USA, gli illuminati del copyright

Pronto il gran consiglio del centro che gestirà il nuovo regime antipirateria sul modello francese. A sorpresa, nominati numerosi attivisti per la privacy e i diritti dei netizen

Roma – La squadra sembra ormai pronta a scendere in campo, nella sfida più difficile per l’industria dell’ entertainment a stelle e strisce. Pronti i responsabili del nuovo Center for Copyright Information (CCI), l’organismo che dovrà gestire l’ imminente implementazione del regime antipirateria sul modello francese. I cosiddetti copyright alert contro tutti gli scariconi delle reti BitTorrent e P2P.

Sarà Jill Lesser – già nel gruppo di consulenza legale People for the American Way , ma anche ai vertici del colosso AOL Time Warner – ad accettare la prima carica di direttore esecutivo del centro statunitense. Una nomina apprezzata dal presidente di Public Knowledge Gigi Sohn , sorprendentemente inserita nel gran consiglio dell’organismo che dovrà fungere da raccordo tra utenti, provider e le major del disco e del cinema.

Erano davvero in pochi ad aspettarsi simili convocazioni. Nella advisory board del CCI è stato infatti invitato Jerry Berman, fondatore del Center for Democracy and Technology . Perché tutti questi “attivisti” che si battono per la privacy e i diritti civili dei netizen? C’è chi ha sottolineato come il governo abbia paura di creare troppo scompiglio, destinando il nuovo regime ad una sorte simile a quella dei disegni di legge SOPA e PIPA.

Lo stesso presidente di Public Knowledge – l’organizzazione è stata tra le più critiche nei confronti delle iniziative statunitensi antipirateria – ha definito Lesser un uomo “di grande intelligenza e integrità”. Sohn cercherà di assicurarsi che i diritti dei netizen restino integri, in particolare quelli relativi alla privacy . Se correttamente implementati, i copyright alert potrebbero definitivamente sbaragliare proposte pericolose come SOPA.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sgabe scrive:
    La prova non necessaria
    La prova non necessaria per altro che questo forum è fuori dalla realtà, io credo che ie9 non sia ancora al livello di chrome o ff, però tutto l'astio che si legge in questo forum verso microsoft è presente solo ed esclusivamente da queste parti.
    • krane scrive:
      Re: La prova non necessaria
      - Scritto da: sgabe
      La prova non necessaria per altro che questo
      forum è fuori dalla realtà, io credo che ie9 non
      sia ancora al livello di chrome o ff, però tutto
      l'astio che si legge in questo forum verso
      microsoft è presente solo ed esclusivamente da
      queste parti.Che altri forum tecnici frequenti ?
  • sam scrive:
    fa FF a IE
    io sono tornato a IE per semplici motivi:- IE9 non è niente male- Firefox + flash occupa quasi 1G di ram in certi casi, inoltre crasha 2 volte su tre... su IE nessun problema.- Crhome non mi ha mai attirato molto.Firefox lo uso al lavoro per via di qualche add-on utile, ma sta peggiorando ad ogni release. non puo' occupare il doppio di ram del sistema operativo... assurdo.
    • uno nessuno scrive:
      Re: fa FF a IE
      - Scritto da: sam
      Firefox lo uso al lavoro per via di qualche
      add-on utile, ma sta peggiorando ad ogni release.Anch'io.
      non puo' occupare il doppio di ram del sistema
      operativo...
      assurdo.E se installi gli add-on sbagliati (anche tra quelli consigliati da Mozilla) la situazione peggiora ancora di più.
      • iRoby scrive:
        Re: fa FF a IE
        Si però la cosa degli add-on è utilissima.Ce ne sono che ormai da soli valgono la sola installazione di quel browser.Parlo di quelli utili ai web developer. I flash block, gli ad block, e quelli per tirare giù video e musica da youtube e simili. Questi ultimi in particolare utilissimi agli utenti comuni che vogliono scaricare ed avere mp3 o video di musica e filmati da portare con se, senza essere per forza connessi.
        • Sgabbio scrive:
          Re: fa FF a IE
          - Scritto da: iRoby
          Si però la cosa degli add-on è utilissima.
          Ce ne sono che ormai da soli valgono la sola
          installazione di quel
          browser.

          Parlo di quelli utili ai web developer. I flash
          block, gli ad block, e quelli per tirare giù
          video e musica da youtube e simili. Questi ultimi
          in particolare utilissimi agli utenti comuni che
          vogliono scaricare ed avere mp3 o video di musica
          e filmati da portare con se, senza essere per
          forza
          connessi.firefox e amato dei XXXXXmani, visto che puoi scaricare i video dai noti portali XXXXX simil youporn :D
    • Sgabbio scrive:
      Re: fa FF a IE
      - Scritto da: sam
      io sono tornato a IE per semplici motivi:
      - IE9 non è niente male
      - Firefox + flash occupa quasi 1G di ram in certi
      casi, inoltre crasha 2 volte su tre... su IE
      nessun
      problema.
      - Crhome non mi ha mai attirato molto.

      Firefox lo uso al lavoro per via di qualche
      add-on utile, ma sta peggiorando ad ogni release.
      non puo' occupare il doppio di ram del sistema
      operativo...
      assurdo.condolianze.
    • bertuccia scrive:
      Re: fa FF a IE
      - Scritto da: sam

      io sono tornato a IE per semplici motivi:
      - IE9 non è niente male (rotfl)(rotfl)(rotfl)ma dove, DOVE???sei proprio un tonno informatico (rotfl)poi oggi che si usa tanto javascript, IE è proprio il più penoso, gli script sono sempre più scattosi che su altri browser
  • vuoto scrive:
    ma c'e' ancora il browser ballot?
    Premetto che l'unico contatto con windows ultimamente è con dei lenovo (buone specifiche ma design ed ergonomia molto discutibile) che hanno anche preinstallato Chrome.Cosa significa che torna su IE? Che la gente non cambia browser perché probabilmente IE va abbastanza bene. La cosa equivale a tenersi la proverbiale serpe in seno, nessuno vuole che si ripetano gli anni di IE browser dominante e gli standard web interpretati alla cane via, per la disperazione di utenti e webmasters.D'altra parte, mi sa che la guerra non si combatterà più sugli standard web, ma sul ruolo pivotale del browser, dal browser passa sempre di più la vita dell'utente.Per quanto mi riguarda: firefox e noscript, e magari noscript sbarca su arora, rekonq o altri browser minori. La fondazione firefox può avere le migliori intenzioni di questo mondo, ma quando tutto è in mano a 4 programmi 4 (ie chrome firefox safari) i danni da vulnerabilità sono eccessivi. Meglio tornare ad installare tutti i bei client web 1.0 come lettore mail, irc e lasciare che siano i crackers ad impazzire per bucare claws-mail-su-opensuse-con-apparmor-in-una-vm piuttosto che ad avere un browser che esegue lo stesso script malevolo su ogni piattaforma.
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: ma c'e' ancora il browser ballot?
      Dimentichi Opera tra i maggiori browser (e non sei l'unico). Ora, non uso abitualmente IE9, e sinceramente mi trovo molto bene con FF, meglio di tempi addietro; ma se sale di un punto percentuale, il ballot screen resta (l'ho visto giusto in settimana con un PC formattato, quindi c'è ancora), significa che forse IE9 qualche qualità l'ha cacciata fuori, e a buona parte del pubblico piace. Pubblicità massiccia o meno (perchè anche quella c'è e basta girare un paio di siti per capirlo), un utente se una volta provato, resta soddisfatto rispetto al suo browser precedente, un motivo ci dev'essere.
      • uno nessuno scrive:
        Re: ma c'e' ancora il browser ballot?
        - Scritto da: Francesco_Holy87
        Dimentichi Opera tra i maggiori browser (e non
        sei l'unico).Non capisco perché i "fan" di Opera non chiedano alla società di rilasciare i sorgenti del browser. Anni fa aprii un post sul loro forum con questa richiesta, ma loro mi diedero una risposta che faceva capire che non sapevano niente di come opera chi produce software open source, mentre gli altri utenti ignorarono il post. Io non capisco: se uno pensa che un programma sia ottimo, non dovrebbe volere che il sorgente sia pubblico?Non è polemica la mia, è che proprio non capisco il punto di vista di chi la pensa diversamente, e se tu sei tra loro forse puoi spiegarmelo.
        • Sgabbio scrive:
          Re: ma c'e' ancora il browser ballot?
          - Scritto da: uno nessuno
          Non capisco perché i "fan" di Opera non chiedano
          alla società di rilasciare i sorgenti del
          browser. Anni fa aprii un post sul loro forum con
          questa richiesta, ma loro mi diedero una risposta
          che faceva capire che non sapevano niente di come
          opera chi produce software open source, mentre
          gli altri utenti ignorarono il post. Io non
          capisco: se uno pensa che un programma sia
          ottimo, non dovrebbe volere che il sorgente sia
          pubblico?
          Non è polemica la mia, è che proprio non capisco
          il punto di vista di chi la pensa diversamente, e
          se tu sei tra loro forse puoi
          spiegarmelo.Mah, molto uspicano che opera apra i sorgenti, ma per ora salla Opera Software han sempre risposto in maniera negativa in tal senso.
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: ma c'e' ancora il browser ballot?
          Che c'entra la qualità con il tipo di codice. Un programma non è fatto bene o male a seconda del fatto che sia chiuso o aperto: ogni tipo ha qualità e difetti, che poi sarà l'azienda a scegliere il tipo di modello da adattare, a seconda del tipo di business (come guadagnare soldi, insomma) ed altri fattori. Insomma, ognuno ha i suoi buoni motivi per aprire o chiudere il codice.
    • uno nessuno scrive:
      Re: ma c'e' ancora il browser ballot?
      - Scritto da: vuoto
      combatterà più sugli standard web, ma sul ruolo
      pivotale del browser,Cosa intendi?
      Per quanto mi riguarda: firefox e noscript, e
      magari noscript sbarca su arora, rekonq o altri
      browser minori.NoScript non mi basta, per fare la differenza dovrebbero esserci almeno GoogleSharing, TrackMeNot, FlashBlock e qualcosa che cancelli i supercookie di Flash. Ma se succedesse, sarei il primo a usare Midori o Rekonq o simili.
      • Funz scrive:
        Re: ma c'e' ancora il browser ballot?
        - Scritto da: uno nessuno


        Per quanto mi riguarda: firefox e noscript, e

        magari noscript sbarca su arora, rekonq o altri

        browser minori.

        NoScript non mi basta, per fare la differenza
        dovrebbero esserci almeno GoogleSharing,
        TrackMeNot, FlashBlock e qualcosa che cancelli i
        supercookie di Flash. Ma se succedesse, sarei il
        primo a usare Midori o Rekonq o
        simili.per i Flash cookies c'è BetterPrivacye consiglio sempre anche Ghostery e ShareMeNotAdesso provo Googlesharing, sono curioso di vedere come funziona per le ricerche in parallelo ad una sessione con login di Greader e/o Gmail... per adesso per non farmi tracciare sto testando DuckDuckGo, che non è affatto male :)
  • ingiurioso scrive:
    Internet Explorer
    Un tipico utente di Internet Explorer:[img]http://bunkstrutts.files.wordpress.com/2011/11/gooseface.gif[/img]
  • uno di passaggio scrive:
    Exploder...
    l'ultimo acuto di terrore prima della colata a picco totale. E finalmente ci libereremo da questa piattola di programma.
  • MacGeek scrive:
    Anomalia statistica
    ExploDer è finalmente in una spirale mortale.Un 0,99% un mese non inverte certo il trend.
    • collione scrive:
      Re: Anomalia statistica
      - Scritto da: MacGeek
      ExploDer è finalmente in una spirale mortale.
      Un 0,99% un mese non inverte certo il trend.vabbè ma è normalequando due o più entità arrivano alla parità, si verificano sempre piccole oscillazioni in sù e in giù per tutti i concorrentile misurazioni si fanno in un arco di tempo molto lungo, tipo 6 mesi o 1 anno
Chiudi i commenti