Una serratura intelligente

Apre e chiude la porta di casa in automatico, assegna chiavi temporanee e permette di scoprire chi bussa all'uscio
Apre e chiude la porta di casa in automatico, assegna chiavi temporanee e permette di scoprire chi bussa all'uscio

Aprire e chiudere la porta di casa non è un’operazione così faticosa, ma talvolta può creare un certo stress. Si pensi ad esempio a tutte le volte che non si trovano le chiavi oppure a quando suonano ed è difficile raggiungere la porta per aprire. O ancora, quante volte si è stati costretti ad affidare a persone non della famiglia (collaboratori domestici, vicini di casa ecc.) un mazzo di chiavi per consentirne l’accesso in propria assenza, prendendosi l’onere di andare a fare una copia del mazzo.
Insomma, anche la porta può creare piccoli problemi quotidiani che potrebbero essere risolti con l’aiuto della tecnologia. E proprio questo è l’obiettivo di Goji.

Goji

Goji è una serratura intelligente, che ricorda nel design il termostato Nest . Nella sua perfetta forma circolare, Goji racchiude tutta la tecnologia per interagire con smartphone e chiavi bluetooth per riconoscere la persona davanti alla porta e decidere se consentirgli l’accesso alla casa oppure no, aprendo o serrando la porta a seconda dell’utente.

Così, se si arriva a casa con le buste della spesa, Goji ci riconosce, apre la porta per consentire l’ingresso e la richiude non appena la porta si riappoggia al telaio. Sullo schermo integrato mostra un messaggio di benvenuto seguito dal nome della persona che sta entrando. Quando qualcuno giunge all’uscio di casa, Goji gli scatta una foto, lo riconosce e invia allo smartphone del padrone di casa una notifica via app, mostrando la foto e il nome della persona e due opzioni di apertura porta o di rifiuto dell’ingresso. Goji è capace di inviare questa notifica allo smartphone del proprietario di casa collegandosi alla rete WiFi domestica e utilizzando quindi Internet per raggiungere l’app installata sullo smartphone, ovunque esso si trovi. Così si avrà la possibilità di aprire la porta di ingresso a chiunque ne abbia necessità, senza lasciare in circolazione pericolose copie di chiavi.

Allo stesso modo, se si sa che sta per arrivare qualcuno a farci visita, è possibile inviargli via email un accesso temporaneo, definito su ora e data. Questo accesso sarà interpretato dall’app installata sullo smartphone del ricevente e Goji verrà impostato per dare accesso al proprietario dello smartphone all’ora stabilita.

La stessa procedura può essere utilizzata per consentire ai vicini di casa di dare un’occhiata all’appartamento durante le ferie di agosto oppure per offrire un accesso sicuro a chi si incarica delle pulizie.

Quando si vuole “sbattere qualcuno fuori di casa”, è sufficiente revocargli il riconoscimento e Goji non gli aprirà più la porta.

Goji può essere installato con un po’ di sano fai-da-te e interagisce via Bluetooth con gli smartphone e con apposite chiavi fornite in dotazione.

Il prezzo di vendita del prodotto sarà di circa 278 dollari, ma per ora è disponibile su Indiegogo al prezzo di 235 dollari. Lo sviluppatore, infatti, si è affidato al crowdfunding per ricevere la cifra necessaria alla messa in produzione di Goji. Il finanziamento stabilito è di 120mila dollari e al momento in cui si scrive il progetto ha superato ampiamente l’obiettivo definito in fase iniziale, con una raccolta di oltre 150mila dollari a fronte di ancora 45 giorni utili, prima della conclusione della campagna.

(via Techcrunch )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 06 2013
Link copiato negli appunti