USA, lo studente che vendeva i voti

Il diciannovenne Tyler Coyner è stato arrestato dalla polizia di Reno ed incriminato per frode e manomissione informatica. Avrebbe avviato una compravendita di voti dopo essersi intrufolato nei database scolastici
Il diciannovenne Tyler Coyner è stato arrestato dalla polizia di Reno ed incriminato per frode e manomissione informatica. Avrebbe avviato una compravendita di voti dopo essersi intrufolato nei database scolastici

Avrebbe guidato una cosca formata da almeno una dozzina di studenti, ora accusata di manomissione informatica e furto di dati . Il diciannovenne Tyler Coyner è stato così arrestato dalla polizia di Reno, in Nevada, incriminato per aver messo in piedi un’insolita rete di distribuzione a pagamento.

Voti scolastici. Alcuni mesi prima dei fatti, il giovane liceale era riuscito ad intrufolarsi nei sistemi informatici della Pahrump Valley High School . In particolare in uno specifico database usato dai vertici scolastici per l’assegnazione dei voti nel corso dei vari semestri di studio .

E Tyler Coyner aveva pensato subito a se stesso, portando la sua media a livelli vertiginosi, tanto da ottenere la possibilità di salutare in pubblico tutti gli allievi prima di imbarcarsi per l’Università del Nevada. Ma il giovane liceale non si era fermato qui , mettendo in piedi una vera e propria compravendita di voti .

Tredici ragazzi – tutti di minore età – sono stati ora incriminati per truffa e associazione per delinquere, mentre nell’appartamento dello stesso Coyner è stata trovata una TV rubata e una serie di patenti di guida falsificate. E pensare che una delle sue massime ambizioni sarebbe quella di diventare un grande imprenditore.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 03 2011
Link copiato negli appunti