Uno spammer fascista?

Si sta diffondendo in queste ore un messaggio che contiene una sola URL, quella di un sito ospitato da Libero che inneggia a Benito Mussolini


Roma – Travolti dalla pornografia in rete che viene sbattuta senza mezzi termini nella mailbox di chiunque da individui senza scrupoli, alcuni utenti italiani in queste ore stanno subendo un diverso tipo di spam, in un certo senso del tutto inedito.

Si tratta di una email inviata al solo scopo di pubblicizzare una URL dalla quale si accede a numerosi documenti su Benito Mussolini, citato a ogni pié sospinto, comprensivi di fotografie e memorie.

Parte di questi materiali, come un elenco delle vittime degli scontri che soprattutto negli anni ’70 contrapponevano fazioni fasciste e comuniste in Italia, sono considerati da alcuni lettori che hanno scritto a Punto Informatico alla stregua di una apologia del fascismo, da cui deriva la loro indignazione che si somma al fastidio per aver ricevuto una email non richiesta.

Dello spam è stato avvisato comunque Libero che, in passato, ha provveduto a chiudere con una certa celerità siti promossi con questo abusivo mezzo di pubblicità. Se Libero dovesse ritenere il sito colpevole di spam è probabile che provveda rapidamente alla sua cancellazione.

Va detto comunque che con un’attenta ricerca online non è difficile individuare in rete diversi siti che trattano l’argomento del fascismo con “strategie di comunicazione” del tutto simili al sito promosso dall’email spammatoria.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mah .....
    A parte che ci credo pochissimo a queste retate che fanno i carabinieri e che sembrano molto fumo e poco arrosto ( basta andare a vedere cosa è successo per esempio a Bologna con i famosi bambini di satana, scagionati con formula piena perchè tutto il castello delle accuse era COMPLETAMENTE INVENTATO ), vorrei sapere perchè non si legge mai di retate di arresti verso i consumatori di scarpe NIKE, notoriamente costruite da bambini di paesi poverissimi e pagati con un pugno di riso ....A chi servono tutte queste storie di retate sulla pedofilia ( che guarda caso, andando a vedere poi hanno una altissima percentuale di persone scagionate per fatti mai avvenuti ) ???Saluti
  • Anonimo scrive:
    don Noto
    cioè secondo te uno che vede un atto di pedofilia deve stare zitto e non fare niente ma va
  • Anonimo scrive:
    il noto PRETE DI NOTO
    è arcinoto che ha rotto i COGLIONI a tutti con le sue fregnacce. Che faccia il prete come si è scelto di fare e non vada in giro x tivvu e giornali a sparare le sue cazzate da invasato.
    • Anonimo scrive:
      Re: il noto PRETE DI NOTO
      ma non dire cretinate che ha postato dei link che dimostrano che quello che dice è veroperchè ti sta sulle palle?
      • Anonimo scrive:
        Re: il noto PRETE DI NOTO
        - Scritto da: disgustato
        ma non dire cretinate che ha postato dei
        link che dimostrano che quello che dice è
        vero
        perchè ti sta sulle palle?XCHè OGNUNO DEVE FARE IL PROPRIO MESTIERE E QUELLO SPRETATO NON FA IL SUO. E' sempre su TVVU e giornali a sparare le sue solite CAZZATE.Faccia rispettare la legge chi è preposto.
  • Anonimo scrive:
    no scusate ma qui divento pazzo
    ma la polizia lo sa di questa cosa io credo di si ma allora perche caxxo non fa niente
  • Anonimo scrive:
    MHAAAAAAA!!!!!!
    Ho letto stupito tutto e vorrei dire la mia.Io ho 16 anni e sono quindi minorenne e navigo sulla rete dall'età di 12 anni.Secondo me la pedofilia è una schifezza un reato terribile e tremendo secondo me paragonabile quasi all'omicidio.Detto questo però sono anche incazzato con chi (come don noto) crede che inetrnet porti solo pedofilia, terrorismo o simili...INTERNET è una rete fantastica, globale...è un mondo...e come nel mondo ci sono le cose buone e le cose cattiveSe controlliamo internet perchè allora non mettiamo una telecamera in tutte le case a controllare se in familgia si svologono degli abusi?eppure sembra che tra preti e familiari si conti il 90% degli abusi...ma si sa I VERI PEDOFILI devono additare internet così la gente anzichè cercareli nel proprio paese, nella propria strada li cerca in lontananza...
    • Anonimo scrive:
      Re: MHAAAAAAA!!!!!!
      Ma chi mai ha detto che Internet è da censurare? ma quando mai ho sostenuto che Internet ha portato la pedofilia? Chi lo pensa è anche idiota e non consoce l'operato della mia équipe. Sono stato da sempre uno dei primi sostenitori della libertà di internet, della positività dello strumento.In merito ai preti pedofili...ho più volte espresso la mia indignazione e condanna....conosco bene il fenomeno degli abusi sessuali in famiglia e non solo...
      • Anonimo scrive:
        Re: MHAAAAAAA!!!!!!
        ok... sono contento della tua risposta...l'importnate secondo me è quello di capire che la pedofilia purtroppo esiste nel mondo REALE... il virtuale permette solo di capire l'enormità del problema...abbasso la pedofilia!w internet!
  • Anonimo scrive:
    Ecco le organizzazioni pedofile culturali italiane
    Per vostra informazione....ecco in elenco ci rivendica culturalmente (in italiano e italiani) il diritto dei pedofili....poi ai bassi giudizi non voglio rispondere.Grazie comunquedon Fortunato Di NotoEccovi l'elenco per vostra informazione:http://www.danpedo.dk/italiano/http://www.fpc.net/~il_sito_di_p/http://home.uni-one.nl/plein/jon/http://www.misterfreedom.orge molti altri....basta navigare un pò!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco le organizzazioni pedofile culturali italiane
      O_O!!!!!!!!!!!!!!Ma come fanno a esistere?Non credo ai miei occhi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!E non li ferma nessuno? O hanno troppo da fare con Porcama..nna e co.?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco le organizzazioni pedofile culturali italiane
      E a te piace molto navigare in questi siti eh?Voi preti mi sembrate sempre + ipocriti e monopensiero, come quel tuo amico don benzi (mi pare si chiami cosi') il quale sostiene che TUTTE le prostitute sono schiavizzate, TUTTE rapite, TUTTE contrarie al lavoro che fanno, quando invece basta guardare qualche intervista fatta in tv per capire che la maggior parte di queste 'poverine' non sono affatto dispiaciute di guadagnare 1000 o 2000 euro a notte, e si guardano bene dal fare un lavoro comune in cui dovrebbero faticare un mese per guadagnare la stessa cifra. - Scritto da: don Fortunato Di Noto
      Eccovi l'elenco per vostra informazione:
      http://www.danpedo.dk/italiano/
      http://www.fpc.net/~il_sito_di_p/
      http://home.uni-one.nl/plein/jon/
      http://www.misterfreedom.org
      e molti altri....basta navigare un pò!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: E i preti pedofili Don Noto li conosce o no ?
    Ma secondo te, stuprare un bambino rientra nella libertà di espressione???
  • Anonimo scrive:
    Re: E i preti pedofili Don Noto li conosce o no ?
    A me l'unico commento che viene in mente è una bella bestemmia...
  • Anonimo scrive:
    Continuiamo a farci del male
    1) Continuiamo a mettere in galera la gente che invece che FARE DEL MALE a dei bambini si limita a guardare delle foto. Perversi si' ma criminali veri no. Lasciamo pure che gli stupratori e gli assassini, a cui piacciano donne uomini o bambini, continuino a fare quello che fanno PER DAVVERO e NEL MONDO REALE. Andiamo avanti cosi'..2) La gente lo sa come avvengono i sequestri? Miei amici ne hanno subiti per presunto scambio di software pirata dimostratori poi del tutto infondato. Chi irrompe in casa in piena notte non sa niente e non gli importa di niente, sequestrano tutto quello che gli capita a tiro. Sequestrati 1000 floppy vuole solo dire che hanno trovato 1000 floppy, non che 1000 floppy contenessero materiale pornografico.3) don fortunato di noto, che con i suoi pruriti scopro ora che si e' aggiundicato la comoda (e retribuita?) poltrona di "consigliere speciale del ministero delle Comunicazioni" si puo' sapere dove vive? Ma dove le vede queste millantante 5 organizzazioni italiane che spingono per "il diritto ad essere pedofili e il diritto dei bambini di poter scegliere i loro partner" e che "impunemente e indisturbate promulgano da anni con ostentazione, e che giustificano i rapporti sessuali con adulti e bambini"? Ma dove cavolo vive??
    • Anonimo scrive:
      Re: Continuiamo a farci del male
      Concordo pienamente. Se ci fate caso tutte le più "spettacolari" operazioni anti-pedofilia che vengono sbandierate dai media sono in realtà frutto di accanimento verso feticisti e voyeristi (ma scusate: il reato dove sta?).Questo per il semplice fatto che prendersela con chi ha scaricato tre jpeg raffiguranti un bambino fotografato in spiaggia è MOLTO più facile e comodo che avviare una seria, lunga, faticosa indagine contro coloro che maltrattano davvero i bambini e traggono lucro dalle sevizie. Inoltre il ritorno mediatico di una operazione seria sarebbe di gran lunga minore, in quato non si risolverà mai in una maxi-retata.Chiedetevi a chi può giovare questa spettacolarizzazione fine a se stessa.Per quanto riguarda questo Di Noto, è molto che me lo chiedo, vorrei proprio sapere che titoli ha ricoprire l'"incarico" affidatogli dalle forze dell'ordine. Mi pare invece verosimile che con la scusa delle Sante Crociate contro i pornopedofili il Di Noto e i suoi "parrocchiani" si siano astutamente fatti consegnare il lasciapassare per scorrazzare impunemente nella parte più torbida della Rete e dare così libero sfogo ai propri perversi istinti libidinosi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Continuiamo a farci del male

      pruriti scopro ora che si e' aggiundicato la
      comoda (e retribuita?)MOLTO retribuita ... sia in termini di soldi che di potere.Del resto non si può pensare che uno sollevi tutto quel polverone solo per divertimento, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Continuiamo a farci del male
      Se devo essere sincero, io brucerei nella pubblica piazza sia quelli che fanno e pubblicano roba online pedofila che chi la guarda. Tutto questo degrado nella società una volta non c'era e perchè? semplice.. una volta si sapeva come impegnare il tempo e non come ora. Nella società di oggi si può trovare l'85% di gente che non sa più come fare per far venir sera... -_- tutto ciò è al dir poco catastrofico
      • Anonimo scrive:
        Re: Cominciamo a farci del male
        Per certa gente un' oretta di reazione fisica in piazza tutte le mattine non farebbe altro che bene.Se non altro non ci sarebbero tanti in giro di notte a fare gli scemi e non sentiresti più tanti dire "Lei non sa chi sono io"
        • Anonimo scrive:
          Re: Cominciamo a farci del male
          - Scritto da: vaira
          Per certa gente un' oretta di reazione
          fisica in piazza tutte le mattine non
          farebbe altro che bene.
          Se non altro non ci sarebbero tanti in giro
          di notte a fare gli scemi e non sentiresti
          più tanti dire "Lei non sa chi sono io"Scusa ma non ho mai sentito tante ca**ate insieme in vita mia. Dove sarà tutto questo tempo libero di cui parli, lo vorrei proprio sapere, dato che ancora oggi l'orario normale di lavoro sono 8 ore, e sfido dopo aver sfacchinato tutto il giorno a farsi venire particolari grilli per la testa a parte rilassarsi. Poi scusa, ma che se non hai nulla da fare la prima cosa che ti viene in mente e' violentare un minore? Ci deve essere una predisposizione, una deviazione gia' insita nel soggetto, la pedofilia non puo' essere considerata un "vizio" ma una deviazione psicologica. Inoltre, in merito alla tua affermazione secondo cui la pedofilia sarebbe emersa solo oggi con la societa' dei consumi ti invito caldamente a studiare un minimo di storia, per scoprire che fin dall'antica grecia, nonche' nel mondo romano, facevano esattamente le stesse cose, e anche di peggio.Alberto Scala
        • Anonimo scrive:
          Re: Cominciamo a farci del male
          Bene, dopo averne tanto sentito parlare finalmente ho un contatto con quel sottobosco di simpatizzanti pedofili che ha la soluzione ai problemi e magari non disdegna un'occhiata alle foto e agli slogan degli illuminati circuitori di ULTRAminorenni. Ecco chi magari simpatizza con l'attribuire ai tredicenni diritto di scegliere il proprio partner anche fra i pederasti cinquantenni in pre-andropausa e che poi alla figlia la sera vieta di tornare dopo la mezzanotte. La vostra dabbenaggine nel proporre soluzioni (cacciare coloro che fanno male ai bambini e non quelli che li guardano) che lascino a chiunque (magari anche a voi?) la libertà di sbirciare sotto le mutande dei coetanei dei vostri figli offende me e la società intera.Siete un danno per la società. Siete esattamente l'effetto collaterale della libertà, il motivo per cui alcuni alla libertà sarebbero disposti a rinunciare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Continuiamo a farci del male
        Non ti illudere, la pedofilia è sempre esistita.Il problema è emerso macroscopicamente negli ultimi anni solo perchè Internet è un mezzo che ha permesso a questi individui di coltivare la loro "passione" senza correre troppi rischi...Del resto ogniuno è libero di essere pervertito e sfaccendato quanto vuole, basta che non danneggi gli altri. E i pedofili fanno MOLTI danni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Continuiamo a farci del male

        guarda. Tutto questo degrado nella società
        una volta non c'eraSeeeee per arrivare ai tempi in cui non esisteva la pedofilia devi tornare indietro fino all'epoca di Catullo ...
      • Anonimo scrive:
        POVERA ILLUSA Re: Continuiamo a farci del male
        - Scritto da: SNAFU
        Se devo essere sincero, io brucerei nella
        pubblica piazza sia quelli che fanno e
        pubblicano roba online pedofila che chi la
        guarda. Tutto questo degrado nella società
        una volta non c'era e perchè? semplice.. una
        volta si sapeva come impegnare il tempo e
        non come ora. Nella società di oggi si può
        trovare l'85% di gente che non sa più come
        fare per far venir sera... -_- tutto ciò è
        al dir poco catastroficoPOVERA ILLUSA. La pedofilia c'è sempre stata sia in passato remoto che non e addirittura per gli antichi greci era un privilegio "farsi" un bel giovane addoloscente. Non parliamo poi dell'omosessualità, considerato nulla di scabroso o di cui vergognarsi rispetto all'ipocrisia della società odierna.La pedofilia c'è sempre stata. Prima si sapeva meno e si consumava tra le pareti domestiche e eclesiastiche come adesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Continuiamo a farci del male
        Guarda sei veramente poco informato, tutto questo degrado una volta c'era, anzi era molto peggio visto che la cosa era molto diffusa soprattutto fra i nobili. Prova a leggere qualche libro di storia e fatti un'idea sui vizietti di alcuni re. La pedofilia e' una piaga vecchia come il mondo che fino a non molti anni fa era legale, e in alcuni stati purtroppo lo e' ancora.- Scritto da: SNAFU
        Se devo essere sincero, io brucerei nella
        pubblica piazza sia quelli che fanno e
        pubblicano roba online pedofila che chi la
        guarda. Tutto questo degrado nella società
        una volta non c'era e perchè? semplice.. una
        volta si sapeva come impegnare il tempo e
        non come ora. Nella società di oggi si può
        trovare l'85% di gente che non sa più come
        fare per far venir sera... -_- tutto ciò è
        al dir poco catastrofico
    • Anonimo scrive:
      Re: Continuiamo a farci del male
      Tale era anche l'idea di un parlamentare (del quale non ricordo il nome, purtroppo).Ma siamo pazzi? Che male fa uno a guardarsi foto porno con bambini? Il male che fa è che quelle foto sono state fatte APPOSTA perché lui (ed altri come lui) le guardassero / comperassero.E non diciamo stronzate sulla libertà dei bambini di scegliere il parthner: un bambino proprio perché la sua personalità / carattere / capacità di giudizio e critica / affettività è in fase di formazione NON è in grado di fare una scelta.Nel rapporto con l'adulto, è il bambino che perde e che subisce. Soprattutto per una cosa del genere.E ricordiamoci che la pedofilia è una incapacità di relazione normale di una persona adulta con altre persone adulte. Questa anormalità / disturbo può essere curata, quindi chi soffre di questi disturbi dovrebbe farsi aiutare a superarli.Sono assolutamente contrario con tutte le mie forze a questo tentativo di far passare la pedofilia solo come una "possibilità" della sessualità umana, come tante altre. Il bambino che riceve attenzioni sessuali o di cui si abusa sessualmente viene violato (=violentato) nella sua intimità più profonda!!!Ma la vogliamo capire o no che non tutti i pruriti sessuali sono leciti?MU71
  • Anonimo scrive:
    Re: E i preti pedofili Don Noto li conosce o no ?
    anche io sono con te.purtroppo siamo pochi e ciò che accade nel paeselo dimostra.il restante 90% della gente è convinta di esserecattolica (ovviamente "a modo suo"), mentre in realtà è solo una massa di ipocriti prevenuti e fintimoralisti, cui l'unica cosa che la religione ha insegnato è che a casa tua puoi fare tutte le porcateche vuoi, salvo pentirti pubblicamente e genericamente delle cose che hai fatto, passando lagiornata a lamentarti di come va il mondo.Saluti da un agnostico.
  • Anonimo scrive:
    MA non era questo don noto..
    che si vantava di aver fatto chiudere 20.000 siti pedofili? Ora che un prete passi giorno e notte a navigare sui sito porno e ad esaminare minuziosamente le ragazze cercando di stabilirne l'era' invece che a "redimere i peccatori" a me sembra ugualmente raccapricciante che mettere sotto controllo, registrare e catalogare tutti i messaggi scambiati su C6 per mesi e mesi (per sempre?) per poi sequestrare 2 cd tanto per giustificare la cosa.Qualcosa non quadra , la pedofilia esiste dall'avvento dell'uomo sulla terra e non e' mai fregato nulla a nessuno per 4 milioni di anni, improvvisamente con l'avvento di una rete che consente finalmente lo scambio di informazioni non filtrate, sono andati a ripescare questo fenomeno (marginale) e stanno cercando di dargli il massimo risalto possibile da anni. Ormai pur di parlarne si va a pescare anche il 75enne arteriosclerotico dei giardinetti. Tirate voi le conclusioni, io vorrei solo dare un consiglio ai "cercatori", lo sanno tutti che i pedofili per antonomasia sono i preti, anche il mio lo era e qualunque passante si interroghi per strada ha qualche aneddoto da raccontare in questo senso.. se proprio volete cercare i pedofili e non una scusa, andate nelle parrocchie e fatene incetta AMEN
    • Anonimo scrive:
      Re: MA non era questo don noto..
      - Scritto da: mela marcialo sanno tutti che
      i pedofili per antonomasia sono i preti,
      anche il mio lo era e qualunque passante si
      interroghi per strada ha qualche aneddoto da
      raccontare in questo senso..Lo era anche il mio, infatti. Ma i peggiori pedofili sono tra le mura domestiche; esperienza diretta anche di persone a me carissime.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che schifo
      Mi ha fatto + schifo leggere alcuni dei vostri commenti che leggere la notizia.Che ci siano persone deviate in tutto il mondo.1)Che male fa uno che guarda foto di minori in atti sessuali?Secondo me mette le basi per abusare di un bambino.Io non guardo le foto di bambini anzi,se le vedo denuncio la cosa senza paura.2)Che vuol dire fanno perquesizioni e prendono tutto.Se hanno fatto delle perquisizioni è perchè ne avevano motivo.3)Un'altra idiozia è che la pedofilia si sia sviluppata grazie ad internet perchè si sentono + sicuri.Mai come su internet possono essere rintracciati dai siti alle e-mail al peer to peer.Viene tutto controllato.4)I preti sono pedofili?Ma siamo pazzi che tra i preti ci possa essere uno malato può essere ma non generalizziamo.Capita che ci siano tra studenti professionisti vecchietti e giovani.IO sono quasi convinto che la maggior parte dei bambini viene sfruttata dai prorpi familiari che li vendono pure.5)Per la storia di bruciarli in piazza sarei d'accordo ma preferisco metterli in cella con gli altri e farli diventare "donnine" 6)Per favore non mi venite a dire che i bambini devono scegliere.L'unica cosa che un piccolo deve scegliere e che gusto di gelato mangiare...7)Non so chi l'abbia scritto ma se la notizia a fatto tanto scalpore non è per il motivo che dici tu ma perchè c'erano foto di bambini piccoli molto brutte..
      • Anonimo scrive:
        Re: ma che schifo
        - Scritto da: disgustato
        Mi ha fatto + schifo leggere alcuni dei
        vostri commenti che leggere la notizia.Che
        ci siano persone deviate in tutto il mondo.

        1)Che male fa uno che guarda foto di minori
        in atti sessuali?scusa ma tu non hai capito una mazza di tutto il discorso che abbiamo fatto, per capirlo bene dimentica di avere a che fare con bambini e PENSAin India sono tollerati i matrimoni tra 12 enni e 40enni con rapporti sessuali, perche' lo stato italiano non fa nulla? Perche' non vengono interrotte le relazioni diplomatiche? In Brasile, nelle famiglie molto povere capita che i bambini vengano venduti, pensi che freghi a qualcuno? In Thailandia fino a poco fa i bambini lavoravano nei bordelli, pensi che il don sezzo di turno abbia fatto nulla? Fino a prima dell'avvento di Internet quasi NESSUNO avrebbe saputo dirti il significato della parola pedofilia, pensi che prima non esistesse e che sia comparsa magicamente? Qualunque idiota che sappia fare 2+2 penso riesca a capire a cosa porti questo ragionamento, stanno cercando di creare un legame artificioso tra pedofilia (scelta nel mazzo perche' e' un reato particolarmente odioso.. se avessero usato gli stupri che pure sono infinitamente piu' diffusi probabilmente non avrebbero ottenuto nulla) e internet, cercare di radicare nella mente delle persone piu' ignoranti (la maggioranza) che internet e' il male e va controllato adeguatamente .
        4)I preti sono pedofili?Ma siamo pazzi che
        tra i preti ci possa essere uno malato può
        essere ma non generalizziamo.ehm tu pensi che i preti pedofili dei paesi anglosassoni siano un caso isolato? Quelli scoperti sono solo la punta di un iceberg in quei paesi, figurati qui in Italia, se qualche magistrato fosse interessato (ma qui il vaticano e' troppo potente) si svuoterebbero le chiese credimi.. un caso tra i tanti, il mio prete lo era, una volta con la scusa di confessarmi (avro' avuto 11 anni) tento' di palparmi e io gli diedi un calcio nei co*lioni, ne parlai con i miei amici e mi dissero che un paio di volte l'avevano anche beccato ma e' stato messo tutto a tacere. Aneddoti del genere sono molto diffusi, basta chiedere .. prova e vedi che ti dicono
        5)Per la storia di bruciarli in piazza ripeto non hai capito il discorso, non e' questo il punto.. la pedofilia e' sempre esistita, non e' mai diminuita ne' e' aumentata con internet .. se io fossi un magistrato CREDO proverei a combatterla cercando di identificare i pedofili nei luoghi in cui agiscono (per quanto possibile visto che la maggior parte dei pedofili fanno tutto in famiglia) pittosto che mettere sotto controllo l'intera internet, milioni di miliardi di byte, spendendo migliaia di miliardi (pagati da noi contribuenti) per beccare due o tre persone coi ciddi' masterizzati ogni tanto.. o vuoi vedere che magari nemmeno ai magistrati poi frega molto dei pedofili... mahhh keep on dreaming
        • Anonimo scrive:
          Re: ma che schifo
          MA non dire sciocchezze.Non mi venire a parlare dell'India che non è un paese evoluto.L'Italia così come il resto del mondo civilizza non può far niente perchè quella è la loro cultura.Non possono bombardare popoli che la pensano così.Quello che dici tu è vero ma ti rendi conto che non si può intervenire.Ieri il fatto è successo in Italia dove legalmente ma siamo sinceri soprattutto moralmente,la cosa è sbagliata.E' vero che si cerca di colpevolizzare internet ma non per questo non bisogna dare risalto alla cosa.Se le immagini girano a tale velocità è colpa di internet.O meglio è colpa di chi lo usa per questi scopi.Di certo non è che,per evitare di infagare internet,si taccia un fatto del genere.Per quanto riguarda i preti non ho detto che non ci sono preti pedofili.Dico che ci sono sopratttuto madri,padri fratelli etc etc....Tu fai ai preti quello che gli altri fanno asd internet su questa cosa orrenda.Cmq qunado si tratta di discutere di pedofilia è difficile dimenticare che sono bambini.Infine i magistrati spendo miliardi(tanto in tutto il mondo sono psesi per cose stupide) e fanno bene.Acchiappare quelle persone vuol dire fermarli.Scusa una cosa è avere qualche foto presa magari per sbaglio un'altra avere migliaia e migliaia di foto.Se riescono a capire la provenienza possono salvae qualche bambino.Pensa in questo modo e vedi che funziona....
  • Anonimo scrive:
    Svolgimento processo pedofilia......
    Che possano esistere cose mostruose e' una realta'.Ma quando gli strumenti che si mettono in campo per combattere fenomeni criminosi come il reato di pedofilia, sono solo il giustissimo sequestro di computer e cd-rom, ma non fare nulla per andare alla radice del problema.Abbandore i minorenni al computer e pericoloso, xche' senza filtro.L'unica soluzione e' affidarsi all'informazione RADIOTELEVISIVA. Almeno e' controllata e non possono uscire notizie paradossali come la pena di morte invocata da Bush per i reati finanziari, quando il suo vice e' il primo destinatario.
  • Anonimo scrive:
    Re: E i preti pedofili Don Noto li conosce o no ?
    - Scritto da: nasoblu4
    Non ho mai avuto il piacere di conoscere la
    posizione del prete Don Noto sulle migliaia
    di preti pedofili che infestano il mondo
    cattolico anglosassone.Forse perche' il mondo cattolico anglosassone e' diverso dal nostro solo per il fatto che li' i preti vengono denunciati e non difesi :))Ho l'impressione che chi se la prende con internet per tutti i mali del mondo (pedofilia in testa) abbia un po' la coda di paglia.
Chiudi i commenti