Usare online la Tessera sanitaria europea

Un lettore di PI cerca di usarla per accedere ai servizi web della Regione Lazio, ma non ci riesce. I gestori del Servizio rispondono chiarendo i dubbi e spiegano: è un servizio utilizzato da migliaia di cittadini
Un lettore di PI cerca di usarla per accedere ai servizi web della Regione Lazio, ma non ci riesce. I gestori del Servizio rispondono chiarendo i dubbi e spiegano: è un servizio utilizzato da migliaia di cittadini

Ormai è da anni che la PA parla di una modernizzazione della infrastruttura gestionale informatica, per cui ho deciso di controllare efficenza del cambio medico nella gestione on-line della Regione Lazio.

Il sottoscritto, premunitosi della nuova tessera sanitaria ovvero quella che doveva sostituire la vecchia tessera sanitaria cartacea e desueta (dicono), si è collegato al sito della Sanità della Regione per usufruire della scelta online del medico, ovvero la possibilità di cambiare il proprio medico di famiglia.

Ovviamente devo registrarmi ai servizi. Si suppone che la nuova tessera sanitaria abbia tutte le informazioni utili per la registrazione del servizio online. Leggo le varie proceduree mi premunisco della richiesta delle varie fotocopie da mandare via fax per l’attivazione del servizio.
Ma ecco che mi trovo di fronte ad un nodo di gordio . Sulla prima riga è chiaramente espressa la frase:
“NOTA BENE: I CAMPI DEL MODULO SONO TUTTI OBBLIGATORI”

Proprio al primo campo troviamo il CODICE ASSISTITO. Mi metto a controllare la nuova tessera sanitaria, la giro la rigiro… niente, non esiste da nessuna parte sul nuovo tesserino sanitario il Codice Assistito.
Dietro, a chiare lettere, si legge “tessera europea di assicurazione malattia” ma, se è europea, e quindi dovrebbero bastare i campi descritti nel nuovo tesserino sanitario, allora perché sul sito della Sanità della Regione vi è un Codice Assistito? E perché questo non è presente sul tesserino sanitario?
C’è da chiedersi: e il nuovo tesserino sanitario che manca di qualche campo oppure è la pagina dei servizi sanitari online della Regione Lazio ad avere qualche campo di troppo?

A questo punto ho provato a fare una ricerca di un medico generico con il nome e il cognome e i campi richiesti sulla pagina di riferimento provando a fare prima una ricerca per nomi generici: del tipo mario rossi etc etc e poi per nomi reali di medici come il mio medico di famiglia.
Risultato: i campi che ne uscivano erano sempre bianchi, ovvero non riusciva a trovare nessun medico, non solo il mio ma in generale non sono riuscito a trovare nessun medico in base ad una semplice query del database.

Insomma forse l’informatica semplificherà la vita, ma ho paura che molti assistiti della Regione Lazio dovranno presentarsi al proprio distretto asl di competenza fare le lunghe e inutili file, anche per poter fare un semplice cambio di medico.

Parafrasando De Filippo: “la vita in italia è tutta una fila…
Offline ovviamente.

Alessio P.

Caro Alessio
abbiamo girato le tue domande ai gestori del servizio telematico che ci hanno cortesemente risposto.
Di seguito la loro risposta.
Un saluto, a presto, la Redazione Egregio Punto Informatico,
a noi come LAit s.p.a. (ex Laziomatica), in qualità di gestori del servizio per conto di Regione Lazio, sembra opportuno rispondere al vostro lettore circa l’efficienza dei servizi sanitari regionali online, chiarendo e precisando alcuni punti fondamentali.

Il lettore, dopo aver provato ad iscriversi al servizio regionale online di scelta e revoca del medico dal sito , evidenzia che non è riuscito a portare a termine l’iscrizione in quanto il servizio richiedeva come campo obbligatorio il numero identificativo dell’assistito.
Credendo che tale numero dovesse essere riportato sulla nuova tessera sanitaria e non trovandolo, il lettore non è riuscito a portare a buon fine l’iscrizione online, dubitando, così dell’efficienza del servizio stesso.

Innanzitutto bisogna chiarire che la nuova tessera sanitaria, vale a dire la “tessera europea di assicurazione malattia” non sostituisce il tesserino di iscrizione al servizio sanitario regionale, bensì il codice fiscale ed il modello E111 per l’assistenza sanitaria all’estero.

La nuova tessera, infatti, è rilasciata dall’Agenzia delle Entrate e non riporta alcun dato relativo al medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta.

L’identificazione del cittadino all’interno del Sistema Sanitario Regionale avviene invece attraverso il codice riportato sul tesserino di iscrizione al servizio sanitario regionale e non mediante la nuova tessera. È proprio per questo motivo che, durante la fase di registrazione al servizio online per la scelta e revoca del medico di base, all’utente viene richiesto tale codice.

Bisogna sottolineare, inoltre, che il servizio in questione è stato attivato prima del rilascio della nuova tessera sanitaria, e che il sistema regionale sta ancora acquisendo tutti i dati relativi alle nuove tessere. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha affidato tale incarico alla SOGEI, il partner ICT del Ministero, che non ci ha ancora fornito l’elenco dei codici assegnati agli assistiti.

Per quanto riguarda la ricerca del medico online, l’applicativo funziona correttamente e tutti i medici del Lazio risultano selezionabili impostando correttamente i criteri di ricerca.
Un dato significativo è che da febbraio 2006 ad oggi sono state inviate circa 2000 tessere per il cambio del medico online o per la richiesta del duplicato della tessera, e dal momento dell’attivazione del servizio abbiamo spedito più di 6000 tessere.

Siamo convinti che ogni servizio può e debba essere migliorato ma possiamo assicurare, dati alla mano, che i servizi sanitari che la Regione Lazio eroga online, se pur perfezionabili, rappresentano dei validi ed efficienti strumenti nelle mani di tutti i cittadini.

A disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.
Pongo i mie più cordiali saluti.

Lorenzo Sornaga

Direzione Produzione eTecnologie
U.O. Esercizio e Sviluppo Sanità
Responsabile
LAit S.p.A.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 06 2006
Link copiato negli appunti