegato con il mondo intero grazie alla semplice rete elettrica, mentre utenti come me ad un passo dal raccordo anulare di roma si devono collegare con un modem isdn a 64k e pagare migliaia di ? al mese per lavorare?- Scritto da: Icex


            ehm... ed i livelli 1 e 2 della pila OSI?

            magari quelli non c'entrano con winkez xp.

            Ma perche' adesso quell'os va a pile? ghghghg
          • Anonimo scrive:
            Re: Strana conclusione ...
            - Scritto da: Giosi
            SIETE PAZZIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
            Forse molti di voi abitano o lavorano nei
            centri ragiunti da ADSL, FIBRA OTTICA e
            quant'altro... Non pensate al contadino nel
            mezzo della sua campagna, lontano dal
            centro, ma collegato con il mondo intero
            grazie alla semplice rete elettrica, mentre
            utenti come me ad un passo dal raccordo
            anulare di roma si devono collegare con un
            modem isdn a 64k e pagare migliaia di ? al
            mese per lavorare?

            Non credo che ENEL adattera'modifichera tutte le cabine di smistamento per permettere il passaggio dati sulle linee elettriche, soprattutto in zone scarsamente abitate (campagna, periferie, etc...).Nel caso non lo sapeste i trasformatori presenti nelle cabine elettriche sono degli sbarramenti per il transito dei dati (perche' viaggiano in frequenze dell'oridine dei kHz, mentre il trasformatore accetta solo 50Hz).Mai sentito parlare di onde convogliate??MAH

            - Scritto da: Icex




            ehm... ed i livelli 1 e 2 della pila
            OSI?


            magari quelli non c'entrano con winkez
            xp.



            Ma perche' adesso quell'os va a pile?
            ghghghg
    • Anonimo scrive:
      Re: Strana conclusione ...
      - Scritto da: Sconvolto
      Se vuoi che il tutto funzioni come si deve,
      installa Windows 2000 e riconfigura il
      tutto.Povero Sconvolto... lo sei talmente tanto da non riuscire manco a ricordare che Windows 2000 è NT 5.0 e Windows XP è NT 5.1, vale a dire un passo in avanti rispetto a Windows 2000...... mettici del tabacco in quello che fumi, e quantomeno dello sciroppo in quello che bevi, è un consiglio da amico...Zeross
  • Anonimo scrive:
    Solo che quando il servizio sarà lanciato...
    ...lo gestirà Wind.Poveri noi, una tecnologia così promettente fare una così brutta fine...
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo che quando il servizio sarà lanciato...
      Ho appena disdetto 1088 light, non oso pensare a cosa succederà in futuro con Wind (sicuramente non diventerò mai più loro cliente!).Chiamando il 158 o 159 vedo con piacere che mi hanno addebitato 62 euro in più, e che l'anticipo di conversazione verrà molto probabilmente "mangiato" da loro. Poi, sempre al telefono, mi chiedono: "Perchè ha deciso di disdire un contratto così vantaggioso per lei?"No comment!
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo che quando il servizio sarà lanciato...
      - Scritto da: Ottav(i)o Nano
      ...lo gestirà Wind.
      Poveri noi, una tecnologia così promettente
      fare una così brutta fine...Stavo giusto per scrivere la stessa cosa... :(Probabilmente e' troppo chiedere un servizio di connessione appropriato, ad un prezzo non eccessivo... in italia almeno...
  • Anonimo scrive:
    heheheh
    ragazzi questa e' divertente, si secondo me e' meglio ti studi un po' di informatica, guarda per instalalre windows 98 devi fare 2 cose semplici semplici, ti copi i file di avvio di windows su un dischetto (sono i file che hai in c, tipo configsys o autoexecbat bootini ecc.. poi li copi anche in una cartella(per sicurezza... che coi disketti non si sa mai) li cancelli, riavvii e inserisci il cd di win98, lo installi (scegli un altra unita' o una differente directory di windows), imposti nel bios il boot primario da dischetto e secondario da hd, e da quel momento impoi inserendo il disketto vai in winxp togliendolo all'avvio vai in win98tutto questo perche sono sicuro che non sai usare i programmi per gestire il boot di piu' sistemi operativi, cmq cosi' risolvi :) fatti spiegare da quello da cui hai comprato il pc se non capisci qualcosa...va io ziopera che pago 300 carte al mese per 6 ore di isdn al giorno! vaccaboia! e ti lamenti pure????????????? sarei felicissimo di avere la tua connessione o anche solo adsl anche se per usare il pc dovrei stare in ginocchio sui ceci!
    • Anonimo scrive:
      Re: heheheh
      eh bravo... una volta che hai installato win XP provaci a installare win 98!!! a meno che tu nno abbia un secondo HD e fisicamente stacchi il primo e installi sul secondo... se hai un solo HD anche se lo partizioni il fatanstico win XP non ti lascia fare nulla di nulla. anche perchè non si avvia in modalità DOS.
      • Anonimo scrive:
        Re: heheheh
        - Scritto da: eccolo
        eh bravo... una volta che hai installato win
        XP provaci a installare win 98!!! a meno che
        tu nno abbia un secondo HD e fisicamente
        stacchi il primo e installi sul secondo...
        se hai un solo HD anche se lo partizioni il
        fatanstico win XP non ti lascia fare nulla
        di nulla. anche perchè non si avvia in
        modalità DOS.Ommamma...O_OFai il boot da cd, e vedrai che XP lo elimini in un batter d'occhio...Con qualunque sistema. Meglio se Linux. ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: heheheh
          - Scritto da: Pippo
          [cut]
          Ommamma...O_O

          Fai il boot da cd, e vedrai che XP lo
          elimini in un batter d'occhio...Con
          qualunque sistema. Meglio se Linux. ;-)
          dipende: se hai installato winxp su una partizione FAT, tutto ok.altrimenti (se NTFS).. o modifichi la partizione/crei una partizione nuova/aggiungi un disco, oppure te lo sogni di far partire win98!!! ;-) DarKStaR
          • Anonimo scrive:
            Re: heheheh
            BOOT.INI   questo sconosciuto .....
          • Anonimo scrive:
            Re: heheheh
            Boot.ini?- Sconosciute le partizioni- Sconosciuti i settori di avvio- Sconosciuti i loader- Sconosciuto il buon senso- Sconosciuta la curiositàQuindi se non siete capaci andate a giocare a palla.
          • Anonimo scrive:
            Re: heheheh
            e no caro darkstarwin98 parte anche se winXp lo lasci in NTFS !!!!Basta fare una cosa.Format c: ranzare tutto Installare win98 su FATReinstallare WinXP su NTFSse po' se po' :-))) credimiL'importante è che win98 sia il PRIMO dei sistemi operativi.Ciauz
      • Anonimo scrive:
        Re: heheheh
        - Scritto da: eccolo
        eh bravo... una volta che hai installato win
        XP provaci a installare win 98!!! a meno che
        tu nno abbia un secondo HD e fisicamente
        stacchi il primo e installi sul secondo...
        se hai un solo HD anche se lo partizioni il
        fatanstico win XP non ti lascia fare nulla
        di nulla. anche perchè non si avvia in
        modalità DOS.Ma che diciiiiii?????P4 2ghz HD 80 GBwin98SE/WindowsXP/RedHat/Mandrake tutti sullo STESSO Hd.Certo, ci sono delle regolette da osservare ma....è possibilissimo.Se hai bisogno di aiuto ...here i'mBy
        • Anonimo scrive:
          Re: heheheh
          anche io ho + sistemi operativi:- win98- win2000- winxp- mandrake linuxforse sono stato troppo sintetico nel mio post. la questione è che no c'è nessun problema se li installi in ordine cronologico (nel senso, da win 98 in avanti fino a XP). Se il rpimo che hai e XP e per di più è in NTFS, allora non ditemi che la procedura è facile... sarebbe stato assai meglio se anche XP avesse concesso di installare, dopo di lui, un qualsiasi sistema operativo microsoft precedente :-)) amesso che uno usi FAT32 e non NTFS, per ovvi omtivi di incompatibilità con win98.
          • Anonimo scrive:
            Re: heheheh
            Io ho un dual boot all'avvio (con LILO...) tra win 98 (Tra tutti , il migliore...) e Linux/Mandrake 8.1...e per togliere win 2000 mi è bastato un disco di ripristino di win 98...
  • Anonimo scrive:
    Soluzione
    smonta tutto,reimballa per benino i vari pezzi,rivenditi il pc,col ricavato fatti una gita a Lourdes
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione
      - Scritto da: Abele
      smonta tutto,
      reimballa per benino i vari pezzi,
      rivenditi il pc,
      col ricavato fatti una gita a LourdesLOL :-)Saluti
  • Anonimo scrive:
    e ti lamenti?
    ma scusa hai questa fortuna e fai polemica perche' non hanno ancora sviluppato i drivers per xp? Installa Win98 e ringrazia Enel per la possibilità che ti ha dato..
    • Anonimo scrive:
      Re: e ti lamenti?
      - Scritto da: Fabio
      ma scusa hai questa fortuna e fai polemica
      perche' non hanno ancora sviluppato i
      drivers per xp? Installa Win98 e ringrazia
      Enel per la possibilità che ti ha dato..forse sarò ripetitivo.. ma.. gliela regali tu una licenza di win98? ah gia.. il cd pirata lo vendono i marocchini.. bah!
  • Anonimo scrive:
    Curiosita'.
    No ho idea di che HW venga fornito dall'enel per connettere il pc alla rete elettrica, credo non basti la spina ;), ora questo modem dove si attacca? (seriale usb interno scheda di rete ...)forniscono le specifiche dell'HW?supportano Linux? (o meglio si tratta di HW supportato/supportabile)E i fantomatici Mac? insomma si tratta di una tecnologia sufficientemente aperta o si e' costretti ad usare solo gli OS a discrezione dell'ENEL? (non che mi dispiaccia il non supporto di XP)A quanto va' questa POWERLINE?Sara' esteso a tutta l'Italia?Vorrei provare qualcosa di piu' veloce di Fastweb, i 10Mbit/s, mi sembrano pochi ;) e comunque la rete a fibra non e' capillare quanto la rete elettrica.P.SNon si puo' definire XP una Ferrari supertecnologica, e' un prodotto da banco per utente casalingo e non professionale, sarebbe stato possibile definire "fuoriserie" la tua macchina solo se tu avessi acquistato una Workstation Unix o anche un piu' abbordabile Mac con OS X, o tanto meglio un PC ben carrozato ma senza windows e con Linux o *BSD.Al massimo puoi dire di aver acquistato una utilitaria volgarmente colarata e con il tipico difetto che se decidi di cambiare il programa dell'autoradio si blocca all'improvviso in autostrada chiedendoti di spegnerla scendere dalla macchina per poi rientrare e riavviare che forse riparte e ti puoi sintonizzare sul nuovo canale ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Curiosita'.
      - Scritto da: Albino
      Vorrei provare qualcosa di piu' veloce di
      Fastweb, i 10Mbit/s, mi sembrano pochi ;)Vai al diavolo :-P(te la sei cercata...)Saluti (in adsl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Curiosita'.
      Ecco il solito megalomane di linux prevenuto a qualsiasi cosa riguardi microsoft!La verita' sta sempre nel mezzo, ricordatelo.Microsoft non è un dio ma nemmeno un diavolo.Ha avuto il grande anzi grandissimo merito di uniformare quasi tutti i pc in vendita,cosi da poter utilizzare gli stessi software. Prova a pensare se ci fossero in circolazione 20 sistemi operativi e nessuno di questi compatibile tra di loro, che caos sarebbe? Mi fai ridere con questa storia di linux unix e compagnia bella, saranno gratis e ti permetteranno di fare cio' che vuoi, ma a praticita' d'uso e semplicita' lasciano molto a desiderare. Io mi tengo il mio windows e mi godo la vita e lascio ai sapientoni/smanettoni il resto. BYEZ
      • Anonimo scrive:
        Re: Curiosita'.

        Io mi tengo il mio
        windows e mi godo la vita e lascio ai
        sapientoni/smanettoni il resto. BYEZhai ragione, papa` gates fa di tutto per facilitarti la vita.buona lettura:From MSWord to MSWorld:How Microsoft is Building a Global Monopoly http://www.netaction.org/msoft/world/
  • Anonimo scrive:
    ma a quando il servizio in tutta italia
    Win XP o no, questo è veramente l'uovo di colombo, far passare i dati per la rete elettrica vorrebbe dire poter servire anche i paesi piccoli e by-passare i limiti attuali di copertura imposti dall'ADSL.Da ENEL, sbrigati !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a quando il servizio in tutta italia
      - Scritto da: giovanni
      Win XP o no, questo è veramente l'uovo di
      colombo, far passare i dati per la rete
      elettrica vorrebbe dire poter servire anche
      i paesi piccoli e by-passare i limiti
      attuali di copertura imposti dall'ADSL.

      Da ENEL, sbrigati !!!Questa tecnologia verà utlizzada da tutti entro il 2010, a quel tempo credo che avremmo tutti la fibra ottica, almeno io di sicuroPer adesso vado con HDSL e non mi lamento
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a quando il servizio in tutta italia
        Per adesso vado con HDSL e non mi lamento



        Non fare lo SBORRONE..!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a quando il servizio in tutta italia
        Non so proprio di che ci possa vantare con un abbonamento a consumo come quello HDSL...dove si paga per "beccarsi" la pubblicita' mentre si naviga:)Comunque per il discorso Enel, facciano un po' quel gli pare...tanto il mondo del futuro sara' un mondo wireless.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma a quando il servizio in tutta italia
          beh io ce l'ho in ufficio e1) e' quanto di meglio si possa avere in zone non coperte2) la velocita' e' eccezzionale ma il problema + grande non e' quella dei banner che fanno ridere bensi' i continui attacchi DDOS. ovvio che non bloccano la linea (smurfate un hdsl) pero' li' sai che stai pagando e qualcun altro sta' godendo...3) anche l'adsl casalingo sara' a "traffico/tempo" fra qualche mese... preparatevi a pagare sempre di + per avere sempre di meno- Scritto da: aquarium
          Non so proprio di che ci possa vantare con
          un abbonamento a consumo come quello
          HDSL...dove si paga per "beccarsi" la
          pubblicita' mentre si naviga:)


          Comunque per il discorso Enel, facciano un
          po' quel gli pare...tanto il mondo del
          futuro sara' un mondo wireless.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma a quando il servizio in tutta italia
          - Scritto da: aquarium

          Comunque per il discorso Enel, facciano un
          po' quel gli pare...tanto il mondo del
          futuro sara' un mondo wireless.Il mondo wireless ( a parte i rischi non chiariti di inquinamento elettro magnetico) è quello che rischia più degli altri di isolare i piccoi paesi.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a quando il servizio in tutta italia
        Beato te...
    • Anonimo scrive:
      Prima della caduta dell'asteroide?
      Se chi deve collaudare il sistema si impantanaper così poco....forse prima che cada l'asteroide lo vedremofunzionare in tutta Italia.Ciao ciao www.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a quando il servizio in tutta italia
      - Scritto da: giovanni
      Win XP o no, questo è veramente l'uovo di
      colombo, far passare i dati per la rete
      elettrica vorrebbe dire poter servire anche
      i paesi piccoli e by-passare i limiti
      attuali di copertura imposti dall'ADSL.

      Da ENEL, sbrigati !!!Perchè nei paesini piccoli non ci sono i doppini telefonici dove passa l'adsl?non ti accorgi che è la stessa cosa?L'unica possibiltà per voi è il satellite o aspettare che vi attivino uno dei due servizzi.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a quando il servizio in tutta italia
        a parte il fatto che servizi si scrive con una Z, non necessariamente dovrebbe essere la stessa cosa. Il problema della copertura xDSL risiede nel costo (a loro dire) particolarmente oneroso delle centrali.Se quelle per la rete elettrica dovessero essere meno costose, il problema avrebbe facile soluzione.Ma hai ragione, chi può dirlo. La mia è solo una pia speranza.Il satellite ha un tempo di latenza eccessivamente alto e dei costi non accessibili ad un'utenza non milionaria.
  • Anonimo scrive:
    Ma se per 3 giorni a funzionato...
    Lui dice che per 3 giorni il servizio ha funzionato e lui ha scaricato la posta e configurato tutti i programmi per quel collegamento..Come è possibile???Forse i driver durano per 3 giorni poi scadono???:))
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se per 3 giorni a funzionato...
      Comprati un'altra TV e lascia stare i computer.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se per 3 giorni a funzionato...
        A me non sembrava una domanda così stupida...Spiegaci...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se per 3 giorni a funzionato...
          infatti.. era una domanda intelligente!la risposta di qy è quella che invece è proprio idiota!!!!qy sapientone spiega come è possibile.. se pensi di saperlo, oppure rileggiti bene l'articolo prima di sparare risposte offensive senza motivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se per 3 giorni a funzionato...
      Forse sono usciti nuovi driver con scadenza a tre giorni.Nella vita tutto e' possibile...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se per 3 giorni a funzionato...
        salve utilizzo anche io powerquellacosali .. quando mando una email mi frulla il frullatore ... il brutto e' quando apro Iexplorer che mi parte la lavatrice con risciacquo , navogo bene perche' la lavatrice aveva il calcare e ho la stanza allagata la Enel mi ha detto che e' un problema di driver !
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma se per 3 giorni a funzionato...
          Miiiiicome siete cattivi!mica tutti son esperti informatici come voi!Ascolta ti aiuto io, il segreto e' nell'accensione del computer, devi sfiorarla appena la pedalina e solo dopo inizi a dare gas altrimenti si ingolfa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma se per 3 giorni a funzionato...
            - Scritto da: Icex
            Miiiii
            come siete cattivi!
            mica tutti son esperti informatici come voi!
            Sicuro che questi siano esperti di informatica?mah.... ho serissimi dubbi
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se per 3 giorni a funzionato...
        - Scritto da: Napoleone
        Forse sono usciti nuovi driver con scadenza
        a tre giorni.Nella vita tutto e'
        possibile...I driver USB 2 forniti da INTEL hanno una scadenza! 8-))
  • Anonimo scrive:
    Ma datti una mossa
    OK va bene è una grave pecca non supportare XP, ma cakkio invece di stare qui a lamentarti, installati al volo il 98 o quello ke ti pare e prova sto servizio così almeno ci fai una disanima accurata dell'effettiva potenzialità!ciau
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma datti una mossa
      installare ? e come si fa ? io ho comprato una ferrari, mica la patente per guidarla... Ho anche avuto dall'Enel una grande e bella autostrada dove far sfrecciare la mia ferrari... ma non ho la patente... scusate devo andare a studiare un pò di informatica, sono amareggiato, scoraggiato e un pò ignorante di informatica... CHE LAMER ! GLI REGALANO UN MISSILE E LUI DICE CHE CON I CERINI NON PUO' ACCENDERLO, E ASPETTA CHE FACCIANO UNA MICCIA ADEGUATA AI CERINI, INVECE DI ANDARE A PRENDERE UN ACCENDINO.(metafora per metafora)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma datti una mossa
        State dicendo che è colpa sua perchè non dovrebbe usare Xp? Voi siete scemi, e ve lo dice uno che vorrebbe che M$ si fosse fermata al Dos 5.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma datti una mossa
          bha ragazzi qui andiamo ot ma stiamo vivendo una piccola rivoluzione mondiale : il mondo pian piano si sta spostando sull'open source sempre + frequentemente ... gli sviluppatori di SW si rifiutano quasi di accettare XP nei loro SO supportati ...la M$ si comincia a svendere il quei stati / regioni che hanno scelto l'open source ...la rete elettrica va bene per internet ma torniamo al monopolio e se disgraziatamente ci fosse la privatizzazione ? avremmo prese verdi , rosse e blu con costi differenti nelle nostre case ? mi immagino gia' gli spot : "FAI LA LAVATRICE CON TELE2 RISPARMI IL 50%..."
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma datti una mossa
            Mi stupisce sempre leggere affermazioni di questo tipo.Ma quali riviste leggete? E quali analisi di mercato? Le affermazioni che fai temo siano molto lontane dalla realtà. Come ho già detto a qualcuno ieri: sottovalutare il nemico, sminuirne le vittorie e sbeffeggiare le armi che ha è il modo migliore per farlo vincere.Se odiate tanto Microsoft, tirate fuori degli argomenti validi. L'open source deve ancora dimostrare di non essere una moda passeggera (e vi garantisco che ne ho viste parecchie di mode) in quanto agli sviluppatori se vogliono mangiare è meglio che i sistemi operativi MS li continuino a supportare. In quanto a "svendere" ti inviterei a leggerti i risultati economici che ha pubblicato MS la scorsa settimana. Stiamo parlando di un fatturato di 28.37 miliardi di dollari, +12% rispetto allo scorso anno (http://www.microsoft.com/msft/earnings/fy02/q02_4.htm). E a cosa è dovuto il fatto che, aziende come SUN, Oracle, Cisco etc. siano in calo rispetto all'anno scorso mentre Microsoft cresce in questo modo. Proprio alla vendita di XP:?The fourth quarter capped a great year for Microsoft, with solid revenue growth, successful product launches and our continued focus on managing costs. Robust customer demand for Windows® XP and other desktop software enabled us to deliver strong operating results this quarter, in spite of continued uncertainty in the technology markets,? said John Connors, chief financial officer at Microsoft.- Scritto da: gigio2k
            bha ragazzi qui andiamo ot ma stiamo vivendo
            una piccola rivoluzione mondiale : il mondo
            pian piano si sta spostando sull'open source
            sempre + frequentemente ...
            gli sviluppatori di SW si rifiutano quasi di
            accettare XP nei loro SO supportati ...
            la M$ si comincia a svendere il quei stati /
            regioni che hanno scelto l'open source ...
            la rete elettrica va bene per internet ma
            torniamo al monopolio e se disgraziatamente
            ci fosse la privatizzazione ? avremmo prese
            verdi , rosse e blu con costi differenti
            nelle nostre case ? mi immagino gia' gli
            spot : "FAI LA LAVATRICE CON TELE2 RISPARMI
            IL 50%..."
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma datti una mossa

            degli argomenti validi. L'open source deve
            ancora dimostrare di non essere una modaL'open source secondo me ha gia' dimostrato di non essere una moda, visto che sono molti anni che esiste e mi pare sia sempre andato in crescendo (fino ad ora).Se un giorno verra' relegato solo ad appassionati e sbattuto fuori a forza o a mercato dal mondo professionale non lo so ma una cosa e' certa,l'open ha dimostrato che quello che ci vendono le case "chiuse" (hihihi) dovrebbe essere fatto molto meglio visto quanto costa e visti i paragoni (anche ammettendo che tutto l'open sia inferiore non lo e' abbastanza da giustificare i prezzi e gli "errori").
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma datti una mossa
            - Scritto da: Icex

            L'open source secondo me ha gia' dimostrato
            di non essere una moda, visto che sono molti
            anni che esiste e mi pare sia sempre andato
            in crescendo (fino ad ora).Nelle università, non nell'industria. Il Berkeley (sistema operativo Unix) è sempre stato open source. Ma fino ad ora si sono imposti gli Unix commerciali (Solaris, HP-UX, AIX, etc.).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma datti una mossa

            Nelle università, non nell'industria. Il
            Berkeley (sistema operativo Unix) è sempre
            stato open source. Ma fino ad ora si sono
            imposti gli Unix commerciali (Solaris,
            HP-UX, AIX, etc.).Si ma mi oare di capire (leggendo PI) che linux a volte li rimpiazza no?come il caso di poco tempo fa degi sgi a hollywood.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma datti una mossa
            Come ti dicevo "fino ad ora".Comunque mi pare che il punto non sia se l'open source (come licenze) costi di meno del software commerciale, il che è certamente vero. Ma se il costo totale di una soluzione end-to-end open source abbia costi generali maggiori o minori di una soluzione commerciale. Sai, secondo stime fatte da analisti seri come Gartner, il costo totale di possesso di un sistema è pochissimo condizionata dal costo delle licenze (si parla di un 3% circa) mentre, sempre secondo Gartner, il costo di possesso di una completa soluzione end-to-end fatta su piattaforma Microsoft ha ancora un costo decisamente più basso rispetto ad una uguale su Linux. Soprattutto per le applicazioni complesse.La riduzione di una sola componente del complicato mix che dà il costo totale di una soluzione non è detto che faccia calare il costo del tutto. - Scritto da: Icex


            Nelle università, non nell'industria. Il

            Berkeley (sistema operativo Unix) è sempre

            stato open source. Ma fino ad ora si sono

            imposti gli Unix commerciali (Solaris,

            HP-UX, AIX, etc.).

            Si ma mi oare di capire (leggendo PI) che
            linux a volte li rimpiazza no?
            come il caso di poco tempo fa degi sgi a
            hollywood.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma datti una mossa

            Comunque mi pare che il punto non sia se
            l'open source (come licenze) costi di meno
            del software commerciale, il che è
            certamente vero. Ma se il costo totale di
            una soluzione end-to-end open source abbia
            costi generali maggiori o minori di una
            soluzione commerciale. tempo fa degi sgi aConcordo pienamente, nemmeno io che sono fortemente pro open anche per motivi ideologici pretenderei mai che la mia azienda (ne avessi una:-) ) usasse un prodotto senza prima una accurata analisi nel suo complesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma datti una mossa
        Tanto i deficienti non capisco le metafore... già troppo se il tipo ha capito di usare un PC con connessione internet dell'Enel :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma datti una mossa
        - Scritto da: Salamander
        installare ? e come si fa ? io ho comprato
        una ferrari, mica la patente per guidarla...
        Nessuno nasce Esperto, ci vuole un certo tempo per imparare
        Ho anche avuto dall'Enel una grande e bella
        autostrada dove far sfrecciare la mia
        ferrari... ma non ho la patente... scusate
        devo andare a studiare un pò di informatica,
        sono amareggiato, scoraggiato e un pò
        ignorante di informatica...
        Già può darsi.. usera il Pc da poco tempo magari, tutti siamo ignoranti all'inizio ma poi si imparaInsomma ignoranti lo siamo tutti, ma possiamo imparare..Ci sono poi i deficenti come te, quelli sono per fortuna una minoranza, e purtroppo per loro non c'è possibilità di cambiare :° mi spiace per te. bye
        CHE LAMER ! GLI REGALANO UN MISSILE E LUI
        DICE CHE CON I CERINI NON PUO' ACCENDERLO, E
        ASPETTA CHE FACCIANO UNA MICCIA ADEGUATA AI
        CERINI, INVECE DI ANDARE A PRENDERE UN
        ACCENDINO.

        (metafora per metafora)Metafora stupida..Saluti Grande hacker ^_^(...ma và và!)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma datti una mossa
          :) Questo e' vero.....pero' non venirmi a dire che se un collegamento funziona x 3 giorni e poi no e' colpa del S.O. o dei driver!Ci sara' sicuramente qualche altra magagna sotto e l'utente ha criticato il prodotto e la societa' sbagliata.La prossima volta, riflettete prima di sparar sentenze!!! Byez
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma datti una mossa
      - Scritto da: eheh
      installati al volo il 98forse dimentichi che tutti i windows si pagano se vuoi rimanere nella legalità.. perche deve spendere altri soldi?
Chiudi i commenti