Urbani, chiusi siti per protesta

Per oggi


Roma – Si stanno moltiplicando i siti web italiani che in queste ore hanno deciso di sospendere la pubblicazione e i servizi offerti ai propri visitatori. Un’azione da collegare alla protesta contro il varo della Legge Urbani e alla richiesta di una immediata modifica della normativa che, come noto, sanziona penalmente anche il solo uso personale di file protetti.

Come annunciato rimarranno chiusi per oggi gli accessi ai canali IRC italiani forniti da IRCQ.it che in una nota pubblicata sulla propria home page spiega di voler così aderire allo sciopero della connettività.

Alla stessa campagna, “Appendi il modem al chiodo”, aderiscono molti siti, tra cui anche spazi web legati al peer-to-peer, come WinMXItalia o ShareReactor.it .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Bello! Informato!
    Incredibile: la finanza mormone contro Linux.Mi sono divertito moltissimo.Grazie!
  • Alessandrox scrive:
    Scusate ma...
    Ma mi pareva che SCO esistesse ben prima di Caldera... e mi pareva pure avesse rilasciato a M$ (a quei lontani tempi) la licenza per lo sviluppo di Xenix (che in effetti girava su X86, come Sco-UNIX)... Poi credo intorno al 1999 SCO fu divisa e una parte se la piglio' CalderaSbaglio?
  • pingu scrive:
    Sara' presentato ad Avellino
    Sara' presentato dagli autori a conclusione della manifestazione La giornata del software libero in Irpinia http://www.irlug.org/modules.php?name=News&file=article&sid=18(linux)
  • Anonimo scrive:
    che bufo che bufo
    la cosa mi interessavorrei anche io pubblicare sia in versione free/creative commons, sia in libreria a pagamentoma rende?
    • LordBison scrive:
      Re: che bufo che bufo
      - Scritto da: Anonimo
      la cosa mi interessa
      vorrei anche io pubblicare sia in versione
      free/creative commons, sia in libreria a
      pagamento


      ma rende?dipende a chi vuoi vendere e cosa...di sicuro leggere un libro cartaceo è sicuramente più rilassante e + comodo
Chiudi i commenti