Venti film su di un solo DVD olografico

E' quello che promette una nuova generazione di supporti ottici che, grazie all'olografia, possono contenere fino a 100 GB nello stesso spazio di un DVD

Longmont (USA) – C’è grande fermento nel settore dello storage, un mercato che vede battagliare fra loro diverse tecnologie candidate a rimpiazzare i DVD come futuro medium di archiviazione dati.

Se i promotori del formato DVD hanno già proposto due nuovi standard per la prossima generazione di supporti ottici, InPhase Technologies , una società satellite di Bell Labs, si accinge a presentare i primi media commerciali ad avvalersi della tecnologia olografica per registrare, in un disco delle stesse dimensioni di un CD, fino a 100 GB di dati.

Una capienza, quella offerta dai dischi di InPhase, sufficiente a contenere fino a 20 film o circa 30 minuti di video ad alta risoluzione non compresso. Questa caratteristica, secondo il produttore, li rende ideali per il settore cinematografico e del video editing.

I supporti di InPhase, la cui produzione inizierà verso la fine del 2003, si avvalgono della tecnologia olografica “Tapestry”: in base a questa tecnica l’ologramma, formato da una o più matrici di bit, si forma dall’intersezione di due raggi laser, una di riferimento e una di modulazione (che contiene i dati), originati da un singolo raggio di partenza. Variando l’angolo del raggio laser di riferimento o la lunghezza d’onda, InPhase sostiene che è possibile registrare più ologrammi sovrapposti su di un singolo volume di materiale.

Il sistema olografico di InPhase consente di registrare e leggere i dati in blocchi, detti pagine, con velocità intorno ai 20 Mbps.

“L’olografia – viene spiegato sul sito di InPhase – supera i limiti legati alla densità di memorizzazione degli attuali media di storage grazie alla sua capacità di sfruttare non soltanto la superficie del medium, ma tutta la sua profondità”.

La tecnologia olografica supera anche i limiti nel fattore di forma dei media imposti dalle tecnologie ottiche tradizionali: i primi supporti prodotti da InPhase avranno infatti la forma e le dimensioni di un DVD solo per mantenere una certa compatibilità con la meccanica degli attuali lettori, ma in futuro nessuno vieterà di produrre media olografici di qualsiasi altra forma: InPhase ha già anticipato media in formato francobollo, da 2 GB, e in formato carta di credito, da 20 GB.

InPhase non è l’unica azienda ad aver annunciato dischi ottici ad alta capacità. Accanto ai due nuovi standard DVD a laser rosso e laser blu proposti di recente dallo stesso gruppo di produttori riuniti nel DVD Forum , Constellation 3D ha già annunciato da tempo la sua tecnologia Fluorescent Multi-layer Disc (FMD) che le permetterà di lanciare presto sul mercato una prima generazione di CD da 140 GB e, più avanti, una seconda generazione basata su laser blu in grado di raggiungere 1 terabyte di capacità.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ORA PUOI... passare a APACHE 2.0 su windows
    http://www.eweek.com/article/0,3658,s=701&a=25615,00.aspecco i test effettuati da eWeek.Le prestazioni di Apache su win2000 eguagliano quelle di iis, ormai.Invece la sicurezza è sempre quella di un prodotto open source: miglioreProvate a installare Apache ache su windows. Ne vale la pena.
  • Anonimo scrive:
    il vero Linus
    non date retta a clonaccio che usa software proprietario ovvero closed il vero linucs sono io infatti io difendo il software libero e non mi occupo dei piedi della gente o almeno non me ne occupo piu' da quando e' successa quella cosa con rollerdog quindi non so se maks ha i piedi che puzzano ma non credo pero' se vuole delle ruote come rollerdog non glielo consiglio dato che senza abs e' come usare xp in una notte di nebbia
  • Anonimo scrive:
    A MAKS PUZZANO I PIEDI
    Come sopra
  • Anonimo scrive:
    Help!!!!
    Scusate ho non ho capito ho ancora non c'è ma la versione per windows w2k con l'estensione .msi da dove la scarico ho trovato la 1.3.24 ma la 2 proprio non la trovo mi potete aiutare!!!Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Help!!!!
      - Scritto da: blade
      Scusate ho non ho capito ho ancora non c'è
      ma la versione per windows w2k con
      l'estensione .msi da dove la scarico ho
      trovato la 1.3.24 ma la 2 proprio non la
      trovo mi potete aiutare!!!

      Grazie Riporto:Re: come installarlo su win di mi rispondo da solo (non registrato) del 08/04/02 (3:21)- Scritto da: un cretino qualsiasi
      salve
      non avendo l'intenzione di compilarmelo
      nel web site apache e' indicsto di scaricare
      la versione per win, .msi la quale include
      la possibiliyta' di installarlo con il
      Microsoft Installer......ma non e' presente
      nel file zippato
      dove lo trovo'?

      sotto linux nessun problema ma volevo
      installarlo sotto win
      grazieA Win32 MSI installer will be made available shortly
  • Anonimo scrive:
    come installarlo su win
    salvenon avendo l'intenzione di compilarmelonel web site apache e' indicsto di scaricare la versione per win, .msi la quale include la possibiliyta' di installarlo con il Microsoft Installer......ma non e' presente nel file zippatodove lo trovo'?sotto linux nessun problema ma volevo installarlo sotto wingrazie
    • Anonimo scrive:
      Re: come installarlo su win
      - Scritto da: un cretino qualsiasi
      salve
      non avendo l'intenzione di compilarmelo
      nel web site apache e' indicsto di scaricare
      la versione per win, .msi la quale include
      la possibiliyta' di installarlo con il
      Microsoft Installer......ma non e' presente
      nel file zippato
      dove lo trovo'?

      sotto linux nessun problema ma volevo
      installarlo sotto win
      grazieA Win32 MSI installer will be made available shortly
    • Anonimo scrive:
      Re: come installarlo su win

      la possibiliyta' di installarlo con il
      Microsoft Installer......ma non e' presente
      nel file zippato
      dove lo trovo'?lo dice il nome...microsoft installer....cerca sul sito di ms*.* (cira 1.5 mega) quindi tanto vale a quel punto scaricare l'exe...comunque la ver per win non c'e ancora...prova fra una settimana piu o meno...dovrebbe esserci...
  • Anonimo scrive:
    Grande
    L'unico vantaggio di Iis rispetto ad Apache, che io sappia, è che può essere configurato correttamente da qualsiasi cretino.Peccato che possa anche essere hackerato da qualsiasi cretino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Grande

      L'unico vantaggio di Iis rispetto ad Apache,
      che io sappia, è che può essere configurato
      correttamente da qualsiasi cretino.Mi sembra un passo avanti verso la Liberta' se qualiasi persona puo' configurare un prodotto software inoltre un altro vantaggio e' quello di non essere obbligati a rivolgersi ai guru che detto fra noi mi restano un pochino antipatici.Ciao Antonio
      • Anonimo scrive:
        Re: Grande
        se le parole che vuoi dire non sono migliori del silenzio, non dirle.- proverbio cinese -
        • Anonimo scrive:
          Re: Grande
          - Scritto da: godzilla
          se le parole che vuoi dire non sono migliori
          del silenzio, non dirle.

          - proverbio cinese -e una rondella non fa primavera per cui mi dona un nuovo carro munito di lanciarazzi- elio e le storie tese -
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande
            - Scritto da: ZioBill


            - Scritto da: godzilla

            se le parole che vuoi dire non sono
            migliori

            del silenzio, non dirle.



            - proverbio cinese -

            e una rondella non fa primavera per cui mi
            dona un nuovo carro munito di lanciarazzi

            - elio e le storie tese -
            per bombardare in maniera costante la donna volante - sempre elio -
      • Anonimo scrive:
        Re: Grande
        A me sembra un passo verso la libertà il poter usare qualsiasi computer, e questo Windows non te lo consente. Beato te che hai i soldi. Io è da molto che vorrei cambiare computer. Libertà è open source, freeware. Mi sa che hai scelto la parola sbagliata.E non dire cazzate... non so cosa intendi per guru ma i server 9 casi su 10 li usano le società, ed è normale che vengano installati e mantenuti da un professionista.Se poi vuoi installartene uno a casa, ti si chiede semplicemente di comprare un manuale e leggertelo, per installare Apache per usi non professionali non bisogna certo essere dei geni.Se non lo sai, significa che non l'hai mai provato (o che sei scemo). E se non l'hai mai provato non capisco perchè ne parli.- Scritto da: Antonio

        L'unico vantaggio di Iis rispetto ad
        Apache,

        che io sappia, è che può essere
        configurato

        correttamente da qualsiasi cretino.

        Mi sembra un passo avanti verso la Liberta'
        se qualiasi persona puo' configurare un
        prodotto software inoltre un altro vantaggio
        e' quello di non essere obbligati a
        rivolgersi ai guru che detto fra noi mi
        restano un pochino antipatici.

        Ciao Antonio
        • Anonimo scrive:
          Re: Grande
          Ho comprato il manuale per configurare Apache! Nella prima libreria dove ho chiesto mi hanno risposto "Vuoi un libro sulla storia degli Indiani d'america"? Allora ho riprovato in un'altra libreria. Mi volevano affibbiare "Windows for dummies". Commento: AS IF! Nella terza l'ho finalmente trovato. Ma ho disperatamente bisogno d'aiuto! Non riesco a leggerlo. Sto cliccando con il dito ma il libro non si apre!! AIUTOOOO!!!!:)- Scritto da: Federico
          A me sembra un passo verso la libertà il
          poter usare qualsiasi computer, e questo
          Windows non te lo consente. Beato te che hai
          i soldi. Io è da molto che vorrei cambiare
          computer. Libertà è open source, freeware.
          Mi sa che hai scelto la parola sbagliata.

          E non dire cazzate... non so cosa intendi
          per guru ma i server 9 casi su 10 li usano
          le società, ed è normale che vengano
          installati e mantenuti da un professionista.

          Se poi vuoi installartene uno a casa, ti si
          chiede semplicemente di comprare un manuale
          e leggertelo, per installare Apache per usi
          non professionali non bisogna certo essere
          dei geni.

          Se non lo sai, significa che non l'hai mai
          provato (o che sei scemo). E se non l'hai
          mai provato non capisco perchè ne parli.


          - Scritto da: Antonio


          L'unico vantaggio di Iis rispetto ad

          Apache,


          che io sappia, è che può essere

          configurato


          correttamente da qualsiasi cretino.



          Mi sembra un passo avanti verso la
          Liberta'

          se qualiasi persona puo' configurare un

          prodotto software inoltre un altro
          vantaggio

          e' quello di non essere obbligati a

          rivolgersi ai guru che detto fra noi mi

          restano un pochino antipatici.



          Ciao Antonio
      • Anonimo scrive:
        Re: Grande
        - Scritto da: Antonio
        Mi sembra un passo avanti verso la Liberta'
        se qualiasi persona puo' configurare un
        prodotto software inoltre un altro vantaggio
        e' quello di non essere obbligati a
        rivolgersi ai guru che detto fra noi mi
        restano un pochino antipatici.

        Ciao Antonioscusa ma la mia liberta' di non vedermi mangiare banda da IIS infettati o script kid che cercano IIS da bucare? Poi non bisogna certo essere dei guru per mettere su apache, esistono tonnellate di documentazione in merito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grande
        - Scritto da: Antonio
        Mi sembra un passo avanti verso la Liberta'
        se qualiasi persona puo' configurare un
        prodotto software inoltre un altro vantaggio
        e' quello di non essere obbligati a
        rivolgersi ai guru che detto fra noi mi
        restano un pochino antipatici.Se tu ti configuri un server da solo (IIS, Apache o qualsiasi altro) le possibilità sono solo due:1. Sei un guru e quindi ti stai antipatico2. Non ti server per usi professionali e quindi anche un cretino come me può installare Apache (ma IIS non sono capace...)
        • Anonimo scrive:
          Re: Grande

          2. Non ti server per usi professionali e
          quindi anche un cretino come me può
          installare Apache (ma IIS non sono
          capace...)guarda che lo puo fare chiunque (e lo fa sopratutto per usi "professionali", chiunque intendo)...mica e un big deal...installare e configurare un software...la differenza tra esperto e normal user e il tempo che ci mette...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande
            - Scritto da: blah

            2. Non ti server per usi professionali e

            quindi anche un cretino come me può

            installare Apache (ma IIS non sono

            capace...)
            guarda che lo puo fare chiunque (e lo fa
            sopratutto per usi "professionali", chiunque
            intendo)...
            mica e un big deal...installare e
            configurare un software...la differenza tra
            esperto e normal user e il tempo che ci
            mette...No, la differenza è la qualità e la sicurezza dell'installazione. Almeno questa è la motivazione portata di solito in difesa di IIS: "Sì, è facile da installare, ma per configurarlo bene ci vuole un esperto lo stesso".Sono sostanzialmente d'accordo con questa frase.
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande

            No, la differenza è la qualità e la
            sicurezza dell'installazione.ah bhe...si sa ci sono le installazioni customizzate e serve un'espero...sicurezza dell'installazione ?????
            Almeno questa
            è la motivazione portata di solito in difesa
            di IIS: "Sì, è facile da installare, ma per
            configurarlo bene ci vuole un esperto lo
            stesso".
            Sono sostanzialmente d'accordo con questa
            frase.io invece no...tutte cazzate...rilancio: l'unica differenza e il tempo impiegato...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande
            - Scritto da: blah

            No, la differenza è la qualità e la

            sicurezza dell'installazione.
            ah bhe...si sa ci sono le installazioni
            customizzate e serve un'espero...
            sicurezza dell'installazione ?????Uffaaa... allora diciamo del risultato dell'installazione... ma non hai ancora imparato a leggermi nel pensiero?
            io invece no...tutte cazzate...
            rilancio: l'unica differenza e il tempo
            impiegato...Cioè tu dici: "Prendo mia mamma, la metto ad installare IIS (o Apache), poi prendo un tecnico che costa 100 Euro/Ora e gli faccio installare i medesimi SW: il risultato è lo stesso, solo che il tecnico ci mette meno.".Non credo proprio... a meno che nella "differenza di tempo" tu non includa anche qualche giorno di corso di formazione intensivo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande



            No, la differenza è la qualità e la


            sicurezza dell'installazione.

            ah bhe...si sa ci sono le installazioni

            customizzate e serve un'espero...

            sicurezza dell'installazione ?????
            Uffaaa... allora diciamo del risultato
            dell'installazione... ma non hai ancora
            imparato a leggermi nel pensiero?ancora ironicamente: ma che ci vuole a fare un compile ????? ;-) cioe io non mi considero esperto perche riesco a portare alla fine una istallazione e configurazione di apache in mezz'ora...

            io invece no...tutte cazzate...

            rilancio: l'unica differenza e il tempo

            impiegato...
            Cioè tu dici: "Prendo mia mamma, la metto ad
            installare IIS (o Apache), poi prendo un
            tecnico che costa 100 Euro/Ora e gli faccio
            installare i medesimi SW: il risultato è lo
            stesso, solo che il tecnico ci mette meno.".
            Non credo proprio... a meno che nella
            "differenza di tempo" tu non includa anche
            qualche giorno di corso di formazione
            intensivo...intendo gente che non sia cerebro-lesa...con un minimo di logica e diposta a perdere il tempo per farlo...intendo comunque un minimo di curiosita e di buona volonta...se io mi sono messo a fare qualcosa che non sapevo fare (non solo info) alla fine con impegno, incazzamento e testardaggine (anche altre "emozioni" comunque) ci sono riuscito sempre...naturalmente mettendoci di piu di un technico che sa subito quello che deve fare...;-)in questo senso...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande
            Hai perfettamente ragione. La prima volta che ho avuto un contatto con linux fu anni fa, quando IIS era ala versione 3 e stava "timidamente" affacciandosi al mondo internet. Si e' vero a prima vista IIS sembra piu' facile da installare e configurare, ma non e' cosi'. Inoltre la prima volta che ho configurato apache ci ho messo una vita. Ho dovuto letteralmente interpretare ogni riga dei file di conf (erano tre allora) piu' leggermi il manuale e varie info. Si ci ho messo alcuni giorni, ma alla fine permetti la soddisfazione, non solo di averlo configurato (piu' o meno correttamente) e di essere stato in grado di farlo funzionare, ma l'aver anche imparato a ricompilare un programma su linux (era la prima volta che lo facevo). Sono soddisfatto di non aver semplicemente clikkato qua' e la' senza capire cosa facevo. Si e' stata dura e di certo non ero e non sono ancora oggi un guru e nemmeno un esperto, ma posso dire: "HO CAPITO".Si mi ha aiutato a crescere professionalmente, a capire altre problematiche. E' una curva di apprendimento. Quando impari una cosa nuova ci vuole del tempo, ma poi la curva diventa meno ripida e diventa sempre piu' facile.Siamo esseri umani intelligenti (forse non tutti) ed io mi sento offeso dalle imposizioni, dalle costrizioni, che cercano di limitare la mia capacita' di ragionare. Un'ultima cosa: Se IIS viene ben configurato (non con pochi colpi di click e ti serve altrettanto tempo per leggerti come si fa) funziona, e di certo ognuno e' libero di scegliere cosa usare, ma che mi si dica che e' piu' facile di apache rispondo. NON E' VERO! E' una menzogna!- Scritto da: blah
            cioe io non mi considero esperto perche
            riesco a portare alla fine una istallazione
            e configurazione di apache in mezz'ora...


            Non credo proprio... a meno che nella

            "differenza di tempo" tu non includa anche

            qualche giorno di corso di formazione

            intensivo...
            intendo gente che non sia cerebro-lesa...con
            un minimo di logica e diposta a perdere il
            tempo per farlo...
            intendo comunque un minimo di curiosita e di
            buona volonta...se io mi sono messo a fare
            qualcosa che non sapevo fare (non solo info)
            alla fine con impegno, incazzamento e
            testardaggine (anche altre "emozioni"
            comunque) ci sono riuscito
            sempre...naturalmente mettendoci di piu di
            un technico che sa subito quello che deve
            fare...
            ;-)
            in questo senso...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande

            Un'ultima cosa: Se IIS viene ben configurato
            (non con pochi colpi di click e ti serve
            altrettanto tempo per leggerti come si fa)
            funziona, e di certo ognuno e' libero di
            scegliere cosa usare, ma che mi si dica che
            e' piu' facile di apache rispondo. NON E'
            VERO! E' una menzogna!;-)il problema e che non aderisce ai standard e che la traduzione in italiano spesso e da tirarsi i cappelli...inoltre si se ti metti a configurarlo a mano iis funziona, ma e piu difficile e ti rompi le balle di piu...
          • Anonimo scrive:
            Re: Grande
            Beh sai, anche se non sono un guru od un esperto non volevo scrivere un trattato su IIS. Sei stato piu' sintetico tu. (E vaglielo a spiegare agli IISsiani (che neologismo orribile:P) che cosa e' uno standard!) :)- Scritto da: blah

            Un'ultima cosa: Se IIS viene ben
            configurato

            (non con pochi colpi di click e ti serve

            altrettanto tempo per leggerti come si fa)

            funziona, e di certo ognuno e' libero di

            scegliere cosa usare, ma che mi si dica
            che

            e' piu' facile di apache rispondo. NON E'

            VERO! E' una menzogna!
            ;-)
            il problema e che non aderisce ai standard e
            che la traduzione in italiano spesso e da
            tirarsi i cappelli...
            inoltre si se ti metti a configurarlo a mano
            iis funziona, ma e piu difficile e ti rompi
            le balle di piu...
      • Anonimo scrive:
        Re: Grande
        quello che manca ad apachee' una gui per configurarlo in pochi clickcosi' come si puo' fare con IIS
    • Anonimo scrive:
      Re: Grande
      - Scritto da: Federico
      L'unico vantaggio di Iis rispetto ad Apache,
      che io sappia, è che può essere configurato
      correttamente da qualsiasi cretino.

      Peccato che possa anche essere hackerato da
      qualsiasi cretino.PAROLE SANTE :)))))))) !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Grande
      e che forse funziona pure meglio....iis intendo
      • Anonimo scrive:
        Re: Grande
        - Scritto da: Pinot
        e che forse funziona pure meglio....iis
        intendoin base a cosa lo dici? hai visto il sorgente? o ti basi, come tutti, su quel po' che sta risicando ultimamente come quota di mercato?(che poi vorrei sapere se chi installa IIS lo fa davvero perché lo giudica qualitativamente migliore... e se è in grado di farlo!)ciaogodz
  • Anonimo scrive:
    fantastico!
    tra le _rivoluzionarie_ novità:Supporto IPv6Supporto a UnicodeMultithreaded enginemod_sslmod_auth_digestpeccato arrivino quando la concorrenza (e _non_ intendo necessariamente MS) c'era già arrivata da _almeno_ 2 anni... :-/
    • Anonimo scrive:
      Re: fantastico!
      peccato che c'erano le beta (funzionanti) sul sito dalla fine del 2000...e peccato che e gratis...gia...- Scritto da: precisino
      tra le _rivoluzionarie_ novità:
      Supporto IPv6
      Supporto a Unicode
      Multithreaded engine
      mod_ssl
      mod_auth_digest
      peccato arrivino quando la concorrenza (e
      _non_ intendo necessariamente MS) c'era già
      arrivata da _almeno_ 2 anni... :-/
      • Anonimo scrive:
        Re: fantastico

        Davvero? E IIS che cos'è? alla beta 5?
        Giusto per darsi un'idea dei parametri
        utilizzati, eh...IIS e' alla beta 6 ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto costa ?


        secondo me non conta...
        se si pianta un server con un milgiaio di
        clienti in hosting e si scopre che ci girava
        una beta... come lo giustifichi?Piu' o meno come quando ti capita la stessa cosa con IIS o con un qualsiasi altro server "in versione definitiva" :) Che razza di discorso e'? Se si pianta si pianta. Punto e basta. I tuoi clienti vedono solo quello. Quindi vedi che il mio discorso torna? Chi se ne frega se e' una beta? Se sta in piedi ed e' affidabile, tanto basta.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanto costa ?


          secondo me non conta...

          se si pianta un server con un milgiaio di

          clienti in hosting e si scopre che ci
          girava

          una beta... come lo giustifichi?

          Piu' o meno come quando ti capita la stessa
          cosa con IIS o con un qualsiasi altro server
          "in versione definitiva" :)
          Che razza di discorso e'? Se si pianta si
          pianta. Punto e basta. I tuoi clienti vedono
          solo quello. Quindi vedi che il mio discorso
          torna? Chi se ne frega se e' una beta? Se
          sta in piedi ed e' affidabile, tanto basta.

          ciao
          evidentemente tu non rispondi di persona di quelloche fai.O non te ne assumi la responsabilita'.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?

            evidentemente tu non rispondi di persona di
            quello
            che fai.
            O non te ne assumi la responsabilita'.Ciccino bello, datti una calmata... se hai voglia di insultare qualcuno, trovati uno specchio e sfogati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            - Scritto da: *^*

            evidentemente tu non rispondi di persona
            di

            quello

            che fai.

            O non te ne assumi la responsabilita'.

            Ciccino bello, datti una calmata... se hai
            voglia di insultare qualcuno, trovati uno
            specchio e sfogati. se questi sono insulti, allora vivi su un altro pianeta.. :))Intanto non sono ciccino, e ho solo fatto una constatazione.Una beta per definizione non e' adatta a sistemi di produzione.Ora, se io la metto come server di prova ok.Se la metto su un server in produzione e per disgrazia succede qualcosa, al cliente potrebbe anche non fregargliene niente, al mio responsabile magari si.Non rischio la figuraccia solo perche' "a naso", una cosa e' stabile.Tutto qui.Poi se ti vuoi offendere, liberissimo di farlo.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            ti puzzano i piedi e hai le ascelle in decomposizione
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?

            se questi sono insulti, allora vivi su un
            altro pianeta.. :))
            Intanto non sono ciccino, e ho solo fatto
            una constatazione.No, mi hai dato dell'irresponsabile. E in italiano, sul pianeta Terra, questo e' un insulto. Io sono libero di pensare ogni cosa, anche di "constatare" che secondo me una persona e' imbecille ma se lo dico/scrivo in pubblico io INSULTO PUBBLICAMENTE quella persona. Punto e basta. Altro che constatazione.
            Non rischio la figuraccia solo perche' "a
            naso", una cosa e' stabile.dove hai letto, nei miei messaggi, la locuzione "a naso"? O ce l'hai aggiunta cosi', giusto per sottolineare nuovamente la mia irresponsabilita'?
            Tutto qui.
            Poi se ti vuoi offendere, liberissimo di
            farlo.Gia' fatto, grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            - Scritto da: *^*
            dove hai letto, nei miei messaggi, la
            locuzione "a naso"? a proposito di naso non sottovalutare la potenza della puzza dei piedi di maks
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?


            se questi sono insulti, allora vivi su un

            altro pianeta.. :))


            Intanto non sono ciccino, e ho solo fatto

            una constatazione.
            No, mi hai dato dell'irresponsabile. E in
            italiano, sul pianeta Terra, questo e' un
            insulto. Io sono libero di pensare ogni
            cosa, anche di "constatare" che secondo me
            una persona e' imbecille ma se lo
            dico/scrivo in pubblico io INSULTO
            PUBBLICAMENTE quella persona. Punto e basta.
            Altro che constatazione.
            no guardaho capito.Forse mi sono spiegato male.Ho detto "non ti assumi la responsabilita' di quello che fai".Che non e' "sei un irresponsabile", ma bensi' un piu' leggero "se succede qualcosa al server, non succede nulla a te".Niente di piu' niente di meno.

            Non rischio la figuraccia solo perche' "a

            naso", una cosa e' stabile.
            dove hai letto, nei miei messaggi, la
            locuzione "a naso"? O ce l'hai aggiunta
            cosi', giusto per sottolineare nuovamente la
            mia irresponsabilita'?
            a naso, vuol dire che non e' ufficiale.Ma stai scatenando una tempesta in un bicchiere d'acqua.Se un software e' classificato come "beta", non posso ragionevolmente assumere che sia piu' stabile di uno classificato come "stable", se non per una mia iniziativa personale.Tutto qui, quindi se lo faccio, sto prendendo un rischio, e se prendo un rischio, puo' anche andare male.

            Tutto qui.

            Poi se ti vuoi offendere, liberissimo di

            farlo.
            Gia' fatto, grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?

            Se un software e' classificato come "beta",
            non posso ragionevolmente assumere che sia
            piu' stabile di uno classificato come
            "stable", se non per una mia iniziativa
            personale.guarda che l'ultima beta instabile prima della versione ufficiale e la 2-3 prima della stabile...l'ultima beta di solito e la versione ufficiale travestita da beta...inoltre le modifiche tra una beta e l'altra sono dettagli...la base c'e gia e funziona allora si mettono a costruire intorno tutto qua...
            Tutto qui, quindi se lo faccio, sto
            prendendo un rischio, e se prendo un
            rischio, puo' anche andare male.ogni giorno c'e qualche rischio...se vivi pensando ai rischi sei a posto...in un paio d'anni scleri...
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?

            Forse mi sono spiegato male.forse: le tue parole esatte sono:"evidentemente tu non rispondi di persona di quello che fai.O non te ne assumi la responsabilita'"Per quanto tu cerchi di indorare la pillola per me questo e' e resta un insulto. E (a proposito di rispondere delle proprie azioni) non ti sei ancora degnato di scusarti.
            a naso, vuol dire che non e' ufficiale.No, "a naso" o "a spanne" vuol dire "in maniera poco precisa" oppure "basandosi non su dati obiettivi e criteri rigorosi e razionali ma sull'intuito o altri meccanismi imprecisi e/o soggettivi". Magari sul dizionario non c'e' scritto proprio cosi', ma il senso e' quello. Correggimi se sbaglio.
            Ma stai scatenando una tempesta in un
            bicchiere d'acqua.Puo' essere, ma mi rifiuto di farmi attribuire epiteti poco gradevoli da persone che non mi conoscono e non hanno alcun motivo ne' modo di esprimere giudizi circa le mie qualita' morali. Tu sei talmente concentrato sul software e sull'aspetto tecnico di questo "flame" che non ti accorgi di essere stato quanto meno poco educato. Io non ti ho attaccato, insultato od offeso personalmente (in caso contrario dimmi quando e come); ti rispetto come persona e pretendo che tu faccia altrettanto con me. Con questo, da parte mia, e' tutto; penso che sia ora di finirla di "inquinare" questo forum con discussioni assolutamente "off topic".
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            - Scritto da: *^*
            Con questo, da parte mia, e' tutto; penso
            che sia ora di finirla di "inquinare" questo
            forum con discussioni assolutamente "off
            topic".
            giusto!!!Torniamo all'argomento cardine del forum e cioè la puzza dei piedi di maks
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            - Scritto da: *^*


            Forse mi sono spiegato male.

            forse: le tue parole esatte sono:

            "evidentemente tu non rispondi di persona di
            quello che fai.
            O non te ne assumi la responsabilita'"

            Per quanto tu cerchi di indorare la pillola
            per me questo e' e resta un insulto. E (a
            proposito di rispondere delle proprie
            azioni) non ti sei ancora degnato di
            scusarti.

            non ne vedo i motivi.Ho preso insulti ben peggiori....non ho mai elemosinato delle scuse...Non ti ho offeso. Ho solo cercato di fare un ragionamento.Se ti sei offeso, vuol dire che - hai la coda di paglia - sei permalosomi dispiace se ti sei offeso, ma credo di non doverti scusa alcuna.salutoni
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            O più semplicemente è un povero coglione. Da ignorare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            dai dai su, non cominciamo a bisticciare :)Personalmente mi trovo d'accordo con maks, se dipendesse da me io installerei tutte le beta dell'universo se funzionanti, il fatto è che se sul lavoro installassi software beta e questo non funzionasse allora il cliente e il mio capo se la prenderebbero (giustamente) con me, se succede la stessa cosa ma con software definitivo allora la colpa ricadrebbe su colui che ha sviluppato il software.Ai fini pratici ciò non conta nulla, è tutta una questione di immagine e apparenza ma che in ambito professionale purtroppo ha più valore dell'effettiva bontà o meno del software o della professionalità di chi con quel software ci lavora :\
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?

            cliente e il mio capo se la prenderebbero
            (giustamente) con me, ovvio! senno' a cosa servono i "sottoposti"? (Fantozzi docet!) :)
            se succede la stessa
            cosa ma con software definitivo allora la
            colpa ricadrebbe su colui che ha sviluppato
            il software.Ma quando mai? Chi produce e vende il sw non si assume alcuna responsabilita' per i danni che i suoi prog causano. E' scritto su tutti i contratti di licenza.Dire semplicemente "e' colpa di Microsoft/Sun/IBM/RedHat/blablabla" per me non basta. Il mio cliente DEVE essere informato dei rischi cui va in contro, qualunque sia il SW che gli propongo. Che sia una beta o una release candidate o la versione 7.8.2_superstabile_indistruttibile_te_lo_giuro esistono comunque dei rischi. ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            - Scritto da: *^*
            ovvio! senno' a cosa servono i "sottoposti"?
            (Fantozzi docet!) :)eh il problema è che io per il settore tecnico rappresento il sottoposto :)
            Ma quando mai? Chi produce e vende il sw non
            si assume alcuna responsabilita' per i danni
            che i suoi prog causano. E' scritto su tutti
            i contratti di licenza.ovvio, però il tutto serve a me a pararmi le chiappe :))Come ho detto prima, anche nell'informatica l'importante è l'apparenza, spesso se usi un software beta che funziona meglio di uno ufficiale vieni cazziato, questo perchè si suppone (sbagliando) che il software ufficiale sia sempre migliore...
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?

            ovvio, però il tutto serve a me a pararmi le
            chiappe :))
            Come ho detto prima, anche nell'informatica
            l'importante è l'apparenza, spesso se usi un
            software beta che funziona meglio di uno
            ufficiale vieni cazziato, questo perchè si
            suppone (sbagliando) che il software
            ufficiale sia sempre migliore...putroppo il mondo non e' ne' bello, ne' perfetto...pero' c'e' chi non lo vuole capire...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            - Scritto da: maks
            putroppo il mondo non e' ne' bello, ne'a me tutto sommato piace... :-p
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto costa ?




        infatti circa due anni dopo dalla sua

        uscita, IIS 5 con windows 2000 ha

        rosicchiato piu' del 4% ad apache...

        evidentemente e' pratica molto diffusa...


        Come già detto in altri post, nonchè
        evidenziato da Netcraft, quella quota è
        stata rosicchiata per la scelta fatta da
        parte di 2 giganti di servizi web, di
        portare i siti (immondizia, come dice
        netcraft) semplici di piccole società, sotto
        ammin. iis da Apache.immondizia si traduce parking?ma se fino a ieri tutti usavano (e usano ancora) apache per metterci immondizia come dici tu.Ma tutti quelli che danno hosting gratuito cosa pensi che mettano?apache.. per non spendere...suvvia...
        Ora onestamente, non mi sembra che quei siti
        abbiano con ogni web server particolari
        requisiti di sicurezza e carico; daltronde
        il servizio pagato da queste società o
        persone è veramente minimo. E per ora grazie
        al fatto di avere più personale, grazie al
        fatto di poter essere usato anche da non
        super esperti, grazie al fatto di essere più
        facilmente configurabile, win/iis non ha
        gran rivali in quella fascia. L'avanzamento
        di Linux anche nelle fasce inferiori
        dovrebbe portargli via quote di questa
        fascia di mercato tradizionale roccaforte di
        win/iis.e' esattamente l'opposto.Le societa' che forniscono hosting a prezzi stracciati o a regalo, non mettono iis, ci vuole troppa manutenzione.. non gli conviene...mettono apache con ZERO moduli, solo paginettehtml statiche, al massimo le estensione Front Page e via.. pedalare...
        Ti ricordo poi che i web server win/iis di
        quella fascia, anche se non sono attaccati
        da crack e hack, sono soggetti a virus vari
        che li portano ad intasare la banda del web,
        a scapito anche di chi non usa iis o
        prodotti M$, e non mi sembra giusto!
        Daltronde con il servizio che si paga per
        quella fascia, non mi sembra che ci sia poi
        cosi da lamentarsi (i clienti).D'altronde io vedo un cluster di macchine 2000su cui gira il sito di uno dei maggiori carrier DATI/Voce italiano che ha 10.000 ore di uptime...gli attacchi si prevengono, non si curano!basta usare le rpecauzioni giuste e a IIS arriva solo quello che deve arrivare.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanto costa ?
          - Scritto da: maks
          immondizia si traduce parking?
          ma se fino a ieri tutti usavano (e usano
          ancora) apache per metterci immondizia come
          dici tu.
          Ma tutti quelli che danno hosting gratuito
          cosa pensi che mettano?
          apache.. per non spendere...
          suvvia...infatti andrebbe sempre usato Apache: è più solido e non costa nulla in licenze. Una volta configurato bene sei a posto.In effetti non capisco perché la gente si ostini a usare IIS...
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanto costa ?
          A parte che non esiste realmente un servizio di web server gratuito; un sistema UNIX/Apache è cmq più costoso di un sistema win/iis; certo và valutato il rapporto prezzo/prestazioni, cmq a livello di qualità bassa ciò che conta è il costo complessivo e un servizio UNIX/Apache è più costoso.Ma forse tu ti riferisci al sistema win/Apache, per quest'ultimo occorre considerare cmq alcuni fattori: l'o.s. win ha più tecnici ed è più facilmente conf., implementabile, etc., tutti fattori che abbassano il costo; vero è cmq che ha bisogno di più manutenzione (non Apache) la quale tuttavia è di più facile "applicazione" che in UNIX.E quindi occorre valutare la gente a disposizione di una società di servizi web, per poter dire se preferiscono fornire i servizi dei siti di parking con win/iis o win/Apache.E non mi sembra che tale numero penda afavore dello UNIX (anche perchè in genere si accettano certificazioni e su win M$ rilascia solo quella iis; non sò se esiste un numero consistente di società che rilascia certificazioni Apache).
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            - Scritto da: BSD_like
            A parte che non esiste realmente un servizio
            di web server gratuito; linux/apache40 carte di cd
          • Anonimo scrive:
            Re: Quanto costa ?
            Sai benissimo cosa intendo; Linux/Apache o *BSD/Apache, sono gratuiti se si sà utilizzare un o.s. UNIX e Apache (senza contare altro); i restanti ut. normali devono pagare il servizio cmq, o con pubblicità, o con abbonamenti all'ISP che ti dà la possibilità di farti il sitarello; Linux lo puoi anche avere cmpletamente gratuito.Costo di CD per masterizzarlo a parte ovv.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanto costa ?

          D'altronde io vedo un cluster di macchine
          2000 su cui gira il sito di uno dei maggiori
          carrier DATI/Voce italiano che ha 10.000 ore di
          uptime...qual'e'?!?
    • Anonimo scrive:
      Re: fantastico!
      Si vede proprio che non hai neanche mai visto apache...
    • Anonimo scrive:
      Re: fantastico!
      - Scritto da: precisino
      tra le _rivoluzionarie_ novità:
      Supporto IPv6
      Supporto a Unicode
      Multithreaded engine
      mod_ssl
      mod_auth_digest
      peccato arrivino quando la concorrenza (e
      _non_ intendo necessariamente MS) c'era già
      arrivata da _almeno_ 2 anni... :-/Per novità si intende che per la prima volta fanno parte della versione UFFICIALE di apache, quella che scarichi. I moduli, a parte, per poter utilizzare quelle funzionalità, erano in giro da oltre 2 anni...Se si citano argomenti di questo genere un poco di conoscenza dell'argomento sarebbe gradita, grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: fantastico!
        il problema è che prima di parlare, si dovrebbe provare a pensare che magari non tutti parlano a vanvera. Uso Apache dai tempi del porting Amiga (i tempi della ixemul.library...), e oggi è installato su alcuni dei web server della mia azienda, sia in ver Linuz che in qlla Windoze.Il concetto, quindi, è che parlo per esperienza personale.
      • Anonimo scrive:
        Re: fantastico

        - Scritto da: precisino

        tra le _rivoluzionarie_ novità:

        Supporto IPv6

        Supporto a Unicode

        Multithreaded engine

        mod_ssl

        mod_auth_digest

        peccato arrivino quando la concorrenza (e

        _non_ intendo necessariamente MS) c'era
        già

        arrivata da _almeno_ 2 anni... :-/

        Per novità si intende che per la prima volta
        fanno parte della versione UFFICIALE di
        apache, quella che scarichi. I moduli, a
        parte, per poter utilizzare quelle
        funzionalità, erano in giro da oltre 2
        anni...

        Se si citano argomenti di questo genere un
        poco di conoscenza dell'argomento sarebbe
        gradita, grazie.sisi...saranno pure novita' per apache...ma in assoluto sono passi obbligati.Apache era rimasto l'unico server web ad essere progettato in quel modo.Sta rincorrendo ..ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: fantastico
          Per quel che sò, le specifiche di cui parli non mi riferisco a tutte, Apache 2.0 ne ha introdotte molte, ma essenzialmente mi immaggino che ti riferisci alle più importanti; sugli altri web server non funzionano ancora al max. senza problemi.E' vero che Apache 2.0 venendo dopo e partendo da una base solida più dei suoi concorrenti, con un periodo lunghissimo di testing, introduce queste novità senza problemi, ne più ne meno come i suoi concorrenti se avessero impiegato il tempo di Apache, fossero arrivati più tardi e soprattutto avessero la gente come numero di sviluppatori e soprattutto come testing. Ma questa è la forza di essere un prodotto open source e di essersi affermato in posizione dominante sul mercato: procura un'indubbio vantaggio.P.S.: Ho scritto posizione dominante, non monopolio!
          • Anonimo scrive:
            Re: fantastico


            P.S.: Ho scritto posizione dominante, non
            monopolio!Ms e' accusata di abuso di posizione dominante, non di abuso di monopolio...ora spiegami la differenza.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: fantastico


            P.S.: Ho scritto posizione dominante, non

            monopolio!

            Ms e' accusata di abuso di posizione
            dominante, non di abuso di monopolio...
            ora spiegami la differenza.Ha sbagliato a scrivere nel tentativo di scrivere la frase ad effetto.In ogni caso, la apache software foundation non spinge nessuno a comperare il proprio software con mezzi *per lo meno* discutibili al contrario di qualche altra software house.Personalmente credo che apache si sia *guadagnato* il dominio, fatto di robustezza, scalabilità, supporto, sicurezza.Senza nessuna polemica beninteso....
          • Anonimo scrive:
            Re: fantastico
            - Scritto da: maks
            Ms e' accusata di abuso di posizione
            dominante, non di abuso di monopolio...
            ora spiegami la differenza.
            E' intrinsecamente impossibile che un prodotto open source sia monopolista.Infatti essendo i sorgenti open, l'unico motivo per cui non ci siano concorrenti all'altezza e' proprio perche' _non sono all'altezza di fargli concorrenza_
          • Anonimo scrive:
            Re: fantastico

            Ms e' accusata di abuso di posizione
            dominante, non di abuso di monopolio...
            ora spiegami la differenza.teoreticamente potremmo parlarne per mesi...PRATICAMENTE: NESSUNA
          • Anonimo scrive:
            Re: fantastico
            Nell'abuso?
          • Anonimo scrive:
            Re: fantastico
            Per precisare, non è la posizione dominante nei desktop (o monopolio in pratica) che viene contestata a M$ e per la quale già è stata ritenuta colpevole; ma l'uso che questa nè ha fatto di questa posizione.E' stato, infatti, riconosciuto l'abuso da parte di M$ della sua posizione di leader, in violazione delle norme anti-trust USA.Inutile, credo, aggiungere che un prodotto M$ è fuori da queste prospettive.
          • Anonimo scrive:
            Re: fantastico
            - Scritto da: BSD_like
            Per precisare, non è la posizione dominante
            nei desktop (o monopolio in pratica) che
            viene contestata a M$ e per la quale già è
            stata ritenuta colpevole; ma l'uso che
            questa nè ha fatto di questa posizione.
            E' stato, infatti, riconosciuto l'abuso da
            parte di M$ della sua posizione di leader,
            in violazione delle norme anti-trust USA.
            Io insisto, un prodotto open source non puo' essere monopolista anche se dominante del mercato. E' tanto semplice! se qualcuno vuole fargli concorrenza puo' partire dalla stessa base di codice e continuare a sviluppare da li.Se c'e' solo lui, significa che alla concorrenza o non interessa _concorrere_ oppure non volendo adottare la filosofia opensource non e' cmq in grado di creare un prodotto automomo di pari potenzialita'.Sta cmd di fatto che volendo in un panorama come quello sopra descritto spezzare il predomio e' sempre quantomeno nelle possibilita' di chiuque abbie le dovute capacita'.Facciamo un parallelo, M$ viene costretta ad aprire il codice di 2000, quanto credete che durerebbe il monopolio sui desktop di M$?cosi e come la penso io almeno.
Chiudi i commenti