USA, bracciali GPS per braccare le gang

Delinquenza giovanile? Strade violente? Basta un bracciale GPS alle caviglie dei membri più pericolosi delle gang metropolitane ed il problema è sotto controllo. Questa l'opinione dell'amministrazione californiana


Los Angeles (USA) – Le forze dell’ordine di San Bernardino, nei pressi di Los Angeles, hanno deciso di tenere a bada i membri più pericolosi delle gang giovanili con un sistema di braccialetti GPS per la sorveglianza remota . Il numero di stati americani che utilizza tecnologie satellitari per tracciare criminali in libertà vigilata e pregiudicati sale così a cinque: Delaware, Massachussets, Tennessee, Arizona e California.

Le guerre tra bande criminali e le sanguinose sparatorie tra Bloods e Crips sono ormai un capitolo chiuso dell’ epopea metropolitana californiana, immortalata da numerosi rapper e film di successo. Tuttavia, lo Stato del governatore Arnold Schwarzenegger non vuole rischiare: “Questa tecnologia è finalmente accessibile ed abbiamo intenzione di utilizzarla al meglio”, fanno sapere i portavoce dell’amministrazione locale.

“Il sistema consiste in un’unità GPS integrata dentro una cavigliera o un braccialetto da polso”, spiega Rick Shaw, uno dei coordinatori nazionali dell’iniziativa. “Ogni unità invia un segnale costante ad una base-trasmittente che delimita l’area di libertà vigilata”, continua Shaw. L’interruzione del contatto tra GPS e base determinerà l’invio di un segnale d’allarme a tutte le unità di polizia nei dintorni. “Non appena l’unità si allontana dalla zona coperta dalla base-trasmittente, la polizia locale viene subito informata del potenziale tentativo di fuga”, conclude Shaw, “e saprà esattamente le coordinate dell’ultimo luogo visitato dal criminale”.

I costi di gestione per ciascun sorvegliato ammontano a circa 12 dollari al giorno : “Possiamo risparmiare moltissimo perché ogni agente affidato ad un sorvegliato in libertà vigilata è una spesa da 100-200 dollari al giorno per le casse dello Stato”, fa sapere un responsabile della contea californiana di Irvine, coinvolta nel programma.

I dispositivi e le infrastrutture necessarie al tracking satellitare sono prodotte da iSECUREtrac , un’azienda del Nebraska che ha vinto numerose gare d’appalto su tutto il territorio degli Stati Uniti. L’unione tra sicurezza, servizi penitenziari ed alta tecnologia si fa sempre più solida: non rimane che sperare nella ragionevolezza delle istituzioni, affinché un futuro alla Wedlock resti soltanto una finzione cinematografica.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: 4,8 tera??
    - Scritto da: Anonimo
    non sono pochino visto che si parla di hd, 2,7
    miliardi di dollari e un serverino che si puo'
    fare con 10 hard disk sata, 20/50 se in raid 1 o
    5?

    Considerando la quantita' di clientela che ho
    visto al mirage, fa ridere i polli la dimensione
    dello spazio...Con tutti i soldi che hanno potrebbero usare un supercomputer IBM come server.
  • Anonimo scrive:
    carte di credito, fiches, transizioni...
    collegamenti wireless, carte di credito, fiches, transizioni da milioni di dollari di gente a cui i soldi certo non mancano... non è che se metto appena fuori del casinò un buon hackerino, mi gira i soldi sul mio conto corrente???Il wireless è bello, ma non credo sia altrettanto sicuro come avere i soldi in tasca.
  • QW scrive:
    la tecnologia al casinò
    per quanto mi riguarda preferisco la vecchia maniera, molto più coinvolgente e più difficile da truccare.informatizzando tutto è troppo facile per il casinò calcolare la migliore uscita alla roulette, per esempio.vedi betandwin che si nasconde dietro ad inutili certificazioni "usiamo software casualissimissimo" e invece difatto riesce a fare uscire la dozzina che hai puntato 30 volte di fila, la 31a volta quando non lo punti più... 1 probabilità su non so quanti miliardi, e loro riescono a fare cose talmente rare anche ogni 10 minuti...insomma la vecchia roulette rimane sempre the best!
    • Anonimo scrive:
      Re: la tecnologia al casinò

      vedi betandwin che si nasconde dietro ad inutili
      certificazioni "usiamo software
      casualissimissimo" e invece difatto riesce a fare
      uscire la dozzina che hai puntato 30 volte di
      fila, la 31a volta quando non lo punti più... 1
      probabilità su non so quanti miliardi, e loro
      riescono a fare cose talmente rare anche ogni 10
      minuti...
      insomma la vecchia roulette rimane sempre the
      best!Hai perfettamente ragione, ma non sai quante volte ho visto anche alla roulette fisica sequenze di 36, 35, 28, 26, 24 (me le ricordo a memoria...) uscite di fila sempre nero, o sempre rosso o sempre dispari....quasi impossibili.....
      • Anonimo scrive:
        Re: la tecnologia al casinò

        Hai perfettamente ragione, ma non sai quante
        volte ho visto anche alla roulette fisica
        sequenze di 36, 35, 28, 26, 24 (me le ricordo a
        memoria...) uscite di fila sempre nero, o sempre
        rosso o sempre dispari....quasi impossibili.....Non sono impossibili se la roulette ha una inclinazioe di un certo tipo.Certo... le roulette nuove sono fatte a regola d'artebye
  • Anonimo scrive:
    4,8 tera??
    non sono pochino visto che si parla di hd, 2,7 miliardi di dollari e un serverino che si puo' fare con 10 hard disk sata, 20/50 se in raid 1 o 5?Considerando la quantita' di clientela che ho visto al mirage, fa ridere i polli la dimensione dello spazio...
  • Anonimo scrive:
    Re: Le fiches wireless
    - Scritto da: Anonimo
    Avete censurato il messaggio di un altro utente..
    pero' effettivamente, leggere il titolo e
    l'articolo in quel modo fa un po' ridere: "Le
    FICHEs wireless" :pMah, appena leggi Las Vegas pensi subito ai casinò quindi fiches lo leggi fisc, proprio perché c'è "las vegas"
    • Anonimo scrive:
      Re: Le fiches wireless
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Avete censurato il messaggio di un altro
      utente..

      pero' effettivamente, leggere il titolo e

      l'articolo in quel modo fa un po' ridere: "Le

      FICHEs wireless" :p

      Mah, appena leggi Las Vegas pensi subito ai
      casinò quindi fiches lo leggi fisc, proprio
      perché c'è "las vegas"Se è scritto in italiano si pensa solo alla gnocca e basta, dato che se la tirano alla grande e per procurarsene si va di solito dalle straniere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Le fiches wireless
    - Scritto da: Anonimo
    Avete censurato il messaggio di un altro utente..
    pero' effettivamente, leggere il titolo e
    l'articolo in quel modo fa un po' ridere: "Le
    FICHEs wireless" :pLa gnocca senza fili :)
  • Anonimo scrive:
    Le fiches wireless
    Avete censurato il messaggio di un altro utente.. pero' effettivamente, leggere il titolo e l'articolo in quel modo fa un po' ridere: "Le FICHEs wireless"   :p
  • Anonimo scrive:
    5 --
    fiche? quali fiche? dove sono? dove? 8)
Chiudi i commenti