Via/ La grande sfida ad Intel e AMD

Il chipmaker taiwanese rilascia una nuova versione a basso consumo dei suoi chip C3 e punta al mercato dei notebook e delle info appliance, non trascurando quello dei PC ultra economici. In attesa dei chip over-GHz


Taipei (Taiwan) – Via introduce sul mercato una nuova versione dei suoi chip C3 a 0,13 micron, la E-Series, che utilizza un nuovo package EBGA (Enhanced Ball Grid Array) per contenere dimensioni e consumi.

La nuova linea di C3 E-Series ha la stessa architettura dei C3 con package PGA, “corre” a 733 MHz con bus a 100 o 133 MHz, include 192 KB di cache L1 su die e supporta le estensioni MMX e 3DNow!. Via dichiara che questo chip consuma in media 6 watt e può dunque funzionare anche in assenza di una ventola di raffreddamento.

Questi nuovi chip hanno dimensioni molto contenute, pari a 52 mm quadrati, ma continuano ad essere compatibili con il Socket 370 e le schede madri che supportano i precedenti chip di Via.

I C3 competono da vicino con i Mobile Pentium III Low Voltage di Intel, i Mobile Duron di AMD e i Crusoe TM5600 di Transmeta, e sono destinati, oltre al mercato dei notebook, anche a quello dei PC sotto i 1.000 dollari, delle set-top box, delle net appliance e del mercato PC embedded in generale.

Il prossimo step tecnologico sarà rappresentato dall’arrivo di Ezra , una CPU dotata di un nuovo core, conosciuto come C5C, che si avvarrà dell’attuale processo produttivo da 0,15 micron, supporterà le estensioni SSE di Intel e sarà equipaggiato con una cache L2 da 128 KB ed una cache L1 da 64 KB.

Il successore di Ezra, a cui Via non ha ancora dato un nome, partirà invece da 1,2 GHz e si avvarrò di un nuovo core a 0,13 micron, conosciuto con il nome in codice di il C5X. Il nuovo chip integrerà una cache L1 da 128 KB ed una cache L2 da 256 KB.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Isn't censorship sometimes necessary?
    da Freenet philosophy...OMISSIS...6. Isn't censorship sometimes necessary?Of course no issue is black and white, and there are many who feel that censorship is a good thing in some circumstances. For example, in some European countries propagating information deemed to be racist is illegal. Governments seek to prevent people from advocating ideas which are deemed damaging to society. There are two answers to this however. The first is that you can't allow those in power to impose "good" censorship, without also enabling them to impose "bad" censorship. To impose any form of censorship a government must have the ability to monitor and thus restrict communication. There are already criticisms that the anti-racism censorship in many European countries is hampering legitimate historical analysis of events such as the second world war. The second argument is that this "good" censorship is counter-productive even when it does not leak into other areas. For example, it is generally more effective when trying to persuade someone of something to present them with the arguments against it, and then answer those arguments. Unfortunately, preventing people from being aware of the often sophisticated arguments used by racists, makes them vulnerable to those arguments when they do eventually encounter them.Of course the first argument is the stronger one, and would still hold-true even if you didn't accept the second. Basically, you either have censorship, or you don't. There is no middle-ground. ...OMISSIS...
  • Anonimo scrive:
    Freenet : come si ammazza facile ?
    Discutendo con un amico che ha provato a smanettare con il peer di freenet, sono rimasto colpito dal fatto che secondo lui "basterebbe che tutti i provider impedissero il traffico sulla porta nnnn -- non ricordo il numero -- per bloccare completamente il funzionamento di freenet".A quanto ne ho capito; correggetemi se sbaglio, il server freenet scambia informazioni con gli altri peer utilizzando sempre le stesse porte (ciò è vero?); ai provider basterebbe fare una cosa analoga a quella che hanno fatto con la famosa/famigerata porta 12345 (netbus?) per farmare tutto...è davvero così ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Freenet : come si ammazza facile ?
      No, funziona anche su altre porte.Freenet non è ancora in uno stadio definitivo, pensi che i geni che hanno inventato questo sistema non abbiano pensato a una tale limitazione ?Ingenuo
  • Anonimo scrive:
    Ma, a proposito di Cina...
    ... scusate l'OT, ma proprio su PI la settimana scorsa abbiamo letto un intervento nel quale si magnificava la situazione di liberta' di accesso alla rete, in Cina. Ora quelli di Freenet ci riparlano di censura. Ma la verita' dove sta?? (E non ditemi, e' la' fuori).Lock One --
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma, a proposito di Cina...
      - Scritto da: Lock One
      ... scusate l'OT, ma proprio su PI la
      settimana scorsa abbiamo letto un intervento
      nel quale si magnificava la situazione di
      liberta' di accesso alla rete, in Cina. Ora
      quelli di Freenet ci riparlano di censura.
      Ma la verita' dove sta?? (E non ditemi, e'
      la' fuori).

      Lock One --Dove sta la verità? Ah, saperlo!Per esempio, siamo proprio sicuri che i nostri amici cinesi abbiano bisogno di Freenet per sapere quello che succede nel mondo libero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma, a proposito di Cina...
      La verità è che nei paesi dove vi è regime comunista vi è e vi è sempre stato un controllo istituzionale totale sui cittadini e sulla loro libertà.Ti sei dimenticato di piazza Tien-Ammenh ?Il comunismo, come tutti i regimi totalitari, è basato sul controllo dell'informazione, sulla censura e sui divieti.Figurati se è permessa una cosa come Internet...
  • Anonimo scrive:
    Cacciate Li Sordi
    Vi sta cuore la liberta`?Vi sta a cuore Freenet?Allora Cacciate Li Sordi:http://freenet.sourceforge.net/index.php?page=donations
    • Anonimo scrive:
      Re: Cacciate Li Sordi
      se avessi uno stipendio sarei ben felice di dare qualche centone per una nobile causa.cosi come lo farei per associazioni umanitarie e animaliste.
  • Anonimo scrive:
    Finalmenteeee!!!
    Ragazzi non è emozionante?!Finalmente qualcosa di MASSICCIO contro l'orribile censura, il regime di controllo su internet! Non possono fermare il file sharing e la libera diffusione delle informazioni!!!Forza freenet! Forza Audiognome! Forza Gnucleus!!!Lorenzo TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmenteeee!!!
      - Scritto da: Lorenzo TAD
      Ragazzi non è emozionante?!

      Finalmente qualcosa di MASSICCIO contro
      l'orribile censura, il regime di controllo
      su internet! Non possono fermare il file
      sharing e la libera diffusione delle
      informazioni!!!

      Forza freenet! Forza Audiognome! Forza
      Gnucleus!!!

      Lorenzo TADSi e forza video-puffi!
  • Anonimo scrive:
    Come si usa freenet??
    come cavoli si usa freenet, io ho scaricato tutto sul mio pc ma non riesco a capirci "come e dove" navigare.aiuto!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Come si usa freenet??
      usando il server locale..credo..http://localhost:8081/key_index_item- Scritto da: pippo
      come cavoli si usa freenet, io ho scaricato
      tutto sul mio pc ma non riesco a capirci
      "come e dove" navigare.aiuto!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Come si usa freenet??
      Ciao, guarda quihttp://freenet.sourceforge.net/
Chiudi i commenti