Videogame, si allentano i nodi del DRM

Piuttosto che blindare ogni singola copia con i lucchetti, i grandi distributori pensano a vie alternative, accessibili da più piattaforme. Dello stesso avviso anche Valve

Roma – Il DRM ? Un concetto superato o da rivalutare, secondo Microsoft, che a San Francisco durante la Game Developers Conference 2009 ha annunciato alcune soluzioni alternative dedicate al settore videoludico volte soprattutto a prevenire l’uscita sul mercato nero dei titoli prima che vengano commercializzati. Cade qualche vincolo, soprattutto per quanto riguarda l’interazione del gioco online: le copie regolarmente acquistate potranno essere installate su qualsivoglia piattaforma compatibile, senza alcun limite se non quello di aspettare la release ufficiale per imbracciare i controller.

Le nuove funzionalità rientrano nel programma Games for Windows LIVE , la piattaforma gestita da BigM e dedicata al settore videoludico per PC: prevedono un distacco netto dai sistemi attualmente in uso per tentare di proteggere la proprietà intellettuale di software house e sviluppatori , almeno per il segmento di giochi online. Ogni copia acquistata può essere installata su qualsiasi sistema, senza alcun limite apparente. Ciò favorisce la mobilità dei titoli, grazie anche ad un sistema che permette di accedere al proprio account e dal quale si possono aggiornare i progressi del gioco.

In materia di antipirateria, le nuove disposizioni sono state introdotte soprattutto per arginare la diffusione delle copie pirata nell’imminenza del rilascio ufficiale del gioco: anche se acquistati regolarmente in anticipo da altri canali di distribuzione, i giochi non funzioneranno sino a quando non verrà fornito all’utente un codice utile a sbloccare il gioco, assegnato unicamente ed inequivocabilmente ad un solo account. Una volta sbloccato il titolo , l’utente potrà giocarci – come già detto – da numerose postazioni. Va comunque specificato che ciò vale solo ed esclusivamente per quanto riguarda i giochi che offrono l’opportunità di giocare online: per tutti gli altri, prevenzioni del genere apparirebbero pressoché inutili. L’ultima delle nuove feature inserite nel sistema consente inoltre agli sviluppatori di inserire all’interno dei titoli una sorta di store utile a vendere nuove espansioni e nuovi contenuti.

Commentando le nuove strategie in fatto di approccio al mondo videoludico, Microsoft tiene a ribadire un concetto, affinché sia ben chiaro: non si tratta di DRM. “Mentre le tecnologie DRM tradizionali sono focalizzate sul prevenire la duplicazione dei titoli, quello che stiamo cercando di fare è proteggere solo ed esclusivamente le licenze” spiega Drew Johnston, product unit manager della piattaforma di Microsoft. Attualmente, comunque, non sembra essere ben chiaro se ciò renderà possibile l’acquisto di titoli collettivi, registrati da un solo utente ed accessibili contemporaneamente su più macchine.

Nonostante Microsoft sembri non essere molto chiara su questo punto, è difficile ipotizzare che un’eventuale copia possa girare contemporaneamente su più sistemi. In questo caso, anche il P2P risulta rivalutato alla luce delle nuove strategie commerciali: secondo fonti vicine a Microsoft, le software house sarebbero ben disposte ad includere client come BitTorrent nei canali di distribuzione tradizionale, dal momento che quello che conta è la chiave d’accesso, ovvero il codice seriale utile ad attivare il gioco. Anche in tal senso, però, non mancano perplessità: tralasciando il già citato esempio relativo al gioco offline, un sistema del genere potrebbe a livello teorico essere bypassato grazie all’instancabile lavoro delle crew di cracker. Al momento, comunque, si tratta soltanto di speculazioni.

Alla luce di quanto detto è possibile affermare che qualcosa si stia realmente muovendo, forse grazie alla consapevolezza della necessità di trovare forme di distribuzione alternativa in grado di soddisfare tutti: ne è esempio anche il cambio di rotta effettuato da Steamworks, la piattaforma di Valve, che ha di recente introdotto alcuni ritocchi al suo sistema molto simili a quelli annunciati da Microsoft. Il tool principale offerto dalla compagnia, denominato Custom Executable Generation (CEG), ha lo scopo di creare copie uniche del titolo acquistato riconducibili ad un singolo account permettendo così di poter installare il titolo su diversi computer. Anche in questo caso è stata introdotta la possibilità per gli sviluppatori di creare dei sottomercati all’interno dei titoli stessi, con la massima libertà di scelta in materia di contenuti gratuiti o meno.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • besugo scrive:
    leggere bene
    allora ci vuole un corso di italiano.c'è scritto: Il costo per il noleggio spazierà tra 2 e 4 dollari (al massimo poco meno di 3 euro) e questo in america.se lo faranno in italia, almeno tra 2 e 4 euro.poi c'è il tivo... che costa tra i 299 e i 599 dollarihttp://www.tivo.com/whatistivo/settop/index.htmle che nessuno ti regalerà c'è scritto "... e dunque vendere più apparecchi..." V-E-N-D-E-R-E.chiunque di voi caghi i soldi, mi dia l'indirizzo che il guttalax lo offro io e dividiamo il ricavo.a queste condizioni io continuerò a guardarmi i film in dvd (la qualità mi basta), me li vado a prendere quando mi pare, nel 2008 ho caricato 100 euro e mi sono guardato più di 120 film in 13 mesi e ho ancora un po di residuo.forse ho anche speso meno di mio fratello che li guarda mulettati. sicuramente li ho visti meglio.
  • pentolino scrive:
    Prezzi troppo elevati
    Ma sono pazzi? 3 per un noleggio elettronico zeppo di DRM? Ma che se lo tengano... per non parlare dei 15 per l' acquisto! Ma dove vivono?Si sa che blockbuster ha un prezzo più alto per il noleggio rispetto a concorrenti meno noti per il semplice motivo che dispone di più copie per ogni film, cosa che di fatto rende difficile non trovare il film che si cerca; come tutti sanno invece questo è uno scenario tipico dei noleggi low cost, e direi che ci stanno entrambi gli approcci.Ma nel caso del download proprio non capisco... come possono giustificare un costo superiore? Boh...
    • chojin scrive:
      Re: Prezzi troppo elevati
      - Scritto da: pentolino
      Ma sono pazzi? 3 per un noleggio elettronico
      zeppo di DRM? Ma che se lo tengano... per non
      parlare dei 15 per l' acquisto! Ma dove
      vivono?

      Si sa che blockbuster ha un prezzo più alto per
      il noleggio rispetto a concorrenti meno noti per
      il semplice motivo che dispone di più copie per
      ogni film, cosa che di fatto rende difficile non
      trovare il film che si cerca; come tutti sanno
      invece questo è uno scenario tipico dei noleggi
      low cost, e direi che ci stanno entrambi gli
      approcci.
      Ma nel caso del download proprio non capisco...
      come possono giustificare un costo superiore?
      Boh...Che gli frega a loro? I markettari e gli avvocati delle major dietro questi servizi pensano di essere geni furbissimi, non gli interessa offrire la qualità al cliente ma fregarlo e basta.
  • John Brunner scrive:
    Leggete con attenzione ...
    ... gestori di videoteca! I tempi cambiano, i consumatori scelgono altre strade e chi può si adegua! Se anche dovesse avvenire il giro di vite che tanto desiderate, voi comunque non sopravvivereste a lungo!
    • anonimo scrive:
      Re: Leggete con attenzione ...
      - Scritto da: John Brunner
      ... gestori di videoteca! I tempi cambiano, i
      consumatori scelgono altre strade e chi può si
      adegua! Se anche dovesse avvenire il giro di vite
      che tanto desiderate, voi comunque non
      sopravvivereste a
      lungo!I film con qualità blu-ray da dove li scarico? Io ho una 10 megabit però a scaricarmi un film in blu-ray ci metterei un'eternità lo stesso. Faccio prima ad andare al videonoleggio più vicino, peccato che adesso sono pochi i negozi che affittano blu-ray, da blockbuster c'erano e li hanno tolti. Ma con il sucXXXXX che ha avuto la Ps3 a natale magari ora ci ri-proveranno. Per me il servizio migliore del mondo è quello di Netflix, purtroppo da noi non c'è e non ci sarà mai.
      • Uno scrive:
        Re: Leggete con attenzione ...
        Non tutti guardano il contenitore, molti guardano il contenuto e francamente, se il film è bello, mi va bene anche il vhs,se riesco ad averlo senza dover uscire da casa, farmi 4-5 km per il primo video noleggio, senza neanche sapere se poi troverò quello che cerco..
        • anonimo scrive:
          Re: Leggete con attenzione ...
          - Scritto da: Uno
          Non tutti guardano il contenitore, molti guardano
          il contenuto e francamente, se il film è bello,
          mi va bene anche il vhs,se riesco ad averlo senza
          dover uscire da casa, farmi 4-5 km per il primo
          video noleggio, senza neanche sapere se poi
          troverò quello che
          cerco..Se "per molti" fosse come dici tu i film li girerebbero con le telecamerine da 400 euro e non ci sarebbe il direttore della fotografia. Quando uno se ne frega è perché il film lo sta vedendo gratis trasmesso da qualche rete tv o lo ha scaricato col p2p.Un film è fatto ANCHE di immagini, se lo vedi su uno schermo 16:9 ad alta definizione è una cosa, se guardi una vhs 4:3 è un'altra. Ormai i televisori full HD te li tirano dietro, basta andare da Trony per rendersene conto.
          • krane scrive:
            Re: Leggete con attenzione ...
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Uno

            Non tutti guardano il contenitore, molti

            guardano il contenuto e francamente, se

            il film è bello, mi va bene anche il vhs,

            se riesco ad averlo senza dover uscire

            da casa, farmi 4-5 km per il primo video

            noleggio, senza neanche sapere se poi

            troverò quello che cerco..
            Se "per molti" fosse come dici tu i film li
            girerebbero con le telecamerine da 400 euro e non
            ci sarebbe il direttore della fotografia. Quando
            uno se ne frega è perché il film lo sta vedendo
            gratis trasmesso da qualche rete tv o lo ha
            scaricato col p2p.Quindi secondo te la TV a tubo catodio non HD non e' mai esistita e nessuno tuttora ne ha una in casa...
            Un film è fatto ANCHE di immagini, se lo vedi su
            uno schermo 16:9 ad alta definizione è una cosa,
            se guardi una vhs 4:3 è un'altra.
            Ormai i televisori full HD te li tirano dietro,
            basta andare da Trony per rendersene conto.
        • chojin scrive:
          Re: Leggete con attenzione ...
          - Scritto da: Uno
          Non tutti guardano il contenitore, molti guardano
          il contenuto e francamente, se il film è bello,
          mi va bene anche il vhs,se riesco ad averlo senza
          dover uscire da casa, farmi 4-5 km per il primo
          video noleggio, senza neanche sapere se poi
          troverò quello che
          cerco..Ma che dici? Certo, allora un film bellissimo e con effetti CGI di altissimo livello te lo guardi downscalato in miniatura su un cellulare a bassissima risoluzione? Ohh.. e che vedi mai? Quello sarebbe vedere un film secondo te? E' solo perder tempo. Se non puoi vedertelo al cinema e non hai l'impianto cinema in casa è meglio non vederlo. E' ovvio che non potrà mai piacerti e non potrai mai comunque cogliere tutti i dettagli, fisicamente è impossibile perchè le informazioni si perdono quanto più la risoluzione è bassa, quanto più l'audio è scadente, quanto più lo schermo di visione è piccolo.
      • krane scrive:
        Re: Leggete con attenzione ...
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: John Brunner

        ... gestori di videoteca! I tempi cambiano, i

        consumatori scelgono altre strade e chi può si

        adegua! Se anche dovesse avvenire il giro di

        vite che tanto desiderate, voi comunque non

        sopravvivereste a lungo!
        I film con qualità blu-ray da dove li scarico? Io
        ho una 10 megabit però a scaricarmi un film in
        blu-ray ci metterei un'eternità lo stesso. E' vero che l'italia e' uno dei paesi europei meno cablati e con la banda piu' lenta e costosa, ma si va verso aumenti di banda a costi sempre inferiori e' inevitabile.
        Faccio prima ad andare al videonoleggio più vicino,
        peccato che adesso sono pochi i negozi che
        affittano blu-ray, da blockbuster c'erano e li
        hanno tolti.E non ti sei chiesto perche' blockbuster sta chiudendo le sedi fisiche e non ne apre altre ?
        Ma con il sucXXXXX che ha avuto la
        Ps3 a natale magari ora ci ri-proveranno.Non credo proprio, ormai blockbustere e' lanciata verso l'on demand via rete, il blu ray serve per proteggere i giochi.
        Per me il servizio migliore del mondo è quello di
        Netflix, purtroppo da noi non c'è e non ci sarà
        mai.Ti piacerebbe eh...Arrivera' arrivera'...
      • lucas scrive:
        Re: Leggete con attenzione ...
        ovvio che si utilizzerebbero altri codec audio e video...- Scritto da: anonimo
        - Scritto da: John Brunner

        ... gestori di videoteca! I tempi cambiano, i

        consumatori scelgono altre strade e chi può si

        adegua! Se anche dovesse avvenire il giro di
        vite

        che tanto desiderate, voi comunque non

        sopravvivereste a

        lungo!

        I film con qualità blu-ray da dove li scarico? Io
        ho una 10 megabit però a scaricarmi un film in
        blu-ray ci metterei un'eternità lo stesso. Faccio
        prima ad andare al videonoleggio più vicino,
        peccato che adesso sono pochi i negozi che
        affittano blu-ray, da blockbuster c'erano e li
        hanno tolti. Ma con il sucXXXXX che ha avuto la
        Ps3 a natale magari ora ci ri-proveranno.

        Per me il servizio migliore del mondo è quello di
        Netflix, purtroppo da noi non c'è e non ci sarà
        mai.
    • besugo scrive:
      Re: Leggete con attenzione ...
      ha ha ha quello che deve leggere bene sei tu!al noleggio sotto casa, pago meno di 1 .scendere le scale non mi costa fatica e con 10 , mi guardo i miei 10 film al mese in qualità e comodità dvd.tu per vedere uno streaming... almeno 5 volte tanto.io i soldi non li cago.
      • Uno scrive:
        Re: Leggete con attenzione ...
        Non tutti lo hanno sotto casa il video noleggio io abito un pò fuori città,e il primo noleggio lo ho 4-5km da casa... e prendere l'auto per poi scoprire, che non c'è il film che volevo non è simpatico, quindi spesso ne aggiungo altri 3-4 e vado da blockbuster.. ci fosse un servizio decente di video in streaming, per me sarebbe un ottima alternativa...
      • Lollo scrive:
        Re: Leggete con attenzione ...
        - Scritto da: besugo
        ha ha ha
        quello che deve leggere bene sei tu!

        al noleggio sotto casa, pago meno di 1 .Sei molto fortunato: la maggior parte dei videonoleggi chiedono ben di più di 1 e la maggior aprte della gente non ha il videonoleggio sotto casa.Comunque il videonoleggio alla lunga sparirà per forza perché il downlaod in streaming costa ovviemente molto meno a chi vende il serviizo ed è molto più facile da controllare.
      • Lallo scrive:
        Re: Leggete con attenzione ...
        hai tralasciato che di streaming, con "5 volte tanto", non ne vedi uno, ma tutti quelli che ti pare...
Chiudi i commenti