USA, l'oscurità sull'e-gov?

A rischio chiusura alcuni tra i principali siti per il monitoraggio delle attività governative. Milioni di netizen potrebbero ora perdere quella trasparenza online tanto cara al Presidente Barack Obama. Annunciato un taglio del budget
A rischio chiusura alcuni tra i principali siti per il monitoraggio delle attività governative. Milioni di netizen potrebbero ora perdere quella trasparenza online tanto cara al Presidente Barack Obama. Annunciato un taglio del budget

A lanciare l’allarme è stato un breve comunicato apparso sul sito ufficiale della Sunlight Foundation , organizzazione non profit per la tutela della trasparenza delle più varie attività governative. Le stesse autorità di Washington D.C. avrebbero ormai deciso di eliminare alcuni tra i siti web maggiormente legati a principi come quello dell’openness .

Data.gov, USASpending.gov, IT Dashboard . Sono solo alcuni dei progetti online tanto cari al Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che aveva fatto della trasparenza delle istituzioni un vero e proprio cavallo di battaglia. Per offrire a tutti i cittadini a stelle e strisce utili strumenti per il monitoraggio di determinate attività governative.

Spesa pubblica, traffico d’informazioni tra le agenzie federali, investimenti. Aree rese accessibili al comune netizen, ora a rischio chiusura per questioni – pare – di budget. Secondo alcune fonti, la House of Representatives avrebbe già deciso di tagliare da 34 a 2 milioni di dollari i fondi destinati al cosiddetto Electronic Government Fund .

La palla passerà ora al Senato, che deciderà se approvare o meno le nuove disposizioni contenute nel Full-Year Continuing Appropriations Act . Una lettera aperta della Sunlight Foundation ha sottolineato come il taglio dei fondi possa riportare milioni di cittadini statunitensi nell’oscurità, in barba alla trasparenza decantata da Obama.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 04 2011
Link copiato negli appunti