USA, paese di cell-dipendenti

Si parla al telefonino in ogni occasione possibile e senza più freni inibitori: negli States molti stanno al cellulare e si scambiano SMS mentre lavorano, durante un matrimonio, mentre guidano. Tutto il mondo è paese?

Roma – Maneggiare un telefonino per ricevere e spedire SMS mentre si guida un veicolo è pericoloso. Lo è anche quando si è responsabili della circolazione dei treni e lo ha scoperto, a proprie spese, un ingegnere ferroviario californiano che, in un giorno di settembre, alle prese con messaggini in entrata e in uscita, si è distratto provocando un colossale incidente tra due treni. Ma questa è solo la punta dell’iceberg: un sondaggio condotto negli USA dipinge il ritratto di un Paese che vanta molti cellulare-dipendenti .

Secondo la rilevazione , l’abitudine di utilizzare il cellulare, scrivendo o leggendo SMS mentre si guida un auto o in altre situazioni potenzialmente pericolose è piuttosto diffusa: il 77% del campione sondato da Neverfail avrebbe l’abitudine di “messaggiarsi” mentre guida l’auto, mentre il 41% ha rivelato di aver scambiato e-mail con altre persone mentre galoppava a cavallo, pedalava in bicicletta o durante una discesa sugli sci. Responsabile di un convoglio metropolitano particolarmente affollato, l’ingegnere ferroviario descritto sopra non si è curato di un segnale di arresto. Il treno, pieno di pendolari, si è scontrato con un treno merci causando una tragedia, il cui bilancio è stato di 25 vittime.

Il rapporto sottolinea come, in un periodo di crisi come questo, molti utenti si sentano sotto pressione e percepiscano l’urgente esigenza di comunicare, e lo ribadisce anche Michael Osterman, presidente di Osterman Research , che ha condotto il sondaggio per conto di Neverfail. L’11% degli intervistati ha confessato di non aver abbandonato il telefonino nemmeno durante un momento romantico, così come il 79% ammette di averne fatto uso in bagno.

Per molte persone, dunque, il telefonino sta diventando un’irrinunciabile “appendice” del corpo umano, da utilizzare senza remore persino durante una cerimonia: il 18% ne ha fatto uso durante un matrimonio e il 16% nel bel mezzo di un funerale, di una commemorazione o in visita al cimitero. Confermando che la realtà supera senza problemi la finzione cinematografica . Ma come facevano questi utenti quando il cellulare nemmeno esisteva?

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • il texano scrive:
    ecco perché
    Io negli appunti conservo *sempre* il testo www.vivalafigapelosaebagnata.com. Sfido chiunque a intercettarmi mentre navigo quando mi basta fare un semplice copia e incolla.
  • dag scrive:
    E la tastiera su schermo di win?
    E la tastiera su schermo di win?Sicuramente quella via radio non la intercettano ma come sicurezza sarà sicura per digitare le password?Io non mi fido....
  • Quarzo Cristallo scrive:
    Ve lo spiego io come funziona
    Ogni tastiera ha un clock ben specifico, sin dai tempi di matusalemme, ed è di 3.58Mhz, infatti smontandola all'interno trovare un bellissimo circuitino con un quarzo in bella vista, solitamente un cilindretto metallico.Questo quarzo oscilla per via della sua natura, ed è molto preciso come frequenza di oscillazione.Alla pressione di un tasto, un treno dati viene inviato lungo il cavo per essere destinato alla decodifica da parte del PC a cui la tastiera è connessa.Il cavo in questione si compone di 5 fili, tra cui quello di clock+dati, ed essendo un cavo NON schermato, con un antenna opportunamente accordata è possibile intercettare il flusso dati trasmesso lungo il conduttore.Dall'altra parte abbiamo un ricevitore idoneo a riceve dati in modalità PSK, a bassa velocità, infatti la tastiera trasmette in modalita 8 bit, nessun carattere di controllo, 1 bit di parità, modalità seriale.Ora una mia parentesi circa questo progetto:Non è un'idea innovativa, infatti in ambito militare sono al corrente di questa tecnica, sviluppata inizialmene da un olandese di nome Van Eck, e le tastiere "serie" sono schermate sia all'interno (scatoletta di metallo sul circuitino di cui sopra), sia lungo il cavo (cavo schermato con calza metallica minimo 40 fili).Inoltre la potenza trasmissiva è talmente bassa che i 20 metri sono una chimera, infatti l'interazione con altri elementi (alimentatori, reattori di neon, macchine da caffè) creerebbe una marea di "rumore" tale da rendere inutilizzabili i dati raccolti.Una nota: avete notato che hanno staccato TUTTO per dimostrare il primo esperimento ? ALIMENTATORE, DESKTOP, MONITOR... questo avvalla quanto ho scritto sopra.SalutiQuarzo Cristallo
    • LIGHTMAN scrive:
      Re: Ve lo spiego io come funziona
      Si riesce a fare semplicemente utilizzando un lock in amplifier. Distingue anche i pV ( picovolts ). E' solo una questione di soldi, con una strumentazione adeguata si riesce ad avere il risultato. Ci sono studi a riguardo che lo dimostrano e vari paper scientifici pubblicati.Saluti.
  • Giggetto scrive:
    Evvai di Domopak!
    Una bella arrotolata col Domopak alla tastiera e al cavo e passa la paura 8-)
    • DOG scrive:
      Re: Evvai di Domopak!
      Basta scermare bene solo il cavo (ma non col domopak)
      • DOG scrive:
        Re: Evvai di Domopak!
        Dico SCHERMARE (scusate)
      • Giggetto scrive:
        Re: Evvai di Domopak!
        - Scritto da: DOG
        Basta scermare bene solo il cavo (ma non col
        domopak)Perche'?Anche nei cavi schermati in vendita c'e' "il domopak" (sottile strato di alluminio), per una soluzione casalinga dovrebbe andar bene, no?
        • Wolf01 scrive:
          Re: Evvai di Domopak!
          Si ma il domopack è la pellicola di plastica, quella di alluminio è Cuki (quella del pollo), questo intendeva XD
          • Giggetto scrive:
            Re: Evvai di Domopak!
            - Scritto da: Wolf01
            Si ma il domopack è la pellicola di plastica,
            quella di alluminio è Cuki (quella del pollo),
            questo intendeva
            XDAhh, capito scusate l'ignoranza sulle pellicole ;-)
  • gianfranco scrive:
    mah
    è una cosa un pò vecchiotta, in verità ne avevo già sentito parlare su alcuni newsgroup di oggettistica spy.
    • DOG scrive:
      Re: mah
      Io penso che una tastiera con un cavo ben schermato ( di buona fattura ) e qualche impedenza di ferrite piazzata nei punti strategici e qualche condensatore di fuga, si risolve tutto.Ovviamente a meno che non lo si voglia "autocostruire" è qualcosa di cui dovrebbero occuparsene le case produttrici....Se volete lo schema sono a disposizione...Ciao!!!
  • TeddyBeer scrive:
    Allarmismo
    noto che nel forum si è scatenata la solita gara a chi si allarma di più, quando in realtà scoperte come queste non dico che siano all'ordine del giorno nel campo dell'informatica, ma succedono e non sempre portano a stragi di furti di dati (nonostante i rischi non siano affatto da sottovalutare!).E allora in questi casi mi piace ricordare una ricerca di parecchi anni fa di cui purtroppo non riesco più a trovare link (ma che se qualcuno mi ritrova gli sarò grato!):un gruppo di ricercatori aveva creato un programma associato ad una telecamera che riusciva a "leggere" il led del traffico dei modem dialup e decodificare ciò che stava trasferendo il modem. semplicemente leggendo la luce. il metodo funzionava anche abbastanza bene se non ricordo male, anche da un 50-60 metri. mi ricordo che anche in quel periodo tra chi aveva colto la notizia si era generato un certo "oddio e adesso? devo mettere per forza il nastro isolante sul mio led? ma se non oscura abbastanza?"... ma non si è visto questo gran diffondere di telecamere nascoste nelle case della gente o delle aziende per rubare i dati. la forma più semplice ed efficace rimane sempre il social engineering e/o l'accesso fisico alla macchina. detto questo un jammer (quelli diventati famosi x' disturbano i cellulari, cose comunque non nuove dal punto di vista radio) impostato sulle armoniche emesse dalle tastiere dovrebbe mettere al sicuro i più paranoici. (che poi magari non si preoccupano del tizio che si spaccia per un tecnico e gli mette un keylogger tra la presa Ps2 e la tastiera).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 ottobre 2008 15.19-----------------------------------------------------------
  • BlueMond scrive:
    Re: possibile soluzione al problema
    Ho un'idea.. fatevi in casa una bella gabbia di Faraday e viveteci dentro.Vi schermerà anche da tutte le onde elettromagnetiche esterne.Ovviamente, per contro, non schermerà dall'intercettazione se avviene all'interno della stanza. Ma credo che ve ne accorgereste se c'è un tizio in camera vostra che vi osserva!! :DNaturalmente non entrate con un cellulare acceso, o diventerà un forno a microonde!!(rotfl)(rotfl)
  • byz scrive:
    Re: possibile soluzione al problema
    sarei d'accordo con te per quanto riguarda l'escamotage ma usando sistemi piu' sensibili si potrebbe catturare il segnale del video e vedere dove sposti il mouse :)per quanto riguarda i keylogger ti consiglio un giretto su google :) apparte quelli software ci sono quelli hardware... ti distrai un'attimo te lo mettono nel connettore e il giorno dopo se lo recuperano e hanno le tue passwords.Ovviamente serve l'accesso fisico alle macchine.qui comunque si parla di segnali elettromagnetici quindi mi metto di lato ed ascolto con curiosita' intellettuale :)
  • fred scrive:
    Re: possibile soluzione al problema
    Togli il coperchio laterale al pc, affiancalo alla tastiera, arrotola il cavo della tastiera in eccesso e mettilo dentro al pc.o ancora, sostituisci il cavo tastiera con uno schermato,oppure arrotola attorno al cavo tastiera in tutta la sua lunghezza con stagnola e connettila ad una massa del pc, va bene anche un reticolo metallico.riguardo al monitor, usa risoluzione elevate e caratteri piccoli e metti un backgorund molto contrastato con molti dettagli, tieni pioola la finestra del testo.se interessasse: se scrivete in verde su sfondo blu oppure rosso ma anche combinazioni diverse purche' usando solo colori fondamentali oppure combinazioni di colori equivalenti come livello, questo non produce alcuna differenza a livello RF poiche' le interferenze elettriche generate dai tre segnali del cavo o del tubo non sono distinguibili, la differenza sta solamente nel colore dei fosfori del display.
    • fred scrive:
      Re: possibile soluzione al problema
      dimenticavo, va fatto anche con la tastiera, eventualmente mettendola sopra una piasta sempre connessa a massa.
      • HackaHack scrive:
        Re: possibile soluzione al problema
        - Scritto da: fred
        dimenticavo, va fatto anche con la tastiera,
        eventualmente mettendola sopra una piasta sempre
        connessa a
        massa.E se fosse disseminare la scrivania di semplicissimi magneti, teoricamente dovrebbe provocare delle distorsioni al segnale.
        • krane scrive:
          Re: possibile soluzione al problema
          - Scritto da: HackaHack
          - Scritto da: fred

          dimenticavo, va fatto anche con la tastiera,

          eventualmente mettendola sopra una piasta sempre

          connessa a massa.
          E se fosse disseminare la scrivania di
          semplicissimi magneti, teoricamente dovrebbe
          provocare delle distorsioni al segnale.Dovrebbero essere elettromagneti la cui intensita' varia a caso, altrimenti si filtrano via i disturbi troppo facilmente.
        • pabloski scrive:
          Re: possibile soluzione al problema
          io opterei per piazzare la tastiera sul LHC del CERN, così di sicuro il rumore elettromagnetico sarebbe sufficiente :Dsuvvia non siamo paranoici, oggi giorno è così facile installare un keylogger in casa o meglio una bella telecamerina con microfonoperchè mai qualcuno dovrebbe spiare la tastiera?che poi molta gente usa il gestore delle password del browser, quindi non digita manco l'username e la password....o meglio le digita la prima volta, quindi dovresti teoricamente essere lì la prima volta....è da pazzi una cosa del generesi fa prima ad inviare una mail con un malware allegato che t'installa un bel RAT
          • Dumah Brazorf scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            L'esempio del bancomat mi pare sufficiente.
          • byz scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            pensa che bello uno sniffer a onde elettromagnetiche davanti ad un bancomat o a una fila di casse del supermercato.non sempre si parla di "informatici" ma anche di persone comuni piene di soldi da rubare!
          • krane scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            - Scritto da: byz
            pensa che bello uno sniffer a onde
            elettromagnetiche davanti ad un bancomat o a una
            fila di casse del supermercato. Ti sei mai chiesto come mai i bancomat sono in metallo ?Hai mai avuto occasione di guardare un bancomat aperto ?
            non sempre si parla di "informatici" ma anche di
            persone comuni piene di soldi da rubare!
          • BlueMond scrive:
            Re: possibile soluzione al problema

            Hai mai avuto occasione di guardare un bancomat
            aperto
            ?
            Io no. Com'è?
          • gerry scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            - Scritto da: BlueMond

            Hai mai avuto occasione di guardare un bancomat

            aperto

            ?



            Io no. Com'è? un banalissimo PC :D
          • BlueMond scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: BlueMond


            Hai mai avuto occasione di guardare un
            bancomat


            aperto


            ?






            Io no. Com'è?
            un banalissimo PC :DMa krane sembrava intendere che sono schermati.
          • gerry scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            - Scritto da: BlueMond
            Ma krane sembrava intendere che sono schermati.Beh, alla fine si, comunque sono in una cassa di metallo antiscasso.
          • BSOD scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: BlueMond


            Hai mai avuto occasione di guardare un
            bancomat


            aperto


            ?






            Io no. Com'è?
            un banalissimo PC :DCon tanto di banalissimo SOhttp://digilander.libero.it/torshind/bsod/BSoD33.jpgSiamo proprio sicuri che se usano sta' roba la tastiera e' schermata come si deve????????
          • pabloski scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            e certo ci mancava solo il nostro amico winma è mai possibile che ovunque si trovi quel coso, ci sono sempre BSOD in giro? :D
          • gerry scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            - Scritto da: pabloski
            e certo ci mancava solo il nostro amico winIl mio bancario mi ha detto che prima avevano sopra di ogni, mentre adesso sono quasi tutti NT/2K/XP.
          • krane scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            - Scritto da: BlueMond

            Hai mai avuto occasione di guardare un bancomat

            aperto ?
            Io no. Com'è?Quando lavoravo nel centro di calcolo di una grossa banca ti passavano davanti documenti simili a questo : http://www.ippari.unict.it/wikippari/wiki/TempestSpero non siano peggiorati troppo da allora...
          • pabloski scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            io spero siano schermati, ma con questi cinesi in giro non ci metterei la mano sul fuocodel resto la olivetti faceva pure le tastiere per PC schermate, oggi le fanno con gli avanzi di cibo per cani :D
          • BSOD scrive:
            Re: possibile soluzione al problema
            - Scritto da: pabloski
            io spero siano schermati, ma con questi cinesi in
            giro non ci metterei la mano sul
            fuoco

            del resto la olivetti faceva pure le tastiere per
            PC schermate, oggi le fanno con gli avanzi di
            cibo per cani
            :DE ai cani cosa danno, la plastica delle tastiere che si risparmia? I lavoratori IT in eccesso che costano ancora meno come bene? Sempre meglio che lasciarli per strada a marcire come in certe citta', dopotutto sono un rifiuto inquinante, con tutte quelle onde che hanno assorbito a forza di campi elettromagnetici.
  • krane scrive:
    Re: vecchio problema - chissà il futuro
    - Scritto da: Conte Mascetti
    - Scritto da: krane

    - Scritto da: Anonimo



    Ma non vi e' mai capitato di aprire una


    tastiera che avesse standard militari ???


    Naturale...come si fa a non aver mai aperto


    una tastiera con standard militari ?


    Pivelli...:D

    Infatti : basta abitare davanti ad una caserma e

    tenere d'occhio la spazzatura suvvia...
    Immagino che non stai parlando di una caserma
    italiana.
    Almeno fino al '91 avevamo in dotazione le
    granate SRCM
    http://www.inert-ord.net/italrd/srcm.html
    (sostanzialmente lo stesso modello usato durante
    la II gm) e il Garand
    http://it.wikipedia.org/wiki/Garand (la versione
    camerata per il 7.62
    NATO)Quelle non so dirti perche' non ne ho mai trovate(rotfl) nei bidoni davanti alla caserma
    Pace e bene
  • pabloski scrive:
    Re: possibile soluzione al problema
    inutile, visto che gli impulsi elettromagnetici dei monitor sono stati i primi nella storia ad essere intercettatiinvece dello spione per tastiera, usano quello per monitor e ti fregano lo stessoil problema è che qualsiasi apparato elettrico produce campi elettromagnetici, la sicurezza stava nel fatto che i sistemi riceventi di una volta non erano precisi e sensibili come quelli attualicon l'entrata in scena dei sensori MEMS tutto è andato al diavolo e ci ritroviamo con dispositivi capaci di intercettare un sibilo a km di distanza
    • Malcolm scrive:
      Re: possibile soluzione al problema
      - Scritto da: pabloski
      inutile, visto che gli impulsi elettromagnetici
      dei monitor sono stati i primi nella storia ad
      essere
      intercettati

      invece dello spione per tastiera, usano quello
      per monitor e ti fregano lo
      stesso
      le password su monitor sono coperte di asterischi, quindi anche se intercetti gli asterischi non te ne fai granchè...
      • pabloski scrive:
        Re: possibile soluzione al problema
        ma se hai un file con le password e lo visualizzi, loro le possono vederepoi se è per questo i browser moderni usano una cache per le password e compilano i form d'accesso automaticamente senza bisogno che venga digitato alcunchèalla fin fine queste scoperte sono simpatiche, ma nella pratica difficilmente applicabili, se non in casi specifici e perdendoci un bel pò di tempo
  • Mino scrive:
    Per l'autore
    Cazzo significa "antenne più potenti"?E' dello stesso tenore del termine "diavolerie" che devi usare per qualsiasi argomento tu non conosca?Santa ignoranza.....
    • uno che sa poco scrive:
      Re: Per l'autore
      Per quanto ne so io tu potresti aver studiato lettere.Per quanto ne so io tu potresti aver studiato filosofia.Per quanto ne so io, una antenna più sensibile e' pure piu' potente: non sara' un termine tecnico ma la gente si capisce uguale.E poi per un lavoro grande ci vuole un dipolo grande. :D;)
      • Il Vigile scrive:
        Re: Per l'autore
        Ma cosa fa con quell'affare intralcia il traffico!- Scritto da: uno che sa poco
        E poi per un lavoro grande ci vuole un dipolo
        grande.
        :D

        ;)Non ci vuole un dipolo grande, ma un grande dipolo: Cinghiale!
    • SyS64738 scrive:
      Re: Per l'autore
      Significa che l'antenna usata esprime un guadagno in DBI superiore al un normale filo elettrico usato nel primo video.Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di antenne ad alta direzionalita'.Non vedo come tu possa criticare l'autore che si e' limitato ad usare una espressione gergale (ma universalmente riconosciuta) al posto di terminologia tecnica che sarebbe risultata incomprensibile alle orecchie dei piu'.Mino, rilassati e prova tu invece a scrivere un articolo.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Per l'autore

        Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta
        di antenne ad alta
        direzionalita'.Ma dai, nel video si vede clamorosamente che viene usata un'antenna filare. mino ha ragione, punto informatico dovrebbe essere un quotidiano tecnico, se si inizia a deficiare sul linguaggio si arriva facilmente a parlare di potenza delle cpu.
      • Mino scrive:
        Re: Per l'autore
        - Scritto da: SyS64738
        Significa che l'antenna usata esprime un guadagno
        in DBI superiore al un normale filo elettrico
        usato nel primo
        video.Quello è il guadagno. Non la potenza.Io sono rilassatissimo: è che davvero capisco sempre meno perché si debba utilizzare un termine per un altro. Manco fosse un articlo di Repubblica.itBah
        • SyS64738 scrive:
          Re: Per l'autore
          La potenza di per se' NON e' un fattore attribuibile ad un antenna. Esiste solo il guadagno effettivo del sistema antenna-amplificatore-cavi-connettori (EIRP) sia in ricezione che in trasmissione che e' dato dalla guadagno intrinseco dell' antenna moltiplicato per la potenza in uscita del finale di amplificazione, diviso le perdite introdotte dai componenti passivi (cavi etc). Il risultato si esprime in DBI.Non esistono antenne potenti o meno, esistono sistemi di trasmissione piu' o meno efficienti, dei quali l'antenna e' solo un elemento
    • Gusbertone scrive:
      Re: Per l'autore
      è lo stile di Annunziata, da quando non scrive più per Gente sta imparando comunque un sacco di cose
  • iLuke scrive:
    Curiosità
    Assodato ke il problema sembra esistere, mi sorge un dubbio / curiosità. Il tipo digita le lettere molto lentamente, lo fa per far vedere cosa digita, o perchè andando a velocità "normali" i segnali dei tasti si sovrappongono? E inoltre, cosa succede se si usasse un pc o un notebook collegato all'alimentatore?
    • Nicola Lunghi scrive:
      Re: Curiosità
      Credo che per ora con i quintali di radiazioni em che buttano pc, alimentatori, monitor, etc etc siamo abbastanza tranquilli...è per quello che alimenta la tastiera a batteria e non usa monitor /altri apparecchi nelle vicinanze.certo la tecnologia potrebbe migliorare...cmq se il vostro collega dell'ufficio accanto vi monta un'antenna grande come quella del filmato e vi dice che è per vedere meglio la tv controllate che non sia svizzero!!!!!
  • Checked scrive:
    Notizia confermata, da paura
    Sti due sono al politecnico di Losanna che pubblica la notizia, non credo sia un fake.Si vedra' in futuro, quando e come saranno pubblicate le notizie. Penso ci faranno un bell'articolo su qualche rivista scientifica. Non e' roba da ragazzotti, un oscilloscopio non costa 2 euro ma di tanti si'.Ciao ciao security, correre ai ripari con tastiere mega schermate? E' sempre piu' difficile tenere fuori i cattivi.Adesso un bel domandone, ma le tastiere dei bancomat come saranno fatte?
    • byz scrive:
      Re: Notizia confermata, da paura
      me lo sono posto pure io questo problema... ma senza andare a scomodare i bancomat... se piazzo l'antenna nel cesso di un centro commmerciale adiacente un negozio di gioielli / roba di lusso... riesco a intercettare il pinpad del POS? :)e il lettore a bande magnetiche? Il chip? :)
    • krane scrive:
      Re: Notizia confermata, da paura
      - Scritto da: Checked
      Sti due sono al politecnico di Losanna che
      pubblica la notizia, non credo sia un fake.
      Si vedra' in futuro, quando e come saranno
      pubblicate le notizie. Penso ci faranno un
      bell'articolo su qualche rivista scientifica. Non
      e' roba da ragazzotti, un oscilloscopio non costa
      2 euro ma di tanti
      si'.
      Ciao ciao security, correre ai ripari con
      tastiere mega schermate? E' sempre piu' difficile
      tenere fuori i cattivi.Se ti capita di passare fuori da centri di ricerca militari, tipo Alenia, Boeing e simili puoi facilmente vedere dove sono i capannoni con le ricerche critiche: di solito sono circondate da un ampio spiazzo di almeno una ventina di metri in cui non e' consentito lasciare atuomobili.
      Adesso un bel domandone, ma le tastiere dei
      bancomat come saranno fatte?Di metallo non le vedi ?
  • Joshi scrive:
    Utile.
    Speriamo che la paura delle intercettazioni si insinui nei manager delle softwarehouse, così finisce questa esorbitante cazzata degli open space.
  • 200 OK scrive:
    Clic clak
    Mica c'era anche la possibilità tramite registratore di sapere quale tasto si preme? (distanza, etc...)Un po' OT forse (rotfl)
  • Vero vero scrive:
    la radiolina
    Accendete una radiolina e avvicinatela alla tastiera o al suo cavetto mentre schiaccate un tasto. Provate in AM o in FM fin quando sentirete un segnale chiaramente non proveniente da una normale trasmittente. E' la vostra tastiera che parla! Buon ascolto!
  • marto tortio scrive:
    a parte il fake o non fake ma
    ma io ho una tastiera logitech ex110 quindi wireless che nelle impostazioni permettere di cryptare il segnale che emette prorpio per non far intercettare ciò che scrivo...come la mettiamo?? possibile che le altre tastiere wireless ne siano sprovviste??
    • pipo scrive:
      Re: a parte il fake o non fake ma
      Non è la comunicazione col pc che genera il segnale intercettato ma l'elettronica della tastiera e quella non è criptata o criptabile dimmi dove sei e ti intercetto cripto o no
    • Debugger scrive:
      Re: a parte il fake o non fake ma
      - Scritto da: marto tortio
      ma io ho una tastiera logitech ex110 quindi
      wireless che nelle impostazioni permettere di
      cryptare il segnale che emette prorpio per non
      far intercettare ciò che scrivo...come la
      mettiamo?? possibile che le altre tastiere
      wireless ne siano
      sprovviste??Definire la cifratura, prego:
    • jumpjack scrive:
      Re: a parte il fake o non fake ma
      - Scritto da: marto tortio
      ma io ho una tastiera logitech ex110 quindi
      wireless che nelle impostazioni permettere di
      cryptare il segnale che emette prorpio per non
      far intercettare ciò che scrivo...come la
      mettiamo?? possibile che le altre tastiere
      wireless ne siano
      sprovviste??paradossalmente, non sono le tastiere wireless quelle a rischio, sono quelle a filo! in quanto "intrinsicamente sicure", non trasmettono dati criptato sul filo! Quindi basta intercettare i campi magnetici prodotti dalle correnti che scorrono nel filo, per "leggere" la tastiera!bestiale!ma tanto la mia banca ha gia' trovato da tempo una contromisura, prima ancora che scoprissero questo sistema: quando digito la password, non mi viene chiesta TUTTA, ma solo ALCUNI caratteri, in posizioni casuali che cambiano ad ogni accesso.Cioe', se la password e' CONTROMISURA, sullo schermo mi appare C TR M RA, quindi io digita ONOISU, non la mia password, e qualunque malintenzionato "in ascolto" si attacca al ciufolo! ;-)== pubblicità :) ==la ditta che fornisce accesso alla mia banca si chiama Relaxbanking.it== fine pubblicità ==
      • Wolf01 scrive:
        Re: a parte il fake o non fake ma
        Certo, quando devi scrivere la tua password per accedere alla posta elettronica lui ti scrive "v_ff_nc_l_" tu devi solo inserire 4 lettere, in questo modo non sei tu che sai la tua password, è il sistema che ti dice parte della password e così la sputtana ai quattro ventiLa mia banca è differente... dopo aver fatto il login con il nome mi dice: "inserisci i caratteri 1, 5 e 8 della tua password"poi mi chiede: "inserisci i caratteri 3, 7, 9 della contro-password", il tutto tramite mouse su un tastierino in javascript e connessione shtmlE a quel punto, forse, mi lascia entrare
        • krane scrive:
          Re: a parte il fake o non fake ma
          - Scritto da: Wolf01
          Certo, quando devi scrivere la tua password per
          accedere alla posta elettronica lui ti scrive
          "v_ff_nc_l_" tu devi solo inserire 4 lettere, in
          questo modo non sei tu che sai la tua password, è
          il sistema che ti dice parte della password e
          così la sputtana ai quattro
          venti

          La mia banca è differente... dopo aver fatto il
          login con il nome mi dice: "inserisci i caratteri
          1, 5 e 8 della tua
          password"
          poi mi chiede: "inserisci i caratteri 3, 7, 9
          della contro-password", il tutto tramite mouse su
          un tastierino in javascript e connessione
          shtml
          E a quel punto, forse, mi lascia entrareE poi butti via il bigliettino dove ti sei scritto la password per contare le lettere proprio davanti al bancomat (rotfl)
        • jumpjack scrive:
          Re: a parte il fake o non fake ma
          - Scritto da: Wolf01
          Certo, quando devi scrivere la tua password per
          accedere alla posta elettronica lui ti scrive
          "v_ff_nc_l_" tu devi solo inserire 4 lettere, in
          questo modo non sei tu che sai la tua password, è
          il sistema che ti dice parte della password e
          così la sputtana ai quattro
          venti

          La mia banca è differente... dopo aver fatto il
          login con il nome mi dice: "inserisci i caratteri
          1, 5 e 8 della tua
          password"
          poi mi chiede: "inserisci i caratteri 3, 7, 9
          della contro-password", il tutto tramite mouse su
          un tastierino in javascript e connessione
          shtml
          E a quel punto, forse, mi lascia entraremi piace. :)ma cmq anche col "mio" metodo la pwd non viene ne' inviata ne' trasmessa, vengono trasmessi solo caratteri casuali.
  • hey scrive:
    fake o no?
    vedendo i filmati sembra che il loro software registri i campi magnetici captati dall'antenna, dopodichè li analizza e li decodifica.Però in entrambi i filmati il software si chiude una volta che hanno finito di digitare le parole. Come se il software sapesse già quanti caratteri decodificare, o peggio ancora... un bel fake.Comunque l'oscilloscopio Tektronix che si vede non mi sembra molto economico.. costa alcune migliaia di euro.
    • Io Io scrive:
      Re: fake o no?

      Comunque l'oscilloscopio Tektronix che si vede
      non mi sembra molto economico.. costa alcune
      migliaia di
      euro.come qualsiasi oscilloscopio
  • Tempest scrive:
    PC Tempest
    E cosa c'è di strano in questa notizia: avete mai visto un PC che risposnde alle specifiche Tempest? Quelle sono bestioline che si intercettano con MOLTA difficoltà!
    • Anonymous scrive:
      Re: PC Tempest
      - Scritto da: Tempest
      E cosa c'è di strano in questa notizia: avete mai
      visto un PC che risposnde alle specifiche
      Tempest?[img]http://www.hotflick.net/flicks/2003_80_s_Top_Ten_Hits/003ETH_EU_Joey_Tempes_003.jpg[/img]
  • anonimo scrive:
    vecchio problema - chissà il futuro
    Problema vecchio, le intercettazioni delle digitazioni erano possibile anche sulle macchie da scrivere elettriche.O si costruiscono stanze con gabbia di faraday dove si è immuni da intercettazioni oppure ci vogliono tastiere ottiche.Usb3 potrà aiutare contenendo una fibra ottica però c'è da preservare dalle intercettazioni i segnali elettrici emessi quando si premono i tasti, ci vorranno tastiere che dialogano criptando i segnali con l'unità centrale o che scambiano periodocamente i segnali usati dai singoli tasti oppure i tasti faranno scorrere soltanto una quantità di aria diversa interpretata da un apposito circuito.Chissà quanto costeranno queste tastiere, e chissà se un giorno chi vuole intercettare lo farà con strumenti portatili grandi come i telefonini.
    • Sgabbio scrive:
      Re: vecchio problema - chissà il futuro
      si faranno degli schermi con la tastiera qwerty multi touch ? :D
    • krane scrive:
      Re: vecchio problema - chissà il futuro
      - Scritto da: anonimo
      Problema vecchio, le intercettazioni delle
      digitazioni erano possibile anche sulle macchie
      da scrivere elettriche.

      O si costruiscono stanze con gabbia di faraday
      dove si è immuni da intercettazioni oppure ci
      vogliono tastiere ottiche.La gabbia di faraday la costruisci dentro la tastiera, schermando anche il filo.Ma non vi e' mai capitato di aprire una tastiera che avesse standard militari ???
      • Anonimo scrive:
        Re: vecchio problema - chissà il futuro

        Ma non vi e' mai capitato di aprire una tastiera che avesse standard militari ???Naturale...come si fa a non aver mai aperto una tastiera con standard militari?Pivelli...:D
        • krane scrive:
          Re: vecchio problema - chissà il futuro
          - Scritto da: Anonimo

          Ma non vi e' mai capitato di aprire una
          tastiera che avesse standard militari ???
          Naturale...come si fa a non aver mai aperto una
          tastiera con standard militari?
          Pivelli...:DInfatti : basta abitare davanti ad una caserma e tenere d'occhio la spazzatura suvvia...
          • Conte Mascetti scrive:
            Re: vecchio problema - chissà il futuro
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Anonimo


            Ma non vi e' mai capitato di aprire una

            tastiera che avesse standard militari ???


            Naturale...come si fa a non aver mai aperto una

            tastiera con standard militari?


            Pivelli...:D

            Infatti : basta abitare davanti ad una caserma e
            tenere d'occhio la spazzatura suvvia...Immagino che non stai parlando di una caserma italiana.Almeno fino al '91 avevamo in dotazione le granate SRCM http://www.inert-ord.net/italrd/srcm.html (sostanzialmente lo stesso modello usato durante la II gm) e il Garand http://it.wikipedia.org/wiki/Garand (la versione camerata per il 7.62 NATO)Pace e bene
  • Deekin scrive:
    Best seller
    Ecco a voi il nuovo best seller del millennio: "Luca Annunziata: il coboldo, la tastiera, e il fesso che ci crede"
    • Deekin scrive:
      Re: Best seller
      - Scritto da: Deekin
      Ecco a voi il nuovo best seller del millennio:
      "Luca Annunziata: il coboldo, la tastiera, e il
      fesso che ci
      crede"Deekin è molto sorpreso che non è ancora cancellato da Annunziata (cavalli che nitriscono in lontananza)
      • anonimo scrive:
        Re: Best seller
        - Scritto da: Deekin
        - Scritto da: Deekin

        Ecco a voi il nuovo best seller del millennio:

        "Luca Annunziata: il coboldo, la tastiera, e il

        fesso che ci

        crede"

        Deekin è molto sorpreso che non è ancora
        cancellato da Annunziata (cavalli che nitriscono
        in
        lontananza)Scusate prima che questo thread venga lucchettato voglio provare anche io:Annunziataaaah!!! (cavalli che nitriscono in lontananza)
  • Crono scrive:
    cosa fare per difendersi?
    cavoli è veramente molto ma molto pericoloso ...come difendersi?
    • The Bishop scrive:
      Re: cosa fare per difendersi?
      - Scritto da: Crono
      cavoli è veramente molto ma molto pericoloso
      ...come
      difendersi?Ignorando le vaccate di Annunziata ???
    • Dti Revenge scrive:
      Re: cosa fare per difendersi?
      - Scritto da: Crono
      cavoli è veramente molto ma molto pericoloso
      ...come
      difendersi?Una keyboard fatta interamente di carta stagnola :D
      • The Bishop scrive:
        Re: cosa fare per difendersi?
        - Scritto da: Dti Revenge
        - Scritto da: Crono

        cavoli è veramente molto ma molto pericoloso

        ...come

        difendersi?

        Una keyboard fatta interamente di carta stagnola
        :DE ovviamente, non dimenticarti di metterti una pentola d'acciaio in testa...
        • gnurant scrive:
          Re: cosa fare per difendersi?
          Ma non era lo scolapasta? :-)
          • Wolf01 scrive:
            Re: cosa fare per difendersi?
            No, no, sciocchi! Lo scolapasta è un elmetto, non serve a niente, dovete usare IL CONO DI ALLUMINIO!
        • MisterEmme scrive:
          Re: cosa fare per difendersi?

          E ovviamente, non dimenticarti di metterti una
          pentola d'acciaio in
          testa...Attenzione, non tutti gli acciai vanno bene !!!!!!!!!!
    • qwerty scrive:
      Re: cosa fare per difendersi?
      - Scritto da: Crono
      cavoli è veramente molto ma molto pericoloso
      ...come
      difendersi?per ora, mi verrebbe da dire: basta non staccare l'alimentatore dal portatile... :D ;)
      • Alex scrive:
        Re: cosa fare per difendersi?
        Usa la tastiera su schermo, al massimo rileva che hai cliccato! :-D
      • jumpjack scrive:
        Re: cosa fare per difendersi?
        - Scritto da: qwerty
        - Scritto da: Crono

        cavoli è veramente molto ma molto pericoloso

        ...come

        difendersi?

        per ora, mi verrebbe da dire: basta non staccare
        l'alimentatore dal portatile... :D
        ;)STAI ATTENTO! tu ti chiami QWERTY!!! Sei intercettato per definizione!!! :DCmq, qualcuno una volta ha detto:"l'unico computer sicuro è un computer spento"che poi in seguito si è evoluta in"l'unico computer sicuro è un computer spento e staccato dalla rete"
    • Ajeje Brazorf scrive:
      Re: cosa fare per difendersi?
      Puoi sempre viver in una gabbia di Faraday :)
      • infame scrive:
        Re: cosa fare per difendersi?
        - Scritto da: Ajeje Brazorf
        Puoi sempre viver in una gabbia di Faraday :)opure ne fai costruire una tutto intorno al palazzo, sempre che i condomini siano d'accordo...
        • pabloski scrive:
          Re: cosa fare per difendersi?
          tu digli che c'è un acchero che va in giro a rubare le password con un'antenna e vedrai che ti chiederannon in ginocchio di schermare il palazzo :D
        • Funz scrive:
          Re: cosa fare per difendersi?
          - Scritto da: infame
          - Scritto da: Ajeje Brazorf

          Puoi sempre viver in una gabbia di Faraday :)

          opure ne fai costruire una tutto intorno al
          palazzo, sempre che i condomini siano
          d'accordo...Specie dopo che gli dici che il cellulare non prende più :pEd è meglio che glielo dici prima!
      • Tricarico scrive:
        Re: cosa fare per difendersi?
        Mi devi aver intercettato la tastiera che stavo scrivendo la stessa cosa :D
      • Olmo scrive:
        Re: cosa fare per difendersi?

        Puoi sempre viver in una gabbia di Faraday :)ROTLF!
      • byz scrive:
        Re: cosa fare per difendersi?
        si si come il tizio su Nemico Pubblico :)Per me la soluzione c'e' ed e' unica, smettiamo di scrivere cazzate su sti forum :)vediamo che altri sistemi si potrebbero intercettare?parliamo di roba seria... se uno parcheggia un furgoncino a pochi metri da un bancomat e ci mette questa apparecchiatura in lettura quanti dati pensi possa registrare da rielaborare la notte?se poi ci aggiungi dei vetri oscurati con una bella telecamera puntata sul tastierino...L'intercettazione basata su onde radio e' sempre esistita.Altra soluzione non potrebbe essere un generatore di disturbi?Una soluzione software non potrebbe essere mettere un bel chip di criptazione nella tastiera e decodifica nel pc con 2 chiavette usb schermate con la chiave dentro? :)Quanto vale la password della posta di Berlusconi?
    • 0verture scrive:
      Re: cosa fare per difendersi?
      Ti vesti con la stagnola !
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: cosa fare per difendersi?
      contenuto non disponibile
    • ... scrive:
      Re: cosa fare per difendersi?
      apri un documento contenente tutti i caratteri della tastiera e da questo selezioni con il mouse il carattere che ti serve e con l'altra mano fai ctrl+c ctrl+v
    • cane scrive:
      Re: cosa fare per difendersi?
      oppure un bel jammer che disturba tutte le trasmissioni sparando onde eltettromagnetiche a caso... oppure un bel ufficio con 20 terminalisti che battono a tastiera voglio vedere che esce fuori da quel programma... con molte tastiere, battute di tasti veloci disturbi dati da cellulari, schermi, trasformatori e quant'altro...
  • Simon the Sorcerer scrive:
    Ma Annunziata...
    ... ti rendi conto di ciò che scrivi?Una tastiera cablata non trasmette in wifi le lettere digitati, e un eventuale campo magnetico sarebbe tanto piccolo da essere irrilevante.
    • Dti Revenge scrive:
      Re: Ma Annunziata...
      per me il tuo post dura 10 min, dopodichè verra cancellato.Fai uno screenshot va' :D
      • Simon the Sorcerer scrive:
        Re: Ma Annunziata...
        Se così fosse manderei in vacanza il mio essere civile e agirei di conseguenza trolleggiando e urlando, e ripostando il thread in un ciclo do { printf(Ma Annunziata...);} while(1);-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 ottobre 2008 00.27-----------------------------------------------------------
        • G,G scrive:
          Re: Ma Annunziata...
          le virgolette cazzo!!!do { printf("Ma Annunziata...");} while(1);e poi fa + figofor (;;) printf("Ma Annunziata...n");
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Ma Annunziata...
        schrenshott...non scherziamo.
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: Ma Annunziata...
      Ma te lo sai chi è Van Eck ? Lo sai su cosa si basa TEMPEST ?Mai visto TEMPEST FOR ELIZA ?http://it.youtube.com/watch?v=rm6AELkCnJY&feature=relatedEcco cosa si fa al CMLUG !!! ;D
    • Absolute scrive:
      Re: Ma Annunziata...
      Il tuo è il tipico esempio di chi scrive senza cognizione di causa. giusto per dire "ce l'ho più grosso io". Ma si sbaglia, non conoscendo nulla dell'argomento di cui scrive.Una tastiera cablata, che al giorno d'oggi nel 99.999% dei casi non ha schermatura nel cavetto che la collega al PC, è una buona trasmittente radio di potenza sufficiente a consentire la comoda intercettazione delle emissioni anche a 20 metri. Ogni "click" sui tasti è un ben preciso e netto treno d'impulsi facilmente intercettabile. Se poi ti prendi la briga anche di decodificarlo, è fatta! Impresa assai difficile se si cerca di rilevare il segnale di una buona tastiera dei primi anni '80, spesso interamente schermata sia nel cavo che nell'intierezza del circuito.
      • pabloski scrive:
        Re: Ma Annunziata...
        certo che le fanno proprio una schifezza se è possibile con un banale cavo di un metro e un sistema di ricezione tutt'altro che ultrasensibile, ricostruire il segnale trasmessoe che si può fare usando sensori MEMS? si possono ricevere le tastiere di un'intero quartiere con un'antenna montata sul tetto?cioè ormai costruiscono congegni elettronici senza un minimo di criterio e li buttano nella mischia come maiali in una stallama si tanto chissenefrega se i conti correnti di poveri idioti vengono svuotati...suppongo che i dirigenti di Foxconn e altre aziende simili rideranno a crepapelle pensando ai soldi che fanno e alla schifezza che buttano sul mercato
        • Absolute scrive:
          Re: Ma Annunziata...
          Purtroppo al giorno d'oggi è difficile trovare una tastiera "vecchia maniera" adeguatamente schermata. Bisogna poi considerare di schermare il PC quantomeno con una buona messa a terra del telaio e di schermare il cavo che va dalla scheda video al monitor. E di schermare il monitor! Sono operazioni non difficilissime da fare ma dal dubbio risultato estetico. Il monitor bisognerebbe aprirlo e usare con attenzione una vernice conduttiva nei giusti punti della scocca e sempre nei giusti punti da collegare a "terra". I cavi vanno fasciati con materiale tipo rame in fogli sottili o alluminio sempre "messo a terra" e cose del genere. Le vecchie tastiere IBM degli AT 286/386, in metallo, vanno già assai meglio di quelle moderne, a trovarle! Si può anche sostituire il cavo della tastiera con un altro schermato, si trovano in rete cercando "shielded keyboard" e cose del genere e poi schermare il circuito della tastiera. Insomma bisogna ingegnarsi, anche perchè soluzioni "ad hoc" costano uno sproposito, come l'apparecchio che riproduce gli impulsi emessi dalla tastiera ma sfasati di 180° così da ridurre o annullare il campo elettromagnetico variabile emesso e "amenità" del genere!
          • pabloski scrive:
            Re: Ma Annunziata...
            ma guarda io al giorno d'oggi mi accontenterei già di trovare una tastiera con i tasti pieni piuttosto che cavine ho comprata una di recente, è vero che costava 5, ma non vale manco 50 centesimi
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma Annunziata...
            Abbiamo voluto i pc per tutti? Adesso ci dobbiamo accontentare della qualità (estremamente) ridotta dei componenti...Chi ha detto "una volta la roba durava di più"? (primo frigo: 20 anni, secondo: 6, terzo: 4)Era anche fatta meglio e con più cura, non avendo tutte le tecnologie di cui disponiamo oggi.
      • Wolf01 scrive:
        Re: Ma Annunziata...
        E poi la certificazione dice: "questo dispositivo non deve arrecare disturbo dannoso ad altri dispositivi per via elettromagnetica e deve poter ricevere qualsiasi disturbo proveniente dall'esterno anche se ciò comportasse un malfunzionamento del dispositivo".Oh, è attaccato dietro alla tastiera, in inglese ma c'èChe poi con "non arrecare disturbo dannoso" si siano paraculati dal fatto che è lecito generare un segnale elettromagnetico che permetta di intercettare l'uso che se ne fa allora dovrebbero iniziare a prendere in considerazione il fatto di schermare un po' meglio il dispositivo.In ogni caso anche se si codifica il segnale per proteggerlo lungo il filo, è sempre possibile intercettare l'impulso elettrico dal tasto al chip!Il punto debole tra reale e digitale sta appunto nella conversione tra i due mondi, la parte reale non è codificabile, o dovremmo iniziare ad attaccarci tutti spinotti dietro alla testa?
        • jumpjack scrive:
          Re: Ma Annunziata...
          - Scritto da: Wolf01
          E poi la certificazione dice: "questo dispositivo
          non deve arrecare disturbo dannoso ad altri
          dispositivi per via elettromagnetica e deve poter
          ricevere qualsiasi disturbo proveniente
          dall'esterno anche se ciò comportasse un
          malfunzionamento del
          dispositivo".E' molto peggio ci cosi': deve poter accettare qualunque interferenza, anche che possa causare comportamenti indesiderati! :oCioe', se a un certo punto un segnale radio che arriva alla vostra tastiera gli fa tirare fuori le zampette e quella piglia e se ne va... è tutto perfettamente normale e legale. :D
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma Annunziata...
            E io cosa ho scritto?
          • jumpjack scrive:
            Re: Ma Annunziata...
            - Scritto da: Wolf01
            E io cosa ho scritto?hai scritto "MALfunzionamento".invece le targhette FCC parlano di ALTRO funzionamento.(inquietante...)
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma Annunziata...
            Sarò io stupido ma quando un prodotto si comporta in un ALTRO modo rispetto a come dovrebbe funzionare per me funziona MALE, se per te una tastiera che mette le zampette e corre per il desktop ALTROfunziona, per me MALfunziona
          • jumpjack scrive:
            Re: Ma Annunziata...
            - Scritto da: Wolf01
            Sarò io stupido ma quando un prodotto si comporta
            in un ALTRO modo rispetto a come dovrebbe
            funzionare per me funziona MALE, se per te una
            tastiera che mette le zampette e corre per il
            desktop ALTROfunziona, per me
            MALfunzionaquestione di punti di vista. MALfunziona se non fa quello che TU hai previsto... @^
          • Wolf01 scrive:
            Re: Ma Annunziata...
            Va bene hai ragione
      • il texano scrive:
        Re: Ma Annunziata...

        Una tastiera cablata, che al giorno d'oggi nel
        99.999% dei casi non ha schermatura nel cavetto
        che la collega al PC, è una buona trasmittente
        radio di potenza sufficiente a consentire la
        comoda intercettazione delle emissioni anche a 20
        metri. Ogni "click" sui tasti è un ben preciso e
        netto treno d'impulsi facilmente intercettabile.
        Se poi ti prendi la briga anche di decodificarlo,
        è fatta! Impresa assai difficile se si cerca di
        rilevare il segnale di una buona tastiera dei
        primi anni '80, spesso interamente schermata sia
        nel cavo che nell'intierezza del
        circuito.Ottimo, vorrà dire che invece del router o access point wifi userò la tastiera per collegarmi all'adsl del vicino di casa.P.S.: il segnale della keybrouter passa anche le gabbie di Faraday?
    • Tricarico scrive:
      Re: Ma Annunziata...
      Ummm non mi pare che tu sappia di cosa stai parlando o forse non hai cognizione di come è fatta una tastiera da supermercato.
    • Guybrush scrive:
      Re: Ma Annunziata...
      - Scritto da: Simon the Sorcerer
      ... ti rendi conto di ciò che scrivi?

      Una tastiera cablata non trasmette in wifi le
      lettere digitati, e un eventuale campo magnetico
      sarebbe tanto piccolo da essere
      irrilevante.Il cavo VGA e' pure intercettabile, con gli strumenti giusti puoi catturare e ricostruire tutto quello che appare su uno schermo VGA anche a qualche decina di metri di distanza, seppure con un po' di neve.Quindi quella tecnica e sfruttabile anche da una tastiera wired, se il cavo di collegamento non e' schermato.Sempre se non dico troppe cazzate, in teoria e' possibile intercettare anche il debole campo elettromagnetico generato dalla chiusura dei contatti sulla tastiera... anche se non ho idea di come fare per distinguere una A da una K.Schermare la tastiera... basta una tastiera con lo chassis di metallo opportunatamente collegata a terra.Costosa, ma fattibile.-- GT
      • ... scrive:
        Re: Ma Annunziata...
        Domanda da ignorante: ma le tastiere dei cellulari producono interferenze dello stesso genere?
        • jumpjack scrive:
          Re: Ma Annunziata...
          - Scritto da: ...
          Domanda da ignorante: ma le tastiere dei
          cellulari producono interferenze dello stesso
          genere?penso che questo sistema intercetti solo la corrente che scorre nei fili, non la pressione dei tasti di per se'. quindi i cellulari non contano.... ma per quelli ci sono tanti altri modi per intercettarli!! :D
        • Guybrush scrive:
          Re: Ma Annunziata...
          - Scritto da: ...
          Domanda da ignorante: ma le tastiere dei
          cellulari producono interferenze dello stesso
          genere?Be'... si.e visto che l'antenna del cellulare e' interna manco lo puoi schermare.Pero' come sopra: come distingui la pressione dell'1 da #?Fai prima a intercettare il segnale trasmesso e a decodificarlo.GT
  • 0verture scrive:
    L'unica tastiera che si salva
    E' quella che si proietta sulla scrivania
    • Nome e cognome scrive:
      Re: L'unica tastiera che si salva
      - Scritto da: 0verture
      E' quella che si proietta sulla scrivaniafix'd 8)
      • teddybear scrive:
        Re: L'unica tastiera che si salva
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: 0verture

        E' quella che si proietta sulla scrivania

        fix'd 8)Se il sistema che si utilizza è quello che presumo, non è il fatto di essere una tastiera o meno, ma il fatto di generare degli impulsi elettrici. Piccoli, piccolissimi, ma esistono. E come tutti abbiamo studiato alle superiori, ogni corrente che passa per un conduttore, genera un campo magnetico. Se la corrente è variabile, il campo magnetico è variabile. E come tale, le sue variazioni possono essere misurate.Quindi può anche essere intercettato un mouse, o più assurdamente un processore (anche se temo che per sua stessa costruzione, le correnti che passano sono assolutamente troppo piccole per essere misurate, per ora).Una stampante, un video, una tastiera, un masterizzatore USB, un disco fisso esterno... una chiavetta USB...... un lettore di impronte digitali o di retina.
    • Fulmy(nato) scrive:
      Re: L'unica tastiera che si salva
      - Scritto da: 0verture
      E' quella che si proietta sulla scrivanianeppure quella, perché poi arrivano quelli di CSI, rilevano le impronte sulla scrivania e da quelle scoprono il testo digitato... :D
    • pabloski scrive:
      Re: L'unica tastiera che si salva
      totalmente inutilela posizione e i gesti delle dita vengono lette da un sensore ottico, il quale converte la luce in segnali elettronici e li invia ad un'unità di elaborazioneintercettando il campo elettromagnetico del sistema di ricezione si può ricostruire tutta l'immagine di te che premi sulla tastieraancora più facile che spiare una tastiera normale
      • il vibratore scrive:
        Re: L'unica tastiera che si salva
        minchia, ma oggigiorno tutti i congegni elettrici possono essere spiati....ma secondo voi, con un antenna da 2 metri, posso avere sul mio oscilloscopio gli impulsi del vibratore che usa la mia vicina di casa?
        • pabloski scrive:
          Re: L'unica tastiera che si salva
          sicuro :Dma poi che te ne fai? fai il voyeur del vibratore? tanto comunque la tua vicina non te la dà
        • Tore Vibra scrive:
          Re: L'unica tastiera che si salva
          - Scritto da: il vibratore
          minchia, ma oggigiorno tutti i congegni elettrici
          possono essere
          spiati....

          ma secondo voi, con un antenna da 2 metri, posso
          avere sul mio oscilloscopio gli impulsi del
          vibratore che usa la mia vicina di
          casa?Forse sì...Ma poi che ci fai?
      • dissidente scrive:
        Re: L'unica tastiera che si salva
        tastiera su schermo
        • Enrico204 scrive:
          Re: L'unica tastiera che si salva
          tastiera su
          schermoIntercetti e tracci il mouse.Enrico
        • pabloski scrive:
          Re: L'unica tastiera che si salva
          così gli semplifichi la vitain questo modo possono rilevare il campo EM proveniente dal monitor, che è più forte, meno soggetto a rumore di fondo e molto più ricco d'informazioni
    • Ivan! scrive:
      Re: L'unica tastiera che si salva
      Quella dell'iPhone è sicura?? :D :p
Chiudi i commenti