USA, il fisco non digerisce il pasto gratis della Valley

L'agenzia delle entrate sta pensando di tassare i benefit mangerecci offerti ai dipendenti da società come Google e Facebook. Un obolo da migliaia di dollari l'anno

Roma – I giganti della Silicon Valley offrono il pasto ai propri dipendenti, uno dei tanti benefit che hanno reso gli ambienti di lavoro high-tech così appetibili. Nelle indiscrezioni riportate dal quotidiano finanziario Wall Street Journal , il fisco statunitense potrebbe procurare lancinanti bruciori di stomaco a migliaia di lavoratori, improvvisamente costretti a pagare le tasse su pranzi e cene consumate in azienda .

I vertici dell’agenzia Internal Revenue Service (IRS) avrebbero infatti iniziato a studiare i benefit mangerecci offerti nelle varie sedi nazionali di società come Google o Facebook. In sostanza, il valore di un pasto (gratuito) verrebbe inserito nell’ammontare del reddito annuo di un comune dipendente , dunque costretto ad un aumento nella quota da destinare al fisco a stelle e strisce.

Sulla tassazione dei numerosi benefici aziendali è in corso un acceso dibattito tra esperti di legge e finanza. Alcuni avvocati sono infatti convinti che un pranzo gratuito non rappresenti una forma di compensazione, dal momento che ai datori di lavoro conviene che la risorsa resti in sede , sia per lo spirito di collaborazione tra colleghi che per gestire meglio le pause. Se invece passasse l’altra linea, un dipendente di BigG potrebbe arrivare a pagare tra 4 e 5mila dollari all’anno per pranzi e cene in ufficio. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mauro Mostardi scrive:
    Hue
    peccato..io l'Apple non ce l'hoalmeno che non me lo aggiudichi in asta :-P
  • Nome scrive:
    Si si
    Si si certo Annunziata continua a cercare di pararti il XXXX. Continui a dire XXXXXXX: compri su amazon e scarichi l'app per Android, e tu invece che vai cianciando??"il prodotto è in vendita solo su Apple Store: ciò non toglie che sia possibile successivamente scaricare anche l'app per android"Questo non è giornalismo! Che schifo!Dai censura pure questo post, perchè è questo quello che fa la gente quando sa di essere nel torto.
  • lol rotfl scrive:
    ancora ....
    C'è anche per wp8 ma mi raccomando non scrivetelo che poi non arriva il bonifico.
  • yury scrive:
    200 euro ???
    200 euro per questa inutility? Mi sembra un filino cara...
  • wishmerhill scrive:
    Marchetta
    Di solito non sono d'accordo con chi vi accusa di essere marchettari, ma oggi si esagera. Già leggendo l'articolo pensavo: "possibile SOLO per quello schifo di iOS?". Prima di fare la ricerca che mi prefiggevo, ho già trovato la risposta nei commenti.Vergogna. Articolo da correggere immediatamente.
  • Nome scrive:
    Bugiardi
    Ma volete correggere questo schifo di articolo??"disponibile solo presso gli Apple Store e sull'App Store online al prezzo di quasi 200 euro."Si trova anche su Amazon ad esempio.http://www.amazon.com/Philips-Connected-Bulb-Starter-Pack/dp/B00A4EUUO8E come vi hanno fatto notare l'app c'è anche per altri OS.Questa è falsa informazione, ma lo sapete che siete denunciabili per questo??Che schifo!
  • Marco scrive:
    Errata corrige
    Basta poi installare l'app che si trova <s
    sullo store dedicato a iOS </s
    su vostro store e il gioco è fatto. L'utente controlla le lampadine direttamente dall'app che, <s
    tramite dispositivo Apple </s
    tramite il vostro dispositivo preferito, gestisce la centralina, che funge da "bridge", attraverso il router WiFi a cui il dispositivo è connesso.Fonti:https://play.google.com/store/apps/details?id=com.philips.lighting.huehttps://itunes.apple.com/app/philips-hue/id557206189?mt=8Non ci vuole molto, dai... ;)
    • wishmerhill scrive:
      Re: Errata corrige
      Che vergogna. Avevo commentato anch'io questa buffonata di articolo ERRATO e il mio commento (tutalmente NON offensivo, a meno che definirvi marchettari sia un'offesa) è stato completamente cancellato.Bene. Avete perso un lettore che vi leggeva più o meno da quanto avete cominciato a pubblicare.
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Errata corrige
      errore nostro, stiamo aggiornando il pezzoin Italia, tuttavia, per quello che mi è dato di verificare il prodotto è in vendita solo su Apple Store: ciò non toglie che sia possibile successivamente scaricare anche l'app per androidah, per il momento l'sdk c'è solo per iOS - non so perché, per Android è indicato come "prossimamente"
  • Lumaco Scarafoni scrive:
    Disponibile
    Disponibile solo presso gli Apple Store e sull'App Store online al prezzo di quasi 200 euro.[img]http://global3.memecdn.com/ROFL_o_131622.gif[/img]
Chiudi i commenti