Uno spot cartaceo nel nome di OpenOffice

Si sta chiudendo in queste ore con successo una colletta via Internet per far apparire una pagina pubblicitaria della suite aperta sulla versione newyorkese di Metro
Si sta chiudendo in queste ore con successo una colletta via Internet per far apparire una pagina pubblicitaria della suite aperta sulla versione newyorkese di Metro

Sono molti i contributi già arrivati a favore di un singolare sforzo collaborativo in rete per dare ad OpenOffice.org una maggiore visibilità sui media tradizionali: il sito di riferimento per la celebre suite software a codice aperto presto avrà una propria pagina pubblicitaria sulla versione newyorkese del quotidiano freepress Metro .

L’idea l’ha promossa Benjamin Horst di SolidOffice realizzandola insieme a quelli di Mac.com con una colletta web attivata grazie al celebre servizio Foundable , pensato appunto per dar vita a questo genere di operazioni.

La pagina pubblicitaria Per pubblicare la pagina, che presenterà in poche parole OpenOffice come suite multipiattaforma e il link al sito ufficiale, sono necessari 5mila dollari : tra quattro giorni la raccolta fondi terminerà ma mentre scriviamo l’obiettivo dei promotori è quasi raggiunto. Qualsiasi donazione in più che dovesse arrivare verrà devoluta al gruppo di sviluppo della suite aperta.

L’iniziativa ricorda da vicino, ed è infatti esplicitamente menzionata dagli organizzatori, una simile proposta di Mozilla Foundation che nel 2004 fece qualcosa di simile a favore del browser open source Firefox.

La pagina, come specifica BoingBoing , verrà pubblicata sulla pagina finale di Metro New York il 31 luglio. Si stima che il giornale sia letto ogni giorno da 450mila persone che, secondo i promotori dell’operazione, comprendono la fascia “giusta” di persone: giovani, benestanti e interessati. Se ne parla anche qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 07 2006
Link copiato negli appunti