Via email corre il motore di ricerca

Ci lavorano al MIT per offrire a chi ha molto tempo ma pochissima banda un modo nuovo per ricercare informazioni: richieste e risposte via email. Per dare bastonate al digital divide

Roma – Risorse per conoscere, lavorare, guarire e migliorare la qualità della vita si nascondono in rete agli occhi di chi non ha il modo di cercare quelle informazioni e consultare quelle pagine web. Per questo al Massachussets Institute of Technology si sta lavorando al progetto di un motore di ricerca via… email.

L’idea è quella del progetto TEK , sigla che sta eloquentemente per “T=K”, dove T è il tempo e K è la conoscenza. Perché nei paesi digitalmente più lontani, quelli con i quali il divario digitale è abissale, in molti hanno molto tempo a disposizione ma poche risorse, poca banda, rara connettività e poca conoscenza.

Saman Amarasinghe La soluzione secondo il professor Saman Amarasinghe, che guida il team di sviluppo, è quella di consentire all’utente in aree “poco digitali”, di inviare una richiesta di informazioni via email e di ricevere, nel giro di 24 ore, una risposta via email con tutti i link, o i dati, di cui ha bisogno. Il problema, evidentemente, è rendere il tutto automatico e capace di trasmettere solo i dati di interesse e non una inutile mole di materiale scelto a caso…

Servirà? Secondo il team di ricercatori servirà, eccome. E fanno l’esempio di un paese come lo Sri Lanka , dove solo lo 0,07 per cento della popolazione dispone di una connessione ad internet, a costi peraltro inarrivabili per le economie personali. Addirittura il telefono è accessibile solo dal 2,1 per cento della popolazione. Eppure proprio nello Sri Lanka, o in Malawi e via dicendo, i pochi accessi alla rete potrebbero trasformarsi, anche grazie a TEK, in fonti vere e proprie di informazioni preziose. Non sarà la soluzione per tutti i mali ma ne risolve almeno uno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Daniele Re scrive:
    Download
    dove si scarica???
  • gennaro bastiellon e scrive:
    mettitelo in XXXX
    hhhhaaaaahhh
  • gennaro bastiellon e scrive:
    un XXXXX di gomma
    METTITELO IN XXXX.
  • Anonimo scrive:
    Peggio di un virus
    ...di questo passo ce lo ritroveremo anche nel frullatore
    • Anonimo scrive:
      Re: Peggio di un virus
      - Scritto da: Anonimo
      ...di questo passo ce lo ritroveremo anche
      nel frullatoreE questo che vorrebbe dire ?Vendi windows per campare ?In caso affermativo non ti resta che metterti a vendere installare supportare _anche_ Linux, la cosa non è tossica e ti farebbe guadagnare qualche soldino in più...
    • Anonimo scrive:
      Re: Peggio di un virus

      ...di questo passo ce lo ritroveremo anche
      nel frullatoreE questo ti fa cagare sotto perche' sei un mediocre e non hai le capacita' per imparare qualcosa in piu' del tuo clic clic.
      • Anonimo scrive:
        Re: Peggio di un virus
        - Scritto da: Anonimo

        ...di questo passo ce lo ritroveremo anche

        nel frullatore

        E questo ti fa cagare sotto perche' sei un
        mediocre e non hai le capacita' per imparare
        qualcosa in piu' del tuo clic clic.(linux) Il problema non e' cosa uno riesce ad imparare.. il problema e' se uno preferisce avere nel frullatore windows (di microsoft) o linux (di tutti) ... se uno preferisce le cose fatte alla meglio ma che "catturano il target" o le cose fatte con passione.. e' come la musica.. quella commerciale piace solo a chi non ne capisce niente di musica..ciao,Giovannip.s.se poi a uno pace windows e lo vuole nel frullatore ok.. basta che non ci sia un monopolio. E con linux non ci puo' essere monopolio.. con win.. c'e' ;)p.p.s.gia' windows si mette a fare le cose quando uno non le vuole.. state attenti alle dita se usate frullatori con windows!p.p.p.s.inutile che dite che la prima parte del p.p.s. non e' vera e/o che nn so di quel che sto parlando xke' intanto non vi rispondo nemmeno! eheh.. okkio ai veri virus - free your mind -
    • Anonimo scrive:
      Re: Peggio di un virus
      - Scritto da: Anonimo
      ...di questo passo ce lo ritroveremo anche
      nel frullatoreEh, si. Hai proprio ragione.Vogliono proprio ficcare Windows ovunque.Per fortuna c'è qualcuno che vuole il contrario.'Iao
    • Anonimo scrive:
      Re: Peggio di un virus
      - Scritto da: Anonimo
      ...di questo passo ce lo ritroveremo anche
      nel frullatoreSi può dimostrare in teoria degli insiemi ZF che nè linux, nè windows sono dei virus, usando semplicemente il concetto di appartenenza.1) I virus occupano pochissimo spazio in memoria e sui supporti di massa.2) I virus sono estremamente veloci ed ottimizzati.3) I virus eseguono esattamente e senza errori ciò che sono progettati per fare.4) A tale scopo, i virus usano anche al meglio le risorse del sistema.5) I virus non hanno problemi di sicurezza; semmai sono problemi per la sicurezza.Poiché è evidente che nè linux nè windows soddisfano contemporaneamente tali caratteristiche, la dimostrazione è terminata. QED.
      • Anonimo scrive:
        Re: Peggio di un virus
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...di questo passo ce lo ritroveremo anche

        nel frullatore

        Si può dimostrare in teoria degli insiemi ZF
        che nè linux, nè windows sono dei virus,
        usando semplicemente il concetto di
        appartenenza.
        Ehm scusa ma.......Il punto 5 e' soddisfatto appieno da Windows, essendo un serio problema di sicurezza ..............
        1) I virus occupano pochissimo spazio in
        memoria e sui supporti di massa.
        2) I virus sono estremamente veloci ed
        ottimizzati.
        3) I virus eseguono esattamente e senza
        errori ciò che sono progettati per fare.
        4) A tale scopo, i virus usano anche al
        meglio le risorse del sistema.
        5) I virus non hanno problemi di sicurezza;
        semmai sono problemi per la sicurezza.

        Poiché è evidente che nè linux nè windows
        soddisfano contemporaneamente tali
        caratteristiche, la dimostrazione è
        terminata. QED.
        • Anonimo scrive:
          Re: Peggio di un virus
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ...di questo passo ce lo ritroveremo
          anche


          nel frullatore



          Si può dimostrare in teoria degli insiemi
          ZF

          che nè linux, nè windows sono dei virus,

          usando semplicemente il concetto di

          appartenenza.


          Ehm scusa ma.......

          Il punto 5 e' soddisfatto appieno da
          Windows, essendo un serio problema di
          sicurezza .............. e che dire di linuzzo ahhhhh ancora peggio

          1) I virus occupano pochissimo spazio in

          memoria e sui supporti di massa.

          2) I virus sono estremamente veloci ed

          ottimizzati.

          3) I virus eseguono esattamente e senza

          errori ciò che sono progettati per fare.

          4) A tale scopo, i virus usano anche al

          meglio le risorse del sistema.

          5) I virus non hanno problemi di
          sicurezza;

          semmai sono problemi per la sicurezza.



          Poiché è evidente che nè linux nè windows

          soddisfano contemporaneamente tali

          caratteristiche, la dimostrazione è

          terminata. QED.
          • Anonimo scrive:
            Re: Peggio di un virus
            - Scritto da: Anonimo
            Appena diplomato all'accademia del quoting ?
Chiudi i commenti