USA, una nazione che sarà wireless

L'idea di una grande rete senza fili nazionale capace di arrivare più o meno ovunque e in banda larga cattura l'interesse dei big del settore. Ma la strada è lunga


Roma – La visione è più o meno quella di un paese grande come un continente, gli Stati Uniti, collegato a banda larga via wireless. Una visione molto ambiziosa che dopo mesi di riflessione sembra ora pronta ad interessare i grandi dell’ICT. La tecnologia al centro di quello che è stato definito Progetto Rainbow (Radio Access Independent Broadband on Wireless) è il wi-fi (802.11).

Stando a quanto riferito dal New York Times, sull’idea di un network nazionale stanno ora arrivando colossi come IBM, AT&T e soprattutto Intel, bramosi di poter giocare un ruolo importante nella realizzazione del progettone. Loro, e le altre imprese che saranno coinvolte, mirano a realizzare un network capace di consentire a chi dispone di device portatili, dai palmari ai laptop, di connettersi alla rete in banda larga pressoché ovunque.

Mentre le grandi ragionano sugli strumenti da realizzare e soprattutto sul modello di business e sulla sua fattibilità, c’è un consorzio non profit, Pass-One, che intende realizzare un “logo” che consenta di individuare rapidamente quegli spazi che disporranno del nuovo servizio. Negozi, bar, ristoranti, persino aeroporti e via dicendo potranno esporre il logo per designare un ambiente “wi-fi friendly”.

Il ruolo di Pass-One in questo progetto è rilevante. Basti pensare che deve convogliare verso l’utilizzo di tecnologie wireless standardizzate una decina di diversi provider di connettività Internet wireless. Il tutto anche a livello internazionale, visto che tra i membri fondatori di Pass-One vi sono imprese europee, come la svedese Tele2 e la Wificom francese.

L’interesse dei “big” per il progetto ha il sapore di una rivelazione, forse di una anticipazione non richiesta dai colossi del settore, tanto che IBM non ha confermato neppure l’esistenza del progetto stesso. Ma in passato proprio da IBM, e in particolare dal vicepresidente dei Wireless Services Dan Papes, è giunta parola sulla necessità di realizzare una rete wi-fi nazionale. In una intervista su infoworld , Papes ha dichiarato che “non c’è un solo carrier che possa fornire questa capacità (di connessione, ndr). Occorrerà mettere insieme un gruppo di imprese per realizzare una LAN wireless virtuale. Un concetto sul quale nutriamo molto interesse ma sul quale non c’è nulla che io ora possa dire”.

Non sono ovviamente tutte rose e fiori. Il Progetto porta con sé non solo enormi investimenti ma anche e soprattutto proprio la necessità di coordinare attori tanto numerosi e tanto diversi in un mercato che oggi è gestito con metodi e tecnologie differenziate, su standard non sempre compatibili e con costi diversi…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Danno aziendale per un "loro" errore
    Anche a noi è succecco la stessa disavventura, ma con delle piccole differenze:a) siamo una azienda che organizza corsi d'informatica che per tre giorni sono rimasti sospesi vista l'indisponibilità di Internetb) la bolletta per la quale ci è stato tagliato il telefono era stata regolarmente pagata.Abbiamo avuto un danno notevole, ma chi ci ripaga?
  • Anonimo scrive:
    Io sto MOLTO ma MOLTO peggio!!!!
    Beati voi .. la mia linea telecom è attiva da gennaio e di 3 bollette manco 1 mi è arrivata!!!Conseguenze? 3 volte il telefono staccato, 3 volte fila alla posta, 3 volte file al 187!Che dicono loro?E' colpa della posta (Romana Recapiti qui a Roma!!!) .. e io ho detto " A me che mi frega, mica sono io che ho ingaggiato loro, cambiate postino" ...Tutt'oggi, dopo 1230 segnalazioni, non mi arriva la bolletta in ufficio, e continuano a stakkarmelo, con tanto di MORA!!!!Che dovrei fare?Passo a Fastweb e stakko telecom, unica soluzione!
  • Anonimo scrive:
    Re: Mai pensato di domiciliare le bollette?
    Gia' e chissa' perche' nel fare questa cosa hannola bella pretesa - senza peraltro preavvertire -che tu debba passare in banca a dare comunicazioneufficiale della cosa. Cosa che invece con Infostrada(e pensa un po' anche TIM!!!!!) non e' necessario fare. Risultato? Quando hoattivato la mia linea telefonica, sono rimastoconvinto che la domiciliazione fosse stata fattae invece mi hanno staccato la linea il giorno in cui mi arrivava la raccomandata che mirichiedeva il pagamento della bolletta pregressaper via postale, perche' a loro la domiciliazionenon risultava! Azienda terzomondista.
  • Anonimo scrive:
    ISDN
    Anche io ne sto passando di belle. Ho fatto la richiesta per togliere la borchia ISDN e tornare analogico, mi è arrivata la cifra da pagare 56?+IVA e chiaramente il lavoro non è stato fatto.Chiamando il 187 si sono stupiti del fatto che il lavoro non sia stato fatto, io sinceramente mica tanto... si sa. E ora sono ancora in ballo :)... anzi :(
  • Anonimo scrive:
    Re: ancora di peggio

    Come mai non conoscono i
    numeri di fax delle loro sedi e ne
    comunicano di sbagliati. Come mai funziona
    tutto così male ? Perchè gli operatori di Call-Center sono generalmente studento o giovani al primo impiego, sfruttati, sottopagati e male addestrati, con nessuna possibilità di carriera... e quindi poco motivati.
  • Anonimo scrive:
    Diciamo la verita'...
    ... e' vero che Telecom dovrebbe avvisare prima di staccare la linea ma non e' scritto da nessuna parte le modalita' con cui lo deve fare. Nelle fatture c'e' sempre scritto se percaso una fattura non e' stata ancora pagata, quindi e' plausibile che nella fattura che il lettore ha pagato regolarmente - successiva a quella non pagata - fosse scritto che non era pervenuto il pagamento della precedente. Sta al cliente verificare, sempre. Credo anche che questo avviso sia sufficiente per avvisare di un imminente distacco della linea.In ogni caso, un cliente che paga sempre in ritardo NON e' un buon cliente: lavoro in banca, e se un cliente cui ho dato un prestito non ha mai i soldi a fine mese per pagare la rata, gli viene intimato di rimborsare il prestito... non e' proprio la stessa cosa, ma e' una questione di correttezza: e' chiaro che se poi il cliente mi chiede un altro prestito, non glielo do'.... All'autore della lettera consiglio VIVAMENTE di domicilare la fattura alla sua banca: non paga nulla (la domiciliazione e' gratuita), non c'e' pericolo di dimenticarsi di pagarla, la fattura arriva SEMPRE prima della scadenza (con la possibilita' di controllarla ed eventualmente bloccarne il pagamento), non si perde tempo ad andare in posta a fare la coda e non si pagano i 77 cent di tassa postale. Cosa volete di piu' dalla vita?(un lucano)ps: e comunque, non ci si puo' lamentare di cose che sono causate da noi stessi... forza, non spariamo sulla telecom solo perche' e' la telecom... e' come pretendere che il panettiere ci faccia credito tutti i giorni dopo due mesi che non gli paghiamo gli arretrati!!
  • Anonimo scrive:
    Telecom & C. = FANNULLONI!
    A me e' successa una cosa analoga. Ho cambiato sede a fine anno ed ovviamente ho chiesto il trasferimento della linea. Fin qui tutto ok! I primi di gennaio chiamo i vari operatori telefonici (wind,omnitel,tele2,telecom,virgilio,etc) per comunicare il cambio di sede. Alcuni di questi mi dicono che e' necessario un fax. No problem.... invio anche i fax (telecom tra questi).A giugno cosa succede??? Alzo la cornetta e sento la bellissima voce che mi dice che per motivi amministrativi hanno staccato la linea telefonica.Con tanto di fax in mano, chiamo il 187 (PASSANO ORE con l'intento di parlare con un operatore ma alla fine ce la faccio). Chiedo motivazioni e mi dicono che e' insoluta una fattura. MA IO NON L'HO MAI RICEVUTA...COSI' COME I SOLLECITI O L'AVVISO!! Chiedo ulteriori informazioni e l'indirizzo risulta ancora quello della vecchia sede. AZZ!! Ma il fax??? Ahhh, si... (mi risponde la signorina) vedo qui , ma ancora non e' stato inserito nel data base!!!! AZZZZZZZZZZZZZ!!!!!!! SIII!!! CHE BELLO!! Mi faccio in quattro per avvisare tutti i vari enti, in modo che non ci siano problemi e cosa succede??? Alla telecom ci sono gli addetti che NON FANNO NIENTE!!! SONO LI A SCALDARE LA SEDIA E PRENDERE I SOLDI PER NON FARE NIENTE!! VERGOGNOSO!! Dopo circa 6 mesi ancora non hanno aggiornato un cavolo di indirizzo!!Non e' finita! Virgilio (ho una adsl).Disto che non arrivavano le fatture, li ho avvisati varie volte del cambio e ho chiesto le copie conformi delle fatture (visto che le originali li inviano al solito indirizzo).Una delle ultime volte sono riuscito a far cambiare l'indirizzo sul data base, infatti un sollecito e' arrivato all'indirizzo giusto. Si, solo il solllecito!!! MA LE COPIE CONFORMI??? Io le sto ancora aspettando!!Ho scritto innumerevoli volte , usando il form sulla loro pagina.....secondo voi mi ha contattato qualcuno???? NOOO!!!!!!!Una mio impressione... chi ci rimette , siamo sempre noi!! :((Gigi
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom & C. = FANNULLONI!
      Io ho avuto la felice :-( idea di pagare la bolletta (1 bimestre 2002 otto giorni prima che scadesse) dal sito 187.it, mi hanno staccato il telefono 2 volte per 3 volte ho inviato fax in tutti gli uffici alla fine ho dovuto pagare gli interessi sul ritardato pagamento della suddetta bolletta. Con tutto rispetto per le persone che vanno a lavorare la terra e che hanno i calli nelle mani,quelli della Telecom dovrebbero tornare alle proprie origini.ciao
  • Anonimo scrive:
    Alla Redazione...
    Credo che la pubblicazione di lettere come questa, dove ci si lamenta che si è dovuto attendere "addirittura" 24 ore per vedersi riattivata una linea staccata per morosità, porti a far pensare che i problemi di Telecom siano davvero banali o inesistenti.Potreste pescare a piene mani in disservizi, storie paradossali, assurdità giuridiche. Ma un moroso a cui staccano la linea, francamente no.Non so se selezionate le lettere da pubblicare, se non lo fate, fareste meglio a cominciare. Se lo fate già, sarebbe bene metterci un po' più di impegno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla Redazione...

      Non so se selezionate le lettere da
      pubblicare, se non lo fate, fareste meglio a
      cominciare. Se lo fate già, sarebbe bene
      metterci un po' più di impegno.Sono d'accordissimo con te. Telecom è un abbondante fornitore di disservizi e taglieggiamenti vari, ma almeno che si vada a pescare dove ci sono veramente...In questo caso c'è uno che si lamenta che gli hanno staccato il telefono perché non ha pagato la bolletta... ok, e lo aveva già fatto altre volte.Prima di protestare uno dovrebbe dire: "Io ho sempre pagato, e in tempo, ma..." non "Ho pagato in ritardo solo di 2gg, non era la prima volta, ma sempre entro termini ragionevoli".I "termini ragionevoli" sono quelli entro cui bisogna pagarla, 2 giorni dopo non è più "ragionevole".Detto ciò, io ho sempre pagato, e prima del termine, ma problemi ne ho avuti a valanghe: linee non funzionanti, ISDN peggio, ecc. quindi non faccio certamente il tifo per Telecom (che odio).Pippo
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla Redazione...

      Potreste pescare a piene mani in disservizi,
      storie paradossali, assurdità giuridiche. Ma
      un moroso a cui staccano la linea,
      francamente no.mi chiedo se anche qua, come nei ng, mandano gli emissari telecomn per difendere un'azienda indifendibile. La "morosita'" deve essere notificata. Cioe' telecom non puo' staccare la linea a capocchia, ma deve inviare prima la fattura, poi DUE raccomandate: la prima con avviso di mancato pagamento, per cui provvedere entro 15 gg. La seconda con preavviso di distacco linea, sempre con altri 15 giorni per provvedere.Il distacco senza alcun preavviso e' un abuso assolutamente inaccettabile!Ma il problema come al solito è l'Authority: cosa fa per punire in modo ESEMPLARE queste vessazioni? NIENTE!!!!E allora Telecom, come sempre, forte di essere monopilista, fa un po' quel cazzo che le pare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla Redazione...


        La "morosita'" deve essere notificata.
        Giusto

        Il distacco senza alcun preavviso e' un
        abuso assolutamente inaccettabile!Giusto

        Ma il problema come al solito è l'Authority:
        cosa fa per punire in modo ESEMPLARE queste
        vessazioni? NIENTE!!!!SbagliatoPer questi casi (spero rari), bisogna interpellare un avvocat e richiedere l'indennizzo x l'abuso subito.Bye!
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla Redazione...
        Appoggio in pieno... loro possono fare quello che vogliono...
        Cioe' telecom non puo' staccare la linea a
        capocchia, ma deve inviare prima la fattura,
        poi DUE raccomandate: la prima con avviso di
        mancato pagamento, per cui provvedere entro
        15 gg. La seconda con preavviso di distacco
        linea, sempre con altri 15 giorni per
        provvedere.

        Il distacco senza alcun preavviso e' un
        abuso assolutamente inaccettabile!

        Ma il problema come al solito è l'Authority:
        cosa fa per punire in modo ESEMPLARE queste
        vessazioni? NIENTE!!!!

        E allora Telecom, come sempre, forte di
        essere monopilista, fa un po' quel cazzo che
        le pare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Spezzo una lancia in difesa.

        mi chiedo se anche qua, come nei ng, mandano
        gli emissari telecomn per difendere
        un'azienda indifendibile. Se quel Pix che ha scritto il messaggio e' il Pix autore di SMS Splitter allora non credo proprio che sia un emissario di Telecom ;-] Takx
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla Redazione...
        Ho sempre pensato che in questo forum scrivesse gente col cervello scollegato. mi devo ricredere, semplicemente non sanno leggere.PS. Non sono quello che ha scritto SMSSplitter, anche se mi piacerebbe esserlo.- Scritto da: AGH
        mi chiedo se anche qua, come nei ng, mandano
        gli emissari telecomn per difendere
        un'azienda indifendibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla Redazione...

      Non so se selezionate le lettere da
      pubblicare, se non lo fate, fareste meglio a
      cominciare. Se lo fate già, sarebbe bene
      metterci un po' più di impegno.vuoi una storia piu' interessante...ascolta...Qualche mese fa ho pagato la bolletta Telecom al sito 187.it. Era presente la possibilita' di pagare online tramite carta di credito la bolletta. Stanco di andare a compiere le solite file all'ufficio postale e lavorando tutto il giorno su un computer collegato ad Internet provvedo al pagamento.Di solito mi fido di dare il numero di carta di credito e ho acquistato piu' volte online.MALE.... Questa volta ho fatto veramente MALE a fidarmi.Risultato, dopo 2 mesi mi viene staccato il telefono, pensando ad un guasto chiamo il 187 e mi rispondono che il telefono e' stato staccato per "MOROSITA'"... scopri scopri proprio per quella bolletta pagata "ONLINE"....La cosa piu' buffa e' che Telecom non ha i riferimenti di quel pagamento correttamente effettuato visto che me lo sono trovato nell'estratto conto. Sono stato io a segnalare PIU' VOLTE a Telecom gli estremi. Cmq la settimana di Pasqua sono rimasto senza telefono isolato dal mondo e non e' stata proprio una bella cosa.Morale...... se Telecom vuole diventare il primooperatore Internet nel settore business e non riesce a gestire correttamente un pagamento online la vedo mooooooooollto brutta....Saluti
  • Anonimo scrive:
    una settimana senza telefono
    Quando ho convertito l'isdn in analogica mi hanno mandato una fattura per attivazione nuova linea,al 187 ho fatto correggere, ho compilato a mano il bollettino e poi faxato una copia dello stesso pagato.Non l'avessi mai fatto, dopo qualche tempo una settimana di linea disattivata (con il terrore che mi togliessero anche l'adsl), telefonate a destra e a manca e fax a numeri verdi e non in giro per l'italia, fatto sta che nonostante sia stata riconosciuta la regolarita' del pagamento e il loro errore ho impiegato una settimana per riavere la linea funzionante (condito anche dal fatto che nel weekend li solo il call center funziona).Quando finalmente ho riavuto la linea funzionante volevo protestare ma ho lasciato perdere per non so quale ragione............
  • Anonimo scrive:
    E le Poste?
    Se il problema è una bolletta che non è stata recapitata, nulla di più facile che sia un problema delle Poste, non di Telecom.Telecom è già stronza di suo per disattivare la linea senza avvisare prima, ma può anche darsi che anche l'avviso (magari spedito per posta) non sia arrivato.
    • Anonimo scrive:
      Re: E le Poste?
      Se vogliono essere sicuri che arrivi al cliente allorapaghino la ricevuta di ritorno.- Scritto da: S.
      Se il problema è una bolletta che non è
      stata recapitata, nulla di più facile che
      sia un problema delle Poste, non di Telecom.

      Telecom è già stronza di suo per disattivare
      la linea senza avvisare prima, ma può anche
      darsi che anche l'avviso (magari spedito per
      posta) non sia arrivato.
    • Anonimo scrive:
      Re: E le Poste?
      - Scritto da: S.
      Se il problema è una bolletta che non è
      stata recapitata, nulla di più facile che
      sia un problema delle Poste, non di Telecom.
      A me pare invece che, a differenza di Telecom, le Poste stiano iniziando a funzionare.
  • Anonimo scrive:
    ecco l'italia
    ..il guaio e' che qui siamo in italia.Tanti operatori...ma nessuno con i soldi e l'energie necessarie ad esserlo.Mi spiego.Se io voglio vendere il mio servizio telefonico....metto la mia linea telefonica....Non ho soldi per farlo??? OK...non lo faccio...O telecom decide di regalare tutto il lavoro che ha fatto fino ad oggi a tutti gli operatori, dando la possibilita' di svincolare l'utente da qualsiasi canone obbligato, o le cose non cambieranno mai......sempre lo stesso canone a telecom...sempre disservizi,non cresceremo mai....Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re:basterebbe l'onestà!!!
      fossero tutti lì i problemi ,amici!...occhio alle bollette finchè siete vittime Telecom!!volete ridere (io avrei fatto altro...)?!dopo aver avuto il telefono totalmente staccato a maggio 2001,a marzo 2002 mi arrivavano ancora bollette!!!...ma il bello che in alcune c'era anche "l'anticipo chiamate"!!!...MA QUALI CHIAMATE SE NON AVEVO PIU' LA LINEA DA 10 MESI!!!quando ho tirato fuori le unghie (premetto con l'incaricato del recupero crediti ,visto che di contatti non se ne parla,sono peggio della CIA!!!),mi è stato risposto:"paghi fino a quanto dice lei (cioè fino ad agosto,io pensai giusto),non dovrei dirlo ma loro si sono già coperti le spese...".COOOOSA???CI HANNO PROVATO E SEMBRA QUASI CHE MI FANNO UN FAVORE???!!!COME PENSATE FINIRA'?...CREDO CHE IN TANTI SAREBBERO D'ACCORDO SULLA MIA DECISIONE....LADRI!!!
  • Anonimo scrive:
    Telecom non è un ente di beneficenza
    Non mi sta molto simpatica Telecom, questo no, ma non è comunque un ente di beneficenza.Mi sembra abbastanza inutile protestare per un disguido (sistemato, fra l'altro, in 24 ore) quando si ha la coda di paglia...Di problemi ne capitano anche con la domiciliazione, nella mia città si è verificato un caso di disattivazione "di massa" per colpa di una filiale della locale cassa di risparmio, ma è sempre meglio che arrivare un po' troppo spesso in ritardo alla posta.Svegliamoci, mi sembra sia ora.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma nemmeno di efficenza
      Che e' una caratteristica che legittimamente richiediamo dato che PAGHIAMO.Il concetto e' se io sbaglio PAGO OKSe Altri (es. Telecom) sbagliano PAGO lo stesso IO.EEEEE' Ovvio, chiaro che c'e' qualcosa che non va'.Se una giornata di lavoro persa non ti conta nulla o sei ricco sfondato o NON LAVORI....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma nemmeno di efficenza
        Se un treno fa ritardo, te ti inkazzi?Se il postino ti consegna una raccomandata dopo una settimana te ti incazzi?Se dal rubinetto non esce + acqua te ti incazzi?se manca la luce per mezza giornata o + te t'inkazzi?Perche' punti il dito solo contro la Telecom quando invece i problemi sono da tutte le parti?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma nemmeno di efficenza
          MMM sento puzza di troll.... oppure sei un dirigente telecoz ?dai falle da un'altra parte queste osservazioni...- Scritto da: ryo
          Se un treno fa ritardo, te ti inkazzi?
          Se il postino ti consegna una raccomandata
          dopo una settimana te ti incazzi?
          Se dal rubinetto non esce + acqua te ti
          incazzi?
          se manca la luce per mezza giornata o + te
          t'inkazzi?
          Perche' punti il dito solo contro la Telecom
          quando invece i problemi sono da tutte le
          parti?
    • Anonimo scrive:
      Re: Telecom non è un ente di beneficenza
      E' vero, non è un ente di beneficenza. Ma anche a me hanno staccato il telefono senza avvertire, e mi hanno rimesso la linea dopo 15 giorni, nonostante i miei solleciti. Non è stato molto comodo, visto che uso internet per lavoro.Premessa: non avevo mai fatto la domiciliazione perchè stavo aspettando di passare a Fastweb e non so se sapete i disagi che ci sono quando si fa la disdetta della domiciliazione (io avevo cambiato banca, alcune bollette non erano arrivate proprio per la disdetta della domiciliazione ed è per questo che mi hanno staccato il telefono).Adesso ho domiciliato le bollette Fastweb. Anche quello non è un ente di beneficenza, ma ho detto addio a Telecom e sono decisamente felice.
  • Anonimo scrive:
    La "chiarezza" di Telecom-Italia
    Leggo su "LaStampa.it" di oggi:-------------------------------L´AZIENDA RITIRA GLI APPARECCHI ANCHE VIA POSTA, A SPESE DELLA CLIENTELA Corsa a ostacoli per la restituzione del telefono «Vogliamo chiarezza» è la richiesta di decine di lettori che hanno scritto a La Stampa per protestare contro Telecom. Motivo: vorrebbero restituire i vecchi telefoni noleggiati dall´azienda, ma nessuno li ritira. Addirittura, alcuni operatori del «187» avevano indicato che dopo 3 anni la proprietà di quegli apparecchi passava da Telecom al cliente. «Ho chiamato il "187", ho domandato all´operatrice se potevo restituire l´apparecchio e non pagare più il noleggio - scrive una lettrice a La Stampa -. Mi è stato risposto di sì. Poi ho chiamato di nuovo il "187" e un´altra operatrice mi ha detto che gli apparecchi con più di 3 anni non potevano essere restituiti e diventavano proprietà dell´abbonato». Circostanza poi smentita da altri operatori del «187». «Possibile che il consumatore debba sempre essere vittima di un sistema confuso?» chiede la lettrice. «C´è la massima trasparenza - tranquillizza l´ufficio stampa Telecom -. E´ tutto scritto nel contratto che viene firmato all´atto dell´allacciamento e rientra nelle "condizioni di noleggio e manutenzione", riportate anche nell´"avantielenco". Il contratto di noleggio e manutenzione dell´apparecchio ha la durata di 3 anni e si intende rinnovato di anno in anno se non viene comunicata per iscritto la disdetta, via lettera o fax, con allegata fotocopia del documento d´identità, almeno 90 giorni prima della scadenza». La Telecom non ha mai sollecitato controlli sull´utilizzo degli apparecchi per un motivo molto semplice: non ha interesse a farlo. Molti telefoni sono quasi oggetti da museo, valgono assai meno di quanto ogni anno l´azienda telefonica incassa con il loro noleggio (tra i 2 e i 3 euro a bimestre). Per lo stesso motivo, le spese di spedizione (oppure il tempo perso) per la restituzione sono a carico dalla clientela, nonostante l´arnese ormai desueto non serva più né a Telecom né ai clienti. Ma è tutto legale, a norma di contratto. La procedura per chiedere la disdetta del noleggio dell´apparecchio è identica a quella da seguire per disdire tutti gli altri servizi Telecom. Ma c´è anche un sistema più semplice. «Telecom Italia accetta anche la disdetta dei contratti di noleggio e manutenzione nonché di altri servizi aggiuntivi anche sulla base di una richiesta telefonica al "187" - spiega ancora l´ufficio stampa dell´azienda telefonica -. Comunque, il cliente si impegna a restituire l´apparecchio telefonico alla sede Telecom di competenza. Può farlo di persona oppure tramite pacco postale, purché questo avvenga entro 30 giorni dalla data della disdetta richiesta con la chiamata al "187"». A Torino, le rivendite Telecom autorizzate sono in corso Giulio Cesare 101, in via XX Settembre 65 e in corso Racconigi 211. Anche se tutto è già scritto nei contratti, accade sovente che la gente metta in un cassetto (o magari butti via) quel modulo non appena ottenuto l´allacciamento. Le informazioni «ingannevoli» date in modo involontario dagli operatori del «187», poi, hanno complicato la questione. E comunque, non sono previsti rimborsi per gli abbonati che restituiscano gli apparecchi. Anzi. «Se la disdetta avviene nel corso della prima vigenza contrattuale (i primi 3 anni, ndr), il cliente dovrà dare a Telecom un indennizzo pari al 20 per cento dell´ammontare complessivo dei canoni residui. Quando la disdetta avviene dopo i 3 anni, l´indennizzo è pari al valore previsto nel canone del bimestre successivo».http://www.lastampa.it/EDICOLA/sitoweb/Torino_cronaca/art5.htm-------------------------------------------------Qualcuno sa spiegarmi, possibilmente parlando "come mangia", che significa l'ultima frase di questo articolo, a proposito dell'indennizzo ??Grazie in anticipo ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: La "chiarezza" di Telecom-Italia
      Bhe, e' chiaro: devi pagargli la quota di noleggio al valore attuale (non per es. a quello di 3 anni fa) relativa al bimestre successivo a quello in cui fai la richiesta.
  • Anonimo scrive:
    HAI SBAGLIATO TU
    E' noto a tutti che le fatture di Telecom arrivano con cadenza bimestrale. Hai voluto fare lo gnorri e far finta di non aver ricevuto una fattura. E poi ti stupisci se ti staccano la linea per morosità ? Ma fammi il piacere.......
    • Anonimo scrive:
      Re: HAI SBAGLIATO TU
      - Scritto da: Paolo
      E' noto a tutti che le fatture di Telecom
      arrivano con cadenza bimestrale. Hai voluto
      fare lo gnorri e far finta di non aver
      ricevuto una fattura. E poi ti stupisci se
      ti staccano la linea per morosità ? Ma fammi
      il piacere.......La prima bolletta relativo all'allaccio anche a me non e' mai arrivata. Ma sei uno di quelli che alla Telecom riscalda le sedie anziche' lavorare??MA FAMMI IL PIACERE TU
    • Anonimo scrive:
      Re: HAI SBAGLIATO TU
      - Scritto da: Paolo
      E' noto a tutti che le fatture di Telecom
      arrivano con cadenza bimestrale. Hai voluto
      fare lo gnorri e far finta di non aver
      ricevuto una fattura. E poi ti stupisci se
      ti staccano la linea per morosità ? Ma fammi
      il piacere.......Dimmi che hai meno di 14 anni.Per favore.
  • Anonimo scrive:
    A me hanno fatto di peggio
    La mia odissea è stata peggiore.Nuovo impianto telefonico (purtroppo bisogna ancora chiamare e pagare loro), quindi contratto con altro operatore in CARRIER PRESELECTION.La prima fattura non mi arriva, mi arriva la seconda dove NON c'è alcuna segnalazione relativa al mancato pagamento della prima.Mi staccano il telefono. Mi chiedo : possono farlo ? Io sono in CPS con un altro operatore !!!Chiamo il 187. Una odissea. Mi dicono che per la prima fattura, che non è relativa ad alcun bimestre ma all'installazione dell'impianto, devo chiamare il 188. Chiamo il 188. Dicono che il numero non è più attivo e bisogna chiamare il 187. Richiamo il 187 e SOLO IL GIORNO DOPO riesco a parlare con un operatore. Questi, tra l'altro molto gentile, mi da gli estremi della fattura e mi indica come pagarla. La pago, richiamo il 187 e ci vogliono 3 ore di attesa e musichette varie per poter parlare con un operatore, perchè per questo tipo di bollette non funziona il sistema automatico di segnalazione. Alla fine l'operatore prende la segnalazione del pagamento e il giorno dopo mi riattaccano il telefono.Spero solo che si siano accorti che sono in CPS con un'altro operatore e che non l'abbiano tolta.Ah, dimenticavo. Nella seconda fattura c'è anche il canone di Teleconomy 24, che non ho mai chiesto avendo detto all'operatore ESPRESSAMENTE che non volevo alcun servizio nè sconto (tanto già sapevo di fare un contratto in CPS con un'altro operatore).Vedremo la prossima bolletta. Mi rimane il dubbio: se io chiamo in preselezione automatica con un altro operatore, loro possono farmi pagare servizi aggiuntivi mai richiesti (teleconomy 24) e staccarmi il telefono ?Mi fanno veramente schifo. Due giorni senza telefono per i loro disservizi.
    • Anonimo scrive:
      Re: A me hanno fatto di peggio
      - Scritto da: Clart
      La mia odissea è stata peggiore.
      Nuovo impianto telefonico (purtroppo bisogna
      ancora chiamare e pagare loro), quindi
      contratto con altro operatore in CARRIER
      PRESELECTION.
      La prima fattura non mi arriva, mi arriva la
      seconda dove NON c'è alcuna segnalazione
      relativa al mancato pagamento della prima.stessa cosa e' capitata anche a me
      Mi staccano il telefono. Mi chiedo : possono
      farlo ? Io sono in CPS con un altro
      operatore !!!
      Chiamo il 187. Una odissea. Mi dicono che
      per la prima fattura, che non è relativa ad
      alcun bimestre ma all'installazione
      dell'impianto, devo chiamare il 188. Chiamo
      il 188. Dicono che il numero non è più
      attivo e bisogna chiamare il 187. Richiamo
      il 187 e SOLO IL GIORNO DOPO riesco a
      parlare con un operatore. Questi, tra
      l'altro molto gentile, mi da gli estremi
      della fattura e mi indica come pagarla. La
      pago, richiamo il 187 e ci vogliono 3 ore di
      attesa e musichette varie per poter parlare
      con un operatore, perchè per questo tipo di
      bollette non funziona il sistema automatico
      di segnalazione. Alla fine l'operatore
      prende la segnalazione del pagamento e il
      giorno dopo mi riattaccano il telefono.
      Spero solo che si siano accorti che sono in
      CPS con un'altro operatore e che non
      l'abbiano tolta.
      Ah, dimenticavo. Nella seconda fattura c'è
      anche il canone di Teleconomy 24, che non ho
      mai chiesto avendo detto all'operatore
      ESPRESSAMENTE che non volevo alcun serviziostessa cosa anche a me, mi hanno attivato la memotel pur avendo espressamente richiesto la disattivazione di tutti i servizi.Questo era riportato nell'ordine di servizio dei tecnici che erano venuti ad installare la presa telefonica per cui subito ho chiamato il 187 e me l'hanno disattivata. Alla mia richiesta se risultavano altri servizi attivi mi confermano che nessun servizio e' attivo. Successivamente,alla prima, o meglio la seconda, bolletta era addebitato invece il servizio chisei e si sono fregati 12.000 lire.Arroganza, incapacita' di gestire il customer care e tendenza truffaldina nei confronti del consumatore. Una lunga tradizione Telecom.P.S. sto ancora aspettando la fattura tdella prima bolletta dell'allaccio di ben 266.000 lire che mi serve per scaricarmela. Nonostante decine di richieste al 187 e rassicurazioni che avrebbero immediatamente provveduto ancora non me l'hanno inviata.VERGOGNATEVI!
    • Anonimo scrive:
      Re: A me hanno fatto di peggio
      Ma come fate a lamentarvi di 2 soli giornate senza telefono?Un mio amico impiegato a Mestre dice sempre in questi casi:"Come pretendete che un colosso di tali dimensioni con migliaia di dipendenti in esubero ed un rinnovo perenne del personale ai 187 riesca ad essere efficiente al 100%? L'attuale 99.9% e' gia' piu' che sufficiente!"Che sono 2 giorni di disguido in 12 anni? Statisticamente il NULLA!
      • Anonimo scrive:
        Re: A me hanno fatto di peggio
        - Scritto da: blasfa
        Ma come fate a lamentarvi di 2 soli giornate
        senza telefono?
        Un mio amico impiegato a Mestre dice sempre
        in questi casi:"Come pretendete che un
        colosso di tali dimensioni con migliaia di
        dipendenti in esubero ed un rinnovo perenne
        del personale ai 187 riesca ad essere
        efficiente al 100%? L'attuale 99.9% e' gia'
        piu' che sufficiente!"
        Che sono 2 giorni di disguido in 12 anni?
        Statisticamente il NULLA!BENE, allora questo nulla lo devono rifondere al cliente! Visto che, statisticamente parlando, non sarà un grosso esborso per loro.
  • Anonimo scrive:
    A ME MI HANNO CHIUSO E RINNOVATO IL CONTRATTO
    di loro iniziativa quando gli ho fatto sbolognare l' ISDN solo x ciularmi 1 pugno di dollari.Sempre di loro iniziativa ma hanno tolto la domiciliazione che avevo da più di 10 anni e mi hanno sbagliato pure il cognome sulla nuova fattura dopo che pago telestronz da più di 12 anni per l' utenza incriminata.Appena a SETTEMBRE scatterà la liberalizzazione definitiva dell' ultimo miglio, butto definitivamente telestronz nel cesso.
    • Anonimo scrive:
      Re: A ME MI HANNO CHIUSO E RINNOVATO IL CONTRATTO
      1. Telecom mi fa abbastanza schifo2. Informatevi.Quando si vuole togliere la linea isdn c'è un'unica possibilità, disdire il contratto. Quindi è normale che te ne fanno uno nuovo. Nel caso tuo hanno anche sbagliato il cognome...
    • Anonimo scrive:
      Re: A ME MI HANNO CHIUSO E RINNOVATO IL CONTRATTO
      - Scritto da: Alien
      Appena a SETTEMBRE scatterà la
      liberalizzazione definitiva dell' ultimo
      miglio, butto definitivamente telestronz nel
      cesso.Ma tu credi alle fiabe???8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Pensandoci bene prima le cose andavano meglio
        Il fatto strano è che quando c'era solo la SIP e poi solo TELECOM le code andavano meglio. C'era possibilità di dialogo con persone reali (e non con anonime voci quando si riesce a parlarci) e le cose si aggiustavano senza troppi problemi.Stranezze della vita!
Chiudi i commenti