USA, il satellite segreto è sulla bocca di tutti

Le autorità federali lanciano nello spazio un nuovo dispositivo di intelligence avanzata, confermando le finalità ma evitando accuratamente di riferire particolari dettagli in merito
Le autorità federali lanciano nello spazio un nuovo dispositivo di intelligence avanzata, confermando le finalità ma evitando accuratamente di riferire particolari dettagli in merito

È partito la mattina di questa domenica dalla base di Vandenberg della Air Force, a bordo del razzo vettore “leggero” Minotaur I . NROL-66 è l’ultimo satellite “segreto” spedito nello spazio dalla National Reconnaissance Office (NRO), l’agenzia deputata allo sviluppo e alla gestione dei satelliti spia statunitensi. NRO conferma il lancio ma ovviamente non discute di particolari sulle tecnologie inviate oltre atmosfera.

Il composto NROL-66+Minotaur I è partito alle 4:26 di mattina con gran soddisfazione dei responsabili della Air Force, dopo aver subito un ritardo a causa di un problema nelle trasmissioni sulla rete deputata al tracciamento e alle comunicazioni.

NROL-66 è l’ ennesimo satellite spia lanciato dagli USA, e l’agenzia federale non ne fa mistero complimentandosi con se stessa per la “capacità di sviluppare rapidamente e lanciare piccoli veicoli spaziali con capacità orbitali in grado di aumentare il valore dei sistemi NRO per il futuro della nostra nazione”.

Per quanto riguarda le specifiche finalità di NROL-66, il portavoce di NRO Rick Oborn sostiene che una delle priorità dell’agenzia è mantenere in salute le abilità scientifiche e tecnologiche degli USA . NROL-66 “trasporta una parte del lavoro che abbiamo fatto sulle tecniche e i metodi per migliorare la raccolta di materiale di intelligence”, continua Oborn.

Nulla si conosce a riguardo del nuovo satellite, ma partendo dalla capacità di carico del razzo vettore Minotaur I è possibile fare alcune ipotesi perlomeno su peso e dimensioni: NROL-66 dovrebbe essere non molto più piccolo di un comune frigorifero da cucina, mentre i quattro stadi del razzo sono in grado di trasportare circa 453 chilogrammi nelle orbite polari a bassa altitudine.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 02 2011
Link copiato negli appunti