USA, il ritorno del bimbo del fair use

EFF all'attacco di Universal Music, che dovrebbe pagare i danni per la rimozione del video con il pargolo che balla sulla canzone di Prince. Il giudice non è però convinto

Roma – Nuovo capitolo nello scontro legale tra gli attivisti statunitensi di Electronic Frontier Foundation (EFF) e la major discografica Universal Music. Da ormai cinque anni, la madre di famiglia Stephanie Lenz lotta in aula contro la rimozione del suo pargoletto danzante dai vasti meandri di YouTube.

In realtà, il bimbo appassionato di Prince – sullo sfondo del breve filmato è percepibile il brano Let’s Go Crazy – era tornato online nella primavera del 2010. Un giudice di San José aveva dato ragione alla donna, sulla base dell’uso legittimo (fair use) previsto dal Copyright Act per la citazione o incorporazione di materiale in un’opera terza .

Ottenuto il ripristino del video, i legali di EFF sono tornati alla carica per ottenere dal giudice il pagamento dei danni oltre che delle spese processuali, sulla base della sezione 512(f) del Digital Millennium Copyright Act (DMCA), la stessa legge con cui i vertici di Universal Music avevano ordinato la rimozione del video per la presenza del brano di Prince.

Il giudice californiano non sembra convinto, in particolare delle prove presentate in aula da EFF per dimostrare la “cattiva fede” di Universal. D’altro canto, nemmeno la major sarebbe riuscita a dimostrare che la rimozione del filmato non sia avvenuta per negligenza o appunto cattive intenzioni .

In realtà , i danni richiesti da EFF non rappresentano certo una cifra astronomica. Si parla di poche migliaia di dollari per la consulenza legale e per il tempo perso da Stephanie Lenz a battagliare con la takedown notice inviata dall’etichetta discografica. Si attende ora la decisione del giudice californiano.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di casperschi
  • Mux scrive:
    SCADA
    il 99% dei sistemi SCADA gira su Windows :PQuesto SO è inutile e non ne verrano mai fuori!Sarebbe come se si tentasse di togliere dal mercato Windows. Cosa che non succederà mai!Sveglia!!!!!!!
    • a campione scrive:
      Re: SCADA
      - Scritto da: Mux
      il 99% dei sistemi SCADA gira su Windows :P
      Questo SO è inutile e non ne verrano mai fuori!

      Sarebbe come se si tentasse di togliere dal
      mercato Windows. Cosa che non succederà
      mai!
      Sveglia!!!!!!!Ma che razza di commento è? :|
    • pietro scrive:
      Re: SCADA
      - Scritto da: Mux
      il 99% dei sistemi SCADA gira su Windows :P
      Questo SO è inutile e non ne verrano mai fuori!

      Sarebbe come se si tentasse di togliere dal
      mercato Windows. mah, Android è sicuramente il nuovo windows mobile, MS deve correre ormai per agguantarlo, chissà se mai Google facesse uscire il suo fratello maggiore, magari con Wine incorporato, ne vedremmo sicuramente delle belle.
      • Mux scrive:
        Re: SCADA
        - Scritto da: pietro
        - Scritto da: Mux

        il 99% dei sistemi SCADA gira su Windows :P

        Questo SO è inutile e non ne verrano mai
        fuori!



        Sarebbe come se si tentasse di togliere dal

        mercato Windows.

        mah, Android è sicuramente il nuovo windows
        mobile, MS deve correre ormai per agguantarlo,
        chissà se mai Google facesse uscire il suo
        fratello maggiore, magari con Wine incorporato,
        ne vedremmo sicuramente delle
        belle.esatto, Android è diventato quello che per i pc è windows...quindi più si va avanti, e più dispositivi ci saranno con Android.Wine su android? abbastanza impossibile e inutile...
        • Pietro scrive:
          Re: SCADA
          Per fratello maggiore intendevo un android per pc, in quel caso wine sarebbe utile per far funzionare i programmi per windows in attesa del porting sul nuovo os, se si puó fare non ho idea ma sarebbe utile
  • pietro scrive:
    la cosa incredibile
    è che nessuno ne avesse sentito prima l'esigenza, nè IBM, nè Oracle, nè altri, eppure dietro ci potrebbe essere un business miliardario.
    • Ruttolo scrive:
      Re: la cosa incredibile
      Ma scherzi IBM è brava solo a fare diagrammi UML, di programmazione "quella vera" non ne capisce niente :P
    • MacGeek scrive:
      Re: la cosa incredibile
      - Scritto da: pietro
      è che nessuno ne avesse sentito prima l'esigenza,
      nè IBM, nè Oracle, nè altri, eppure dietro ci
      potrebbe essere un business
      miliardario.Ci sono sempre stati OS molto più adatti a simili semplici compiti MA che richiedono AFFIDABILITA'.Che so, QNX...Non capisco come alla gente possa venire in mente di usare quella fogna di Windoze per quelle cose.
  • Dizionario Italiano scrive:
    L'italiano di Maruccia colpisce ancora
    "anche che l'impresa non è facile ed è lunghi dall'essere completa"si dice lungi dall'essere completa! Somaro! Un'altra Marucciata degna di nota. Ma l'italiano, impararlo no? Alla prossima puntata. ;-)
  • Lord Kap scrive:
    Gran segreto
    "La security enterprise moscovita lavora in gran segreto a un nuovo sistema operativo per sistemi di controllo industriali."e"Eugene Kaspersky ha annunciato ufficialmente la nuova iniziativa [...]"
    • sardonico scrive:
      Re: Gran segreto
      Non solo: si chiama 11.11 perche' i lavori sono iniziati l'11.11, ma la societa' ci sta lavorando da 10 anni... insomma l'11.11.2002... e quindi la notizia di oggi quale sarebbe?
      • krane scrive:
        Re: Gran segreto
        - Scritto da: sardonico
        Non solo: si chiama 11.11 perche' i lavori sono
        iniziati l'11.11, ma la societa' ci sta lavorando
        da 10 anni... insomma l'11.11.2002... e quindi la
        notizia di oggi quale sarebbe?Il buon compleanno del presunto SO ??(rotfl)
        • sbrotfl scrive:
          Re: Gran segreto
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: sardonico

          Non solo: si chiama 11.11 perche' i lavori
          sono

          iniziati l'11.11, ma la societa' ci sta
          lavorando

          da 10 anni... insomma l'11.11.2002... e
          quindi
          la

          notizia di oggi quale sarebbe?

          Il buon <b
          non </b
          compleanno del presunto SO ??
          (rotfl)FIXED 8-)
  • Alvaro Vitali scrive:
    Kaspersky: un nome una garanzia ...
    A quelli di Kaspersky hanno già defacciato il sito due vole e questi qua ora vogliono creare il SO perfetto e inattaccabile.Si, si ...
    • Scaga scrive:
      Re: Kaspersky: un nome una garanzia ...
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      A quelli di Kaspersky hanno già defacciato il
      sito due vole e questi qua ora vogliono creare il
      SO perfetto e
      inattaccabile.

      Si, si ...Non prendermi per uno che vuole difendere Kaspersky (il cui AV è peggiorato di anno in anno da almeno 6-7 anni a questa parte), ma un sito defacciato potrebbe benissimo essere causa di una vulnerabilità in un software su cui quelli di Kaspersky non avevano mai messo mano. Con questo non voglio dire che non abbiano avuto colpe (è vero che spesso sarebbe possibile prevenire le vulnerabilità in altro modo) ma anche una ditta come Kaspersky non si mette mica a scrivere web server, linguaggi di scripting server side, etc... tutte le aziende utilizzano software di terze parti da qualche parte.
  • ninjaverde scrive:
    Perplesso
    Sicuramente più l'SO è semplice e più è sicuro....Ma le vere vulnerabilità (quelle serie) sono insite nel sistema boot-bios del Pc e su altre cosine, tipo il sistema di memoria.Se vogliono un sistema sicuro (virtualmente sicuro) occorre riprogettare il computer da capo, con concetti moderni, e poi fare un SO adatto.Se spendono 10 anni di studi per un SO che poi si rivelerà su per giù come i precedenti... per forza visto che l'assembly non può essere che quello già in uso, non si risolve il problema alla radice.Quindi se si spendono cifre da capogiro per una enormità di ore lavoro e rifare un SO sempre sulle solite macchine è tempo e denaro sprecato, tanto prima o poi si trova la falla per mettere tutto a soqquadro (o quasi).
    • Garson Pollo scrive:
      Re: Perplesso
      Non mi sembra che hai idea di cosa stai parlando.Anche cambiando completamente l'architettura ci saranno sempre bug e problemi, e si ritorna a prima.
      • ninjaverde scrive:
        Re: Perplesso
        - Scritto da: Garson Pollo
        Non mi sembra che hai idea di cosa stai parlando.

        Anche cambiando completamente l'architettura ci
        saranno sempre bug e problemi, e si ritorna a
        prima.Tanto per fare un esempio.Sai benissimo che il pc si avvia tramite bios e poi interviene la prima traccia dell'HD (che oggi ovviamente non basta più e si ha espansione su altre tracce nascoste).Questo però è un punto debole che si tenta in tutti i modi di mascherare.La memoria, l'allibramento è vetusto...Per quello che riguarda i virus e palle varie di alto livello, per quelli rimane il problema se scegliere un SO con esecutivi che partono ovunque si trovino o se si preferisce ricorrere alla compilazione stile Linux Unix, ma questo è il problema minore.Quindi perchè non creare un computer concettualmente diverso?Il problema che si pone è ovvio: questione che occorre rifare non solo la macchina ma anche il SO da capo e quindi non è una impresa semplice, oltre al fatto ovvio che occorreranno anche linguaggi di programmazione e tutto il resto. Ma a livello militare e di ricerca questo sarebbe possibile.Forse non hai capito che non parlo dei Pc attuali ma di un'altra cosa, e non parlo neanche dei bug di programmazione che quelli come è ovvio vi saranno sempre poichè sono errori normali ma non "dovrebbero" avere incidenza sulla sicurezza.
  • Scaddista.. . scrive:
    Cercasi commentatore esperto di SCADA
    Scommetto che nessuno tra i precedenti ha mai usato uno SCADA.Quelli che uso io (non per mia scelta) girano solo sulla versione x di windows.Fino a poco tempo fa era sufficiente aggiornare I.E. per rendere il sistema incomatibile con lo SCADA.Sto parlando anche del sistema usato in Iran.N.B. La squadra di ingegneri che ha sviluppato StuxNet aveva eccellenti conoscenze sia del O.S. sia dello SCADA.E' veramente difficile pensare che le 2 aziende non fossero coinvolte.Anche per questo ritengo che passare da un sistema chiuso ad un'altro equivalga a passare dalla padella alla brace.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
      - Scritto da: Scaddista.. .
      Scommetto che nessuno tra i precedenti ha mai
      usato uno
      SCADA.
      Quelli che uso io (non per mia scelta) girano
      solo sulla versione x di
      windows.

      Fino a poco tempo fa era sufficiente aggiornare
      I.E. per rendere il sistema incomatibile con lo
      SCADA.

      Sto parlando anche del sistema usato in Iran.

      N.B. La squadra di ingegneri che ha sviluppato
      StuxNet aveva eccellenti conoscenze sia del O.S.
      sia dello
      SCADA.
      E' veramente difficile pensare che le 2 aziende
      non fossero
      coinvolte.
      Anche per questo ritengo che passare da un
      sistema chiuso ad un'altro equivalga a passare
      dalla padella alla
      brace.Se anche girasse su linux non cambierebbe nulla, un sistema software SCADA non è certo pensato con in mente la sicurezza da attacchi esterni, si suppone che un computer destinato al controllo industriale sia in una rete scollegata dal resto e che nessuno si sogni di installare XXXXXXX sopra o inserire una chiavetta usb... software del genere saranno pieni zeppi di falle di ogni tipo. Dopo gli scada si passerà ai transazionali delle banche, su programmi scritti in cobol nel 1985 basterà passare una stringa malformata...
      • collione scrive:
        Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
        e che c'entra il software SCADA? le infezioni in Iran sfruttano l'autorun di windowscome vedi il problema è la stupidità di quel di Redmond
        • nome e cognome scrive:
          Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
          - Scritto da: collione
          e che c'entra il software SCADA? le infezioni in
          Iran sfruttano l'autorun di
          windows

          come vedi il problema è la stupidità di quel di
          RedmondLa stupidità di redmond nel fare cosa? L'autorun è una feature documentata del sistema... se c'è un file determinato file sulla chiavetta questo parte, se hai il sospetto che sulla chiavetta ci siano schifezze disattivi l'autorun. Se il file di autorun poi va a infettare i file di wincc il problema è di wincc. Ma se hai un sistema di controllo industriale su un pc fai in modo che non si possano nemmeno inserire le chiavette usbRicordi i dischetti dell'amiga vero? Nessuno si sarebbe mai sognato di dare la colpa dei virus all'autoboot dei dischi.
          • krane scrive:
            Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: collione

            e che c'entra il software SCADA? le

            infezioni in Iran sfruttano l'autorun

            di windows

            come vedi il problema è la stupidità di

            quel di Redmond
            La stupidità di redmond nel fare cosa? L'autorun
            è una feature documentata del sistema... se c'è
            un file determinato file sulla chiavetta questo
            parte, se hai il sospetto che sulla chiavetta ci
            siano schifezze disattivi l'autorun. Se il file
            di autorun poi va a infettare i file di wincc il
            problema è di wincc.


            Ma se hai un sistema di controllo industriale su
            un pc fai in modo che non si possano nemmeno
            inserire le chiavette
            usb

            Ricordi i dischetti dell'amiga vero? Nessuno si
            sarebbe mai sognato di dare la colpa dei virus
            all'autoboot dei dischi.Notare che su Amiga a workbenck attivo se infilavi un disco ne veniva letta e visualizzata l'icona, ma NESSUNO SI SAREBBE SOGNATO di fare un SO che lanciasse autonomamente un eseguibile a caso presente sul disco !!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 ottobre 2012 15.04-----------------------------------------------------------
          • nome e cognome scrive:
            Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA

            Notare che su Amiga a workbenck attivo se
            infilavi un disco ne veniva letta e visualizzata
            l'icona, ma NESSUNO SI SAREBBE SOGNATO di fare un
            SO che lanciasse autonomamente un eseguibile a
            caso presente sul discoNessuno se l'era sognato fino ad allora, perché non c'erano i CD rom, ma con l'avvento dei CD tutti i sistemi hanno previsto un meccanismo di autorun, compreso linux.
            !!!!Infatti non è un eseguibile a caso, ma un eseguibile che si chiama autorun, ed aveva/ha come scopo quello di semplificare la vita degli utenti quando inserivano un dispositivo rimovibile. Si tratta di una feature che oltre ad essere ben chiara esisteva in un tempo in cui gli unici dispositivi rimovibili erano i CD-ROM e i computer qualche volta andavano in rete.
          • krane scrive:
            Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
            - Scritto da: nome e cognome

            Notare che su Amiga a workbenck attivo se

            infilavi un disco ne veniva letta e
            visualizzata

            l'icona, ma NESSUNO SI SAREBBE SOGNATO di
            fare
            un

            SO che lanciasse autonomamente un eseguibile
            a

            caso presente sul disco

            Nessuno se l'era sognato fino ad allora, perché
            non c'erano i CD rom, ma con l'avvento dei CD
            tutti i sistemi hanno previsto un meccanismo di
            autorun, compreso linux.



            !!!!

            Infatti non è un eseguibile a caso, ma un
            eseguibile che si chiama autorun, ed aveva/ha
            come scopo quello di semplificare la vita degli
            utenti quando inserivano un dispositivo
            rimovibile.


            Si tratta di una feature che oltre ad essere ben
            chiara esisteva in un tempo in cui gli unici
            dispositivi rimovibili erano i CD-ROM e i
            computer qualche volta andavano in rete.Dalla prima volta che l'ho vista ho pensato: [img]http://4.bp.blogspot.com/-jF_tUS-stHM/TWqKVzG83iI/AAAAAAAAEIU/6bad0ZFltXw/s1600/cagata_pazzesca_byZap.gif[/img]
          • MacGeek scrive:
            Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
            - Scritto da: nome e cognome

            Notare che su Amiga a workbenck attivo se

            infilavi un disco ne veniva letta e
            visualizzata

            l'icona, ma NESSUNO SI SAREBBE SOGNATO di
            fare
            un

            SO che lanciasse autonomamente un eseguibile
            a

            caso presente sul disco

            Nessuno se l'era sognato fino ad allora, perché
            non c'erano i CD rom, ma con l'avvento dei CD
            tutti i sistemi hanno previsto un meccanismo di
            autorun, compreso linux.I Mac non hanno MAI avuto quella 'feature' ;)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA

            I Mac non hanno MAI avuto quella 'feature' ;)Perché sui mac hanno montato il cdrom quando nessuno lo usava e l'hanno levato quando ha cominciato a diffondersi... ;)Comunque classic qualcosa aveva, macosx no... probabilmente sarà la prossima next big thing a 39$. :)
          • MacGeek scrive:
            Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
            - Scritto da: nome e cognome

            I Mac non hanno MAI avuto quella 'feature' ;)

            Perché sui mac hanno montato il cdrom quando
            nessuno lo usava e l'hanno levato quando ha
            cominciato a diffondersi...
            ;)

            Comunque classic qualcosa aveva, macosx no...
            probabilmente sarà la prossima next big thing a
            39$. :)Mi spiace per la tua trollata andata a vuoto, ma NO neanche sul sistema classico.Quella di far partire un'app in automatico al lancio di un disco è un'idea idiota come quella del registro di sistema. Solo a di M$ poteva venire in mente...
    • rudy scrive:
      Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
      non so quanta "superconoscenza degli scada" fosse necessaria per l'attacco, se ho capito si veicolava attraverso l'interfaccia di set su windows; cioe' la conoscenza delle specifiche unita di controllo era certamente necessaria, ma non so se a livello molto superiore a quello "utente". comuinque sono daccordo con quanto dici, e credo che mezzo mondo "in sviluppo" stia osservando attentamente quello che succede negli scada.Va tenuto conto che finora sui sistemi industriali ci ha girato di tutto e tutto proprietario. Se sono 10 anni che ci sta lavorando, l'esigenza "anticipatrice" di allora sulla sicurezza, non anticipava le "collusioni" dei recenti attacchi.
    • collione scrive:
      Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
      se sarà chiuso sarà inutilesu questo punto penso ci sia ben poco da discuterealla fine la CIA può prendere il CEO di Kaspersky, fargli una decina di minuti di waterboarding e l'amico tirerà fuori tutti i segreti del suo mirabolante OS super-sicurol'opensource è l'unica strada verso una migliore sicurezza ( almeno sei sicuro che non ti abbiano ficcato backdoor inaspettate )
      • iFart scrive:
        Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
        - Scritto da: collione
        se sarà chiuso sarà inutile

        su questo punto penso ci sia ben poco da discutere

        alla fine la CIA può prendere il CEO di
        Kaspersky, fargli una decina di minuti di
        waterboarding e l'amico tirerà fuori tutti i
        segreti del suo mirabolante OS
        super-sicuro

        l'opensource è l'unica strada verso una migliore
        sicurezza ( almeno sei sicuro che non ti abbiano
        ficcato backdoor inaspettate
        )Che la CIA possa fare ciò che dici ad un cittadino russo, è poco probabile. Cinque minuti dopo il rapimento i servizi segreti di Putin avrebbero già piazzato una bomba nel XXXXX del loro capo.
        • collione scrive:
          Re: Cercasi commentatore esperto di SCADA
          ma l'azienda sta solo in Russia? e gli sviluppatori? e gli agenti infiltrati?il punto è che i servizi possono ottenere informazioni ( e pure i sorgenti ) con estrema facilità
  • MacGeek scrive:
    Cioè stanno lavorando per l'IRAN?
    Bravi!Poi quando l'Iran gli tirerà in testa la loro bombetta atomica saranno contenti...
    • krane scrive:
      Re: Cioè stanno lavorando per l'IRAN?
      - Scritto da: MacGeek
      Bravi!
      Poi quando l'Iran gli tirerà in testa la loro
      bombetta atomica saranno contenti...Per ora gli unici ad averne tirate sono gli usa...
      • FDG scrive:
        Re: Cioè stanno lavorando per l'IRAN?
        - Scritto da: krane
        Per ora gli unici ad averne tirate sono gli usa...In guerra. In pace USA, URSS, Cina, Francia e Gran Bretagna. Centinaia di test atomici di superficie, di cui l'ultimo realizzato in Cina mi pare nel 1980. Più tutti i test atomici sotterranei, per cui la lista si estenderebbe comprendendo India, Pakistan e Corea del Nord (un test fallito). Insomma, una piccola guerra atomica l'abbiamo avuta, anche se solo dimostrativa e con relativamente poche vittime.
        • krane scrive:
          Re: Cioè stanno lavorando per l'IRAN?
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: krane

          Per ora gli unici ad averne tirate sono gli
          usa...
          In guerra.E dici poco ?
          In pace USA, URSS, Cina, Francia e
          Gran Bretagna. Centinaia di test atomici di
          superficie, di cui l'ultimo realizzato in Cina mi
          pare nel 1980. Più tutti i test atomici
          sotterranei, per cui la lista si estenderebbe
          comprendendo India, Pakistan e Corea del Nord (un
          test fallito). Insomma, una piccola guerra
          atomica l'abbiamo avuta, anche se solo
          dimostrativa e con relativamente poche
          vittime.E quindi ?
        • collione scrive:
          Re: Cioè stanno lavorando per l'IRAN?
          poche? mi chiedo quanto questa "guerra" abbia inciso sull'incidenza di tumori ;)
        • il padrone delle ferriere scrive:
          Re: Cioè stanno lavorando per l'IRAN?
          - Scritto da: FDG
          anche se solo
          dimostrativa e con relativamente poche
          vittime.e quante vittime puo fare una testata che esplode 3400 metri sottoterra in una miniera abbandonata?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Cioè stanno lavorando per l'IRAN?

            e quante vittime puo fare una testata che esplode
            3400 metri sottoterra in una miniera
            abbandonata?E che utilità può avere?
          • MacGeek scrive:
            Re: Cioè stanno lavorando per l'IRAN?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: il padrone delle ferriere

            - Scritto da: FDG


            anche se solo


            dimostrativa e con relativamente poche


            vittime.



            e quante vittime puo fare una testata che
            esplode

            3400 metri sottoterra in una miniera

            abbandonata?

            Tra gli altri: "Alcuni medici hanno calcolato che
            circa 10.000 tumori alla tiroide saranno causati
            da questa pioggia contaminante
            invisibile"...

            http://www.minerva.unito.it/Chimica&Industria/MoniI medici spesso dicono XXXXXXX.
          • krane scrive:
            Re: Cioè stanno lavorando per l'IRAN?
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: il padrone delle ferriere


            - Scritto da: FDG



            anche se solo



            dimostrativa e con relativamente
            poche



            vittime.





            e quante vittime puo fare una testata
            che

            esplode


            3400 metri sottoterra in una miniera


            abbandonata?



            Tra gli altri: "Alcuni medici hanno
            calcolato
            che

            circa 10.000 tumori alla tiroide saranno
            causati

            da questa pioggia contaminante

            invisibile"...
            http://www.minerva.unito.it/Chimica&Industria/Moni
            I medici spesso dicono XXXXXXX.Quelli a favore o quelli contro ? (rotfl)
          • MacGeek scrive:
            Re: Cioè stanno lavorando per l'IRAN?
            - Scritto da: krane
            http://www.minerva.unito.it/Chimica&Industria/Moni


            I medici spesso dicono XXXXXXX.

            Quelli a favore o quelli contro ? (rotfl)In generale.
  • frank scrive:
    ****************
    Dalla fine del mondo del 21 dicembre 2012 non ci salvera' nessuno
    • ... scrive:
      Re: ****************
      :'(:'(:'(
    • matteo epis scrive:
      Re: ****************
      cazz che sfiga,non riesco neanche a diventare maggiorenne..dici di lasciar perdere per la patente quindi?
      • ninjaverde scrive:
        Re: ****************
        - Scritto da: matteo epis
        cazz che sfiga,non riesco neanche a diventare
        maggiorenne..dici di lasciar perdere per la
        patente
        quindi?La verità è che non hanno ancora inventato la bomba per far venire "furbi" certi giornalisti e scrittori di libri....anzi "furbi" lo sono già poichè si fanno un sacco di soldi sulle stupidaggini e sulle paure della gente! :|E perchè mai non ascoltano certi sacerdoti-sciamani andini o del Messico?... visto che parlano di cambiamenti e non di catastrofi o di fine del mondo? Certo l'allarme che fa paura fa vendere di più. :@
        • carletto scrive:
          Re: ****************
          - Scritto da: ninjaverde

          E perchè mai non ascoltano certi
          sacerdoti-sciamani andini o del Messico?... visto
          che parlano di cambiamenti e non di catastrofi o
          di fine del mondo? Se veramente ci saranno questi cambiamenti, non aspettiamoci che siano indolori... (cylon)
  • Eugenio Casperschi o scrive:
    La security enterprise
    "La security enterprise moscovita lavora in gran segreto a un nuovo sistema operativo per sistemi di controllo industriali."Leggasi: hanno capito l'andazzo e hanno giustamente pensato che ormai è il caso di trovare nuove opportunità di business al di fuori dalla protezione di Winzozz. ;)
  • Giuda scrive:
    nessuno
    ma proprio nessuno ha chiesto all'azienda se questo sistema operativo verrà rilasciato open source? o continuiamo con la farsa security through obscurity?
    • maxsix scrive:
      Re: nessuno
      - Scritto da: Giuda
      ma proprio nessuno ha chiesto all'azienda se
      questo sistema operativo verrà rilasciato open
      source? o continuiamo con la farsa security
      through
      obscurity?O con la farsa degli nmila malware su Android.
      • Giuda scrive:
        Re: nessuno
        - Scritto da: maxsix
        - Scritto da: Giuda

        ma proprio nessuno ha chiesto all'azienda se

        questo sistema operativo verrà rilasciato
        open

        source? o continuiamo con la farsa security

        through

        obscurity?

        O con la farsa degli nmila malware su Android.che idiota, quando li trovi torna a parlarne ok? non sai manco cosa è un malware e ancora scrivi, lobotomizzato
      • Giuda scrive:
        Re: nessuno
        - Scritto da: maxsix
        - Scritto da: Giuda

        ma proprio nessuno ha chiesto all'azienda se

        questo sistema operativo verrà rilasciato
        open

        source? o continuiamo con la farsa security

        through

        obscurity?

        O con la farsa degli nmila malware su Android.fai fare gran bella figura ai clienti apple tu eh? LOL
  • genio della lampada scrive:
    io la butto li'...
    ma tenere i sistemi di controllo SCADA completamente sconnessi dalla solita rete "colabrodo" windows? ci ha pensato nessuno? Non sarebbe una soluzione, ma almeno si eviterebbe di perdere ancora 2 anni se si sta cercando di fare le bombe atomiche di allah...
    • collione scrive:
      Re: io la butto li'...
      parecchi già lo sono, ma hanno a bordo il succitato colabrodouna pendrive, un dipendente amante del XXXXX et voilà, macchinari SCADA infettati
    • nome e cognome scrive:
      Re: io la butto li'...
      - Scritto da: genio della lampada
      ma tenere i sistemi di controllo SCADA
      completamente sconnessi dalla solita rete
      "colabrodo" windows? ci ha pensato nessuno? Non
      sarebbe una soluzione, ma almeno si eviterebbe di
      perdere ancora 2 anni se si sta cercando di fare
      le bombe atomiche di
      allah...Non fosse che il sistema SCADA è per windows e il buco era proprio nel sistema potresti anche aver ragione ma per come sono messe le cose "collegarlo ad una rete colabrodo linux" ti avrebbe regalato solo un costosissimo fermaporte.
      • collione scrive:
        Re: io la butto li'...
        vedo che la verità ti fa sempre più malerete colabrodo linux? mi pare che siete voi ad essere ormai pieni di orifizi da sfruttare:DGET THE FACTS (rotfl)
Chiudi i commenti