Via e Transmeta, guerra sui consumi

I due produttori lanciano nuove generazioni di processori a basso consumo che nei prossimi mesi sfideranno i Pentium M di Intel. Via mira anche alla palma di chip x86 più piccolo al mondo
I due produttori lanciano nuove generazioni di processori a basso consumo che nei prossimi mesi sfideranno i Pentium M di Intel. Via mira anche alla palma di chip x86 più piccolo al mondo


San Jose (USA) – Si annuncia una nuova battaglia all’arma bianca nella guerra per la leadership nelle CPU a basso consumo per portatili. In occasione del Microprocessor Forum di San Jose, infatti, tanto Via che Transmeta hanno ufficialmente presentato proprie soluzioni con cui intendono invadere il mercato.

Il nuovo chippetto di Via si chiama Eden-N e viene definito dal produttore taiwanese come la CPU x86 più piccola al mondo: il processore misura 1,5 x 1,5 cm e può essere montato su schede madri che adottano il nuovo formato Nano-ITX, caratterizzato da dimensioni di 12 cm per lato: per fare un paragone, una scheda ATX tradizionale è circa tre volte più grande.

Via sostiene che le ridotte dimensioni delle schede madri che ospitano l’Eden-N si traducono nella possibilità, per i produttori, di costruire notebook ancora più compatti o di far posto ad altri componenti accessori, come memoria e dischi supplementari. Il chipmaker afferma poi che il suo cucciolo di processore è anche ottimizzato per ridurre i consumi e integra funzionalità di sicurezza che consentono alle applicazioni di accelerare le procedure di criptazione dei dati.

Eden-N è fabbricato con una tecnologia a 0,13 micron , supporta le istruzioni estese SSE e contiene 64 KB di cache L2 su die. I primi modelli, attesi sul mercato per l’inizio del prossimo anno, avranno frequenza di clock di 533 MHz, 800 MHz e 1 GHz e consumeranno rispettivamente 4, 6 e 7 watt.

Pur se nelle dimensioni non hanno al momento rivali, i nuovi chippetti di Via dovranno vedersela, in termini di consumi, con i Pentium M di Intel e gli imminenti Efficeon di Transmeta.

Efficeon , anche noto come TM8000, è una nuova incarnazione del processore Crusoe che si rivolgerà in modo particolare alla fascia mainstream dei notebook, ed in particolare a quelli con schermo di dimensione compresa fra i 12 e i 15 pollici.

Il nuovo chip verrà prodotto con una tecnologia a 0,13 micron da Taiwan Semiconductor Manufacturing Company e, rispetto ai suoi predecessori, avrà un die di silicio sensibilmente più piccolo. Transmeta ha spiegato che la nuova CPU ha un’architettura di nuova generazione che gli consente di elaborare fino ad otto istruzioni per ciclo di clock, una caratteristica che la renderebbe, rispetto all’attuale versione di Crusoe, fino al 50% più veloce nelle applicazioni standard e fino all’80% più veloce nelle applicazioni multimediali.

Il nuovo motore VLIW (Very Long Instruction Word) a 256 bit (contro i 128 bit dell’attuale generazione di Crusoe) e la nuova versione del software di code-morphing dovrebbe permettere a Efficeon di recuperare parte dello svantaggio prestazionale accumulato nei confronti dei chip a basso voltaggio di Intel; o almeno questa è la speranza di Transmeta.

L’altra tecnologia chiave di Efficeon sarà la nuova versione di LongRun , il sistema di gestione dei consumi di Transmeta che sarà ora in grado di variare dinamicamente la frequenza di clock e il voltaggio del processore in base all’uso che ne viene fatto.

Rispetto ai suoi predecessori, il TM8000 adotta delle interfacce di comunicazione più veloci che, secondo Transmeta, contribuiranno ad incrementare le prestazioni, specie nel multimedia: l’interfaccia con il bus utilizza la tecnologia HyperTransport, la stessa sviluppata e promossa da AMD; quella verso le memorie supporta lo standard DDR400, pur mantenendo la compatibilità verso le memorie DDR266 e DDR333; quella con la scheda grafica supporta l’AGP 4x.

Efficeon verrà rilasciato entro la fine dell’anno con frequenze di clock comprese fra 1 e 1,2 GHz e 1 MB di cache L2. Nella versione a 1,1 GHz il chip consumerà circa 7 watt.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 10 2003
Link copiato negli appunti