USA, sparatoria al Genius Bar

Un uomo mascherato terrorizza un Apple Store in Virginia. Spara ad un'impiegata e fugge

L’Apple Store di Arlington, cittadina poco distante da Washington, è stato teatro di un tentativo di rapina nel quale un’impiegata del negozio sarebbe stata raggiunta da un proiettile esploso dal rapinatore. L’Apple Store in questione si trova nel mezzo di un distretto commerciale generalmente molto affollato.

Al momento della rapina nello Store vi erano almeno 40 persone tra clienti e staff. Secondo le informazioni fornite dalla polizia locale il fatto si sarebbe verificato intorno alle 10:15 ora locale. Il sospettato, un uomo di colore che indossava una barba finta, ha fatto perdere le sue tracce: le forze dell’ordine stanno visionando le registrazioni effettuate dalle telecamere di sorveglianza per ottenere ulteriori informazioni.

La donna ferita dal rapinatore è stata portata in ospedale e non sarebbe in pericolo di vita : le autorità si sono limitate a far sapere che se ne sta occupando il servizio sanitario locale. Non è chiaro invece se il malvivente sia riuscito a sottrarre qualcosa dagli scaffali del negozio.

L’azienda di Cupertino si è espressa sull’accaduto attraverso un suo portavoce: “Siamo scioccati da questo insensato gesto di violenza – ha dichiarato Steve Dowling – i nostri pensieri vanno alla nostra collega e alla sua famiglia. Stiamo lavorando fianco a fianco con la polizia per rintracciare il rapinatore”. (G.P.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • kache scrive:
    Avere fiducia in Google?
    Francamente mi sto chiedendo se, forse, per una volta non sarebbe giusto avere fiducia in google...Ovviamente preferirei di gran lunga una cosa gestita da un organismo sovranazionale non legato al mercato, in modo che la conoscenza non sia commerciabile, ma google, nonostante il suo poco rispetto per la privacy, finora ha creato tantissimi servizi gratuiti per gli utenti( vedi gmail, google reader, google docs, ecc... ), quindi forse non sarebbe una cattiva idea lasciare a lei la trasposizione dei libri dal formato cartaceo al digitale.Se non altro perché nel caso questa si comporti male ci sono sempre le versioni cartacee pronte ad essere scannerizzate di nuovo da un'altra azienda...
    • albertobs88 scrive:
      Re: Avere fiducia in Google?
      Purtroppo c'è sempre chi spara a zero, chi si offende se viene dichiarato che la sua posta viene letta da un crawler automatico che ti presenta dei messaggi pubblicitari (che puoi disattivare).Almeno te lo dicono...Io do fiducia a google. Da sempre sono uno dei primi che testa le nuove "web-application" che google lancia in beta.E fino ad ora mi ha soddisfatto pienamente.
Chiudi i commenti