Vespasiani superati dall'alta tecnologia

Il bagno pubblico cambia volto alla strada: l'ultimo prodotto di questo tipo è un dispositivo che di giorno scompare, per riapparire di notte

Roma – Il fascino dei bagni pubblici elettronici a monetina che hanno ormai conquistato le città potrebbe presto esaurirsi: è già pronto il futuro dei vespasiani da strada, come segnala Slashdot .

In particolare la giunta di Victoria, capitale del British Columbia, ha intenzione di imitare quanto accaduto fin qui solo a Londra, Belfast e in alcune città dell’Olanda, con l’installazione nelle strade di quello che qualche blogger definisce il bagno più hi-tech che ci sia.

In buona sostanza, come si vede dalle foto, si tratta di una “cabina” ad alta tecnologia che può essere nascosta sotto il marciapiede durante il giorno per riemergere di notte, quando i locali sono chiusi e la presenza di bagni pubblici può fare la differenza.

Il bagno che sorge Il bagno che scompare Al contrario dei bagni elettronici a cui siamo abituati anche in Italia, questi “booths” sono un cilindro di acciaio alto due metri con tre scomparti privi di porte, ognuno dei quali dispone di un orinatoio. Chiosa Engadget : “…per non lasciare che i maschi, che lasciano mezzi ubriachi i party notturni, si diano da fare sulla pubblica strada”.

Ogni “Urilift”, come vengono chiamati questi dispositivi, costa 75mila dollari.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Come fare a disattivarlo?
    Come fare a disattivarlo senza fare un buco nel passaporto, senza che si capisca che e' stato manomesso, e sembri solo un chip malfunzionante?Tanto a quanto ho capito si passa lo stesso se il chip non funziona.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come fare a disattivarlo?
      - Scritto da: Funz
      Come fare a disattivarlo senza fare un buco nel
      passaporto, senza che si capisca che e' stato
      manomesso, e sembri solo un chip
      malfunzionante?
      Tanto a quanto ho capito si passa lo stesso se
      il chip non funziona.Forno a microonde ???
      • Anonimo scrive:
        Re: Come fare a disattivarlo?
        cerca la polemica sugli rfid nelle banconote (gli euro), di un annetto fa, e scoprirai che il microonde fa il buco
        • Anonimo scrive:
          Re: Come fare a disattivarlo?
          - Scritto da:
          cerca la polemica sugli rfid nelle banconote (gli
          euro), di un annetto fa, e scoprirai che il
          microonde fa il
          bucoazz, peccato, ma chissa' quanti sistemi per brasare il chip trovi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Come fare a disattivarlo?
      - Scritto da: Funz
      Come fare a disattivarlo senza fare un buco nel
      passaporto, senza che si capisca che e' stato
      manomesso, e sembri solo un chip
      malfunzionante?
      Tanto a quanto ho capito si passa lo stesso se il
      chip non
      funziona.Senza bisogno di disattivarlo, se ne puo' impedire la lettura con una custodia adatta (vedi Gabbia di Faraday http://it.wikipedia.org/wiki/Gabbia_di_Faraday).k1
      • Funz scrive:
        Re: Come fare a disattivarlo?

        Senza bisogno di disattivarlo, se ne puo'
        impedire la lettura con una custodia adatta (vedi
        Gabbia di Faraday
        http://it.wikipedia.org/wiki/Gabbia_di_Faraday).
        Ok, ma alla frontiera devi tirarlo fuori il passaporto, ci sarà un modo per non farsi leggere l'rfid neanche allora
  • Anonimo scrive:
    RFID: come, dove, quando?
    Adesso mi viene il dubbio quante cose con chip RFID mi porto dietro abitualmente? Sono sicuro di avere una carta di debito con RFID, ma come controllare? Esistono lettori a poco prezzo?
  • Marlenus scrive:
    semiOT Visitors 'fear border checks more
    "Visitors 'fear border checks more than terrorism'"E' interessante, anche se appena fuori tema, notare che ieri è uscito sul Financial Times il risultato di un sondaggio fatto sugli uomini d'affari che si recano in USA per lavoro.Sondaggio che nella metodologia dichiara di aver intervistato persone che sono "più positive" rispetto alla media del loro paese per l'apprezzamento degli Stati Uniti come nazione. Il campione non era neppure tanto piccolo (più di 2000 persone).E' emerso che che questi uomini d'affari, che si recano in USA per lavoro, temono di più i controlli alla frontiera di quanto temono il terrorismo e giudicano i doganieri "arroganti, scortesi e imprevedibili" ("arrogant, rude and unpredictable"), inoltre oltre due terzi pensa che gli US trattino gli stranieri alla dogana peggio di ogni altro paese al mondo (thought the US "the worst country in the world" in the way it treated foreign visitors at the border).Lascio a voi aggregare questo sentimento con le notizie sul trattamento dei portatili, sugli obblighi di passaporto elettronico insicuro, e su tutto l'approccio verso i diritti civili mostrato ultimamente worldwide."A pensar male si fa peccato, ma s'indovina" -Cardinal Silvestrini, citato da Giulio Andreotti -PS: non ho trovato l'articolo in internet, ma un riassunto del rapporto (in inglese, ovviamente) si trova quì:http://www.publicdiplomacywatch.com/ per la precisione:http://www.publicdiplomacywatch.com/InternationalTravelSurveySummary.pdfhttp://www.publicdiplomacywatch.com/DiscoverAmericaPartnershipSurveyResults.pdfhttp://www.publicdiplomacywatch.com/DAP-RTSurveyResearchMethodology.pdf
  • MeX scrive:
    ...ma cosa centra!
    ...ma cosa centra il nuovo passaporto con l'hacking di British Airways a database di pubblica consultazione?Qualcuno me lo spiega?
    • Anonimo scrive:
      Re: ...ma cosa centra!
      - Scritto da: MeX
      ...ma cosa centra il nuovo passaporto con
      l'hacking di British Airways a database di
      pubblica
      consultazione?
      Qualcuno me lo spiega?Rileggi bene vedrai che ci arrivi
      • MeX scrive:
        Re: ...ma cosa centra!
        ho letto bene ma non l'ho capito... me lo spieghi tu con parole semplici?Grazie!
        • Matx scrive:
          Re: ...ma cosa centra!
          - Scritto da: MeX
          ho letto bene ma non l'ho capito... me lo spieghi
          tu con parole
          semplici?
          Grazie!In effetti non ho capito neanch'io cosa diavolo c'entra con gli rfid ed i passaporti elettronici... si poteva fare benissimo anche se il passeggero non ce l'aveva per niente il passaporto :D
  • Anonimo scrive:
    Esiste anche una soluzione italiana...
    Girando per il web ho trovato questa interessante soluzione da parte di un'azienda italiana che elimina alla radice il problema di utilizzare microchip e RFID:http://www.secure-edge.com/prodotti/securevisa.php
  • Anonimo scrive:
    Facciamo chiarezza
    Signori miei, non craete falso allarmismo e documentatevi bene prima di scrivere commenti fuorvianti.I passaporti elettornici conterranno solo dal 2008 un le impronte digitali e piu' avanti le immagini del volto.Ora come ora vengono scritti solo i dati angrafici e tutto quello che si puo' leggere dalla prima pagina, compresa la stringa MRZ (quella con i segni < per intenderci).Per poter leggere un passaporto elettronico serve un lettore rfid, e la lettura deve essere fatta in prossimita' di un centimentro o meno. Se arrivo ad 1 cm dal tuo passaporto le cose sono due: te l'ho rubato (e quindi tanto vale..) oppure me lo hai dato tu (e quindi o sono autorizzato o ti sto ingannando). L'ipotesi che una persona giri con un portatile a raccattare i dati di milioni di persone e' solo nelle vostre menti.Lasciate lavorare i professionisti e ringraziate di non avere piu' quello schifo di pezzo di cartone che c'era prima, la cui contraffazione ormai era un gioco da ragazzi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      Al di là che quello che il giornalista inglese ha scritto sia possibile, sta il fatto che oggi giorno oramai tutti i nostri dati sono archiviati in banche dati che purtroppo in più di un occasione si sono rivelate inaffidabili, oramai ci sono in rete talmente tanti dati sensibili che un qualsiasi hacker smaliziato può rintracciarli e usarli come meglio crede. Purtroppo non tutti si dotano dei migliori sistemi di sicurezza o li implementano al meglio, senza parlare poi di tutti i portatili con dentro dati sensibili che ogni giorno vengono persi/rubati nel mondo. Nessuno è al sicuro e penso che sarà sempre peggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      - Scritto da:
      Lasciate lavorare i professionisti e ringraziate
      di non avere piu' quello schifo di pezzo di
      cartone che c'era prima, la cui contraffazione
      ormai era un gioco da
      ragazzi.I problemi sono due:- Questo passaporto e' piu' facile da contraffare rispetto al suo predecessore. Infatti basta un lettore RFID da pochi Euro per copiarlo. E la distanza per copiarlo e' di circa 7 o 8 centimetri: Un gioco da ragazzi nella calca di un'aeroporto.- La sensazione di sicurezza data da questa nuova tecnologia (Sicurezza che non esiste) fara' molti piu' danni.
      • MeX scrive:
        Re: Facciamo chiarezza
        7... 8 cm... anche di più!http://www.rfidstore.it/catalog/product_info.php?cPath=22&products_id=67
        • Anonimo scrive:
          Re: Facciamo chiarezza
          [code]Fatal error: Failed opening required 'includes/languages/deutsch.php' (include_path='.:/usr/share/php') in /srv/www/htdocs/rfidstore.it/catalog/includes/application_top.php on line 285[/code]
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      Se i professionisti cui ti riferisci sono quelli che hanno progettato questi passaporti, allora siamo messi male.Sarebbe bene che cambiassero mestiere
    • HotEngine scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      - Scritto da:
      un lettore rfid, e la lettura deve essere fatta
      in prossimita' di un centimentro o meno. Se
      arrivo ad 1 cm dal tuo passaporto le cose sono
      due: te l'ho rubato (e quindi tanto vale..)
      oppure me lo hai dato tu (e quindi o sono
      autorizzato o ti sto ingannando).C'è una terza ipotesi.Dove si tiene il passaporto di solito?In tasca.Quanto ci vuole ad avvicinare un lettore rfid, magari stando in fila, alle tue chia&&e? Poco...
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      - Scritto da:
      Signori miei, non craete falso allarmismo e
      documentatevi bene prima di scrivere commenti
      fuorvianti.
      I passaporti elettornici conterranno solo dal
      2008 un le impronte digitali e piu' avanti le
      immagini del
      volto.
      Ora come ora vengono scritti solo i dati
      angrafici e tutto quello che si puo' leggere
      dalla prima pagina, compresa la stringa MRZ
      (quella con i segni < per
      intenderci).
      Per poter leggere un passaporto elettronico serve
      un lettore rfid, e la lettura deve essere fatta
      in prossimita' di un centimentro o meno. Se
      arrivo ad 1 cm dal tuo passaporto le cose sono
      due: te l'ho rubato (e quindi tanto vale..)
      oppure me lo hai dato tu (e quindi o sono
      autorizzato o ti sto ingannando). L'ipotesi che
      una persona giri con un portatile a raccattare i
      dati di milioni di persone e' solo nelle vostre
      menti.
      Lasciate lavorare i professionisti e ringraziate
      di non avere piu' quello schifo di pezzo di
      cartone che c'era prima, la cui contraffazione
      ormai era un gioco da
      ragazzi.Vedo che in quanto ad ignoranza ne hai da vendere
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo chiarezza

      Lasciate lavorare i professionisti e ringraziate
      di non avere piu' quello schifo di pezzo di
      cartone che c'era prima, la cui contraffazione
      ormai era un gioco da
      ragazzi.in base a quale principio, quelli che hanno progettato questi passaporti sono dei professionisti, mentre la parola di quelli che riescono ad aggirare le sue protezioni non vale niente? ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Facciamo chiarezza
        Dato che ne ho una pila da 20 sulla scrivania sapro' bene o no di cosa sto scrivendo... inoltre per leggere i passaporto non serve fare hacking di alcunche', basta un lettore rfid abilitato e il software goldenreaderhttp://www.bsi.bund.de/fachthem/epass/goldenreader.htm
        • Anonimo scrive:
          Re: Facciamo chiarezza
          - Scritto da:
          inoltre per leggere i passaporto non serve fare
          hacking di alcunche', basta un lettore rfid
          abilitato e il software
          goldenreaderpiu' facile di cosi' ... Un bel buco nell'acqua questi passaporti ...
    • castigo scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      - Scritto da:
      Signori miei, non craete falso allarmismo e
      documentatevi bene prima di scrivere commenti
      fuorvianti.
      I passaporti elettornici conterranno solo dal
      2008 un le impronte digitali e piu' avanti le
      immagini del
      volto.
      Ora come ora vengono scritti solo i dati
      angrafici e tutto quello che si puo' leggere
      dalla prima pagina, compresa la stringa MRZ
      (quella con i segni < per
      intenderci).
      Per poter leggere un passaporto elettronico serve
      un lettore rfid, e la lettura deve essere fatta
      in prossimita' di un centimentro o meno. Se
      arrivo ad 1 cm dal tuo passaporto le cose sono
      due: te l'ho rubato (e quindi tanto vale..)
      oppure me lo hai dato tu (e quindi o sono
      autorizzato o ti sto ingannando). L'ipotesi che
      una persona giri con un portatile a raccattare i
      dati di milioni di persone e' solo nelle vostre
      menti.
      Lasciate lavorare i professionisti e ringraziate
      di non avere piu' quello schifo di pezzo di
      cartone che c'era prima, la cui contraffazione
      ormai era un gioco da
      ragazzi.i PROFESSIONISTI???????HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAAAAAAHAHAHAHAHAAAAAAUAUAUAUAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHH.............HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAAAAAAAAAAAHAHAHAHAHAHAAAHAHAHAAUUUUUUUAAAAAAAAAAAUUUUUUUUUHHHHH......e sarebbero questi i professionisti ai quali vuoi affidare i tuoi dati?????se fossi un pastore mi sentirei più al sicuro facendo sorvegliare il mio gregge da un lupo....
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Facciamo chiarezza
      - Scritto da:
      Se
      arrivo ad 1 cm dal tuo passaporto le cose sono
      due: te l'ho rubato (e quindi tanto vale..)
      oppure me lo hai dato tu (e quindi o sono
      autorizzato o ti sto ingannando). Oppure mi sono avvicinato a te mentre eri in metropolitana e ti ho appoggiato un lettore di RFID portatile alla tua tasca posteriore dove tieni i documenti.
      L'ipotesi che
      una persona giri con un portatile a raccattare i
      dati di milioni di persone e' solo nelle vostre
      menti.Non serve certo un portatile per leggere un RFID. Un'apparecchietto portatile costruito apposta per questo grande come una mano e dal costo probabilmente sui 50euro può fare quello che dici tu senza problemi.
      Lasciate lavorare i professionisti e(rotfl)(rotfl)
      ringraziate
      di non avere piu' quello schifo di pezzo di
      cartone che c'era prima, la cui contraffazione
      ormai era un gioco da
      ragazzi.Preferisco un pezzo di cartone che se ne sta zitto in tasca mia piuttosto che un cursore sopra la mia testa con finestrella di hint accanto riportante tutti i miei dati.
  • Alessandrox scrive:
    Per una volta l' Italia....
    ha involontariamente fatto la cosa giusta ritardandone l' adozione.Ne hanno di strada da fare questi aggeggi per essere anche solo minimamente affidabili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per una volta l' Italia....
      Sbagli! per la prima volta l'Italia se ne è dotata in tempo. C'è già la legge che li istituisce, purtroppo!- Scritto da: Alessandrox
      ha involontariamente fatto la cosa giusta
      ritardandone l'
      adozione.
      Ne hanno di strada da fare questi aggeggi per
      essere anche solo minimamente
      affidabili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per una volta l' Italia....
        - Scritto da:
        Sbagli! per la prima volta l'Italia se ne è
        dotata in tempo. C'è già la legge che li
        istituisce,
        purtroppo!

        - Scritto da: Alessandrox

        ha involontariamente fatto la cosa giusta

        ritardandone l'

        adozione.

        Ne hanno di strada da fare questi aggeggi per

        essere anche solo minimamente

        affidabili.Altro che legge son già disponibili...
    • scribble scrive:
      Re: Per una volta l' Italia....
      - Scritto da: Alessandrox
      ha involontariamente fatto la cosa giusta
      ritardandone l'
      adozione.
      Ne hanno di strada da fare questi aggeggi per
      essere anche solo minimamente
      affidabili.A dire il vero io, 4 mesi fa, ho dovuto lottare con tutte le mie forze per farmi fare un passaporto "vecchio stile"
      • Anonimo scrive:
        Re: Per una volta l' Italia....
        - Scritto da: scribble
        A dire il vero io, 4 mesi fa, ho dovuto lottare
        con tutte le mie forze per farmi fare un
        passaporto "vecchio
        stile"Quanta fatica sprecata, visto che ti obbligheranno a cambiarlo in ogni caso.
Chiudi i commenti