Una tastiera lavabile

La periferica è un ricettacolo di microbi? Ecco come risolvere il problema

Non c’è tastiera al mondo che tra un pulsante e l’altro non presenti granellini di polvere, bricioline di cibo e altro, facendo impazzire e talvolta anche vergognare gli utilizzatori. E il peggio non sta qui. Infatti, secondo il microbiologo britannico James Francis, le tastiere dei PC sono spesso più pericolose delle toilette maschili, per la presenza di una elevatissima carica batterica di E. coli e stafilococco. Certo non ci suò può esimere dall’utilizzarle, soprattutto sul posto di lavoro, così come non si può evitare che gli amanti delle pause davanti al PC sgranocchino snack e sorseggino bevande durante la visualizzazione di pagine Web. Per risolvere quindi il problema e avere tastiere più pulite e sicure, Logitech ha creato la nuova Washable Keyboard K310.

Logitech Washable Keyboard K310

Questa è la prima tastiera lavabile che può essere immersa in un bagno d’acqua fino a 30 cm e può essere quindi lavata in acqua calda fino a 50 gradi centigradi con il normale detergente per piatti. Qualora accidentalmente dovesse rovesciarsi del caffè o piccole briciole di cracker dovessero quindi incastrarsi negli incavi dei pulsanti, basterà semplicemente lavare la tastiera sotto l’acqua corrente, asciugarla e ritornare a lavorare come se nulla fosse successo. Infatti, per poter resistere all’acqua e ai liquidi in generale, la periferica presenta un foro di drenaggio nella parte posteriore, che consente la fuoriuscita dei liquidi in eccesso, l’asciugatura dei componenti interni grazie all’aria ed evita così il ristagno dei liquidi, dannoso per l’elettronica della tastiera. inoltre, i tasti sono stati incisi con il laser e hanno uno speciale rivestimento UV per evitare che con il tempo l’acqua dissolva i caratteri. La speciale copertura siliconica, infine, consente una rapida asciugatura, per tornare al lavorare immediatamente dopo il lavaggio della tastiera.

Esteticamente la tastiera non differisce da tutte le altre. Presenta ampi spazi tra i tasti, un tastierino numerico e sul lato superiore sono posti dodici tasti di scelta rapida tradizionali, per l’accesso rapido al Web, alle email e al riproduttore multimediale. Il design è piuttosto semplice ma allo stesso tempo elegante, con un interessante contrasto tra il sottile case nero e i tasti bianchi: una scelta che rende questi ultimi molto luminosi.

Lungi dal poter essere inserita in lavastoviglie (in quanto il cavo USB non lo consente), la Washable Keyboard sarà disponibile a fine mese negli Stati Uniti, mentre in Europa il lancio è programmato per ottobre, anche se il prodotto può già essere acquistato in prevendita sul portale del produttore , al costo di 39,99 euro.

(via TheAustralian IT )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti