USA, il virus annulla l'ergastolo

Impossibile recuperare gli atti processuali sul disco rigido del PC dello stenografo. Che nel 2009 aveva finito la carta, limitandosi al trasferimento dei documenti sulla memoria interna. Ora un virus ha annullato una condanna per omicidio
Impossibile recuperare gli atti processuali sul disco rigido del PC dello stenografo. Che nel 2009 aveva finito la carta, limitandosi al trasferimento dei documenti sulla memoria interna. Ora un virus ha annullato una condanna per omicidio

Estate 2009. Un giudice di Miami condannava all’ergastolo il giovane Randy Chaviano, accusato di omicidio di secondo grado. Nel corso del processo, lo stenografo Terlesa Cowart aveva all’improvviso finito i fogli per riportare su carta l’intero dibattimento in aula. Gli atti ufficiali erano dunque finiti sul disco rigido del suo laptop .

A quasi tre anni di distanza dalla condanna, Randy Chaviano avrà ora la possibilità di ritornare davanti al giudice della Florida. E non per la fase d’appello, bensì per ricominciare il processo da zero . Un misterioso virus informatico ha infatti messo KO il computer dello stenografo Terlesa Cowart.

Impossibile recuperare i documenti sull’hard disk del dispositivo usato in mancanza dei fogli cartacei per la doppia archiviazione degli atti processuali. A fare l’amara scoperta sono stati gli stessi ufficiali giudiziari di Miami, nel tentativo di capire se la condanna di Chaviano potesse ottenere un clamoroso ribaltone in sede d’appello. (M.V.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 01 2012
Link copiato negli appunti