Uno spazzolino masticabile

Si usa senza dentifricio e lo si getta via come una gomma

Non sempre c’è la possibilità di lavarsi i denti. Soprattutto quando si pranza o si cena fuori, quando si è con i colleghi in ufficio o con gli amici e quando non si ha a disposizione uno spazzolino tradizionale, un dentifricio e un po’ d’acqua. Insomma, c’è tutta una casistica di occasioni si è impossibilitati nel mettere in atto anche le più semplici regole di igiene orale. E allora? La soluzione potrebbe essere Rolly, uno spazzolino masticabile.

Rolly

Rolly è ben diverso dalla miriade di chewingum che promettono di svolgere un’azione simile allo spazzolino dopo il pasto, in quanto Rolly è esattamente uno spazzolino, compresso però nella forma di un confetto, per renderlo così tascabile e utilizzabile ovunque e in qualunque occasione. Rolly, infatti, è una struttura gommosa composta da ben 276 mini setole, che compiono sui denti un’azione meccanica simile a quella dello spazzolino da denti tradizionale.

E mentre si mastica, Rolly si occupa di massaggiare le gengive, pulire lingua e superficie dentale, anche negli interstizi. Dopo ogni pasto, quindi, non bisogna fare altro che aprire la confezione e mettere in bocca un Rolly, facendolo ruotare tra i denti con la lingua. Il fluoro e lo xilitolo rilasciato da Rolly renderanno la bocca pulita e l’alito fresco, combattendo la placca.

Quando si è terminata la pulizia, è sufficiente buttare Rolly nella spazzatura, esattamente come si fa con una qualsiasi chewingum.

Insomma, Rolly promette di mantenere alta la bandiera dell’igiene orale anche nei momenti meno opportuni o nei posti più disagiati ed è già disponibile presso il canale farmaceutico, anche se l’azienda italiana che lo produce punta anche alla distribuzione attraverso il canale alimentare.

(via Gizmodo )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • p4rAn0id scrive:
    Developer's feedback
    Hi together,much thanks to G.Barbieri for his Post about my little tool.Sorry for my bad english, please tell me where the grammar-fails are and i'll correct them.Feel free to contribute something to this project and tell me when you find a bug, a grammer fail or if you have any ideas for this tool:https://sourceforge.net/projects/renamerv2/supportand here the directlink:https://sourceforge.net/tracker/?func=add&group_id=538760&atid=2187724Much thanks in advance and have a nice Day :)Cheers,p4rAn0id
  • Confuso scrive:
    Ma per favore
    Mi rifiuto di prendere manco in considerazione di utilizzare un software con un'interfaccia infarcita di errori come quella."Folderer"... "DONT USE THIS TOOL IF YOU DONT KNOW WHAT YOU DO", "Workinfolder" (tutto attaccato), "relativ", "defaullts"... ma un minimo di serietà XXXXX trota...
    • All your base are belong to us scrive:
      Re: Ma per favore
      Magari è stato programmato da un genio... che però è tedesco, italiano o spagnolo e parla bene il linguaggio di programmazione che ha usato, ma non bene l'inglese...Oppure è stato scritto da un polacco che ha lasciato fare la traduzione in inglese da un italiano......oppure...... BOH.Per me è un software inutile, perchè <b
      a me </b
      non serve. Pero' a altri può servire, l'importante è che funzioni bene (e questo non lo so' perchè non l'ho provato) ma la perfezione dell'inglese scritto è una cosa secondaria.
      • Confuso scrive:
        Re: Ma per favore
        - Scritto da: All your base are belong to us
        Magari è stato programmato da un genio... che
        però è tedesco, italiano o spagnolo e parla bene
        il linguaggio di programmazione che ha usato, ma
        non bene
        l'inglese...
        Oppure è stato scritto da un polacco che ha
        lasciato fare la traduzione in inglese da un
        italiano...
        ...oppure...... BOHNo scusa, a parte che secondo me molti di quelli sono errori di battitura, non errori di traduzione... in ogni caso il fatto che nella GUI ci siano molti errori (specie quando si tratta di un programmino piccolo come questo che probabilmente è stato sviluppato e "tradotto" dalla stessa persona) non fa certo ben sperare che il controllo del codice sia stato molto ben fatto.
      • ma che scrive:
        Re: Ma per favore
        - Scritto da: All your base are belong to us
        l'importante è che funzioni bene (e
        questo non lo so' perchè non l'ho provato) premesso che la cosa più importante in qualsiasi software è la licenza dato che (soprattutto in certi ambiti tipo sicurezza e soprattutto se esistono anche alternative libere) stabilisce se e in che modo quel software può essere usato...ma detto questo, NON occore aver provato il software in questione (renamerV2) per sapere che NON funziona bene: è sviluppato con .NET/Mono C#... robaccia per default...
        • All your base are belong to us scrive:
          Re: Ma per favore

          software in questione (renamerV2) per sapere che
          NON funziona bene: è sviluppato con .NET/Mono
          C#... robaccia per
          default...Non ci avevo nemmeno guardato visto che non mi interessa un programma per rinominare file.Effettivamente, la piattaforma .NET è risaputo essere nata per i programmatori <i
          non-programmatori </i
          (tipo ex sparagestionalivb6) che non sanno che differenza c'è tra un registro della CPU, lo stack e un puntatore.COMUNQUE per chi usa Windows e ha già il .NET installato per altri motivi e se il software è fatto decentemente, allora è tutto OK se funziona bene. Per il restante 98% è probabilmente o sicuramente robaccia, come dici te.Poi con Mono l'unica cosa buona che puoi fare e disinstallarlo se te lo ritrovi installato per qualche motivo. (linux)
Chiudi i commenti