USA, quanto vale il copyright?

L'industria del diritto d'autore avrebbe garantito 930 miliardi di dollari all'economia statunitense. Offrendo lavoro a 5 milioni di persone. Chieste tutele efficaci contro la pirateria online

Roma – Numeri imponenti , recentemente presentati dai vertici della International Intellectual Property Alliance (IIPA) all’attenzione dei funzionari di Washington D.C. L’ultima versione dello studio sull’ effettivo contributo del copyright all’economia statunitense .

Il valore generato dalle varie industrie – cinema, musica, software – legate ai contenuti tutelati dal diritto d’autore è rappresentato da una cifra impressionante: 930 miliardi di dollari garantiti all’economia a stelle e strisce , praticamente quasi il 6,5 per cento del Gross Domestic Product (GDP) – il corrispettivo del PIL – del paese.

Secondo i risultati dello studio di IIPA, le industrie del copyright avrebbero offerto lavoro a 5,1 milioni di persone , praticamente il 5 per cento della forza lavoro globale del paese. Già la Motion Picture Association of America (MPAA) aveva sottolineato come i prodotti culturali e d’intrattenimento fossero forieri di esportazioni per 134 miliardi .

I vertici di IIPA hanno dunque chiesto al governo statunitense di tutelare al meglio un settore “vibrante” come quello del mercato legato al copyright. Misure legislative come il PROTECT IP Act e il nuovo SOPA dovrebbero pertanto sconfiggere una volta e per sempre il grande nemico pirateria, che ogni giorno attenterebbe alla salute di industrie che danno agli States più di altre aree dell’economia nazionale.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Da quelli che....
    ...ti infilano il rootkit nel PC, si fanno rubare i tuoi dati personali e il tuo numero di carta di credito...sicuramente gli permetterò di monitorare i miei parametri fisologici :p
Chiudi i commenti