Via, SiS e Intel si sfidano sulla grafica

Si avvicina la grande battaglia sui chipset per PC con grafica integrata, prodotti che potrebbero minacciare le schede di fascia bassa di Nvidia e ATI


Taipei (Taiwan) – Fino ad oggi i chipset per PC con grafica integrata, come la serie i810 e i815 di Intel, hanno trovato spazio solo nel segmento di fascia bassa e, per la maggior parte, in quello dei computer desktop per l’ufficio.

I più grossi produttori di chipset per schede madri – Intel, Via e SiS – stanno però per rilasciare nuovi prodotti in competizione fra loro che, secondo le loro speranze, potranno partire alla conquista di mercati di fascia più elevata e far concorrenza, nel mercato dei PC per giocare entry level, ai prodotti a basso costo di ATI e Nvidia.

La prima sarà con tutta probabilità Intel che, in aprile, rilascerà il nuovo i845G, un chipset per Pentium 4 con grafica integrata e in grado, secondo gli analisti, di catturare dal 10% al 30% del mercato dei chip grafici.

Secondo le indiscrezioni, l’i845G dovrebbe fornire, ad un prezzo competitivo, prestazioni vicine a quelle di un GeForce2 MX400, attualmente una delle soluzioni entry level di Nvidia.

Via, che già produce chipset con integrato il cuore grafico Savage dell’acquisita S3, non ha finora riscosso molto successo in questo segmento. Nei suoi piani c’è ora un nuovo prodotto, la cui uscita è prevista per il secondo trimestre dell’anno, conosciuto con il nome in codice di “Zoetrope”. Questa linea di core grafici verrà prodotta con un processo a 0,15 micron e potrà contare su di un’architettura a doppia pipeline.

Gli esperti si aspettano che Zoetrope venga integrato nei futuri chipset P4M333 e KM333, rispettivamente dedicati al P4 e all’Athlon. In seguito, ma qui si parla di della prima metà del 2003, Via ha in programma il rilascio di un core ancora più potente chiamato “Columbia”.

Dal suo canto SiS ha già prodotto campioni del suo nuovo core grafico SiS330 che, secondo le previsioni, dovrebbe raggiungere il mercato durante il secondo trimestre con i chipset SiS660 per P4 e SiS760 per Athlon.

Anche in questo caso le prestazioni del SiS330 dovrebbero essere in linea con quelle della famiglia di processori grafici GeForce2 di Nvidia ma, secondo le fonti, ad un prezzo sensibilmente più basso.

Gli analisti prevedono che la vera regina del mercato OEM, per quanto riguarderà la piattaforma P4, sarà Intel: SiS e Via si accontenteranno probabilmente del mercato del P4 di fascia bassa, contendendosi nel contempo la leadership di quello dell’Athlon.

Alcuni esperti dubitano però che questi chipset possano davvero erodere quote di mercato ad ATI e Nvidia: seppur le prestazioni di un GeForce2 siano oggi sufficienti per il settore dei PC da gioco entry level, con il rilascio del GeForce4 e della nuova generazione di Radeon, i chipset integrati potrebbero nuovamente rappresentare un’offerta troppo “obsoleta” per attirare l’attenzione dei potenziali clienti di ATI e Nvidia. Quest’ultima poi sta tentando di infiltrarsi sullo stesso mercato con il suo recente chipset nForce che, rispetto agli avversari, dovrebbe però avere un costo più elevato.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Oltre alla ricerca contro il cancro....
    Io sono uno dei tanti navigatori del web ke partecipa alle iniziative socialmente utili e aderirò sicuramente anke stavolta. Per noi è un piccolo sforza... ma per molti può significare la vita.... spero molti vorrano aderire a questa iniziativa; Forza Ragazzi!!! Insieme potremmo fare molto :)Marco
  • Anonimo scrive:
    e per linux?
    è una vergogna, egemonizzato pure il calcolo distribuito.come ci fossero pochi server linux sempre accesi e quindi ottimi per queste cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: e per linux?
      - Scritto da: somareorba
      è una vergogna, egemonizzato pure il calcolo
      distribuito.
      come ci fossero pochi server linux sempre
      accesi e quindi ottimi per queste cose.Chi usa Linux, o quasi qualsiasi altra cosa, puo' sempre dedicarsi alla ricerca dei numeri primi di Mersenne (http://www.mersenne.org/prime.htm), dove forniscono client per chiunque
  • Anonimo scrive:
    Ricerca sul cancro piuttosto
    L'antrace e' un'arma batteriologica, ed e' ridicolo pensare che USA e URSS permettano di annullare anni di ricerce e milioni di dollari spesi in un modo cosi' banale (informatevi del programma Bacchus!). E l'Intel che guadagna miliardi di dollari dalla Difesa americana adesso lancia il programma filantropico? Ma chi vogliono prendere per i fondelli???? Hanno sicuramente pronto l'Antrace II o come si chiamera' il suo successore...A parte che e' sospetto il tipo di programma, basta andare al sito della Intel e leggerehttp://www.intel.com/cure/ . In realta' si tratta di un programma di analisi molecolare distribuita che e' in grado di essere utilizzato per piu' tipi di analisi. A volerla pensare bene forse conviene aderire a programmi tipo ricerca sul cancro (http://www.wintricks.com/folding.html).A volerla pensar male vogliono sfruttare la buona volonta' del popolo di internet per debuggare gratis un nuovo software.
  • Anonimo scrive:
    E Echelon ?
    E echelon cosa dice ? Credete veramente che gli USA permettano a questa iniziativa di mettere KO un'arma sulla quale hanno investito miliardi di dollari negli ultimi 20 anni ?Probabilmente hanno gia' pronto "antrace-II" o qualcosa di molto peggio (Le noccioline di Bush, per esempio :-D).Bah, alla fine credo che seti@home sia ancora la scelta migliore ...
    • Anonimo scrive:
      Re: E Echelon ?
      - Scritto da: Giambo
      E echelon cosa dice ? eh eh, son furbi, magari in verita' il programma che fai girare sul tuo pc serve ad analizzare i pacchetti sniffati in rete per poi ripassarli ad echelon... una sorta di Echelon@home, insomma...
      • Anonimo scrive:
        Re: E Echelon ?
        - Scritto da: luca

        E echelon cosa dice ?
        eh eh, son furbi, magari in verita' il
        programma che fai girare sul tuo pc serve ad
        analizzare i pacchetti sniffati in rete per
        poi ripassarli ad echelon... una sorta di
        Echelon@home, insomma...Al limite posso sempre controllare il sorgent ... Ooopsss :-) !
  • Anonimo scrive:
    L'antrace, chi lo fa e chi ci fa i soldi
    L'antrace come arma batteriologica e' un prodotto di alcuni governi, in particolare USA e l'ex URSS.Inoltre gli USA continuano a investire in questo campo e non solo per scopi difensivi, infatti si rifiutano di firmare il trattato che vuole imporre dei controlli sulla produzione di armi batteriologiche.I soldi spesi per la produzione di armi batteriologiche superano di gran lunga quelli che si potrebbero raccogliere (o risparmiare, in termini di potenza di calcolo) con questa iniziativa "filantropica".Un esempio: il programma Bacchus, del Pentagono, ha portato alla costruzione di un impianto nel Nevada per la modifica genetica dell'antrace, in modo da renderlo invulnerabile al vaccino gia' esistente. Costo: 1.6 mln di dollari.Non dimentichiamoci infine che Intel e Microsoft (tra i promotori di questa iniziativa) sono due importanti fornitori di tecnologia e ricerca per l'industria militare.Ben venga la ricerca in campo medico mediante l'uso del peer-to-peer, ma mettiamo delle priorita' e soprattutto chiariamo le responsabilita' di chi ha creato il problema, soprattutto quando costui persevera ad alimentarlo e avrebbe tutti i soldi e le risorse per porvi rimedio.E noi, invece di pensare di pulirci la coscienza con uno screen saver, potremmo forse fare una cosa piu' sensata boicottando questa iniziativa e coloro che l'hanno lanciata.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'antrace, chi lo fa e chi ci fa i soldi
      CACCHIO!se quello che dici e' vero c'e' da rabbrividire....e se davvero' e' cosi' e' uno scandalo per come si prendano in giro dell'opinione pubblica.....bleah
    • Anonimo scrive:
      Re: L'antrace, chi lo fa e chi ci fa i soldi
      Signore e signori,andate a dare un'occhiata su www.nexusitalia.come leggete gli articoli de "la settimana di nexus".Troverete diverse cose interessanti sull'argomento antrace.Un consiglio: leggete seduti!
  • Anonimo scrive:
    sempre a disposizione
    spero che queste iniziative aumentino sempre più! io sono pronta a dare il mio piccolissimo contributo, come mi auguro faranno in tantissimi per realizzare infiniti succesi
  • Anonimo scrive:
    TiPago aiutera' con 200 membri attivi
    Credo che in Italia il TiPago Club abbia creato il più grande Team contro la Ricerca sul Cancro già con il SW pre-esistenteSiamo al 69° posto al mondo avanti a Team come Australia o SpagnaAderiremo subito anche a questa iniziativa. Oltre ai Soldi, pensiamo anche alla salute del prossimo ;-)http://mlm.it/tipago/p.php?un=topina
    • Anonimo scrive:
      OT: clamorosamente OT
      saro' malizioso, ma la URL vuol dire cquello che penso?

      http://mlm.it/tipago/p.php?un=topina
      • Anonimo scrive:
        Re: OT: clamorosamente OT
        Andate a vedere che roba il sito!Fatevi anche voi 4 risate!Non te la prendere, cara Topina, ma mi sono sempre state un po' sui cosiddetti le piramidi del multi-level marketing... e tu sei c-l-a-m-o-r-o-s-a-m-e-n-t-e OFF TOPIC !!Mi dispiace se avevi buone intenzioni.
Chiudi i commenti