Usare online la Tessera sanitaria europea

Un lettore di PI cerca di usarla per accedere ai servizi web della Regione Lazio, ma non ci riesce. I gestori del Servizio rispondono chiarendo i dubbi e spiegano: è un servizio utilizzato da migliaia di cittadini

Roma – Ormai è da anni che la PA parla di una modernizzazione della infrastruttura gestionale informatica, per cui ho deciso di controllare efficenza del cambio medico nella gestione on-line della Regione Lazio.

Il sottoscritto, premunitosi della nuova tessera sanitaria ovvero quella che doveva sostituire la vecchia tessera sanitaria cartacea e desueta (dicono), si è collegato al sito della Sanità della Regione per usufruire della scelta online del medico, ovvero la possibilità di cambiare il proprio medico di famiglia.

Ovviamente devo registrarmi ai servizi. Si suppone che la nuova tessera sanitaria abbia tutte le informazioni utili per la registrazione del servizio online. Leggo le varie proceduree mi premunisco della richiesta delle varie fotocopie da mandare via fax per l’attivazione del servizio.
Ma ecco che mi trovo di fronte ad un nodo di gordio . Sulla prima riga è chiaramente espressa la frase:
“NOTA BENE: I CAMPI DEL MODULO SONO TUTTI OBBLIGATORI”

Proprio al primo campo troviamo il CODICE ASSISTITO. Mi metto a controllare la nuova tessera sanitaria, la giro la rigiro… niente, non esiste da nessuna parte sul nuovo tesserino sanitario il Codice Assistito.
Dietro, a chiare lettere, si legge “tessera europea di assicurazione malattia” ma, se è europea, e quindi dovrebbero bastare i campi descritti nel nuovo tesserino sanitario, allora perché sul sito della Sanità della Regione vi è un Codice Assistito? E perché questo non è presente sul tesserino sanitario?
C’è da chiedersi: e il nuovo tesserino sanitario che manca di qualche campo oppure è la pagina dei servizi sanitari online della Regione Lazio ad avere qualche campo di troppo?

A questo punto ho provato a fare una ricerca di un medico generico con il nome e il cognome e i campi richiesti sulla pagina di riferimento provando a fare prima una ricerca per nomi generici: del tipo mario rossi etc etc e poi per nomi reali di medici come il mio medico di famiglia.
Risultato: i campi che ne uscivano erano sempre bianchi, ovvero non riusciva a trovare nessun medico, non solo il mio ma in generale non sono riuscito a trovare nessun medico in base ad una semplice query del database.

Insomma forse l’informatica semplificherà la vita, ma ho paura che molti assistiti della Regione Lazio dovranno presentarsi al proprio distretto asl di competenza fare le lunghe e inutili file, anche per poter fare un semplice cambio di medico.

Parafrasando De Filippo: “la vita in italia è tutta una fila…
Offline ovviamente.

Alessio P.

Caro Alessio
abbiamo girato le tue domande ai gestori del servizio telematico che ci hanno cortesemente risposto.
Di seguito la loro risposta.
Un saluto, a presto, la Redazione Egregio Punto Informatico,
a noi come LAit s.p.a. (ex Laziomatica), in qualità di gestori del servizio per conto di Regione Lazio, sembra opportuno rispondere al vostro lettore circa l’efficienza dei servizi sanitari regionali online, chiarendo e precisando alcuni punti fondamentali.

Il lettore, dopo aver provato ad iscriversi al servizio regionale online di scelta e revoca del medico dal sito , evidenzia che non è riuscito a portare a termine l’iscrizione in quanto il servizio richiedeva come campo obbligatorio il numero identificativo dell’assistito.
Credendo che tale numero dovesse essere riportato sulla nuova tessera sanitaria e non trovandolo, il lettore non è riuscito a portare a buon fine l’iscrizione online, dubitando, così dell’efficienza del servizio stesso.

Innanzitutto bisogna chiarire che la nuova tessera sanitaria, vale a dire la “tessera europea di assicurazione malattia” non sostituisce il tesserino di iscrizione al servizio sanitario regionale, bensì il codice fiscale ed il modello E111 per l’assistenza sanitaria all’estero.

La nuova tessera, infatti, è rilasciata dall’Agenzia delle Entrate e non riporta alcun dato relativo al medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta.

L’identificazione del cittadino all’interno del Sistema Sanitario Regionale avviene invece attraverso il codice riportato sul tesserino di iscrizione al servizio sanitario regionale e non mediante la nuova tessera. È proprio per questo motivo che, durante la fase di registrazione al servizio online per la scelta e revoca del medico di base, all’utente viene richiesto tale codice.

Bisogna sottolineare, inoltre, che il servizio in questione è stato attivato prima del rilascio della nuova tessera sanitaria, e che il sistema regionale sta ancora acquisendo tutti i dati relativi alle nuove tessere. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha affidato tale incarico alla SOGEI, il partner ICT del Ministero, che non ci ha ancora fornito l’elenco dei codici assegnati agli assistiti.

Per quanto riguarda la ricerca del medico online, l’applicativo funziona correttamente e tutti i medici del Lazio risultano selezionabili impostando correttamente i criteri di ricerca.
Un dato significativo è che da febbraio 2006 ad oggi sono state inviate circa 2000 tessere per il cambio del medico online o per la richiesta del duplicato della tessera, e dal momento dell’attivazione del servizio abbiamo spedito più di 6000 tessere.

Siamo convinti che ogni servizio può e debba essere migliorato ma possiamo assicurare, dati alla mano, che i servizi sanitari che la Regione Lazio eroga online, se pur perfezionabili, rappresentano dei validi ed efficienti strumenti nelle mani di tutti i cittadini.

A disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.
Pongo i mie più cordiali saluti.

Lorenzo Sornaga

Direzione Produzione eTecnologie
U.O. Esercizio e Sviluppo Sanità
Responsabile
LAit S.p.A.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    metti alla prova l'ing...
    Ne assumiamo di ingegneri qui da noi, alcuni sono bravi dimostrano impegno, tenacia e non hanno paura di sporcarsi le mani con il grasso quando serve.Di solito sono quelli che hanno scelto di lavorare e studiare.Altri invece che pensano di aver gia' fatto tutti gli sforzi che la loro vita gli richiede e desiderano ricevere uno stipiedio solo perche' hanno conseguito una laurea.Ovviamente a breve ritornano disoccupati.Penso che non sia chiaro per tutti il fatto che la laurea non e' un punto d'arrivo ma solo un punto di partenza.Se hanno fatto fatica per ottenerla faranno anche fatica per ottenere il posto di lavoro e ancora di piu' per mantenerlo.Se la cosa non piace ci sono sempre i concorsi pubblici eh!Noi dobbiamo far fronte alla concorrenza ed alle richieste dei clienti e non possiamo dormire sugli allori.
    • Anonimo scrive:
      Re: metti alla prova l'ing...
      ma quanto non lo capisci l'italiano?il tizio ha semplicemente cercato di far capire alla stupidotta di turno che era inutile che insistesse. chi aveva di fronte non era l'idiota medio che non sa nulla.non ha manifestato nessuna boria.il tuo messaggio sembra in risposta ad una persona che ha mostrato boria.se ce l'hai con chi ha studiato e' un problema tuo.sei proprio offtopic.le persone (ing compresi) ci sono di tanti tipi.quindi solo perche' qualcuno e' STATO COSTRETTO a qualificarsi vedi di non rompere ad una categoria intera.
    • Anonimo scrive:
      Re: metti alla prova l'ing...
      - Scritto da:
      Ne assumiamo di ingegneri qui da noi, alcuni sono
      bravi dimostrano impegno, tenacia e non hanno
      paura di sporcarsi le mani con il grasso quando
      serve.Cioè assumete ingegneri per fare vendita al telefono? Che bella ditta, ahahah, ma lol.
    • Anonimo scrive:
      Re: metti alla prova l'ing...
      - Scritto da:
      Ne assumiamo di ingegneri qui da noi, alcuni sono
      bravi dimostrano impegno, tenacia e non hanno
      paura di sporcarsi le mani con il grasso quando
      serve.

      Di solito sono quelli che hanno scelto di
      lavorare e
      studiare.

      Altri invece che pensano di aver gia' fatto tutti
      gli sforzi che la loro vita gli richiede e
      desiderano ricevere uno stipiedio solo perche'
      hanno conseguito una
      laurea.
      Ovviamente a breve ritornano disoccupati.

      Penso che non sia chiaro per tutti il fatto che
      la laurea non e' un punto d'arrivo ma solo un
      punto di
      partenza.
      Se hanno fatto fatica per ottenerla faranno anche
      fatica per ottenere il posto di lavoro e ancora
      di piu' per
      mantenerlo.
      Se la cosa non piace ci sono sempre i concorsi
      pubblici
      eh!
      Noi dobbiamo far fronte alla concorrenza ed alle
      richieste dei clienti e non possiamo dormire
      sugli
      allori.Acc, certo che se li assumi te i dipendenti state messi bene :D :D :DAccendi il contenuto del tuo cranio e leggi bene le righe dell'articolo ;) abbiamo tutti qualche speranza che alla terza lettura ti ricreda...Mamma mia, mai vista una cantonata più grossa!P.S. non sono un ingegnere
  • Anonimo scrive:
    Re: Esperienza personale...

    qualche accenno di spiegazioni tecniche) e in
    cambio mi disse "dici solo ca**ate" e mi attaccò
    il telefono in faccia...
    mahTipico atteggiamento da "ingegnere" nascondersi dietro la laurea, vera o falsa, e dire "sono cazzate" di qualsiasi cosa non riesca a capire.Purtroppo questo e' il prototipo di molti nostri laureati. :|
  • Guybrush scrive:
    L'inadempienza, questa disciplina
    COntrattuale, per la precisione.Se il provider non puo' adempiere nulla e' dovuto, perche' il pagamento scatta all'attivazione della linea, ovvero al login con username e password.Se l'utente non puo', cioe' non e' che non riesce lui per motivi suoi, ma proprio non puo' perche' la portante non ci arriva.Questo avviene quando tra l'utente e la centrale dati ci sono piu' di 8 km di cavo. Cavo in ottime condizioni, schermato a dovere, senza giunzioni, compressioni, fonti di interferenza varie tra i piedi, come una linea ad alta tensione, per esempio.Con 8km la banda e' al minimo (640kbi, se mi ricordo bene), poi man mano che si avvicina diventa sempre migliore fino ad un massimo di 8 mbit/s.Nelle clausole del contratto non c'e' la banda minima garantita. Per cui, puoi stare anche a 10km (di cavo!) dalla centrale, ma se il modem riceve la portante sei fregato. Magari andrai a 32kbit o a 64 come le vecchie CDN della SIP. Pero' paghi e zitto.Insomma a loro conviene perche' al peggio non erogano il servizio e tante scuse (al max gli costa l'attivazione e la disattivazione: 2 ore di un tecnico = 50 eur, tasse e imposte incluse), ma se gli va bene sono non meno di 238.8 eur lordi l'anno.Pratica 'sta tecnica su larga scala e vedi bene che rende.
  • Anonimo scrive:
    Fate attenzione!
    Non ci sono solo i call center, ma anche stuoli di utenti/venditori strutturati secondo il modello del multilevel marketing (che poi sono la versione piu' leggere delle catene di sant'antonio e delle vendite piramidali), i quali guadagnano una percentuale sui vostri contratti adsl e sulle telefonate che fate e percentuali a cascata su altri utenti venditori.Senza contare poi il problema della privacy.Leggete quihttp://www.corriere.it/corrforum/corriere/Search?forumid=34&name=Multilivello&body=&author=&from_date=&to_date=http://www.corriere.it/corrforum/corriere/Search?forumid=34&name=&body=&author=Dario&from_date=&to_date=http://www.corriere.it/corrforum/corriere/Search?forumid=34&name=&body=&author=nanni&from_date=&to_date=rognoso
  • Anonimo scrive:
    non possono farlo
    se una qualsiasi agenzia ti telefona per proporti un prodotto(che sia una linea ADSL o qualsiasi altra cosa) chiedi sempre se hanno il permesso di farlo e chi ha comunicato loro il tuo numero di telefono.Se hanno la possibilità di dimostrare che tu hai consentito alla loro società di chiamarti allora non puoi farci niente, ma se loro hanno preso il tuo numero di telefono a caso o comunque senza il tuo consenso allora in quel caso puoi dire che li denuncerai.Lo spam non è solo quello che ti mandano nelle mail ma è anche questo!!!!Io l'ho fatto una volta...mi hanno chiamato quelli di sky e volevano vendermi l'abbonamento per vedere le partite....al che io ho chiesto come hanno avuto il miio nnumero di telefono e ho specificato che sono molto attento alle clausole inerenti alla privacy che ci sono nei contratti e la simpatica signorina ha detto che lei non centra niente e che le passano le chiamate, lei non fa i numeri e non ha nessuna colpa....e poi visibilmente preoccupata ha tagliato corto e ha riattaccato!!
  • Anonimo scrive:
    2 km dalla centrale x ADSL? Sufficienti!
    Mi stupisco che un ingegnere dica che non si può usare l'adsl a 2km dalla centrale.Se guardi in rete, vedrai che l'adsl è utilizzabile fino a 5-6km di distanza dalla centrale.http://en.wikipedia.org/wiki/Adsl
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 km dalla centrale x ADSL? Sufficie
      Io sto a 4 Km e non funziona... mentre FW sì (anche se il massimo a cui è arrivata è 1 Mega)...
      • Anonimo scrive:
        Re: 2 km dalla centrale x ADSL? Sufficie
        - Scritto da:
        Io sto a 4 Km e non funziona... mentre FW sì
        (anche se il massimo a cui è arrivata è 1
        Mega)...Ma non e' che il tuo doppino ha qualcosa?
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 km dalla centrale x ADSL? Sufficie
      - Scritto da:
      Mi stupisco che un ingegnere dica che non si può
      usare l'adsl a 2km dalla
      centrale.Se ci avessi a che fare tutti i giorni non ti stupiresti + di nulla :'D
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 km dalla centrale x ADSL? Sufficienti!
      - Scritto da:
      Mi stupisco che un ingegnere dica che non si può
      usare l'adsl a 2km dalla
      centrale.

      Se guardi in rete, vedrai che l'adsl è
      utilizzabile fino a 5-6km di distanza dalla
      centrale.

      http://en.wikipedia.org/wiki/AdslSi, quando i cavi non sono telecom
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 km dalla centrale x ADSL? Sufficie
      - Scritto da:
      Mi stupisco che un ingegnere dica che non si può
      usare l'adsl a 2km dalla
      centrale.

      Se guardi in rete, vedrai che l'adsl è
      utilizzabile fino a 5-6km di distanza dalla
      centrale.

      http://en.wikipedia.org/wiki/AdslLa figata sono le nuove ADSL2 che vengono gabbate per 20Mb quando in realta' la maggior parte dell'utenza non avra' mai queste velocita' a cause delle distanze...
  • Anonimo scrive:
    successo anche a me
    era un giorno di settembre del '03.il mio paese e i paesi limitrofi al tempo non erano ancora coperti da adsl. sapevo che a breve avrebbero finalmente dovuto coprire anche la mia zona (avvenne poi nel giugno '04, quasi un anno dopo), ma quel giorno ricevetti una telefonata: un'operatrice spacciatasi per operatrice telecom mi comunicava che la mia zona era finalmente coperta da adsl e mi chiedeva se volevo sotoscrivere un abbonamento adsl. Subito rimasi perplesso perchè era da tempo che chiamavo telecom di tanto in tanto nella speranza che mi dicessero che ci fossero delle buone riguardo la copertura nella mia zona. Poi dopo aver messo giù con l'operatrice chiamai telecom per verificare quello che mi era stato appena detto, ma mi confermarono che la mia zona non era coperta e non lo sarebbe stata nei prossimi mesi; oltretutto mi dissero che la persona che mi aveva chiamato non era un'operatrice di telecom poichè loro non sono soliti chiamare la gente a casa per proporre offerte.Avendo "rubato" il numero da dove chiamava l'operatrice (visualizzavo il numero), la richiamai, al che rimasi ancora più perplesso perchè non c'erano persone fisiche a rispondere, ma una segreteria con voce robotica di una ditta non so che (era difficile anche capire il nome della compagnia - ho riascoltato il nastro almeno 2 o 3 volte) e non c'era modo di parlare con nessuno.questo è quanto.qua parliamo di compagnie che intascano percentuali o commissioni su tutti i prodotti che riescono a vendere, quindi è normale che cerchino di vendere anche quello che non c'è.. il problema è che poi non c'è nessuno che li controlla!
    • Anonimo scrive:
      Re: successo anche a me

      chiamai telecom
      oltretutto mi dissero che la persona che mi aveva
      chiamato non era un'operatrice di telecom poichè
      loro non sono soliti chiamare la gente a casa per
      proporre
      offerte.Ti hanno raccontato una barzelletta :-)Quanto sono divertenti!
  • Anonimo scrive:
    Ti vendono l'ADSL. Ma non possono
    A me e' capitato spesso che mi propongono l'offersta che ho gia' sottoscritto da anni.... Tipo: loro : salve e' interessato alla nostra ADSL? io : No, ce l'ho gia'loro : e con chi?io : con voi!!loro : chof cohf, mi scusi, abbiamo sbagliato Loro compongono numeri a caso, mica hanno una logica!!!
  • Anonimo scrive:
    2 km dalla centrale... e allora?
    Io sono distante 4 chilometri dalla centrale, eppure la mia ADSL funziona perfettamente...
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 km dalla centrale... e allora?
      - Scritto da:
      Io sono distante 4 chilometri dalla centrale,
      eppure la mia ADSL funziona
      perfettamente...bho, io sono a 100 metri, ma adsl me la sogno di notte.quando ho chiesto a Telecom (sotto forma di operatore che faceva lavori su di una centralina) ma ha riso in faccia: I: "salve, scusi, quando porterete l'ADSL in questa zona?" T: "adsl? in quetsa zona? BHUAHAHAHAHAHAHAhahahahah haha ha hah aha ha.....aspet..pfff..HAHAHAHA..scus...UHuhu hu hu hu" (si rotola a terra)"hahahaha!" I: "vabbè, arrivedeci..."
      • Anonimo scrive:
        Re: 2 km dalla centrale... e allora?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Io sono distante 4 chilometri dalla centrale,

        eppure la mia ADSL funziona

        perfettamente...

        bho, io sono a 100 metri, ma adsl me la sogno di
        notte.
        quando ho chiesto a Telecom (sotto forma di
        operatore che faceva lavori su di una centralina)
        ma ha riso in
        faccia:

        I: "salve, scusi, quando porterete
        l'ADSL in questa
        zona?"
        T: "adsl? in quetsa zona?
        BHUAHAHAHAHAHAHAhahahahah haha ha hah aha
        ha.....aspet..pfff..HAHAHAHA..scus...UHuhu hu hu
        hu" (si rotola a
        terra)"hahahaha!"
        I: "vabbè, arrivedeci..." Ma non dite scemenze! Ma davvero pensate di dover essere piu vicini di 2 km dalla centrale??Fino a 5km dalla centrale il segnale arriva ancora abbastanza bene senza creare problemi.. Certo che se poi hai la presa principale al piano di sotto che si dirama fino sopra e poi collegato con uno o due sdoppiatori e altri 5m di prolunga del cakkio da 3, non bisogna lamentarsi!Qui si vede quanto la laurea in ingegneria non sia servita a una ceppa!
        • Anonimo scrive:
          Re: 2 km dalla centrale... e allora?

          Ma non dite scemenze! Ma davvero pensate di dover
          essere piu vicini di 2 km dalla
          centrale??

          Fino a 5km dalla centrale il segnale arriva
          ancora abbastanza bene senza creare problemi..


          Certo che se poi hai la presa principale al piano
          di sotto che si dirama fino sopra e poi collegato
          con uno o due sdoppiatori e altri 5m di prolunga
          del cakkio da 3, non bisogna
          lamentarsi!

          Qui si vede quanto la laurea in ingegneria non
          sia servita a una
          ceppa! [ha, sei quello della laurea in ingegneria di prima, he?] se invece di fare il saccente facessi funzionare il cervello, ti renderesti conto che: 1) in tanti casi le centraline (e non "centrale"! mi riferisco a quegli armadi che trovi lungo le strade) sono vecchie come il cucco© 2) in tanti casi telecom adibisce la seconda linea per altra fonia invece che per adsl, così risparmia! al posto di (faccio un esempio rnd) 100lineeAudio+100lineeDati mette 200linneAudio, soprattutto succede nei paesini dove l'adsl la prenderebbero in pochi(secondo loro).mi raccomando, postare senza prima pensare, he?
          • Anonimo scrive:
            Re: 2 km dalla centrale... e allora?
            Tanto di cappello per la scarsa preparazione:Si tratta del differente uso dello spettro di frequenze audio sulla linea telefonica: invece di avere una suddivisione audio+dati, vengono usati dei multiplexor per raddoppiare virtualmente le linee telefoniche.Viene sacrificata la parte di spettro che con una ADSL serve per il trasporto dati in modo da poter installare piu' linee voce.Motivo per cui in alcune zone l'ADSL non arrivera' mai.
          • Anonimo scrive:
            Re: 2 km dalla centrale... e allora?

            Si tratta del differente uso dello spettro di
            frequenze audio sulla linea telefonica: invece di
            avere una suddivisione audio+dati, vengono usati
            dei multiplexor per raddoppiare virtualmente le
            linee
            telefoniche.

            Viene sacrificata la parte di spettro che con una
            ADSL serve per il trasporto dati in modo da poter
            installare piu' linee
            voce.

            Motivo per cui in alcune zone l'ADSL non
            arrivera'
            mai.
            questa "la seconda linea per altra fonia invece che per adsl [...] al posto di (faccio un esempio rnd) 100lineeAudio+100lineeDati mette 200lineeAudio, soprattutto succede nei paesini dove l'adsl la prenderebbero in pochi(secondo loro)" era la versione per utonti.se gli scrivevo del multiplexing, facevamo notte.
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 km dalla centrale... e allora?
      infatti.fino a 2 km si può arrivare tranquillamente a 8-10 mega in adsl2+, se non ci sono problemi di basso isolamento del doppino o se non si è su una coppia disturbata
  • Anonimo scrive:
    A me fastweb ha chiesto....
    ....se volevo passare ai loro servizi.Domanda leggittima, se non fosse che sono un abbonato fastweb già da 3 anni.La signorina si è scusata dicendo "devo aver aperto il file sbagliato".Speriamo che la prossima volta apra quello giusto.... -.--guidoz-
    • Myzhar scrive:
      Re: A me fastweb ha chiesto....
      Ciao,è successo anche a me.Quando ho detto "Veramente ho attivato l'abbonamento da tre mesi" mi è stato risposto "Allora complimenti per la scelta e scusi per il disturbo".Il problema è che chi ti chiama molto spesso non è direttamente Fastweb o Telecom o Wind o chiccessia, ma terzi che a loro si appoggiano e hanno percentuali sulle tue telefonate...Una lunga e lenta agonia :)CiaoWalter
    • Anonimo scrive:
      Re: A me fastweb ha chiesto....
      Beh ancora ti va bene.. noi facendo una scommessa e chiamando il call center di Telecom .. adducevo un mal funzionamento della linea adsl .. dopo controlli e ricontrolli la signorina esordisce che effettivamente ho un problema ma che pero' ha gia provveduto a chiamare un tecnico .... peccato che io non ho l'adsl e nemmeno Telecom.bye
      • Anonimo scrive:
        Re: A me fastweb ha chiesto....
        - Scritto da:
        Beh ancora ti va bene.. noi facendo una scommessa
        e chiamando il call center di Telecom .. adducevo
        un mal funzionamento della linea adsl .. dopo
        controlli e ricontrolli la signorina esordisce
        che effettivamente ho un problema ma che pero' ha
        gia provveduto a chiamare un tecnico .... peccato
        che io non ho l'adsl e nemmeno
        Telecom.

        byeAdesso non so come funziona il call center di Telecom, ma secondo me racconti un mucchio di caxxate..E non lo dico così per dire ma in base al fatto che io lavoro all'assistenza tecnica adsl di wind e non funziona assolutamente cosi'.. Il fatto è che tu per prendere la linea al centralino hai sicuramente dovuto inserire un numero di telefono dove la linea è effettivamente attivata e la signorina si è trovata davanti la scheda di quel numero.. Non sopporto proprio quelli che si credono di essere piu furbi di telecom.. e che credono di fargli un torto disdicendo poi, sono i migliori!
        • Anonimo scrive:
          Re: A me fastweb ha chiesto....
          loool collega lavori nel call center a sud o a nord?
          • david74 scrive:
            Re: A me fastweb ha chiesto....
            Oh che bellooo!!! Visto che lavorate in Wind, mi spiegate perché, quando ho un guasto sulla fonia (l'adsl funziona), ci mettete oltre un mese a mandare il tecnicuccio Telecozz in centrale a riparare il guasto?!- Scritto da:
            loool collega lavori nel call center a sud o a
            nord?
        • Anonimo scrive:
          Re: A me fastweb ha chiesto....

          Non sopporto proprio quelli che si credono di
          essere piu furbi di telecom.. e che credono di
          fargli un torto disdicendo poi, sono i
          migliori!Per il momento, e sottolineo per il momento, mi trovo abbastanza bene con la mia adsl telecom, quando ho avuto problemi ho sempre trovato tecnici veloci e preparati che hanno risolto il problema abbastanza in fretta, due o tre giorni, nulla da dire.Mi sono trovato malissimo quando per una procedura di upgrade della linea mi hanno tenuto la linea bloccata per 20 giorni, e sospetto che la cosa non sia dovuta a problemi tecnici :@Speriamo che le cose continuino così... :o
      • Anonimo scrive:
        Re: A me fastweb ha chiesto....

        gia provveduto a chiamare un tecnico .... peccato
        che io non ho l'adsl e nemmeno
        Telecom.Sta tranquillo che con questa bravata ti appioppano la 20Mb e te la paghi per un anno (rotfl)
    • david74 scrive:
      Re: A me fastweb ha chiesto....
      - Scritto da:
      ....se volevo passare ai loro servizi.

      Domanda leggittima, se non fosse che sono un
      abbonato fastweb già da 3
      anni.

      La signorina si è scusata dicendo "devo aver
      aperto il file
      sbagliato".


      Speriamo che la prossima volta apra quello
      giusto....
      -.-


      -guidoz-Tipico esempio di servizio di vendita telefonica affidato dai provider a piccole ed insulse società esterne, spesso chiuse in un piccolo trilocale dove fanno entrare più operatori possibili, nel tentativo di vendere più possibile. Gli operatori non sanno chi chiamano, e non sanno se la "vittima" è già abbonata al provider per il quale lavorano indirettamente...
  • autoeconomo scrive:
    Re: Esperienza personale...
    Scusa una domanda, ma è vero che si viene pagati anche il base al tempo che si riesce a stare al telefono con il cliente? Giusto per sapere perchè se è così non mi costa niente stare al telefono un pò di più.
    • Anonimo scrive:
      Re: Esperienza personale...
      è l'esatto contrario, se riesco a vendere un'adsl in 1 minuto, invece dei 3-7 previsti dallo standard, son tutti minuti guadagnati per proporre una vendita a qualcun'altro...Magari pagassero a tempo di conversazione, non dovresti esser tu a stare un pò di più, sarei io che parlerei più lentamente e cercherei di spiegarti nei dettagli la vendita, non credi ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale...
        Non proprio... (sono quello che ha scritto il primo messaggio).Dipende dal tipo di contratto che si ha per quanto riguarda la retribuzione. C'è chi viene pagato a contratto chi ad ora di lavoro e chi entrambi. Io avevo una retribuzione oraria.In ogni caso il tempo in cui stai al telefono è importante al livello statistico, un bravo operatore riesce sempre (o quasi) ad esporre il prodotto, uno meno bravo o meno tenace si arrende al primo "no" (che si ottiene il 90% delle volte). Poi certo se riesco a chiudere un contratto in trenta secondi, tanto meglio. Ma in generale se un "capo" dovesse vedere le statistiche e notare che in una giornata faccio 200 telefonate non sarebbe tanto contento perchè vuol dire che ti chiamo e appena tu mi dici "non mi interessa" attacco, cosa sbagliata visto che all'inizio te lo dicono tutti (ho sentito gente essere entusiasta dell'offerta prima di averla sentita e dopo avermi detto 200 volte che non gli interessava)
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale...
        - Scritto da:
        è l'esatto contrario, se riesco a vendere un'adsl
        in 1 minuto, invece dei 3-7 previsti dallo
        standard, son tutti minuti guadagnati per
        proporre una vendita a
        qualcun'altro...

        Magari pagassero a tempo di conversazione, non
        dovresti esser tu a stare un pò di più, sarei io
        che parlerei più lentamente e cercherei di
        spiegarti nei dettagli la vendita, non credi
        ?Comunque direi che 3-7 minuti non è affatto uno standard. Il tempo medio per chiudere un contratto è di circa 15-20 minuti
      • Anonimo scrive:
        Re: Esperienza personale...
        Ma loro non vogliono questo perchè le vendite al telefono sono come le televendite alla TV: roba scadente. Una persona seria che vuole un abbonamento dovrebbe essere lui stesso a contattare il numero per fissare l'appuntamento con l'agente/tecnico o cercarlo nel caso questi siano disposti sul territorio come succede con fastweb.Essendo però queste offerte delle ciulate non bisogna dare troppa libertà di manovra alla vittima quindi chiamate da max 5/7 minuti dove ci sia giusto il tempo di scaricare un treno di vantaggi e confondere il pirla.
        • Anonimo scrive:
          Re: Esperienza personale...
          (sempre quello che ha scritto il primo post)Non è necessariamente vero, talvolta si vendono anche validi prodotti e comunque la gente non è interessata a priori perchè vede questo tipo di chiamate (una scocciatura). Il fatto è che dal momento in cui si convincono che possa essere un offerta interessante la palla passa a loro che prima di attivare ti rivolgono una valanga di domande (anche qui giustamente) tipo: i vincoli del contratto, altri costi, limitazioni, tempi di attivazione, chi gestisce eventuali problemi, ecc..Pertanto una chiamata in cui chiudi un contratto è difficile duri meno di 10-15 minuti perchè (oltre ai tempi necessari per espletare le pratiche per l'avvio dell'attivazione) il cliente sarà molto curioso e ti rivolgerà moltissime domande. E questo è il nodo cruciale perchè tu devi rispondere con sicurezza assoluta per evitare di fornire un immagine sbagliata o poco professionale al cliente che in un certo modo sta mettendo alla prova anche te...E poi, ripeto, non sempre i prodotti che si vendono sono fregature, sono normali offerte (alcune anche vantaggiose) che si vuole puubblicizzare ulteriormente in questo modo anche perchè si è sicuri di avere un buon riscontro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperienza personale...
            Però i vincoli e le righe in piccolo stanno scritte sul pezzo di carta, quelle dette a voce prendono il tempo che trovano.Se queste offerte si limitassero a fissare l'appuntamento con un agente/tecnico qualificato (che prima di dire anche solo una parola sul contratto verifica che la linea sia a posto) senza alcun impegno la cosa può anche stare bene ma diversamente no.
          • Anonimo scrive:
            Re: Esperienza personale...

            E poi, ripeto, non sempre i prodotti che si
            vendono sono fregature, sono normali offerte
            (alcune anche vantaggiose) che si vuole
            puubblicizzare ulteriormente in questo modo anche
            perchè si è sicuri di avere un buon
            riscontro...Mi dispiace per il tuo lavoro, ma per principio io non comprero' mai da chi mi scoccia al telefono, manco fosse un affarone.(Anche perche' l'affarone non mi manca (rotfl) )
  • Anonimo scrive:
    distanza dalla centrale
    scusa ma se sei a 2km dalla centrale qual'è il problema per avere l'adsl? l'unica ipotesi che mi viene in mente è che la centrale in questione non sia attrezzata per l'adsl... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: distanza dalla centrale
      - Scritto da:
      scusa ma se sei a 2km dalla centrale qual'è il
      problema per avere l'adsl? l'unica ipotesi che mi
      viene in mente è che la centrale in questione non
      sia attrezzata per l'adsl...
      :Din effetti il segnale adsl ha una copertura fino a 5 km dalla centrale. se tu sei a 2 non è la distanza che ti impedisce di avere l'adsl.
  • Anonimo scrive:
    Caso ?
    Tempo fa un mio amico volle connettersi per la prima volta ad internet. Doppino in canna, abbonamento free dei più scarsi e via in rete a provare "l'ebbrezza". Dopo un paio d'ore si stacca, non fa in tempo a finire di riattaccare il telefono che questo squilla:"Pronto ? Siamo Tele 2 e vogliamo offrirle un abbonamento ADSL !"Rifiutata l'offerta gli chiedo se gli hanno già telefonato in passato, risposta: mai...Questo mi fa pensare... chiamata casuale ?
  • Anonimo scrive:
    ...che ho una laurea in ingegneria...
    [quote]Dopo aver aggiunto come rafforzamento alle mie affermazioni che ho una laurea in ingegneria...[/quote]Mmmmmooofiiigaaa!! Un ingegnere..!! MO FFIGGAAAA!! WOWW!! Scusa ma che importanza avrebbe sottolineare che sei ingegnere??L'aspetto tecnico lo può conoscere tanto uno che è laureato quanto uno che si e no abbia fatto la terza media... E non centra nulla il fatto che un laureato possa essere più quotato alla conoscenza di certi aspetti! Quel che conta sono gli interessi personali che ci portano all'ampliamento o meno della nostra cultura generale......Bah sempre i soliti che avendo una laurea si sentono una spanna sopra il mondo...!Questo articolo è tanto inutile quanto ridicolo perchè non ci porta nulla di nuovo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
      Qui stiamo in Italia bello !Questo è il paese dove la gente scriveva sul campanello di casa "Tranviere Giuse" "Spazzino Calogero" "Portinaio Orazio" e dove tutt'ora se non hai un qualche pezzo di carta puoi essere Dio in terra e vieni considerato meno dei tre sopra...
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
        E' vero che molti laureati sono incapaci , ma voi la laurea non l'avete presa per scelta o perche' non riuscivate a passare matematica e vi siete arresi?Senza offesa, ma se laurearsi la considerate una cazzata, fatelo, dovreste riuscirci in 4 e 4 = 8.A me mancano pochi esami e sto facendo una fatica boia, e sono il primo a dire che l'80% delle conoscenze che ho e' solo merito mio. Ma quel 20% te le fornisce solo l'universita'. Lavoro da 5 anni, sara' poco, ma questa e' la mia esperienza.
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          Sottoscrivo quello che dici... anch'io consiglierei a questi Signori che denigrano il "pezzo di carta" di provare a prenderlo... in fondo grazie a quanto già appreso ed alla loro super-intelligenza in pochi mesi potranno anche loro appendersi il quadretto in casa...- Scritto da:
          E' vero che molti laureati sono incapaci , ma voi
          la laurea non l'avete presa per scelta o perche'
          non riuscivate a passare matematica e vi siete
          arresi?

          Senza offesa, ma se laurearsi la considerate una
          cazzata, fatelo, dovreste riuscirci in 4 e 4 =
          8.

          A me mancano pochi esami e sto facendo una fatica
          boia, e sono il primo a dire che l'80% delle
          conoscenze che ho e' solo merito mio. Ma quel 20%
          te le fornisce solo l'universita'. Lavoro da 5
          anni, sara' poco, ma questa e' la mia
          esperienza.
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..

          E' vero che molti laureati sono incapaci , ma voi
          la laurea non l'avete presa per scelta o perche'
          non riuscivate a passare matematica e vi siete
          arresi?Questo argomento è totalmenta ortogonale al ragionamento del tuo interlocutore: non si applica al caso.Indipendentemente da quello che è il mio titolo di studio (per inciso, laurea in Storia Antica) dubito fortemente che il *solo* *possesso* di una laurea in ingegneria mineraria renda una persona più competente di me in ambito informatico (per inciso, lavoro nell'informatica dal 1984, prima come programmatore e poi dal 1989 come sistemista).E *questo* è esattamente quello che stigmatizzava il tuo interlocutore, l'autore dell'articolo ha sbandierato il possesso di una laurea in ingegneria.E se fosse una laurea in ingegneria della motorizzazione civile?Il tutto, ovviamente, senza flame.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
            finalmente qualcuno che ragiona e che probabilmente non ha preso la laurea per imposizione dei genitori :D
        • Ics-pi scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          Fai bene, questi trolloni parlano parlano e non concludono niente, per loro avere una laurea è merda ma in quanto a farla uuhmmm no troppo complicato, non ho tempo, ho il lavoro e blablabla e intanto sono ignoranti come le scarpe di mio nonno.ps: io non ho una laurea, quindi è la mia opinione disinteressata.Ah ho lasciato l'uni perchè matematica mi sembrava troppo difficile, cmq non ero a ingegneria.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 giugno 2006 11.51-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          ma chissenefrega se ti stei laureando...E' proprio questo il punto! non c'è ne frega nulla di tutti questi ingegneri disoccupati a spasso perchè non trovano lavoro!!... ma anche quì siamo OT!Il fatto è che è da ignoranti voler fare i precisini e venir a puntalizzare che si è ingegneri o dottori...Come tanti cremini ve la tirate punto e basta!Poi tra di voi c'è chi resta nel mondo umano e si comporta come una persona normalissima senza voler far sfoggio della laurea in ogni occasione!!
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
        - Scritto da:
        Qui stiamo in Italia bello !

        Questo è il paese dove la gente scriveva sul
        campanello di casa "Tranviere Giuse" "Spazzino
        Calogero" "Portinaio Orazio" e dove tutt'ora se
        non hai un qualche pezzo di carta puoi essere Dio
        in terra e vieni considerato meno dei tre
        sopra...ma voi che date tanto aria alla bocca, avete uno straccio di laurea e/o le tanto decantate conoscenze che la vostra strabordante esperienza vi ha apportato? No perche' sembra che appena qualcuno dica di possedere una laurea, si qualifichi automaticamente come imbecille, mentre a me, personalmente, sembra che gli unici imbecilli siate voi, bambocci con i complessi di inferiorita'.Omissis (apple) (linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          I bambocci però quando voi geni a 30 anni siete ancora a fare praticandato a stipendio 0 hanno già messo da parte poco 7 anni di contributi per la pensione e possono già progettare un futuro lontano dai genitori.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
            - Scritto da:
            I bambocci però quando voi geni a 30 anni siete
            ancora a fare praticandato a stipendio 0 hanno
            già messo da parte poco 7 anni di contributi per
            la pensione e possono già progettare un futuro
            lontano dai
            genitori.bravo, e allora sarà meglio lasciare le scuola a 18 anni come è successo a molti miei coetanei?che tanto "mi servono i soldi" e "studiare al giorno d'oggi è tempo perso, tanto il diplomaNonValeUnaSega" e stronzate del genere?bavo, proprio bravo...lo sai che atualmente tutti gli immigrati che entrano in Italia hanno studiato più di noi?che più della metà è laureata?...che paese di ignoranti! e tu ne sei dimostrazione!
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
        Non essere così drastico!Nessuno è meglio di nessun altroSolo che se una centralinista ti fa una telefonata molesta cercando magari di convincerti a fare un corso di informatica, dopo il terzo no ti qualificheresti anche tu come un espertoCiao
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          Una volta un cliente mi disse io sono laureato, io risposi 'io sono un commerciante' facciamo quest'affare, tu da buon intenditore prendi il mio prodotto ed io da buon commerciante prendo i soldi.Affare fatto!...ditemi voi!?... basta poco che ce vo'
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
      Per esperienza, la maggior parte dei posti dove serve veramente il Dott., Ing., etc... non li considerano nemmeno, a meno che non abbiano esperienza o bisogno di sottopagare qualcuno. Logico che quelli che hanno solo diplomi inferiori si trovano al massimo a fare i cacciavitari, anche se in certi casi dimostrano di essere piu' competenti.Imho se mi dice che è Ing, Dott non me ne puo' fregar di meno.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 giugno 2006 11.15-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
      In Francia, Germania e USA ci si identifica sempre col proprio titolo. Solo noi in Italia abbiamo la cattiva abitudine di NON identificarci col titolo di studio che abbiamo.Un titolo di studio e´ un titolo di studio PUNTO e BASTA.Perche´ non dovremmo identificarci per quello che siamo in una telefonata come quella dell´articolo o in un email?
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea... (j0e-ized)
        - Scritto da:
        Un titolo di studio e´ un titolo di studio PUNTO
        e BASTA.E' un -pezzo di carta- che riassume e certifica in poche parole la tue conoscenze... presunte.
        Perche´ non dovremmo identificarci per quello
        che siamo in una telefonata come quella
        dell´articolo o in un email?Lo fanno gli orgogliosi e i montati.Un -titolo- è solo un prefisso ad un nome.Chi ha sudato per conquistarlo, lo dimostri nel campo.j0e
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea... (j0e-ized)
          Ottimo!....sono d'accordissimo!....
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea... (j0e-ized)

          E' un -pezzo di carta- che riassume e certifica
          in poche parole la tue conoscenze...
          presunte.
          Se permetti e´ un pezzo di carta che conta.Stai denigrando chi studia e chi si impegna per ottenere dei titoli di studio.Come dici tu pero´ e´anche vero che esistono i furbetti che comprano i titoli. Questo pero´ e´ un altro discorso ... se permetti.

          Perche´ non dovremmo identificarci per quello

          che siamo in una telefonata come quella

          dell´articolo o in un email?

          Lo fanno gli orgogliosi e i montati.La tua definizione e´ superficiale e anche un po´ offensiva. Uno fatica per ottenere un titolo di studio e poi dovrebbe rinunciare a identificarsi come tale perche´ tanto e´ un orgoglioso e un montato?Mi spiace, non hai ragione.In Germania tutti di presentano col loro titolo di studio e nessuno ha l´aria dell´orgoglioso e del montato.
          Un -titolo- è solo un prefisso ad un nome.
          Chi ha sudato per conquistarlo, lo dimostri nel
          campo.

          j0eOK j0e, hai ragione nel dire che bisogna provarlo nel campo. Pero´ il titolo di studio c´e´ e non lo puoi levare. E questo titolo di studio si manifesta con un prefisso ad un nome. CHE CONTA PERO´!Occhio pero´ a non banalizzare e generalizzare comportamenti sbagliati come ad esempio quello di comprare i diplomi. Comportamenti che sono da condannare ma che non identificano come "montati e orgogliosi" tutti coloro che hanno un titolo di studio.
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
        so riparare automobili, macchine da cartiera, costruire impianti elettrici civili e industriali, sono capace di usare qualsiasi macchina utensile da officina, costruire impianti idraulici, assemblare programmare e riparare pc, progettare e costruire circuiti elettronici ecc. ecc. leggo scrivo e parlo l'inglese,leggo (solo) il francese e il tedesco (ma a questo ci sto lavorando). dimenticavo una cosa:non ho passato l'esame di terza media.
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che ho una laurea in ingegneria...
      Approvo il tuo ragionamento... e mi trovo pienamente d'accordo!Acuta osservazione....complimenti!
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
      Nel post il tipo dice che il dchiararsi ingegnere, lo ha utilizzato come rafforzativo delle proprie considerazini, quindi "ci è stato tirato per i capelli". In altri casi, quando hai bisogno di dire che hai un titolo, per EVITARE di spiegare al tuo interlocutore perchè sei arrivato alle tue conclusioni, allora sei messo proprio male.
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
        - Scritto da:
        Nel post il tipo dice che il dchiararsi
        ingegnere, lo ha utilizzato come rafforzativo
        delle proprie considerazini, quindi "ci è stato
        tirato per i capelli". In altri casi, quando hai
        bisogno di dire che hai un titolo, per EVITARE di
        spiegare al tuo interlocutore perchè sei arrivato
        alle tue conclusioni, allora sei messo proprio
        male.Lo scopo di utilizzare un titolo di studio NON e di rafforzare una tesi. Uno usa un titolo di studio per presentarsi e basta.Il titolo di studio e´ tuo e basta.Se vuoi presentarti formalmente con un altro ti presenti come Dott. Ing. Pinco Pallino.Presentarsi con un titolo di studio non sottende nulla di offensivo o altezzoso e non e´ di sicuro un metodo per evitare di spiegare all´interlocutore perche´ si e´ arrivati alle proprie conlusioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
        Quanto hai scritto è ovvio, come è ovvio che chi se la prende tanto con il tipo che ha chiarito di essere ingegnere ha la coda di paglia quando si parla di titoli di studio...Sarà un luogo comune di qualche laureato identificarsi come tale, ma certo che ci sono anche tanti laureati con la coda di paglia!! (basta guardare qui quanti hanno sentito l'irresistibile desiderio di rimarcarlo)...vabbè...- Scritto da:
        Nel post il tipo dice che il dchiararsi
        ingegnere, lo ha utilizzato come rafforzativo
        delle proprie considerazini, quindi "ci è stato
        tirato per i capelli". In altri casi, quando hai
        bisogno di dire che hai un titolo, per EVITARE di
        spiegare al tuo interlocutore perchè sei arrivato
        alle tue conclusioni, allora sei messo proprio
        male.
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          - Scritto da:
          Quanto hai scritto è ovvio, come è ovvio che chi
          se la prende tanto con il tipo che ha chiarito di
          essere ingegnere ha la coda di paglia quando si
          parla di titoli di
          studio...

          Sarà un luogo comune di qualche laureato
          identificarsi come tale, ma certo che ci sono
          anche tanti laureati con la coda di paglia!!
          (basta guardare qui quanti hanno sentito
          l'irresistibile desiderio di
          rimarcarlo)...Mah, il motivo per il quale ho scritto non e´stato dettato dall´"irresistibile desiderio" di rimarcare che sono laureato. Come qualcuno ha detto prima, se si vuole dimostrare il proprio vero valore lo dimostra sul campo. E qui sono d´accordo.E solo che non capisco perche´ uno debba rinunciare a presentarsi col suo titolo di studio visto che lo possiede.Chi ha studiato possiede il titolo di studio e ha tutte le ragioni di mettererlo davanti al nome.
          vabbè...
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che ho una laurea in ingegneria...
      - Scritto da:
      [quote]Dopo aver aggiunto come rafforzamento alle
      mie affermazioni che ho una laurea in
      ingegneria...[/quote]


      Mmmmmooofiiigaaa!! Un ingegnere..!! MO
      FFIGGAAAA!! WOWW!!


      Scusa ma che importanza avrebbe sottolineare che
      sei
      ingegnere??
      L'aspetto tecnico lo può conoscere tanto uno che
      è laureato quanto uno che si e no abbia fatto la
      terza media... E non centra nulla il fatto che un
      laureato possa essere più quotato alla conoscenza
      di certi aspetti! Quel che conta sono gli
      interessi personali che ci portano
      all'ampliamento o meno della nostra cultura
      generale...

      ...Bah sempre i soliti che avendo una laurea si
      sentono una spanna sopra il
      mondo...!

      Questo articolo è tanto inutile quanto ridicolo
      perchè non ci porta nulla di
      nuovo.La differenza sta nel fatto che un non ingegnere, conosce i motivi che stanno alla base che non gli permettono di usare l'adsl, solo perche' lo ha imparato a pappagallo.L'ingegnere invece, ci arriva da solo, anche se non glielo ha detto nessuno, ci arriva con il ragionamento, con il suo bagaglio culturale e, se necessario, e' in grado anche di risolvere il problema, anche tecnologicamente, si intende.
      • shevathas scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..

        La differenza sta nel fatto che un non ingegnere,
        conosce i motivi che stanno alla base che non gli
        permettono di usare l'adsl, solo perche' lo ha
        imparato a
        pappagallo.
        non è detto, potrebbe essere un buon perito delle telecomunicazioni che per lavoro si occupa proprio della gestione delle centraline.
        L'ingegnere invece, ci arriva da solo, anche se
        non glielo ha detto nessuno, ci arriva con il
        ragionamento, con il suo bagaglio culturale e, se
        necessario, e' in grado anche di risolvere il
        problema, anche tecnologicamente, si
        intende.e come mai con tutti gli ingegneri che abbiamo in italia c'è ancora il digital divide ?possibile che abitino tutti nelle grandi città e nessuno, escluso l'autore della lettera, in campagna ?
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          - Scritto da: shevathas
          non è detto, potrebbe essere un buon perito delle
          telecomunicazioni che per lavoro si occupa
          proprio della gestione delle
          centraline.Un perito conosce le cose perche' gli e' stato detto che funziona cosi' e basta. Se qualcuno va oltre, allora non e' un perito, ma con la formazione e' andato oltre o ha fatto male a fermarsi li'.
          e come mai con tutti gli ingegneri che abbiamo in
          italia c'è ancora il digital divide
          ?
          possibile che abitino tutti nelle grandi città e
          nessuno, escluso l'autore della lettera, in
          campagna
          ?No, se permetti non sono d'accordo. Scusa dove lo hai letto che in Italia ci sono molti ingegneri? Anzi, nonostante che l'Italia non sia messa bene tecnologicamente tutti sti ingegneri non li vedo.
          • shevathas scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..

            Un perito conosce le cose perche' gli e' stato
            detto che funziona cosi' e basta. Se qualcuno va
            oltre, allora non e' un perito, ma con la
            formazione e' andato oltre o ha fatto male a
            fermarsi
            li'.
            e l'ingegnere le conosce perchè le sogna la notte, oppure perchè le ha ricevute su un monte, pare in palestina, da un tipo in camicia da notte con una fluente barba bianca e un triangolo in testa?se mi dici che l'ingegnere ha (dovrebbe avere) più conoscenze e più approfondite di un perito, ti do pienamente ragione, se mi dici che gli ingegneri sono antropologicamente superiori, questa mi sembra una gran cavolata.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
            - Scritto da: shevathas
            e l'ingegnere le conosce perchè le sogna la
            notte, oppure perchè le ha ricevute su un monte,
            pare in palestina, da un tipo in camicia da notte
            con una fluente barba bianca e un triangolo in
            testa?

            se mi dici che l'ingegnere ha (dovrebbe avere)
            più conoscenze e più approfondite di un perito,
            ti do pienamente ragione, se mi dici che gli
            ingegneri sono antropologicamente superiori,
            questa mi sembra una gran
            cavolata.No, l'ingegnere posiede od ha svilipato la capacita' a ragionare. Poi c'e' ingengnere ed ingnerere, chi ha questa dote per natura o chi la ha sviluppata studiando ed applicandosi. Se non sei cosi', gli esami in ingegneria li passi con il binocolo o pagando.
          • shevathas scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..

            No, l'ingegnere posiede od ha svilipato la
            capacita' a ragionare. Poi c'e' ingengnere ed
            ingnerere, chi ha questa dote per natura o chi la
            ha sviluppata studiando ed applicandosi. Se non
            sei cosi', gli esami in ingegneria li passi con
            il binocolo o
            pagando.e questa mirabolante capacità la possiede solo l'ingegnere? non che so' il matematico, il filosofo, il salumiere ?
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
            - Scritto da: shevathas
            e questa mirabolante capacità la possiede solo
            l'ingegnere? non che so' il matematico, il
            filosofo, il salumiere
            ?Piu' o meno, certo che se la possiede un salumiere, ha sbagliato mestiere, a meno che non faccia affari d'oro lo stesso vendendo salumi. :DFilosofi? Oddio stiamo agli antipodi.....
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          Dimenticavo, e poi confondi l'ingegnere con l'attivita' di marketing, del fatto che una azienda non investe se non trae profitto e quindi questo di ingegneristico ha ben poco.
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          - Scritto da: shevathas
          e come mai con tutti gli ingegneri che abbiamo in
          italia c'è ancora il digital divide
          ?
          possibile che abitino tutti nelle grandi città e
          nessuno, escluso l'autore della lettera, in
          campagna
          ?Sono gli ingegneri o i manager a decidere dove portare l'ADSL o il WiMax? Mi sa tanto che sono i secondi, sai.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
            - Scritto da:
            - Scritto da: shevathas
            Sono gli ingegneri o i manager a decidere dove
            portare l'ADSL o il WiMax? Mi sa tanto che sono i
            secondi,
            sai.Aggiungici anche la politica con la sua corruzione....
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
        - Scritto da:


        - Scritto da:

        [quote]Dopo aver aggiunto come rafforzamento
        alle

        mie affermazioni che ho una laurea in

        ingegneria...[/quote]





        Mmmmmooofiiigaaa!! Un ingegnere..!! MO

        FFIGGAAAA!! WOWW!!





        Scusa ma che importanza avrebbe sottolineare che

        sei

        ingegnere??

        L'aspetto tecnico lo può conoscere tanto uno che

        è laureato quanto uno che si e no abbia fatto la

        terza media... E non centra nulla il fatto che
        un

        laureato possa essere più quotato alla
        conoscenza

        di certi aspetti! Quel che conta sono gli

        interessi personali che ci portano

        all'ampliamento o meno della nostra cultura

        generale...



        ...Bah sempre i soliti che avendo una laurea si

        sentono una spanna sopra il

        mondo...!



        Questo articolo è tanto inutile quanto ridicolo

        perchè non ci porta nulla di

        nuovo.

        La differenza sta nel fatto che un non ingegnere,
        conosce i motivi che stanno alla base che non gli
        permettono di usare l'adsl, solo perche' lo ha
        imparato a
        pappagallo.

        L'ingegnere invece, ci arriva da solo, anche se
        non glielo ha detto nessuno, ci arriva con il
        ragionamento, con il suo bagaglio culturale e, se
        necessario, e' in grado anche di risolvere il
        problema, anche tecnologicamente, si
        intende.Ma non sparar fregnacce... Prova un po a rivangare nella storia e vedere quanti uomini di successo hanno dato via alla loro carriera ancor prima di pensare all'università!Chissà perchè tanti ingegneri che conosco sono tanto bravi nel loro lavoro quanto mezze seghe nella vita quotidiana... COME CACCHIO FATE A DIRE CHE SONO SUPERIORI PERCHE' ADOPERANO IL LORO INTELLETTO SVILUPPATO ALL'UNIVERSITA'?!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
      - Scritto da:
      Mmmmmooofiiigaaa!! Un ingegnere..!! MO
      FFIGGAAAA!! WOWW!!


      Scusa ma che importanza avrebbe sottolineare che
      sei
      ingegnere??
      L'aspetto tecnico lo può conoscere tanto uno che
      è laureato quanto uno che si e no abbia fatto la
      terza media... E non centra nulla il fatto che Io sono ingegnere, vecchio ordinamento. Innanzitutto il tizio ha fatto bene a rimarcarlo, perchè ingegneria è una delle poche facoltà in cui per arrivare alla laurea devi avere delle capacità (quanti laureati in scienze politiche si vantano di essere "dottori"? Questi sì sono da irridere).In secondo luogo, il titolo si usa per zittire certi ignoranti, che pretendono di aver ragione su qualche argomento, ma non capiscono una mazza della materia, per cui pretendono di controbattere a dimostrazioni incontrovertibili. Mi ricordo ad esempio una discussione con un conoscente (laureato, tra l'altro) che non era affatto convinto del fatto che due oggetti di peso diverso, lasciati cadere, cadono alla stessa velocità.Altra discussione con una tizia che riteneva che il princio di indeterminazione dovesse avere una dimostrazione matematica.E in queste cose bisogna dire "Io sono ingegnere".
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..

        Io sono ingegnere, vecchio ordinamento.
        Innanzitutto il tizio ha fatto bene a rimarcarlo,
        perchè ingegneria è una delle poche facoltà in
        cui per arrivare alla laurea devi avere delle
        capacità (quanti laureati in scienze politiche si
        vantano di essere "dottori"? Questi sì sono da
        irridere).mah, se chiedi a un laureato qualsiasi la sua è l'unica facoltà.le altre sono facilissime da passare.
        In secondo luogo, il titolo si usa per zittire
        certi ignoranti, che pretendono di aver ragione
        su qualche argomento, ma non capiscono una mazza
        della materia, per cui pretendono di
        controbattere a dimostrazioni incontrovertibili.ovverosia bisogna bere tutto perchè è stato detto da uno studiato ?
        Mi ricordo ad esempio una discussione con un
        conoscente (laureato, tra l'altro) che non era
        affatto convinto del fatto che due oggetti di
        peso diverso, lasciati cadere, cadono alla stessa
        velocità.cosa che avviene solo se si esclude la resistenza dell'aria.per dimostrarlo basta misurare la velocità di caduta dello stesso foglio di carta, una volta lasciato cadere così com'è e una volta appallotolato.una semplice prova che la velocità di caduta non dipende solo dal peso del corpo.
        Altra discussione con una tizia che riteneva che
        il princio di indeterminazione dovesse avere una
        dimostrazione
        matematica.che infatti hahttp://www.arrigoamadori.com/lezioni/Miscellanea/PrincIndetHeisenberg.htm
        E in queste cose bisogna dire "Io sono ingegnere".non basta dire "non lo so"?
        • Stephan scrive:
          [OT] ..che ho una laurea in ingegneria..
          - Scritto da:
          mah, se chiedi a un laureato qualsiasi la sua è
          l'unica
          facoltà.
          le altre sono facilissime da passare.Guarda, forse aggiungo niente alla discussione. Ma tu davvero stai paragonando una laurea in ingegneria con, chesso', scienze della formazione primaria? Davvero stai paragonando due facolta' che hanno una differenza nella media dei voti di circa 5 punti? Davvero pensi che in facolta' come lettere o psicologia ci siano esami come teoria dei segnali o scienza delle costruzioni? Conosco piu' di un paio di persone che fanno filosofia. Preparano gli esami nel giro di una settimana! E la media dei voti e' superiore al 25. Davvero riesci a paragonare facolta' del genere?Saro' il solito ing arrogante, ma le uniche facolta' di cui ho rispetto (oltre alla mia, ovvio :p) sono medicina e giurisprudenza.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2006 19.09-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
          - Scritto da:

          Io sono ingegnere, vecchio ordinamento.

          Innanzitutto il tizio ha fatto bene a
          rimarcarlo,

          perchè ingegneria è una delle poche facoltà in

          cui per arrivare alla laurea devi avere delle

          capacità (quanti laureati in scienze politiche
          si

          vantano di essere "dottori"? Questi sì sono da

          irridere).

          mah, se chiedi a un laureato qualsiasi la sua è
          l'unica
          facoltà.
          le altre sono facilissime da passare.Se chiedi a cento persone, OGGETTIVAMENTE, il 90 per cento di dicono che ingegneria è difficile. Poi se becchi lo sfigato che per tirarsela sostiene che scienze politiche è difficile e ingegneria è una cavolata... bhe sono problemi suoi.


          In secondo luogo, il titolo si usa per zittire

          certi ignoranti, che pretendono di aver ragione

          su qualche argomento, ma non capiscono una mazza

          della materia, per cui pretendono di

          controbattere a dimostrazioni incontrovertibili.

          ovverosia bisogna bere tutto perchè è stato detto
          da uno studiato
          ?


          Mi ricordo ad esempio una discussione con un

          conoscente (laureato, tra l'altro) che non era

          affatto convinto del fatto che due oggetti di

          peso diverso, lasciati cadere, cadono alla
          stessa

          velocità.

          cosa che avviene solo se si esclude la resistenza
          dell'aria.
          per dimostrarlo basta misurare la velocità di
          caduta dello stesso foglio di carta, una volta
          lasciato cadere così com'è e una volta
          appallotolato.
          una semplice prova che la velocità di caduta non
          dipende solo dal peso del
          corpo.A parte che non mi sembra di aver detto che l'esperimento era fatto sulla terra, comunque...Allora, se vogliamo fare i puntigliosi si possono tirare fuori cento cavilli, tra cui l'accelerazione di gravità (è costante? No, ma perchè spesso la si considera tale), la forma degli oggetti (la resistenza dell'aria influisce ugualmente su entrambi, se hanno la stessa forma e dimensione), il principio di Coriolis (lo sai che la terra non è un sistema inerziale? eppure per il semplice esperimento che ho citato lo si considera tale). Ma se si parla di principi generali due oggetti lasciati cadere cadono alla stessa velocità indipendentemente dal peso.


          Altra discussione con una tizia che riteneva che

          il princio di indeterminazione dovesse avere una

          dimostrazione

          matematica.

          che infatti ha
          http://www.arrigoamadori.com/lezioni/Miscellanea/P
          AHAHAHAHAHAH Un principio PER DEFINIZIONE non ha dimostrazione: è un princio e basta. Così come i principi della termodinamica! Che poi esistano delle evidenze sulla validità di un principio, può anche essere ma UN PRINCIPIO NON HA DIMOSTRAZIONE.


          E in queste cose bisogna dire "Io sono
          ingegnere".

          non basta dire "non lo so"?Quello che avresti dovuto fare tu invece di rispondermi.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..

            Se chiedi a cento persone, OGGETTIVAMENTE, il 90
            per cento di dicono che ingegneria è difficile.
            Poi se becchi lo sfigato che per tirarsela
            sostiene che scienze politiche è difficile e
            ingegneria è una cavolata... bhe sono problemi
            suoi.
            e come si misura la difficoltà oggettiva di un corso di laurea ?facendo sondaggi ?
            , il principio di Coriolis (lo sai
            che la terra non è un sistema inerziale? eppure
            per il semplice esperimento che ho citato lo si
            considera tale). Ma se si parla di principi
            generali due oggetti lasciati cadere cadono alla
            stessa velocità indipendentemente dal
            peso.quello non è un principio, è semplicemente la constatazione sperimentale, e per di più dimostrabile matematicamente, che su due corpi soggetti solo alla forza gravitazionale la velocità di caduta non dipende dalla massa.avrei potuto passarti per principi le leggi della meccanica newtoniane, ma questo proprio non è un principio.


            AHAHAHAHAHAH Un principio PER DEFINIZIONE non ha
            dimostrazione: è un princio e basta. ROTFL
            Così come i
            principi della termodinamica!dimostrabili agevolmente se si fissano altri principi di base, per essere puntigliosi quelli della meccanica statistica.
            Che poi esistano
            delle evidenze sulla validità di un principio,
            può anche essere ma UN PRINCIPIO NON HA
            DIMOSTRAZIONE.
            se il principio lo consideri assioma potresti avere ragione, se consideri assiomi altri enunciati più generali, come in questo caso, puoi dedurre facilmente il principio da questi.




            E in queste cose bisogna dire "Io sono

            ingegnere".



            non basta dire "non lo so"?

            Quello che avresti dovuto fare tu invece di
            rispondermi.io non sono ingegnere.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
            - Scritto da:

            Se chiedi a cento persone, OGGETTIVAMENTE, il 90

            per cento di dicono che ingegneria è difficile.

            Poi se becchi lo sfigato che per tirarsela

            sostiene che scienze politiche è difficile e

            ingegneria è una cavolata... bhe sono problemi

            suoi.


            e come si misura la difficoltà oggettiva di un
            corso di laurea
            ?
            facendo sondaggi ? No, guardando a quanti si iscrivono e a quanti si ritirano, la durata media degli studi, i voti medi etc.

            , il principio di Coriolis (lo sai

            che la terra non è un sistema inerziale? eppure

            per il semplice esperimento che ho citato lo si

            considera tale). Ma se si parla di principi

            generali due oggetti lasciati cadere cadono alla

            stessa velocità indipendentemente dal

            peso.

            quello non è un principio, è semplicemente la
            constatazione sperimentale, e per di più
            dimostrabile matematicamente, che su due corpi
            soggetti solo alla forza gravitazionale la
            velocità di caduta non dipende dalla
            massa.
            avrei potuto passarti per principi le leggi della
            meccanica newtoniane, ma questo proprio non è un
            principio.Quindi secondo te Galileo ha detto cavolate, quando ha scritto i suoi libri. Interessante. Chissà come mai viene studiato in tutto il mondo.

            AHAHAHAHAHAH Un principio PER DEFINIZIONE non ha

            dimostrazione: è un princio e basta.

            ROTFLHai presente i principi della termodinamica etc.? Dai, dimostrameli.

            Così come i

            principi della termodinamica!

            dimostrabili agevolmente se si fissano altri
            principi di base, per essere puntigliosi quelli
            della meccanica
            statistica.


            Che poi esistano

            delle evidenze sulla validità di un principio,

            può anche essere ma UN PRINCIPIO NON HA

            DIMOSTRAZIONE.



            se il principio lo consideri assioma potresti
            avere ragione, se consideri assiomi altri
            enunciati più generali, come in questo caso, puoi
            dedurre facilmente il principio da
            questi.Enunciati più generali... ma che stanno a valle del principio... la sostanza non cambia.



            E in queste cose bisogna dire "Io sono


            ingegnere".





            non basta dire "non lo so"?



            Quello che avresti dovuto fare tu invece di

            rispondermi.

            io non sono ingegnere.Già sei solo un dipendente statale con una connessione a internet gratis e tanto tempo da perdere.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
            - Scritto da:

            Già sei solo un dipendente statale con una
            connessione a internet gratis e tanto tempo da
            perdere.Ha parlato Zichicchi!
      • Anonimo scrive:
        Re: ...che ho una laurea in ingegneria..
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Mmmmmooofiiigaaa!! Un ingegnere..!! MO

        FFIGGAAAA!! WOWW!!





        Scusa ma che importanza avrebbe sottolineare che

        sei

        ingegnere??

        L'aspetto tecnico lo può conoscere tanto uno che

        è laureato quanto uno che si e no abbia fatto la

        terza media... E non centra nulla il fatto che

        Io sono ingegnere, vecchio ordinamento.
        Innanzitutto il tizio ha fatto bene a rimarcarlo,
        perchè ingegneria è una delle poche facoltà in
        cui per arrivare alla laurea devi avere delle
        capacità (quanti laureati in scienze politiche si
        vantano di essere "dottori"? Questi sì sono da
        irridere).
        In secondo luogo, il titolo si usa per zittire
        certi ignoranti, che pretendono di aver ragione
        su qualche argomento, ma non capiscono una mazza
        della materia, per cui pretendono di
        controbattere a dimostrazioni incontrovertibili.
        Mi ricordo ad esempio una discussione con un
        conoscente (laureato, tra l'altro) che non era
        affatto convinto del fatto che due oggetti di
        peso diverso, lasciati cadere, cadono alla stessa
        velocità.
        Altra discussione con una tizia che riteneva che
        il princio di indeterminazione dovesse avere una
        dimostrazione
        matematica.
        E in queste cose bisogna dire "Io sono ingegnere".In queste cose non bisogna dire un bel niente perchè se sei ignorante lo sei e basta! E poi scusami ma hai riportato degli esempi a cui pure mio cugino di 12 anni è capace di rispondere correttamente... Se questa per te è conoscenza allora tu sei un perfetto ignorante perchè ti consideri ugualmente superiore anche dopo la tua gaf...
    • Anonimo scrive:
      Scusatemi, ma state attenti
      a definirvi subito ingegneri, perché non è cosi' raro trovare degli ingegneri all'altro capo del filo. Ne conosco diversi di ingegneri che lavorano in call center a 500 euro al mese perché il mercato sembra non aver bisogno di loro (questo alla faccia di chi afferma che servono ingegneri, ma quando ci sono non si riesce a capire come mai non ne abbiano bisogno)rognoso
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusatemi, ma state attenti
        - Scritto da:
        a definirvi subito ingegneri, perché non è cosi'
        raro trovare degli ingegneri all'altro capo del
        filo. Ne conosco diversi di ingegneri che
        lavorano in call center a 500 euro al mese perché
        il mercato sembra non aver bisogno di loro
        (questo alla faccia di chi afferma che servono
        ingegneri, ma quando ci sono non si riesce a
        capire come mai non ne abbiano
        bisogno)

        rognosoE' questo il punto, di ingegneri ce ne sono oggettivamente pochi rispetto alle nazioni piu' industrializzate, ma quei pochi non trovano occupazione perche' l'Italia ad innovazione e' ai minimi termini e gli pseudo imprenditori preferiscono fare le scalate o comprarsi il ferrari, piuttosto che investire in ICT.
    • Anonimo scrive:
      Re: ...che ho una laurea in ingegneria...
      - Scritto da:
      Scusa ma che importanza avrebbe sottolineare che
      sei
      ingegnere??
      L'aspetto tecnico lo può conoscere tanto uno che
      è laureato quanto uno che si e no abbia fatto la
      terza media... E quindi? Ha fatto bene, poiché l'italiano medio crede di sapere tutto su tutto e per esperienza personale non è raro trovare persone ignoranti nel tuo campo ma che si sentono convinti di sapere tutto e anche di più. Invece se chiarisci che sei un ing., si presume che sai quello che stai dicendo, almeno finché rimani nel tuo ambito.
    • Anonimo scrive:
      Qualcuno capisce il senso del messaggio?
      Mi chiedo se, a parte qualche frustrato che si inalbera senza motivo, ci sia qualcuno che abbia compreso il contenuto ed il senso dell'intervento: Ci chiamano varie volte al giorno per proporci offerte mirabolanti di ogni tipo. Io ho fastweb. E faestweb mi ha chiamato almeno dieci volte in dieci giorni per offrirmi Fastweb che ho già. Per non parlare di Tiscali. Per non parlare di Telecom.E prima ci promettono mari e monti (velocità mirabolanti, bonus etc) per poi dimenticarsene. Certo nessuno ti fa leggere le clausole in piccolo per cui noi siamo sempre fregati!Ma tanto eccoci a litigare su quello che ha detto "sono ingegnere" senza pensare che, probabilmente, intendeva dire soltanto "ci capisco qualcosina". Ragazzi, laurea o no, siamo tutti UTENTI tartassati!TommasoP.S. Ho la LAUREA in LEGGE!
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualcuno capisce il senso del messaggio?
        - Scritto da:
        Mi chiedo se, a parte qualche frustrato che si
        inalbera senza motivo, ci sia qualcuno che abbia
        compreso il contenuto ed il senso
        dell'intervento: Ci chiamano varie volte al
        giorno per proporci offerte mirabolanti di ogni
        tipo. Io ho fastweb. E faestweb mi ha chiamato
        almeno dieci volte in dieci giorni per offrirmi
        Fastweb che ho già. Per non parlare di Tiscali.
        Per non parlare di
        Telecom.
        E prima ci promettono mari e monti (velocità
        mirabolanti, bonus etc) per poi dimenticarsene.
        Certo nessuno ti fa leggere le clausole in
        piccolo per cui noi siamo sempre
        fregati!
        Ma tanto eccoci a litigare su quello che ha detto
        "sono ingegnere" senza pensare che,
        probabilmente, intendeva dire soltanto "ci
        capisco qualcosina".

        Ragazzi, laurea o no, siamo tutti UTENTI
        tartassati!
        Tommaso
        P.S. Ho la LAUREA in LEGGE!Ecco, carissimo avvocato, quando il legislatore iniziera' a considerare tutte queste attivazioni non rischieste, con relativa richiesta di danaro, dei TENTATIVI DI ESTORSIONE?
        • Anonimo scrive:
          Re: Qualcuno capisce il senso del messag
          - Scritto da:


          - Scritto da:

          Mi chiedo se, a parte qualche frustrato che si

          inalbera senza motivo, ci sia qualcuno che abbia

          compreso il contenuto ed il senso

          dell'intervento: Ci chiamano varie volte al

          giorno per proporci offerte mirabolanti di ogni

          tipo. Io ho fastweb. E faestweb mi ha chiamato

          almeno dieci volte in dieci giorni per offrirmi

          Fastweb che ho già. Per non parlare di Tiscali.

          Per non parlare di

          Telecom.

          E prima ci promettono mari e monti (velocità

          mirabolanti, bonus etc) per poi dimenticarsene.

          Certo nessuno ti fa leggere le clausole in

          piccolo per cui noi siamo sempre

          fregati!

          Ma tanto eccoci a litigare su quello che ha
          detto

          "sono ingegnere" senza pensare che,

          probabilmente, intendeva dire soltanto "ci

          capisco qualcosina".



          Ragazzi, laurea o no, siamo tutti UTENTI

          tartassati!

          Tommaso

          P.S. Ho la LAUREA in LEGGE!


          Ecco, carissimo avvocato, quando il legislatore
          iniziera' a considerare tutte queste attivazioni
          non rischieste, con relativa richiesta di danaro,
          dei TENTATIVI DI
          ESTORSIONE?Da NON avvocato preciserei che se va in porto l'asttivazione non desiderata, da tentata estorsione diventa estorsione bella e buona...
  • Anonimo scrive:
    Mai ricevute queste telefonate
    In giro ci sono molti che si lamentano di queste ossessive pubblicità telefoniche sull'adslMai ricevuta 1 che 1O sono fortunato o per chissà quale volere divino non rientro in nessuna spam-merd list in cui voi ci siete tra i primi posti :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai ricevute queste telefonate
      io invece è un bel pezzo che non ricevo telefonate di questo tipo e quando le ricevo mi faccio spiegare tutto per filo e per segno e alla fine quando non riesco più a reggere dico di non essere interessato. In questo modo ho notato che difficilmente persistono nel telefonarti nuovamente per altre tipologie di offerte!
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai ricevute queste telefonate
      beato te... a me chiameranno almeno un paio di volte a settimana! Alice, libero e talora altri...da quando ho preso l'abitudine di dire che sono abbonato fastweb però mi pare non chiamino più.. hanno capito che difficilmente alletteranno uno che naviga in fibra :D-guidoz-- Scritto da:
      In giro ci sono molti che si lamentano di queste
      ossessive pubblicità telefoniche
      sull'adsl
      Mai ricevuta 1 che 1
      O sono fortunato o per chissà quale volere divino
      non rientro in nessuna spam-merd list in cui voi
      ci siete tra i primi
      posti
      :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Mai ricevute queste telefonate
        - Scritto da:
        beato te... a me chiameranno almeno un paio di
        volte a settimana!HAHAHAHAHA!!!!! A me chiamano 1/2 volte al giorno!!! E questo perché (come da spiegazione del 187) analizzano i miei tabulati telefonici e vedono che navigo abbastanza spesso con il mio 56k.Quindi non lamentarti.... ;)Il giorno che smetteranno do un rave party in casa..... :D
    • lem scrive:
      Re: Mai ricevute queste telefonate
      Probabilmente non sei nell'elenco telefonico (usi fastweb o tele2 ?).Fino a poco tempo fa gli elenchi telefonici erano liberamente utilizzabili: ora, se hai negato il consenso a chiamate pubblicitarie o altro, NON possono più chiamare.
  • Anonimo scrive:
    solo 3 volte a settimana?
    Beato lei che riecve "solo" tre chiamate a settimana...
    • Anonimo scrive:
      Re: solo 3 volte a settimana?
      quoto in pieno.. la situazione sta degenerando dall'introduzione dell'alice 20 mega!.. tra tele2 e telecom non so più a che santi rivolgermi!
      • Anonimo scrive:
        Re: solo 3 volte a settimana?
        Bah... a me Tele2 non mi chiama mai... anzi, dovrei chiamare io per avere qualche info circa un servizio che potrebbe interessarmi.Telecom invece chiama circa una volta a settimana, e mi dispiace se non mi trovano in casa perché mia madre risponde semplicemente "Grazie, non mi interessa...". Se ci sono io, mi diverto a prenderli per il c*** e a farli vergognare dei servizi che offrono!
    • Anonimo scrive:
      Re: solo 3 volte a settimana?
      - Scritto da:
      Beato lei che riecve "solo" tre chiamate a
      settimana...già... :( a me arrivano circa 30 telefonate al giorno, ma che cavolo si può fare??!!! il fatto è che non si può fare una denuncia perchè i vari operatori affidano le chiamate ad una miriade di azienducole e non si può sporgere denuncia verso aziende di cui nemmeno conosco il nome e che sono appunto una miriade... :(
      • Anonimo scrive:
        Re: solo 3 volte a settimana?
        30 telefonate???Il problema c'è, ci sono anche le leggi per contrastarlo, chiaro che finché c'è gente che preferisce postare messaggi della serie "mi chiamano 30 volte al giorno", non si risolverà mai nulla... ma daiii....- Scritto da:

        - Scritto da:

        Beato lei che riecve "solo" tre chiamate a

        settimana...

        già... :( a me arrivano circa 30 telefonate al
        giorno, ma che cavolo si può fare??!!! il fatto è
        che non si può fare una denuncia perchè i vari
        operatori affidano le chiamate ad una miriade di
        azienducole e non si può sporgere denuncia verso
        aziende di cui nemmeno conosco il nome e che sono
        appunto una miriade...
        :(
        • Anonimo scrive:
          Re: solo 3 volte a settimana?
          - Scritto da:
          30 telefonate???

          Il problema c'è, ci sono anche le leggi per
          contrastarlo, chiaro che finché c'è gente che
          preferisce postare messaggi della serie "mi
          chiamano 30 volte al giorno", non si risolverà
          mai nulla... ma
          daiii....
          Perfettamente d'accordo, il problema è come fare.Se qualcuno lo sa, scriviamo una bella FAQ o una procedura, così al prossimo che si "lamenta" delle continue telefonate (ma a voli le telefonate publicitarie registrate arrivano?) si risponde:vai alla pagina http://......... e trovi come risolvere i tuoi problemi.Ciaomax@box.enel.it
          • Anonimo scrive:
            Re: solo 3 volte a settimana?
            Beh, meno male che c'è anche chi sfrutta il forum x proporre qualcosa.Quoto la proposta a pieno...- Scritto da:

            Perfettamente d'accordo, il problema è come fare.
            Se qualcuno lo sa, scriviamo una bella FAQ o una
            procedura, così al prossimo che si "lamenta"
            delle continue telefonate (ma a voli le
            telefonate publicitarie registrate arrivano?) si
            risponde:
            vai alla pagina http://......... e trovi come
            risolvere i tuoi
            problemi.

            Ciao
            max@box.enel.it
  • Anonimo scrive:
    nuovo elenco telefonico
    ma quando esce???? io ho esplicitamente messo che NON voglio ricevere chiamate di questo tipo. ma continuano.....bastaaaa
    • Anonimo scrive:
      Re: nuovo elenco telefonico
      Potresti fare dei soldini se c'è stata una violazione da parte di qualcuno all'autorizzazione al trattamento dei dati personali.Scrivi alla società che ti disturba, chiedendo l'origine dei dati, la natura del trattamento e chiedi nuovamente la revoca, se non ti rispondono entro CINQUE giorni lavorativi, dal sesto giorno scatta una penale... e ti garantisco che sono tanti soldi !Ovviamente raccomandata con R.R. su foglio singolo NIENTE BUSTE....- Scritto da:
      ma quando esce???? io ho esplicitamente messo che
      NON voglio ricevere chiamate di questo tipo. ma
      continuano.....bastaaaa
      • Anonimo scrive:
        Re: nuovo elenco telefonico
        - Scritto da:
        Scrivi alla società che ti disturba, chiedendo
        l'origine dei dati, la natura del trattamento e
        chiedi nuovamente la revoca, se non ti rispondono
        entro CINQUE giorni lavorativi, dal sesto giorno
        scatta una penale...Già, peccato che mi chiamano tiscali, fastweb, telecom, tele2 etc etc etc..... almeno 1/2 volte al giorno da 16 mesi a questa parte.....:'(:'(:'(
        • Anonimo scrive:
          Re: nuovo elenco telefonico
          ...secondo me qui si esagera un tantino... :s- Scritto da:

          - Scritto da:

          Scrivi alla società che ti disturba, chiedendo

          l'origine dei dati, la natura del trattamento e

          chiedi nuovamente la revoca, se non ti
          rispondono

          entro CINQUE giorni lavorativi, dal sesto giorno

          scatta una penale...

          Già, peccato che mi chiamano tiscali, fastweb,
          telecom, tele2 etc etc etc..... almeno 1/2 volte
          al giorno da 16 mesi a questa
          parte.....
          :'(:'(:'(
    • Anonimo scrive:
      Re: nuovo elenco telefonico
      Attenzione, il fatto che tu l'abbia chiesto al 187 non vuol dire che l'abbiano fatto.Anche io avevo telefonato al 187 chiedendo di essere rimosso dall'elenco, di non ricevere più chiamate per pubblicità né per sondaggi.Sono andato poi a verificare sul sito www.187.it sul quale sono iscritto e ho notato che nonostante le assicurazioni dell'operatrice, mi avevano rimosso dall'elenco, dalle chiamate per i sondaggi, ma erano rimaste quelle per la pubblicità, evidentemente una voce lucrativa per Telecom.Non ho dubbi sulla malafede di Telecom Italia (anche per il fatto che sarebbe bastato mettere dei "checkbox" da disabilitare rapidamente sul sito, invece di costringerti a chiamare il call center 187), sarebbe interessante se decine di persone facessero la richiesta registrando la telefonata per poi fare causa a Telecom...
      • Anonimo scrive:
        Re: nuovo elenco telefonico
        Direi di più...sarebbe logico farne richiesta a mezzo RR e poi decurtare la bolletta telefonica successiva dell'importo speso per la raccomandata.Causale?Insicurezza sull'efficienza del CC...-_-
  • Ics-pi scrive:
    Colpa del governo
    Non ci protegge, siamo come le pecore in pasto ai lupi. Prova a fare un DDOS a una di queste aziendine e vedi che i berretti verdi ti sfondano porte e finestre alle 7 di mattina e a calci ti fanno scendere dal letto dopo averti sequestrato tutto il sequestrabile (anche la roba originale) e di peso ti portano in caserma.Se ti va bene dopo 2-3 anni e qualche migliaio di euro di spese legali sei (forse) a posto.Ahhhh che paese l'iTAGlia
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa del governo
      - Scritto da: Ics-pi
      Non ci protegge, siamo come le pecore in pasto ai
      lupi. Prova a fare un DDOS a una di queste
      aziendine e vedi che i berretti verdi ti sfondano
      porte e finestre alle 7 di mattina e a calci ti
      fanno scendere dal letto dopo averti sequestrato
      tutto il sequestrabile (anche la roba originale)
      e di peso ti portano in
      caserma.
      Se ti va bene dopo 2-3 anni e qualche migliaio di
      euro di spese legali sei (forse) a
      posto.
      Ahhhh che paese l'iTAGliaSe tenti di mettere fuori uso un server di un privato o di una azienda che sia causano un DDOS meriti di essere preso, pestato ed ingabbiato per il resto della vita.
      • Ics-pi scrive:
        Re: Colpa del governo
        - Scritto da:

        - Scritto da: Ics-pi

        Non ci protegge, siamo come le pecore in pasto
        ai

        lupi. Prova a fare un DDOS a una di queste

        aziendine e vedi che i berretti verdi ti
        sfondano

        porte e finestre alle 7 di mattina e a calci ti

        fanno scendere dal letto dopo averti sequestrato

        tutto il sequestrabile (anche la roba originale)

        e di peso ti portano in

        caserma.

        Se ti va bene dopo 2-3 anni e qualche migliaio
        di

        euro di spese legali sei (forse) a

        posto.

        Ahhhh che paese l'iTAGlia

        Se tenti di mettere fuori uso un server di un
        privato o di una azienda che sia causano un DDOS
        meriti di essere preso, pestato ed ingabbiato per
        il resto della vita.Certo, ma lo stesso vale (o meglio, dovrebbe valere) per chi mi chiama 5 volte al giorno per propormi nuovi affari di cui non me ne puo' fregare di meno.Anche loro mi causano un DDOS (per es se sono al WC o se sono a letto con la mia ragazza, ma anche se dormo e ho il turno di notte etc...)
        • Anonimo scrive:
          Re: Colpa del governo
          stacchi il telefono e sei a posto...(rotfl)Oppure procedi per vie legali come farebbero loro nel caso in cui ti accingessi ad un attacco informatico...
          • Ics-pi scrive:
            Re: Colpa del governo
            - Scritto da:
            stacchi il telefono e sei a posto...(rotfl)

            Oppure procedi per vie legali come farebbero loro
            nel caso in cui ti accingessi ad un attacco
            informatico...Eh si ma io non ho tanti soldi quanti la Tim o Tele2...son poveretto (a loro confronto) non è che l'avvocato lavori gratis...e dubito cmq servirebbe a qualcosa per farli desistere, la smetterebbero con me e inizierebbero col mio vicino di casa ultraottantenne. Vendendogli una ADSL ad esempio, che qui non arriva nemmeno :s :D
          • MandarX scrive:
            Re: Colpa del governo

            stacchi il telefono e sei a posto...perche devo staccare il telefono?è come dire a chi subisce il ddos di staccare la reteio personalmente quando non chiudo il telefono mi diverto un po e dico che ho gia quello che loro mi offronoovviamente la persona all'altro capo dice- non mi risulta -e io rispondo - non ha i dati aggiornati, le pare? -
        • Anonimo scrive:
          Re: Colpa del governo
          E chi ti ha detto di autorizzare il trattamento dei dati personali a fini pubblicitari ?E invece di menartela, perchè non scrivi chiedendo l'origine dei dati personali, la natura del trattamento e la revoca dell'autorizzazione al trattamento stesso ?- Scritto da: Ics-pi
          Certo, ma lo stesso vale (o meglio, dovrebbe
          valere) per chi mi chiama 5 volte al giorno per
          propormi nuovi affari di cui non me ne puo'
          fregare di
          meno.
          Anche loro mi causano un DDOS (per es se sono al
          WC o se sono a letto con la mia ragazza, ma anche
          se dormo e ho il turno di notte
          etc...)
          • Ics-pi scrive:
            Re: Colpa del governo
            - Scritto da:
            E chi ti ha detto di autorizzare il trattamento
            dei dati personali a fini pubblicitari
            ?
            E invece di menartela, perchè non scrivi
            chiedendo l'origine dei dati personali, la natura
            del trattamento e la revoca dell'autorizzazione
            al trattamento stesso
            ?E chi ha autorizzato nessuno? Io ho sempre messo no dappertutto ma nonostante questo mi chiamano, addirittura ora che ho cambiato casa da poco e senza avvisare nessuno se non le solite burocrazie di quando ti trasferisci...Sono loro che sparano a caso o hanno qualche fonte strana per trovare i dati...
          • Xendorf scrive:
            Re: Colpa del governo
            - Scritto da:
            E chi ti ha detto di autorizzare il trattamento
            dei dati personali a fini pubblicitari
            ?L'ho sempre negato cosi' come, quando ho attivato la linea ISDN (l'ADSL è ben lungi a "venire"), avevo chiesto che il numero fosse privato e non comparisse nell'elenco telefonico dato che la linea l'avrei usata solo per connettermi ad Internet ma nonostante questo, oltre ad essere inserito in elenco, ogni tanto qualcuno si diverte a chiamarmi e sentirsi rispondere dal mio router(ino)
            E invece di menartela, perchè non scrivi
            chiedendo l'origine dei dati personali, la natura
            del trattamento e la revoca dell'autorizzazione
            al trattamento stesso
            ?E a chi scrivi? dato che oscurano il numero del chiamante e appena gli chiedi dove o chi ha fornito loro il mio numero riattaccano?Ho scelto "NO" alla pubblicità telefonica, dovrebbe bastare quello ... o almeno così era scritto.
          • MeMedesimo scrive:
            Re: Colpa del governo
            Se ti vogliono vendere qualcosa EVIDENTEMENTE dovranno qualificarsi...A quel punto fai una raccomandata con A.R.(eventualmente x conoscenza al Garante Privacy) in cui chiedi di rispettare i tuoi diritti.Se non basta denunci al Garante e chiedi i danni.ciao- Scritto da: Xendorf

            - Scritto da:

            E chi ti ha detto di autorizzare il trattamento

            dei dati personali a fini pubblicitari

            ?

            L'ho sempre negato cosi' come, quando ho attivato
            la linea ISDN (l'ADSL è ben lungi a "venire"),
            avevo chiesto che il numero fosse privato e non
            comparisse nell'elenco telefonico dato che la
            linea l'avrei usata solo per connettermi ad
            Internet ma nonostante questo, oltre ad essere
            inserito in elenco, ogni tanto qualcuno si
            diverte a chiamarmi e sentirsi rispondere dal mio
            router(ino)


            E invece di menartela, perchè non scrivi

            chiedendo l'origine dei dati personali, la
            natura

            del trattamento e la revoca dell'autorizzazione

            al trattamento stesso

            ?

            E a chi scrivi? dato che oscurano il numero del
            chiamante e appena gli chiedi dove o chi ha
            fornito loro il mio numero
            riattaccano?
            Ho scelto "NO" alla pubblicità telefonica,
            dovrebbe bastare quello ... o almeno così era
            scritto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Colpa del governo

          se dormo e ho il turno di notteEsattamente il mio caso!LAvoro di notte, e di mattina dormo... è mai possibile che debba essere disturbato da gente che vuol vendermi ogni sorta di porcherie?Tralaltro il mio numero ERA sull'elenco telefonico fino a 2 anni fa, ma ora non è in nessun elenco... quindi PRETENDO che nessuno, che non sia autorizzato da me, mi telefoni per farmi proposte pubblicitarie.bye
          • Ics-pi scrive:
            Re: Colpa del governo
            Visto? Io ho lavorato di notte per anni e so cosa vuol dire essere disturbato, soprattutto se abiti a Milano e devi fare 2 ore di viaggio per andare a lavoro (1 andata + 1 ritorno)...Bisognerebbe DOSSarli sul serio, chissà che la piantino una buona volta.E nessuno dice niente, marketing lo chiamano....
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa del governo
      Che ci azzecca tutto quello che hai scritto, con le vendite telefoniche ???Piove, governo ladro... e l'adsl non arriva.... mah..... :s(newbie)- Scritto da: Ics-pi
      Non ci protegge, siamo come le pecore in pasto ai
      lupi. Prova a fare un DDOS a una di queste
      aziendine e vedi che i berretti verdi ti sfondano
      porte e finestre alle 7 di mattina e a calci ti
      fanno scendere dal letto dopo averti sequestrato
      tutto il sequestrabile (anche la roba originale)
      e di peso ti portano in
      caserma.
      Se ti va bene dopo 2-3 anni e qualche migliaio di
      euro di spese legali sei (forse) a
      posto.
      Ahhhh che paese l'iTAGlia
      • Ics-pi scrive:
        Re: Colpa del governo
        - Scritto da:
        Che ci azzecca tutto quello che hai scritto, con
        le vendite telefoniche
        ???
        Piove, governo ladro... e l'adsl non arriva....
        mah.....
        :s(newbie)Vendite Telefoniche = DOSRompermi le balle e farmi perdere tempo per me è un disservizio, quindi paragonabile ad un DOS.E dato che mi chiamano in tanti allora è un DDOS. :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Colpa del governo
          - Scritto da: Ics-pi

          Vendite Telefoniche = DOS
          Rompermi le balle e farmi perdere tempo per me è
          un disservizio, quindi paragonabile ad un
          DOS.
          E dato che mi chiamano in tanti allora è un DDOS.
          :)Tu si che 6 un hacker affermato e competente....ROTFLQuesta la mando alla settimana enigmistica per le "risate e denti stretti" ...LOL
          • Ics-pi scrive:
            Re: Colpa del governo
            - Scritto da:
            - Scritto da: Ics-pi



            Vendite Telefoniche = DOS

            Rompermi le balle e farmi perdere tempo per me è

            un disservizio, quindi paragonabile ad un

            DOS.

            E dato che mi chiamano in tanti allora è un
            DDOS.

            :)

            Tu si che 6 un hacker affermato e
            competente....ROTFL

            Questa la mando alla settimana enigmistica per le
            "risate e denti stretti"
            ...LOLIo sono un Loacker, dolce fuori...ma bastardo dentro! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa del governo
      - Scritto da: Ics-pi
      Non ci protegge, siamo come le pecore in pasto ai
      lupi. Prova a fare un DDOS a una di queste
      aziendine e vedi che i berretti verdi ti sfondano
      porte e finestre alle 7 di mattina e a calci ti
      fanno scendere dal letto dopo averti sequestrato
      tutto il sequestrabile (anche la roba originale)
      e di peso ti portano in
      caserma.Ma è ovvio che sia così: chi ha regalato la Telecom a Tronchetti? (Sapete benissimo le porcate che fa il Tronchetto, lo avte visto Grillo, no?)Il buon D'Alema, che, come tutti quelli di sinistar, c'ha i suoi bei conflitti d'interessi ("allora, abbiamo una banca?").
      • Anonimo scrive:
        Re: Colpa del governo
        - Scritto da:

        Ma è ovvio che sia così: chi ha regalato la
        Telecom a Tronchetti? (Sapete benissimo le
        porcate che fa il Tronchetto, lo avte visto
        Grillo,
        no?)Si, va mollalo Grillo che e' meglio.
        Il buon D'Alema, che, come tutti quelli di
        sinistar, c'ha i suoi bei conflitti d'interessi
        ("allora, abbiamo una
        banca?").Ce li hanno tutti, ma se non sei di arcore nessuno ti spacca i maroni...LOL
  • Anonimo scrive:
    Perdite di tempo
    Ma riattaccare dopo 5 millisecondi propio non si può eh.
    • Anonimo scrive:
      CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
      IO GLI SBATTO IL TEL.IN FACCIA DOPO 1 SEC.....E GLI MANDO TUTTI GLI ACCIDENTI POSSIBILI DOPO....CON IL CUOREEE!!! INFAMI.... O) O) :@
      • Anonimo scrive:
        Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
        Giusto ! Sai mai che quello stronzo dell'operatore ce l'abbia proprio con te e si DIVERTA a telefonarti !
        • Anonimo scrive:
          Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
          PERDE,TEMPO....E SE TROVO NOME E COGNOME,LO DENUNCIO PER DISTURBO PSICOLOGICO-TELEFONICO,ED ABBORNAGGIO FANTOMATICO CLIENTE,PER LUI....CHE CAMPA DI QUELLO......SAI QUANTI CALCI NEL CULO...GLI DO'....SI MERITANO QUELLO...SE UNO VUOLE UN SERVIZIO,SE LO CERCA,E NON VUOLE CHI GLI ROMPONO IL C....O!!
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            Peccato che noi giovani non trovando un lavoro decente siamo costretti a fare questi lavori... PECCATO! Peccato che ci siano le leggi che gli permettono alle aziende di rompere le scatole alle persone e sfruttare migliaia di ragazzi con stipendi da fame per poi dire che la disoccupazione è diminuita!! Tra 1 po' pure se mi smoccico il naso non risulto + disoccupato!!Dovresti prendertela con i veri responsabili di qst situazione...- Scritto da:
            PERDE,TEMPO....E SE TROVO NOME E COGNOME,LO
            DENUNCIO PER DISTURBO PSICOLOGICO-TELEFONICO,ED
            ABBORNAGGIO FANTOMATICO CLIENTE,PER LUI....CHE
            CAMPA DI
            QUELLO......

            SAI QUANTI CALCI NEL CULO...GLI DO'....SI
            MERITANO QUELLO...SE UNO VUOLE UN SERVIZIO,SE LO
            CERCA,E NON VUOLE CHI GLI ROMPONO IL
            C....O!!
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            Ottima risposta, hai dato conferma d'essere il cafone che sei !Mi auguro, veramente con tutto il cuore, che ci finisca tu, o qualcuno dei tuoi familiari, nella situazione di dover andare a prendere parolacce lavorando come uno schiavo in un call center.Ah, hai la tastiera guasta: lo SHIFT s'è incastrato in basso.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            ANDATE A PULIRE CESSI,NEGLI ALBERGHI,LI CERCANO COME IL PANE.......COGLIONE....PECCATO,VOI GIOVANI,VOLETE TUTTI LAVORI FACILI,DA SCRIVANIA E PULITI.......PULIRE I CESSI....IN ALBERGO......SUDARE....SUDARE....LAVORARE IN CAMPAGNA...MI AUGURO CHE TE E LA TUA FAMIGLIA....MANGIATE PANE E CIPOLLA PER IL RESTO,DEI VOSTRI MISERI GIORNI....E' LA FANTASIA CHE TI MANCA....PULIRE I CESSI......LI CERCANO....VAIII!!
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            non avete voglia di lavorare....andate a pulire i cessi,negli alberghi....pagano benino......i cessi...non e' una presa in giro......i bagni negli alberghi.....ma voi,fate solo lavori da tavolo....vero'.....parassiti...nullafacentii
          • JosaFat scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            Sarà pur vero che non è un bel lavoro eccetera eccetera, ma mica vengono pagati a risultato? Voglio dire, se io mi abbono o no, al tipetto che deve, per sfiga sua, fare questo triste lavoro, che gli viene in tasca? Se l'offerta è buona, un cliente consapevole può anche acquistare, altrimenti no, e non credo che nessun CapoGrosso venga a sindacare questo ad un operatore di call-center.Invece i tizi sono terribilmenti insistenti e sì, a volte pure maleducati... mi è capitato un tizio veramente cafone (guardacaso di Sky... secondo me il peggior call center esistente) che a momenti mi dava del beota perché non guardo la tv e non voglio i loro programmi.Se son pagati per prendersi insulti, che se li prendano: hanno pur scelto loro di lavorare lì.Non amo di certo chi è resposabile di questa situazione, ma se questo avviene è anche perché molti barattano la loro dignità professionale e forse la propria onestà per uno stipendio.Questo non vuole essere uno sterile attacco a tutta la categoria: conosco una ragazza che ha lavorato in un call-center, dunque certo non ce l'ho con lei o altra gente come lei. Ce l'ho con quelli che di certo il rispetto verso il "Possibile Cliente" o non ce l'hanno o lo mettono da parte prima di alzare la cornetta.
          • MicRenda scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            Prova a lavorare in un call center e poi vedi se NON IMPORTA A NESSUNNO di quanti contratti fai.Parla per esperienza... e decisamente piu producente.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            ma andate a lavorareee....in campagna.....cazzoni....parassiti....i colletti bianchi,fateli fare ai politici!!
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            ANDATE A LAVORARE...NEI CAMPII......VEDRETE,NESSUNO VI CRITICA...SFATICATIORA VOGLIO VEDERE SE DA FASCISTA CANCELLI PURE QUESTO....SII SERIOOO.....TROLL....SEI TE!!
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            AHHHHHHHHHHHHHHHHH....ANDATE A LAVORAREE!!!DAI.....DAIIII
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            Io, per fortuna, posso vivere in famiglia, quindi nei momenti di magra, ho fatto buon viso a cattivo gioco ... niente automobile, niente divertimenti esosi, etc.; non sono andato a fare lo schiavo in un call center; ma ci sono per esempio studenti fuori sede che non possono fare a meno di far qualunque lavoro ...
          • Anonimo scrive:
            Re: CHIUDETE TEL,IN FACCIA...STOP!!!
            - Scritto da: JosaFat
            Invece i tizi sono terribilmenti insistenti e sì,
            a volte pure maleducati... mi è capitato un tizio
            veramente cafone (guardacaso di Sky... secondo me
            il peggior call center esistente) che a momenti
            mi dava del beota perché non guardo la tv e non
            voglio i loro
            programmi.

            Se son pagati per prendersi insulti, che se li
            prendano: hanno pur scelto loro di lavorare
            lì.
            Non amo di certo chi è resposabile di questa
            situazione, ma se questo avviene è anche perché
            molti barattano la loro dignità professionale e
            forse la propria onestà per uno
            stipendio.perchè non hanno voglia di fare niente

            Questo non vuole essere uno sterile attacco a
            tutta la categoria: conosco una ragazza che ha
            lavorato in un call-center, dunque certo non ce
            l'ho con lei o altra gente come lei.hai scritto il contrario di quello che pensi Ce l'ho con
            quelli che di certo il rispetto verso il
            "Possibile Cliente" o non ce l'hanno o lo mettono
            da parte prima di alzare la
            cornetta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perdite di tempo

      Ma riattaccare dopo 5 millisecondi propio non si
      può
      eh.Non sembra una buona tecnica. L'ho adottata per un bel pò ma insistono. In ufficio, dove siamo in tre e avevamo chiamate almeno due volte alla settimana`, ci regoliamo cosí:- Buongiorno sono NN di XX. Posso parlare con il titolare o l'addetto alla telefonia?- Un attimo, glielo passoSegue appoggio del telefono sul tavolo con riattacco dopo 5 minuti. Le chiamate si sono diradate molto, anche se all'inizio qualche furbo ha richiamato subito dopo :-)L'ufficio di fianco al nostro invece risponde che hanno appena fatto un contratto con YY, spiacenti :-)
Chiudi i commenti