Un'e-mail low-cost per cellulari

Dagli States sta per arrivare in Italia un servizio di messaggistica a basso costo accessibile anche da cellulari di basso profilo

Houston – Sta per essere lanciato sul mercato USA della telefonia mobile un servizio di messaggistica con e-mail, messaggi istantanei e altre funzionalità a basso costo. Lo riferisce Berggi , per bocca del proprio Amministratore Delegato Babur Ozden, precisando che l’azienda vuole proporsi come valida (e possibilmente economica) alternativa ai rinomati servizi offerti da RIM con il BlackBerry .

Berggi dichiara di voler raggiungere tutti gli utenti di telefonia mobile: “Berggi ha una semplice mission: portare il mobile messaging al popolo” spiega Ozden, che aggiunge: “Ciò significa sviluppare un servizio che possa essere facilmente utilizzato da ogni apparecchio, con ogni tipo di servizio, e ad un prezzo che abbia senso per un utente medio”. L’azienda ha individuato infatti il proprio target nei telefoni cellulari entry-level, che a tutt’oggi costituiscono un’importante fetta del mercato cellulare degli States (due terzi dei telefonini attivi).

I clienti, assicura la società, avranno la possibilità di fruire dell’e-mail dai propri telefonini “tramite servizi Internet come Yahoo, AIM, MSN, Google Talk, nonché alle più note applicazioni di instant messaging”. In che modo? Le indicazioni tecniche arriveranno presto, secondo Berggi, che spiega solamente che i testi saranno inviati in formato e-mail, ma senza allegati: “La nostra particolarità – spiega Ozden – sta nel fatto che siamo l’unica applicazione che opera sui telefonini a basso costo”.

Da domani gli utenti USA (a cui il servizio costerà 9,99 dollari al mese) potranno registrarsi seguendo le indicazioni pubblicate sulla pagina Web della società, mentre dal giorno dopo partirà la raccolta delle adesioni per gli utenti spagnoli. A seguire, nel 2007, Berggi conta di proporsi con i propri servizi anche in Messico, Turchia e in alcuni Paesi europei come Regno Unito e Italia. Agli utenti europei sarà applicata una tariffa basata sull’utilizzo che faranno del servizio. Dalle 10 alle 20 email inviate il costo sarà di un euro.

Berggi è sicuramente una startup, ma nel suo management ci sono figure tutt’altro che sconosciute nel settore: presidente della società è Jorge Mata, già fondatore di quella MyAlert (specializzata nello sviluppo e nell’implementazioni di soluzioni di comunicazione mobile e wireless) che nel 2001 si è unita a Buongiorno e (ancora) fondatore di Berg Networks (da cui Berggi mutua una parte del proprio nome), specializzata in social networks sviluppati sulle tecnologie della telefonia mobile.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Dirà anche con chi ve la siete spassata!
    Questione solo di tempo :D
  • Anonimo scrive:
    Se sapesse che il proprietario è donna..
    Secondo me non aprirebbe gli sportelli per farla salire..E qualora dovesse accettarla il primo giorno, coi soli dati memorizzati, non la farebbe salire la seconda volta..! :D+ eCall = - donne al volante? Se è solo questo io ci sto ;)
  • Anonimo scrive:
    e ma se...
    ...tipo 2 mesi fa ho urtato un altra auto ad un incrocio... niente di che, danni solo al paraurti, ce la siamo cavata con 5 minuti di discussione e l'assicurazione...ora se ci fosse stato il sensore sarebbero arrivati i carabinieri, avremmo perso 1 ora a cercare di spiegare loro come si sono svolti i fatti, mezz'ora ad aspettare che facessero i rilevamenti, poi avremmo scoperto che il verbale conteneva degli errori, per cui ci viene revocata la patente per 2 mesi e avremmo perso altri mesi nel tentativo di fare ricorso.
    • NSA scrive:
      Re: e ma se...
      - Scritto da:
      ...tipo 2 mesi fa ho urtato un altra auto ad un
      incrocio... niente di che, danni solo al
      paraurti, ce la siamo cavata con 5 minuti di
      discussione e
      l'assicurazione...

      ora se ci fosse stato il sensore sarebbero
      arrivati i carabinieri, avremmo perso 1 ora a
      cercare di spiegare loro come si sono svolti i
      fatti, mezz'ora ad aspettare che facessero i
      rilevamenti, poi avremmo scoperto che il verbale
      conteneva degli errori, per cui ci viene revocata
      la patente per 2 mesi e avremmo perso altri mesi
      nel tentativo di fare
      ricorso.le tue spe-culazioni lasciano il tempo che trovano.
  • Anonimo scrive:
    Le trovano tutte le scuse
    pur di infilarci addosso un sensore/rfid/microchip
    • Anonimo scrive:
      Re: Le trovano tutte le scuse

      pur di infilarci addosso un sensore/rfid/microchipIn realtà non ne avrebbero bisogno, basta renderlo obbligatorio per legge.E chi non é d'accordo, via col manganello.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le trovano tutte le scuse
        - Scritto da:
        In realtà non ne avrebbero bisogno, basta
        renderlo obbligatorio per
        legge.così... senza motivo?

        E chi non é d'accordo, via col manganello.non si capisce se lo auspichi o lo temi...
        • NSA scrive:
          Re: Le trovano tutte le scuse
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          In realtà non ne avrebbero bisogno, basta

          renderlo obbligatorio per

          legge.

          così... senza motivo?




          E chi non é d'accordo, via col manganello.

          non si capisce se lo auspichi o lo temi...
          ne l'uno ne l'altro.
  • Anonimo scrive:
    Progetto contro la privacy? Guardate qua
    http://www.iway-project.euQuesto è un'altro progetto paneuropeo del programma eSafety.Cosa ne pensate?E' _ben_ _oltre_ la eCall (leggetevi l'architettura e gli altri doc presenti sul sito).Pensate che è stato finanziato con un sacco di soldi pubblici.
  • aghost scrive:
    Con la scusa della sicurezza....
    "e-call" o come divolo lo chiameranno somiglia molto al DRM (Digital Rights Management) messo nei pc, ovvero il sistema grazie al quale si controlla l'uso del pc e dei file protetti da diritti (ad esempio impedendo la copia di un video o di un file musciale), cioè l'utente.A chi potrebbe servire l'ecall? A troppi soggetti dai robustissimi interessi economici: alle compagnie di assicurazioni, ad esempio, che così possono stabilire con esattezza luogo e ora dell'incidente e magari anche la velocità. Alle compagnie telefoniche, per mandare sms pubblicitari secondo la vs. posizione, o magari pubblicità attraverso la voce dell'impianto gps. Certo all'inizio tutto questo sarà in teoria vietato, ma poi?http://www.aghost.wordpress.com/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 09.02-----------------------------------------------------------
    • Guybrush scrive:
      Re: Con la scusa della sicurezza....
      - Scritto da: aghost
      "e-call" o come divolo lo chiameranno somiglia
      molto al DRM (Digital Rights Management) messo
      nei pc, ovvero il sistema grazie al quale si
      controlla l'uso del pc e dei file protetti da
      diritti (ad esempio impedendo la copia di un
      video o di un file musciale), cioè
      l'utente.Eh e poi mettiamo il poliziotto nella macchina, cosi' che appena superi i limiti di velocita' "beeep" multa, come in "demolition man".
      A chi potrebbe servire l'ecall? A troppi soggetti
      dai robustissimi interessi economici: alle
      compagnie di assicurazioni, ad esempio, che così
      possono stabilire con esattezza luogo e ora
      dell'incidente e magari anche la velocità.
      E questo e' bene, se a chi SCEGLIE di adottare questo sistema corrisponde un massiccio e drastico calo del premio assicurativo.
      Alle compagnie telefoniche, per mandare sms
      pubblicitari secondo la vs. posizione, o magari
      pubblicità attraverso la voce dell'impianto gps.Anche questo sarebbe bene se in cambio della pubblicita' posso avere servizi quali il navigatore satellitare, gli aggiornamenti gratuiti delle mappe e cosi' via.

      Certo all'inizio tutto questo sarà in teoria
      vietato, ma
      poi?Tutto dipende da cosa e come.Se e' l'utente a poter scegliere se avere o non avere eCall e dall'altra parte c'e' un impianto legislativo che stabilisce diritti e doveri di entrambe le parti senza favorire in modo particolare l'uno o l'altro.Se...Io non lo voglio, la mia liberta' non ha prezzo... e quanto al GPS non funziona bene quanto una carta topografica aggiornata E una bussola.Ormai sono al livello che guardo la carta, individuo due punti di riferimento e stabilisco la mia posizione con un'approssimazione di qualche metro. Che me ne faccio di un GPS?
      GT
      • Anonimo scrive:
        Re: Con la scusa della sicurezza....
        - Scritto da: Guybrush
        Eh e poi mettiamo il poliziotto nella macchina,
        cosi' che appena superi i limiti di velocita'
        "beeep" multa, come in "demolition
        man".Infatti, penso proprio che andrà a finire così. Spesso la fantascienza anticipa la realtà.
        E questo e' bene, se a chi SCEGLIE di adottare
        questo sistema corrisponde un massiccio e
        drastico calo del premio
        assicurativo.Sì, e la marmotta incartava la cioccolata... forse i primi tempi, poi una voltà che sarà stato imposto a tutti, via come prima (e più di prima).
        Anche questo sarebbe bene se in cambio della
        pubblicita' posso avere servizi quali il
        navigatore satellitare, gli aggiornamenti
        gratuiti delle mappe e cosi'
        via.Il solito fesso che si lascia abbagliare dalle perline colorate.
  • picchiatello scrive:
    Gradirei sapere.....
    Gradirei sapere come fa a valutare la gravità di un'incidente che neanche in ospedale un pool di medici riesce a farlo.....idem per i danni provocati alle cose non essendo previsto su tutti i veicoli darebbe dei segnali riduttivi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gradirei sapere.....
      - Scritto da: picchiatello
      Gradirei sapere come fa a valutare la gravità di
      un'incidente che neanche in ospedale un pool di
      medici riesce a farlo.....idem per i danni
      provocati alle cose non essendo previsto su tutti
      i veicoli darebbe dei segnali
      riduttivi.Semplice! La macchina s'incendia a prescindere dalla gravità (tipo se urti un paletto facendo retromarcia)....se entro 20 minuti non sei saltato fuori, allora il computer può comunicare con certezza la gravità (e il tipo di cottura). Poi pensa alle possibili applicazione: una sera rientri tardi e fai piano per non farti beccare da tua moglie...ma....ma...urti il marciapiede...e mentre stai per infilarti sotto le coperte, ecco arrivare 4 ambulanze, 2 autopattuglie e i vigili del fuoco. Vabbè oh....non ho mai trollato..c'è una prima volta per tutto no ?! quindi siate buoni...sono alle prime armi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gradirei sapere.....

        Vabbè oh....non ho mai trollato..c'è una prima
        volta per tutto no ?! quindi siate buoni...sono
        alle prime
        armi.Se vuoi trollare sul serio, devi colpire i tasti giusti, per esempio:- A me pare una buona idea. Avete qualcosa da nascondere, forse?- HAHAHA! Linari siete finiti.- Che vi piaccia o no questa tecnologia sarà presto dappertutto e voi non potete evitarlo. Fatevene una ragione.
        • NSA scrive:
          Re: Gradirei sapere.....
          - Scritto da:

          Vabbè oh....non ho mai trollato..c'è una prima

          volta per tutto no ?! quindi siate buoni...sono

          alle prime

          armi.

          Se vuoi trollare sul serio, devi colpire i tasti
          giusti, per
          esempio:

          - A me pare una buona idea. Avete qualcosa da
          nascondere,
          forse?

          - HAHAHA! Linari siete finiti.

          - Che vi piaccia o no questa tecnologia sarà
          presto dappertutto e voi non potete evitarlo.
          Fatevene una
          ragione.
          :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Gradirei sapere.....
      - Scritto da: picchiatello
      Gradirei sapere come fa a valutare la gravita` di
      un'incidente che neanche in ospedale un pool di
      medici riesce a farloCome fa l'air bag a sapere quando aprirsi?E' un pool di esperti in miniatura nel cruscotto o c'e' un buon sensore?Tu come fai a sapere se portare l'ombrello o no? Lo stimi, valuti il tempo di ieri, il periodo dell'anno, o guardi il cielo.Puoi spesso ricavare molte piu' informazioni valutando quelle che hai.
      idem per i danni
      provocati alle cose non essendo previsto su tutti
      i veicoli darebbe dei segnali
      riduttivi.Sapere che serve un carro attrezzi anzicche' tre, e' meglio che non saperlo.
      • picchiatello scrive:
        Re: Gradirei sapere.....
        - Scritto da:
        Sapere che serve un carro attrezzi anzicche' tre,
        e' meglio che non
        saperlo.
        Autostrada:8 macchine in fila (senza sensore)seguite da una cisterna di benzina e dalla nostra macchina che ha il sensore.Le 8 macchine fanno un incidente arriva la cisterna che fa un bel flambè l'altra macchina si accorge del tutto ma sbanda e va contro il guard-rail ha qualche ammaccatura ma il conducende subisce un shoc, parte immediatamente la segnalazione del sensore con i pochi danni riportati dalla macchina, il guidatore della nona invece ci mette un po' 5-10 minuti per prendere il cellulare e informare delle reali situazionidel grave incidente.Compris non autenticato ........
        • Anonimo scrive:
          Re: Gradirei sapere.....
          - Scritto da: picchiatello

          - Scritto da:


          Sapere che serve un carro attrezzi anzicche'
          tre,

          e' meglio che non

          saperlo.


          Autostrada:
          8 macchine in fila (senza sensore)seguite da una
          cisterna di benzina e dalla nostra macchina che
          ha il
          sensore.
          Le 8 macchine fanno un incidente arriva la
          cisterna che fa un bel flambè l'altra macchina si
          accorge del tutto ma sbanda e va contro il
          guard-rail ha qualche ammaccatura ma il
          conducende subisce un shoc, parte immediatamente
          la segnalazione del sensore con i pochi danni
          riportati dalla macchina, il guidatore della nona
          invece ci mette un po' 5-10 minuti per prendere
          il cellulare e informare delle reali
          situazionidel grave
          incidente.
          Compris non autenticato ........a mio cuggino è successo proprio così.Roba da non crederci, vero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gradirei sapere.....
      - Scritto da: picchiatello
      Gradirei sapere come fa a valutare la gravità di
      un'incidente che neanche in ospedale un pool di
      medici riesce a farlo.....idem per i danni
      provocati alle cose un grado indicativo sulla gravità dell'incidente ci saranno forse dei livelli preimpostati, probabilmente determinati da alcuni parametri (velocità di decelerazione, l'eventuale impatto con altri veicoli se dotati dello stesso sistema, numero degli occupanti coinvolti)
    • NSA scrive:
      Re: Gradirei sapere.....
      - Scritto da: picchiatello
      Gradirei sapere come fa a valutare la gravità di
      un'incidente che neanche in ospedale un pool di
      medici riesce a farlo.....idem per i danni
      provocati alle cose non essendo previsto su tutti
      i veicoli darebbe dei segnali
      riduttivi.Sottovaluti i dottor house nostrani
      • Anonimo scrive:
        Re: Gradirei sapere.....
        - Scritto da: NSA

        - Scritto da: picchiatello

        Gradirei sapere come fa a valutare la gravità di

        un'incidente che neanche in ospedale un pool di

        medici riesce a farlo.....idem per i danni

        provocati alle cose non essendo previsto su
        tutti

        i veicoli darebbe dei segnali

        riduttivi.


        Sottovaluti i dottor house nostraniE i pascucci pasculanti.
      • picchiatello scrive:
        Re: Gradirei sapere.....
        - Scritto da: NSA
        .


        Sottovaluti i dottor house nostraniDei tecnici (infermieri e paramedici) del 118 non ho nulla da eccepire lo stesso dicasi di quelli addetti alle apparecchiature di smistamento....(almeno dalle mie parti) sui dottori e' come andar di notte in una strada buia con la luce spenta senza luna in discesa a freni rotti......con le ruote sgonfie
        • picchiatello scrive:
          Re: Gradirei sapere.....
          - Scritto da: picchiatelloome andar di notte in una strada buia
          con la luce spenta senza luna in discesa a freni
          rotti......con le ruote
          sgonfiealmeno di alcuni questa e' la mia impressione.....
Chiudi i commenti