Una lista dei desideri per Windows 7

E' trapelata sul Web una lista stilata da Microsoft che raccoglie decine di proposte e suggerimenti relativi al successore di Windows Vista. Ecco cosa vogliono trovare gli utenti nel prossimo Windows

Roma – Qual è il Windows desiderato dagli utenti di Microsoft ? Per farsene un’idea è possibile leggere una lista , trapelata su vari siti Web, che elenca oltre una sessantina di suggerimenti e proposte provenienti dal grande pubblico.

La lista è stata stilata diverso tempo fa dal team del Windows Early Feedback , un programma di Microsoft che ha l’intento di raccogliere e selezionare le idee degli utenti su come migliorare ed estendere i suoi futuri prodotti, tra cui anche Windows. In questo caso i suggerimenti riguardano Windows 7 , nome in codice del futuro successore di Vista.

Quella che molti hanno già battezzato “la lista dei desideri degli utenti Windows” contiene richieste assai specifiche, come l’aggiunta ad Internet Explorer di una funzione di ripristino dei tab o la possibilità di riordinare i bottoni nella barra dei task di Windows; richieste che probabilmente BigM non prenderà mai in considerazione, come la possibilità di fare il back up dei giochi di Xbox 360 sotto Windows; e richieste molto frivole, come la reintroduzione del gioco del flipper ( Pinball ).

Tra le proposte più interessanti si citano poi un gestore di codec, un manager di desktop virtuali “alla Unix”, più sofisticati tool per la pulizia del disco, un orologio con possibilità di impostare degli allarmi, supporto nativo ai formati d’immagine ISO e BIN, servizio di Desktop Remoto con supporto multi-sessione, possibilità di patchare Windows senza dover riavviare il sistema, l’inclusione nel DVD di Windows di una versione live del sistema operativo, e un antivirus integrato.

Va notato che alcuni dei suggerimenti presenti nella lista sono già stati messi in pratica da Microsoft in Windows Vista e Internet Explorer 7: ma è pur vero che tutto si può migliorare.

Per il momento del futuro Windows 7 non si sa praticamente nulla , tranne il fatto che dovrebbe rappresentare una moderata evoluzione di Vista e che i suoi tempi di sviluppo saranno assai più brevi di quest’ultimo, e compresi fra due e tre anni.

Secondo arstechnica.com , che ha potuto parlare con un membro del team di Windows 7, lo sviluppo del nuovo sistema operativo starebbe procedendo senza intoppi : l’attuale build interna implementerebbe già oltre la metà delle funzionalità che saranno incluse nella release finale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • laziabea scrive:
    899
    buongiorno a tutti.a mia madre è successa la stessa cosa.quello che mi domando e che non trovo scritto da nessuna parte è se c'è o meno una possibilita' di non pagare questi importi effettuati telefonando a questi quiz truffaldini oppure occorre rivolgersi al Co.re.com sperando nel buon cuore del giudice.Beatrice
  • Anonimo scrive:
    Ma l'aduc cosa fa di preciso?
    Ma l'aduc cosa fa di preciso per tutelare la vecchietta? Sta per caso aiutando legalmente la vecchietta o è solo un "ufficio stampa"?
    • awanpmjadb scrive:
      Re: Ma l'aduc cosa fa di preciso?
      La seconda che hai detto ... oltre ovviamente a incassare le quote associative delle iscrizioni ... come d'altronde fanno tutte le altre sue gemelle piu' o meno blasonate!
    • marco scrive:
      Re: Ma l'aduc cosa fa di preciso?
      mi allego anche io alla domanda povera vecchietta mi fa pensare a mia nonna che ha avuto al stessa situazione infatti ha cambiato gestore ed ora non ha piu questi problemi
Chiudi i commenti