USA, disconnessione lampo di Time Warner

Interruzione nei servizi di connettività dell'operatore statunitense. E l'intero paese finisce per qualche secondo fuori dalla Rete. Ignote le cause dell'incidente, risolto in fretta

Roma – A confermarlo è stato un micropost cinguettato su Twitter dall’operatore statunitense Time Warner Cable: un gigantesco black-out ha lasciato offline milioni di abbonati, in un’area geografica che ha praticamente coinvolto tutto il paese a stelle e strisce. Pare che l’incidente sia stato di breve durata, a partire dalle 6 di questa mattina (ora locale), ma le conseguenze dell’interruzione si sono riflesse anche su servizi di altri provider.

Tuttora ignote le ragioni dell’interruzione nei servizi di Time Warner Cable. Un vento di protesta ha soffiato forte su Twitter, mentre qualcuno ha sottolineato come le prime disconnessioni – poi risolte – fossero iniziate già due settimane fa. L’incidente ha colpito l’attenzione dei media per la sua portata, da New York al Texas, fino a Los Angeles .

Un successivo cinguettio di Time Warner Cable ha poi rassicurato tutti: il misterioso black-out è stato prontamente risolto. C’è chi ha però parlato dei 30 secondi in cui gli Stati Uniti sono stati completamente estromessi dalla grande rete di Internet. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MeX scrive:
    strano cari fAndroids...
    non era in Android da anni la stessa cosa di Siri? e manco Schmidt
  • bertaccia scrive:
    ovvio: tutto un bluff
    eh eh Schmidt e' un furbacchione:-D
    • hermanhesse scrive:
      Re: ovvio: tutto un bluff
      Ieri tu e Ruppy (di te in effetti non sono sicuro... c'eri anche tu) non eravate di questo avviso.Questi non sparano mai una virgola fuori dal contesto: guadagno.
      • bertaccia scrive:
        Re: ovvio: tutto un bluff
        - Scritto da: hermanhesse
        Ieri tu e Ruppy (di te in effetti non sono
        sicuro... c'eri anche tu) non eravate di questo
        avviso.

        Questi non sparano mai una virgola fuori dal
        contesto:
        guadagno.Si ero io, ma stavo giocando a clonare bertuccia.Volevo partire dal suo pensiero macaco-liberale e piano piano tirarne fuori le contraddizioni, questa era la mia missione. Mi sono reso conto che non era un bel gioco, ora ho smesso, mi sono trovato un mio nick e ora scrivo quello che penso io. Per restare in topic, credo che schmidt sia piu' un gran volpone che un caga sotto. La prima cosa che mi sono chiesto e' stata:Perche', se pensasse davvero quello che dice, fare cosi' tanta pubblicita' ad un suo concorrente? A- ha un arma segreta, deve solo premere il grilletto.B- gioca a far la vittima e distogliere l'attenzione dalla posizione di monopolio di google.C- approfittare per dare importanza alle ricerche vocali, campo in cui google e' veramente avanti. Basta cofrontare la qualita' del riconoscimento vocale di google che funziona in maniera eccellente in tutte le lingue mentre siri non funziona ancora bene neanche in inglese.Sono piu' propenso per l'ipotesi B-C.Le ricerche vocali di google funzionano alla grande in tutte le lingue. Non sbaglia una virgola quando detti sms o email, e con ICS ci sara' un altro grande passo avanti. Funzionera' in real time.Inoltre e' gia' integrato con google tv e il nuovo traduttore universale funziona alla grande. Siri e' obbiettivamente solo un giocattolo a confronto, non credo faccia davvero paura a Schmidt.
        • formichiere scrive:
          Re: ovvio: tutto un bluff
          la penso come tepero' ammetto che non ho ancora provato SIRI e sono curioso di metterlo alla prova.fanboy o no, se viene creato un qualcosa di nuovo e funziona bene non posso che essere felice, anche solo per il gusto di sapere che esiste
          • bertaccia scrive:
            Re: ovvio: tutto un bluff
            Siccome sono nuovo del forum ci tengo a precisare che sono semplicemente un geek, un appassionato di tecnologia alla costante ricerca del gadget perfetto.Detto questo, con Siri ho modo di provarlo e giocarci spesso. Ce l'ha un mio collega noche' amico e compagno di merende.Per esempio una differenza sostanziale e' che Siri (a buon ragione) non comprende il mio maccheronico inglese mentre il riconoscimento vocale di Google si! Mi comprende benissimo anche se parlo inglese!Dovrei postare un video, sarebbe molto interessante discuterne.
          • formichiere scrive:
            Re: ovvio: tutto un bluff
            quelli che ho trovato in giro per il tubo non mi hanno entusiasmato quanto speravo (almeno i video in italiano)non capisco se e' come quello di android ma piu' evoluto oppure e' piu' simile a wolframalpha (piccolo OT: qualcuno mi spiega quest'ultimo da dove prende le informazioni? gli ho appena chiesto quanto e' fondo il mare pensando di mandarlo in confusione e invece mi ha risposto con le medie dei mari dal piu' al meno profondo)
          • bertaccia scrive:
            Re: ovvio: tutto un bluff
            Siri non ha soltanto l'intenzione di offrire risposte all'utente tipo wolframalpha, ma anche quella di eseguire comandi proprio come succede nei terminali android da anni.Puoi usarle per scrivere un sms o per consultare google.La differenza vera e' che siri ti capisce anche se dici per esempio:SVEGLIAMI DOMANI ALLE 8mentre su android devi dire:SETTARE SVEGLIA DOMANI ALLE 8La differenza e' sottile ma profonda, piu' di concetto che tecnica.
          • formichiere scrive:
            Re: ovvio: tutto un bluff
            grazie :)
        • bertuccia scrive:
          Re: ovvio: tutto un bluff
          - Scritto da: bertaccia

          Si ero io, ma stavo giocando a clonare bertuccia.
          Volevo partire dal suo pensiero macaco-liberale e
          piano piano tirarne fuori le contraddizioni,
          questa era la mia missione.è questo il valore aggiunto di PI:pullula di gente con dei problemi :Da parte questo,ti sono grato per aver smesso di clonarmi :)
          • bertaccia scrive:
            Re: ovvio: tutto un bluff
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: bertaccia



            Si ero io, ma stavo giocando a clonare
            bertuccia.

            Volevo partire dal suo pensiero
            macaco-liberale
            e

            piano piano tirarne fuori le contraddizioni,

            questa era la mia missione.

            è questo il valore aggiunto di PI:
            pullula di gente con dei problemi :D

            a parte questo,
            ti sono grato per aver smesso di clonarmi :)Figurati.Alla fine i miei post erano riconoscibilissimi e sono stato sempre attento a non sXXXXXXXrti. Quando ho visto che altri mi stavano emulando ho deciso di smettere e fare outing.Spero che ti sia divertito almeno un po'. :-D
        • hermanhesse scrive:
          Re: ovvio: tutto un bluff
          Guarda che quello a cui ti riferivi tu era un mio clone a sua volta...
  • hermanhesse scrive:
    Da notare
    Da notare come i macachi di PI non abbiano capito nulla di queste estyernazioni.Ora inserite nel giusto contesto è più chiara la cosa, ruppolini miei?
    • macaco scrive:
      Re: Da notare
      c***o stai dicendo?tu hai compreso le potenzialità che siri avrà nel futuro come una scimmia comprende il valore del fuoco.google l'ha capito invece e correrà ai ripari in breve tempo.scommettiamo?
  • zomas scrive:
    Io non ho ancora capito...
    Il collegamento tra DARPA, Siri, Apple ed il social search...Perche' i militari si sono presi la briga di sviluppare sta cosa per poi donarla(?), venderla(?) alla Mela?Cui prodest?
    • MeX scrive:
      Re: Io non ho ancora capito...
      http://en.wikipedia.org/wiki/Siri_(software)#DARPA_involvement
      • zomas scrive:
        Re: Io non ho ancora capito...
        - Scritto da: MeX
        http://en.wikipedia.org/wiki/Siri_(software)#DARPATi ringrazio per il link, ma non ha fugato i miei dubbi, sono contento che sia il culmine di 40 anni di ricerche, ma nn risponde ancora alla mia domanda: perche' DARPA ha investito in quello che poi e' divenuto Siri?Perche' abbiano sviluppato DARPANet lo hanno detto...
        • logicamente non loggato scrive:
          Re: Io non ho ancora capito...
          - Scritto da: zomas
          - Scritto da: MeX


          http://en.wikipedia.org/wiki/Siri_(software)#DARPA

          Ti ringrazio per il link, ma non ha fugato i miei
          dubbi, sono contento che sia il culmine di 40
          anni di ricerche, ma nn risponde ancora alla mia
          domanda: perche' DARPA ha investito in quello che
          poi e' divenuto
          Siri?Il tuo stupore non mi stupisce. Da noi il concetto di "ricerca di base", finanziata principalmente dallo Stato e con ricadute importanti su applicazioni industriali è sostanzialmente sconosciuto. Altrove seguono altre priorità e lo studio di problemi complessi e di non immediata applicazione (anche se per scopi militari) è perseguito con costanza.I risultati, pagati dalla collettività, sono messi a disposizione della collettività (almeno le parti che non sono ritenute un segreto miloitare).

          Perche' abbiano sviluppato DARPANet lo hanno
          detto...Qui ti dicono perché hanno sviluppato SIRI:http://www.ai.sri.com/project/CALO
          • zomas scrive:
            Re: Io non ho ancora capito...
            - Scritto da: logicamente non loggato
            - Scritto da: zomas

            - Scritto da: MeX





            http://en.wikipedia.org/wiki/Siri_(software)#DARPA



            Ti ringrazio per il link, ma non ha fugato i
            miei

            dubbi, sono contento che sia il culmine di 40

            anni di ricerche, ma nn risponde ancora alla
            mia

            domanda: perche' DARPA ha investito in
            quello
            che

            poi e' divenuto

            Siri?

            Il tuo stupore non mi stupisce. Da noi il
            concetto di "ricerca di base", finanziata
            principalmente dallo Stato e con ricadute
            importanti su applicazioni industriali è
            sostanzialmente sconosciuto. Altrove seguono
            altre priorità e lo studio di problemi complessi
            e di non immediata applicazione (anche se per
            scopi militari) è perseguito con
            costanza.

            I risultati, pagati dalla collettività, sono
            messi a disposizione della collettività (almeno
            le parti che non sono ritenute un segreto
            miloitare).




            Perche' abbiano sviluppato DARPANet lo hanno

            detto...

            Qui ti dicono perché hanno sviluppato SIRI:

            http://www.ai.sri.com/project/CALOGrazie, finalmente niente trollate o insulti ma SANO E COSTRUTTIVO scambio di idee e informazioni! :)
Chiudi i commenti