Una lampada che ama la Terra

Per ricostruire lo stretto legame fra uomo e natura

Urbanizzazione selvaggia. Così il FAI definisce l’erosione del suolo italiano da parte della cementificazione. Secondo l’associazione bisogna ritrovare un nuovo equilibrio. Ed in questo senso, si muovono anche alcune idee presentate al mondo da designer di tutte le nazionalità. Ad esempio, la designer Floriane Rousse-Marquet ha approntato un progetto di illuminazione biologica, pensato proprio per ripristinare anche nei tempi moderni quell’ancestrale rapporto che lega l’uomo alla natura.

Gaia Bio Lamp

Gaia Bio Lamp è una sorgente di luce che crea un effetto di illuminazione ambientale molto simile a quello delle candele. I materiali con cui Gaia Bio Lamp dovrebbe venire costruita sono ecocompatibili, come la ceramica, il vetro e il legno, a cui si aggiungono solo alcune piccole parti di metallo dovute comunque alla presenza di un LED e di alcuni contatti e fili di collegamento.

La batteria per alimentare il LED è di origine naturale e si compone di tre piccole piante collegate in serie che, attraverso una semplice reazione chimica di ionizzazione del suolo dove hanno radici (e l’uso di due barrette di zinco e rame), riescono a generare il flusso di elettroni necessario per accendere il LED.

L’obiettivo dichiarato dalla designer è di far rivivere nell’uomo quel ricordo di relazione intima con la natura, creando un’alchimia positiva sulla base della quale il Sole, l’acqua e la cura per le tre piantine non possono che generare energia.

Il sistema alla base di questo concept, sempre secondo la designer, potrebbe trovare applicazione nei sistemi di illuminazione urbana, per preservare un po’ di natura anche fra le fredde costruzioni cementizie delle metropoli e per favorire il risparmio energetico.

Un solo dubbio, però illumina la mente: quante piante servirebbero per illuminare un viale cittadino?

(via Ubergizmo )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leonardo Rubino scrive:
    Le cose sono purtroppo andate così:
    http://www.fisicamente.net/portale/modules/news2/article.php?storyid=2393
  • Mario Gottardo scrive:
    Velocità dei neutrini
    La vera domanda è: indipendentemente da questo esperimento i cui risultati evidentemente sono stati analizzati in modo frettoloso, perchè la scienza continua a presentare i neutrini come particelle che si muovono a velocità della luce quando in realtà essendo ormai accettaata da tutti l'esistenza della massa che per quanto piccola impedirebbe anche di avvicinare la velocità della luce: dire che il neutrino viaggia a velocità prossime a quelle della luce è comunque bizzarro e la massa del neutrino o la sua energia dovrebbe aumentare quanto più ci si avvicina e di conseguenza rallentare...ma di tutto questo nessuna traccia nella comunicazione scientifica. O il neutrino va alla velocità della luce e ha massa zero oppure la sua massa non è uguale a zero e quindi non ci va sarebbe ora che la scienza si schiarisse un po le idee !!!!!
    • krane scrive:
      Re: Velocità dei neutrini
      - Scritto da: Mario Gottardo
      La vera domanda è: indipendentemente da questo
      esperimento i cui risultati evidentemente sono
      stati analizzati in modo frettoloso, perchè la
      scienza continua a presentare i neutrini come
      particelle che si muovono a velocità della luce
      quando in realtà essendo ormai accettaata da
      tutti l'esistenza della massa che per quanto
      piccola impedirebbe anche di avvicinare la
      velocità della luce: dire che il neutrino viaggia
      a velocità prossime a quelle della luce è
      comunque bizzarro e la massa del neutrino o la
      sua energia dovrebbe aumentare quanto più ci si
      avvicina e di conseguenza rallentare...ma di
      tutto questo nessuna traccia nella comunicazione
      scientifica. O il neutrino va alla velocità della
      luce e ha massa zero oppure la sua massa non è
      uguale a zero e quindi non ci va sarebbe ora che
      la scienza si schiarisse un po le idee
      !!!!!Beh, vai tu a spiegarglielo no ?Mettiti con un bilancino e misura 'sta massa, che ci vuole ?
      • Mario Gottardo scrive:
        Re: Velocità dei neutrini
        Loro ( gli scienziati) sostengono di averla misurata anche se non con grande precisione e dovrebbe essere circa 0.05 eV/C2 ( loro dicono massa probabile fra 1/100000 e 1/1000000 la massa dell'elettrone )ma questo non risponde alla questione per piccola che sia la massa aumenta in modo esponenziale quanto più ci si avvicina alla velocità della luce...il problema resta e cosi pure restano assenti le risposte.
        • krane scrive:
          Re: Velocità dei neutrini
          - Scritto da: Mario Gottardo
          Loro ( gli scienziati) sostengono di averla
          misurata anche se non con grande precisione e
          dovrebbe essere circa 0.05 eV/C2 ( loro dicono
          massa probabile fra 1/100000 e 1/1000000 la massa
          dell'elettrone )ma questo non risponde alla
          questione per piccola che sia la massa aumenta in
          modo esponenziale quanto più ci si avvicina alla
          velocità della luce...il problema resta e cosi
          pure restano assenti le risposte.E quindi dagli una mano no ? Poveracci...
  • Luigi Necci scrive:
    I neutrini possono superare ....
    I neutrini possono superare la velocità radiale della luce?sihttp://youtu.be/RDAhVMaJVH4
  • Rav scrive:
    Titolo delle balle
    Come da oggetto
  • uno nessuno scrive:
    uno nessuno
    Forse abbiamo letto cose diverse.Io ho letto che un gruppo di lavoro ha fatto un esperimento (se non si facessero esperimenti la fisica sarebbe meno credibile meno di uno spettacolo di Panariello), e hanno pubblicato i risultati. Normale routine.Poi ho letto che due sempliciotti (cioè Alfonso Mariuccia e l'ex-ministro Gelmini) li hanno spacciato un unico esperimento non verificato per oro colato.Adesso è un po' tardi per prendere le distanze e accusare gli scienziati che hanno fatto il loro dovere di aver sollevato un polverone inutile. Capisco che, se uno ha sempre torto, per riuscire a sopravvivere deve autoconvincersi che sono gli altri a sbagliare... però tutto ha un limite!
    • emongoc e emon scrive:
      Re: uno nessuno
      - Scritto da: uno nessuno
      Forse abbiamo letto cose diverse.

      Io ho letto che un gruppo di lavoro ha fatto un
      esperimento (se non si facessero esperimenti la
      fisica sarebbe meno credibile meno di uno
      spettacolo di Panariello), e hanno pubblicato i
      risultati. Normale
      routine.

      Poi ho letto che due sempliciotti (cioè Alfonso
      Mariuccia e l'ex-ministro Gelmini) li hanno
      spacciato un unico esperimento non verificato per
      oro
      colato.
      aggiungi un bel po di giornalisti italiani visto che l'annuncio, in pompa magna, è stato sparato dai giornali italiani.
    • emongoc e emon scrive:
      Re: uno nessuno
      - Scritto da: uno nessuno
      Forse abbiamo letto cose diverse.

      Io ho letto che un gruppo di lavoro ha fatto un
      esperimento (se non si facessero esperimenti la
      fisica sarebbe meno credibile meno di uno
      spettacolo di Panariello), e hanno pubblicato i
      risultati. Normale
      routine.

      Poi ho letto che due sempliciotti (cioè Alfonso
      Mariuccia e l'ex-ministro Gelmini) li hanno
      spacciato un unico esperimento non verificato per
      oro
      colato.
      aggiungi un bel po di giornalisti italiani visto che l'annuncio, in pompa magna, è stato sparato dai giornali italiani.
  • argilla sporca scrive:
    mah
    ma chi se ne frega ... andate a XXXXXXX che è meglio
  • eheheh scrive:
    il commento di Einstein alla notizia
    http://altagradazione.blogspot.it/2012/02/einstein-e-rock-i-neutrini-sono-lenti.html
    • Funz scrive:
      Re: il commento di Einstein alla notizia
      I neutrini se ne fregano di tutte le nostre polemicucce. Se ne fregano praticamente di tutto, in realtà :p
      • uno nessuno scrive:
        Re: il commento di Einstein alla notizia
        A loro le cose materiali non interessano, gli entrano da una parte e gli escono dall'altra...
      • misterx scrive:
        Re: il commento di Einstein alla notizia

        Se ne fregano praticamente di tutto, in realtà :pQuesta l'hanno capita in pochi credimi.A cominciare da quelli che non sanno che una misura senza barra di errore non dice nulla e che la distanza tra gran sasso e la svizzera con pochi metri di errore via satellite non si misura ...
  • spazioroby scrive:
    neutrini possibile anticipo
    tempo impiegato dal neutrino alla velocità della luce cern Gran sasso t=730 km/300.000 Km/sec =24,33 E-4 secin questo tempo V(gran sasso) = V (della galassia)=600 Km/secspazio max percorso dal gran sasso V* 24,33 E-4 = 1,46 Kmil neutrino se avesse la velocità della luce anticiperebbe di1,46 km/(300.000 km./sec)=4,66 E-6 sec =4666 E-9 sec(4666 nanosecondi ) non essendo chiara la direzione della galassia il tempo del neutrino per arrivare dal cern anticiperebbe da 0 ai 4666 E-9 sec . i famosi 60 nanosecondi sarebbero comunque poco rispetto ai 4666 nanosecondi possibili.buy
    • il solito bene informato scrive:
      Re: neutrini possibile anticipo
      - Scritto da: spazioroby
      tempo impiegato dal neutrino alla velocità della
      luce cern Gran sasso

      t=730 km/300.000 Km/sec =24,33 E-4 sec
      in questo tempo V(gran sasso) = V (della
      galassia)=600
      Km/sec
      spazio max percorso dal gran sasso V* 24,33 E-4
      = 1,46
      Km
      il neutrino se avesse la velocità della luce
      anticiperebbe
      di
      1,46 km/(300.000 km./sec)=4,66 E-6 sec =4666 E-9
      sec(4666 nanosecondi ) non essendo chiara la
      direzione della galassia il tempo del neutrino
      per arrivare dal cern anticiperebbe da 0 ai 4666
      E-9 sec . i famosi 60 nanosecondi sarebbero
      comunque poco rispetto ai 4666 nanosecondi
      possibili.
      buynon capisco perché aggiungi la variabile della velocità del punto "gran sasso" nello spazio. Per quanto ne so, i riferimenti non valgono per la velocità della luce (che, nel vuoto, è uguale sempre e comunque) ma valgono per i neutrini che sono dotati di massa. Insomma, quando viaggio su una statale la mia maccina segna 70 km/h, non 600 km/s.O forse non ho capito il tuo post.
      • shevathas scrive:
        Re: neutrini possibile anticipo
        - Scritto da: il solito bene informato
        - Scritto da: spazioroby

        tempo impiegato dal neutrino alla velocità
        della

        luce cern Gran sasso



        t=730 km/300.000 Km/sec =24,33 E-4 sec

        in questo tempo V(gran sasso) = V (della

        galassia)=600

        Km/sec

        spazio max percorso dal gran sasso V* 24,33
        E-4

        = 1,46

        Km

        il neutrino se avesse la velocità della luce

        anticiperebbe

        di

        1,46 km/(300.000 km./sec)=4,66 E-6 sec =4666
        E-9

        sec(4666 nanosecondi ) non essendo chiara la

        direzione della galassia il tempo del
        neutrino

        per arrivare dal cern anticiperebbe da 0 ai
        4666

        E-9 sec . i famosi 60 nanosecondi sarebbero

        comunque poco rispetto ai 4666 nanosecondi

        possibili.

        buy

        non capisco perché aggiungi la variabile della
        velocità del punto "gran sasso" nello spazio. Per
        quanto ne so, i riferimenti non valgono per la
        velocità della luce (che, nel vuoto, è uguale
        sempre e comunque) ma valgono per i neutrini che
        sono dotati di massa. Insomma, quando viaggio su
        una statale la mia maccina segna 70 km/h, non 600
        km/s.
        O forse non ho capito il tuo post.semplicemente un altro che pesca formule a caso da wikipedia e le applica a numeri senza senso. Magari sta cercando lavoro come giornalista scientifico.
    • Funz scrive:
      Re: neutrini possibile anticipo
      - Scritto da: spazioroby
      tempo impiegato dal neutrino alla velocità della
      luce cern Gran sasso

      t=730 km/300.000 Km/sec =24,33 E-4 sec
      in questo tempo V(gran sasso) = V (della
      galassia)=600
      Km/sec
      spazio max percorso dal gran sasso V* 24,33 E-4
      = 1,46
      Km
      il neutrino se avesse la velocità della luce
      anticiperebbe
      di
      1,46 km/(300.000 km./sec)=4,66 E-6 sec =4666 E-9
      sec(4666 nanosecondi ) non essendo chiara la
      direzione della galassia il tempo del neutrino
      per arrivare dal cern anticiperebbe da 0 ai 4666
      E-9 sec . i famosi 60 nanosecondi sarebbero
      comunque poco rispetto ai 4666 nanosecondi
      possibili.
      buyCerto, perché il Gran Sasso si sposta a 600 Km/s rispetto al CERN, che invece è fisso al centro dell'UniversoE poi non hai considerato la velocità della Galassia all'interno del Gruppo Locale, del Superammasso della Vergine e dello Sloan Great Wall, e nemmeno l'espansione dell'Universo che per di più è accelerata, quindi complica un po' i calcoli :p
      • il solito bene informato scrive:
        Re: neutrini possibile anticipo
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: spazioroby

        tempo impiegato dal neutrino alla velocità
        della

        luce cern Gran sasso



        t=730 km/300.000 Km/sec =24,33 E-4 sec

        in questo tempo V(gran sasso) = V (della

        galassia)=600

        Km/sec

        spazio max percorso dal gran sasso V* 24,33
        E-4

        = 1,46

        Km

        il neutrino se avesse la velocità della luce

        anticiperebbe

        di

        1,46 km/(300.000 km./sec)=4,66 E-6 sec =4666
        E-9

        sec(4666 nanosecondi ) non essendo chiara la

        direzione della galassia il tempo del
        neutrino

        per arrivare dal cern anticiperebbe da 0 ai
        4666

        E-9 sec . i famosi 60 nanosecondi sarebbero

        comunque poco rispetto ai 4666 nanosecondi

        possibili.

        buy

        Certo, perché il Gran Sasso si sposta a 600 Km/s
        rispetto al CERN, che invece è fisso al centro
        dell'Universo
        E poi non hai considerato la velocità della
        Galassia all'interno del Gruppo Locale, del
        Superammasso della Vergine e dello Sloan Great
        Wall, e nemmeno l'espansione dell'Universo che
        per di più è accelerata, quindi complica un po' i
        calcoli
        :pmi segno queste cose da dire al prossimo tamarro che sentirò parlare di quanto veloce va la sua audi A3... :D
        • Funz scrive:
          Re: neutrini possibile anticipo
          - Scritto da: il solito bene informato

          mi segno queste cose da dire al prossimo tamarro
          che sentirò parlare di quanto veloce va la sua
          audi A3...
          :DCon aria meditativa, informalo che -senza muovere un muscolo- ti stai spostando a 1100 km all'ora attorno al centro della Terra :p
  • Neutrino pazzo scrive:
    Velocità costante per una massa?
    A comunque credo che una cosa non sia stata presa in considerazione... Si ipotizza già in partenza che la velocità del neutrino sia costante, quando invece essendo una massa può anche essa variare, magari nell'esperimento nuovo l'elemento è stato rallentato da qualcosa e la velocità raggiungibile è maggiore.
    • MacGeek scrive:
      Re: Velocità costante per una massa?
      - Scritto da: Neutrino pazzo
      A comunque credo che una cosa non sia stata presa
      in considerazione...

      Si ipotizza già in partenza che la velocità del
      neutrino sia costante, quando invece essendo una
      massa può anche essa variare, magari
      nell'esperimento nuovo l'elemento è stato
      rallentato da qualcosa e la velocità
      raggiungibile è maggiore.Il "qualcosa" potrebbero essere i 700km di roccia?D'altra parte anche i neutrOni (con la O) delle centrali atomiche vengono rallentati da altri atomi (e in modo molto diverso a seconda dell'atomo) che si trovano nel loro percorso. Perché non i neutrini?
      • Luca scrive:
        Re: Velocità costante per una massa?
        Secondo me finchè non riusciranno a togliere quella curva nel tunnel i neutrini andranno sempre più lenti. E poi con il carburante che aumenta vanno più piano per risparmiare!!!!PSMi sono candidato al post pià quazzaro di PI?
      • iome scrive:
        Re: Velocità costante per una massa?
        - Scritto da: MacGeek
        - Scritto da: Neutrino pazzo

        A comunque credo che una cosa non sia stata
        presa

        in considerazione...



        Si ipotizza già in partenza che la velocità
        del

        neutrino sia costante, quando invece essendo
        una

        massa può anche essa variare, magari

        nell'esperimento nuovo l'elemento è stato

        rallentato da qualcosa e la velocità

        raggiungibile è maggiore.

        Il "qualcosa" potrebbero essere i 700km di roccia?
        D'altra parte anche i neutrOni (con la O) delle
        centrali atomiche vengono rallentati da altri
        atomi (e in modo molto diverso a seconda
        dell'atomo) che si trovano nel loro percorso.
        Perché non i neutrini?perche i neutrini non... ma che lo dico a fare, www.wikipedia.org e leggitelo da solo...
    • shevathas scrive:
      Re: Velocità costante per una massa?
      - Scritto da: Neutrino pazzo
      A comunque credo che una cosa non sia stata presa
      in considerazione...

      Si ipotizza già in partenza che la velocità del
      neutrino sia costante, quando invece essendo una
      massa può anche essa variare, magari
      nell'esperimento nuovo l'elemento è stato
      rallentato da qualcosa e la velocità
      raggiungibile è
      maggiore.nel tunnel, all'altezza di firenze c'era l'autovelox.
  • johnny il fenomeno scrive:
    Un attimo!
    Un attimo!Esistono solo due misure! Una ci dice che la, loro, velocita' e' lievemente superiore; l'altra ci dice che, essa, e' lievemente inferiore.Peggio ancora. Se fatta in un modo ci dice che e' lievemente superiore, se fatta in un altro modo ci dice che e' lievemente inferiore.Sono passati molti anni da quando ho studiato teoria delle misure, pero' ricordo, benissimo, che tutto questo era considerato un pastrocchio inaccettabile.
    • MacGeek scrive:
      Re: Un attimo!
      - Scritto da: johnny il fenomeno
      Un attimo!
      Esistono solo due misure!

      Una ci dice che la, loro, velocita' e' lievemente
      superiore; l'altra ci dice che, essa, e'
      lievemente
      inferiore.

      Peggio ancora. Se fatta in un modo ci dice che e'
      lievemente superiore, se fatta in un altro modo
      ci dice che e' lievemente
      inferiore.

      Sono passati molti anni da quando ho studiato
      teoria delle misure, pero' ricordo, benissimo,
      che tutto questo era considerato un pastrocchio
      inaccettabile.Qui stiamo parlando di manciate di NANOSECONDI che devono essere misurati CONTEMPORANEAMENTE a 700+ km di distanza. Quello che tu chiami pastrocchio si chiama ERRORE DI MISURA e mi sembra che già siano bravi a misurare a quei livelli. Certo si potevano risparmiare di spacciare un comprensibilissimo ERRORE DI MISURA per una rivoluzione della fisica!
      • Incubo Notturno scrive:
        Re: Un attimo!
        - Scritto da: MacGeek
        - Scritto da: johnny il fenomeno

        Un attimo!

        Esistono solo due misure!



        Una ci dice che la, loro, velocita' e'
        lievemente

        superiore; l'altra ci dice che, essa, e'

        lievemente

        inferiore.



        Peggio ancora. Se fatta in un modo ci dice
        che
        e'

        lievemente superiore, se fatta in un altro
        modo

        ci dice che e' lievemente

        inferiore.



        Sono passati molti anni da quando ho studiato

        teoria delle misure, pero' ricordo,
        benissimo,

        che tutto questo era considerato un
        pastrocchio

        inaccettabile.

        Qui stiamo parlando di manciate di NANOSECONDI
        che devono essere misurati CONTEMPORANEAMENTE a
        700+ km di distanza. Quello che tu chiami
        pastrocchio si chiama ERRORE DI MISURA e mi
        sembra che già siano bravi a misurare a quei
        livelli. Certo si potevano risparmiare di
        spacciare un comprensibilissimo ERRORE DI MISURA
        per una rivoluzione della
        fisica!Sono stati i giornalisti a spacciarlo per rivoluzione e i ministri a saltare sul carro dei "vincitori" ( (rotfl) ) per gloriarsi di meriti per altro non loro. I ricercatori si sono rivolti onestamente alla comunità scientifica, chiedendo aiuto per indagare sui quei risultati. Anche in caso di misure che non tornano, può saltare fuori qualcosa di interessante per migliorare metodi e modelli (o perfino teorie nuove, in qualche caso).
        • shevathas scrive:
          Re: Un attimo!

          Sono stati i giornalisti a spacciarlo per
          rivoluzione e i ministri a saltare sul carro dei
          "vincitori" ( (rotfl) ) per gloriarsi di meriti
          per altro non loro. infatti quella della velocità eccessiva dei neutrini è un caso da manuale di "non notizia" costruita da un mix micidiale di fraintendimenti ed enfatizzazioni all'organo genitale di lupus familiaris.
          I ricercatori si sono rivolti
          onestamente alla comunità scientifica, chiedendo
          aiuto per indagare sui quei risultati. Anche in
          caso di misure che non tornano, può saltare fuori
          qualcosa di interessante per migliorare metodi e
          modelli (o perfino teorie nuove, in qualche
          caso).o costruire apparati di misura maggiormente precisi ;)
      • johnny il fenomeno scrive:
        Re: Un attimo!
        - Scritto da: MacGeek
        Qui stiamo parlando di manciate di NANOSECONDI
        che devono essere misurati CONTEMPORANEAMENTE a
        700+ km di distanza. Quello che tu chiami
        pastrocchio si chiama ERRORE DI MISURA e mi
        sembra che già siano bravi a misurare a quei
        livelli. Certo si potevano risparmiare di
        spacciare un comprensibilissimo ERRORE DI MISURA
        per una rivoluzione della
        fisica!Esatto! L'unica cosa sicura, che e' emersa, e' il fatto che vi sia stato un errore(che sembrerebbe dipendere da modelli e/o metodi) molto superiore a quello previsto. Come potro' in futuro credere alle loro misure? Ci sara' sempre da domandarsi, se, facendole fare ad altri o adottando metodi diversi, queste, daranno risultati diversi. Troppo diversi!Mi viene, soprattutto, in mente la faccenda del bosone di Higgs, che gia' e' stata riconosciuta come una misura molto meno attendibile. Potro' accettare la scoperta del bosone? O dovro', invece, domandarmi se fatte da altri dieci gruppi di ricerca, queste misure, magari adottando piccoli cambiamenti nelle tecniche e nei modelli, non mi ritrovo ad avere dieci risultati diversi, incompatibili fra di loro.
        • Funz scrive:
          Re: Un attimo!
          - Scritto da: johnny il fenomeno
          - Scritto da: MacGeek

          Qui stiamo parlando di manciate di
          NANOSECONDI

          che devono essere misurati
          CONTEMPORANEAMENTE
          a

          700+ km di distanza. Quello che tu chiami

          pastrocchio si chiama ERRORE DI MISURA e mi

          sembra che già siano bravi a misurare a quei

          livelli. Certo si potevano risparmiare di

          spacciare un comprensibilissimo ERRORE DI
          MISURA

          per una rivoluzione della

          fisica!


          Esatto! L'unica cosa sicura, che e' emersa, e' il
          fatto che vi sia stato un errore(che sembrerebbe
          dipendere da modelli e/o metodi) molto superiore
          a quello previsto. Come potro' in futuro credere
          alle loro misure? Ci sara' sempre da domandarsi,
          se, facendole fare ad altri o adottando metodi
          diversi, queste, daranno risultati diversi.
          Troppo
          diversi!

          Mi viene, soprattutto, in mente la faccenda del
          bosone di Higgs, che gia' e' stata riconosciuta
          come una misura molto meno attendibile. Potro'
          accettare la scoperta del bosone? O dovro',
          invece, domandarmi se fatte da altri dieci
          gruppi di ricerca, queste misure, magari
          adottando piccoli cambiamenti nelle tecniche e
          nei modelli, non mi ritrovo ad avere dieci
          risultati diversi, incompatibili fra di
          loro.Non ti è molto chiara la faccenda, tutto qui. Per quanto riguarda Higgs non è stato riconosciuto nulla come "meno attendibile", solo si è in attesa di ulteriori dati per eliminare la minuscola possiblità che si tratti ancora di un errore statistico (vedi 6 sigma)
          • johnny il fenomeno scrive:
            Re: Un attimo!
            - Scritto da: Funz
            Non ti è molto chiara la faccenda, tutto qui.
            Per quanto riguarda Higgs non è stato
            riconosciuto nulla come "meno attendibile", solo
            si è in attesa di ulteriori dati per eliminare la
            minuscola possiblità che si tratti ancora di un
            errore statistico (vedi 6
            sigma)Il problema, ormai, e' proprio la credibilita' di quel sigma.Se ci hanno mostrato che, la devianza reale, e' molto superiore di quella progettata(oppure hanno una devianza piccola ma una precisione inquinata da un bias eccessivo), come posso ritenere le loro misure accettabili?E questo vale, soprattutto, nel caso del bosone di Higgs che, non dimentichiamoci, non viene "visto" direttamente ma viene dedotto a partire articolati modelli statistici(chissa' quanti miliardi di modelli alternativi e' possibile inventarsi, e chi mi dice che non ve ne siano di molto migliori).
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: Un attimo!
        - Scritto da: MacGeek
        Certo si potevano risparmiare di
        spacciare un comprensibilissimo ERRORE DI MISURA
        per una rivoluzione della
        fisica!Veramente gli scienziati avevano solo chiesto una mano per verificare se ci fosse un errore che loro non trovavano. Sono stati i giornali a sparare i titoloni.
  • Neutrino pazzo scrive:
    Einstein ha sbagliato comunque
    Anche se fosse uguale alla velocità della luce, Einstein avrebbe sbagliato comunque e, nonostante ci si stiano impegnando va sempre 0,3 ns più veloce a parte "l'errore teorico". Magari va anche più veloce però il sistema lo prende il ritardo.Alla fine comunque questa sarà una teoria da rifare, perchè è sbagliata secondo anche i dati di Rubbia, che sicuramente ha fatto un buon lavoro per essere stato il primo a validare l'esperimento, non a dire il contrario.I dati parlano chiaro e la legge è da rifare, perchè i neutrini hanno massa, anche se piccolissima.
    • Neutrino pazzo scrive:
      Re: Einstein ha sbagliato comunque
      Per chi non ha capito di quello che sto parlando, provate a vedere cosa dice Eintein per le masse che si avvicinano alla velocità della luce (cosa dovrebbe succedere)....E poi è il primo caso di legge teorica che vuole andare contro l'esperimento pratico, assurdo.
      • Edmondo Scola scrive:
        Re: Einstein ha sbagliato comunque
        - Scritto da: Neutrino pazzo
        Per chi non ha capito di quello che sto parlando,
        provate a vedere cosa dice Eintein per le masse
        che si avvicinano alla velocità della luce (cosa
        dovrebbe
        succedere)....Succede che la massa aumenta fino a diventare teoricamente infinita quando la sua velocità eguaglierebbe quella della luce, quindi?
        E poi è il primo caso di legge teorica che vuole
        andare contro l'esperimento pratico,
        assurdo.La teoria della relatività non è mai stata smentita da nessun esperimento, tanto meno da quest'ultimo. Chi ha dato il primo annuncio è stato un po' troppo frettoloso. Avrebbe prima dovuto fare altre verifiche.Guarda che i navigatori satellitari, per funzionare tengono conto della teoria della relatività. Le distanze dei satelliti sono considerevoli e le onde elettromagnetiche viaggiano appunto alla velocità della luce.Senza tenere conto della teoria della relatività le localizzazioni satellitari non potrebbero essere precise come sono ...
        • Precisino scrive:
          Re: Einstein ha sbagliato comunque
          - Scritto da: Edmondo Scola
          - Scritto da: Neutrino pazzo
          La teoria della relatività non è mai stata
          smentita da nessun esperimento, tanto meno da
          quest'ultimo. Chi ha dato il primo annuncio è
          stato un po' troppo frettoloso. Avrebbe prima
          dovuto fare altre verifiche.Vorrei solo precisare che non e' che sia stato fatto un vero e proprio annuncio, anzi i ricercatori hanno "chiesto aiuto per le verifiche". Poi i giornali hanno fatto il resto.
        • Neutrino pazzo scrive:
          Re: Einstein ha sbagliato comunque
          Si ma io dico, come mai C= 300 Km/s è velocità massima di tutte le particelle senza massa e dei relativi campi e ora anche altri corpi dotati di massa possono avere la stessa velocità (neutrini)?Se non superiore, dicono che comunque è uguale, come è possibile?
          • fbi scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            - Scritto da: Neutrino pazzo
            Si ma io dico, come mai C= 300 Km/s è velocitàti sei dimenticato 3 zeri.
            massima di tutte le particelle senza massa e dei
            relativi campi e ora anche altri corpi dotati di
            massa possono avere la stessa velocità
            (neutrini)?

            Se non superiore, dicono che comunque è uguale,
            come è possibile?infatti non lo e'.
        • Neutrino pazzo scrive:
          Re: Einstein ha sbagliato comunque
          Succede che la massa aumenta fino a diventare teoricamente infinita quando la sua velocità eguaglierebbe quella della luce, quindi?Quindi avrebbe sfondato lo strumento... per la forza che avrebbe generato:F=m*aE inoltre una massa così grande avrebbe attirato tutto a se.F=(G*m1*m2)/r^2In pratica saremmo morti per la forza che ci avrebbe attirati da quel neutrino.
          • Neutrino pazzo scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            P.S. Questa è una formula invece che ha sempre funzionato e è con certezza funzionante.
          • Andrea scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            Quelle sono formule newtoniane e non son valide ad alte velocità... Ha "sempre" funzionato se applicata a problemi ordinari, non relativistici.
          • Neutrino pazzo scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            Il fatto è che questo perchè lo ha detto Eintein...A quanto pare per il neutrino però valgono le stesse leggi non relativistiche della massa, infatti si conta come abbiamo sempre contato la velocità.
          • Neutrino pazzo scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            sssss dannata s, devo cambiare tastiera.
          • Edmondo Scola scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            - Scritto da: Neutrino pazzo
            Il fatto è che questo perchè lo ha detto
            Eintein...
            A quanto pare per il neutrino però valgono le
            stesse leggi non relativistiche della massa,
            infatti si conta come abbiamo sempre contato la
            velocità.La teoria della relatività assume come postulato che la velocità della luce non è raggiungibile: la luce dei fari di un treno fermo viaggia a circa 300.000 km/s; la luce dei fari di un treno che corre a 200 km/h viaggia anch'essa a circa 300.000 km/s!Tutto il resto è "relativo" a questo postulato. Il tempo non è assoluto ma relativo, la massa non è assoluta ma relativa.A velocità prossime a quelle della luce il tempo si dilata, la lunghezza si contrae, la massa aumenta.Una zanzara che andasse ad una velocità prossima a quella della luce avrebbe un'energia paragonabile a quella di un treno che si muove a 200 km/h. La zanzara urtando il treno, a quella velocità, potrebbe distruggerlo.Mi rendo conto che è qualcosa che va contro il senso comune ma è così!La teoria della relatività, finora ha avuto sempre conferme e non è stato mai fatto un esperimento che la smentisse.Anche in quest'ultimo, il neutrino non ha raggiunto la velocità della luce.E' inutile che cerchi di asserire il contrario.
          • Edmondo Scola scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            Infatti questo non può succedere (che la massa diventi grandissima), perché, man mano che essa aumenta, per accelerarla occorrerebbe una forza sempre più grande, cosa non possibile ...
          • Edmondo Scola scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            Infatti questo non può succedere (che la massa diventi grandissima), perché, man mano che essa aumenta, per accelerarla occorrerebbe una forza sempre più grande, cosa non possibile ...
      • lucio scrive:
        Re: Einstein ha sbagliato comunque
        Sei tu che NON CAPISCI CIò DI CUI STAI SCRIVENDO...Ma chi sei? Il figlio di ZICHICI?Andatevi a nascondere che è meglio.Di Fisica è inutile disquisire con chi NON LA VUOLE CAPIRE... se poi c'è reale interesse puoi sempre iniziare a studiarla: esistono testi eccellenti.
    • pignolo scrive:
      Re: Einstein ha sbagliato comunque
      - Scritto da: Neutrino pazzo
      nonostante
      ci si stiano impegnando va sempre 0,3 ns più
      veloce a parte "l'errore teorico". 0,3 ns quando l'incertezza è di circa 10 ns non significano niente...
      • shevathas scrive:
        Re: Einstein ha sbagliato comunque
        vabbe', non entriamo nei dettagli tecnici. Anche gli scavatori di tunnel neutrinici devono guadagnarsi la pagnotta. :D
        • prova123 scrive:
          Re: Einstein ha sbagliato comunque
          Non sono dettagli tecnici, se ci sono si chiama fisica altrimenti si tratta di chiacchere da ombrellone allo stesso livello del discorso sul sesso degli angeli.
        • EinsZwei scrive:
          Re: Einstein ha sbagliato comunque
          - Scritto da: shevathas
          vabbe', non entriamo nei dettagli tecnici. Anche
          gli scavatori di tunnel neutrinici devono
          guadagnarsi la pagnotta.
          :DBen detto, e molto spesso sono piu' tordi di tanti poveri diplomati! (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Neutrino pazzo scrive:
        Re: Einstein ha sbagliato comunque
        Ma nessuno dice che sia più veloce, ma neanche più lento si può dire....Qua pare che l'errore sia sempre sfavorevole, ma l'errore può essere anche favorevole.In pratica si hanno più dubbi di prima, tocca fare più prove sicuramente.E poi la luce non era ibattibile? Come mai si scopre che anche una massa può andare alla velocità della luce?
        • fbi scrive:
          Re: Einstein ha sbagliato comunque
          - Scritto da: Neutrino pazzo
          Ma nessuno dice che sia più veloce, ma neanche
          più lento si può
          dire....
          Qua pare che l'errore sia sempre sfavorevole, ma
          l'errore può essere anche
          favorevole.
          In pratica si hanno più dubbi di prima, tocca
          fare più prove
          sicuramente.
          E poi la luce non era ibattibile? Come mai si
          scopre che anche una massa può andare alla
          velocità della luce?solo se ha una tuta blu e una grossa "S" gialla sul petto in campo rosso.Anche stivali e mantello devono essere rossi.
          • Neutrino pazzo scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            Ok, allora io ti supero con la macchina durante una gara di corsa di soli 0.3 m, allora tu mi dici che per l'errore teorico hai vinto tu...Bel modo di rivedere la scienza.
          • shevathas scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            - Scritto da: Neutrino pazzo
            Ok, allora io ti supero con la macchina durante
            una gara di corsa di soli 0.3 m, allora tu mi
            dici che per l'errore teorico hai vinto
            tu...
            Bel modo di rivedere la scienza.l'esempio non calza. in realtà in questo caso è come se il photofinish abbia fatto cilecca e non si possa stabilire con certezza chi ha vinto la gara.
        • pignolo scrive:
          Re: Einstein ha sbagliato comunque
          - Scritto da: Neutrino pazzo
          Ma nessuno dice che sia più veloce, ma neanche
          più lento si può
          dire....
          Qua pare che l'errore sia sempre sfavorevole, ma
          l'errore può essere anche
          favorevole.
          In pratica si hanno più dubbi di prima, tocca
          fare più prove
          sicuramente.Teoricamente hai ragione: si ha un risultato che dice una cosa, e un altro che afferma il contrario, bisognerebbe produrne almeno un altro... meglio ancora se molti altri.Ma dopo la scoperta della connessione difettosa di Opera e considerando che il risultato di Opera mette a soqquadro buona parte della fisica finora osservata mentre quello di Icarus fa rientrare tutto quanto nella norma, nessuno ci crede più...
          E poi la luce non era ibattibile? Come mai si
          scopre che anche una massa può andare alla
          velocità della
          luce?Infatti il neutrino andrà (dovrebbe andare) leggermente più piano della luce... ma troppo poco perché la differenza possa essere osservata sperimentalmente, almeno su quella distanza (700 km e rotti). Tutto dipende dal fatto che hanno una massa piccolissima e, almeno ad energie elevate, una velocità molto prossima a quella della luce.Se prendi come esempio dei neutrini a 10 GeV e con una massa sui 100 KeV (solo una stima per quelli di tipo muonico, non si sa bene quanto sia realmente), essi avranno un gamma pari a E/m = 10^5, che corrisponde ad una differenza di velocità relativa (c - v)/c di circa 5*10^-11.
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Einstein ha sbagliato comunque
            - Scritto da: pignolo
            Se prendi come esempio dei neutrini a 10 GeV e
            con una massa sui 100 KeV (solo una stima per
            quelli di tipo muonico, non si sa bene quanto sia
            realmente), essi avranno un gamma pari a E/m =
            10^5, che corrisponde ad una differenza di
            velocità relativa (c - v)/c di circa
            5*10^-11.Non me ne intendo di relatività ma con c=300 mila km/s e la distanza da percorrere pari a 700 km, si hanno tempi pari a 2.3 ms, quindi la differenza attesa tra la velocità della luce e quella dei neutrini è di 0.12 ps ovvero 0.00012 ns.Il fatto che abbiano una incertezza di 10 ns intorno alla velocità della luce fa entrare praticamente in centro della campana di gauss la velocità dei neutrini.
        • marco scrive:
          Re: Einstein ha sbagliato comunque
          - Scritto da: Neutrino pazzo
          Ma nessuno dice che sia più veloce, ma neanche
          più lento si può
          dire....
          Qua pare che l'errore sia sempre sfavorevole, ma
          l'errore può essere anche
          favorevole.
          In pratica si hanno più dubbi di prima, tocca
          fare più prove
          sicuramente.
          E poi la luce non era ibattibile? Come mai si
          scopre che anche una massa può andare alla
          velocità della
          luce?credo che tu debba studiare la relatività ristretta su libri diversi da focus & co .
  • Lumaco Scarafoni scrive:
    Ancora
    Ancora superluminaRe... :'(
    • Esperti da barzellett a scrive:
      Re: Ancora
      Forse l'autore dell'articolo si riferiva alla velocità di un grande esperto della materia, un luminare appunto, anzi un superluminare...
    • Gabriele scrive:
      Re: Ancora
      http://it.wikipedia.org/wiki/Velocità_superluminaleMi stavo stupendo che nei commenti non se ne fosse accorto nessuno.Stanno tutti dissertando di masse dei neutrini e modelli fisici...
Chiudi i commenti