USA: HP ritira i cavi delle stampanti

Un problema di fabbricazione mette a rischio gli utenti di alcune stampanti


Washington (USA) – La Consumer Product Safety Commission statunitense ha imposto il ritiro dal mercato dei cavi di collegamento elettrico di alcune stampanti prodotte e commercializzate da Hewlett-Packard.

Secondo quanto si apprende il cavo metterebbe a rischio di shock elettrici gli utilizzatori e HP ha subito messo in piedi un numero verde al quale rivolgersi per ottenere la sostituzione.

In particolare, i modelli di stampante che avrebbero questo problema sono le HP Deskjet 800 e 900 e le HP Photosmart 1000, 1100, 1200 e 1300. L’azienda ha consigliato quanti avessero acquistato queste stampanti di smettere immediatamente di utilizzarle.

Il problema dovrebbe comunque essere limitato agli Stati Uniti poiché il cavo in questione è specifico per le prese elettriche USA.

Per maggiori dettagli si può comunque fare riferimento alle informazioni messe a disposizione da HP .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Caro anarchy ti scrivo...
    ..che concordo... :)
  • Anonimo scrive:
    Le minacce di Microsoft
    Riporto da wallstreetitalia.com:"Il titolo del colosso del software Microsoft (MSFT - Nasdaq) e' in calo negli scambi dopo la notizia che una divisione giapponese di Tokio dovra' ritirare dal mercato tutte le consolle Xbox vendute e risultate difettose.Dopo solo dieci giorni dal lancio del prodotto in Giappone, Microsoft ha ricevuto ben 243 proteste per CD e DVD scheggiati o fallati.Si tratta di un colpo pesante per il gigante del software, a una settimana dal debutto di Xbox in Europa."Questa è la Microsoft. Invece di minacciare di ritirare il loro windows, lo facciano e basta. Nessuno sentira la mancanza.
  • Anonimo scrive:
    Un po' di chiarezza
    Ho sentito molti dire tutto e il contrario di tutto. Io vi faccio notare una piccolissima cosa:Non è che se Microsoft si ritira dal mercato automaticamente tutte le copie di Windows già vendute vengono distrutte. Per cui per qualche tempo la gente, esattamente come fa ora, continuerebbe ad usare Win98, Win2k, WinME.....senza problemi. Voi dite: e le patch ? Ok, ma secondo voi quanti, nel mercato home, scaricano le patch ? Non molti, visto che o non sanno neanche cosa sono, o cmq non gliene frega niente. Seconda cosa: i drivers ? Ok, però i drivers non li fa Microsoft, quindi si potrebbe andare avanti ancora per un bel po'. Conclusione: ci sarebbe un periodo, diciamo di un anno, durante il quale la gente continuerebbe ad usare Windows normalmente, poi comincerebbe a passare ad altri sistemi, che a quel punto sarebbero stati "stimolati" e foraggiati dalle aziende prodruttrici di hardware (senza un sistema operativo il pc non va....). Quindi durante il periodo di transizione tutte le aziende farebbero i vari porting, i driver per il nuovo sistema (Linux, per esempio, ma è solo un esempio) e tutto tornerebbe come prima. Nel mercato server e professionale, ci sarebbero ancora meno problemi, visto che sarebbe più semplice passare a sistemi unix-like. Sicuramente ci sarebbero delle conseguenze economiche di rilievo, non fosse altro per il sicuro, ma temporaneo, crollo del Nasdaq (e quindi di tutti gli altri indici mondiali), però la situazione si ristabilizzerebbe entro breve).
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' di chiarezza
      - Scritto da: Hakkar
      Ho sentito molti dire tutto e il contrario
      di tutto.
      Io vi faccio notare una piccolissima cosa:
      Non è che se Microsoft si ritira dal mercato
      automaticamente tutte le copie di Windows
      già vendute vengono distrutte........Tranne XP alla prima volta che bisogna rifare la registrazione online......Per le altre versioni ovviamente il tuo discorso non fa una piega.
      ............ Per cui per
      qualche tempo la gente, esattamente come fa
      ora, continuerebbe ad usare Win98, Win2k,
      WinME.....senza problemi.....Beh, proprio "senza problemi" non direi... :-)....
      Conclusione: ci sarebbe un periodo, diciamo
      di un anno, durante il quale la gente
      continuerebbe ad usare Windows normalmente,
      poi comincerebbe a passare ad altri sistemi,Eheheheh ....Sarebbe proprio un colpo gobbo per la Palm, che si ritrova in casa praticamente senza volerlo un s.o. già pronto e di buon livello... Basterebbe solo rimetterlo in vendita..
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' di chiarezza
        - Scritto da: TeX
        Tranne XP alla prima volta che bisogna
        rifare la registrazione online......
        Per le altre versioni ovviamente il tuo
        discorso non fa una piega.Sì beh certo.
        Beh, proprio "senza problemi" non direi...
        :-)Perchè no ? La maggior parte della gente che usa un pc si è trovato Windows preinstallato e non sa neanche che esiste windowsupdate. Quindi non vedo dove sarebbe il problema se la m$ sparisse (intendo nel breve periodo, ovviamente) :)
        Eheheheh ....

        Sarebbe proprio un colpo gobbo per la Palm,
        che si ritrova in casa praticamente senza
        volerlo un s.o. già pronto e di buon
        livello... Basterebbe solo rimetterlo in
        vendita..Beh oddio, non pensavo proprio alla Palm.....;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Un po' di chiarezza
          - Scritto da: Hakkar
          - Scritto da: TeX.....


          Beh, proprio "senza problemi" non direi...

          :-)

          Perchè no ? La maggior parte della gente che
          usa un pc si è trovato Windows preinstallato
          e non sa neanche che esiste windowsupdate.Non mi riferivo alle patch, ma all'uso di Windows "senza problemi". OK: era una battuta stupida..
          Quindi non vedo dove sarebbe il problema se
          la m$ sparisse (intendo nel breve periodo,
          ovviamente) :)


          Eheheheh ....



          Sarebbe proprio un colpo gobbo per la
          Palm,

          che si ritrova in casa praticamente senza

          volerlo un s.o. già pronto e di buon

          livello... Basterebbe solo rimetterlo in

          vendita..

          Beh oddio, non pensavo proprio alla
          Palm.....;)Scommetto che non ci pensava neppure lei. Comunque, continuando a ragionare per ipotesi, sarebbe l'unica ad avere un s.o., per architettura IA32 e adatto anche per neofiti, già pronto da lanciare (o meglio rilanciare) sul mercato da subito e oltretutto già con una certa dotazione software esistente.Probabilmente seguirebbero nel giro di alcuni mesi un certo numero di distribuzioni Linux "facilitate". Ma BeOS rimarrebbe il primo e comunque il più semplice.Sicuramente poi anche la Apple farebbe salti di gioia...P.S. A proposito di BeOS e a prescindere di come andrà la vicenda M$ (leggasi: non cambierà nulla..) speriamo che il lavoro di OpenBeOS vada avanti rapidamente.. (www.openbeos.org)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di chiarezza
            - Scritto da: TeX
            Non mi riferivo alle patch, ma all'uso di
            Windows "senza problemi". OK: era una
            battuta stupida..Ah scusami, sono un po' tordo stasera, non l'avevo capita !!! :) In effetti Windows senza problemi è quasi un ossimoro....
            Scommetto che non ci pensava neppure lei.
            Comunque, continuando a ragionare per
            ipotesi, sarebbe l'unica ad avere un s.o.,
            per architettura IA32 e adatto anche per
            neofiti, già pronto da lanciare (o meglio
            rilanciare) sul mercato da subito e
            oltretutto già con una certa dotazione
            software esistente.Beh sì, però Linux mi pare migliore come scelta. Oppure MacOS...
            Probabilmente seguirebbero nel giro di
            alcuni mesi un certo numero di distribuzioni
            Linux "facilitate". Ma BeOS rimarrebbe il
            primo e comunque il più semplice.Sì in effetti BeOS sarebbe un'ottima cosa...
            Sicuramente poi anche la Apple farebbe salti
            di gioia...Appunto :)
            P.S. A proposito di BeOS e a prescindere di
            come andrà la vicenda M$ (leggasi: non
            cambierà nulla..) speriamo che il lavoro di
            OpenBeOS vada avanti rapidamente..
            (www.openbeos.org)Non sapevo che stessero facendo un lavoro di recupero di BeOS ! Grazie dell'informazione ! Speriamo che il lavoro dia i suoi frutti, BeOS mi piaceva (anche se al livello attuale dello sviluppo era un po' inutile, visto che non lo cagavano in molti, Linux è diventato molto più di moda al momento).Cmq per fare un'altra riflessione, molti di quelli che difendono la superiorità di Windows attualmente lo fanno perchè per gli altri SO "mancano i programmi". La scomparsa di Windows risolverebbe il problema: finalmente i produttori di software si convertirebbero ! (Tra l'altro ho sentito che Adobe sta facendo il porting dei suoi programmi in Linux...qualcuno ne sa qualcosa ? Sarebbe stupendo !!! Poter usare Photoshop in Linux, wow !) Ciao !
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' di chiarezza
            - Scritto da: Hakkar
            - Scritto da: TeX.....


            Scommetto che non ci pensava neppure lei.

            Comunque, continuando a ragionare per

            ipotesi, sarebbe l'unica ad avere un s.o.,

            per architettura IA32 e adatto anche per

            neofiti, già pronto da lanciare (o meglio

            rilanciare) sul mercato da subito e

            oltretutto già con una certa dotazione

            software esistente.

            Beh sì, però Linux mi pare migliore come
            scelta. Oppure MacOS...BeOS l'ho trovato un bellissimo s.o. Molto semplice e snello, ma ben fatto, stabile e veloce. Molto adatto quindi anche ad un mercato consumer.Gli unici difetti che ho riscontrato erano legati più che altro alla versione che ho provato, cioè la Free, che non risiede su una sua partizione nativa ma su un file da 512 Mb su una partizione FAT32.Linux per contro, anche se è reso sempre più user friendly, è comunque non proprio semplicissimo e quindi è più adatto a chi ha una certa preparazione di base o per lo meno ha voglia di sbatterci un po' la testa. Per questo tipo di utenti Linux è certamente più appetibile e potente di BeOS. Però per chi non ha preparazione ma vuole comprare un PC per navigare, giocare e scrivere qualche cosa BeOS sarebbe perfetto.Purtroppo quando Palm ha acquisito BeIA ha deciso di mandare a morire BeOS... :-(MacOS non lo conosco se non per sentito dire......

            P.S. A proposito di BeOS e a prescindere
            di

            come andrà la vicenda M$ (leggasi: non

            cambierà nulla..) speriamo che il lavoro
            di

            OpenBeOS vada avanti rapidamente..

            (www.openbeos.org)

            Non sapevo che stessero facendo un lavoro di
            recupero di BeOS ! Grazie dell'informazione
            ! Speriamo che il lavoro dia i suoi frutti,
            BeOS mi piaceva (anche se al livello attuale
            dello sviluppo era un po' inutile, visto che
            non lo cagavano in molti, Linux è diventato
            molto più di moda al momento).Ogni tanto le mode servono...Comunqe attualmente OpenBeOS è ancora allo stato di pre-alpha e non è ancora prelevabile. Non è neppure certo il nome, che potrebbe cambiare in OBOS. Comunque non è un recupero di BeOS a livello di sorgenti (che non sono pubblici) ma un s.o. riscritto da zero ma clonato (e compatibile a livello di codice binario) da BeOS. La compatibilità a livello binario fa si che, se come si spera, questo s.o. vedrà la luce avrà già una certa dotazione sw ereditata da BeOS. In ogni caso ho notato che lo sviluppo degli applicativi per BeOS, almeno a livello amatoriale, non si è interrotto. Certo che la portabilità del sw da Linux facilita comunque le cose... Se OpenBeOS uscirà penso proprio che trovero spazio sul mio sistema per una nuova partizione BFS...
  • Anonimo scrive:
    Se l?Europa esistesse per davvero...
    La vicenda di Windows ? e dell?informatica personale in generale ? mostra quanto il nostro continente sia una nullità politica.Di fronte alla prospettiva, chiarissima da almeno due decenni, di un mondo pervaso dai sistemi di informatica personale, l?Europa, quella roba che vorrebbe diventare ?uno Stato con una Costituzione?, si accontenta di spendere i nostri soldi per finanziare la produzione l?allevamento di bovini sempre più pazzi o di legiferare sulle dimensioni dei cetrioli?Mentre i nostri *concorrenti* statunitensi sviluppavano il loro monopolio sui PC e su Internet, noi dormivamo: non è che sono cattivi loro? siamo scemi noi.In un sistema capitalistico, ogni imprenditore cerca di crescere fino a diventare monopolista. Sono i meccanismi naturali del capitalismo, meccanismi ai quali le economie liberali pongono rimedio con strumenti antitrust, che in questo caso non hanno funzionato perché gli USA avevano interesse a ?fare massa?, a creare una realtà che conquistasse il mercato mondiale dell?IT. L?Europa s?è cullata sulle proprie beghe, e in vent?anni non è stata capace non dico di difendere l?industria nazionale dei computer (che non conta nulla, e che non esiste più neppure negli USA: i PC sono elettrodomestici, chi e dove li assembli non conta nulla), ma almeno di difendere la nostra autonomia nel controllo dei nostri computer.Un tempo, una delle basi della sovranità era l?autonomia alimentare, per questo gli stati finanziano da sempre l?agricoltura? ora non serve più perché ci sono più stati esportatori di cibo, che importatori.Poi è diventata centrale la produzione energetica, ma da quando è finito il comunismo in Europa, i giacimenti dell?est europeo hanno riaperto il mercato, e non ci si preoccupa più di questo.Ma l?information technology? Quella è rimasta tutta in mano ad un solo global player? che controlla CPU, sistemi operativi, Internet? gli Stati Uniti.Da filo-occidentale che non ha mai avuto dubbi su con chi schierarsi beh, dico che abbiamo fatto una sonora scempiaggine: il controllo sull?IT non è un problema economico, ma MILITARE. Significa autonomia, certezza sul controllo degli strumenti, significa non avere in casa un sistema che non conosci e che potrebbe non essere del tutto ?innocente? (perché mai solo i cattivissimi hacker dovrebbero conoscere i punti ?deboli? dei prodotti software USA, e non le agenzie governative di quel paese?)Gli Stati Uniti sono un paese nostro alleato, ma conducono ? legittimamente ? una loro politica di espansione economica e politica, forse avremmo dovuto ricordarcene e l?Unione avrebbe potuto almeno tentare di sostenere la diffusione di altri sistemi operativi, invocando ? anche contro le regole sul libero commercio globale ? il proprio diritto a disporre di un sistema operativo non controllato da un concorrente.Non l?abbiamo fatto, e ora l?IT, non ci appartiene più, punto.
  • Anonimo scrive:
    Ma....
    A me pare che Ballmer abbia detto che nel caso le richieste dei nove stati fossere accettate, l'unica maniera per poter ottemperare all'ordinanza in tempi brevi senza violarla nella sostanza consisterebbe nel ritiro di Windows dal mercato. MI pare lievemente diverso da quantoinvece viene riportato (erroneamente e dolosamente) da molti commentatori.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma....
      potrebbero lavorare gia adesso durante il processo per modificare l'uindows...cosi quando perderanno le modifiche saranno gia pronte...- Scritto da: Mario Rossi
      A me pare che Ballmer abbia detto che nel
      caso le richieste dei nove stati fossere
      accettate, l'unica maniera per poter
      ottemperare all'ordinanza in tempi brevi
      senza violarla nella sostanza consisterebbe
      nel ritiro di Windows dal mercato. MI pare
      lievemente diverso da quanto
      invece viene riportato (erroneamente e
      dolosamente) da molti commentatori.

      • Anonimo scrive:
        Re: Ma....
        lavorare adesso per sistemare windows? se il problema come mi pare di avere capito e solo di scorporare explorer NON C'E NIENTE DA LAVORAREperfino gente fuori da microsoft e capacissima di eliminare explorer da tutti i tipi di win9x, e da diverse versioni di winnt...microsoft ci metterebbe 2 secondi a eliminare explorer dai tutti i suoi sistemi... poi spara boiate tipo che e tecnicamente impossibile... ma quando mai...
  • Anonimo scrive:
    Questa è grossa ...
    Pur essendo un utilizzatore di Windows devo dire che quelli della Microsoft si sopravalutano un po' troppo. Ritiri Windows dal mercato? Primo ti becchi una denuncia da tutte le aziende produttrici di pc che hanno fatto contratti di fornitura.Secondo tutti quelli che hanno windows anche nelle vecchie versioni lo usano e risparmiano in nuovi e alle volte inutili aggiornamenti.Terzo il resto della banda passa a Linux, la Apple butta fuori il suo Os per compatibili IBM, quelli di Lindows stappano bottiglie di spumante Franciacorta ( tanto in giro di emulatori per windows c'è ne sono)Quarto una folla inferocita di piccoli azionisti, brooker finanziari e dipendenti con azioni stock age danno assalto alla sede centrale per linciare il gruppo dirigente.C'è solo una cosa nella vita che non è intercambiabile: la vita.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa è grossa ...

      Primo ti becchi una denuncia da tutte le
      aziende produttrici di pc che hanno fatto
      contratti di fornitura.e ci sono centinaia di aziende non tanto più piccole di ms. richierebbe veramente grosso.
      Secondo tutti quelli che hanno windows anche
      nelle vecchie versioni lo usano e
      risparmiano in nuovi e alle volte inutili
      aggiornamenti.e già molti lo fanno. io per un pc che uso per stampare fatture uso ancora win95, e mi va benissimo.
      Terzo il resto della banda passa a Linux, la
      Apple butta fuori il suo Os per compatibili
      IBM, quelli di Lindows stappano bottiglie di
      spumante Franciacorta ( tanto in giro di
      emulatori per windows c'è ne sono)su questo non sono d'accordo. molta gente non passerà a linux (non sarebbe in grado di usarlo) ma a macosx o beos.Apple non rilascerà niente, se no nessuno comprerebbe più un mac per la facilità d'uso.lindows?....mah, secondo me è il solito fuoco di paglia...ciao
  • Anonimo scrive:
    Sì, dai, mi piace...
    Il mercato legato ai servizi IT andrebbe alle stelle!!! Pensate alle richieste di passaggio ad altri sistemi operativi su server e clients, allo sviluppo esponenziale delle comunità open source finalmente finanziate anche dagli Stati, al drastico ridursi delle spese di software (nonchè hardware) delle PMI (certo dopo il primo sgradevole impatto della transizione, ma per quanto riguarda l'Italia c'è la Tremonti a dare una mano)... quasi quasi mi verrebbe da gridare: BILL, TI PREGO, FALLOOOOO!
  • Anonimo scrive:
    Un liberista crede innanzitutto nella concorrenza
    Non si può essere liberisti e credere nel monopolio. Un monopolio per la teoria liberista è esso stesso frutto di un mercato distorto, distorto appunto da uno o più stati che, colpevolmente o meno, non hanno saputo creare le condizioni perchè non si arrivasse a questo punto.Questi stati si sono svegliati troppo tardi su una realtà ormai così stratificata che Ballmer può anche permettersi di dire certe cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un liberista crede innanzitutto nei soldi
      ...e a me questo non va
      • Anonimo scrive:
        Re: Un liberista crede innanzitutto nei soldi
        Io stavo solo cercando di ricondurre la parola liberismo alla sua radice epistemologica, non alla deviazione convenientemente applicata al concetto di liberismo da tutti coloro che pensano sia sinonimo di monopolio. Da parte mia credo che lo stato debba prendersi le sue responsabilità nel controllare monopoli e accordi di cartello.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un liberista crede innanzitutto nei soldi
          scusa, è che le filosofie deteriori mi danno sempre sui nervi...
  • Anonimo scrive:
    Risposta alla lettera.
    Prima premessa. Non sono un liberista convinto.Tutt'altro. Mi si potrebbe quasi dare del marxista, se non fosse che i tempi di Marx erano molto diversi da questi (ma non per tutto).Seconda premessa. Non uso Windows. Uso OS/2, eCommerceStation e Linux appena reinstallato, che convivono sullo stesso sistema senza assolutamente darsi fastidio (anzi, Linux rispetta profondamente l'architettura OS/2, tanto da accettare il suo Boot Manager). Uso, se mi servono (ma ormai non piu` o quasi) alcune applicazioni Win32 grazie a ODIN sotto eCS.Non odio Microsoft. No, affatto. Semplicemente non tollero che una ditta di software attacchi i metodi altrui. un attacco come quello fatto alla GPL e` proprio tipico dello stile Microsoft, come se la GPL fosse l'unica licenza disponibile...Ma vengo al punto, anche perche' devo sbrigarmi. Fine? Blocco totale dei sistemi informativi? Ma non esageriamo, per favore. A parte il fatto che un SO non cessa di funzionare del tutto solo perche' la casa produttrice si e` offesa, ha preso il pallone tanto e` suo e se l'e` portato a casa (magari! :-), le alternative a WinXX sono tali e tante da non fare proprio avvertire la mancanza di alcun prodotto Microsoft.Pensiamo soltanto al patrimonio informativo degli esperti che girellano per la Rete (io sono uno dei meno esperti, ma nel mio piccolo le cose le so e ho risolto un sacco di problemi a conoscenti e amici, su molte piattaforme, perfino su alcune che non conosco). Pensiamo a quanta disponibilita` c'e` in Internet, quanta gente che ha conoscenze piu` o meno approfondite su tanti, tutti gli argomenti. Pensiamo a quale patrimonio di conoscenze e` effettivamente disponibile, senza limiti legali, ma solo limitato dalla disponibilita` delle persone.Pensiamo a quanti sistemi operativi sono disponibili per i computer attuali, e quanto software sia gia` disponibile. GPL? Ok, GPL sia. Licenziato BSD? Bene anche quello. In fin dei conti una licenza serve a stabilire dei limiti. Lo ho fatto io, interamente? Allora lo distribuisco e se voglio me lo faccio anche pagare, perche' e` totalmente mio e nessuno puo` dirmi cosa farne. Ma allo stesso modo io posso fare cosa voglio, senza poter interferire pero` con altri programmi.Blocco delle infrastrutture informatiche? Saro` troppo ottimista, ma lo ritengo un evento impossibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Risposta alla lettera.
      non solo, ma nessuno a pensato una cosa: bloccano Windows, e poi dove vanno, si danno finalmente all'agricoltura?
    • Anonimo scrive:
      Re: Risposta alla lettera.
      - Scritto da: Mentore Siesto
      "... Non uso Windows. Uso OS/2, eCommerceStation e Linux appena reinstallato, che convivono sullo stesso sistema senza assolutamente darsi fastidio..."Il problema non e' quello di avere uno o piu' sistemi operativi nel proprio pc.Il problema e': i programmi che funzionano con Windows funzionano anche con Linux, con Os2, con SistemKazz 2.0? O no?La risposta e': NO.Quindi prima dobbiamo avere questa compatibilita', e poi, solo poi possiamo pensare di avere, con vantaggio, la possibilita' di scegliere piu' sitemi operativi.Ma qui nasce una contraddizione. Come si fa a rendere concorrente un sistema che deve per forza essere uguale?E' un po' come dire: come si fa a rendere concorrenziale il pianeta in cui viviamo, se e' proprio questo il pianeta in cui viviamo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Risposta alla lettera.
        - Scritto da: Marco Carlx]zac[
        Il problema e': i programmi che funzionano
        con Windows funzionano anche con Linux, con
        Os2, con SistemKazz 2.0? O no?

        La risposta e': NO.]zac[Sbagliato, di alcuni programmi di linux c'e' il porting su varie piattaforme.Il mondo opensource sta' facendo grossi sofrzi per supportare le varie piattaforme, per emulare altri s.o. .Il mondo ms e' arrocato e anzi cerca l'incompatibilita' a tutto spiano.A proposito, i programmi linux girano anche sul nuovo s.o. della apple.
        • Anonimo scrive:
          Re: Risposta alla lettera.
          - Scritto da: àç
          - Scritto da: Marco Carlx
          ]zac[

          Il problema e': i programmi che funzionano

          con Windows funzionano anche con Linux,
          con

          Os2, con SistemKazz 2.0? O no?



          La risposta e': NO.
          ]zac[

          Sbagliato, di alcuni programmi di linux c'e'
          il porting su varie piattaforme.
          Il mondo opensource sta' facendo grossi
          sofrzi per supportare le varie piattaforme,
          per emulare altri s.o. .Vero anche questo, almeno fino a un certo punto. In effetti sono moltissime le utilita` Unix che girano tranquillamente in OS/2, a volte senza nemmeno troppe modifiche. Molti autori di software inseriscono nei propri sorgenti le correzioni relative a OS/2, spedite da utenti OS/2 e addirittura incoraggiano questo comportamento. Vedasi il caso di Autoconf 2.50, che stiamo studiando a fondo per portarlo in modo trasparente sotto OS/2.Altre applicazioni, quelle per esempio in ambito XFree, sono purtroppo molto piu` complesse da portare, ancorche' non impossibili. Perfino io sono riuscito a portare alcuni programmi senza eccessiva fatica, pur non conoscendo Linux dal lato programmazione.
          Il mondo ms e' arrocato e anzi cerca
          l'incompatibilita' a tutto spiano.Esatto.
          A proposito, i programmi linux girano anche
          sul nuovo s.o. della apple.Questo proprio perche' e` stato introdotto un nucleo UNIX nel nuovo MacOS. In OS/2 la compatibilita` e` data dalle librerie EMX, che presto avranno una nuova versione chiamata LIBEMU (free, con pieno supporto POSIX).
      • Anonimo scrive:
        Re: Risposta alla lettera.
        - Scritto da: Marco Carlx


        - Scritto da: Mentore Siesto

        "... Non uso Windows. Uso OS/2,
        eCommerceStation e Linux appena
        reinstallato, che convivono sullo stesso
        sistema senza assolutamente darsi
        fastidio..."

        Il problema non e' quello di avere uno o
        piu' sistemi operativi nel proprio pc.Imho la cosa e` diversa. Non avere sistemi operativi diversi o meno, quanto la piena compatibilita` nello scambio di documenti, e una certa comunanza tra le interfaccie utente: qualcosa che aiuti a passare dall'una all'altra senza problemi. E` questo il compito che si assunsero le specifiche CUA, oppure i progetti veramente validi come CORBA (di cui il SOM di OS/2 e` un subset perfettamente compatibile), o i formati universali per i file.Tutte cose a cui la MS ha fatto modifiche o danni, come dir si voglia.
        Il problema e': i programmi che funzionano
        con Windows funzionano anche con Linux, con
        Os2, con SistemKazz 2.0? O no?

        La risposta e': NO.

        Quindi prima dobbiamo avere questa
        compatibilita', e poi, solo poi possiamo
        pensare di avere, con vantaggio, la
        possibilita' di scegliere piu' sitemi
        operativi.Ribadisco. Non un programma che funzioni su tutti i SO (perche' questo porta invariabilmente a due cose: o un programma perfettamente portabile, o un solo sistema operativo), ma S.O. che comunichino fra loro e che abbiano un minimo di 'amicizia' l'uno verso l'altro. Se no, rimaniamo tutti nelle nostre nicchie, chi l'ha piu` grande, chi piu` piccola...
        Ma qui nasce una contraddizione. Come si fa
        a rendere concorrente un sistema che deve
        per forza essere uguale?E` proprio quel che dicevo prima.Pare che stiamo dicendo la stessa cosa, semplicemente ora e` piu` approfondita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Risposta alla lettera.
        - Scritto da: Marco Carlx

        Il problema non e' quello di avere uno o
        piu' sistemi operativi nel proprio pc.

        Il problema e': i programmi che funzionano
        con Windows funzionano anche con Linux, con
        Os2, con SistemKazz 2.0? O no?

        La risposta e': NO.Ma nessuno dice che domani i PC che stanno usando win smettono di funzionare.Anche supponendo che M$ chiuda e che ritirino *tutte* le copie in circolazione l'installato rimane. Chi lo usa continua ad usarlo fino a che non ci sono le alternative.C'e' gente che usa tutt'ora il DOS.
        Quindi prima dobbiamo avere questa
        compatibilita', e poi, solo poi possiamo
        pensare di avere, con vantaggio, la
        possibilita' di scegliere piu' sitemi
        operativi.La compatibilita' dei programmi? Con wine/dosemu puoi gia' far girare un po' di roba. (solo su linux, ok)
        Ma qui nasce una contraddizione. Come si fa
        a rendere concorrente un sistema che deve
        per forza essere uguale?Non uguale. Su sco funzionano gli eseguibili di linux ma non sono uguali.
        E' un po' come dire: come si fa a rendere
        concorrenziale il pianeta in cui viviamo, se
        e' proprio questo il pianeta in cui viviamo????
  • Anonimo scrive:
    Chiudete la M$
    Inaccettabile che un'azienda si possa permettere simili affronti.Il solo pericolo di un monopolio così esteso dovrebbe spingere tutti i paesi a cooperare per la chiusura immediata della M$.Il pericolo è che la sovranità politica sia annullata dalla sovranità commerciale.Vogliamo che M$ vuole diventi l'unico ente autorizzato al rilascio di passaporti per internet?Chiudete la M$
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiudete la M$

      Il pericolo è che la sovranità politica sia
      annullata dalla sovranità commerciale.Putroppo invece è così già mooolti anni, solo che adesso non riescono più a nasconderlo (in realtà non ne hanno più bisogno) e diventa ogni giorno sempre più evidente. Le multinazionali già oggi governano intere nazioni.
      Vogliamo che M$ vuole diventi l'unico ente
      autorizzato al rilascio di passaporti per
      internet?Vero, la questione è davvero seria e preoccupante. Realmente, fino a dove si è esteso il potere indiretto di Microsoft ? L'unica "arma" forse sarebbe l'abolizione di standard proprietari e l'adozione di formati pienamente compatibili ed accessibili. Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiudete la M$
      - Scritto da: un deluso dell'acquisto
      Chiudete la M$Non c'e` bisogno di chiudere la M$, basta obbligarlaa rilasciare Windows open source. Che non significaGRATIS! Continuerebbero a far pagare le licenze d'usoma non potrebbero piu` nascondere molte delle lorolosche pratiche all'interno del codice!!!Sarebbe l'apertura al libero mercato, fine di unmonopolio, un impulso per un prossimo sviluppoeconomico.
  • Anonimo scrive:
    Le risate che mi sono fatto....
    Dalle richieste più che legittime degli utenti di separare il browser da windows (e già che ci sono potrebbero togliere anche un pò di quei programmini inutili, come Microsoft reader, tanto per fare un esempio), è nata la violenta e rabbiosa reazione della Microsoft, che ha minacciato di togliere il prodotto dal mercato.Le risate che mi sono fatto quando ho letto il commento! Sarebbe come se un ladro, sorpreso a rubare in casa mia, mi dicesse: ?se non la pianti di protestare, me ne vado!?Ma chi ha bisogno di Windows? Solo la Microsoft, ovviamente! Per poter continuare a fare migliaia di miliardi di dollari a spese di noi utenti. Certo se lo ritirassero davvero i problemi all?inizio ci sarebbero ma sono certo che nel giro di poche settimane Windows sarebbe sostituito da un altro sistema operativo e la Microsoft cesserebbe di esistere.Allora, a chi giova ritirare Windows dal mercato? Purtroppo, non lo faranno mai!Voltaire 2001
    • Anonimo scrive:
      Re: Le risate che mi sono fatto....
      Onestamente tra l'opzione "ritirare win dal mercato" e "scindere win e IE" la seconda mi pare quella più percorribile. Mi pare assai difficile che MS rinunci a continuare la propria attività (e i propri guadagni) per il semplice motivo che IE e win non sono separabili. Se vogliono continuare a far soldi il modo per rendere IE e win indipendenti lo trovano di sicuro statene certi...Se invece tale scissione non è più possibile, con effetti negativi sullo sviluppo ulteriore dell'OS...ebbene è un problema della MS e starà a MS stessa trovare un'alternativa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Le risate che mi sono fatto....
      - Scritto da: Voltaire 2001
      Le risate che mi sono fatto quando ho letto
      il commento! Sarebbe come se un ladro,
      sorpreso a rubare in casa mia, mi dicesse:
      ?se non la pianti di protestare, me ne
      vado!?Il paragone e' perfetto... e anche le risate!Grazie :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Le risate che mi sono fatto....

      Sarebbe come se un ladro,
      sorpreso a rubare in casa mia, mi dicesse:
      ?se non la pianti di protestare, me ne
      vado!?:DDD
      Ma chi ha bisogno di Windows? Solo la
      Microsoft, ovviamente! Per poter continuare
      a fare migliaia di miliardi di dollari a
      spese di noi utenti. Certo se lo ritirassero
      davvero i problemi all?inizio ci sarebbero
      ma sono certo che nel giro di poche
      settimane Windows sarebbe sostituito da un
      altro sistema operativo e la Microsoft
      cesserebbe di esistere.Putroppo ne dubito, volendo pensare seriamente ad una ipotesi del genere la situazione sarebbe drammatica. Non è tanto per il sistema operativo, ma per tutto quello che ci gira attorno, sia software (che di certo non si riscrive da zero in poche settimane), sia (e soprattutto) per le migliaia di persone che bene o male lavorano nel "mondo" Microsoft.Di certo però una eventualità del genere darebbe al mondo Mac e Linux una spinta a livello mondiale "mostruosa"!!!! :)
      Allora, a chi giova ritirare Windows dal
      mercato? Purtroppo, non lo faranno mai!Sì, lo penso anch'io!Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Le risate che mi sono fatto....


        sono certo che nel giro di poche

        settimane Windows sarebbe sostituito da un

        altro sistema operativo e la Microsoft

        cesserebbe di esistere.

        Putroppo ne dubito, volendo pensare
        seriamente ad una ipotesi del genere la
        situazione sarebbe drammatica. Non è tanto
        per il sistema operativo, ma per tutto
        quello che ci gira attorno, sia software
        (che di certo non si riscrive da zero in
        poche settimane), sia (e soprattutto) per le
        migliaia di persone che bene o male lavorano
        nel "mondo" Microsoft.
        Andiamo, ragazzi, ma qual'è il professionista SERIO che conosce ed opera su un solo sistema operativo??? Uno scalzacani, magari, e vi dirò che se questi tirano le cuoia e passano all'agricoltura il mercato dei servizi IT ha solo da guadagnare. Oggi se vuoi lavorare bene devi conoscere Windows, Unix/Linux etc. etc. Certo la specializzazione esiste ed ha una sua logica, ma non si può pensare di lavorare in questo settore aggrappandosi ad una singola soluzione. Non è professionale e non fornisce un buon servizio alla clientela. Io, ad esempio, riconosco che Windows è tutt'ora preferibile a Linux per l'utente medio in quanto è più user-friendly, ma sul mio server web ho installato Apache....
  • Anonimo scrive:
    Ritro di windows: magari
    sono i primi a cagarsi addosso con la filosofia Open Source e la licenza GPL figuriamoci se lasciano un'opportunità cosi ghiotta ai concorrenti.
  • Anonimo scrive:
    Un liberista sarebbe contrario
    E' cosa tristemente nota che il fallimento delle dottrine liberiste (liberali) sono i trust. Un liberista (d'animo, non di comodo) non sarebbe che contrario all'unico 'mostro' che, generato dal sistema civile ed economico tanto amato, lo porta all'auto-fallimento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un liberista sarebbe contrario
      - Scritto da: Emanuele Polidoro
      E' cosa tristemente nota che il fallimento
      delle dottrine liberiste (liberali) sono i
      trust. Un liberista (d'animo, non di comodo)
      non sarebbe che contrario all'unico 'mostro'
      che, generato dal sistema civile ed
      economico tanto amato, lo porta
      all'auto-fallimento.Perfettamente d'accordo!Voltaire 2001
  • Anonimo scrive:
    Però sarebbe un bell'esperimento
    Proporrei davvero di ritirare il prodotto dal mercato per vedere in quanto tempo verrà sostituito. Faccio una scommessa: entro 12 mesi il 50% dei PC, entro 24 mesi il 90%.La minaccia più risibile e autolesionista che abbia mai sentito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Però sarebbe un bell'esperimento
      Il mercato legato ai servizi IT andrebbe alle stelle!!! Pensate alle richieste di passaggio ad altri sistemi operativi su server e clients, allo sviluppo esponenziale delle comunità open source finalmente finanziate anche dagli Stati, al drastico ridursi delle spese di software (nonchè hardware) delle PMI (certo dopo la botta della transizione)... quasi quasi mi verrebbe da gridare: BILL, TI PREGO, FALLOOOOO!- Scritto da: iLLLLLLLL
      Proporrei davvero di ritirare il prodotto
      dal mercato per vedere in quanto tempo verrà
      sostituito.
      Faccio una scommessa: entro 12 mesi il 50%
      dei PC, entro 24 mesi il 90%.

      La minaccia più risibile e autolesionista
      che abbia mai sentito.
  • Anonimo scrive:
    QUANTO VI RODE !
    Qualcuno mi spiega perchè la vostra invidia è tale nei confronti di Microsoft? Insomma sta gente è riuscita ad imporsi e fare soldi molte volte anche infierendo sulla concorrenza ma non vedo cosa ci sia di sbagliato. Insomma quale consulente non mira a "silurare" i suoi diretti concorrenti per avere campo aperto? Sta nelle capacità di ognuno di imporsi e affermarsi. I "rivali" di Microsoft non ne sono stati all'alteza... BeOS ottimo prodotto ma non ha proposto nulla di realmente utile x tutti (tutti=utenza non professionistica) e quindi si è perso. Non diciamo però che le cose sono state imposte...al tempo di Windows 3.0 esisteva l'ottimo OS2 Warp... beh qualcuno sa dirmi dov'è finito? L'ho comprato a 30.000 lire per ricordo...insomma in soldoni bisogna ammettere che con i prodotti Microsoft molti (non tutti) sono riusciti ad avvicinarsi all'informatica con estrema facilità questo anche grazie alla dotazione di molti prodotti forniti col SO. E poi paura per la privacy ma non so...avete paura che vedano che vi piace la musica rock o che visitate siti hard? Ma che vi frega...se avete qualcosa di serio da proteggere lo sviluppate su un PC isolato o criptate tutto proteggendo con doppia password e altre diavolerie.Brutta cosa l'invidia...a proposito di nVidia, perchè nessuno teme che dopo l'acquisizione di 3DFX anche nVidia possa imporre le sue schede video? Ok c'è ATI e Matrox ma per quanto ancora?In campana ragazzi perchè ogni giorno vi ripetete e non vi rendete conto che sia che ne parliate bene sia che ne parliate male di Microsoft se ne parla sempre e del resto no...invece di denigrare gli altri osannate qualche prodotto per cui valga la pena lascia Microsoft. Evitate le parole free, open source (che serve al 5% degli utenti) o altre diavolerie. Con una media di 3 compilazioni al giorni del kernel vi ritenete forse "stabili" e "affidabili" almeno i Services Pack escono 1 volta ogni sei mesi (e qualche patch PRESP ogni tanto)RIDICOLISSIMI e INVIDIOSI COME BIMBI ANDATE A LAVORARE CHE E' MEGLIO!ORDINE AMORE PER LA PATRIA E DISCIPLINA!
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      certo che da quando c'e' sto governo sto scoprendo quanti fascisti ci sono in giro...ordine e amore per la patria e disciplina?ma vaffanculo
      • Anonimo scrive:
        Re: QUANTO VI RODE !
        Caro comunista il fascio ereditato dall'impero romano ha dato i natali anche ai tuoi avi...se ti diamo fastidio vai in Cina o a Cuba lì si che sarai "libero" di dire e fare ciò che vuoi.
        • Anonimo scrive:
          [OT] Valori...
          - Scritto da: Badoglio
          Caro comunista il fascio ereditato
          dall'impero romano ha dato i natali anche ai
          tuoi avi...se ti diamo fastidio vai in Cina
          o a Cuba lì si che sarai "libero" di dire e
          fare ciò che vuoi.Caro fascista, vai a vivere tu da un'altra parte: Comunista non vuol dire assenza di valori o disamore per la patria...Durante la 2a guerra mondiale, alle porte di Mosca, c'era gente -comunista- che si opponeva ai carri armati nazi-fascisti con bastoni e pietre...gente -comunista- che ha fatto di tutto per non permettere all'invasore di conquistare la propria patria...E lo stesso è valso per moltio dei paesi del Blocco Sovietico...Conosco cubani, anche emigranti, che tutt'ora sostengono Castro...gente che tutt'ora crede nei valori del social-comunismo, che (al contrario di quello tu sembri pensare) non è quello di Stalin e dei suoi successori...Il che non vuol dire "comunismo = I love DITTATURA"!Le tue parole fanno pensare che i "comunisti" siano "abituati" alla dittatura; ma ti faccio notare, che, almeno in Italia, di dittatura ne abbiamo avuta nel secolo scorso una sola....e non era di certo "di sinistra"...Peccato che Pinochet non sia più al governo nel suo paese...lui si che era tanto un brav'uomo e ti saresti potuto trasferire lì...certo, magari ti avrebbero potuto deportare e sparare in testa in uno stadio, ma sono questi i valori a cui tieni tanto, no? O magari preferivi la Spagna di Franco?Ma tanto a te va bene anche Berlusconi, no?Mah...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Valori...
            Giorgio Gaber:...Qualcuno era comunista perché si sentiva vivo e felice solo se lo erano anche gli altri...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Valori...
            Qualcuno no...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Valori...di destra e di sinistra
            Quindi mi pare di capire che Linux sia di sinistra e Windows di destra! La cosa così perde di serieta' e assume delle connotazioni ridicole. Alla microsoft il merito di aver diffuso l'informatica, ok, una licenza di windwos costava pochi deca e non aveva l'attuale diffusione, ma ora Bill sta esagerando se considerate che una licenza full di win2k costa centinaia di migliaia di lire (chi ha voglia si faccia i conti in euro eh eh). Credo che sia normale che molta gente inizi a rivolgersi a linux (premetto che sono un sistemista NT dalla versione 3.51) anche se, come me, non ci capisce un tubo e vuole iniziare a risparmiare parecchi soldini. Sto provando un prodotto linux e posso ritenermi soddisfatto anche perche' non mi e' costato un soldo, tranne il vecchio P200 che ho rispolverato per l'occasione. Scannarsi per dire che windows lava piu' bianco di linux mi sembra tanto una lite da massaie. No me ne vogliate, ma e' l'impressione che date leggendo queste righe (mi immagino gia' quante me ne direte).saluti a tutti
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Valori...di destra e di sinistra
            Era un OT...e non si parlava di Win versus Linux...Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: QUANTO VI RODE !
          Solo un fascista del ca**o poteva scrivere una ca**ta cosi grossa "Caro comunista il fascio ereditato dall'impero romano ha dato i natali anche ai tuoi avi"Ma che ca**o significa? se 2000 anni fà erano barbari dobbiamo esserlo anche noi?è propio vero più ti sposti a destra più sono co****ni
        • Anonimo scrive:
          Re: QUANTO VI RODE !
          Esatto !!!!!!!Sono due bei posti;ah, a proposito, la Cina mi sa proprio che nondurerà molto così, si sta pian piano convertendoanche lei al capitalismo (e sembra piacerle molto...)
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      Troll.Se la ms puo' dire quello che vuole, anche mentire, vuol dire che lo possono fare anche gli altri alla ms.
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      - Scritto da: Dot.Nettuno
      Qualcuno mi spiega perchè la vostra invidia
      è tale nei confronti di Microsoft? Insomma
      sta gente è riuscita ad imporsi e fare soldi
      molte volte anche infierendo sulla
      concorrenza ma non vedo cosa ci sia di
      sbagliato. Insomma quale consulente non mira
      a "silurare" i suoi diretti concorrenti per
      avere campo aperto?Gia'... e se tu un giorno decidessi di lanciarti e iniziare un'attivita' in un campo commerciale, per poi scoprire che un tuo concorrente usa mezzi illeciti per tagliarti le gambe, cosa diresti?A seguire il tuo ragionamento dovresti dire "Non sono stato all'altezza" e darti all'ippica...
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      - Scritto da: Dot.Nettuno
      I "rivali" di Microsoft non ne sono stati all'alteza...
      BeOS ottimo prodotto ma non ha proposto
      nulla di realmente utile x tutti
      (tutti=utenza non professionistica) e quindi
      si è perso. Non diciamo però che le cose
      sono state imposte...al tempo di Windows 3.0
      esisteva l'ottimo OS2 Warp... beh qualcuno
      sa dirmi dov'è finito? E' questo il punto!!!I "rivali" di microsoft ERANO all'altezza, ma sono stati schiacciati da pratiche monopolistiche illegali. Si parla di ricatti ai grandi distributori di pc e accordi presi sottobanco con altri produttori. Ricordiamo poi le "acquisizioni" effettuate solo per eliminare concorrenza.Quello che si discute non è la qualità dei prodotti Microsoft (che ora non è più al livello di W95, ma decisamente superiore) ma la qualità e la correttezza delle sue politiche commerciali e tecnologiche.
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      Le TIRANNIE non possono vivere a lungo, prima o poi......
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      - Scritto da: Dot.Nettuno
      BeOS ottimo prodotto ma non ha proposto
      nulla di realmente utile x tutti
      (tutti=utenza non professionistica) e quindi
      si è perso. Non si perso solo per il monopolistico onnipresente Windows...ci sono anche altre cose che hanno comportato il fallimento e quando lo ha avuto il successo del BeOS, se vuoi ho la storia completa da quando è nato a quando è stato acquistato dalla Palm e perché è stato acquistato!
      al tempo di Windows 3.0
      esisteva l'ottimo OS2 Warp... beh qualcuno
      sa dirmi dov'è finito? Uhm sei un vero attento lettore di PI tu noto, perché lo stesso PI ne ha parlato varie volte e comunque non è morto ti basta gironzolare sui siti IBM e su anche alcuni siti di gruppi di utenti dell'OS/2 Warp...eComStation ti dice nulla?? Warp 4.5??
      avete paura
      che vedano che vi piace la musica rock o che
      visitate siti hard? Si se chi usa questi tuoi dati li rivende a terzi e crea una specie di scheda su di te su cosa ti piace e cosa no e lo sfrutta per pubblicità mirata, questo a grandi linee ovviamente, ma siamo agli inizi ancora dai tempo al tempo...soprattutto comincia a chiederti con WMP quando ascolti un cd audio e richiedi informazioni ai server MS su quel tipo di album che dici MS se li registrerà i tuoi dati oppure no? idem per i DVD.
      Ma che vi frega...se
      avete qualcosa di serio da proteggere lo
      sviluppate su un PC isolato o criptate tutto
      proteggendo con doppia password e altre
      diavolerie.A te non frega ma parli per te stesso, chi ti dice che io o un'altro e un'altro ancora non importi invece, la società non è improntata tutta su quello che vuoi tu e nemmeno su quello che vuole MS. La società se permetti ragiona da sola, che poi una parte di questa si faccia pilotare altrove...beh succede anche se non dovrebbe.
      Brutta cosa l'invidia...a proposito di
      nVidia, perchè nessuno teme che dopo
      l'acquisizione di 3DFX anche nVidia possa
      imporre le sue schede video? Ok c'è ATI e
      Matrox ma per quanto ancora?Ti sbagli c'è solo ATI ed nVidia a darsi battaglia e poi anche la ditta che produce il chipset Kyro (anche se in ultimo tra i due), te proprio PI non lo leggi vero!! fortuna che scrivi pure nel suo forum, Matrox ha già deciso di dedicarsi solo all'utente professionale e non + a quello videoludico.
      Con una media di 3
      compilazioni al giorni del kernel vi
      ritenete forse "stabili" e "affidabili"
      almeno i Services Pack escono 1 volta ogni
      sei mesi (e qualche patch PRESP ogni tanto)Ti ho già detto che stai parlando solo per te stesso, si vede che tu ricompili il kernel 3 volte al giorno, tutti quelli dei miei linux ti garantisco che li ho ricompilati solo quando li ho montati..ad esclusione ovviamente del linux che uso a livello sperimentale.E conosco anche tanti altri (non bambinetti come tu li chiami) ma tecnici o anche ragazzi appassionati che lo ricompilano solo 1 volta per ottimizzarlo al meglio per il loro hardware e basta...poi lo usano anche x anni se lo vuoi sapere!!
      ORDINE AMORE PER LA PATRIA E DISCIPLINA!Ah ora si che si capisce il motivo di questo post...si si ...un ben pensante sei eheheh uno di quelli che dice o si fa a modo mio o non si fa per niente...ah ok...mi dai le prossime direttive che devo eseguire per oggi?? no perché non vorrei sbagliarmi e fare qualcosa in un modo che a te non pare consono!Byez e rifletti su quello che dici, il mondo non gira attorno ad un unica idea o modo di pensare.
      • Anonimo scrive:
        Re: QUANTO VI RODE !
        - Scritto da: Rightway


        - Scritto da: Dot.Nettuno


        al tempo di Windows 3.0

        esisteva l'ottimo OS2 Warp... beh qualcuno

        sa dirmi dov'è finito?

        Uhm sei un vero attento lettore di PI tu
        noto, perché lo stesso PI ne ha parlato
        varie volte e comunque non è morto ti basta
        gironzolare sui siti IBM e su anche alcuni
        siti di gruppi di utenti dell'OS/2
        Warp...eComStation ti dice nulla?? Warp
        4.5?? Attento mica tanto. Ai tempi di win3.0 OS/2 era alla versione 1.2 sviluppata congiuntamente da M$ e IBM, dopo e' venuto il litigio e M$ ha fatto winNT mentre IBM ha tirato fuori OS/2 2.0.OS/2 3.0, noto come "Warp", ovvero il primo OS/2 realmente M$-free e' +o- contemporaneo di windoze95.
      • Anonimo scrive:
        Re: QUANTO VI RODE !
        Quanto hai ragione!Sono perfettamente d'accordo con te, ma d'altra parte il bel tomo di cui sopra conosce evidentemente un solo modo per cucinare gli spaghetti ed e' convinto che sia l'unico...Credo che gli utenti sfegatati MS e certi sedicenti SysAdmin MS senza capo ne' coda si sentano minacciati da una rivoluzione in corso che toglierebbe loro ogni motivo di esistere.Forse e' paura del buio? Preciso che ho sempre usato SO della MS per varie esigenze e trovo fondamentale per la diffusione dell'informatica il lavoro fatto a Redmond. A questo punto pero' e' ora per Zio Bill di smetterla di vivere sugli allori e iniziare a far di nuovo lavorare il cervello. Non si puo' sperare di andare avanti ancora per molto con le varie riedizioni di windows "in-ogni-salsa-ma-adesso-ho-la-title-bar-blu-che-figo" che ormai escono a cadenza quasi semestrale.ChReAn
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      - Scritto da: Dot.Nettuno
      Qualcuno mi spiega perchè la vostra invidia
      è tale nei confronti di Microsoft? Insomma
      sta gente è riuscita ad imporsi e fare soldi
      molte volte anche infierendo sulla
      concorrenza ma non vedo cosa ci sia di
      sbagliato.Si vede che sei un economista dalle ampie vedute. Infatti tutti premianoil monopolio come un'ottima soluzione per lo sviluppo e per i costi.
      si è perso. Non diciamo però che le cose
      sono state imposte...al tempo di Windows 3.0
      esisteva l'ottimo OS2 Warp... beh qualcuno
      sa dirmi dov'è finito?vero, OS2 è morto perché non aveva un pacchetto di Office mentre ilrivale win sì. E' stato, senza dubbi, un grave errore di ibm.
      In campana ragazzi perchè ogni giorno vi
      ripetete e non vi rendete conto che sia che
      ne parliate bene sia che ne parliate male di
      Microsoft se ne parla sempre e del resto
      no...invece di denigrare gli altri osannate
      qualche prodotto per cui valga la pena
      lascia Microsoft. Evitate le parole free,
      open source (che serve al 5% degli utenti) o
      altre diavolerie. Con una media di 3
      compilazioni al giorni del kernel vi
      ritenete forse "stabili" e "affidabili"
      almeno i Services Pack escono 1 volta ogni
      sei mesi (e qualche patch PRESP ogni tanto)fdiskolo@sparc:~$ uptime 11:39am up 164 days, 2:26, 1 user, load average: 0.08, 0.05, 0.01Hai proprio ragione... Solo che con i win non ci sono mai arrivato aquesto uptime.Per quanto riguarda i SP non so se sia una cosa vantaggiosa: vuol direche le patch anche se pronte vengono distribuite solo ogni 6 mesi. E peri 6 mesi che sei scoperto?Su una cosa hai ragione: bene o male M$ è quasi sempre al centro deidiscorsi. E mi sembra pure innegabile, visto quanto è diffusa. Anchelinux però è sempre di più nei discorsi delle persone.
    • Anonimo scrive:
      QUANTO SI RIDE !
      che ridere mi fanno questi calabraghe che difendono a spada tratta chi li fa lavorare nella mota.Usano felici il peggior sistema operativo sulla piazza cercando tra un crash, una patch e una ripatch di produrre qualcosa.Evidentemente non riescono a quantificare il valore del loro tempo e del loro denaro, oppure queste belle bocche larghe sono utenti home che non vedono oltre il loro naso moccioso, ostentando le percentuali come unico scudo.Il 95% della popolazione mondiale è povero, perché non siamo poveri tutti?crescete va'...
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      ficcatelo in culo l'amore per la patria e la disciplina, stronzo.
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !

      ORDINE AMORE PER LA PATRIA E DISCIPLINA!vai, ha smattato! lo dicevo che win fa male!
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !

      sta gente è riuscita ad imporsi e fare soldi
      molte volte anche infierendo sulla
      concorrenza ma non vedo cosa ci sia di
      sbagliato.allora fatti visitare hai dei problemi molto seri...
      Insomma quale consulente non mira
      a "silurare" i suoi diretti concorrenti per
      avere campo aperto? ah affermazioni del tipo: "a quel ***** che ha lavoratyo prima sopra non capive niente"...viva il fairplay...
      Sta nelle capacità di
      ognuno di imporsi e affermarsi.peccato non tutti abbiamo una coscienza...
      paura per la privacy ma non so...avete paura
      che vedano che vi piace la musica rock o che
      visitate siti hard? Ma che vi frega...e perche CAZZOOOOO lo devono fare ???? se a te piace farti guardare ad altra gente non piace affatto...
      se
      avete qualcosa di serio da proteggere lo
      sviluppate su un PC isolato o criptate tutto
      proteggendo con doppia password e altre
      diavolerie.eggia non sno gli altri che devono rispettare la tua privacy sei tu che devi fare del tutto per proteggerla...
      Brutta cosa l'invidia...a proposito di
      nVidia, perchè nessuno teme che dopo
      l'acquisizione di 3DFX anche nVidia possa
      imporre le sue schede video? Ok c'è ATI e
      Matrox ma per quanto ancora?si sono gia spartite il mercato...va a vedere quanto costano le schede video ormai e quanto costavano quando c'erano piu concorrenti...
      ORDINE AMORE PER LA PATRIA E DISCIPLINA!almeno su questo potrei essere d'accordo...
      • Anonimo scrive:
        Re: QUANTO VI RODE !

        ha lavoratyo prima sopra non capive
        niente"...viva il fairplay...Per forza, lo sputtanamento e' una regola fondamentale per i professionisti IT, ci sono manuali della McGraw-Hill e corsi universitari su questo... =)
        eggia non sno gli altri che devono
        rispettare la tua privacy sei tu che devi
        fare del tutto per proteggerla...Eheh! Mi piace il discorso... Vado a ricoprirmi di ghisa le finestre della camera e dell'ufficio, non si sa mai che Ballmer mi spii mentre vado al cesso. Ma non sarebbe colpa sua poverino, e' colpa mia che non vivo in un bunker!
        vedere quanto costano le schede video ormai
        e quanto costavano quando c'erano piu
        concorrenti...

        almeno su questo potrei essere d'accordo...Beh ordine e disciplina... Ok anche per l'amore per la patria ma temo che il tizio lassu' l'abbia detto con un tono un tantinello infervoratamente fascista.Ben detto comunque, se non l'avessi capito sottoscrivo tutto quello che hai scritto.
        • Anonimo scrive:
          Re: QUANTO VI RODE !


          ha lavoratyo prima sopra non capive

          niente"...viva il fairplay...
          Per forza, lo sputtanamento e' una regola
          fondamentale per i professionisti IT, ci
          sono manuali della McGraw-Hill e corsi
          universitari su questo... =)purtroppo...;-0)comunque non mi sento in colpa quando lo dico perche nel 90% dei casi e vero;-0)

          almeno su questo potrei essere
          d'accordo...
          Beh ordine e disciplina... Ok anche per
          l'amore per la patria ma temo che il tizio
          lassu' l'abbia detto con un tono un
          tantinello infervoratamente fascista.e per questo che ho detto potrei...;-0)io sono per l'ordine e disciplina ma naturalmente senza esagerare...
          Ben detto comunque, se non l'avessi capito
          sottoscrivo tutto quello che hai scritto.volevo di scrivere anche altro...ma penso che avresti condiviso pure quello...;-0)
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO CI SOFFRI ! MICROSOFT è COLPEVOLE
      - Scritto da: Dot.Nettuno
      sta gente è riuscita ad imporsi e fare soldicon metodi giudicati ILLECITI
      molte volte anche infierendo sulla
      concorrenza cosa che è giudicata ILLECITA
      ma non vedo cosa ci sia di
      sbagliato. quindi non vedi cosa ci sia di sbgliato nel fare soldi violando la legge? Stai facendo apologìa di reato?
      Insomma quale consulente non mira
      a "silurare" i suoi diretti concorrenti per
      avere campo aperto? ma il consulente di cui parli ha il monopolio del setore in cui fa consulenza?Perché se non è così il tuo esempio e inutile
      Sta nelle capacità di
      ognuno di imporsi e affermarsi. senza sforare nell'illegalità, come invece ha fatto microsoft
      I "rivali"
      di Microsoft non ne sono stati all'alteza...solo perché microsoft li ha estromessi dalla LIBERA CONCORRENZA (e lo ha fatto con mezzi illeciti)
      si è perso. Non diciamo però che le cose
      sono state imposte...non le vuoi dire Tu. Noi lo diciamo, e abbiamo una SENTENZA per avvalorarlo. Tu hai solo le tue personalissime e localissime considerazioni soggettive
      RIDICOLISSIMI e INVIDIOSI COME BIMBI ANDATE
      A LAVORARE CHE E' MEGLIO!RIDICOLISSIMO FILO-MONOPOLISTA E INSOFFERENTE DEGLI ATTI DI GIUSTIZIA, VAI TU A LAVORARE IN UN AMBITO DI MERCATO MONOPOLIZZATO E ASFITTICO
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      Sono perfettamente d'accordo !!Finalemente una voce sensata.Buon lavoro
      • Anonimo scrive:
        Re: QUANTO VI RODE !
        - Scritto da: d...x
        Sono perfettamente d'accordo !!

        Finalemente una voce sensata.


        Buon lavoroandate al luna park insieme?
    • Anonimo scrive:
      Re: QUANTO VI RODE !
      - Scritto da: Dot.Nettuno
      Qualcuno mi spiega perchè la vostra invidia
      è tale nei confronti di Microsoft? Insomma
      sta gente è riuscita ad imporsi e fare soldi
      molte volte anche infierendo sulla
      concorrenza ma non vedo cosa ci sia di
      sbagliato.di sbagliato? per carità, assolutamente nulla! peccato che sia illegale e che evidentemente Gates non sia riuscito a pararsi il culo per come avrebbe desiderato!
      Insomma quale consulente non mira
      a "silurare" i suoi diretti concorrenti per
      avere campo aperto?non è detto che sia giusto, bello e legale, però! se ragionassimo tutti come te dovrei sparare a tutti quelli che mi stanno sulle p.lle!
      Sta nelle capacità di
      ognuno di imporsi e affermarsi. I "rivali"
      di Microsoft non ne sono stati all'alteza...
      BeOS ottimo prodotto ma non ha proposto
      nulla di realmente utile x tutti
      (tutti=utenza non professionistica) e quindi
      si è perso.non vuol dire niente. be non è riuscita a sfondare per motivi ben diversi.
      Non diciamo però che le cose
      sono state imposte...al tempo di Windows 3.0
      esisteva l'ottimo OS2 Warp... beh qualcuno
      sa dirmi dov'è finito?te lo dico io: è finito male proprio a causa di microsoft, che poi ha sfruttato il lavoro fatto su OS/2 insieme a IBM per fare Windows 95
      L'ho comprato a
      30.000 lire per ricordo...insomma in soldoni
      bisogna ammettere che con i prodotti
      Microsoft molti (non tutti) sono riusciti ad
      avvicinarsi all'informatica con estrema
      facilità questo anche grazie alla dotazione
      di molti prodotti forniti col SO.è vero. ma ciò non implica nè che siano qualitativamente migliori di molti altri né che sol per questo Microsoft debba essere osannata e lasciata libera di fare quello che vuole!
      E poi
      paura per la privacy ma non so...avete paura
      che vedano che vi piace la musica rock o che
      visitate siti hard? Ma che vi frega...se
      avete qualcosa di serio da proteggere lo
      sviluppate su un PC isolato o criptate tutto
      proteggendo con doppia password e altre
      diavolerie.che mi frega? ma stai scherzando? se qualcuno non autorizzato ti entra nel computer a te non frega niente? e se solo usando i profili raccolti senza autorizzazione uno fa soldi alle tue spalle mentre tu navighi su internet non te ne frega niente?ma non farmi ridere!
      Brutta cosa l'invidia...a proposito di
      nVidia, perchè nessuno teme che dopo
      l'acquisizione di 3DFX anche nVidia possa
      imporre le sue schede video? Ok c'è ATI e
      Matrox ma per quanto ancora?e allora? torniamo al discorso di prima! quando anche nVidia acquisirà una posizione di monopolio sul mercato e condizionerà le scelte dei concorrenti e degli utenti, allora sarà giusto processare (ed eventualmente dividere) anche nVidia. mi spieghi qual è il problema?
      In campana ragazzi perchè ogni giorno vi
      ripetete e non vi rendete conto che sia che
      ne parliate bene sia che ne parliate male di
      Microsoft se ne parla sempre e del resto
      no...invece di denigrare gli altri osannate
      qualche prodotto per cui valga la pena
      lascia Microsoft. Evitate le parole free,
      open source (che serve al 5% degli utenti) o
      altre diavolerie. Con una media di 3
      compilazioni al giorni del kernel vi
      ritenete forse "stabili" e "affidabili"
      almeno i Services Pack escono 1 volta ogni
      sei mesi (e qualche patch PRESP ogni tanto)PRIMA informati e POI parla. PRIMA usa altri prodotti e POI parla. ma usali per davvero, non fermarti alla prima domanda a cui credi di non saper rispondere durante l'installazione di una distro Linux. oh, se poi ti pagano per sparare tante cazzate in un post solo... fai pure!
      RIDICOLISSIMI e INVIDIOSI COME BIMBI ANDATE
      A LAVORARE CHE E' MEGLIO!onestamente ci spero.
      ORDINE AMORE PER LA PATRIA E DISCIPLINA!CREDERE OBBEDIRE COMBATTERE!evvai! torniamo a 60 anni fa! del resto una buona ventata di trollaggine ci voleva proprio, mi stavo annoiando :)
  • Anonimo scrive:
    La paura della concorrenza
    Mi pare che la concorrenza nel campo informatico viaggi con metodi "alternativi". Normalmente, uno vince la concorrenza creando prodotti più vendibili. Questo concetto, nel gergo dell'utente di computer (non tecnico) significa migliore.Ora, nel panorama dei so odierni abbiamo:- Windows decisamente fatto per l'utente- Linux va bene lato server, ma è ancora all'anno 1 per l'utente- Unix(vari) l'utente non lo vede nemmeno- Mac ci girano 4 programmi in croce ed è blindatoInsomma, che alternative ci sono per gli utenti ? Dimentichiamoci una volta tanto dei tecnicismi.
    • Anonimo scrive:
      Re: La paura della concorrenza
      A parte il fatto che non credo che se attuata la minaccia di Steve Ballmer porti al blocco mondiale dell'economia, ma solo al blocco quasi totale dell'uso home (con tutte le sue conseguenze sul piano economico) ed a un ridimensionamento dell'attività di computing aziendale (anche questa con tutte le sue conseguenze economiche), perchè i server win (ma possibilmente anche i client) dovrebbero essere sostituiti da UNIX (il personale per rispondere ad un'esigenza così massiccia non ci sarebbe data la maggiore difficoltà di questi o.s. nemmeno in un tempo medio-lungo potrebbero avere un numero di esperti uguale a quello di un'o.s. più user-friendly).Certo lìimpatto a livello economico mondiale sarebbe notevole, ma ciò non significa che si rimarrebbe senza la copertura dei server oggi occupati da win (che sono quasi tutti di fascia piccola), le aziende migrerebbero buona parte su UNIX.Per l'ut. casalingo, li sì, potrebbero sorgere problemi, anche se una parte migrerà a Linux del tutto.Però se osserviamo dove sorgerebbero in ambito home i problemi? Per l'uso standard di un'o.s.? E cioè per l'uso di Office o ritocchi fotografici e simili?No, le installazioni maggiori di Linux sono abbastanza facili da installarsi e sono già piene di applicativi standard da usare; a questi ci si possono installare poi applicativi aggiuntivi, ed i sw "maggiori" come Star Office, non hanno sicuramente problemi di facilità d'installazione.I veri problemi in ambito house ci sarebbero solo fuori dall'uso standard; es: installazioni di nuovo device o di sw complesso, che per un'esperto non è un problema, ma lo è per un'ut. medio.Concludendo non credo che se sparisse windows (a parte le conseguenze recessive di qualche anno sull'economia mondiale) si avrebbero lo spegnimento per qualche anno dei computer, sia nell'ambito piccoli server, sia nell'ambito home.
      • Anonimo scrive:
        Re: La paura della concorrenza ma va...
        ma non dire c.te!credi che il 95% degli utenti siano c.ni?Tutte le tue belle distro di Lin con tanti programmi già pronti sono delle m.de sempre più instabili e pesanti "casualmente" più si avvicinano al livell di usere friendly, di installazione automatizzata, di integrazione di tanti programmi, di grafica ecc.. come avviene in Win.Lin è una bella favola ma sta diventando sempre più una farsa. Un qualunque nt recente senza tutte quelle cavolate che ha su sarebbe stabile + - quanto un buon kernel unix like, ma non lo fanno solo xchè l'utente non lo comprerebbe (a parte te e un 5%!).E poi tra gli unix like Lin è mediocre, BSD è molto meglio e neancheb tanto più difficile da usare. Linus si che è un avvoltoio che vuole identificarsi con l'idea di libertà e progresso nel sw, almeno M$ è una azienda e sta facendo solo quello che chiunque altro (ha fatto in passato) e farebbe al suo posto.
        • Anonimo scrive:
          Re: La paura della concorrenza ma va...
          trolliamooooo .... e' tanto tanto tempo che non lo facciamoooo ... trolliamooo
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza ma va... dove?
            Davanti ad argomentazioni così profonde non posso che chinare il capo.Magari se il capo ce lo avessi anche tu probabilmente non penseresti che sia una cavolata o trollata dire che NT pulito sarebbe + stabile, che Debian e altre distro spartane sono + stabili di Easy Linux, RedHat, Mandrake, Suse, Made In Linux e compagnia bella (bella si fa per dire) proprio a causa della brutta piega Win-like (politiche commerciali escluse, sia chiaro, quel che giusto è giusto) che hanno preso, o che Linux e il suo sviluppo gestito dall'onniscente bimbo-capriccioso-Torvald siano meglio di progetti seri come Free, Net, ..BSD e comopagnia bella (questo bella non è ironico a differenza del precedente)
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza ma va... dove?
            Ciò che dici è vero, dimentichi alcune cose:Che win anche NT non è usato in cluster parallei perchè è inadeguato fà schifo, al CERN, alla NASA preferiscono Linux e FreeBSD.Al CERN utilizzano preferibilmente Linux Red Hat, anche l'ultime distro; certo lo ritoccano dal kernel in altre parti, ma ciò vale anche per l'ut. comune, che può farlo e migliorare Red Hat & C. avvicinandola a Debian.In ogni contesto di mission critical sopratutto scientifico (come calcoli di QED, QCD, Teoria Relatività Generale) windows è stato escluso non perchè non piace, ma perchè si è rilevato inadeguato.Alla NASA preferiscono Linux per i loro veicoli, certo quando possono mettono FreeBSD, ma per la NASA il grande vantaggio di Linux sono i moduli che consentono ad un satellite ed altro d'attivare quella parte del kernel quando si vuole e poi di scaricarla, lasciando libere le risorse. E' chiaro che sulla stazione spaziale dove non hanno tutti i problemi di risorse di un satellite si possono permettere di centralizzare il sistema con FreeBSD, ma anche lì i dispositivi che devono avere risrse libere vi gira Linux.Windows non è che sarebbe un buon o.s. se si togliesse l'interfaccia grafica, è che proprio tecnicamente fà schifo; e come detto lo dice il CERN la NASA, etc., dove per fare dei calcoli high-end (come quelli di QED: quantum elect. dinamycs) si rivolgono a FreeBSD, o a Linux; ma non mettono mai sullo stesso piano per un cluster parallelo (nei cluster paralleli win mette in evidenza tutta la sua schifezza) Linux a win, tantè vero che si utilizza allo scopo Linux, non win.Informati eviti di dire sciochezze!
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza ma va... dove?
            sarà anche vero, ma win ha saccheggiato parecchie cose (per 2000 e XP) proprio da BSD, quindi se continua a fare schifo non è tutta colpa di zio Bil, chissà se M$ rivelasse i propri codici sorgente quanti miti si sfaterebbero.E gli utenti continuano a preferirlo sui desktop. Magari gli unix-like faranno cose più nobili, ma il numero richiede altre cose che win fa meglio, ovvero una cosa sola, cioè non rompere le bolas agli utenti che vogliono solo farsi gli affari loro. Eddai a dire che Linux è install'n forget e che win crasha ogni 5 min; win crasha ogni x min dove x agli utenti desktop può andare bene, Lin richiede interventi magari più sporadici e neanche troppo difficili ma che agli utenti non vanno bene.E piantatela di dare tutte le colpe al monopolio!Lin è gratis, quindi non è nello stesso mercato di Win e anche se in quel mercato c'è monopolio Lin potrebbe benissimo diffondersi parallelamente. Ma non lo fa perchè non ha i requisiti adatti per piacere al vasto pubblico, come probabilmente M$ non ha oggi i requisiti tecnici per invadere i server come vorrebbe. potete dire che questi requisiti sono più validi degli altri e tecnicamente avere ragione, ma alla fine è il pubblico che decide perchè anche se Win fosse su ogni singolo PC del mondo Lin continuerebbe a essere open, free e a diffondersi per canali diversi e totalmente indipendenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza ma va... dove?
            - Scritto da: liberista sfrenato
            Ma non lo fa perchè non ha i requisiti
            adatti per piacere al vasto pubblico, Con "Requisiti" intendi che non puo' permettersi di poretendere l'esclusivita' per contratto sul preinstallato come faceva M$ fino a poco tempo fa ?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza ma va... dove?
            il paragone non regge. Stai parlando di applicazioni particolari dove anche le distribuzioni linux vengono modificate ad arte. Ora, pensi che se avessero avuto sottomano il codice sorgente di windows 2000 avrebbero scelto ancora in quel modo ? Magari si o magari no.
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza ma va... dove?
            - Scritto da: Antibufala
            il paragone non regge. Stai parlando di
            applicazioni particolari dove anche le
            distribuzioni linux vengono modificate ad
            arte. Ora, pensi che se avessero avuto
            sottomano il codice sorgente di windows 2000
            avrebbero scelto ancora in quel modo ?Parliamo allora dei server mail di HotMail, li' li hanno i sorgenti di win 2000 eppure proprio la M$ usa BSD per gestire i suoi cluster di posta, visto che quando ci han messo win 2000 non ha retto il numero di utenti ed il traffico provocava crash continui.
            Magari si o magari no.
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza ma va... dove?

            Parliamo allora dei server mail di HotMail,
            li' li hanno i sorgenti di win 2000 eppure
            proprio la M$ usa BSD per gestire i suoi
            cluster di posta, visto che quando ci han
            messo win 2000 non ha retto il numero di
            utenti ed il traffico provocava crash
            continui.Hai partecipato al team di sviluppo di Hotmail ? O parli a vanvera. Per quanto ne so io hanno una versione modificata di BSD ottimizzata solamente per quel lavoro. Tutto il front-end ed il back-end di gestione gira sotto windows 2000. Così come siti molto usati come msdn.
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza ma va... dove?
            - Scritto da: Antibufala

            Parliamo allora dei server mail di
            HotMail,

            li' li hanno i sorgenti di win 2000 eppure

            proprio la M$ usa BSD per gestire i suoi

            cluster di posta, visto che quando ci han

            messo win 2000 non ha retto il numero di

            utenti ed il traffico provocava crash

            continui.

            Hai partecipato al team di sviluppo di
            Hotmail ? O parli a vanvera. Per quanto ne
            so io hanno una versione modificata di BSD
            ottimizzata solamente per quel lavoro. Tutto
            il front-end ed il back-end di gestione gira
            sotto windows 2000. Così come siti molto
            usati come msdn.Se il front ed il back sono Win2000 e il nucleo e' BSD allora e' come dicevo io: Win non e' poi cosi' polivalente come vuol far credere; tanto che neannche alla M$ riescono ad utilizzarlo come server esclusivo.Mi limito a tenermi informato: "Microsoft admits it still hasn't upgraded its Hotmail system to Windows, almost four years after embarking on the task, and fifteen months after the first load balancing machines began to be shifted to Windows 2000 from FreeBSD. "
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza ma va... dove?
            Per Linux, sai che l'utilizzo dei moduli nel kernel (e lo sai, visto che lo stai studiando), rende possibile costruirsi il kernel ad hoc, facendo girare quelle parti di kernel quando lo si vuole, senza modificare il kernel: ti costruisci se credi, i moduli di cui necessiti, è quello che fà la NASA.Per i BSD hai ragione che vengono alcune volte modificati; tuttavia le modifiche sono essenzialmente di adattamento all'hw delle macchine (il gruppo dei BSD mica produce hw, quindi non sapendone le specifiche, non può otimizzarlo), ad esempio CISCO con IOS (leggasi FreeBSD).Non sò se M$ è intervenuta a modificare i sorgenti dei suoi BSD, sò però 2 cose:1) M$ cerca di nascondere il più possibile l'uso di UNIX nei suoi server (da Hotmail ai server DNS di Redmond ad altri), per non farsi cattiva pubblicità.2) Evita che i suoi server UNIX amministrati direttamente abbiano Linux, preferendogli i *BSD, anche dove Linux riuscirebbe nel compito; ciò per odio verso la GPL a vantaggio della BSD.3) M$ ha i sorgenti di win*, quindi può benissimo fare un o.s. (se regge, e ci hanno provato eccome!) per i suoi server critical.4) Hotmail ha la struttura poggiante su UNIX: Firewalls ed altri servizi (anche Apache per emergenze tappatorie di buchi iis) su FreeBSD e i cluster ad alta disponibilità su Solaris, solo i server web con win/iis (adesso).5) Per i propri cluster ad alta disponibilità ad Hotmail, M$ si rivolge a Solaris (Sun ha sviluppato una particolare tecnologia per questi cluster, invece in quelli paralleli gli UNIX open sono imbattibili, con i BSD in testa), e sarebbero quelli che gestiscono i server win/iis quando crashano, passando la richiesta del client su un'altro server win/iis del/dei cluster.Solaris è closed (ora è aperto con una particolare lic., ma M$ non può cmq metterci le mani) già da prima che M$ acquistasse Hotmail, tuttavia preferisce uno UNIX proprietario a gestire i suoi cluster ad alta disponibilità, che modificare il loro o.s. per questa mission critical; chissà perchè?
      • Anonimo scrive:
        Re: La paura della concorrenza
        - Scritto da: BSD_like
        perchè i
        server win (ma possibilmente anche i client)
        dovrebbero essere sostituiti da UNIXStai dimenticando che 8 anni fa i server erano *TUTTI* unix (a partire dai buoni server che collegavano terminali seriali ansi/vt100. Poi c'e' stata la sostituzione con win. Non viceversa.
        • Anonimo scrive:
          Re: La paura della concorrenza
          - Scritto da: Storicus


          - Scritto da: BSD_like

          perchè i

          server win (ma possibilmente anche i
          client)

          dovrebbero essere sostituiti da UNIX

          Stai dimenticando che 8 anni fa i server
          erano *TUTTI* unix (a partire dai buoni
          server che collegavano terminali seriali
          ansi/vt100. Poi c'e' stata la sostituzione
          con win. Non viceversa.non direi. Win è entrato nello small business dove prima, spesso, il concetto di server era sconosciuto.Per le cose serie si usano SO seri.Sveglia, è giorno fatto ormai..
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza

            Per le cose serie si usano SO seri.Guarda che Windows 2000 è un s.o. serio anche come server. Peccato che sei incopetente e non sai configurarlo non vada al meglio, ma questo è più un problema tuo.
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza
            - Scritto da: Antibufala

            Per le cose serie si usano SO seri.

            Guarda che Windows 2000 è un s.o. serio
            anche come server. Peccato che sei
            incopetente e non sai configurarlo non vada
            al meglio, ma questo è più un problema tuo. nella mia azienda abbiamo Solaris, SunOS, IRIX, Linux, Windows 2000, NT, MAC.Win 2000 lo usa la segretaria e chi fa lavori paragonabili. Il server lo usiamo solo su esplicita richiesta dei clienti perché NON è un server serio, anche perfettamente configurato (e rispetto a NT è migliorato tanto, pensa te...)
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza
            Ripeto, non siete capaci di configurarlo correttamente. Tutti li. Mica c'è da vergognarsi.
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza
            - Scritto da: Antibufala
            Ripeto, non siete capaci di configurarlo
            correttamente. Tutti li. Mica c'è da
            vergognarsi.Sì, sì, ti vorrei proprio vedere, genietto del Win 2000...Non ho ancora capito come chi si può chiamare professionista in questo campo possa fare affermazioni del genere, delle tre l'una:- sei un millantatore- sei in malafede- sei del CEPU
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza


            Ripeto, non siete capaci di configurarlo

            correttamente. Tutti li. Mica c'è da

            vergognarsi.

            Sì, sì, ti vorrei proprio vedere, genietto
            del Win 2000...

            Non ho ancora capito come chi si può
            chiamare professionista in questo campo
            possa fare affermazioni del genere, delle
            tre l'una:Vedi, appena ti dico una cosa vera, cioè che sei bravo con Unix e Linux (e quello che vuoi), ma probabilmente hai qualche problema con Windows server allora cerchi di dire che non sono un professionista. Mah, forse parli di me pensando a te stesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza


            Vedi, appena ti dico una cosa vera, cioè che
            sei bravo con Unix e Linux (e quello che
            vuoi), ma probabilmente hai qualche problema
            con Windows server allora cerchi di dire che
            non sono un professionista. Mah, forse parli
            di me pensando a te stesso.io ti dico cosa dicono le persone che lavorano con me (i sistemisti) che per altro si stanno sganasciandoio quella roba lì la tocco col manico della scopa...
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza


            Vedi, appena ti dico una cosa vera, cioè
            che

            sei bravo con Unix e Linux (e quello che

            vuoi), ma probabilmente hai qualche
            problema

            con Windows server allora cerchi di dire
            che

            non sono un professionista. Mah, forse
            parli

            di me pensando a te stesso.

            io ti dico cosa dicono le persone che
            lavorano con me (i sistemisti) che per altro
            si stanno sganasciandoallora rigira il msg a loro. Ma poi dovete proprio avere i sistemisti della domenica.
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza
            - Scritto da: Antibufala
            Ripeto, non siete capaci di configurarlo
            correttamente. Tutti li. Mica c'è da
            vergognarsi.Allora non e' poi cosi' User Friendly, questo meraviglioso SO... :o)Inoltre a me capita di lavorare con macchine configurate direttamente dal supporto MS, che sta cercando in entrare nel mondo server. Inutile dire che non vanno lo stesso. Perisher!
          • Anonimo scrive:
            Per Antibufala
            Volevo dire una cosa ad Antibufala!Non ti offendere, ma non ne sai molto di Mac visto che sei ancora convinto che non ci siano programmi e che sia un sistema chiuso!Io non ne so molto di Unix quindi non mi permetto di giudicare.Ti faccio un esempio:ho avuto un PC e (parere soggettivo) su 100 programmi 80 sono perfettamente inutili e mal funzionanti!I rimanenti 20 ci sono anche per Mac e funzionano meglio che su Win!Magari avrai più facilità a trovare programmi copiati per PC su questo ti do ragione, ma se cerchi nei canali giusti...troverai molto anzi moltissino anche per Mac!Credimi!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per Antibufala
            E' vero, di Mac non ne conosco molto. Quello che so, è che avendolo usato solamente per tre giorni (8 ore al giorno) mi crascava circa 4 volte al giorno solamente con Nescape !
          • Anonimo scrive:
            Re: Per Antibufala
            Se un programma non funziona come dovrebbe, non è sempre colpa del computer!Si sa che Netscape è molto instabile come browser, infatti io uso Omniweb!Fino a 5 giorni fa usavo l'explorer, ma...ho preferito cambiare!Intendiamoci, l'explorer non è male come browser, ma io preferisco l'Omniweb!Effettivamente non sono molte le tue ore di utilizzo, però se crashasse 4 volte al giorno ogni giorno, nessuno comprerebbe un Mac! Mi pare ovvio!!Prova a usare MacOS X!!Io l'ho installato da 3 mesi ed ancora non mi si è piantato neanche una volta!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per Antibufala
            Peccato che fosse proprio MacOS X !
          • Anonimo scrive:
            Re: Per Antibufala
            Se non ho capito male il Mac ti si è crashato 4 volte con Netscape sotto MacOS X ?!?Se è così...beh...non credo che tu abbia usato veramente l'OSX!Se poi l'hai veramente usato, allota ti sarà crashato netscape non MacOS X!
      • Anonimo scrive:
        Re: La paura della concorrenza
        Sicuramente non c'è il blocco, ma ha un effetto notevole in vari settori: dal finance sulle borse mondiali, alle aziende (lato client windows è predominante) e lato home (pensa tutte le aziende che fanno programmi e programmini per windows). Sena dimenticare quanta gente legata all'IT rimarrebbe a casa perchè fuori mercato oltre ai costi elevatissimi per formare gente su altri sistemi. Questo, nell'economia mondiale ha un peso notevole.Basare il business aziendale solo sull'esistenza di un server mi pare veramente una visione limitata. Che ce ne facciamo di quelle migliaia di applicazioni client ?Linux è sicuramente interessante e lo trovo anche bello, ma sta di fatto che è ancora per tecnici. Manca ancora di intuitività, che per ora si limita al setup in alcune distribuzioni. Insomma, deve crescere.Penso piuttosto che l'esistenza di Windows permetta anche a Linux ed altri di migliorare.
    • Anonimo scrive:
      Re: La paura della concorrenza

      - Mac ci girano 4 programmi in croce ed è
      blindatoCavoli, le decine di migliaia di applicazioni che esistono per Mac sono un BUFALA allora!!!Ah, sai che ora sto emulando un PC con Autocad sopra, sul mio Mac dove, a tuo dire, girano 4 programmi in croce?Mamma mia quante str****** mi tocca sentire al mattino..
      • Anonimo scrive:
        Re: La paura della concorrenza
        Un giorno mi è capitato di entrare in un negozio di informatica e vedere la scenata di un padre verso la figlia che a Natale gli aveva fatto comprare un Mac perchè bello esteticamente. Peccato che ora voleva metterci dei giochi e quasti erano per la maggior parte windows e quelli mac costavano 3 volte tanto.Quindi, lasciamo perdere.
        • Anonimo scrive:
          Re: La paura della concorrenza
          - Scritto da: Antibufala
          Un giorno mi è capitato di entrare in un
          negozio di informatica e vedere la scenata
          di un padre verso la figlia che a Natale gli
          aveva fatto comprare un Mac perchè bello
          esteticamente. Peccato che ora voleva
          metterci dei giochi e quasti erano per la
          maggior parte windows e quelli mac costavano
          3 volte tanto.
          Quindi, lasciamo perdere. molto pregnante! anche io vedo decine di persone che non capiscono perché la loro macchian si pianta in continuazione quando dovrebbe funzionare e basta....
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza
            e magari si sono scaricati un programmino pieno zeppo di virus, oppure hanno installato un driver per windows 95 e lo hanno installato forzatamente su una w98...
          • Anonimo scrive:
            Re: La paura della concorrenza
            - Scritto da: Antibufala
            e magari si sono scaricati un programmino
            pieno zeppo di virus, oppure hanno
            installato un driver per windows 95 e lo
            hanno installato forzatamente su una w98...Beh, oddio.. e poi siete quelli che puntano il dito parlando dei 15 kernel all'anno...E comunque... uso unix in diverse varianti da 6 anni, e di virus non ne ho mai avuti.Sono io che sono fortunato o nello stesso fenomeno e concetto di virus c'è qualcosa che fa acqua?
    • Anonimo scrive:
      Re: La paura della concorrenza

      - Mac ci girano 4 programmi in croce ed è
      blindatoCavoli, le decine di migliaia di applicazioni che esistono per Mac sono un BUFALA allora!!!Ah, sai che ora sto emulando un PC con Autocad sopra, sul mio Mac dove, a tuo dire, girano 4 programmi in croce?Mamma mia quante str****** mi tocca sentire al mattino..
      • Anonimo scrive:
        melteD
        STRANO che tu stia usando un emulatore per quella piattaforma ridicola e datata molto meno potente delle corrispondenti architetture Apple contemporanee e a cui Apple nel 1980 aveva pronosticato una veloce dipartita dal mercato (x86, allora 8088), magari del tanto vituperato OS creato dagli ultracorpi di marte (Win).STRANO che io invece non senta l'esigenza di emulare su una qualunque altra piattaforma HW il tuo bellissimo PPC, il tuo eccezziùnale MacOS o MacOS X, le tue decine di migliaia di programmi...Puoi dire quello che ti pare, anche dati alla mano, e per alcuni versi sono prontissimo a darti ragione (sull'architettura, sull'OS, anche se voi avete un monopolio al cui confronto M$ impallidisce, sui programmi che effettivamente ci sono...) ma Wintel è il 95% tu il 5% e su tutte le piattaforme gli emulatori Wintel hanno grande successo, gli emulatori Mac sono delle semplici curiosità (che io, amando la pluralità, utilizzo di abitudine)
        • Anonimo scrive:
          Re: melteD
          ...anche perché non ho mai visto un CISC 32 bit vecchio come il cucco emulare un RISC 64 bit capace di parecchi gigaflop: hai ragione, un emulatore siffatto sarebbe semplice curiosità...
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            Su architetture ancora migliori gli emulatori Mac (qualunque combinazione di architettura/OS si riesca a immaginare) non hanno gran successo, quelli wintel si.Non era una critica alla tua architettura ma ti evidenziavo come wintel sia ormai un'esperanto (o un inglese, o uno standard, se preferisci) dell'IT grazie alla sua penetrazione nella fascia bassa di mercato e di riflesso, indipendentemente dalla tecnica che ci sta alla base, le altre architetture e gli altri sistemi stiano diventando dei dialetti (magari belli, utili per certe cose, da proteggere, da usare per scopi realmente professionali per ciò che fanno bene e meglio di wintel ecc ecc...).Però è proprio la fascia bassa (+bassa dei Mac più economici, anche se ultimamente i votri prezzi vanno molto meglio) che è esplosa negli ultimi 15/10 anni e che ha trascinato l'IT anche non wintel (webserver, quindi x+ unix like, per tutti).
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD

            ti evidenziavo come wintel sia ormai
            un'esperanto (o un inglese, o uno standard,
            se preferisci) dell'IT grazie alla sua
            penetrazione nella fascia bassa di mercato Al di là di "giochetti", un emulatore Pc può essere usato, ad esempio, per verificare come si vedono le pagine web su un winbox una volta disegnate, o anche per superare l'ignoranza di molte persone che si ostinano a diffondere file in formati proprietari discutibili (come quelli di AutoCAD)Nessuno ha piacere di installare sulla propria macchina quell'orrore pacchiano...
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            se c'è appunto quell'esigenza è perchè gli utenti standard viaggiano su wintel, è un circolo virtuoso o vizioso (dipende se ti piace o meno wintel) che si autoalimenta. Non credo che interessi a nessuno come posso vedere una pagina internet o un file di un crto tipo con il mio vecchio Amiga (purtroppo!!!)
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            ma se vuoi che impagini e ti stampi a modino il tuo progettuzzo, per favore mandamelo in EPS, non in DXCAZZOF2001abarth!
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            - Scritto da: Torpedine
            ma se vuoi che impagini e ti stampi a modino
            il tuo progettuzzo, per favore mandamelo in
            EPS, non in DXCAZZOF2001abarth!non posso che darti ragione dal punto di vista tecnico, ma l'utente usa quel che gli pare e vuole il lavoro fatto come gli pare. E il 90% degli utenti usa M$, quindi non posso rifiutare di conoscere quel mondo anche se si basa su una piattaforma obsoleta e un sw x+ scadente. Posso proporre delle alternative, ma i clienti poi lavorano insieme a tanti altri e visto che il famoso 90% è M$ tendono ugualmente a preferire M$ creando uno standard de facto (nel senso che tanti sono d'accordo per usarlo o perlomeno non gli da troppo fastidio). Elezione popolare, non viceversa. Tutto ciò è molto liberista e anche un po comunista.
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            - Scritto da: liberista sfrenato
            - Scritto da: Torpedine

            ma se vuoi che impagini e ti stampi a
            modino

            il tuo progettuzzo, per favore mandamelo
            in

            EPS, non in DXCAZZOF2001abarth!

            non posso che darti ragione dal punto di
            vista tecnico, ma l'utente usa quel che gli
            pare e vuole il lavoro fatto come gli pare.non è esatto, perché se ti rivolgi ad un professionista devi adattarti alle sue esigenze: prova ad andare in na tiporafia col tuo impagiantino word e senti cosa ti dicono...
            E il 90% degli utenti usa M$, quindi non
            posso rifiutare di conoscere quel mondo
            anche se si basa su una piattaforma obsoleta
            e un sw x+ scadente. vero, ma i formati di interscambio esistono appositamente. Contrariamente si creano disagi e tutto questo è stupido...
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            mi fai ridere, i formati di interscambio danno spesso e volentieri problemi su piattaforme diverse2 se vado da una tipografia con word e non me lo stampano vado a dare i soldi a un altra.Il cliente ha sempre ragione.
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            - Scritto da: liberista sfrenato
            mi fai ridere, i formati di interscambio
            danno spesso e volentieri problemi su
            piattaforme diversesolose non vengono supportati. Per esempio Word dalla versione 97 scrive RTF difforme a bella posta, per incoraggiare l'uso del DOC. Risultato: l'unico modo per gestire bene testi da Word è il taglia e incolla...
            2 se vado da una tipografia con word e non
            me lo stampano vado a dare i soldi a un
            altra.
            Il cliente ha sempre ragione. no. se vai in un'altra ti dicolo la stessa cosa. So cosa dico. è il mio lavoro
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            - Scritto da: liberista sfrenato
            2 se vado da una tipografia con word e non
            me lo stampano vado a dare i soldi a un
            altra.Lasci stare, Torpedine, questo la cosa piu' professionale che ha mai visto a livello editoriale sono i centri fotocopie davanti alle universita'
          • Anonimo scrive:
            e Garibaldi rispose... obbedisco
            Il cliente ha ragione nel senso che il professionista ha il sacro dovere di indirizzarlo perchè ne sa più di lui, ma nessuno ha la verità in tasca, nemmeno io (sig...); al cliente rimane sempre la possibilità di accettare o meno i consigli, i soldi sono suoi e non posso certo farmi pagare per una cosa che non vuole (si chiama furto).Un vero professionista dovrebbe dare tutte le soluzioni, non solo le migliori possibili, o le più di moda o quelle che rispecchiano le sue convinzioni. IMHO. nessuno ha la Verità!- Scritto da: GrayLord
            - Scritto da: liberista sfrenato


            2 se vado da una tipografia con word e non

            me lo stampano vado a dare i soldi a un

            altra.

            Lasci stare, Torpedine, questo la cosa piu'
            professionale che ha mai visto a livello
            editoriale sono i centri fotocopie davanti
            alle universita'
          • Anonimo scrive:
            Re: e Garibaldi rispose... obbedisco
            - Scritto da: liberista sfrenato
            Il cliente ha ragione nel senso che il
            professionista ha il sacro dovere di
            indirizzarlo perchè ne sa più di lui, ma
            nessuno ha la verità in tasca, nemmeno io
            (sig...); al cliente rimane sempre la
            possibilità di accettare o meno i consigli,
            i soldi sono suoi e non posso certo farmi
            pagare per una cosa che non vuole (si chiama
            furto).
            Un vero professionista dovrebbe dare tutte
            le soluzioni, non solo le migliori
            possibili, o le più di moda o quelle che
            rispecchiano le sue convinzioni. IMHO.
            nessuno ha la Verità!Infatti: se e' la copisteria davanti all'univerisita' si prendono il tuo .doc, lo convertono in poscript e lo stampano con la qualita' che capita.Tanto per quel che se ne devono fare...Se e' un posto che ha a che fare con studi fotografici o pubblicitari allora e' diverso, e Word non lo vogliono neanche importare.
          • Anonimo scrive:
            Re: e Garibaldi rispose... obbedisco

            Un vero professionista dovrebbe dare tutte
            le soluzioni, non solo le migliori
            possibili, o le più di moda o quelle che
            rispecchiano le sue convinzioni. esattamente il contrario: io vengo pagato per dare il meglio di quello che so e che faccio (questo è il professionismo), e pertanto nel mio settore detto io legge, specialmente quando le specifiche tecniche sono ristrettissime (sai quali formati grafici si usano nel prepress? 2: TIFF e EPS)IMHO.
            nessuno ha la Verità!ognu nel suo campo forse sì ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: e Garibaldi rispose... obbedisco
            e chi sei, Leon?Il professionista deve dare quello che gli viene chiesto. Poi è ovvio che deve saper dare anche il meglio che la tecnologia mette a disposizione, o non è un vero professionista.E se il professionista fa come gli pare il cliente è liberissimo di andare da chi gli pare.Siamo in un paese libero (per ora).E' chiaro che oggettivamente puoi avere ragione dal lato tecnico, ma se ti impunti il cliente andrà da chi gliela sa raccontare, ecco perchè M$ ha fatto tutto quel successo. Spero che gli informatici puri abbiano recepito la lezione e non si facciano fregare un altra volta.PS nun te inca..à, dal punto di vista della tecnica ti dico che hai ragione, è sul commerciale che divergiamo, ma opinare è umano!
          • Anonimo scrive:
            Re: e Garibaldi rispose... obbedisco
            non mi incavolo mica, sono uno che commercialmente si sa vendere benissimo, fare l'aria fritta fa parte del mio lavoro, per questo la riconosco quando altri la fanno...
          • Anonimo scrive:
            Re: e Garibaldi rispose... obbedisco
            Be, M$ l'ha fatta bene... meglio del sw, ma bisogna riconoscere che con l'aria fritta ne ha fatta di strada.
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            peccato sminuire un formato di stampa se non lo si conosce, o se lo si conosce solo x sentito dire.- Scritto da: Torpedine
            ma se vuoi che impagini e ti stampi a modino
            il tuo progettuzzo, per favore mandamelo in
            EPS, non in DXCAZZOF2001abarth!
          • Anonimo scrive:
            Re: melteD
            - Scritto da: Invox
            peccato sminuire un formato di stampa se non
            lo si conosce, o se lo si conosce solo x
            sentito dire.Peccoto fare commenti su qualcosa che non si conosce: DXF non è un formato di stampa, è il formato interno di AutoCAD che va brutalmente riconvertito in postscript o HPGL o altro per essere stampato.vai e sorridi

            - Scritto da: Torpedine

            ma se vuoi che impagini e ti stampi a
            modino

            il tuo progettuzzo, per favore mandamelo
            in

            EPS, non in DXCAZZOF2001abarth!
    • Anonimo scrive:
      Re: La paura della concorrenza

      Ora, nel panorama dei so odierni abbiamo:

      - Windows decisamente fatto per l'utente...che infatti impara a proprie spese cosa voglia dire avere un SO inaffidabile: ragazzi, NON E' NORMALE avere su un computer tutte le magagne che a vete nei vstri bandoncelli Win, lo sapete vero?

      - Linux va bene lato server, ma è ancora
      all'anno 1 per l'utente...vero

      - Unix(vari) l'utente non lo vede nemmeno...vero

      - Mac ci girano 4 programmi in croce ed è
      blindato...ci girano (meglio) gli stessi programmi che girano si win, più qualcos' altro. Lo sai che molti programmi "top" su win, sul mac vengono considerati non professionali? (tanto per dare un'idea). E lo sai che il core di MacOS da un anno è Unix ed è possibile usare tutto quel software (io per es. uso Samba)? Che vuol dire blindato?
    • Anonimo scrive:
      Re: La paura della concorrenza
      - Scritto da: Antibufala
      Insomma, che alternative ci sono per gli
      utenti ? Dimentichiamoci una volta tanto dei
      tecnicismi. Però sarebbe un sacco fiko... smetto finalmente di fare il sistemista sfigatello da 1200 ¤ al mese e, con la richiesta che vien fuori, inizio a prenderne 4 volte tanto... (Urka...)...A Morte Microsoft!!! Eliminatelo dal mercato!!! Adesso!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La paura della concorrenza
      - Scritto da: Antibufala
      - Mac ci girano 4 programmi in croce ed è
      blindato 1) Mi risulta che da almeno un anno a questa parte il SO Mac sia open source, FreeBSD modificatoProprio a proposito dell'argomento del forum, mi sembra un bel passo avanti.
    • Anonimo scrive:
      Re: La paura della concorrenza
      permettimi di contraddirti:Linux È user-friendly. semplicemente non è ignorant-friendly, né idiot-friendly.ciaogodz
      • Anonimo scrive:
        Re: La paura della concorrenza
        - Scritto da: godzilla
        permettimi di contraddirti:

        Linux È user-friendly. semplicemente non è
        ignorant-friendly, né idiot-friendly.

        ciao
        godzPer gli utenti che scambiano il lettore CD per un porta vivande, Linux non è sicuramente 'user-friendly'!!
  • Anonimo scrive:
    Senti Rivoluzionario...
    Ma tu te lo immagini linux sotto il culo di una segretaria che non sa la differenza fra un mouse e un floppy? Una che pensa al doppio click come un vibratore bivalente?... Ottimo linux per applicazioni server ma a livello client siete troppo in alto mare!A NOI !
    • Anonimo scrive:
      Re: Senti Rivoluzionario...
      E tu falle fare un corso!!! Che c'è, non esiste più l'aggiornamento professionale. E che cazzo facciamoli funzionare sti neuroni. Ma magari lo ritirassero dal mercato quella pestilenza di SO. Cmq ci credo poco.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Senti Rivoluzionario...
        Aggiornamento professionale? Per uno che conclude le sue uscite come il Dr. Nettuno mi pare che il massimo che si possa pretendere sia che le donne debbano starsene a casa a far figli e tortellini, altro che aggiornamento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Senti Rivoluzionario...
      Caro punto Nettuno, perchè dott. o dr. = dottore, sono un consulente...abbastanza vecchio (informaticamente parlando) e da 30anni ne ho viste e sentite di tutti i colori. Per tua informazione in tutte le aziende, enti pubblici ed università ove ho messo piede, le segretarie e/o operatori hanno sempre lavorato con qualsiasi sistema ci sia stato sotto...dal CP/M in su, non c'è stato nessuno che si sia lamentato...anzi appena in un centro elaborazione hanno sostituito, anche con il mio parere contrario, il funzionale programma di contabilità che girava con inrefaccia a caratteri sotto UNIX con una versione sotto Windows....si sono ritrovati con una produttività ridotta del 50% perchè con dieci dita si possono fare molte più cose che con un mouse..... se non ci credi prova a fare on line un duello con QuakeIII tu da solo con il mouse contro un bimbo di 10 anni con la tastiera.Rifletti attentamente punto Nettuno. Scritto da: Dot.Nettuno
      Ma tu te lo immagini linux sotto il culo di
      una segretaria che non sa la differenza fra
      un mouse e un floppy? Una che pensa al
      doppio click come un vibratore bivalente?...
      Ottimo linux per applicazioni server ma a
      livello client siete troppo in alto mare!

      A NOI !
      • Anonimo scrive:
        Re: Senti Rivoluzionario...


        appena in un centro elaborazione hanno sostituito, anche con il mio parere contrario, il funzionale programma di contabilità che girava con inrefaccia a caratteri sotto UNIX con una versione sotto Windows....si sono ritrovati con una produttività ridotta del 50% [...]La loro produttività è diminuità non per l'utilizzo del mouse e il passaggio a WINDOWS, ma per il semplice cambiamento del programma, che li ha costretti ad imparare il suo utilizzo.Sarebbe successa la stessa cosa rimanendo su unix e cambiando software.Certo, possono sempre esistere persone che scambiano il mouse per un brutto topo, il mondo è vario e bello per questo.Ciao________________________________________www.veriamori.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Senti SpA
          sono andato a vedere il sito che pubblicizzi nei tuoi post: non credo sia corretto inserire link personali nei post di nessun forum, non potresti evitarlo, mentre ci scassi i cabasisi con commenti discutibili?
    • Anonimo scrive:
      Re: Senti Rivoluzionario...
      - Scritto da: Dot.Nettuno
      Ma tu te lo immagini linux sotto il culo di
      una segretaria che non sa la differenza fra
      un mouse e un floppy? Una che pensa al
      doppio click come un vibratore bivalente?...
      Ottimo linux per applicazioni server ma a
      livello client siete troppo in alto mare!Linux forse si', ma a livello client lo unix di Apple (BSD) ha un'interfaccia egregia, perfetta anche per segretarie bolseA chi il cappuccino?
      A NOI !
  • Anonimo scrive:
    Paradossale un tubercolo!

    Una situazione paradossale: il privato che tiene in pugno il mondo.Paradossale un tubo! Sono anni che molti osservatori ci mettono in guardia che stiamo concentrando troppi poteri nelle mani del monopolista di turno.. Abbiate il coraggio di non lamentarvi adesso! C'è chi da un ventennio combatte a favore del software libero, dell'apertura dei protocolli, contro le tecniche prepotenti di Microsoft... Nessuno può dire di non essere stati avvertiti..Adesso che Linux sta ottenendo sucesso e 9 stati hanno denunciato Microsoft, sembra essere diventato di moda parlar male di Microsoft: e giù ad installare StarOffice,a scoprire che Microsoft è cattiva, che BeOS era tanto bello... Sorry, arrivate tardi: se ne doveva parlare ai tempi di Netscape, ai tempi del tracollo di Apple, ai tempi di PcDOS di Caldera; oggi è troppo comodo e,purtroppo, troppo tardi.
  • Anonimo scrive:
    liberista sfrenato
    Il mercato attuale dell'IT di oggi lo ha costruito M$ con la sua filosofia di fare apparire le cose più semplici di quello che sono (Win fa cose assurde in rete e non dice semplicemente nulla a chi lo usa, ... gli esempi si sprecano). Il vantaggio di M$ è che ha capito che la gente (parlo dei semplici utenti, che sono poi numericamente il 90% del popolo informatico) vuole usare IL COMPUTER non UN COMPUTER, al contrario di quanto è avvenuto per Unix non ha mai permesso che i suoi prodotti si frammentassero in dialetti, al contrario di Apple non ha mai battuto sul fatto che per particolari esigenze i suoi prodotti fossero migliori, ma ha sempre sin dalla nascita battuto sul fatto di fare credere a livello di marketing di essere lei lo standard. E questo ha fatto comprare il PC x86, per quanto datato e ridicolo, a decine di milioni di persone.Date a M$ quello che è di M$, senza di lei oggi la penetrazione dell'informatica sarebbe infinitamente inferiore, e anche il mercato dei server e dei mainframe ne sarebbe stato inevitabilmente sminuito rispetto a quello che è oggi per fornire applicazioni e dati a così tanti utenti.Quello che rode alla maggior parte dei tecnici è che per colpa di migliaia di utonti (che hanno tutto il diritto di essere utenti e fare affari con ò computèr e anche tonti e questo fa comunque portare la pagnotta a casa al tecnico) che navigano con Win i ddos che usano le loro legioni di macchine come zombie senza che se ne accorgano mettano in ginoccho le loro belle torri d'avorio. Per quanto sia impenetrabile e ben configurato il tuo bel sistemone Unix o "chissàcos'altro" sarà sempre inutile se la gente non riesce a raggiungertelo e usare i servizi che gli proponi. Allora sai che un giorno una vecchietta che ha appena imparato ad usare il PC ti poterà via i clienti perchè al supermarket comprerà un bel firewall-super-PC-to-webserver-Profèsional M$-compatibile e se la riderà degli attacchi ddos da cui a livello sw non potrai mai difenderti e sarà attiva in rete quando tu ti sarai estinto!Si, sto parlando proprio con te, lo so che ti rode perchè ci sono tipi di attacco e di intrusione da cui non potrai mai difenderti, ma M$ si perchè con i nostri soldi si inventerà qualcosa di nuovo! Si ce l'ho proprio con te che dal 60 continui a usare Unix e magari speri che finiscano di realizzare Multics
    • Anonimo scrive:
      Re: liberista sfrenato

      Date a M$ quello che è di M$, senza di lei
      oggi la penetrazione dell'informatica
      sarebbe infinitamente inferiore, e anche ilnon penso proprio, adesso senza monopolio ci sarebbero stati più concorrenti nel settore os e + concorrenza= mercato più fertile.
      Per quanto sia impenetrabile
      e ben configurato il tuo bel sistemone Unix
      o "chissàcos'altro" sarà sempre inutile se
      la gente non riesce a raggiungertelo e usare
      i servizi che gli proponi. Allora sai che un
      giorno una vecchietta che ha appena imparato
      ad usare il PC ti poterà via i clienti
      perchè al supermarket comprerà un bel
      firewall-super-PC-to-webserver-Profèsional
      M$-compatibile e se la riderà degli attacchi
      ddos da cui a livello sw non potrai mai
      difenderti e sarà attiva in rete quando tu
      ti sarai estinto!ma che discorso è? lo sai che la maggior parte delle aziende usa i mainframe o as400, e questi sono tranquillamente connessi a internet, standalone o mediante un firewall?
      Si, sto parlando proprio con te, lo so che
      ti rode perchè ci sono tipi di attacco e di
      intrusione da cui non potrai mai difenderti,
      ma M$ si perchè con i nostri soldi si
      inventerà qualcosa di nuovo! se sei contento di dare i tuoi soldi a ms fai pure, intanto i firewall, i gateway e i router di quasi tutta internet viaggiano su unix. e se non fossero in grado di reggere li avrebbero già sostituiti.
      Si ce l'ho
      proprio con te che dal 60 continui a usare
      Unix e magari speri che finiscano di
      realizzare Multicscontinua pure a usare windows... e continua a convivere con problemi e buchi vari. Se non ci fose unix adesso non potresti nemmeno connetterti a internet a sparare queste cazzate, lo sai o no? tuta l'ossatura di internet è basata su unix, tcpip è nato su unix, la maggior parte del codice tcp di windows è derivato da bsd, linux e *bsd si stanno diffondendo come so di rete. svegliati, esci dalla tua playstation con le icone e studia un po' la storia informatica. se unix non fosse valido non sarebbe durato 30 anni. il tuo windows pur essendo fatto da circa 15 anni mostra già adesso che ha dei grossi problemi di sicureza, di stabilità, di scalbilità. vuoi unix? lo trovi dal palmare al server di rete, al router, al cnc, al pc, al mainframe. vuoi windows? bene: pc e server di fascia bassa e basta.
      • Anonimo scrive:
        Re: liberista sfrenato
        Veramente i firewall non reggono davanti a un ddos veramente pesante, nè su unix-like, ne su OSF1, ne OS/400 nè OS/390.L'alta informatica mostra tutti i suoi limiti oggi che ci sono un sacco di macchine win in rete e deve adeguarsi per vivere.Hai ragione, win, oggi = PC e small server, ma guardacaso, sono il 90% degli utenti. Facciamoci i conti e miglioriamo anzichè dargli dei p.rla e consigliargli sistmi + protetti, hanno il diritto di fare quel che gli pare e crearci i casini, siamo noi che dobbiamo scendere dal pero e migliorare di brutto. O la mentalità M$ anche nei server e sarà l'unico antidoto al patetico dinosauro che stiamo diventando.
        • Anonimo scrive:
          Re: liberista sfrenato
          I server della webfarm di Microsoft che rispondono a milioni di hits al giorno tu li chiami "serverini" ? Svegliati
          • Anonimo scrive:
            Re: liberista sfrenato
            - Scritto da: SpA
            I server della webfarm di Microsoft che
            rispondono a milioni di hits al giorno tu li
            chiami "serverini" ? SvegliatiInfatti Hotmail è tutto Unix...E quando scarichi qualcosa vieni spedito su machine Sun...Ti porto la brioche?
          • Anonimo scrive:
            Re: liberista sfrenato
            - Scritto da: SpA

            I server della webfarm di Microsoft che

            rispondono a milioni di hits al giorno tu li

            chiami "serverini" ? Svegliati- Scritto da: Torpedine
            Infatti Hotmail è tutto Unix...
            E quando scarichi qualcosa vieni spedito su
            machine Sun...
            Ti porto la brioche?Ma che dici?? Ma parli per sentito dire ?Fatti un telnet su hotmail e vedrai che ti risponde un bel IIS-5, cioè windows 2000.Portami una brioche e un cappuccino... grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: liberista sfrenato


            Ma che dici?? Ma parli per sentito dire ?
            Fatti un telnet su hotmail e vedrai che ti
            risponde un bel IIS-5, cioè windows 2000. se non conosci il caso hotmail documentati...cioccolata o crema?
          • Anonimo scrive:
            Re: liberista sfrenato
            infatti, ma i dns della ms sono unix. non ti pare strano?
        • Anonimo scrive:
          Re: liberista sfrenato

          Veramente i firewall non reggono davanti a
          un ddos veramente pesante, nè su unix-like,
          ne su OSF1, ne OS/400 nè OS/390.che cosa c'entra?
          L'alta informatica mostra tutti i suoi
          limiti oggi che ci sono un sacco di macchine
          win in rete e deve adeguarsi per vivere.balle. win è entrato dopo e invece che adeguarsi lui al sistema è riuscito a monopolizzare il sistema.
          Hai ragione, win, oggi = PC e small server,
          ma guardacaso, sono il 90% degli utenti.cioè il 99% della gente che non sa nemmeno da che parte girarsi quando accende un pc. l'altro 10% usa roba più massiccia. e molta gente se sapesse cosa c'è sotto la ms cambierebbe subito. non conosci nessuno che non mangia frutta ciquita o non compra nike perchè li ritiene scorretti? ecco, prova a dire a uno di questi cosa combina la ms, poi vedrai se non cambia.
          sarà l'unico antidoto al patetico dinosauro
          che stiamo diventando.non penso proprio, qui chi vuole rinnovare siamo noi unix-users. ms vuole spingere il suo monopolio, che non porterà nè più facilità d'uso per gli inesperti, nè più stabilità dei so, nè innovazione. l'innovazione si ha quando ci sono più concorrenti, non uno solo.ciao
  • Anonimo scrive:
    Un passo indietro
    Il caso Enron dovrebbe far dubitare sul fatto che l'America sia la patria del libero mercato e della leale concorrenza: detto questo chi può garantire che M$ non stia facendo un passettino indietro?
  • Anonimo scrive:
    Ma che problema c'è?
    Io sto utilizzando windows 98 proficuamente... E siamo nel 2002. Per me se la Microsoft fosse sparita anche solo nel 2000 non mi tangerebbe... Non ho mai scaricato NULLA che realmente mi servisse dai loro server. Come a dire che se fallisse la FORD dovrei andare a piedi invece di utilizzare la mia Fiesta... Che idee balzane.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che problema c'è?

      Come a dire che se fallisse
      la FORD dovrei andare a piedi invece di
      utilizzare la mia Fiesta... Che idee
      balzane.Mica tanto balzane, perche` se fallisse la forde nessuno producesse piu` i pezzi di ricambio,tu potresti usare la tua fiesta finche` non siguasta, dopodiche` la potresti anche buttare.Allo stesso modo se microsoft fallisse chipotrebbe aggiornare il sistema per supportarela continua evoluzione HW & SW ?Essendo windows closed source, in unipotetico fallimento di M$ (magari) tuttoil software legato ad esso subirebbe un durocolpo.Il meglio sarebbe se i produttori di SW se neaccorgessero per tempo e cominciassero già ora(come io faccio gia` da diversi anni) a scriveresoftware multipiattaforma indipendente dalsistema operativo.
    • Anonimo scrive:
      E' l'ultimo dei problemi....
      - Scritto da: HotEngine
      Io sto utilizzando windows 98
      proficuamente... E siamo nel 2002. [snip] Come a dire che se fallisse
      la FORD dovrei andare a piedi invece di
      utilizzare la mia Fiesta... Che idee
      balzane.Esatto. Cosa cambierebbe? Proprio nulla. Solo che dopo aver ingessato lo sviluppo informatico per vent'anni, la M$ lo imbalsamerebbe (solo la SUA utenza, ovvio) per un paio di altri anni. Il tempo necessario a farli 'migrare' verso altre soluzioni. Diciamo invece che Ballmer - così come l'altro cervello in vacanza permanente, il Bill - dimostra di non essere capace nè di parlare, nè di tacere. E mi fa tornare in mente le sue note altre performance . Certo che arrivare a fare anche delle 'minacce' dopo tutto quel che sono arrivati a fare,,, dimostra solo che i patrimoni accumulati da Gatto & Volpe (grazie a milioni di utenti presi pel sedere) sono inversamente proporzionali ai neuroni di cui dispongono. Sarebbe da prenderli a calci nel sedere, altro che "stock options"... "Club" options! Gente senza vergogna
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che problema c'è?

      dai loro server. Come a dire che se fallisse
      la FORD dovrei andare a piedi invece di
      utilizzare la mia Fiesta... e se dovessi aver bisogno di un pezzo di ricambio?e comunque, chi credi che sia che rilascia le patch per il tuo win98?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che problema c'è?
        - Scritto da: Vertigo
        e se dovessi aver bisogno di un pezzo di
        ricambio?Guarda che il SW non si usura... 8)Casomai di un driver aggiornato. Mi pare che i SDK per '98 siano già stati ampiamente distribuiti (non e' la M$ che fa i driver), le uniche cose che M$ _faceva_ erano le correzioni dei bachi del SO, ma non sono sicuro che Win98 sia ancora supportato...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma che problema c'è?

          le uniche cose che M$ _faceva_ erano le
          correzioni dei bachi del SO, ma non sono
          sicuro che Win98 sia ancora supportato...Ma figuriamoci!!!Hanno smesso di supportare NT 4.0 SERVER !!!!Un conto e' smettere di supportare un sistema operativo consumer, in fondo basta chiedere all'utenza di aggiornare. Si incazza, ma tutto finisce li.Ma signori, smettere di supportare un sistema server usato ancora in decine di migliaia di installazioni e' delinquenziale a dir poco...
  • Anonimo scrive:
    go ballmer go !!
    avantiche lo facciano !!io piu' che una minaccia la vedo come una speranza poi vediamo che succede ciao
  • Anonimo scrive:
    osservazioni acute ma...
    forse qualche anno fa la cosa avrebbe avuto senso ma ora con l'incalzare di linux se windows si tirasse in disparte, a medio lungo termine farebbe un grandissimo favore all'innovazione tecnologica e di conseguenza a tutti gli utenti, ma purtoppo penso che se ne guardi bene nel metterlo in pratica, alla fine adotterà la politica che conosce meglio(massacrare la concorrenza con ogni mezzo lecito e non)
    • Anonimo scrive:
      Re: osservazioni acute ma...
      Se M$ si tirasse sul serio in disparte (cosa che non credo neppure io..) consiglierei di andare a comprare un po' di azioni della Palm...- Scritto da: nob_#
      forse qualche anno fa la cosa avrebbe avuto
      senso ma ora con l'incalzare di linux se
      windows si tirasse in disparte, a medio
      lungo termine farebbe un grandissimo favore
      all'innovazione tecnologica e di conseguenza
      a tutti gli utenti, ma purtoppo penso che se
      ne guardi bene nel metterlo in pratica, alla
      fine adotterà la politica che conosce
      meglio(massacrare la concorrenza con ogni
      mezzo lecito e non)
  • Anonimo scrive:
    Morto un papa se ne fa un'altro
    Idem per il software. Soluzioni alternative sono già disponibili, sonosolo i pigri di testa che lo negano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Morto un papa se ne fa un'altro


      Idem per il software. Soluzioni alternative

      sono già disponibili, sono

      solo i pigri di testa che lo negano.mi stai dicendo che esistono degli Application Server con le stesse caratteristiche di COM+ (Object Pooling, DTC e declarative security) nella stessa fascia di prezzo o _addirittura_ free?Fantastico! Mi posteresti qualche link, per favore? Mi risolveresti un sacco di problemi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Morto un papa se ne fa un'altro
        con le stesse caratteistiche di instabilità? mi dispiace, non ce ne sono. studia qualcosa di serio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Morto un papa se ne fa un'altro
        - Scritto da: pecos


        Idem per il software. Soluzioni
        alternative

        sono già disponibili, sono


        solo i pigri di testa che lo negano.
        mi stai dicendo che esistono degli
        Application Server con le stesse
        caratteristiche di COM+ (Object Pooling, DTC
        e declarative security) nella stessa fascia
        di prezzo o _addirittura_ free?
        Fantastico! Mi posteresti qualche link, per
        favore? Mi risolveresti un sacco di
        problemi...guarda che gli application server esistono da prima di M$. Prova adandare a vedere le soluzioni unix. Ne trovi sia di free che a pagamento.
      • Anonimo scrive:
        Re: Morto un papa se ne fa un'altro
        - Scritto da: pecos


        Idem per il software. Soluzioni
        alternative

        sono già disponibili, sono


        solo i pigri di testa che lo negano.
        mi stai dicendo che esistono degli
        Application Server con le stesse
        caratteristiche di COM+ (Object Pooling, DTC
        e declarative security) nella stessa fascia
        di prezzo o _addirittura_ free?Chi ha detto "JBoss" :-) ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Morto un papa se ne fa un'altro
        - Scritto da: pecos


        Idem per il software. Soluzioni
        alternative

        sono già disponibili, sono


        solo i pigri di testa che lo negano.
        mi stai dicendo che esistono degli
        Application Server ..Gia il termine Application server mi fa ridere..Certe volte gli ingegneri informatici sono spiritosi...anyways,bisogna rendersi conto che non sono altro che prodotti di nicchia di Microsoft, prodotti con un fatturato irrisorio e un numero di utenti scarso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Morto un papa se ne fa un'altro
          - Scritto da: Noise
          Gia il termine Application server mi fa
          ridere..
          Certe volte gli ingegneri informatici sono
          spiritosi...
          anyways,
          bisogna rendersi conto che non sono altro
          che prodotti di nicchia di Microsoft,
          prodotti con un fatturato irrisorio e un
          numero di utenti scarso.Ma sai di cosa stai parlando?Guarda che il termine «Application Server» non è mica sinonimo di Microsoft!Mai sentito parlare di Servlet Java, WebShpere, VisualAge for Java? Per non parlare di SAP?E poi, COM+ è nato praticamente in concomitanza con Windows XP e la piattaforma .NET. La sua vera diffusione come standard avverrà tra questo e il prossimo anno.Se poi parli di COM e DCOM, sono anni che queste tecnologie sono alla base di qualunque applicazione seria creata per la piattaforma Win32.Ciao,@ngel
      • Anonimo scrive:
        Re: Morto un papa se ne fa un'altro
        - Scritto da: pecos
        mi stai dicendo che esistono degli
        Application Server con le stesse
        caratteristiche di COM+ (Object Pooling, DTC
        e declarative security) nella stessa fascia
        di prezzo o _addirittura_ free?
        Fantastico! Mi posteresti qualche link, per
        favore? Mi risolveresti un sacco di
        problemi...Potrei suggerire l'application server di Oracle, ma siamo su una fascia troppo alta rispetto alle com....Oppure la piattaforma Java, prova a comprare un libro sulle servlet e sulle pagine jsp, è una tecnologia gratuitaSe poi ti piace l'open source prova una piattaforma LAMP cioè Linux-Apache-Mysql-Php, io uso questa e penso di poterla consigliare a tutti!:)
  • Anonimo scrive:
    Sono minacce risibili!
    Se Microsoft ritira Windows dal mercato, non venderà nuove copie e non vi sarà a breve una finta innovazione.Quanto può durare?A mio avviso poco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono minacce risibili!
      molto poco..diciamocelo e' m$ che traina il mercato
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono minacce risibili!
        - Scritto da: Angius
        diciamocelo e' m$ che traina il mercatoche venda molto ok, ma questo non implica che se M$ dovesse ritiriare isuoi prodotti dal mercato ci sarebbe una crisi.Sarebbe la volta che in 15 giorni gli installatori si mettono tutti avendere linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono minacce risibili!
          sarebbe finalmente arrivato il momento in cui i windows user aprirebbero gli occhi!!! io sono 3 mesi che uso sun e faccio più di quello che ho imparato in 10 anni di windows!!!!Magari si ritirassero, ma da subito, dove devo firmare per far chiudere M$ !!!!
      • Anonimo scrive:
        vorrei far notare una cosa
        - Scritto da: Angius
        molto poco..

        diciamocelo e' m$ che traina il mercatogia'... anche perche quando ci prova qualcun altro con un'idea nuova, viene prontamente ammazzato da microsoft.
Chiudi i commenti