USB 2.0 si prepara allo sbarco

La nuova e velocissima versione dello standard di connessione per PC, arrivata all'ultimo stadio di testing, si appresta a sbarcare sul mercato con numerosi prodotti entro l'inizio dell'estate
La nuova e velocissima versione dello standard di connessione per PC, arrivata all'ultimo stadio di testing, si appresta a sbarcare sul mercato con numerosi prodotti entro l'inizio dell'estate


San Jose (USA) – Dopo il rilascio delle specifiche definitive, avvenuto la scorsa estate, ed i primissimi prodotti usciti all’inizio dell’anno, pare che l’USB 2.0 si appresti a varcare il mercato di massa già a partire dai prossimi mesi.

Jason Ziller, manager alla Intel, ha infatti affermato che i test di conformità del nuovo standard stanno volgendo al termine e che i primi prodotti ad adottare le specifiche USB 2.0 arriveranno sul mercato nei prossimi mesi: vi saranno scanner, PC Card, memorie di massa, schede add-in e, più in generale, tutte quelle periferiche che potranno avvalersi della nuova velocità di questo standard.

Ziller ha anche detto che nonostante molti produttori di hardware, fra cui Intel e NEC, abbiano già ultimato da tempo i primi controller USB 2.0, il supporto nativo alle nuove specifiche potrebbe richiedere ancora un po’ di tempo prima di sbarcare su notebook e desktop: questo principalmente a causa del fatto che gli OEM dovranno attendere che Microsoft rilasci dei driver stabili per Windows.

La nuova versione dell’USB, promossa da Compaq, Hewlett-Packard, Intel, Lucent, Microsoft, NEC e Philips, ha come più diretto sfidante lo standard IEEE 1394, un’interfaccia seriale ad alta velocità sviluppata da Apple e conosciuta, nel mondo Macintosh, con il nome commerciale di FireWire. Oltre che sui Mac e sulle workstation, l’IEEE 1394 sta aprendosi un varco importante nel mercato dei prodotti elettronici di consumo e delle appliance.


L’USB 2.0 si esprime con velocità fino a 40 volte superiori a quelle dell’attuale generazione, arrivando a toccare punte di 480 Mb/s di transfer rate contro i precedenti 12 Mb/s. Come il suo predecessore, il nuovo USB è in grado di supportare in cascata (tramite appositi HUB) fino a 127 periferiche per singola porta con modalità di connessione “a caldo”.

L’USB 2.0 sarà compatibile con la versione 1.1, ma non viceversa: questo vorrà dire che le nuove periferiche che adotteranno le nuove specifiche non potranno essere connesse ad un PC dotato di USB 1.1. Siccome c’è da dubitare che i produttori, nel periodo di transizione, si sobbarcheranno il costo di due versioni differenti dei loro prodotti, è prevedibile che l’entrata del nuovo standard sul mercato delle periferiche seguirà di parecchi mesi l’arrivo delle prime porte USB 2.0 sui PC.

Come detto in precedenza, sono già stati immessi sul mercato i primissimi prodotti USB 2.0, fra cui una scheda PCI di Belink Components e la linea di prodotti di QPS comprendente un masterizzatore esterno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 03 2001
Link copiato negli appunti