Una scomoda controinformazione web

di Giorgio Montanari. Vero o falso? Talvolta persino questo è secondario se ciò che offre una certa produzione web consente di aprire gli occhi e apprendere che non tutto debba essere dato sempre per scontato. Anzi


Roma – In rete si può trovare di tutto, e questo è un dato di fatto acquisito da ogni navigatore non proprio novizio. E spesso questa rete ospita ciò che non riuscirebbe mai a ritagliarsi uno spazio neppure minimo all’interno degli altri media, in particolare nella televisione, nonostante quest’ultima sia direttamente interessata.

Sul web viaggiano quindi i principali canali di contro-informazione; questo è dovuto al fatto che sia relativamente facile (ed economico) procedere contro mano nell’enorme autostrada di internet fruendo di una visibilità illimitata (almeno teoricamente), soprattutto se messa a confronto con quella consentita dal consueto tubo catodico televisivo.

Un esempio a mio parere esemplare è costituito da L’asile utopique , portale francese che, con estrema cura e dovizia di particolari, mette in discussione senza mezzi termini nientemeno che l’attacco terroristico (o presunto tale?) ai danni del Pentagono dell’11 settembre scorso.

Alcune delle pagine contenenti le molte argomentazioni a sostegno di questa tesi sono disponibili in più lingue, compreso l’italiano, e consistono in un’accurata analisi di tutte le informazioni disponibili riguardo all’evento: testimonianze, foto, dichiarazioni ufficiali, successive smentite e confutazioni ecc…, con un occhio di riguardo a tutti i punti in cui, secondo asile.org, emergerebbero delle forti contraddizioni che le Autorità americane, sempre secondo il sito, avrebbero cercato di rattoppare come possibile.

Il tutto è infine riassunto da quello che viene chiamato sarcasticamente Il
Gioco dei sette errori
, dove in sette domande inerenti allo schianto sul Pentagono gli autori cercano di portare il lettore alla conclusione che effettivamente nella vicenda in questione qualcosa non quadra.

Senza dover a tutti i costi arrivare a pensare che sia stato addirittura un missile statunitense a provocare lo squarcio nella facciata del Pentagono, (soluzione a cui asile.org peraltro non cela di ammiccare) è interessante accorgersi di come, abituati ed assuefatti alle deformazioni della realtà che ci vengono proposte dalla televisione, si possa interpretare la stessa ignota realtà in maniera diametralmente opposta e alternativa. E asile.org (a torto o a ragione, pochi possono vantare la certezza di saperlo) prova ad aprire una breccia nella mente del lettore con una sua verità scomoda, anzi scomodissima, che turba e disturba, e che contemporaneamente cerca di demolire una certezza resa tale nelle nostre menti dalla gravità stessa dell’accaduto di quel triste giorno.

Giorgio Montanari

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    strana visione delle cose
    Passi per sistemi ormai più che sostituibili come HP. Ma per quale motivo Linux dovrebbe tentare di sconfiggere i vari Bsd, o anche Solaris? Bsd è molto più sicuro di Linux, credo anche più veloce. E' meno facile da usare forse e non supporta tante fesserie che Linux supporta, ma come server è migliore. Non è Gpl, ma è quasi free e come server lo considero ancora migliore di Linux. Qualcuno la pensa diversamente?
    • Anonimo scrive:
      Re: strana visione delle cose
      - Scritto da: Federico
      Passi per sistemi ormai più che sostituibili
      come HP. Ma per quale motivo Linux dovrebbe
      tentare di sconfiggere i vari Bsd, o anche
      Solaris? Bsd è molto più sicuro di Linux,
      credo anche più veloce. E' meno facile da
      usare forse e non supporta tante fesserie
      che Linux supporta, ma come server è
      migliore. Non è Gpl, ma è quasi free e come
      server lo considero ancora migliore di
      Linux. Qualcuno la pensa diversamente?Dimenticavo, sostenere che Windows possa battere Unix o Linux mi sembra ridicolo. L'unico punto a suo favore è la facilità d'uso, parametro di valutazione che mi sembra sempre più ignorato.
      • Anonimo scrive:
        Re: strana visione delle cose
        - Scritto da: Federico
        Qualcuno la pensa diversamente?
        Si.Dire che Bsd e' piu' sicuro o piu' veloce di Linux e', ovviamente, una sciocchezza. 8)Il punto e' che non esiste Bsd, ne esistono diverse 'versioni' (come la ben nota 'Triade' Open, Net e Free), che hanno caratteristiche diverse: ad es. OpenBsd e' _eccezionalmente_ sicuro, ma non supporta l'SMP (leggi: usa solo un processore).Ad essere pignoli, dovresti pure precisare cosa intendi per 'Linux'. 8)Per farla breve, ritengo che la scegliere uno o l'altro per fare da server sia una questione che comprenda anche altri fattori (es. know-how del personale, supporto, HW su cui dovra' girare il server, ecc.) non riducibili a "quello ce l'ha piu' grosso di quell'altro". 8)Per quanto riguarda Windows, potrei essere d'accordo fino a Windows NT, ma _mi si dice_ (e chiedo conferma) che con Windows 2000 ci sono stati progressi non da poco.
        • Anonimo scrive:
          Re: strana visione delle cose
          No, qualche progresso, ma non rilevanti, e certamente non nel campo dell'affidabilità...Insomma, continua ad avere periodici crash del tutto inspiegabili, nonostante tutta la buona volontà (e la pazienza) di chi deve amministrarlo.N.B: Neppure XP è così stabile come ce lo hanno spacciato, la "morte blu" è ancora ben presente...
          • Anonimo scrive:
            Re: strana visione delle cose

            No, qualche progresso, ma non rilevanti, e
            certamente non nel campo
            dell'affidabilità...Non concordo con questa affermazione. I servers che uso in produzione non sono MAI crashati.
            Insomma, continua ad avere periodici crash
            del tutto inspiegabili, nonostante tutta la
            buona volontà (e la pazienza) di chi deve
            amministrarlo.Il 98% dei crash è imputabile a drivers di terze parti poco testati e inaffidabili. Si evice sempre il problema banalmente guardando l'eventlog.
            N.B: Neppure XP è così stabile come ce lo
            hanno spacciato, la "morte blu" è ancora ben
            presente...Vedi sopra. Bisogna conoscere il sistema che si usa per poter affermarne la bontà oppure il contrario.
          • Anonimo scrive:
            Re: strana visione delle cose
            come fai a conoscere un sistema veramente a fondo senza averne visto i sorgenti ? o magari hai firmato un accordo "shared source" con M$ ?
          • Anonimo scrive:
            Re: strana visione delle cose

            come fai a conoscere un sistema veramente a
            fondo
            senza averne visto i sorgenti ?
            o magari hai firmato un accordo "shared
            source"
            con M$ ?come si puo' essere buoni allenatori se non si e' mai giocato a calcio...?mi sembrano le domande che ci si fa al bar...Ci sono allenatori (vedi Sacchi) che non hanno mai giocato al calcio e sono abbastanza bravi.Ci sono persone che non hanno mai scritto un sistema operativo o non ne hanno visto i sorgenti ma sanno bene come funziona.Sanno cosa fa, non come lo fa, che non sempre e' importante (anzi, quasi mai).E anche avendo i sorgenti sottomano pochi hanno voglia e tempo di studiarli a fondo, per capire bene come il cervello di un'alrta persona ha risolto un problema che io avrei risolto in maniera totalmente differente.L'importante e' sempre stabilire gil obbiettivi, non la strada da seguire per raggiungerli...Sta storia dei srogenti e' pretestuosa...Alcuni miei programmi funzionano, ma li ho scritti talmente male che neanche io mi trovo fra i sorgenti quando devo mantenerli..Nonostante questo chi li usa non ha problemi a configurarli e a farli funzionare...E forse li conosce meglio di me, perche' ci combatte ogni giorno.. io invece solo quando c'e' qualcosa che non va.bai
          • Anonimo scrive:
            Re: strana visione delle cose
            - Scritto da: Antibufala

            No, qualche progresso, ma non rilevanti, e

            certamente non nel campo

            dell'affidabilità...

            Non concordo con questa affermazione. I
            servers che uso in produzione non sono MAI
            crashati.Mai provato win* in sistems clusters; vedrai quante volte rallenta e crasha; anche nei cluster ad alta disponibilità; infatti la stessa M$ non lo usa per questo compito, preferisce affidarsi al cluster paralleli open source e alla tecnologia di Sun per i cluster ad alta disponibilità.


            Insomma, continua ad avere periodici crash

            del tutto inspiegabili, nonostante tutta
            la

            buona volontà (e la pazienza) di chi deve

            amministrarlo.

            Il 98% dei crash è imputabile a drivers di
            terze parti poco testati e inaffidabili. Si
            evice sempre il problema banalmente
            guardando l'eventlog.


            N.B: Neppure XP è così stabile come ce lo

            hanno spacciato, la "morte blu" è ancora
            ben

            presente...

            Vedi sopra.

            Bisogna conoscere il sistema che si usa per
            poter affermarne la bontà oppure il
            contrario.Bè M$ lo "dovrebbe" conoscere; uso il condizionale perchè per comè stato costruito win* nemmeno gli sviluppatori e sistemisti a Redmond lo conoscono bene (M$ lo afferma evidenziando le sue difficoltà notevoli di ottenere un win* ridotto come vogliono gli accusatori al processo per decidere la condanna a M$). Eppure la vicenda M$ + Unisys, la dice molto sull'affidabilità di win*; senza contare il risultato pessimo mostrato nell'occasione come firewalls.
          • Anonimo scrive:
            Re: strana visione delle cose
            - Scritto da: BSD_like


            - Scritto da: Antibufala


            No, qualche progresso, ma non
            rilevanti, e


            certamente non nel campo


            dell'affidabilità...



            Non concordo con questa affermazione. I

            servers che uso in produzione non sono MAI

            crashati.
            Mai provato win* in sistems clusters; vedrai
            quante volte rallenta e crasha; anche nei
            cluster ad alta disponibilità; infatti la
            stessa M$ non lo usa per questo compito,
            preferisce affidarsi al cluster paralleli
            open source e alla tecnologia di Sun per i
            cluster ad alta disponibilità.
            o bella...www.edisontel.com e' un cluster windows...e non mi pare crashi in continuazione o sia lento.Altrimneti non starebbe li' da tutto quel tempo.Stando ai dati di Netcraft hanno cambiato da Solaris a Windows 2000 da un bel po' ormai.E parliamo di Edisontel, non di pizza&fichi On Line.Sei sicuro di aver usato mai un cluster windows?sei sicuro che in MS usino cluster di server open source?dove le trovi queste notizie? puoi fornirle anche a noi le fonti, cosi' ci rendiamo conto da soli della verita'?haloa
          • Anonimo scrive:
            Re: strana visione delle cose

            e non mi pare crashi in continuazione o sia
            lento.
            Altrimneti non starebbe li' da tutto quel
            tempo.aspetta che aumenti un po il carico...windows fino ad un certo punto lo regge...e dopo che...
            E parliamo di Edisontel, non di pizza&fichi
            On Line.ah bhe....
            Sei sicuro di aver usato mai un cluster
            windows?sei sicuro che sia un cluster windows ???? ma proprio windows...e solo windows ????
          • Anonimo scrive:
            Re: strana visione delle cose
            - Scritto da: penetrator

            o bella...
            www.edisontel.com e' un cluster windows...
            e non mi pare crashi in continuazione o sia
            lento.
            Altrimneti non starebbe li' da tutto quel
            tempo.gia'.. pero' il server ftp guarda a chi lo fanno fare..[munehiro@quela www3]$ ftp ftp.edisontel.itConnected to ftp.edisontel.com.220 ProFTPD 1.2.5rc1 Server (EdisonTel S.p.A.) [ftp.edisontel.com]Name (ftp.edisontel.it:munehiro):
            Stando ai dati di Netcraft hanno cambiato da
            Solaris a Windows 2000 da un bel po' ormai.
            E parliamo di Edisontel, non di pizza&fichi
            On Line.dada (e non parliamo di pizza&fichi On Line) usa Linux.libero usa Linuxtiscalinet usa Linux
      • Anonimo scrive:
        Re: strana visione delle cose

        Dimenticavo, sostenere che Windows possa
        battere Unix o Linux mi sembra ridicolo.
        L'unico punto a suo favore è la facilità
        d'uso, parametro di valutazione che mi
        sembra sempre più ignorato.non e' questo il concetto..a chi vuole sostituire il suo unix commerciale si possono offrire due strade, qella windows e quella linux (per chi vuole rimanere comunque su unix).Enrtambi hanno costi simili e sicuramente inferiori a quelli degli unix commercialiciao
    • Anonimo scrive:
      Re: strana visione delle cose
      - Scritto da: Federico
      Bsd è molto più sicuro di Linux,HP e IBM stanno puntando grosso su Linux, diciamo che il kernel IA64 l'hanno creato loro. Lo scopo è chiaro, vogliono il mercato Linux, cioè Unix anche dei server Intel 64 bit, oltre quello dei server HPUX ed AIX.Il fatto che Linux ora sia giovane non è un problema per questi colossi (o come dici tu più o meno sicuro rispetto BSD o altri), per ora ne traggono grande vantaggio avendo un sacco di tester gratuiti. Portare i loro sistemi unix su Intel sarebbe stato costoso e come si è visto con Solaris non avrebbero avuto lo stesso successo che invece ha Linux. Quindi portano i loro tool su Linux e danno una spinta a Linux ad entrare nel mondo enterprise.
    • Anonimo scrive:
      Re: strana visione delle cose

      Non è Gpl, ma è quasi free e come
      server lo considero ancora migliore di
      Linux.no, i *BSD sono software libero.
    • Anonimo scrive:
      Re: strana visione delle cose
      - Scritto da: Federico
      Passi per sistemi ormai più che sostituibili
      come HP. Ma per quale motivo Linux dovrebbe
      tentare di sconfiggere i vari Bsd, o anche
      Solaris? credo che nell'articolo si riferissero alla sostituzione di sistemi unix proprietari dal prezzo decisamente elevato...Solaris si, ma non credo che *BSD abbia molto di che temere...
      Bsd è molto più sicuro di Linux,
      credo anche più veloce. E' meno facile da
      usare forse e non supporta tante fesserie
      che Linux supporta, ma come server è
      migliore. Non è Gpl, ma è quasi free e comei vari BSD non sono gpl, ma sono free (non copylefted), non solo "quasi free"
      server lo considero ancora migliore di
      Linux. Qualcuno la pensa diversamente?sinceramente credo che Linux e i vari BSD siano piu' o meno equivalenti, ovvero che esistano distribuzioni di Linux e versioni di BSD adatte a dei server, distribuzioni di Linux e versioni di BSD adatte a dei client eccetera...ciascuno ha i suoi punti di forza e i suoi punti deboli, ma la somma degli uni e degli altri e' piu' o meno pari...ciascuno poi e' libero di scegliere secondo le sue esigenze
    • Anonimo scrive:
      Re: strana visione delle cose
      - Scritto da: Federico
      Passi per sistemi ormai più che sostituibili
      come HP. Ma per quale motivo Linux dovrebbe
      tentare di sconfiggere i vari Bsd, o anche
      Solaris? Forse sarebbe piu' corretto dire che chi ne esce vincitore e' l'architettura Intel, per motivi principalmente economici.
      Bsd è molto più sicuro di Linux,Non ne sono certo.
      credo anche più veloce. Probabilmente si', anche se solo su singolo processore.
      E' meno facile da
      usare forse e non supporta tante fesserie
      che Linux supporta, Non e' particolarmente piu' difficile.
      Non è Gpl, ma è quasi free e come
      server lo considero ancora migliore di
      Linux. E' Free. Come server, pare che renda meglio sotto grandi carichi. Poi, ovviamente, dipende tantissimo da che tipo di server deve girarci.
  • Anonimo scrive:
    un po di standardizzazione nel mondo unix
    ci vuole...avere una piattaforma tutto sommato abbastanza "uguale" con delle caratteristiche di base comuni secondo me puo fare solo bene...poi dopo ogniuno e libero di fare col suo sistema cio che vuole (nel senso di farlo girare e personalizzare come pare e piace)
    • Anonimo scrive:
      Re: un po di standardizzazione nel mondo unix
      - Scritto da: blah
      ci vuole...
      avere una piattaforma tutto sommato
      abbastanza "uguale" con delle
      caratteristiche di base comuni secondo me
      puo fare solo bene...e bene o male unix e' questo...
      poi dopo ogniuno e libero di fare col suo
      sistema cio che vuole (nel senso di farlo
      girare e personalizzare come pare e piace)secondo me le verie versioni di unix sono perfette allo scopo: ognuno installa quella che preferisce, se la personalizza come vuole, ma i programmi restano compatibili (come sorgente - a meno di librerie particolari, ma basta fare un po' di attenzione) e lo scambio di dati e' semplificato.Tra l'altro, visto che adesso c'e' uno unix anche sui Machintosh, l'unico "intruso" rimane windo(w)s
  • Anonimo scrive:
    una valida soluzione:
    Mac OS Xeccola la soluzione... ecco il futuro...un sistema facile da usare e potente come UNIX... mica bruscoletti...ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: una valida soluzione:
      Nell'articolo si parlava di sistemi midrange.
      • Anonimo scrive:
        Re: una valida soluzione:
        - Scritto da: Vertigo
        Nell'articolo si parlava di sistemi midrange.e io parlavo di MAC OS X... che problemi ci sono?ah, ho capito... non conosci l'esistenza di MAC OS X SERVER... bhe, non è colpa tua... non si può essere onniscenti, giusto? ^___^ciao ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: una valida soluzione:
      Porca troia ma perche' non lo rendono portabile su piattaforma Intel? Mai e poi mai comprero' hardware Apple, se pero' OS X potesse girare sul mio Athlon farei i salti di goia....
      • Anonimo scrive:
        Re: una valida soluzione:
        - Scritto da: Milo
        Porca troia ma perche' non lo rendono
        portabile su piattaforma Intel?

        Mai e poi mai comprero' hardware Apple, se
        pero' OS X potesse girare sul mio Athlon
        farei i salti di goia....Beh, una specie di Mac OS-X su PC esisteva già e si chiamava BeOS...Almeno da quel che ho sentito, visto che non conosco OS-X.Purtroppo ha fatto la fine che ha fatto ...Ora non resta che sperare in OpenBeOS...www.openbeos.org
        • Anonimo scrive:
          Re: una valida soluzione:
          A parte il "cuore" UNIX, BeOS e MacOS X non si assomigliano affatto. Comunque, mi pare di avere letto da qualche parte, tempo fà, che Microsoft è azionista o addirittura proprietaria di Apple, e questo spiegherebbe perchè non esiste un porting per l'architettura x86...
          • Anonimo scrive:
            Re: una valida soluzione:
            - Scritto da: The Sanity Assassin
            A parte il "cuore" UNIX, BeOS e MacOS X non
            si assomigliano affatto. Comunque, mi pare
            di avere letto da qualche parte, tempo fà,
            che Microsoft è azionista o addirittura
            proprietaria di Apple, e questo spiegherebbe
            perchè non esiste un porting per
            l'architettura x86...M$ "aveva" solo azioni senza diritto di voto e, comunque, non le ha più da tempo.Il motivo per cui gli utenti Intel/Amd non avranno mai MacOsX è che Apple produce e vende il SUO hardware a differenza di Microsoft.cià
          • Anonimo scrive:
            Re: una valida soluzione:
            - Scritto da: The Sanity Assassin
            Microsoft è azionista o addirittura
            proprietaria di Apple...Di fesserie in fesserie.
          • Anonimo scrive:
            Re: una valida soluzione:
            Visto che è stato chiarito che M$ ERA azionista, direi che proprio fesserie non erano...Se proprio devi postare, almeno fallo in modo costruttivo
          • Anonimo scrive:
            Re: una valida soluzione:
            - Scritto da: The Sanity Assassin
            Visto che è stato chiarito che M$ ERA
            azionista, direi che proprio fesserie non
            erano...si ma fra "essere azionisti con potere" ed "essere azionisti senza poter fare nulla" ce ne passa... non credi? gates ha solamente "finanziato" abbondantemente il suo rivale per non essere considerato monopolista... tutto lì... gates è stato furbo ed intelligente... ma la apple ne ha tratto enorme vantaggio... diventando quella che è ora...
            Se proprio devi postare, almeno fallo in
            modo costruttivoanche tu... mi raccomando...prima di scrivere fesserie... informati meglio...ma non è colpa tua... non potevi sapere... e in giro se ne sentono tante di cazzate...ciao ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: una valida soluzione:
            Visto che è stato chiarito che M$ ERA azionista, direi che proprio fesserie non erano...
          • Anonimo scrive:
            Re: una valida soluzione:
            - Scritto da: The Sanity Assassin
            A parte il "cuore" UNIX, BeOS e MacOS X non
            si assomigliano affatto. Comunque, mi pare
            di avere letto da qualche parte, tempo fà,
            che Microsoft è azionista o addirittura
            proprietaria di Apple, e questo spiegherebbe
            perchè non esiste un porting per
            l'architettura x86...sei proprio sicuro di quello che dici? io prima di scrivere qualcosa di cui non ho certezza cerco informazioni attendibili... piuttosto che fare DISINFORMAZIONE... e già sul conto di apple ce n'è fin troppa di disinformazione...microsoft (se non erro) attorno al 1997 aveva una grossa causa in tribunale con la apple (riguardava il plagio da parte di windows al primo sistema operativo di apple... l'uso del mouse e dell'interfaccia grafica...ed altre cose del genere...) la microsoft inoltre era accusata (guardacaso) di monopolizzare il mercato... insomma... stava alle strette...la apple pure stava messa male perchè Steve Jobs era stato licenziato e John Sculley portò la apple ad una crisi nera... la più nera di tutte...la apple e la microsoft vennero furbescamente a patti... e la apple trovò un doppio beneficio da questo "accordo" col nemico:1) si assicurò dalla M$ il porting dei loro software più usati (basti pensare alla suite Office)2) si assicurò un grooosso contributo finanziario sotto forma di azioni "fasulle" della Apple computers... (che non davano a gates nessun diritto decisionale sulla società)tutto questo permise alla apple di uscire dalla crisi finanziaria... e permise alla microsoft di uscire indenne dal processo...poi Steve Jobs tornò a capo della sua azienda... e la reinventò... secondo il suo stile... vennero gli iMac (3 milioni e mezzo di pezzi venduti in 3 anni... mica noccioline)... vennero i nuovi processori... venne MAC OS X... è un riassuntino sbrigativo... ma dovrebbe rendere l'idea... ^__^ciao ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: una valida soluzione:

          Beh, una specie di Mac OS-X su PC esisteva
          già e si chiamava BeOS...
          Almeno da quel che ho sentito, visto che non
          conosco OS-X.BeOS non è proprio paragonabile a MacOS XBeOS non è neppure della Apple...
          Purtroppo ha fatto la fine che ha fatto ...
          Ora non resta che sperare in OpenBeOS...

          www.openbeos.orgnaa... io mi tengo ben stretto MacOSX... meglio di così...www.macosx.com
      • Anonimo scrive:
        Re: una valida soluzione:
        - Scritto da: Milo
        Porca troia ma perche' non lo rendono
        portabile su piattaforma Intel? non sarebbe molto "logico" da parte di una società (la Apple)che ha come 95% di fatturato la vendita di HARDWARE... sai che succederebbe se apple producesse un macosx per pc win-like? perderebbe una grossa fetta di potenziale mercato... e ovviamente non lo vuole...
        Mai e poi mai comprero' hardware Apple, se
        pero' OS X potesse girare sul mio Athlon
        farei i salti di goia....mai e poi mai? e come mai? io vado fiero dell'hardware di qualità che ho comprato... l'avrò pagato due centesimi in più... ma almeno io non vedrò nessun tecnico esoso durante la vita del mio piccolo Macintosh... mentre voi pc-user... bhe... voi ne vedrete parecchi... e sborserete anche tanti soldi...ah, oppure ti riferivi alle bellissime leggende metropolitane che si sentono in giro? tipo:guarda che i mac non si possono neppure aprire... non gli puoi cambiare nulla dentro... si sfasciano subito... di notte si animano e ti tagliano la gola quando meno te lo aspetti...no perchè se ti riferisci a queste "dicerie", ti posso assicurare che i mac sono espandibilissimi... puoi montarli e rimontarli facilmente... puoi metterci l'HD che vuoi, puoi metterci le schede che vuoi... etc...etc...etc...quindi... ora che ti ho sfatato alcuni miti anti-apple sei ancora convinto di non voler MAI prendere nessun mac?peccato per te... io ci ripenserei ^___-
    • Anonimo scrive:
      Re: una valida soluzione:
      Mac una valida soluzione nel campo midrange?Mi spiace ma apple è in tutt'altra direzione.
  • Anonimo scrive:
    sventrare ? aajahahaha
    ma dai
  • Anonimo scrive:
    Le cappellate di Capellas
    Basta leggere l'articolo.Delirante.Non l'articolo, il Cappellas.Vabbe' se ogni tanto non sparano qualche Stron§ata non sono contenti.
Chiudi i commenti