Uno spammer fascista?

Si sta diffondendo in queste ore un messaggio che contiene una sola URL, quella di un sito ospitato da Libero che inneggia a Benito Mussolini
Si sta diffondendo in queste ore un messaggio che contiene una sola URL, quella di un sito ospitato da Libero che inneggia a Benito Mussolini


Roma – Travolti dalla pornografia in rete che viene sbattuta senza mezzi termini nella mailbox di chiunque da individui senza scrupoli, alcuni utenti italiani in queste ore stanno subendo un diverso tipo di spam, in un certo senso del tutto inedito.

Si tratta di una email inviata al solo scopo di pubblicizzare una URL dalla quale si accede a numerosi documenti su Benito Mussolini, citato a ogni pié sospinto, comprensivi di fotografie e memorie.

Parte di questi materiali, come un elenco delle vittime degli scontri che soprattutto negli anni ’70 contrapponevano fazioni fasciste e comuniste in Italia, sono considerati da alcuni lettori che hanno scritto a Punto Informatico alla stregua di una apologia del fascismo, da cui deriva la loro indignazione che si somma al fastidio per aver ricevuto una email non richiesta.

Dello spam è stato avvisato comunque Libero che, in passato, ha provveduto a chiudere con una certa celerità siti promossi con questo abusivo mezzo di pubblicità. Se Libero dovesse ritenere il sito colpevole di spam è probabile che provveda rapidamente alla sua cancellazione.

Va detto comunque che con un’attenta ricerca online non è difficile individuare in rete diversi siti che trattano l’argomento del fascismo con “strategie di comunicazione” del tutto simili al sito promosso dall’email spammatoria.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 07 2002
Link copiato negli appunti