USA, oltre ai numeri del registro dei droni

Più di 181mila UAV sono già stati iscritti, ma ne mancano ancora migliaia all'appello. Nel frattempo al CES sono stati mostrati droni capaci di trasportare passeggeri

Roma – Più di 181mila droni sono già stati iscritti presso l’ Unmanned Aircraft Systems (UAS), il registro degli UAV che ha fatto il suo esordio negli Stati Uniti a metà dicembre con l’obiettivo di garantire il senso di responsabilità dei piloti, costringendoli a riportare sul dispositivo telecomandato i dati per il loro riconoscimento.

Pur trattandosi di una soluzione inedita per gli Stati Uniti e nonostante l’ opposizione presentata da un avvocato del Maryland che contesta alla nuova regolamentazione di rappresentare un peso eccessivo per gli hobbisti, nel corso del CES 2016 di Las Vegas l’amministratore di FAA Michael Huerta ha parlato di “numeri soddisfacenti” e di un’impennata proprio il giorno immediatamente successivo a Natale: un’altra è attesa il prossimo 19 febbraio, in concomitanza con la fine del periodo di grazia di tre mesi concesso ai piloti di droni acquistati prima che il database facesse il suo esordio .

D’altra parte, per quanto elevato, il numero di 180mila droni appare ancora molto inferiore rispetto a quello totale di un settore che appare sempre più in espansione, tanto che il registro è solo una delle nuove regolamentazioni previste: a tal proposito il Dipartimento dell’ Homeland Security ha divulgato una serie di best practice dedicate alla privacy, dai limiti alla raccolta di dati alla loro conservazione. Per il momento si tratta solo di linee guida, ma che si inseriscono nel percorso avviato con il Memorandum presidenziale che prevede l’adozione da parte di tutte le agenzie federali di procedure specifiche per i droni in materia di privacy entro febbraio 2016.

Nel frattempo proprio al CES di Las Vegas hanno avuto spazio anche i nuovi modelli, tra cui spicca il drone EHANG 198 che rischia di porre problemi imprevisti per le autorità: invece di trasportare pacchetti o videocamere, il quadricottero, poco più piccolo di una Smart, pesante appena 200 chilogrammi e controllato via tablet, può trasportare dei passeggeri.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Eso scrive:
    altro che evasione
    Piccolo contributo: (http://scenarieconomici.it/ricchiutippi-replica-a-mattarella-sullevasione/)
  • Pluto scrive:
    controllo delle masse
    Scrivi per minoranze assolute, e questo mantiene vivo il senso reale di ciò che accade, ma sebbene ne abbia il potenziale, non modifica niente per mancanza di numeri.Che non possono esserci, d'altronde.Già Gustave Le Bon, con "Psicologia delle folle" del 1895, aveva capito che quella che stava arrivando era l'epoca delle masse, e con le masse si tratta solo da una posizione di dominio, più o meno mascherato (dittatura/democrazia).I governanti hanno letto tutti questo trattato, mentre il popolo non sa nemmeno che esiste.Solo gli individui esistono, le masse sono entità virtuali e acefale; chi si rende massa (cioè il 99,9 percento della popolazione) viene inesorabilmente manipolato mentre crede di essere libero.Quello che succede non fa altro che rientrare in questo "gioco".La persona è costretta a chiedere autorizzazioni allo Stato per fare ogni cosa, persino per cambiare una presa di corrente (non puoi farlo da te, devi usare un elettricista CERTIFICATO) o per fare un lavoretto di manutenzione all'auto (meccanico CERTIFICATO) o modificare anche di poco l'interno della tua casa (comunicazione o addirittura richiesta di AUTORIZZAZIONE).Adesso anche per pagare devi essere AUTORIZZATO; anche prima, con il contante, lo eri, ma adesso la morsa si è stretta di un altro giro e si è aggiunto il TRACCIAMENTO del pagamento.Il cittadino deve essere controllato, per il suo bene, e deve ricordare di essere un servo dello Stato, non deve neanche immaginare che è lo Stato che dovrebbe servirlo.
    • Pico scrive:
      Re: controllo delle masse
      - Scritto da: Pluto
      Che non possono esserci, d'altronde.
      Già Gustave Le Bon, con "Psicologia delle folle"
      del 1895, aveva capito che quella che stava
      arrivando era l'epoca delle masse, e con le masse
      si tratta solo da una posizione di dominio, più o
      meno mascherato
      (dittatura/democrazia).
      I governanti hanno letto tutti questo trattato,
      mentre il popolo non sa nemmeno che
      esiste.Quindi tu sei un governante !!!! Altrimenti non sapresti che questo libro esiste !!! LINCIAMOLOOOoooo !!!!
    • Etype scrive:
      Re: controllo delle masse
      Sante parole !
  • rico scrive:
    censura
    Ma che bravi a cancellare i commenti dell' 10 e 11 gennaio.Continuate cosi, e poi lamentatevi del tecnocontrollo.
  • rico scrive:
    truffa dei gestori ticket
    L'ultima truffa legale riguarda i buoni pasto elettronici.Una "carta" come il bancomat (infatti l'esercente si fa configurare il POS) al posto dei classici ticket cartacei, sembra una buona idea.Se non che la carta, a differenza del bancomat bancario, si smagnetizza in pochi giorni e diventa inutile.Nel frattempo che il lavoratore fa richiesta e si fa arrivare la carta nuova, i ticket virtuali si accumulano, a tutto vantaggio dell'azienda che eroga il servizio.Con la carta nuova si ripete la truffa: qualche pasto e si smagnetizza.
    • rochi scrive:
      Re: truffa dei gestori ticket
      - Scritto da: rico
      Con la carta nuova si ripete la truffa: qualche
      pasto e si
      smagnetizza.passo 1:compra questo (o analogo in alluminio)[img]http://i.imgur.com/xNQBlOU.jpg[/img]passo 2: se si smagnetizza lo stesso, fai causa, premurandoti di dimostrare che hai sempre usato lo strumento migliore per evitare la smagnetizzazione (ovvero l'oggetto di cui al punto 1).Causa vinta facile, ti rifondono tutto, devono pagare le spese processuali e probabilmente anche qualche danno a te.
      • rico scrive:
        Re: truffa dei gestori ticket
        Caro rochi, la mia tessera dei buoni pasto la tratto come il classico bancomat,il quale non si è mai smagnetizzato.Il problema è più grande: obsolescenza programmata. Immagina se facessero la stessa cosa con le carte di credito e il bancomat (magari per certe zone o certe categorie di cittadini): senza contanti sei finito.Certo, potrei denunciarli, ma il sistema è nuovo, difficile trovare testimoni (basta UNA carta funzionante per mandare a monte tutto davanti ad un giudice, a mio carico spese processuali).
  • danilo dantonio scrive:
    Diamo scacco matto al tecnocontrollo
    Sono perfettamente d'accordo con lei. Però ora lei dovrebbe fare un passo in avanti.E' infatti inutile lamentare questo stato di cose senza chiarire che il problema non sta nella politica e nella plutocrazia considerata a se stante bensì nel carrierismo pubblico che la permette. Non posso trasmetterle una gran consapevolezza in pochi secondi. Non abbiamo delle prese dove inserire delle sd card con tutti i nuovi dati.Le occorrerà quindi del tempo, se davvero vuole fare scacco matto al tecnocontrollo, per afferrare bene questo concetto:una POLITICA SEPARATA dai CITTADINI dalla NERA CERCHIA di ASSUNTI a VITA nel PUBBLICO IMPIEGO NON PUÒ PRODURRE NULLA di realmente BUONO.Provo a farle una sintesi di ciò ch'è sucXXXXX. In epoca tirannica i poteri dello Stato appartenevano al tiranno ed ai suoi accoliti.I poteri dello Stato erano una proprietà privata dei tiranni e dei loro amici e consociati.Quando poi alle tirannidi subentrò la democrazia i poteri dello Stato sarebbero dovuti tornare in possesso del popolo e partecipati a tempo determinato.Invece quelli che avevano i poteri esecutivi e giudiziari, come in Italia ai tempi del fascismo, non li restituirono al popolo come avrebbero dovuto.Fu conservata un'organizzazione burocratica tirannica che impedì il sorgere di una vera Res Publica democratica.Anche quelli che sono stati incaricati successivamente nei poteri esecutivi e giudiziari, zitti zitti, se li sono tenuti stretti senza mai restituirli al popolo. Perché tanto il popolo era mantenuto stupido dagli stessi carrieristi pubblici che fin dalla più tenera età addomesticavano, inculcavano chiunque alla loro finta democrazia.Se vuole cambiare lo stato delle cose il modo c'è. Si tratta di reclamare incessantemente il PERIODICO LICENZIAMENTO di OGNI ASSUNTO NEL PUBBLICO IMPIEGO.Se vuole far la più pacifica delle rivoluzioni abbia pazienza ed approfondisca qui:http://hyperlinker.com/ars/index_it.htmLa saluto cordialmente e la ringrazio per il suo contributo alla libertà e verità.Danilo D'Antonio339 5014947
    • rico scrive:
      Re: Diamo scacco matto al tecnocontrollo
      Buona idea. Si potrebbe applicare per ogni funzionario statale, dal presidente del consiglio al fotocopiatore, senza distinzioni.E si potrebbe copiare il meccanismo del presidente USA: in carica per quattro anni (sufficienti a fare qualcosa, di buono o no) rinnovabili per altri quattro, ma solo una volta e solo per merito, si spera.Il rinnovo salverebbe (anche se di solito non lo meritano) il lavoro dell' ufficio "risorse umane", anche loro solo per quattro anni, ovvio.
    • Mario scrive:
      Re: Diamo scacco matto al tecnocontrollo
      - Scritto da: danilo dantonio
      Sono perfettamente d'accordo con lei. Però ora
      lei dovrebbe fare un passo in
      avanti.

      E' infatti inutile lamentare questo stato di cose
      senza chiarire che il problema non sta nella
      politica e nella plutocrazia considerata a se
      stante bensì nel carrierismo pubblico che la
      permette. Non posso trasmetterle una gran
      consapevolezza in pochi secondi. Non abbiamo
      delle prese dove inserire delle sd card con tutti
      i nuovi
      dati.

      Le occorrerà quindi del tempo, se davvero vuole
      fare scacco matto al tecnocontrollo, per
      afferrare bene questo
      concetto:

      una POLITICA SEPARATA dai CITTADINI dalla NERA
      CERCHIA di ASSUNTI a VITA nel PUBBLICO IMPIEGO
      NON PUÒ PRODURRE NULLA di realmente
      BUONO.


      Provo a farle una sintesi di ciò ch'è sucXXXXX.
      In epoca tirannica i poteri dello Stato
      appartenevano al tiranno ed ai suoi
      accoliti.

      I poteri dello Stato erano una proprietà privata
      dei tiranni e dei loro amici e
      consociati.

      Quando poi alle tirannidi subentrò la democrazia
      i poteri dello Stato sarebbero dovuti tornare in
      possesso del popolo e partecipati a tempo
      determinato.

      Invece quelli che avevano i poteri esecutivi e
      giudiziari, come in Italia ai tempi del fascismo,
      non li restituirono al popolo come avrebbero
      dovuto.

      Fu conservata un'organizzazione burocratica
      tirannica che impedì il sorgere di una vera Res
      Publica
      democratica.

      Anche quelli che sono stati incaricati
      successivamente nei poteri esecutivi e
      giudiziari, zitti zitti, se li sono tenuti
      stretti senza mai restituirli al popolo. Perché
      tanto il popolo era mantenuto stupido dagli
      stessi carrieristi pubblici che fin dalla più
      tenera età addomesticavano, inculcavano chiunque
      alla loro finta
      democrazia.


      Se vuole cambiare lo stato delle cose il modo
      c'è. Si tratta di reclamare incessantemente il
      PERIODICO LICENZIAMENTO di OGNI ASSUNTO NEL
      PUBBLICO
      IMPIEGO.
      perfetto, il miglior sistema per avere costantemente degli incompetenti ad occuparsi della cosa pubblica, la mafia, l'andrangheta e la sacra corona unita ringraziano.
  • Tamerlano scrive:
    L'autorefresh della pagina è....
    ..una scelta DEMENZIALE. Possibile che nessun altro si inXXXXX per questa schifezza?Qui l'usabilità del sito è stata sacrificata sull'altare del page view, che tristezza.Stavo per scrivere un lungo commento, mi rifiuto di fare un cut&paste da word, dopo il secondo refresh rinuncio.GrazieTamerlano
    • Nome e cognome scrive:
      Re: L'autorefresh della pagina è....
      Semplice: about:config - accessibility.blockautorefresh - trueFixed. ;)
    • yytt scrive:
      Re: L'autorefresh della pagina è....
      - Scritto da: Tamerlano
      ..una scelta DEMENZIALE.

      Possibile che nessun altro si inXXXXX per questa
      schifezza?

      Qui l'usabilità del sito è stata sacrificata
      sull'altare del page view, che
      tristezza.

      Stavo per scrivere un lungo commento, mi rifiuto
      di fare un cut&paste da word, dopo il secondo
      refresh rinuncio.Word? Basta che usi un qualunque text editor.Lo sai che fare copia e incolla aiuta anche a mantenere l'anonimato?Lo stile di battitura può essere usato per identificare una persona.

      Grazie
      Tamerlano
    • tutto video scrive:
      Re: L'autorefresh della pagina è....
      - Scritto da: Tamerlano
      ..una scelta DEMENZIALE.

      Possibile che nessun altro si inXXXXX per questa
      schifezza?

      Qui l'usabilità del sito è stata sacrificata
      sull'altare del page view, che
      tristezza.

      Stavo per scrivere un lungo commento, mi rifiuto
      di fare un cut&paste da word, dopo il secondo
      refresh
      rinuncio.

      Grazie
      Tamerlanousa visalizzazione classica quando scrivi il commento
      • tutto fesso scrive:
        Re: L'autorefresh della pagina è....
        - Scritto da: tutto video
        usa visalizzazione classica quando scrivi il
        commentohai dimenticato di cambiare nome.Ben fatto gennarì!
    • ... scrive:
      Re: L'autorefresh della pagina è....
      - Scritto da: Tamerlano
      ..una scelta DEMENZIALE.

      Possibile che nessun altro si inXXXXX per questa
      schifezza?praticamente tutti.
      Qui l'usabilità del sito è stata sacrificata
      sull'altare del page view, che tristezza.hanno attivato l'opzione "il mio XXXX per un click".
      Stavo per scrivere un lungo commento, mi rifiuto
      di fare un cut&paste da word, dopo il secondo
      refresh rinuncio.

      Grazie
      Tamerlanodisabilita il refresh in firefoxansi meglio, limitati a leggere senza postare, meno si interagisce con PI , meglio e'.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: L'autorefresh della pagina è....
      La gente se ne lamenta, ma viene tutto censurato.
    • Lungo braccio di PI scrive:
      Re: L'autorefresh della pagina è....
      - Scritto da: Tamerlano
      ..una scelta DEMENZIALE.

      Possibile che nessun altro si inXXXXX per questa
      schifezza?

      Qui l'usabilità del sito è stata sacrificata
      sull'altare del page view, che
      tristezza.Segnalato come abuso a redazione PI.
    • rico scrive:
      Re: L'autorefresh della pagina è....
      Non ti consiglio M$ word: oltre a tenere traccia anche di quello che cancelli e riscrivi, è più lento ad aprirsi.Vai di Bloc notes o editor di testo, poi copia-incolla sul commento.
  • Dragon_Lord scrive:
    ....
    TANTO IL POPOLO BUE VOTA SEMPRE QUELLO CHE GLI VIENE ORDINATO, ORMAI SERVITE SOLTANTO A LAVORARE ED OBBEDIRE, GLI ORDINI VI VENGONO IMPARTITI DALLA TV, FACEBOOK, TWITTER. TRA POCO TUTTI QUELLI MALATI O INABILI AL LAVORO E DIVERGENTI AGLI ORDINI VERRANNO STERMINATI IMPEDENDO LE CURE MEDICHE ED AUMENTANDO L'ETA' PENSIONABILE. IL CONTROLLO DELLE NASCITE VERRA' EFFETTUATO TRAMITE PROPAGANDA OMOSESSUALE, LE PROSSIME GENERAZIONI VERRANNO FABBRICATE IN APPOSITE FARM E GENETICAMENTE MODIFICATI SECONDO LE ESIGENZE DEI PADRI O MADRI. VI STATE COSTRUENDO UN MERAVIGLIOSO FUTURO DI SCHIAVITU' E SERVILISMO!
  • zoomx scrive:
    Tracciamento si ma fino ad un certo punt
    Se vado a leggere gli estratti conto della mia carta di credito c'è il nome di chi ha ricevuto i soldi, non di cosa ho comperato. E non sempre il nome è legato a chi effettivamente riceve i soldi. Ad esempio tutti gli acquisti su Aliexpress sono indicati solamente con Aliexpress e basta, non c'è neanche il nome di chi riceve il denaro. Stessa cosa per gli acquisti su Amazon ma anche di un semplice supermercato.Magari poi nasceranno servizi che nasconderanno le transazioni ponendosi da intermediari.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
      - Scritto da: zoomx
      Se vado a leggere gli estratti conto della mia
      carta di credito c'è il nome di chi ha ricevuto i
      soldi, non di cosa ho comperato. E non sempre il
      nome è legato a chi effettivamente riceve i
      soldi. Ad esempio tutti gli acquisti su
      Aliexpress sono indicati solamente con Aliexpress
      e basta, non c'è neanche il nome di chi riceve il
      denaro. Stessa cosa per gli acquisti su Amazon ma
      anche di un semplice supermercato.Ma tu davvero credi che i dati che vedi stampati sull'estratto conto siano tutti quelli che sono stati memorizzati per la transazione?E magari pensi anche che il trattamento dati di un "semplice supermercato" sia meno sofisticato e pericoloso di quello di Amazon o di Visa?Mi viene in mente un noto romanzo"Contro la stupidita', nemmeno gli Dei possono niente"
      • ... scrive:
        Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
        - Scritto da: Nome e cognome
        Ma tu davvero credi che i dati che vedi stampati
        sull'estratto conto siano tutti quelli che sono
        stati memorizzati per la transazione?Uno si deve basare sui dati che ha a disposizione. Nel caso uno abbia solo l'estratto conto, può solo basarsi su quello.Sono stati memorizzati ulteriori dati altrove? Dimostralo!
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: Nome e cognome


          Ma tu davvero credi che i dati che vedi stampati

          sull'estratto conto siano tutti quelli che sono

          stati memorizzati per la transazione?

          Uno si deve basare sui dati che ha a
          disposizione. Nel caso uno abbia solo l'estratto
          conto, può solo basarsi su
          quello.

          Sono stati memorizzati ulteriori dati altrove?
          Dimostralo!Io te lo devo dimostrare? E che siamo, in una gara?Quando dico ad un pedone accanto a me "attento, e' rosso!" glielo devo dimostrare?Io te l'ho detto; se non ci credi informati, e comunque' c...i tuoi!
          • zoomx scrive:
            Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
            Quindi tu fai una affermazione e non ritieni di dimostrarla. Sei un genio sai?Ok, io affermo che le banche non raccolgono altre informazioni che il tizio a cui pago.
        • rochi scrive:
          Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
          - Scritto da: ...
          Uno si deve basare sui dati che ha a
          disposizione. come detto sotto, nella bolletta telecom non erano visualizzati in chiaro i numeri da te chiamati.Eppure per legge telecom deve archiviare tutti i numeri e le durate delle telefonate.Quindi, ecco dimostrato come le grandi aziende, possono mostrarti una cosa che non coincide affatto con quello che hanno.ma anche senza questo esempio ci sarebbe arrivato anche un fesso, eh
    • passione cretino scrive:
      Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
      - Scritto da: zoomx
      Se vado a leggere gli estratti conto della mia
      carta di credito c'è il nome di chi ha ricevuto i
      soldi, non di cosa ho comperato. LOL, quanta ingenuità...hai presente quando telecom nella bolletta ti censurava i numeri chiamati *DA TE* per 'questioni di privacy'?
      • zoomx scrive:
        Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
        Le aziende telefoniche devono per forza sapere a chi hai telefonato e per quanto perché su quelle informazioni si basa il costo della telefonata, le tarriffe flat ci sono da poco.Inoltre non c'è il contenuto della telefonata.Alla banca interessa sapere a chi deve dare i soldi non per quale motivo.Quando acquisto in qualsiasi negozio e uso la carta il commesso sul terminale batte solamente la cifra.
      • ddddff scrive:
        Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt

        hai presente quando telecom nella bolletta ti
        censurava i numeri chiamati *DA TE* per
        'questioni di privacy'?Quella bolletta potrebbe essere stata stampata e recapitata da un'altra azienda. Quella bolletta potrebbe arrivare in una casa dove vivono più persone.Quella bolletta potrebbe essere stata letta da qualcun altro lungo la strada.I motivi per censurare i numeri di telefono ci sono.
        • panda rossa scrive:
          Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
          - Scritto da: ddddff

          hai presente quando telecom nella bolletta ti

          censurava i numeri chiamati *DA TE* per

          'questioni di privacy'?

          Quella bolletta potrebbe essere stata stampata e
          recapitata da un'altra azienda.

          Quella bolletta potrebbe arrivare in una casa
          dove vivono più
          persone.
          Quella bolletta potrebbe essere stata letta da
          qualcun altro lungo la
          strada.
          I motivi per censurare i numeri di telefono ci
          sono.Tutti motivi artefatti.Una delle poche possibilita' di tracciamento dati nelle mani delle persone l'hanno tolta, altro che motivi.Un contratto telefonico dovrebbe prevedere non solo l'elenco delle chiamate fatte, ma anche quello delle chiamate ricevute.
          • Etype scrive:
            Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
            - Scritto da: panda rossa
            Un contratto telefonico dovrebbe prevedere non
            solo l'elenco delle chiamate fatte, ma anche
            quello delle chiamate
            ricevute.No problem se hai il servizio di identificazione del chiamante,anche se rimangono i servizi anonimi...
          • panda rossa scrive:
            Re: Tracciamento si ma fino ad un certo punt
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: panda rossa


            Un contratto telefonico dovrebbe prevedere
            non

            solo l'elenco delle chiamate fatte, ma anche

            quello delle chiamate

            ricevute.

            No problem se hai il servizio di identificazione
            del chiamante,anche se rimangono i servizi
            anonimi...Quelli si beccano il fischio della portante del mio vecchio 19.200.
  • Mario scrive:
    Un mondo senza tasse
    Ci sarebbe un altro modo per gestire l'economia, la moneta viene emessa dallo stato e non dalle banche centrali, quindi sempre contanti e nessun controllo, nessuno paga tasse e quando lo stato deve pagare qualcuno ( stipendi, lavori pubblici, etc.) si limita a stampare nuovo denaro. Bello vero? Sembra un paradiso. Sembra.....
    • hzzh scrive:
      Re: Un mondo senza tasse
      Weimar.In un mondo del genere il denaro non ha nessun valore.
      • Mario scrive:
        Re: Un mondo senza tasse
        Infatti ma molti trovano che la possibilitá per lo stato di stampare tutto il denaro che gli serve sia la soluzione all'euro
        • Pico scrive:
          Re: Un mondo senza tasse
          - Scritto da: Mario
          Infatti ma molti trovano che la possibilitá
          per lo stato di stampare tutto il denaro che gli
          serve sia la soluzione all'euroPoi ci altri che hanno studiato economia a paperopoli e scrivono le cose che scrivi tu attribuendole al signor "Molti".
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Muahahaha ,ti sei mai chiesto da dove deriva quel preciso rapporto deficit/PIL ? :D :D :D
    • Etype scrive:
      Re: Un mondo senza tasse
      E' questo tipo di economia che è sbagliata perchè fa comodo a pochi e permette di schiavizzare il resto dell'umanità tenendola sotto controllo.Comunque già il ritorno ad una moneta proprietaria già sarebbe un passo avanti,per i controlli li puoi fare in tanti modi diversi, non serve seguire ogni cosa che acquisti.Anche perchè è vero che loro vedono i tuoi movimenti ma nessuno saprà i loro di movimenti :)Nell'alta finanza gira una quantità di denaro che è 8 volte la Terra, è denaro che non entra in circolo nella vita reale...
      • hzzh scrive:
        Re: Un mondo senza tasse
        La valutazione della nostra moneta è legata in parte all'economia tedesca.Se passiamo ad una moneta proprietaria tipo la lira il valore crolla.I titoli di stato che sono per più del 50% in mano ai risparmiatori italiani diventano carta straccia. Il valore degli stipendi viene drasticamente tagliato.Una soluzione del genere andrebbe benissimo per i padroni, ma a tutti gli altri costerebbe caro.
        • Etype scrive:
          Re: Un mondo senza tasse
          - Scritto da: hzzh
          La valutazione della nostra moneta è legata in
          parte all'economia
          tedesca.Quindi il tuo desiderio è che questo collegamento lo sia all'infinito ?Così se un giorno succede qualcosa alla Germania o se questa diventa ancora più potente gli altri stati saranno ancora più schiavetti e vulnerabili ?
          Se passiamo ad una moneta proprietaria tipo la
          lira il valore
          crolla.Falso, ti ricordo che solo metà dei Paesi europei hanno l'euro, gli altri no.
          I titoli di stato che sono per più del 50% in
          mano ai risparmiatori italiani diventano carta
          straccia. Il valore degli stipendi viene
          drasticamente
          tagliato.Tutte mosse dette per convicnere gli stati a rimanere con il cappio alla gola.
          Una soluzione del genere andrebbe benissimo per i
          padroni, ma a tutti gli altri costerebbe
          caro.Certo come oggi, ma tu guarda siamo con l'euro...
          • hzzh scrive:
            Re: Un mondo senza tasse


            Se passiamo ad una moneta proprietaria

            tipo la lira il valore crolla.

            Falso, ti ricordo che solo metà dei Paesi europei
            hanno l'euro, gli altri no.
            Gli altri paesi non hanno un debito pubblico al 135% del PIL (a parte la grecia) e un'economia che non cresce più fin dalla fine degli anni '80

            I titoli di stato che sono per più del 50% in

            mano ai risparmiatori italiani diventano
            carta

            straccia. Il valore degli stipendi viene

            drasticamente

            tagliato.

            Tutte mosse dette per convicnere gli stati a
            rimanere con il cappio alla
            gola.


            Una soluzione del genere andrebbe benissimo
            per
            i

            padroni, ma a tutti gli altri costerebbe

            caro.

            Certo come oggi, ma tu guarda siamo con l'euro...
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: hzzh
            Gli altri paesi non hanno un debito pubblico al
            135% del PIL (a parte la grecia) e un'economia
            che non cresce più fin dalla fine degli anni
            '80Il debito pubblico è un falso problema, ti ricordo che negli ultimi anni di austerità e di tagli il debito è aumentato anzichè diminuire ed era anche facile prevederlo. In epoca di recessione mettere misure di austerty è un puro suicidio. Ti ricordo anche che il Giappone ha un debito del 200% ma ha una moneta propria. Inoltre il debito di uno stato è la ricchezza dei cittadini.Ancora con questa crescita ?Come mai,per dire, non ci si accontenta del buon risultato dell'anno precedente ? Come mai ogni anno si deve fare sempre di più ?Il mito della crescita infinita che è solo una scusa.Il PIL poi non significa nulla, non dice nulla sul grado di benessere dei cittadini e di come vivono nella realtà.
          • hzzh scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: hzzh


            Gli altri paesi non hanno un debito pubblico
            al

            135% del PIL (a parte la grecia) e
            un'economia

            che non cresce più fin dalla fine degli anni

            '80

            Il debito pubblico è un falso problema, ti
            ricordo che negli ultimi anni di austerità e di
            tagli il debito è aumentato anzichè diminuire ed
            era anche facile prevederlo. In epoca di
            recessione mettere misure di austerty è un puro
            suicidio.Suicidio un par de p....Quelli che i media non dicono è che nel PIL viene contato tutto, anche sprechi e corruzione. Togli gli sprechi ed il PIL si sgonfia. Il problema è solo di rendersi conto di cosa c'è di sbagliato nello studio del PIL. Il PIL non è una misura assoluta che da sempre informazioni positive, bisogna capire bene quando è utile e quando non lo è.La classica espressione inventata dai media per lavare il cervello della popolazione è "manovra depressiva", per convincere gli idioti che ridurre gli sprechi sia una cosa negativa.
            Ti ricordo anche che il Giappone ha un
            debito del 200% ma ha una moneta propria. Inoltre
            il debito di uno stato è la ricchezza dei
            cittadini.
            Il debito giapponese è per più del 90% in mani giapponesi. Perchè i giapponesi hanno una economia che esporta tanto e gli permette di pagarsi i loro debiti. L'economia italiana non è più in grado di pagarsi i suoi debiti, la percentuale di debito in mano a stranieri sale anno dopo anno.
            Ancora con questa crescita ?

            Come mai,per dire, non ci si accontenta del buon
            risultato dell'anno precedente ? Come mai ogni
            anno si deve fare sempre di più
            ?
            Il mito della crescita infinita che è solo una
            scusa.

            Il PIL poi non significa nulla, non dice nulla
            sul grado di benessere dei cittadini e di come
            vivono nella
            realtà.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: hzzh
            Suicidio un par de p....
            Quelli che i media non dicono è che nel PIL viene
            contato tutto, anche sprechi e corruzione. Togli
            gli sprechi ed il PIL si sgonfia. Il problema è
            solo di rendersi conto di cosa c'è di sbagliato
            nello studio del PIL.Ce l'hai appena messa una palla dentro,quali sarebbero questi sprechi, lo stato sociale ? La sanità ? Le pensioni di gente che si è fatto il mazzo avendo lavorato tutta la vita ?[yt]_RUWhKu-udI[/yt]
            Il PIL non è una misura assoluta che da sempre
            informazioni positive, bisogna capire bene quando
            è utile e quando non lo
            è.Il PIL non vul dire nulla...
            La classica espressione inventata dai media per
            lavare il cervello della popolazione è "manovra
            depressiva", per convincere gli idioti che
            ridurre gli sprechi sia una cosa
            negativa.Ti sbagli e anche alla grande.Il lavaggio del cervello lo fai quando dici esattametne le cose che affermi, ovvero sotto la voce di fantomatici sprechi che si riduce sempre al taglio dei servizi per i cittadini, i veri sprechi non vengono tolti.I babbei sono quelli che credono ancora che ci sono sprechi da tagliare :D
            Il debito giapponese è per più del 90% in mani
            giapponesi. Perchè i giapponesi hanno una
            economia che esporta tanto e gli permette di
            pagarsi i loro debiti. L'economia italiana non è
            più in grado di pagarsi i suoi debiti, la
            percentuale di debito in mano a stranieri sale
            anno dopo
            anno.Non mi risulta che al cittadino italiano sia stato chiesto il parere se mettere o no il debito dello stato sul mercato diventando di conseguenza ancora più dipendente dagli altri Paesi.Ti ricordo che dal governo Monti, il fautore delle politiche repressive,il debito è auemntato, non è diminuito di una virgola.
          • rrrrw scrive:
            Re: Un mondo senza tasse

            I babbei sono quelli che credono ancora che ci
            sono sprechi da tagliare
            :D
            Questo la dice lunga sul valore del tuo commento.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Significa che stanno tagliando sui servizi per il cittadino, peggiorandoli, i veri sprechi non vengono presi in considerazione.
          • Il fuddaro scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: rrrrw

            I babbei sono quelli che credono ancora che
            ci

            sono sprechi da tagliare

            :D



            Questo la dice lunga sul valore del tuo commento.Sarebbe bello capire quali sono questi sprechi per voi.
          • qqqqccc scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Il fuddaro
            - Scritto da: rrrrw


            I babbei sono quelli che credono ancora che

            ci


            sono sprechi da tagliare


            :D






            Questo la dice lunga sul valore del tuo
            commento.

            Sarebbe bello capire quali sono questi sprechi
            per voi.Non esiste un "quali" secondo il commento a cui ho risposto non di sono sprechi.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Per me gli sprechi non coincidono con una riduzione dei servizi al cittadino o sull'abbassamento della loro qualità.Quali sarebbero questi sprechi ? :)
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Su questo sfondi una porta aperta, peccato che non sono questi quelli che si vanno a toccare ma molto più spesso sanità e istruzione, tanto per fare 2 esempi, mica si va a tagliare sugli stipendi dei dirigenti, no si taglia sul numero del personale così quando il cittadino ha bisogno si trova nel caos.
          • rfsc scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Toh, come mai hai cambiato discorso?Hai esordito sostenendo che non ci sono più sprechi nella pubblica amministrazione e adesso cerchi di rigirare la frittata.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Sto ancora aspettando da te quali sono questi fantomatici sprechi...
          • rrrrw scrive:
            Re: Un mondo senza tasse

            Ti ricordo che dal governo Monti, il fautore
            delle politiche repressive,il debito è auemntato,
            non è diminuito di una
            virgola.Questo indica che punto prorio a XXXXXXX gli ignoranti.1) Il deficit è sceso non è stato azzerato.2) Il rapporto debito PIL è una divisione non un valore assoluto. Se Il PIL scende tagliando gli sprechi il rapporto debito PIL sale.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: rrrrw
            Questo indica che punto prorio a XXXXXXX gli
            ignoranti.Quelli ch esi bevono che stanno taglaindo gli sprechi ? :D
            1) Il deficit è sceso non è stato azzerato.E' sceso grazie alle politiche di austerità ? :D
            2) Il rapporto debito PIL è una divisione non un
            valore assoluto. Se Il PIL scende tagliando gli
            sprechi il rapporto debito PIL
            sale.Anche questo un bel rapporto per fare scena...Vediamo un pò come gira il mondo per i non indottrinati ...[yt]cUKNnj6tTcw[/yt]
          • cccccc scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Lascia perdere 'sti video. Non ci penso proprio a sorbirmi le tue XXXXXXXte.L'unica cosa che vedo è la somma dei tuo sforzi per rigirare la frittata e negare concetti tanto semplici.Ma sei davvero convinto che siano tutti tanto idioti ed ignoranti?
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: yytt
            Può anche essere un premio nobel (dubito),
            ma se tu hai bisogno ditirare fuori esseri tanto
            titolati per discutere argomenti tanto semplici
            la cosa puzza.Puzza talmente tanto che lo dice anche lui :D
            Come ho scritto prima non puoi
            sempre dare per scontato che siano tutti idioti
            anche se i nostri media si sforzano tanto di
            diffondere ignoranza e
            disinformazione.Veramente ragionate con quello che loro vi dicono e accettate le cose come vi vengono proposte :)
          • ppqq scrive:
            Re: Un mondo senza tasse


            Veramente ragionate con quello che loro vi dicono
            e accettate le cose come vi vengono proposte
            :)Ripeti le stesse solite XXXXXXXte propagandate dai nostri media e poi scrivi <i
            ragionate </i
          • nome e basta scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            caspita, che risposta circostanziata e pregna di argomentazioni...Etype ha fornito le sue. Le tue argomentazioni a parte il dire che gli altri dicono "str...te", quali sono?
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Sono che lui è la marionetta che cerede alla propaganda del PD.Per dire che Renzi si fa grande su una ripresa talmente debole da essere insignificante per il Paese.Infatti ad un TG (Rai 1 eh) i conduttori inizialmente dicono le stesse cose di Renzi, la ripresa (0.3% ahahah :D) salvo poi essere smentiti da Galloni, che è un economista....[yt]_RUWhKu-udI[/yt]
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            LOL, ma sei tu che ripeti le XXXXXXXte che dicono i politici del PD e poi riversate nei TG, come il primo video proposto.Per intenderci erano le stesse scemenze dette da Renzi per prendere connsensi.
          • ddddff scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Lascia perdere sti video. Non ci penso proprio a sorbirmi la propaganda della casta. Sono concetti tanto semplici che basta rispondere scrivendo. Però quando la gente legge e riscrive le risposte pensa.I video (di due ore) invece sono un mezzo che costringe lo spettatore ad ascoltare im maniera passiva. Sono sempre stati il mezzo migliore per il lavaggio del cervello.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: ddddff
            Lascia perdere sti video. Non ci penso proprio a
            sorbirmi la propaganda della casta.Ma che stai dicendo se è esattamente il contrario :D
            Sono concetti tanto semplici che basta rispondere scrivendo.
            Però quando la gente legge e riscrive le
            risposte
            pensa.Tanto semplici che ti uniformi a quello che docono in tv :D
            I video (di due ore) invece sono un mezzo che
            costringe lo spettatore ad ascoltare im maniera
            passiva. Sono sempre stati il mezzo migliore per
            il lavaggio del
            cervello.Ma che stai a di !!! Guarda che dice l'esatto opposto di quello che predica la casta e gli economisti su libro paga.Il mezzo migliore è informarsi con più fonti, non ignorare il tutto.
          • qqqqccc scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: ddddff

            Lascia perdere sti video. Non ci penso
            proprio
            a

            sorbirmi la propaganda della casta.

            Ma che stai dicendo se è esattamente il contrario
            :D


            Sono concetti tanto semplici che basta
            rispondere
            scrivendo.

            Però quando la gente legge e riscrive le

            risposte

            pensa.

            Tanto semplici che ti uniformi a quello che
            docono in tv
            :D


            I video (di due ore) invece sono un mezzo che

            costringe lo spettatore ad ascoltare im
            maniera

            passiva. Sono sempre stati il mezzo migliore
            per

            il lavaggio del

            cervello.

            Ma che stai a di !!! Guarda che dice l'esatto
            opposto di quello che predica la casta e gli
            economisti su libro
            paga.
            Il mezzo migliore è informarsi con più fonti, non
            ignorare il
            tutto.Informarsi dalle fonti di uno che cerca di negare argomenti tanto semplici è solo una perdita di tempo.Non puoi sempre dare per scontato che siano tutti tanto ignoranti da non capire neanche le divisioni.
          • rfsc scrive:
            Re: Un mondo senza tasse


            Evidentemente molta gente va dietro a grandi
            luminari alla Monti o alla Draghi, convintissima
            che dall'alto della loro esperienza e posizione
            di prestigio adottino le migliori soluzioni per
            non far sprofondare il proprio popolo nella
            miseria..
            Quello che mette il link al "grande luminare" poi accusa gli altri di andare dietro ai grandi luminari.Quando gli si fa notare che non c'è bisogno del grande luminare per caprire argomenti tanto semplici fa finta di niente e linka altri "grandi luminari".Sta facendo uno sforzo enorme girando e rigirando la frittata su una semplice divisione, perchè non si sa, ma quello che scrive non è altro che la ripetizione della solita propaganda del regime italico. La storiella del debito greco che aumenta per colpa dell'europa l'ho letta e riletta su tutti i giornali italiani.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: rfsc
            Quello che mette il link al "grande luminare" poi
            accusa gli altri di andare dietro ai grandi
            luminari.No quello che mette il link su come vanno realmente le cose.
            Quando gli si fa notare che non c'è bisogno del
            grande luminare per caprire argomenti tanto
            semplici fa finta di niente e linka altri "grandi
            luminari".Sei un disco rotto perchè oltre le solite 2 formulette che ti hanno propinato non sai andare.
            Sta facendo uno sforzo enorme girando e rigirando
            la frittata su una semplice divisioneChe non rappresenta la realtà del Paese...
            perchè non si saspecchietti per allodole...
            ma quello che scrive non è altro che la
            ripetizione della solita propaganda del regime
            italico.Quale ? La tua...
            La storiella del debito greco che
            aumenta per colpa dell'europa l'ho letta e
            riletta su tutti i giornali
            italiani.No sono stati tutti gli abitanti Greci :D
          • disoccupato scrive:
            Re: Un mondo senza tasse


            Ancora con questa crescita ?

            Come mai,per dire, non ci si accontenta del buon
            risultato dell'anno precedente ? Il buon risultato dell'anno precendente? :|
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Era un modo di dire...
          • zoomx scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Guarda che ai tempi della lira io c'ero e andando all'estero la lira non la voleva nessuno a parte eccezioni, tanto che dovevi cambiare in altra valuta prima di partire.Per non parlare di ciò che è sucXXXXX quando il dollaro è passato da 600 lire a 1200 e tutte le altre valute si apprezzavano sulla lira.Tieni conto che a quei tempi l'Italia produceva da se un sacco di beni di consumo che adesso compriamo all'estero.Solo alcuni stati si possono permettere di stampare soldi ma sempre con limitazioni. Altrimenti com'è che stati con sovranità monetaria si son fatti coinvolgere dalla crisi economica passata? Perché non hanno risolto tutti i problemi stampando soldi?
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: zoomx
            Guarda che ai tempi della lira io c'ero e andando
            all'estero la lira non la voleva nessuno a parte
            eccezioni, tanto che dovevi cambiare in altra
            valuta prima di
            partire.Che è quello che si fa normalmente,mica ti porti dietro la tua moneta.C'ero anche io al tempo della Lira eh, se la moneta è tua puoi in caso di crisi puoi aumentare la liquidità stampandone altra, cno l'Euro non lo puoi fare oltre al fatto che quella è una moneta presa in rpestito e su cui poi andrai a pagare ulteriori interessi, per la felicità della banche interessate.
            Per non parlare di ciò che è sucXXXXX quando il
            dollaro è passato da 600 lire a 1200 e tutte le
            altre valute si apprezzavano sulla
            lira.Irrilevante
            Tieni conto che a quei tempi l'Italia produceva
            da se un sacco di beni di consumo che adesso
            compriamo
            all'estero.Se vuoi distruggere uno stato incominci col deindustrializzarlo, in questo modo lo potrai affamare visto che dipenderà sempre più dai vicini...
            Solo alcuni stati si possono permettere di
            stampare soldi ma sempre con limitazioni.Alcuni ? Tutti !
            Altrimenti com'è che stati con sovranità
            monetaria si son fatti coinvolgere dalla crisi
            economica passata? Perché non hanno risolto tutti
            i problemi stampando
            soldi?Avere sovranità monetaria non è mica la soluzione a tutto, hai una possibilità in più e hai il controllo su una tua moneta su cui non devi pagare interessi perchè la prendi in prestito.
          • Mario scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: zoomx

            Guarda che ai tempi della lira io c'ero e
            andando

            all'estero la lira non la voleva nessuno a
            parte

            eccezioni, tanto che dovevi cambiare in altra

            valuta prima di

            partire.

            Che è quello che si fa normalmente,mica ti porti
            dietro la tua
            moneta.
            C'ero anche io al tempo della Lira eh, se la
            moneta è tua puoi in caso di crisi puoi aumentare
            la liquidità stampandone altra, cno l'Euro non lo
            puoi fare oltre al fatto che quella è una moneta
            presa in rpestito e su cui poi andrai a pagare
            ulteriori interessi, per la felicità della banche
            interessate.quando stampi moneta aumenti l'inflazione, il valore totale del circolante rimane inalterato ma va suddiviso in molte più parti, si riduce così anche la ricchezza dei cittadini, per di più in maniera proporzionale, cosa che colpisce di più le classi più povere, le tasse invece agiscono in modo progressivo colpendo anche le classi più abbienti.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Mario
            quando stampi moneta aumenti l'inflazione, il
            valore totale del circolante rimane inalterato ma
            va suddiviso in molte più parti, si riduce così
            anche la ricchezza dei cittadini, per di più in
            maniera proporzionale, cosa che colpisce di più
            le classi più povere, le tasse invece agiscono in
            modo progressivo colpendo anche le classi più
            abbienti.Invece siccome oggi con una moneta comune non lo puoi fare cosa si fa?Si comprimono gli stipendi, che bello !!!Le classi più abbienti non vengono mai colpite dalle tasse.
          • rfsc scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: Mario


            quando stampi moneta aumenti l'inflazione, il

            valore totale del circolante rimane
            inalterato
            ma

            va suddiviso in molte più parti, si riduce
            così

            anche la ricchezza dei cittadini, per di più
            in

            maniera proporzionale, cosa che colpisce di
            più

            le classi più povere, le tasse invece
            agiscono
            in

            modo progressivo colpendo anche le classi più

            abbienti.

            Invece siccome oggi con una moneta comune non lo
            puoi fare cosa si
            fa?
            Si comprimono gli stipendi, che bello !!!Questo è quello che farebbero i padroni se ci fosse la lira.Scalutare la moneta vuol dire tagliare gli stipendi.
            Le classi più abbienti non vengono mai colpite
            dalle tasse.Sembra di sentir parlare Berlusconi. Ogni frase che scrivi è l'opposto della verità.Gli stipendi si comprimono svalutando la moneta.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: rfsc
            Questo è quello che farebbero i padroni se ci
            fosse la
            lira.
            Scalutare la moneta vuol dire tagliare gli
            stipendi.No ciccio, questo è quello che sta succedendo oggi con l'Euro, se non puoi svalutare la moneta,svaluti gli stipendi.
            Sembra di sentir parlare Berlusconi. Ogni frase
            che scrivi è l'opposto della
            verità.
            Gli stipendi si comprimono svalutando la moneta.Gli stipendi si comprimono perchè non puoi svalutare la moneta visto che non è tua e la prendi in prstito, continua ancora con altre falsità dai.
          • zoomx scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Si, al tempo della lira c'eri ma è evidente che non sei mai andato all'estero dovendo gestire tu le spese. Dovevi andare in banca in Italia e acquistare o la valuta del paese dove dovevi andare oppure dollari o marchi (o altre valute forti) se la valuta che dovevi acquistare non era disponibile.Cambiare le lire nel paese di destinazione e acquistare li la valuta non era possibile per il semplice fatto che non te le cambiavano.Quando scrivi che il raddoppiamento del dollaro era irrilevante è ancora evidente che all'epoca eri piccolino perché il petrolio si paga in dollari e il risultato è stato che la benzina e altri prodotti che importavamo sono aumentati di prezzo.La fiducia nel fatto che stampando soldi si risolvono i problemi è mal riposta: direi che la stragrande maggioranza dei paesi del Terzo Mondo possono stampare soldi ma curiosamente non riescono a risolvere i loro problemi e devono chiedere prestiti all'estero. Come mai? Perché non stampano soldi e acquistano tutto quello di cui hanno bisogno?Come mai gli stati che hanno debito pubblico non stampano soldi per coprirlo e non avere debiti?L'euro non è perfetto, probabilmente ne cambierei anche io il metodo di gestione ma preferisco di gran lunga lo stipendio in euro che in lire. La lira non è la soluzione, non siamo la Germania che invece probabilmente si può permettere il ritorno al Marco.Ma stiamo andando OT qui si parla del fatto se sia meglio pagare in contanti che per via elettronica.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: zoomx
            Si, al tempo della lira c'eri ma è evidente che
            non sei mai andato all'estero dovendo gestire tu
            le spese. Dovevi andare in banca in Italia e
            acquistare o la valuta del paese dove dovevi
            andare oppure dollari o marchi (o altre valute
            forti) se la valuta che dovevi acquistare non era
            disponibile.Che era la stessa cosa che ti capitava se non rientravi tra i big
            Cambiare le lire nel paese di destinazione e
            acquistare li la valuta non era possibile per il
            semplice fatto che non te le
            cambiavano.Gli altri si ?
            Quando scrivi che il raddoppiamento del dollaro
            era irrilevante è ancora evidente che all'epoca
            eri piccolino perché il petrolio si paga in
            dollari e il risultato è stato che la benzina e
            altri prodotti che importavamo sono aumentati di
            prezzo.Il petrolio si paga in dollari su pressione degli USA ma in realtà lo puoi pagare anche in altra moneta. Il mercato orientale per esempio vuole in futuro sganciarsi dal dollaro.Guarda che la benzina è aumentata di prezzo anche con l'Euro negli ultimi anni, infatti l'Euro è una moneta farlocca, non è mica il dollaro.
            La fiducia nel fatto che stampando soldi si
            risolvono i problemi è mal riposta: direi che la
            stragrande maggioranza dei paesi del Terzo Mondo
            possono stampare soldi ma curiosamente non
            riescono a risolvere i loro problemi e devono
            chiedere prestiti all'estero. Come mai? Perché
            non stampano soldi e acquistano tutto quello di
            cui hanno
            bisogno?Come ho già detto sopra, avere una moneta propria NON è la soluzione ad ogni problema, hai solo una carta in più per affrontare la crisi che ti si presenta.I Paesi del Terzo mondo hanno spesso risorse naturali di un certo pregio, purtroppo essendo colonie e con un alto tasso di corruzione non fai granchè. Chiedendo prestiti all'estero si indebitano ulteriormente perchè poi glieli devi dare con interessi che non sono mai bassi, è un cane che si morde la coda.Il sistema è strutturato in modo tale da gonfiare le tasche sempre ai solti noti senza possibilità di farcela.
            Come mai gli stati che hanno debito pubblico non
            stampano soldi per coprirlo e non avere
            debiti?Guarda che è normale per un Paese avere debiti, nessuno stato nella storia ha mai ripagato alcun debito perchè o si indebita lo stato per far progredire il suo popolo o fai il contrario ma con conseguenze molto più gravi.La storiella che che non devi avere debito è molto falsa.Se io stato ti do 100 e poi ti chiedo 100 tu cittadino rimani con ZERO, questa è la situazione con debito zero,secondo te è fattibile ?Ma si è andati oltre,oggi io stato ti do 100 ma a te cittadino te ne chiedo 110...
            L'euro non è perfetto, probabilmente ne cambierei
            anche io il metodo di gestione ma preferisco di
            gran lunga lo stipendio in euro che in lire.L'Euro è una moneta morta che rimane in vita unicamente perchè si fanno fare sacrfici indicibili ai popoli pur di non ammettere il flop, ma non puoi continuare per sempre. Tieni conto che metà dei Paesi Europei non adotta l'Euro e nno sono falliti, l'UK vuole persino uscire dall'Europa pur non avendo l'Euro come moneta, la dice lunga.
            La lira non è la soluzione, non siamo la Germania
            che invece probabilmente si può permettere il
            ritorno al
            Marco.Valloa dire ai Paesi Europei che non adottano l'Euro,mica stiamo parlando di grossi nom eh. La Svezia per esempio non l'ha voluta...
            Ma stiamo andando OT qui si parla del fatto se
            sia meglio pagare in contanti che per via
            elettronica.Va bene come opzione aggiuntiva, non come il solo metodo di pagamento
          • Forga scrive:
            Re: Un mondo senza tasse

            Se io stato ti do 100 e poi ti chiedo 100 tu
            cittadino rimani con ZERO, questa è la situazione
            con debito zero,secondo te è fattibile
            ?
            Ma si è andati oltre,oggi io stato ti do 100 ma a
            te cittadino te ne chiedo
            110...Tu hai le idee abbastanza confuse, io non ho neppure voluto risponderti da quando hai scritto che credi a signoraggio e scie chimiche (una spruzzatina di 11 settembre la vogliamo mettere?), però su questo punto io voglio provare a ricordarti che a te cittadino non è lo Stato che presta i soldi, al contrario, lo Stato i soldi te li mangia o meglio te li dovrebbe dare indietro in forma di servizi (ma non è quello a cui ti riferivi). Tu percepisci lo Stato come banca, in realtà la ricchezza te la devi creare tu, tu devi avere un lavoro o fare l'imprenditore, poi lo Stato ti chiede una parte di quanto hai guadagnato per farci altre cose, ad esempio sanità, viabilità ecc ecc. Quindi lo Stato è una macchina mangiasoldi, è vero che si occupa anche di welfare e dà lavoro ad una sacco di persone, ma la sostanza è che se tagli sprechi ed hai maggiore efficienza meno sono i soldi in tasse che dovresti pagare. Come giustamente hai, forse, capito anche tu, lo Stato crea comunque un indotto che non si può azzerare completamente in quanto sarebbe inutile avere, ad esempio 10.000 persone in meno che lavorano nella sanità (faccio sempre degli esempi) e poi 10.000 persone in più che ricorrono ai servizi sociali per casa e fabbisogni in quanto rimasti senza lavoro.Insomma, si tratta di un equilibrio ma il punto principale di quanto ti voglio dire è che le banche prestano i soldi e lo fanno sempre con gli interessi (è il loro lavoro), mentre lo Stato non presta soldi, li prende e basta. In altre parole, avere uno Stato che fosse in grado di prendere 100, spenderne 80 per dare servizi e 20 per ripagare i debiti non sarebbe una cattiva idea.
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Forga
            Tu hai le idee abbastanza confuseIo eh ? Tu che credi al primo nababbo boccooniano ? :D
            io non ho neppure voluto risponderti da quando hai scritto
            che credi a signoraggio"Il premio Nobel Paul R. Krugman, nel testo di economia internazionale scritto con Maurice Obstfeld, lo definisce come il flusso di «risorse reali che un governo guadagna quando stampa moneta che spende in beni e servizi»"Wiki...
            e scie chimiche Ci sono video che lo dimostrano e non sto parlando delle scie di condensa,almeno iformati prima di seguire le pecore.
            (una spruzzatina di 11 settembre la vogliamo
            mettere?)Che non regge visto che si parla degli USA, uno dei Paesi più armati al mondo che spende un botto nel settore militare, inoltre ci sono fior di ingegneri che dismostrano che le 2 torri non possono essere collassate per cedimenti strutturali dovuti alle alte temperature sviluppate.Considera che il progettista delle 2 torri le aveva progettate per resiste all'impatti di più di un aereo. Inoltre si è creato un buco in quel frangente temporale dove caso strano nulla ha funzionato.
            però su questo punto io voglio provare
            a ricordarti che a te cittadino non è lo Stato
            che presta i soldi, al contrario, lo Stato i
            soldi te li mangia o meglio te li dovrebbe dare
            indietro in forma di servizi (ma non è quello a
            cui ti riferivi).E' lo stato che ti da i soldi, come fa a mangiarteli prima di darteli ? :D
            Tu percepisci lo Stato come
            banca, in realtà la ricchezza te la devi creare
            tu, tu devi avere un lavoro o fare
            l'imprenditore, poi lo Stato ti chiede una parte
            di quanto hai guadagnato per farci altre cose, ad
            esempio sanità, viabilità ecc ecc.Dove ho detto che lo stato regala soldi ?Il lavoro, la previdenza,ecc da chi è gestita dal folletto ?
            Quindi lo Stato è una macchina mangiasoldi, è vero che si
            occupa anche di welfare e dà lavoro ad una sacco
            di persone, ma la sostanza è che se tagli sprechi
            ed hai maggiore efficienza meno sono i soldi in
            tasse che dovresti pagare.Sono 10 post che parli di sprechi ma di guardi bene dal fare una lista.Hai presente dove si taglia più spesso ? Sanità e istruzione, gli unici campi dove non dovresti tagliare.Ma quale maggiore efficienza se mai stato in un ospedale ?Personale ridotto all'osso e sotto organico tale che non risce a soddisfare più di una richiesta nello stesso momento,questo per risparmiare sui costi del personale.
            Come giustamente hai, forse, capito anche tu, lo Stato crea comunque un
            indotto che non si può azzerare completamente in
            quanto sarebbe inutile avere, ad esempio 10.000
            persone in meno che lavorano nella sanità (faccio
            sempre degli esempi) e poi 10.000 persone in più
            che ricorrono ai servizi sociali per casa e
            fabbisogni in quanto rimasti senza
            lavoro.Non è che hai solo il problema delle 10.000 persone sul groppone, ma sei sotto il numero di quello che ti serve per gestire efficacemente un struttura con centinaia di ricoverati nelle più disparate esigenze.Si sta spingendo per avere meno personale ma farlo lavorare più a lungo, che non è una bella cosa visto gli esseri umani non sono robot.
            Insomma, si tratta di un equilibrio ma il punto
            principale di quanto ti voglio dire è che le
            banche prestano i soldi e lo fanno sempre con gli
            interessi (è il loro lavoro)Ma di quale lavoro parli se prestano soldi che non hanno a tassi da usuraio
            mentre lo Stato non presta soldi, li prende e basta.XXXXXXXta galattica, come fa a prenderli se il cittadino non li ha ?
            In altre parole, avere uno Stato che fosse in grado di prendere
            100, spenderne 80 per dare servizi e 20 per
            ripagare i debiti non sarebbe una cattiva
            idea.Oddio qui siamo allo sbando più completo (rotfl)Lo stato ti da 100,80 rimangono al cittadino e 20 te le richiede sottoforma di tasse,ecc..Il pareggio di bilancio è l'idiozia econimica più colossale di tutti i tempi, se io stato ti do 100 e te ne chiedo 100 tu rimani con zero.Dai un'occhiata su...https://www.youtube.com/watch?v=EOdPk2QUk1shttps://www.youtube.com/watch?v=6Fd5A5Js_H8
          • Forga scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            HAHAHAHHA, dai non pensavo che credessi pure alle balle dell'11 settembre....Penso che con questo post la tua credibilità sia scesa sotto zero, abbocchi a tutte le panzane.PS: tra l'altro non hai neppure capito cosa dicevo, secondo te è lo Stato che presta i soldi ai cittadini, cioè tu prendi uno stipendio mensile dallo Stato giusto? non è che magari hai un lavoro, ti paga una azienda privata, l'azienda privata ha preso i soldi dalle banche le banche dagli investitori e da altri correntisti ecc ecc. No, è lo stato che paga... paga tutto, e chi paga tutto magari va in default due volte in 13 anni http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/31/argentina-perche-il-nuovo-default-non-spaventa-quasi-nessuno/1077372/ma dove è finito il tuo amico iroby che era un boccalone come te?
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Forga
            HAHAHAHHA, dai non pensavo che credessi pure alle
            balle dell'11
            settembre....Ahahah lo che tu come una pecora sei andato dietro alla spiegazine ufficiale spegnendo il cervello.La nazione più potente del mondo si è fatta XXXXXXX da un paio di montanari ? :D :D :D[yt]GLOaYysUrBg[/yt]Continua a brucare su....
            Penso che con questo post la tua credibilità sia
            scesa sotto zero, abbocchi a tutte le
            panzane.Io penso con la mia testa, tu ti limiti a seguire il gregge.
            PS: tra l'altro non hai neppure capito cosa
            dicevoTra l'altro si è capito benissimo che sei un troll visto che non hai mai detto quali sono questi sprechi e ti limiti a ripetere a pappagallo quello che senti e ci caschi con tutte le scarpe.
            secondo te è lo Stato che presta i soldi
            ai cittadini, cioè tu prendi uno stipendio
            mensile dallo Stato giusto?Muaahahah certo come no,hai caputo tutto eh :D
            non è che magari hai
            un lavoro, ti paga una azienda privata, l'azienda
            privata ha preso i soldi dalle banche le banche
            dagli investitori e da altri correntisti ecc ecc.Ciascuna di queste parti si deve rapportare con lo stato
            No, è lo stato che paga... paga tuttoSei lìunico ad aver capito che lo stato materialmente ti dava il sacchetto di denaro fuori dalla porta :D
            e chi paga
            tutto magari va in default due volte in 13 anni
            http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/31/argentiSe sei inguaiato la prima volta, nel frattempo devi mandare avanti un Paese e il suo popolo e continui a fare altri prestiti come puoi uscirne ?
            ma dove è finito il tuo amico iroby che era un
            boccalone come
            te?Qui di boccalone ne vedo uno solo, e sei tu,che ti bevi tutte le XXXXXXcce che sparano in versione ufficiale e di comodo :D
          • Forga scrive:
            Re: Un mondo senza tasse

            Io penso con la mia testa, tu ti limiti a seguire
            il
            gregge.
            Non ho voglia di aprlare di 11/9 perché è strapieno di siti a riguardo, volevo solo farti notare che seguire il gregge non è una ocsa negativa anche se molti la dipingono così. Tu puoi seguire un gregge per scelta, molto semplice, e uscirne nel momento in cui vuoi. Avere delle opinioni come la maggior parte delle persone non è un male per partito preso, ad esempio molti pensano che uccidere un innocente non pericoloso è male, non è che devi distringuerti per forza nelle cose. Nel caso dell' 11/9 tu sei uscito da un gregge per entrarne in un altro. Noi gente che "ragioniamo con il nostro cervello" (come fanno tutti del resto), lo sappiamo benissimo in che gregge sei finito.
            Tra l'altro si è capito benissimo che sei un
            troll visto che non hai mai detto quali sono
            questi sprechi e ti limiti a ripetere a
            pappagallo quello che senti e ci caschi con tutte
            le
            scarpe.
            Scusa, ma io quando avrei parlato di sprechi che non mi ricordo?

            Muaahahah certo come no,hai caputo tutto eh :DAh, inizi a contraddirti, ho capito

            Ciascuna di queste parti si deve rapportare con
            lo
            statoAppunto, e lo Stato non ti ha mai dato un centesimo, anzi, te li prende


            No, è lo stato che paga... paga tutto
            si si, speriamo che riapra anche i manicomi a questo punto
            Sei lìunico ad aver capito che lo stato
            materialmente ti dava il sacchetto di denaro
            fuori dalla porta
            :DLo stato paga tutto, lo hai appena scritto sopra.
            Se sei inguaiato la prima volta, nel frattempo
            devi mandare avanti un Paese e il suo popolo e
            continui a fare altri prestiti come puoi uscirne
            ?Accidenti! come uscirne? con la moneta che si stampano da soli, ovvio!! lo hai detto tu. Si si, la stessa che si stampavano anche prima di andare in default la prima volta.
            Qui di boccalone ne vedo uno solo, e sei tu,che
            ti bevi tutte le XXXXXXcce che sparano in
            versione ufficiale e di comodo
            :DIo non bevo, io chiedo. C'è invece che è esperto in tutto grazie ai video su youtube. Su quest'ultimo punto faccio notare che su Internet in generale trovi gente che dice tutto ed il contrario di tutto, in pratica credi a quello che vuoi credere.
          • Passante scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Forga

            Ciascuna di queste parti si deve

            rapportare con lo stato
            Appunto, e lo Stato non ti ha mai dato un
            centesimo, anzi, te li prendeEcco perchè odi tanto le auto a guida automatica !!!!!Fai l'autista per le rapine !!![img]http://blogfabiointorbida.altervista.org/wp-content/uploads/GTA-V-ONLINE-LEVASIONE-IMG.6.jpg[/img](rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Mario scrive:
        Re: Un mondo senza tasse
        - Scritto da: Etype
        E' questo tipo di economia che è sbagliata perchè
        fa comodo a pochi e permette di schiavizzare il
        resto dell'umanità tenendola sotto
        controllo.parli dell'economia della scarsità?Non ci sono alternative.
        • Etype scrive:
          Re: Un mondo senza tasse
          Parlo dell'economia votata alla speculazione su cui casualmente non si è mai fatto nulla,ovvio fa comodo :)
          • Mario scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            - Scritto da: Etype
            Parlo dell'economia votata alla speculazione su
            cui casualmente non si è mai fatto nulla,ovvio fa
            comodo
            :)la speculazione è parte integrante dell'economia, è automatica, la speculazione è semplicemente una scommessa, scommettiamo che quelle azioni saliranno? Le compero ora che costano poco. Cosa puoi fare per eliminarla?
          • Etype scrive:
            Re: Un mondo senza tasse
            Oh ma andiamo la speculazione fa comodo alla parte dei super ricchi perchè con poco si comprano beni a prezzi di saldo.Si può fare tutto se si smette di giocare secondo le loro assurde regole.
  • Mario scrive:
    Re: ....
    In Italia il presidente del consiglio non è MAI stato eletto dal popolo, noi eleggiamo il parlamento e il senato, poi loro danno la loro fiducia al governo, ti devi essere confuso con gli USA
  • Etype scrive:
    ......
    [yt]UA5jYUT_MEo[/yt]
  • Zi Pippo scrive:
    poche cosette...
    Tasto dolentissimo.Io penso che l'evasione sia un DOVERE sociale in uno stato ladro; in tempi più civili si sarebbe fatta una rivoluzione per questo.Lo Stato, un ente virtuale, è diventato il centro mentre le persone, enti reali, sono diventate la periferia; una mostruosità.Grandi accentramenti di potere alle aziende, da quando gli USA hanno stoltamente eliminato i limiti di grandezza delle stesse, con conseguenze nefaste in ogni settore, anche quello politico (lobbies).Deriva storica europea di controllo sui cittadini-sudditi.La "normalizzazione" del narcisismo ad ogni livello sociale, cosa che impedisce l'empatia; l'assenza del cuore provoca mostri, esattamente come l'assenza della ragione.Da qui il proliferare di regole sempre più restrittive da parte dei mostri più mostruosi, e cioè politici e burocrati, veri e propri malati di mente, contenuti (cioè salvati) solo dal loro "lavoro" (e infatti lavorano 16 ore al giorno, tutta la vita).Da queste premesse, ed altre che non ho riportato per non scrivere un papiro soporifero, può nascere solo ciò che sta accadendo.Fra qualche decennio (se va bene) o fra qualche secolo (se va malissimo) ci sarà un riflusso e il pendolo andrà nella direzione opposta.Fino al reflusso successivo.Accade da millenni, anche se mai su questa scala.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: poche cosette...
      - Scritto da: Zi Pippo
      Tasto dolentissimo.
      Io penso che l'evasione sia un DOVERE sociale in
      uno stato ladro;Lo stato è ladro sicuramente, ma il problema si risolve evadendo il fisco? Sei convinto di questo?
      in tempi più civili si sarebbe
      fatta una rivoluzione per
      questo.Quali tempi più civili? Il medioevo? Il rinascimento?
      Lo Stato, un ente virtuale, è diventato il centro
      mentre le persone, enti reali, sono diventate la
      periferia; una
      mostruosità.
      Grandi accentramenti di potere alle aziende, da
      quando gli USA hanno stoltamente eliminato i
      limiti di grandezza delle stesse, con conseguenze
      nefaste in ogni settore, anche quello politico
      (lobbies).Abbiamo scoperto l'acqua calda...
      Deriva storica europea di controllo sui
      cittadini-sudditi.
      La "normalizzazione" del narcisismo ad ogni
      livello sociale, cosa che impedisce l'empatia;
      l'assenza del cuore provoca mostri, esattamente
      come l'assenza della
      ragione.Soprattutto nei regimi totalitari, giusto?
      Da qui il proliferare di regole sempre più
      restrittive da parte dei mostri più mostruosi, e
      cioè politici e burocrati, veri e propri malati
      di mente, contenuti (cioè salvati) solo dal loro
      "lavoro" (e infatti lavorano 16 ore al giorno,
      tutta la
      vita).Boh...
      Da queste premesse, ed altre che non ho riportato
      per non scrivere un papiro soporifero, può
      nascere solo ciò che sta
      accadendo.
      Fra qualche decennio (se va bene) o fra qualche
      secolo (se va malissimo) ci sarà un riflusso e il
      pendolo andrà nella direzione
      opposta.Cioè?
      Fino al reflusso successivo.
      Accade da millenni, anche se mai su questa scala.Insomma nulla di nuovo sotto il sole. Grazie.
      • Etype scrive:
        Re: poche cosette...
        - Scritto da: Nome e cognome
        Lo stato è ladro sicuramente, ma il problema si
        risolve evadendo il fisco? Sei convinto di
        questo?Il problema è la non ridistribuzione della ricchezza generata che di fatto è una forma di potere bella e buona, cosa succederebbe se ipoteticamente tutte le persone al mondo avessero la stessa quantità di denaro a dispositione per soddisfare i loro bisogni ?Che potere hai su uno che ha la tua stessa quantità di denaro ? Nessuno...
        • Zi Pippo scrive:
          Re: poche cosette...
          Ed anche, che potere hai su qualcuno che è diventato adulto ed ha smesso di essere un consumatore compulsivo e frustrato e per questo manipolabile?
        • Mario scrive:
          Re: poche cosette...
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: Nome e cognome


          Lo stato è ladro sicuramente, ma il problema
          si

          risolve evadendo il fisco? Sei convinto di

          questo?

          Il problema è la non ridistribuzione della
          ricchezza generata che di fatto è una forma di
          potere bella e buona, cosa succederebbe se
          ipoteticamente tutte le persone al mondo avessero
          la stessa quantità di denaro a dispositione per
          soddisfare i loro bisogni
          ?

          Che potere hai su uno che ha la tua stessa
          quantità di denaro ?
          Nessuno...Dopo 6 mesi ci sarebbe chi ha speso tutto e chi è diventato milionario riportando la situazione a quella attuale
          • Nome e cognome scrive:
            Re: poche cosette...
            - Scritto da: Mario.
            Dopo 6 mesi ci sarebbe chi ha speso tutto e chi è
            diventato milionario riportando la situazione a
            quella
            attualeParole sante. Il comunismo non funziona.
          • Il fuddaro scrive:
            Re: poche cosette...
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: Mario
            .

            Dopo 6 mesi ci sarebbe chi ha speso tutto e chi
            è

            diventato milionario riportando la situazione a

            quella

            attuale

            Parole sante. Il comunismo non funziona. Ancora con sto comunismo? Ma finitela una buona volta!
          • Mario scrive:
            Re: poche cosette...
            - Scritto da: Il fuddaro
            - Scritto da: Nome e cognome

            - Scritto da: Mario

            .


            Dopo 6 mesi ci sarebbe chi ha speso tutto e
            chi

            è


            diventato milionario riportando la situazione
            a


            quella


            attuale



            Parole sante. <b
            Il comunismo non funziona. </b


            Ancora con sto comunismo? Ma finitela una buona
            volta!eh si, ha ragione, non è comunismo quello, è l'economia di Star Trek
        • Nome e cognome scrive:
          Re: poche cosette...
          - Scritto da: Etype

          Il problema è la non ridistribuzione della
          ricchezza generata che di fatto è una forma di
          potere bella e buona, cosa succederebbe se
          ipoteticamente tutte le persone al mondo avessero
          la stessa quantità di denaro a dispositione per
          soddisfare i loro bisogni
          ?

          Che potere hai su uno che ha la tua stessa
          quantità di denaro ?
          Nessuno... Il comunismo non funziona , ce lo dice la storia.
      • Zi Pippo scrive:
        Re: poche cosette...
        Nessuno inventa niente.Nemmeno io.Mettere nero su bianco le cose che si pensano può aiutare a chiarire un po' meglio le cose, per chi è interessato ed ha qualcosa di costruttivo da dire.
    • I fuddaro scrive:
      Re: poche cosette...
      - Scritto da: Zi Pippo
      Accade da millenni, anche se mai su questa scala.Come non quotare tutto.La scala e vastissima, perchè le genti "dormienti" non si contano più a gruppi di persone, o a pochi "ignoranti". Ormai sono greggi sterminati, e rifiutano tutto quello(buono o brutto che sia) che è la realtà.La cosa più triste è che pur di non accettare che qualcosa stia accadendo, preferiscono far passare per paranoici complottisti, quanti riescono a non farsi assimilare dalla bolla di apatia, messa sapientemente, da media e politicanti asserviti al sistema messo in atto dai pochi che se ne servono.Io sono il fuddaro io fuddo :^()
      • Etype scrive:
        Re: poche cosette...
        - Scritto da: I fuddaro
        La cosa più triste è che pur di non accettare che
        qualcosa stia accadendo, preferiscono far passare
        per paranoici complottisti, quanti riescono a non
        farsi assimilare dalla bolla di apatia, messa
        sapientemente, da media e politicanti asserviti
        al sistema messo in atto dai pochi che se ne
        servono.Questo perchè ormai sono già andate ed irrecuperabili, a questo punto il soggetto passa a fare il lavaggio del cervello agli altri per stare in pace con se stesso, sono quelle menti deboli che preferiscono aspettare che qualcuno dall'alto prenda le decisioni al posto suo,che gli dia un opinione preconfezionata e rassicurante anzichè crearsene una propria o farsi qualche domanda....Se ripeti una menzogna tante volte alla fine incominci a crederci...
        • Il fuddaro scrive:
          Re: poche cosette...
          - Scritto da: Etype
          - Scritto da: I fuddaro


          La cosa più triste è che pur di non
          accettare
          che

          qualcosa stia accadendo, preferiscono far
          passare

          per paranoici complottisti, quanti riescono
          a
          non

          farsi assimilare dalla bolla di apatia, messa

          sapientemente, da media e politicanti
          asserviti

          al sistema messo in atto dai pochi che se ne

          servono.

          Questo perchè ormai sono già andate ed
          irrecuperabili, a questo punto il soggetto passa
          a fare il lavaggio del cervello agli altri per
          stare in pace con se stesso, sono quelle menti
          deboli che preferiscono aspettare che qualcuno
          dall'alto prenda le decisioni al posto suo,che
          gli dia un opinione preconfezionata e
          rassicurante anzichè crearsene una propria o
          farsi qualche
          domanda....

          Se ripeti una menzogna tante volte alla fine
          incominci a
          crederci...Beh questo è tipico dell' italiano, ci vuole sempre qualcun'altro da mandare avanti. O qualcuno che pensi per tutti. Pensare con la propria testa è stancante. Quando ci riescono.
    • hzzh scrive:
      Re: poche cosette...
      - Scritto da: Zi Pippo
      Tasto dolentissimo.
      Io penso che l'evasione sia un DOVERE sociale in
      uno stato ladro; Per quanto ladro questo stato ti fornisce dei servizi. Hai visto come si è ridotta Napoli quando è saltato il sistema di raccolta dei rifiuti? Pensa a cosa succede se la raccolta dei rifiuti salta in tutta Italia insieme alle fognature. Ladri o non ladri qualcuno deve mantenere quei servizi più tutte le altre infrastrutture e i servizi eesenziali.
      in tempi più civili si sarebbe
      fatta una rivoluzione per questo.Peccato che gli unici che inneggiano alla rivoluzione cone Grillo e i leghisti lo fanno solo per catturare e neutralizzare la rabbia popolare.
      Lo Stato, un ente virtuale, è diventato il centro
      mentre le persone, enti reali, sono diventate la
      periferia; una mostruosità.La mostruosità si deve combattere, non pagare le tasse è solo autodistruzione (o cinismo perchè alla fine qualcuno le deve pagare).
      Grandi accentramenti di potere alle aziende, da
      quando gli USA hanno stoltamente eliminato i
      limiti di grandezza delle stesse, con conseguenze
      nefaste in ogni settore, anche quello politico
      (lobbies).
      Deriva storica europea di controllo sui
      cittadini-sudditi.Veramente i singoili stati sono molto più interessati al tecnocontrollo delle UE. I peggiori stati dal punto di vista del tecnocontrollo sono stati euroscettici come il regno unito.
      La "normalizzazione" del narcisismo ad ogni
      livello sociale, cosa che impedisce l'empatia;
      l'assenza del cuore provoca mostri, esattamente
      come l'assenza della
      ragione.
      Da qui il proliferare di regole sempre più
      restrittive da parte dei mostri più mostruosi, e
      cioè politici e burocrati, veri e propri malati
      di mente,Veramente i produttori di burocrazia non sono i grandi poteri internazionali, ma le piccole caste locali che cercano di difendere i loro privilegi.
      Fra qualche decennio (se va bene) o fra qualche
      secolo (se va malissimo) ci sarà un riflusso e il
      pendolo andrà nella direzione
      opposta.
      Fino al reflusso successivo.
      Accade da millenni, anche se mai su questa scala.Se continua così quando il riflusso arriverà noi saremo morti e sepolti da un pezzo.
      • Zi Pippo scrive:
        Re: poche cosette...
        Vivo anch'io in questo pianeta e sono abbastanza realista da capire che le cose stanno così, che mi piaccia o che non mi piaccia.Non sono neanche un evasore e parlo più che altro di elusione, e quanto alla rivoluzione (non sono grillino né leghista, né...) intendo che i problemi non nascono da un singolo fattore ma da un insieme, e per cambiare gli insiemi occorrono decenni o secoli, oppure una rivoluzione, che dimostra maturità del popolo che si rifiuta di seguire ciò che gli immaturi (e quindi incapaci/meschini/delinquenti) governanti lo costringono a fare.Come Europa non intendevo l'attuale istituzione politico-economica ma le storiche tendenze generali nei paesi europei, tutti tesi all'irrigidimento burocratico e all'intrusione del pubblico nella sfera economica e privata.L'abominio del cittadino come servo dello stato, non dello stato come servo del cittadino.
  • Dragon_Lord scrive:
    ....
    CONTANTI E CONTENTI? BRAVI! LA MASSONERIA ORDINA E VOI TUTTI RIPETETE OBBEDISCO. LAVORERETE COME BESTIE SINO A 68 ANNI PER REGALARE IL 60% DELLA PENSIONE IN TASSE LOCALI E REGIONALI CHE DIVERRANNO INSOPPORTABILI PER FAR FARE BELLA FIGURA AL PREMIER FANTOCCIO DI TURNO. MENTRE I VOSTRI FIGLI NON AVRANNO ALCUNA CERTEZZA GRAZIE AL JOBS ACT = O LAVORI COME DICO IO OPPURE TI MANDO VIA CON UN MODICO INDENNIZZO E SOPRAVVIVI PER 18 MESI CON L'ELEMOSINA DI STATO. E NESSUNO PROTESTA. POVERI BABBEI!!!
    • mario scrive:
      Re: ....
      [yt]jb6y5ORtRsA[/yt]
    • xcaso scrive:
      Re: ....
      Intendevi questo per caso?https://www.youtube.com/watch?v=lJVwaCE6RVE
    • .... scrive:
      Re: ....
      - Scritto da: Dragon_Lord
      LAVORERETE COME
      BESTIE SINO A 68 ANNI no, mi spiace, ho gruzzolo da parte e ricca pensione che paghi tu col tuo lavoro :D :D :D :D
      • panda rossa scrive:
        Re: ....
        - Scritto da: ....
        - Scritto da: Dragon_Lord

        LAVORERETE COME

        BESTIE SINO A 68 ANNI

        no, mi spiace, ho gruzzolo da parte e ricca
        pensione che paghi tu col tuo lavoro :D :D :D
        :DNon credo che quello abbia un lavoro.
  • xcaso scrive:
    Indovina chi viene in banca?
    I primi stati ad introdurre la carta di credito sono stati quelli che ogni 3x2 vanno a sborreggiare per la carta moneta da intascare col sorriso facile!!
  • Etype scrive:
    Tracciamento
    Questo è il terzo articolo che leggo su PI dove approvo integralmente quanto riportato , ma che sta succedendo ? Nuovo direttore ? Una nuova coscienza ritrovata ? :DTutto vero quanto detto, c'è anche un altro aspetto...Oltre al megatracciamento dove sanno dove sei ogni momento che fai un acquisto il denaro sarebbe solo un numero su un display, mancherebbe anche quella parte che serve per produrlo il denaro.Inoltre quel numero che una banca ti da viene dal nulla, semplicemente digitando la cifra.Oggi hai 5000,domani sarà 0, tutto digitando su una tastiera.Ricapitolando, per la progressiva perdita dei diritti individuali la scusa è l'immancabile terrorismo.A questa si aggiunge il controllo su ogni cosa che acquisti + informazioni extra e la perdita immediata di quanto hai guadagnato a discrezione di qualcuno,tutto con la ridicola scusa di combattere l'evasione fiscale.Wow meglio di un film di fantascienza :DCon l'alta finanza gira un volume di denaro che non entra mai realmente in circolazione nella vita quotidiana che si stima essere 8 volte il pianeta Terra....Mmmm, questo meglio non tracciarlo...
    • .... scrive:
      Re: Tracciamento
      - Scritto da: Etype
      Questo è il terzo articolo che leggo su PI dove
      approvo integralmente quanto riportato , ma che
      sta succedendo ? Nuovo direttore ? Una nuova
      coscienza ritrovata ?
      :D

      Tutto vero quanto detto, c'è anche un altro
      aspetto...

      Oltre al megatracciamento dove sanno dove sei
      ogni momento che fai un acquisto il denaro
      sarebbe solo un numero su un display, mancherebbe
      anche quella parte che serve per produrlo il
      denaro.

      Inoltre quel numero che una banca ti da viene dal
      nulla, semplicemente digitando la
      cifra.

      Oggi hai 5000,domani sarà 0, tutto digitando su
      una
      tastiera.

      Ricapitolando, per la progressiva perdita dei
      diritti individuali la scusa è l'immancabile
      terrorismo.
      A questa si aggiunge il controllo su ogni cosa
      che acquisti + informazioni extra e la perdita
      immediata di quanto hai guadagnato a discrezione
      di qualcuno,tutto con la ridicola scusa di
      combattere l'evasione
      fiscale.

      Wow meglio di un film di fantascienza :DE con Panda Rossa spettatore applaudente, ribadiamolo.
      • Etype scrive:
        Re: Tracciamento
        I vantaggi ci sono,ma la controparte è ben più pesante e micidiale.Se proprio devi, criptomoneta senza intermediazione delle banche e in maniera anonima....Per me, o mi dai gli stessi vantaggi del contante o niente
        • Nome e cognognome scrive:
          Re: Tracciamento
          A te dell'evasione fiscale non frega nulla eh?
          • Etype scrive:
            Re: Tracciamento
            Ma per favore, veramente credi che lo facciano per l'evasione fiscale ?Scommettiamo che i super ricchi continueranno ad evadere ugualmente o più di prima ?Inoltre altra possibilità per uno stato che è sempre più vicino ad un regime.Immaginiamo per un attimo che tutto sia approvato e che giri unicamente per via elettronica, un giorno lo stato totalitarista dice ai suoi cittadini "ho bisogno di più soldi,prelievo forzoso dai vostri conti correnti" , che dici sei ancora d'accordo ? :DE dire che già se ne parla di questa possibilità :)
          • Etype scrive:
            Re: Tracciamento
            Poi c'è evasione e evasione,dovresti anche chiederti perchè uno evade...
          • Nome e mormone scrive:
            Re: Tracciamento
            La maggior parte dell'evasione avviene con il metodo "carosello". E quello viene attuato con bonifici di milioni (se non miliardi, come mi disse un finanziere, una volta). Tutti belli elettronici, tracciabili e tracciati. Ma questo non impedisce di fare la frode e gabbare il denaro.Quando poi i poveri controllori arrivano a controllare, il tutto è già sparito in paradisi fiscali.Ergo, cui prodest?Il bar farà uno scontrino per ogni caffè, l'artigiano si farà pagare per due tacchi sistemati, l'avvocato si comprerà una Mercedes in meno l'anno, e l'evasione passera da 120 miliardi l'anno a 119 miliardi l'anno.By(t)e
          • Etype scrive:
            Re: Tracciamento
            Già, quindi capisci l'inutilità della misura è la bazzecola de "serve per combattere l'evasione"...
    • Forga scrive:
      Re: Tracciamento

      Oggi hai 5000,domani sarà 0, tutto digitando su
      una
      tastiera.Invece adesso si sa che in banca la gente non ha nulla e si tiene tutto sotto il materasso. Un genio. Un genio.
      • ...... scrive:
        Re: Tracciamento
        - Scritto da: Forga

        Oggi hai 5000,domani sarà 0, tutto digitando
        su

        una

        tastiera.

        Invece adesso si sa che in banca la gente non ha
        nulla e si tiene tutto sotto il materasso. Un
        genio. Un
        genio.fai confusione tra POTERE e VOLERE.non vorrei essere te quando scoprirai la differenza
        • Forga scrive:
          Re: Tracciamento

          fai confusione tra POTERE e VOLERE.
          non vorrei essere te quando scoprirai la
          differenzaSi, e tu fai confusione tra realtà e fantascienza: già oggi tutti hanno i soldi in banca e che quindi già oggi possono azzerarti il conto. Eccetto i milioni che chi lavora onestamente ha sotto il materasso ovviamente.
          • Etype scrive:
            Re: Tracciamento
            - Scritto da: Forga
            Si, e tu fai confusione tra realtà e
            fantascienza: già oggi tutti hanno i soldi in
            banca e che quindi già oggi possono azzerarti il
            conto. Non se li ritiri, l'unico modo è farci un falò.La differenza tra avere soldi fisici nelle mani e un numero su un calcolatore...Poi chi controllerà il controllore ? :D
            Eccetto i milioni che chi lavora
            onestamente ha sotto il materasso
            ovviamente.Quelli non spariranno mai perchè sono dalla parte "giusta"
          • .... scrive:
            Re: Tracciamento
            - Scritto da: Forga
            Si, e tu fai confusione tra realtà e
            fantascienza: già oggi tutti hanno i soldi in
            banca falso.Se sei un minimo intelligente puoi avere anche una riserva di contanti a casa.Chiedi ai Greci se la cosa fa differenza
      • Etype scrive:
        Re: Tracciamento
        Peccato che i soldi oggi in banca te li danno in contanti,quelli non li puoi azzerare in un attimo.Al contrario se è tutto virtuale il tuo conto sarà solo un numero su un display.
  • lorenzo scrive:
    Gireranno dollari ...
    Nel momento in cui aboliranno il contante comincera' a girare contante estero (o mezzi alternativi ) ... ma davvero pensano che chi paga un altro a nero rispetti i limiti del contante ? E che poi chi riceve lo porti in banca ? Poi le grosse evasioni poi si fanno con transazioni nei paradisi fiscali ( quelle si elettroniche ) Ci stanno semplicemente prendendo in giro ... bisogna pretendere di tornare allo scambio in metallo del valore nominale della moneta altrimenti l'unica cosa che otterremo sara' di consegnarci legati mani e piedi ( piu' di quanto siamo ) alle banche .
    • ... scrive:
      Re: Gireranno dollari ...
      - Scritto da: lorenzo
      Nel momento in cui aboliranno il contante
      comincera' a girare contante estero (o mezzi
      alternativi ) ... ma davvero pensano che chi paga
      un altro a nero rispetti i limiti del contante ?
      E che poi chi riceve lo porti in banca ? Poi le
      grosse evasioni poi si fanno con transazioni nei
      paradisi fiscali ( quelle si elettroniche )


      Ci stanno semplicemente prendendo in giro ...
      bisogna pretendere di tornare allo scambio in
      metallo del valore nominale della moneta
      altrimenti l'unica cosa che otterremo sara' di
      consegnarci legati mani e piedi ( piu' di quanto
      siamo ) alle banche
      .silvio pagava estero su estero: ci sara' stato un motivo, no?in uno stato illiberale ed oppressivo, e' giusto trovare modi per proteggersi!
      • collione scrive:
        Re: Gireranno dollari ...
        - Scritto da: ...
        silvio pagava estero su estero: ci sara' stato un
        motivo,
        no?è appunto questa una delle criticheSilvio pagava con bonifici, non in contanti e il problema era che tutto avveniva bypassando completamente l'Italia
        in uno stato illiberale ed oppressivoma infatti è questo che stanno cercando di faresolo i gonzi credono alla XXXXXXX dell'evasione fiscale, dato che i primi evasori fiscali sono: politici, banchieri loro amici, imprenditori amici dei politici e dei banchieri succitati
        • .... scrive:
          Re: Gireranno dollari ...
          - Scritto da: collione
          solo i gonzi credono alla XXXXXXX dell'evasione
          fiscale, dato che i primi evasori fiscali sono:
          politici, banchieri loro amici, imprenditori
          amici dei politici e dei banchieri
          succitatie anche i meno potenti che vogliono evadere basta che si accordino per scambio di servizi o merci senza fattura
        • I fuddaro scrive:
          Re: Gireranno dollari ...
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: ...


          silvio pagava estero su estero: ci sara'
          stato
          un

          motivo,

          no?

          è appunto questa una delle critiche

          Silvio pagava con bonifici, non in contanti e il
          problema era che tutto avveniva bypassando
          completamente
          l'Italia


          in uno stato illiberale ed oppressivo

          ma infatti è questo che stanno cercando di fare

          solo i gonzi credono alla XXXXXXX dell'evasione
          fiscale, dato che i primi evasori fiscali sono:
          politici, banchieri loro amici, imprenditori
          amici dei politici e dei banchieri
          succitatiE come lo si fa capire a qualcuno che qualche post più sopra cercava di fare la parte dell' etico? Quando di etico in queste prese in giro , non c'è proprio nulla!Io sono il fuddaro io fuddo :^() e non mi fido dei cavalieri senza macchia. @^
    • Kubano scrive:
      Re: Gireranno dollari ...
      - Scritto da: lorenzo
      Nel momento in cui aboliranno il contante
      comincera' a girare contante estero (o mezzi
      alternativi ) ... ma davvero pensano che chi paga
      un altro a nero rispetti i limiti del contante ?
      E che poi chi riceve lo porti in banca ? Poi le
      grosse evasioni poi si fanno con transazioni nei
      paradisi fiscali ( quelle si elettroniche )Esatto, l'Italia diventerà ufficialmente un paese del terzo mondo con economia parallela in dollari USA.
    • xx tt scrive:
      Re: Gireranno dollari ...
      Al posto dei contanti useremo le criptovalute. Tanto, alla fine, pagare in nero con contanti o con bitcoin non cambia molto.
    • hzzh scrive:
      Re: Gireranno dollari ...
      - Scritto da: lorenzo
      Nel momento in cui aboliranno il contante
      comincera' a girare contante estero (o mezzi
      alternativi ) ... ma davvero pensano che chi paga
      un altro a nero rispetti i limiti del contante ?
      E che poi chi riceve lo porti in banca ? Poi le
      grosse evasioni poi si fanno con transazioni nei
      paradisi fiscali ( quelle si elettroniche )


      Ci stanno semplicemente prendendo in giro ...
      bisogna pretendere di tornare allo scambio in
      metallo del valore nominale della moneta
      altrimenti l'unica cosa che otterremo sara' di
      consegnarci legati mani e piedi ( piu' di quanto
      siamo ) alle banche
      .Il trucco è quello solito, porta un'idea all'estremo e poi critica quell'estremo.Hanno reso illlegali i pagamenti in contanti oltre un certo limite.Nessuno parla di abolire il contante stesso a parte quelli che cercano di opporsi a queato limite.
  • yuri scrive:
    la soluzione cinese
    Sono passati più di 10 anni da quando striscia la notizia aveva mostrato in tv la soluzione cinese all'evasione fiscale, senza ricorrere all'introduzione della moneta elettronica. Ovviamente in tutti questi anni i nostri governanti hanno pensato bene di non adottare una tale soluzione. Anzi, hanno continuato a dire che l'unica soluzione all'evasione fiscale è la moneta elettronica. E a furia di ripeterlo la gente comincia a crederci, anche se non è vero perché ci sono altre soluzioni. Ognuno pensi quello che vuole, ma il controllo totale è una ghiottoneria che non vogliono lasciarsi sfuggire! Ovviamente anche alle banche piace la moneta elettronica: pensate a tutti i soldi che sono sotto il materesso, con la moneta elettronica finiranno per forza nelle loro casse!Pensate un attimo ai soldi che guadagnate con tanta fatica: non avete forse il diritto di tenerli dove volete e di spenderli come volete? Allora svegliatevi e difendete il contante!
    • panda rossa scrive:
      Re: la soluzione cinese
      - Scritto da: yuri
      Sono passati più di 10 anni da quando striscia la
      notizia aveva mostrato in tv la soluzione cinese
      all'evasione fiscale, senza ricorrere
      all'introduzione della moneta elettronica.Un riassuntino di questa soluzione, no?
      Ovviamente in tutti questi anni i nostri
      governanti hanno pensato bene di non adottare una
      tale soluzione. Anzi, hanno continuato a dire che
      l'unica soluzione all'evasione fiscale è la
      moneta elettronica. E a furia di ripeterlo la
      gente comincia a crederci, anche se non è vero
      perché ci sono altre soluzioni. Ognuno pensi
      quello che vuole, ma il controllo totale è una
      ghiottoneria che non vogliono lasciarsi sfuggire!
      Ovviamente anche alle banche piace la moneta
      elettronica: pensate a tutti i soldi che sono
      sotto il materesso, con la moneta elettronica
      finiranno per forza nelle loro
      casse!

      Pensate un attimo ai soldi che guadagnate con
      tanta fatica: non avete forse il diritto di
      tenerli dove volete e di spenderli come volete?
      Allora svegliatevi e difendete il
      contante!Io i miei soldi li tengo dove voglio e li spendo altrettanto, e senza bisogno di usare i contanti.
      • Etype scrive:
        Re: la soluzione cinese
        contrabbandi in pietre preziose o cosa ?
      • I fuddaro scrive:
        Re: la soluzione cinese
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: yuri

        Sono passati più di 10 anni da quando
        striscia
        la

        notizia aveva mostrato in tv la soluzione
        cinese

        all'evasione fiscale, senza ricorrere

        all'introduzione della moneta elettronica.

        Un riassuntino di questa soluzione, no?


        Ovviamente in tutti questi anni i nostri

        governanti hanno pensato bene di non
        adottare
        una

        tale soluzione. Anzi, hanno continuato a
        dire
        che

        l'unica soluzione all'evasione fiscale è la

        moneta elettronica. E a furia di ripeterlo la

        gente comincia a crederci, anche se non è
        vero

        perché ci sono altre soluzioni. Ognuno pensi

        quello che vuole, ma il controllo totale è
        una

        ghiottoneria che non vogliono lasciarsi
        sfuggire!

        Ovviamente anche alle banche piace la moneta

        elettronica: pensate a tutti i soldi che sono

        sotto il materesso, con la moneta elettronica

        finiranno per forza nelle loro

        casse!



        Pensate un attimo ai soldi che guadagnate con

        tanta fatica: non avete forse il diritto di

        tenerli dove volete e di spenderli come
        volete?

        Allora svegliatevi e difendete il

        contante!

        Io i miei soldi li tengo dove voglio e li spendo
        altrettanto, e senza bisogno di usare i
        contanti.Ehm!?
    • hzzh scrive:
      Re: la soluzione cinese
      Striscia la notizia, soluzione all'evasione fiscale e Cina sono argomenti leggermente in conflitto tra loro. Urgono spiegazioni aggiuntive, a meno che no sia una trollata.
      • Mario scrive:
        Re: la soluzione cinese
        - Scritto da: hzzh
        Striscia la notizia, soluzione all'evasione
        fiscale e Cina sono argomenti leggermente in
        conflitto tra loro.


        Urgono spiegazioni aggiuntive, a meno che no sia
        una
        trollata.Si riferisce al fatto, credo,di far diventare gli scontrini fiscali dei biglietti della lotteria con estrazioni periodiche.
        • Etype scrive:
          Re: la soluzione cinese
          con i soldi pagati da ?
          • Mario scrive:
            Re: la soluzione cinese
            - Scritto da: Etype
            con i soldi pagati da ?Dal recupero dell'evasione
          • Etype scrive:
            Re: la soluzione cinese
            Che quindi non andranno mai allo stato...
          • nome e basta scrive:
            Re: la soluzione cinese
            Perche' secondo te di 100 che recuperano danno 100 in premi?Ah scusa non avevo capito che stai trollando....
          • Etype scrive:
            Re: la soluzione cinese
            No significa che se recuperi 100 danno 10 ,quindi ti rimane 90 e non più 100 ;)
          • rochi scrive:
            Re: la soluzione cinese
            - Scritto da: Etype
            No significa che se recuperi 100 danno 10 ,quindi
            ti rimane 90 e non più 100
            ;)Non diciamone.basterebbe lo 0.1% e sarebbe già un jackpot da far gola al 99% degli italiani.Comunque sta cosa dello scontrino/lotteria c'è da tipo un decennio in Thailandia (e funziona).
        • hzzh scrive:
          Re: la soluzione cinese

          Si riferisce al fatto, credo,di far diventare gli
          scontrini fiscali dei biglietti della lotteria
          con estrazioni
          periodiche.In questo caso si parla di Taiwan non della Cina. E non c'era bisogno di striscia la notizia per saperlo. Anni fa organizzavano raccolte di scontrini fiscali come se fossero raccolte punti, a me avevano chiesto di raccoglierli per un amico disabile, un certo numero di scontrini serviva ad avere una sedia a rotelle gratis.
          • Mario scrive:
            Re: la soluzione cinese
            - Scritto da: hzzh

            Si riferisce al fatto, credo,di far
            diventare
            gli

            scontrini fiscali dei biglietti della
            lotteria

            con estrazioni

            periodiche.

            In questo caso si parla di Taiwan non della Cina.
            E non c'era bisogno di striscia la notizia per
            saperlo.

            Anni fa organizzavano raccolte di scontrini
            fiscali come se fossero raccolte punti, a me
            avevano chiesto di raccoglierli per un amico
            disabile, un certo numero di scontrini serviva ad
            avere una sedia a rotelle
            gratis.Sono cinesi anche a Taiwan
      • yuri scrive:
        Re: la soluzione cinese
        http://www.striscialanotizia.mediaset.it/news/perche-il-gratta-e-vinci-anti-evasione-puo-funzionare-piu-di-altri-sistemi_5215.shtml
  • panda rossa scrive:
    Comodita' e privacy.
    La questione dell'evasione non e' un mio problema.Io voglio guardare altri aspetti: la comodita' e la privacy.Per quanto riguarda la comodita' del pagamento elettronico, questa e' inegabile.Zero contanti in tasca e un bell'estratto conto mensile col riepilogo di tutti i centesimi spesi.Quindi ben venga l'obbligo di estendere il POS a tutti gli esercizi, anche al bar per il caffe'.Per quanto riguarda la privacy, chi vuole se la difende.C'e' un legame tra il numero di carta di credito e il proprietario.Basta rompere quel legame e buonanotte.Tanto al negozio gli basta che gli arrivino i soldi e se i soldi arrivano nessuno denuncia e nessuno indaga di chi sia la carta di credito.
    • uuh scrive:
      Re: Comodita' e privacy.
      - Scritto da: panda rossa
      Per quanto riguarda la comodita' del pagamento
      elettronico, questa e'
      inegabile.vero (in genere, salvo zone poco raggiungibili, problemi di far la spesa il sabato, radiazioni di macchie solari e cavallette)
      Per quanto riguarda la privacy, chi vuole se la
      difende.atteggiamento non proprio intelligentetu hai una nonnina poco spigliata con la tecnologia? una figlia o nipotina di 12 anni? sei sempre lì a difenderli?o pensi "cavoli loro"?con lo stesso ragionamento potresti dire "ben venga l'isis o gli zombi, io ho l'uzi e sparo a tutto quello che si muove!"
      C'e' un legame tra il numero di carta di credito
      e il
      proprietario.
      Basta rompere quel legame e buonanotte.?fai una carta di credito con documenti falsi? la rubi?poi mettiamo che tu sei l'unico furbo assieme a un'altro di avenzati geek, vorresti davvero vivere in un mondo in cui tutti sono preda di altri (non importa chi e perchè)? a questo punto col tuo ragionamento ben vengano le violenze di gruppo della stazione, tanto quelle donne non dovevano essere lì, magari erano pure con la minigonna!
      • panda rossa scrive:
        Re: Comodita' e privacy.
        - Scritto da: uuh
        - Scritto da: panda rossa

        Per quanto riguarda la comodita' del pagamento

        elettronico, questa e'

        inegabile.

        vero (in genere, salvo zone poco raggiungibili,
        problemi di far la spesa il sabato, radiazioni di
        macchie solari e
        cavallette)


        Per quanto riguarda la privacy, chi vuole se la

        difende.

        atteggiamento non proprio intelligente
        tu hai una nonnina poco spigliata con la
        tecnologia? una figlia o nipotina di 12 anni? sei
        sempre lì a
        difenderli?
        o pensi "cavoli loro"?Che c'entra.Io sto dicendo un'altra cosa, sto dicendo che vorrei poter pagare sempre e dovunque con la carta, non sto dicendo di abolire il contante.
        con lo stesso ragionamento potresti dire "ben
        venga l'isis o gli zombi, io ho l'uzi e sparo a
        tutto quello che si
        muove!"


        C'e' un legame tra il numero di carta di credito

        e il

        proprietario.

        Basta rompere quel legame e buonanotte.

        ?
        fai una carta di credito con documenti falsi? la
        rubi?Niente di tutto questo.Si possono fare carte senza alcun bisogno di documenti.
        poi mettiamo che tu sei l'unico furbo assieme a
        un'altro di avenzati geek, vorresti davvero
        vivere in un mondo in cui tutti sono preda di
        altri (non importa chi e perchè)?Non tutti, solo quelli che si fanno pecora.
        a questo punto col tuo ragionamento ben vengano
        le violenze di gruppo della stazione, tanto
        quelle donne non dovevano essere lì, magari erano
        pure con la
        minigonna!E tu non hai capito niente.Riassumo il concetto.1) Mi piacerebbe un mondo dove si possa pagare con la carta anche il caffe' (che non significa mondo senza contanti)2) Non mi preoccupo dei tracciamenti ipotizzati da Cassandra, perche' so benissimo come funziona e quindi come evitarli.
        • Pianeta Spiega Spiega scrive:
          Re: Comodita' e privacy.
          - Scritto da: panda rossa
          2) Non mi preoccupo dei tracciamenti ipotizzati
          da Cassandra, perche' so benissimo come funziona
          e quindi come
          evitarli.spiegaci come evitarli, su.
          • panda rossa scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: Pianeta Spiega Spiega
            - Scritto da: panda rossa


            2) Non mi preoccupo dei tracciamenti
            ipotizzati

            da Cassandra, perche' so benissimo come
            funziona

            e quindi come

            evitarli.


            spiegaci come evitarli, su.Nello stesso identico modo in cui non mi faccio tracciare i siti su internet.Funziona coi dati, funziona pure col denaro elettronico, che sono sempre dati.
          • Pianeta Spiega Spiega scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: panda rossa
            Nello stesso identico modo in cui non mi faccio
            tracciare i siti su
            internet.
            Funziona coi dati, funziona pure col denaro
            elettronico, che sono sempre
            dati.Non è una spiegazione.Attendiamo trepidanti la spiegazione vera.p.s.La tua soluzione sarà mica basata sull'uso di CC usa e getta vero?Quella che oggi esiste (e domani probabilmente no, mica sono fessi), ma che soprattutto, anche se esisterà ancora, oggi la compri IN CONTANTI, mentre domani NO e quindi sarai tracciato con due passaggi anziché uno (rotfl)(rotfl)(rotfl) )
          • panda rossa scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: Pianeta Spiega Spiega
            - Scritto da: panda rossa


            Nello stesso identico modo in cui non mi
            faccio

            tracciare i siti su

            internet.

            Funziona coi dati, funziona pure col denaro

            elettronico, che sono sempre

            dati.

            Non è una spiegazione.
            Attendiamo trepidanti la spiegazione vera.La spiegazione e' vera.

            p.s.
            La tua soluzione sarà mica basata sull'uso di CC
            usa e getta
            vero?No, no, rettangolo di plastica con angoli stondati.
            Quella che oggi esiste (e domani probabilmente
            no, mica sono fessi), ma che soprattutto, anche
            se esisterà ancora, oggi la compri IN CONTANTI,
            mentre domani NO e quindi sarai tracciato con due
            passaggi anziché uno (rotfl)(rotfl)(rotfl)
            )Non c'e' niente da comprare.
          • Pianeta Non Sei Attendibil e scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            Ok, alla quarta domanda diretta, non hai dato ancora nessuna risposta.La tua attendibilità è chiaramente vicina a zero.Grazie ed arrivederci.
          • xx tt scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            Vista la "delicatezza" dell'argomento direi che vuole evitare la furia bannatrice dei moderatori.
          • Pianeta fifone scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: xx tt
            Vista la "delicatezza" dell'argomento direi che
            vuole evitare la furia bannatrice dei
            moderatori.Sarà terrorizzato!
          • Il fuddaro scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Pianeta Spiega Spiega

            - Scritto da: panda rossa




            2) Non mi preoccupo dei tracciamenti

            ipotizzati


            da Cassandra, perche' so benissimo come

            funziona


            e quindi come


            evitarli.





            spiegaci come evitarli, su.

            Nello stesso identico modo in cui non mi faccio
            tracciare i siti su
            internet.
            Funziona coi dati, funziona pure col denaro
            elettronico, che sono sempre
            dati.Mi sa che stavolta ai bucato. Ed è pure una bella voragine. :-((
    • Pianeta Spiega Spiega scrive:
      Re: Comodita' e privacy.
      - Scritto da: panda rossa
      Basta rompere quel legame e buonanotte.cioè? usi la CC di un altro?E poi quando sale al governo l'ISIS dici che vanno a prendere lui anche se sei tu che hai fatto l'ordine premium al 'paradiso della porchetta'?
      • panda rossa scrive:
        Re: Comodita' e privacy.
        - Scritto da: Pianeta Spiega Spiega
        - Scritto da: panda rossa


        Basta rompere quel legame e buonanotte.


        cioè? usi la CC di un altro?No, uso la mia CC.
        E poi quando sale al governo l'ISIS dici che
        vanno a prendere lui anche se sei tu che hai
        fatto l'ordine premium al 'paradiso della
        porchetta'?In tale evenienza i problemi saranno ben altri.Prima di tutto sospenderanno il campionato di calcio, in quanto immorale.Il seguito te lo lascio immaginare.
        • Pianeta Spiega Spiega scrive:
          Re: Comodita' e privacy.
          - Scritto da: panda rossa
          No, uso la mia CC.e quindi sei tracciato, vedi qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4293462&m=4293689#p4293689
          • panda rossa scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: Pianeta Spiega Spiega
            - Scritto da: panda rossa


            No, uso la mia CC.

            e quindi sei tracciato, vedi qui:
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4293462&m=429Non io, la carta e' tracciata.
          • Carta prepagata scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            Regà se proprio si vuole e si accetta qualche limitazione (il plafond ha i suoi limiti) la soluzione "anonima" c'è e non è proprio una novità.http://www.cartedipagamento.com/carta-anonima-svizzera.htmQuesta solo per dirne una senza andare sui conti "offshore" che è roba che costa un patrimonio usare ... certo se uno è uno sceicco... ma per le persone "normali" volendo.Basta la vecchia e solita Svizzera.N.B. Io francamente neanche ci penso ma se uno si fa venire le paranoie non è che le soluzioni mancano sempre che non manchino i "fondi", quelli mi dicono siano indispensabili.Fate Vobis.
    • xx tt scrive:
      Re: Comodita' e privacy.
      Mi pare che dall'analisi manchi un piccolo problemino non da poco:-lo scambio di contante è gratis-lo scambio elettronico non lo è, perché paghi la transazione
      • panda rossa scrive:
        Re: Comodita' e privacy.
        - Scritto da: xx tt
        Mi pare che dall'analisi manchi un piccolo
        problemino non da
        poco:

        -lo scambio di contante è gratis
        -lo scambio elettronico non lo è, perché paghi la
        transazioneLo scambio di contante non e' gratis: a me il contante costa.La transazione la paga l'esercente.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Comodita' e privacy.
          A pa', la transazione per l'esercente e' un costo, la aggiunge al prezzo.Se tutti fanno transazioni elettroniche, tutti gli esercenti aggiungono i costi della transazione al prezzo.Esercizio per vedere se hai capito: Chi la prende nel fiocco?
        • xx tt scrive:
          Re: Comodita' e privacy.
          Come sarebbe che il contante costa? Intendi che ti fanno pagare per ritirarlo?Oppure che tenerlo te lo fa inflazionare mentre nella carta o nel c/c ci sono i mitici interessi che compeserebbero l'inflazione stessa?Ma nel c/c la banca può rub...ehm...addebitarti delle spese. E inEquitalia, se "si sbaglia" e per errore ti ritiene un evasore, può cngelarti il tutto.La banca stessa potrebbe essere a rischio bail-in senza che tu lo sappia, se hanno fatto un buon maquillage al bilancio.Alla fin fine, finché la banca non da interessi, il contante è meno costoso del c/c.Le transazioni, il negoziante alla fine te le fa pagare, non c'è verso di scappare.Eventualmente con transazioni di criptovaluta pagherai molto meno, ecco.
          • panda rossa scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: xx tt
            Come sarebbe che il contante costa? Intendi che
            ti fanno pagare per
            ritirarlo?Il contante costa ritirarlo, costa trasportarlo, costa versarlo ed e' pure esposto a rischi di perdita o furto.
            Oppure che tenerlo te lo fa inflazionare mentre
            nella carta o nel c/c ci sono i mitici interessi
            che compeserebbero l'inflazione
            stessa?Non e' certo una cosa che riguarda gli importi che si maneggiano quotidianamente, ma chi maneggia enormi quantita', ci ricava parecchio anche da questi zero virgola zero...
            Ma nel c/c la banca può rub...ehm...addebitarti
            delle spese.Si, una banca puo' farlo.
            E inEquitalia, se "si sbaglia" e per errore ti
            ritiene un evasore, può cngelarti il
            tutto.Equitalia ha la possibilita' di accedere alle banche nella misura in cui l'agcom puo' accedere ai siti.Ti ha mai causato un problema a te l'agcom quando congela dei siti?
            La banca stessa potrebbe essere a rischio bail-in
            senza che tu lo sappia, se hanno fatto un buon
            maquillage al
            bilancio.Si, stai sempre parlando di banche.
            Alla fin fine, finché la banca non da interessi,
            il contante è meno costoso del
            c/c.E continui a pensare alle banche.
            Le transazioni, il negoziante alla fine te le fa
            pagare, non c'è verso di
            scappare.Sempre meno che il costo dei contanti.
            Eventualmente con transazioni di criptovaluta
            pagherai molto meno,
            ecco.Ci stiamo avvicinando.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: xx tt

            Come sarebbe che il contante costa? Intendi
            che

            ti fanno pagare per ritirarlo?

            Il contante costa ritirarlo, costa trasportarlo,
            costa versarlo ed e' pure esposto a rischi di
            perdita o furto.Cambia banca, la tua deve essere nel mondo dei sogni anzi degli incubi.Ritirare il contante non costa niente.Trasportarlo non costa nulla, ammenoche' tu non computi l'usura del portafoglio che tieni in tasca.Versarlo nemmeno (ma perche' vorresti versarlo?)Perdita o furto si, sono rischi effettivi.Ma eviti altri rischi altrettanto effettivi: clonazione di carte, prelievo forzoso, congelamenti del conto a piacere di un sedicente ma potente creditore, etc. etc.
          • panda rossa scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: xx tt


            Come sarebbe che il contante costa?
            Intendi

            che


            ti fanno pagare per ritirarlo?



            Il contante costa ritirarlo, costa
            trasportarlo,

            costa versarlo ed e' pure esposto a rischi di

            perdita o furto.

            Cambia banca, la tua deve essere nel mondo dei
            sogni
            anzi degli incubi.E tu cambia pianeta: esci dal mondo delle fiabe e vieni nel mondo reale.
            Ritirare il contante non costa niente.Questo e' quello che ti fanno credere.Mai sentito parlare di commissioni per la valuta?
            Trasportarlo non costa nulla, ammenoche' tu non
            computi l'usura del portafoglio che tieni in
            tasca.In tal caso ti assumo come portavalori, visto che non mi fai pagare nulla per trasporare contante.Assicurazione a carico tuo s'intende.
            Versarlo nemmeno (ma perche' vorresti versarlo?)Perche' non ho materassi: io dormo sul tatami.
            Perdita o furto si, sono rischi effettivi.Ecco.
            Ma eviti altri rischi altrettanto effettivi:
            clonazione di carte, Minore che furto di contanti, e rimborsabile al 100% sotto particolari condizioni, mentre il furto di contante non te lo assicura nessuno.
            prelievo forzoso,Questo dipende dalle banche e dai governi.
            congelamenti del conto a piacere di un sedicente
            ma potente creditore, etc. etc.Idem come sopra.A differenza tua, io non ho il conto in banca etruria.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Nome e cognome

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: xx tt



            Come sarebbe che il contante costa?

            Intendi che



            ti fanno pagare per ritirarlo?





            Il contante costa ritirarlo, costa

            trasportarlo,


            costa versarlo ed e' pure esposto a
            rischi di perdita o furto.



            Cambia banca, la tua deve essere nel mondo dei

            sogni

            anzi degli incubi.

            E tu cambia pianeta: esci dal mondo delle fiabe e
            vieni nel mondo reale.Aspetta, vengo un attimo da te sul mondo dei troll

            Ritirare il contante non costa niente.

            Questo e' quello che ti fanno credere.
            Mai sentito parlare di commissioni per la valuta?Qualunque banca ti da operazioni gratuite e valuta del giorno.Troll!

            Trasportarlo non costa nulla, ammenoche' tu non

            computi l'usura del portafoglio che tieni in tasca.

            In tal caso ti assumo come portavalori, visto che
            non mi fai pagare nulla per trasporare
            contante.
            Assicurazione a carico tuo s'intende.Trollata

            Versarlo nemmeno (ma perche' vorresti
            versarlo?)
            Perche' non ho materassi: io dormo sul tatami.Trollata

            Perdita o furto si, sono rischi effettivi.
            Ecco.


            Ma eviti altri rischi altrettanto effettivi:

            clonazione di carte,

            Minore che furto di contanti, e rimborsabile al
            100% sotto particolari condizioni, mentre il
            furto di contante non te lo assicura
            nessuno.Lo dici tuParticolari condizioni = anche noIl furto di contante, o la sua distruzione sono, come dicevo, rischi reali; e' inutile che lo ripeti, se non per fare il trollAssicurazioni hai voglia se ne trovi, se ritieni di averne bisogno, basta pagare.

            prelievo forzoso,

            Questo dipende dalle banche e dai governi.

            congelamenti del conto a piacere di un
            sedicente ma potente creditore, etc. etc.

            Idem come sopra.Quindi ammetti che sono rischi reali, troll!
            A differenza tua, io non ho il conto in banca
            etruria.Il conto e' in una banca scelta guardando i bilanci. caro il mio trollone, e divido il rischio su piu' banche.
          • panda rossa scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Nome e cognome


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: xx tt




            Come sarebbe che il contante
            costa?


            Intendi che




            ti fanno pagare per ritirarlo?







            Il contante costa ritirarlo, costa


            trasportarlo,



            costa versarlo ed e' pure esposto a

            rischi di perdita o furto.





            Cambia banca, la tua deve essere nel
            mondo
            dei


            sogni

            anzi degli incubi.



            E tu cambia pianeta: esci dal mondo delle
            fiabe
            e

            vieni nel mondo reale.

            Aspetta, vengo un attimo da te sul mondo dei troll



            Ritirare il contante non costa niente.



            Questo e' quello che ti fanno credere.

            Mai sentito parlare di commissioni per la
            valuta?

            Qualunque banca ti da operazioni gratuite e
            valuta del
            giorno.
            Troll!In cambio di cosa?Domicilaizione delle bollette, accredito dello stipendio, mutuo presso di loro...Alla faccia del gratis.



            Trasportarlo non costa nulla,
            ammenoche' tu
            non


            computi l'usura del portafoglio che
            tieni in
            tasca.



            In tal caso ti assumo come portavalori,
            visto
            che

            non mi fai pagare nulla per trasporare

            contante.

            Assicurazione a carico tuo s'intende.

            TrollataIl contante costa.Altro che trollata.


            Versarlo nemmeno (ma perche' vorresti

            versarlo?)

            Perche' non ho materassi: io dormo sul
            tatami.

            TrollataIl contante costa.(e due).



            Perdita o furto si, sono rischi
            effettivi.

            Ecco.




            Ma eviti altri rischi altrettanto
            effettivi:


            clonazione di carte,



            Minore che furto di contanti, e rimborsabile
            al

            100% sotto particolari condizioni, mentre il

            furto di contante non te lo assicura

            nessuno.

            Lo dici tuTrovami una assicurazione che ti assicura contro il furto di contante.
            Particolari condizioni = anche no
            Il furto di contante, o la sua distruzione sono,
            come dicevo, rischi reali; e' inutile che lo
            ripeti, se non per fare il trollRischi contro cui nessuna compagnia ti assicura.
            Assicurazioni hai voglia se ne trovi, se ritieni
            di averne bisogno, basta
            pagare.Certo. Pagare l'esatto importo del contante che intendi assicurare.Non un centesimo di meno.


            prelievo forzoso,



            Questo dipende dalle banche e dai governi.


            congelamenti del conto a piacere di un

            sedicente ma potente creditore, etc. etc.



            Idem come sopra.

            Quindi ammetti che sono rischi reali, troll!Sono rischi evitabili.

            A differenza tua, io non ho il conto in banca

            etruria.

            Il conto e' in una banca scelta guardando i
            bilanci.
            caro il mio trollone, e divido il rischio su
            piu'
            banche.Presso quale universita' hai detto di avere la cattedra di economia?
          • Etype scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: panda rossa
            Il contante costa ritirarlo, costa trasportarlo,
            costa versarlo ed e' pure esposto a rischi di
            perdita o
            furto.In compenso la moneta virtuale non ha alcun costo ma gode degli stessi privilegi di quella cartacea più altri che fanno molto comodo alle banche, i furti ci sono anche con la moneta elettronica.
          • xx tt scrive:
            Re: Comodita' e privacy.

            Il contante costa ritirarlo, costa trasportarlo,
            costa versarlo ed e' pure esposto a rischi di
            perdita o
            furto.Stai dicendo che i costi operativi (al di la del furto) sarebbero superiori a quelli di una carta di credito?Per il futro basta mettere in cassetta di sicurezza. Che magari volendo potrebbe costare meno, all'anno, della tenuta conto + furt....ehm...addebiti vari.Ovviamente se il contante te lo porti in giro puoi portarne una frazione, così al massimo ti rubano quella.Mentre quando vai in giro con una carta ti porti in giro tutto il credito contenuto in essa, il che significa che devi avere un conto con il deposito principale e un'altra carta/conto da portare in giro.
            Si, stai sempre parlando di banche.E di cosa dovrei parlare? Le carte di credito sono solo dei badget collegate a delle banche che le emettono. Non è che il credito sia dentro la carta...anche se ti fanno vedere che ha l'IBAN.Anche con le carte tipo Xapo, con controvaluta in bitcoin, c'è una banca dietro.
          • panda rossa scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: xx tt

            Il contante costa ritirarlo, costa
            trasportarlo,

            costa versarlo ed e' pure esposto a rischi di

            perdita o

            furto.

            Stai dicendo che i costi operativi (al di la del
            furto) sarebbero superiori a quelli di una carta
            di
            credito?Esatto.Il denaro va stampato (un costo), distribuito (un costo), conservato (un costo), trasportato (vedi l'esempio precedente del portavalori), ed e' soggetto a furti, smarrimento, usura.Tutto questo costa anche se nessuno se ne rende conto.
            Per il futro basta mettere in cassetta di
            sicurezza. Che magari volendo potrebbe costare
            meno, all'anno, della tenuta conto +
            furt....ehm...addebiti
            vari.E lo sbattimento di andarlo a prendere e mettercelo, non lo conti?
            Ovviamente se il contante te lo porti in giro
            puoi portarne una frazione, così al massimo ti
            rubano quella.Che comunque e' sempre di piu' del costo di rifare la carta di credito.
            Mentre quando vai in giro con una carta ti porti
            in giro tutto il credito contenuto in essa, il
            che significa che devi avere un conto con il
            deposito principale e un'altra carta/conto da
            portare in
            giro.Il credito e' virtuale. E alla fine dei conti, considerando tutti i costi, compresa la comodita' a me conviene.


            Si, stai sempre parlando di banche.

            E di cosa dovrei parlare? Le carte di credito
            sono solo dei badget collegate a delle banche che
            le emettono. Non è che il credito sia dentro la
            carta...anche se ti fanno vedere che ha
            l'IBAN.Siamo nel 2016, non ci sono solo le banche.
            Anche con le carte tipo Xapo, con controvaluta in
            bitcoin, c'è una banca
            dietro.Ok, c'e' sempre un istituto emittente.Ma scollegabile dalla persona.
          • Etype scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: panda rossa
            Esatto.
            Il denaro va stampato (un costo), distribuito (un
            costo), conservato (un costo), trasportato (vedi
            l'esempio precedente del portavalori), ed e'
            soggetto a furti, smarrimento,
            usura.
            Tutto questo costa anche se nessuno se ne rende
            conto.Tutto vero peccato che si applicano le stesse cose alla valuta elettronica, inoltre gli stessi costi li ritrovi sempre li.
            E lo sbattimento di andarlo a prendere e
            mettercelo, non lo
            conti?E il vantaggio di di vedersi il conto svuotato dall'oggi al domani non ce lo metti ?
            Che comunque e' sempre di piu' del costo di
            rifare la carta di
            credito.Che ti possono benissimo clonare alla prima occasione,quindi mi sa che perdi più del semplice contante.
            Il credito e' virtuale. E alla fine dei conti,
            considerando tutti i costi, compresa la comodita'
            a me
            conviene.Appunto perchè è virtuale che è pericoloso.Sapevi per esempio che con il passare del tempo tendi a spendere di più perchè fisicamente non li hai in mano ?
            Siamo nel 2016, non ci sono solo le banche.Guarda se fosse tipo una la vecchia tessera telefonica e totalmente anonima sarei anche d'accordo.
            Ok, c'e' sempre un istituto emittente.
            Ma scollegabile dalla persona.Mica tanto visto che sanno i tuoi dati.
          • panda rossa scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: panda rossa


            Esatto.

            Il denaro va stampato (un costo),
            distribuito
            (un

            costo), conservato (un costo), trasportato
            (vedi

            l'esempio precedente del portavalori), ed e'

            soggetto a furti, smarrimento,

            usura.

            Tutto questo costa anche se nessuno se ne
            rende

            conto.

            Tutto vero peccato che si applicano le stesse
            cose alla valuta elettronica, inoltre gli stessi
            costi li ritrovi sempre
            li.Decidiamoci: costa di piu' o ha lo stesso costo?

            E lo sbattimento di andarlo a prendere e

            mettercelo, non lo

            conti?

            E il vantaggio di di vedersi il conto svuotato
            dall'oggi al domani non ce lo metti
            ?Elencami i casi specifici e vediamo se rientrano nel caso a cui mi sto rifrendo.

            Che comunque e' sempre di piu' del costo di

            rifare la carta di

            credito.

            Che ti possono benissimo clonare alla prima
            occasione,quindi mi sa che perdi più del semplice
            contante.A differenza dei furti di contante, le assicurazioni contro la clonazione della carta ci sono.

            Il credito e' virtuale. E alla fine dei
            conti,

            considerando tutti i costi, compresa la
            comodita'

            a me

            conviene.

            Appunto perchè è virtuale che è pericoloso.
            Sapevi per esempio che con il passare del tempo
            tendi a spendere di più perchè fisicamente non li
            hai in mano ?Mi hai forse preso per un utente apple?

            Siamo nel 2016, non ci sono solo le banche.

            Guarda se fosse tipo una la vecchia tessera
            telefonica e totalmente anonima sarei anche
            d'accordo.Ci sono strumenti parzialmente anonimi e non riconducibili a te.

            Ok, c'e' sempre un istituto emittente.

            Ma scollegabile dalla persona.

            Mica tanto visto che sanno i tuoi dati.Chi e' che sa i miei dati?Qualcuno che non sa chi sono io.Chi invece sa chi sono io non sa i miei dati.
          • xx tt scrive:
            Re: Comodita' e privacy.

            Chi e' che sa i miei dati?
            Qualcuno che non sa chi sono io.
            Chi invece sa chi sono io non sa i miei dati.Ho un sospetto: per caso stai parlando delle carte virtuali (numero e nome dell'intestatario inventati al momento, tipo usa e getta), collegate alla carta vera?
          • panda rossa scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: xx tt

            Chi e' che sa i miei dati?

            Qualcuno che non sa chi sono io.

            Chi invece sa chi sono io non sa i miei dati.

            Ho un sospetto: per caso stai parlando delle
            carte virtuali (numero e nome dell'intestatario
            inventati al momento, tipo usa e getta),
            collegate alla carta
            vera?No. Quelle non sono comode.
    • Etype scrive:
      Re: Comodita' e privacy.
      Per la comodità non si discute, per tutto il resto domani potresti ritrovarti con 0 Euro visto che si tratta di moneta virtuale....Per non parlare del profilo che possono ottenere senza il tuo consenso sapendo dove vai, cosa compri, quante volte ,quanto hai, il tragitto che compi da A a B,ecc
      • ...... scrive:
        Re: Comodita' e privacy.
        - Scritto da: Forga
        Cosa che sanno già grazie al cellulare Esempio strampalato.si può vivere senza cellulare, non si può vivere senza soldi.E anche se fosse, gli daresti conferma dei dati che hanno.
        • Forga scrive:
          Re: Comodita' e privacy.

          Esempio strampalato.
          si può vivere senza cellulare, non si può vivere
          senza
          soldi.
          E anche se fosse, gli daresti conferma dei dati
          che
          hanno.Lo hanno tutti, anche lui e anche te. Rassegnatevi, vi site già sottoposti al controllo che, tra parentesi, non esiste.
          • Etype scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            Quindi mi stai dicendo che tu ambisci ad essere controllato ancora di più ?Ok domani fai una bella rettoscopia, ti sentirai subito meglio dopo :D
          • ..... scrive:
            Re: Comodita' e privacy.
            - Scritto da: Forga

            Lo hanno tutti, anche lui e anche te.E lo si può lasciare a casa quando non si vuole che sappiano dove vado.Pwned.
      • Etype scrive:
        Re: Comodita' e privacy.
        - Scritto da: Forga
        Cosa che sanno già grazie al cellulare che hai in
        tascaNon ce l'ho sempre acceso :)Il mio cellulare ti dice quanto soldi ho in tasca, cosa ho comprato e quante volte ? NO
        in questo momento non sanno nulla....
        altri sistemi che hai
        firmato di tuo pugno.Per esempio cosa ? :D
        Sveglia la
        mattina.Si datti una svegliata,non sarai mica Ger real o una delle tante varianti ? Com'è il tuo motto ? Pessimismo e rassegnazione :D
    • I fuddaro scrive:
      Re: Comodita' e privacy.
      - Scritto da: panda rossa
      La questione dell'evasione non e' un mio problema.
      Io voglio guardare altri aspetti: la comodita' e
      la
      privacy.

      Per quanto riguarda la comodita' del pagamento
      elettronico, questa e'
      inegabile.
      Zero contanti in tasca e un bell'estratto conto
      mensile col riepilogo di tutti i centesimi
      spesi.
      Quindi ben venga l'obbligo di estendere il POS a
      tutti gli esercizi, anche al bar per il
      caffe'.

      Per quanto riguarda la privacy, chi vuole se la
      difende.
      C'e' un legame tra il numero di carta di credito
      e il
      proprietario.
      Basta rompere quel legame e buonanotte.
      Tanto al negozio gli basta che gli arrivino i
      soldi e se i soldi arrivano nessuno denuncia e
      nessuno indaga di chi sia la carta di
      credito.A volte e proprio chi grida al lupo, ad essere lupo. :-/
    • hzzh scrive:
      Re: Comodita' e privacy.
      Sei rimasto un po' indietro nel tempo con la tecnologia. Siamo nell'epoca di big data. Con poche decine di acquisti che permettano di ricostruire il profilo sulla tua carta di credito è poi possibile associare una identità alla carta stessa.Se poi fai un acquisto online e dai l'indirizzo per la consegna basta un solo acquisto.Infatti bitcoin per proteggere l'identità consiglia di suddividere la moneta su un gran numero di wallets.
  • Forga scrive:
    Calamari un po' forzato però
    A prescindere che si può anche concordare in linea generale, ma il ragionamento iniziale che porta a dire che Svezia e Italia inseguono lo stesso obiettivo perché hanno lo stesso fine è un po' forzato. Magari invece è proprio come la logica vuol far supporre:- l'Italia lo insgue per combattere l'evasione- la Svezia per qualche altro motivo, magari appunto il tecnocontrolloCome dire che un senza tetto e un obeso benestante mangiano una merendina per lo stesso motivo: magari il primo la mangia perché ha fame e non ha altro, il secondo per golosità.Tornando a noi, mi permetto di ricordare che l'Italia è il paese dove se metti una persona a fare un lavoro (ad esempio il "bounty" come si diceva), dopo tre anni scopri che si accordano con gli evasori e guadagnano pure di più (non tutti ovviamente). Proprio per il nostro spiccato senso civico forse dovremmo, purtroppo, rinunciare a delle "libertà", perché non siamo capaci di autogestirci. Sarà pur vero si che lo Stato è spendaccione, ma lo Stato da chi è composto? A partire dai politici per finire all'ultimo degli impiegati, chi può dire che quel che abbiamo non è niente altro di ciò che siamo?Se oggi lei va a comprare una casa ti chiedono 100.000 euro puliti e 50.000 euro in nero, tutto fatto davanti agli occhi di un notaio. E notaio ed imprenditore stanno sempre meglio dei disgraziati che si comprano una casa. Ma i disgraziati non vogliono il tecnocontrollo, vogliono la libertà di spendere in contanti quei quattro soldi che gli sono rimasti in tasca tra mutuo(tecnocontrollato), bollette (tecnocontrollato), tasse varie tipo bollo auto (tecnocontrollato), viaggi (prendono documenti per alberghi e voli, quindi tecnocontrollato, senza contare telepass ecc). Poi qualsiasi cosa si comprino di così segreta e riservata e non tecnocontrollata, le fanno una foto e la mettono su facebook. Olè.
    • Etype scrive:
      Re: Calamari un po' forzato però
      - Scritto da: Forga
      Tornando a noi, mi permetto di ricordare che
      l'Italia è il paese dove se metti una persona a
      fare un lavoro (ad esempio il "bounty" come si
      diceva), dopo tre anni scopri che si accordano
      con gli evasori e guadagnano pure di più (non
      tutti ovviamente).Pensa era la stessa cosa che diceva quel ministro tedesco..."italia tangenti,evasione!!!"Poi fu arrestato per tangenti (rotfl)
      Proprio per il nostro spiccato senso civico forse
      dovremmo, purtroppo, rinunciare a delle
      "libertà", perché non siamo capaci di
      autogestirci.:| Vedo che la campagna acquisti di ingenui procede alla grande :|Come si dice...Se ti frego una volta è colpa mia, se ti frego 2 volte è colpa tua...a quante volte siamo arrivati ? 5-6 ?
      Sarà pur vero si che lo Stato è
      spendaccione, ma lo Stato da chi è composto?Ogni singolo cittadino prende 15.000 al mese + bonus vari ?Chi è che pur mandando verso il fallimento diverse società s ne esce con una buonuscita miliardaria, sempre il comune cittadino ?
      A partire dai politici per finire all'ultimo degli
      impiegati, chi può dire che quel che abbiamo non
      è niente altro di ciò che
      siamo?La rovina è la politica che non persegue più gli interessi del popolo ma i suoi, quelle delle multinazionali e dei grandi poteri finanziari.
      Se oggi lei va a comprare una casa ti chiedono
      100.000 euro puliti e 50.000 euro in nero, tutto
      fatto davanti agli occhi di un notaio.Infatti chi è che ruba di più ed è soggetto a controlli blandi o a nessun controllo ?Siiii i famosi professionisti, si va dal campo legale, medici specializzati,dentisti e via con la creme della creme.... meglio non controllarli questi, controlliamo il povero operaio da 800 Euro al mese sicuramente avrà miliardi da parte :D
      E notaio ed imprenditore stanno sempre meglio dei
      disgraziati che si comprano una casa. Ma i
      disgraziati non vogliono il tecnocontrolloAspetta , ma sei il solito aulesionista che gira su PI ,l'autofustigatore ?Certo !!!! Benvenga il tecnocontrollo che spulcerà ogni singolo centesimo al vecchiettino con la pensione di 300 Euro poi ha chi ha i megapatrimoni una controllatina molto superficiale (forse) e via il prossimo, tutto corretto, limpido !! :)
      vogliono la libertà di spendere in contanti quei
      quattro soldi che gli sono rimasti in tasca tra
      mutuo(tecnocontrollato), bollette
      (tecnocontrollato), tasse varie tipo bollo auto
      (tecnocontrollato), viaggi (prendono documenti
      per alberghi e voli, quindi tecnocontrollato,
      senza contare telepass ecc).Ma certo, mettiamola così, è per il nostro bene (o ve lo chiede l'Europa, le 2 cose sono sostituibili a seconda delle necessità)
      Poi qualsiasi cosa si comprino di così segreta e
      riservata e non tecnocontrollata, le fanno una
      foto e la mettono su facebook.
      Olè.Olè ma si, facciamo ulteriormente il solito gioco dei potenti che casualmente si sono arricchiti con una crisi pronta a tavolino e che non finirà mai ,tu quando doni tutti i tuoi averi ? :)
      • Forga scrive:
        Re: Calamari un po' forzato però

        Se ti frego una volta è colpa mia, se ti frego 2
        volte è colpa
        tua...
        Quando sei stato fregato?

        Sarà pur vero si che lo Stato è

        spendaccione, ma lo Stato da chi è composto?

        Ogni singolo cittadino prende 15.000 al mese +
        bonus vari
        ?
        Chi è che pur mandando verso il fallimento
        diverse società s ne esce con una buonuscita
        miliardaria, sempre il comune cittadino
        ?
        Il comune cittadino vota, impara a votare.

        La rovina è la politica che non persegue più gli
        interessi del popolo ma i suoi, quelle delle
        multinazionali e dei grandi poteri
        finanziari.
        Si si. Manca signoraggio e scie chimiche e siamo al completo.

        Infatti chi è che ruba di più ed è soggetto a
        controlli blandi o a nessun controllo
        ?Tutti
        Siiii i famosi professionisti, si va dal campo
        legale, medici specializzati,dentisti e via con
        la creme della creme.... meglio non controllarli
        questi, controlliamo il povero operaio da 800
        Euro al mese sicuramente avrà miliardi da parte
        :D
        Controlliamo tutti
        Certo !!!! Benvenga il tecnocontrollo che
        spulcerà ogni singolo centesimo al vecchiettino
        con la pensione di 300 Euro poi ha chi ha i
        megapatrimoni una controllatina molto
        superficiale (forse) e via il prossimo, tutto
        corretto, limpido !!
        :)
        Ma sei intelligente? Chi ha poco e niente non avrà problemi, e chi ha molto (e molto contante non dichiarato) che dovrà inventarsi qualcosa.

        Ma certo, mettiamola così, è per il nostro bene
        (o ve lo chiede l'Europa, le 2 cose sono
        sostituibili a seconda delle
        necessità)
        Ti ho elencato una serie di cose sulle quali sei già controllato: utenze e possesso di beni vari. Se a te il contante serve per comprarti le sigarette di nascosto dalla mamma allora posso anche capire la tua preoccupazione.

        Olè ma si, facciamo ulteriormente il solito gioco
        dei potenti che casualmente si sono arricchiti
        con una crisi pronta a tavolino e che non finirà
        mai ,tu quando doni tutti i tuoi averi ?
        :)Stai farneticando. Non hai argomenti, idee confuse e sei stato ben suggestionato.
        • Etype scrive:
          Re: Calamari un po' forzato però
          - Scritto da: Forga
          Quando sei stato fregato?Mai, ma tu vedo che sei molto impaziente :)
          Il comune cittadino vota, impara a votare.La politica ha fallito il suo compito, ormai è un organo fuori controllo che pensa solo al proprio sostentamento
          Si si. Manca signoraggioChe c'è...
          e scie chimiche che ci sono
          Tuttino caro, la persona qualunque viene rivoltata come un calzino, stramente il professionista che è quello che evade di più e con grosse somme, no.
          Controlliamo tuttiNo, controlliamo solo la massa stando ben attenti a non controllare la creme della creme....
          Ma sei intelligente? Chi ha poco e niente non
          avrà problemi, e chi ha molto (e molto contante
          non dichiarato) che dovrà inventarsi
          qualcosa.Io si e tu ?Credi veramente che una volta messa in moto questa macchina chi ha poco e niente viene risparmiato ? :DChi ha molto verra coccolato più di prima, devi sapere che non si mordono tra loro ;)
          Ti ho elencato una serie di cose sulle quali sei
          già controllato: utenze e possesso di beni vari.Tutte cose irrilevanti e di cui mi posso disfare...
          Se a te il contante serve per comprarti le
          sigarette di nascosto dalla mamma allora posso
          anche capire la tua
          preoccupazione.Tranquillo non fumo...Mi sa che non hai ben in mente le conseguenze di cui tanto vuoi farne parte....
          Stai farneticando.Tu si ,io no...
          Non hai argomenti, idee
          confuse e sei stato ben
          suggestionato.Muahahah guarda che quello suggestionato sei tu,ah ma tu sei il tizio che ama autofustigarsi :D
        • Il fuddaro scrive:
          Re: Calamari un po' forzato però
          - Scritto da: Forga

          Se ti frego una volta è colpa mia, se ti
          frego
          2

          volte è colpa

          tua...



          Quando sei stato fregato?




          Sarà pur vero si che lo Stato è


          spendaccione, ma lo Stato da chi è
          composto?



          Ogni singolo cittadino prende 15.000 al mese
          +

          bonus vari

          ?

          Chi è che pur mandando verso il fallimento

          diverse società s ne esce con una buonuscita

          miliardaria, sempre il comune cittadino

          ?



          Il comune cittadino vota, impara a votare.




          La rovina è la politica che non persegue più
          gli

          interessi del popolo ma i suoi, quelle delle

          multinazionali e dei grandi poteri

          finanziari.



          Si si. Manca signoraggio e scie chimiche e siamo
          al
          completo.




          Infatti chi è che ruba di più ed è soggetto a

          controlli blandi o a nessun controllo

          ?

          Tutti


          Siiii i famosi professionisti, si va dal
          campo

          legale, medici specializzati,dentisti e via
          con

          la creme della creme.... meglio non
          controllarli

          questi, controlliamo il povero operaio da 800

          Euro al mese sicuramente avrà miliardi da
          parte

          :D



          Controlliamo tutti


          Certo !!!! Benvenga il tecnocontrollo che

          spulcerà ogni singolo centesimo al
          vecchiettino

          con la pensione di 300 Euro poi ha chi ha i

          megapatrimoni una controllatina molto

          superficiale (forse) e via il prossimo, tutto

          corretto, limpido !!

          :)



          Ma sei intelligente? Chi ha poco e niente non
          avrà problemi, e chi ha molto (e molto contante
          non dichiarato) che dovrà inventarsi
          qualcosa.




          Ma certo, mettiamola così, è per il nostro
          bene

          (o ve lo chiede l'Europa, le 2 cose sono

          sostituibili a seconda delle

          necessità)



          Ti ho elencato una serie di cose sulle quali sei
          già controllato: utenze e possesso di beni vari.
          Se a te il contante serve per comprarti le
          sigarette di nascosto dalla mamma allora posso
          anche capire la tua
          preoccupazione.




          Olè ma si, facciamo ulteriormente il solito
          gioco

          dei potenti che casualmente si sono
          arricchiti

          con una crisi pronta a tavolino e che non
          finirà

          mai ,tu quando doni tutti i tuoi averi ?

          :)

          Stai farneticando. Non hai argomenti, idee
          confuse e sei stato ben
          suggestionato.Facciamo finta che sono un tipo tonto, ma proprio tonto!Si spremono i poveracci Tutti! Proprio perche il benestante(paperone)non lo si tocca.Se non capisci questo, il tonto sei tu senza saperlo, e speranzoso che risolvano qualcosa che non vogliono risolvere!E ti dico di più, un domani diranno che devono metterti una sonda rettale che funge da filtro per l' inquinamento, dicendoti che sono i peti che inquinano l'aria.
        • ... scrive:
          Re: Calamari un po' forzato però
          - Scritto da: Forga
          Il comune cittadino vota, impara a votare.[img]http://giuseppegentablog.files.wordpress.com/2014/12/markok.jpg[/img]
      • hzzh scrive:
        Re: Calamari un po' forzato però

        Pensa era la stessa cosa che diceva quel ministro
        tedesco...
        "italia tangenti,evasione!!!"
        Poi fu arrestato per tangenti (rotfl)
        "italia tangenti,evasione!!!" è vero. Il fatto che poi lo dica un ministro tedesco o di qualunque altro paese non cambia niente.


        Sarà pur vero si che lo Stato è

        spendaccione, ma lo Stato da chi è composto?

        Ogni singolo cittadino prende 15.000 al mese +
        bonus vari ?
        Chi è che pur mandando verso il fallimento
        diverse società s ne esce con una buonuscita
        miliardaria, sempre il comune cittadino
        ?Il che non c'entra niente con la frase scritta a cui hai risposto.

        La rovina è la politica che non persegue più gli
        interessi del popolo ma i suoi, quelle delle
        multinazionali e dei grandi poteri
        finanziari.
        La rovina sono tutti gli italiani che eleggono questi politici, cioè la maggioranza delle popolazione.

        Se oggi lei va a comprare una casa ti
        chiedono

        100.000 euro puliti e 50.000 euro in nero,
        tutto

        fatto davanti agli occhi di un notaio.

        Infatti chi è che ruba di più ed è soggetto a
        controlli blandi o a nessun controllo
        ?
        Siiii i famosi professionisti, si va dal campo
        legale, medici specializzati,dentisti e via con
        la creme della creme.... meglio non controllarli
        questi, controlliamo il povero operaio da 800
        Euro al mese sicuramente avrà miliardi da parte
        :D


        E notaio ed imprenditore stanno sempre
        meglio
        dei

        disgraziati che si comprano una casa. Ma i

        disgraziati non vogliono il tecnocontrollo

        Aspetta , ma sei il solito aulesionista che gira
        su PI ,l'autofustigatore
        ?

        Certo !!!! Benvenga il tecnocontrollo che
        spulcerà ogni singolo centesimo al vecchiettino
        con la pensione di 300 Euro poi ha chi ha i
        megapatrimoni una controllatina molto
        superficiale (forse) e via il prossimo, tutto
        corretto, limpido !!
        :)
        Chiedi che i controlli siano blandi perché secondo te i controllori andranno a prendere solo il povero operaio da 800 Euro al mese o il vecchiettino con la pensione di 300 Euro. perché al tempo stesso di lamenti dei controlli che non funzionano.Bel circolo vizioso. Funziona molto bene per proteggere i vari "professionisti".

        vogliono la libertà di spendere in contanti
        quei

        quattro soldi che gli sono rimasti in tasca
        tra

        mutuo(tecnocontrollato), bollette

        (tecnocontrollato), tasse varie tipo bollo
        auto

        (tecnocontrollato), viaggi (prendono
        documenti

        per alberghi e voli, quindi tecnocontrollato,

        senza contare telepass ecc).

        Ma certo, mettiamola così, è per il nostro bene
        (o ve lo chiede l'Europa, le 2 cose sono
        sostituibili a seconda delle
        necessità)


        Poi qualsiasi cosa si comprino di così
        segreta
        e

        riservata e non tecnocontrollata, le fanno
        una

        foto e la mettono su facebook.

        Olè.

        Olè ma si, facciamo ulteriormente il solito gioco
        dei potenti che casualmente si sono arricchiti
        con una crisi pronta a tavolino e che non finirà
        mai ,tu quando doni tutti i tuoi averi ?
        :)I potenti sono potenti perché le caste professionali li aiutano a mantenere il potere.Proteggendo le caste professionali proteggi anche i potenti, ma poi accusi gli alltri di fare il gioco dei potenti.
        • Etype scrive:
          Re: Calamari un po' forzato però
          - Scritto da: hzzh
          Il fatto che poi lo dica un ministro tedesco o di
          qualunque altro paese non cambia
          niente.Che poi si è dovuto dimettere per tangenti....
          Il che non c'entra niente con la frase scritta a
          cui hai
          risposto.C'entra eccome, perchè un conto è evadere 500 Euro un altro è farlo di qualche milione di euro...
          La rovina sono tutti gli italiani che eleggono
          questi politici, cioè la maggioranza delle
          popolazione.Perchè la maggiornza della popolazione non ne capisce nulla di politica, molti rivotano gli stessi per partito preso, un pò come la loro squadra di calcio preferita e si reggono sulle menzogne che questi dicono in TV.
          Chiedi che i controlli siano blandi perché
          secondo te i controllori andranno a prendere solo
          il povero operaio da 800 Euro al mese o il
          vecchiettino con la pensione di 300 Euro.Quante volte hai visto la GdF presso uno studio privato di un medico specializzato,un dentista,un avvocato,ecc ?Hai idea di quanto fatturino questi a nero ?Oppure cerdi che l'evasore più grosso sia ancora quello che mette da parte 50 Euro e non li dichiata ?
          perché al tempo stesso di lamenti dei controlli che non
          funzionano.I controlli vengono fatti sui poveracci, che sono la maggior parte di un Paese, è anche più facile farlo ;)
          Bel circolo vizioso. Funziona molto bene per
          proteggere i vari
          "professionisti".Infatti sono quelli che evadono di più :)
          I potenti sono potenti perché le caste
          professionali li aiutano a mantenere il
          potere.
          Proteggendo le caste professionali proteggi anche
          i potenti, ma poi accusi gli alltri di fare il
          gioco dei
          potenti.Le caste professionali sono quelle che ho menzionato sopra,hanno agganci con la politica e zone riservate tali da essere sempre previlegiate,infatti sono intoccabili.Il ricco per avarizia non vuole pagare nessuna somma superiore allo ZERO.
          • hzzh scrive:
            Re: Calamari un po' forzato però



            Chiedi che i controlli siano blandi perché

            secondo te i controllori andranno a prendere
            solo

            il povero operaio da 800 Euro al mese o il

            vecchiettino con la pensione di 300 Euro.

            Quante volte hai visto la GdF presso uno studio
            privato di un medico specializzato,un dentista,un
            avvocato,ecc
            ?
            Gli avvocati e dentisti multati sono pochi. Ma sono di più del il povero operaio da 800 Euro o del pensionato da 300 EURO al mese.Stai sfruttando l'inefficienza del sistema per difendere il sistema.Inoltre il vecchietto e l'operaio sono sempre stati il classico scudo usato dai media per attaccare i pochi controlli che ci sono o i tagli alle pensioni dei ricchi.
          • hzzh scrive:
            Re: Calamari un po' forzato però
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: hzzh


            Gli avvocati e dentisti multati sono pochi.

            Direi che sono quasi assenti,Ripeto.Stai sfruttando l'inefficienza del sistema per difendere l'inefficienza del sistema.

            Inoltre il vecchietto e l'operaio sono sempre

            stati il classico scudo usato dai media per

            attaccare i pochi controlli che ci sono o i
            tagli

            alle pensioni dei

            ricchi.

            Il vecchietto e l'operaio sono sempre stati il
            bersaglio perchè in numero maggiore e non sono
            una casta.Come no. E in base a quale legge dovrebbero essere multati?Stai solo lanciandoo accuse a vanvera coma hanno fatto i media per anni per attaccare i pochi controlli che ci sono o i tagli alle pensioni dei ricchi.
          • Etype scrive:
            Re: Calamari un po' forzato però
            - Scritto da: hzzh
            Ripeto.
            Stai sfruttando l'inefficienza del sistema per
            difendere l'inefficienza del
            sistema.Se proprio insisti, anche lo stato (+ banche) allora vuole sfruttare la sua voluta inefficienza per ben altri scopi adottando questo sistema.
            Come no. E in base a quale legge dovrebbero
            essere
            multati?Per me i controlli o li fai su tutti o non li fai su nessuno, ripeto tutti, piani alti compresi.
            Stai solo lanciandoo accuse a vanvera coma hanno
            fatto i media per anni per attaccare i pochi
            controlli che ci sono o i tagli alle pensioni dei
            ricchi.Sei totalmente fuori strada, l'sempio che ho fatto sopra non era mica inventato ;)
        • ... scrive:
          Re: Calamari un po' forzato però
          - Scritto da: hzzh
          La rovina sono tutti gli italiani che eleggono
          questi politici, cioè la maggioranza delle
          popolazione.[img]http://giuseppegentablog.files.wordpress.com/2014/12/markok.jpg[/img]
  • bubba scrive:
    l'IRS e' un vecchio imbolsito...
    l'IRS e' un vecchio imbolsito..... anche se non la prende bene di essere violentemente maltrattato (e lentamente reagisce).Mi riferisco al tax refund fraud...... pratica di proporzioni ormai epiche (botte da centinaia di migliaia eh) (infatti recentemente ci sono stati anche un po' di arresti) ...In effetti tutto cio' avvalora, in un certo senso, il discorso del Cala... TROPPO digitale (e bigdata fiscali) e pagamenti elettronici fanno MALE.
  • Blobay scrive:
    Sempre ricevuto lo scontrino?
    aaaaaa
  • ... scrive:
    cassandra, vecchio rottame
    /ironia onma vuoi mettere quanto e' fico avvicinare il mio iphone al sensore e pagare al volo mentre la vecchia di finco fa la fila per pagare con puzzose banconote fisiche?mi eccito quasi come quando pago con soldi vedi smeraldi virtuali in Clash of Clans per livellare a XXXXXXX e bombare quelli che livellano lentissimamente perche' non pagano.sono troppo furbo!
Chiudi i commenti