Via: calmi! Ve lo do io il Timna

L'abbandono del progetto Timna da parte di Intel potrebbe favorire Matthew, la prima CPU integrata di Via che si rivolgerà in particolare al mercato mobile


Las Vegas (USA) – Al Comdex, Via ha mostrato una prima motherboard equipaggiata con un prototipo di Matthew, nome in codice della prima CPU integrata del chipmaker taiwanese.

Matthew, che assomiglia molto al progetto Timna di Intel, è un processore a 600 MHz basato sull’architettura Winchip C5B e integrante un north bridge Apollo Pro133A ed un cuore grafico S3 Savage 4.

Il principale target di questa CPU sarà immancabilmente il lucroso mercato mobile. Qui potrà vantare un bus a 100 MHz, supporto per i display mobili e bassi consumi (la tensione è di 1,5 Volt).

Il fallimento del progetto Timna di Intel concede più spazi ad una Via in espansione, ma di certo anche Intel non tarderà a riproporre CPU integrate che possano partire alla conquista del mercato mobile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti