Videogiochi violenti o demagogia?

Ne parla un lettore che accusa molti politici di aver cavalcato in questi giorni giudizi populisti verso i videogame per acquisire visibilità a scapito di chi con i giochi, gioca


Roma – Vi scrivo in merito all’articolo apparso su Punto Informatico, dal titolo Vietate certi videogiochi ai minori . Lasciano spesso perplessi le dichiarazioni lanciate ai quattro venti ed in tutta fretta da alcuni esponenti di ogni partito , pronti a cavalcare un vento qualsiasi pur di mettersi in mostra, pur di ottenere l’approvazione del popolo.

Sì insomma, diciamoci la verità: l’unico modo per un politico sconosciuto per mettersi in mostra e guadagnare consensi tra la popolazione è proprio quello di rilasciare per primo la dichiarazione più eclatante possibile, spesso parlando di argomenti molto difficili da dipanare a livello scientifico, ma su cui il moralismo spicciolo ha un facile giudizio.

Ed ecco ricrearsi sotto i nostri occhi il patibolo, dove risolvere sommariamente i gravi problemi che attanagliano il popolo: ma se il patibolo è stato in passato il simbolo della riappropriazione dei diritti del popolo oppresso, quello che dorme inquieto nelle coscienze dei benpensanti è più subdolo perchè viene evocato da paure ataviche, non meglio definibili, quelle paure che ci vengono quotidianamente instillate dai mass media, dalla semplice diffusione dell’informazione, quelle paure che ci spingono ad imbottire i nostri figli di medicine, ad impedir loro di mettere il naso fuori casa per timore delle cattive compagnie, a non lasciargli usare internet perchè luogo di perdizione, a dotarli di cellulare per poter controllare ogni passo che muovono fuori casa.

Controllo è la parola d’ordine, ci sono stati instillati così tanti timori che facciamo fatica a gestirli, l’angoscia ci prende inesorabilmente per la gola, dobbiamo fare qualcosa. Ed ecco che le dichiarazioni ad effetto di questi politici trovano terreno fertile, e subito pronte squadre di bravi cittadini, cittadini impegnati, cominciano a lottare per veder applicare leggi repressive delle libertà individuali, senza realmente capire di cosa si stanno occupando, tant’è che, da quanto riportato nell’articolo, tutti i politici pur parlando al plurale dei “videogiochi violenti e pedofili” stessero in realtà citando sempre lo stesso, GTA .

Ma c’è di più, perchè ciò che è stato affermato da questo tal Bonatesta di AN è che, in pratica, se “rubare auto, pagare una prostituta, avere con lei un rapporto sessuale, e poi ammazzarla per riprendersi i soldi” fosse la trama di una storia o di un film “noir” (?!?) andrebbe tutto bene, ma dal momento che si tratta di un videogioco, allora tutto male. Allora dazi, filo spinato, scritte “i videogiochi uccidono” sulle scatole, con precisazioni sull’effetto per le donne gravide, vietato ai minori di qualsiasi età, anzi peggio: vietata l’importazione. Perchè noi siamo italiani, e agli americani vogliamo assomigliare solo quando ammazzano gente vera, non quando si tratta di una fantasia, di un monitor.

Se voleste accettare un consiglio, smettetela di starnazzare ai quattro venti riforme assurde, prive di fondamento, soltanto per attirare l’attenzione su di voi. Smettetela di parlare con la testa vuota e la bocca piena di ciò che ci viene messo dentro da qualcun altro. Questo vale per chi, all’europarlamento, si dovrà occupare della questione dei brevetti software . Vale per chi, al parlamento italiano, deve varare leggi e riforme per migliorare la vita dei suoi concittadini. L’esistenza di un fenomeno come quello dei videogiochi ha la sua ragione di esistere nella mente dei nostri pargoli, che sono desiderosi ed insaziabili consumatori di esperienze.
Qualsiasi genere di esperienza, tanto più intensa tanto meglio. Voi credete che giocare ad impersonare la parte del cattivo sia dannoso per loro? Eppure mai nessun genitore di buon senso si è mai sognato di proibire ai propri bambini di giocare a guardie e ladri, o ai soldati. Interpretare un ladro, fuggire perchè colpevoli, venir catturati o salvarsi per un soffio. Tutto questo è un incitamento a rapinare banche?

Certo che no, mi sembra di sentir la corale risposta. Ma perchè no? E perchè questo no e GTA si? “Nei giochi c’è un messaggio culturale sbagliato” , dice Marida Bolognesi. Sbagliato rispetto a cosa? Chi stabilisce qual’è la cultura di riferimento, quella eletta, e quale quella da censurare? Perchè è di questo che queste persone stanno parlando, di censura. Il messaggio è sbagliato perchè non ci piace il tipo di cultura che promuove. Se andiamo a vedere bene, è la stessa cultura da cui sono usciti film come Pulp Fiction, o Natural Born Killers, o Le Iene, e ce ne sarebbero innumerevoli altri… perchè abbiam permesso che quei film arrivassero nella pudica Italia, se ne temiamo tanto i contenuti culturali?

Ma quando abbiamo lasciato che Hollywood creasse le proprie roccaforti nel nostro paese erano altri tempi, e avevamo un debito di riconoscenza verso i nostri cari alleati. Oggi possiamo rifarci, l’industria dei videogiochi non è (ancora) il colosso che sono le major cinematografiche, ci possiamo provare ad impedire l’invasione. Fermiamoli tutti alla frontiera, cinesi, musulmani, videogiochi americani, a casaccio, senza far distinzione, senza ragionarci sopra. Lasciamo entrare chi ha molto peso economico, o politico, chi insomma può crearci dei grattacapi, delle figuracce, obbligarci a delle ritrattazioni.


Non approfondiamo mai le questioni dal punto di vista scientifico, che tanto la scienza in Italia è in declino, nessuno più ci crede, e se i cervelli fuggono all’estero, pazienza, ne nasceranno altri.

Continuate a fare di qualsiasi legge una battaglia ideologica, una battaglia per i voti. La riforma delle pensioni la fai tu, no io no, i brevetti software ce li propone la Business Software Alliance , perchè mai dovrebbe nasconderci qualcosa? Invece c’è senz’altro da dubitare di iniziative senza fine di lucro come quelle della Electronic Frontier Foundation, cosa mai possono capirne loro di affari? Son cose da grandi.

È proprio vero. Ma come i piccoli non possono capire i grandi, i grandi non possono capire i propri pargoli. Così si dimenticano, tutti impegnati come sono nel loro ruolo genitoriale iperprotezionista, di cosa vuol dire essere adolescente. Allora noi qui proviamo a ricordarglielo. Essere adolescenti significa voler superare le regole, provare forti emozioni, fare esperienze. Non le esperienze imposte dall’esterno, la scuola, noiosa anche a causa di insegnanti demotivati e poco preparati.

La voglia di trasgressione è insita nell’essere umano, e si esprime in ciascuno in un modo particolare, a seconda delle ansie che premono su di esso. Si potrebbe arrivare ad affermare che maggiore è la pressione esercitata sull’individuo, maggiore è la spinta alla trasgressione che arriverà dal suo interno.

Gli adolescenti amano giocare, impersonificare, provare ruoli diversi dal proprio, ogni ruolo, anche e soprattutto quello più estremo, perchè così natura ha decretato che i cuccioli della razza umana acquisissero le competenze di cui avranno bisogno nella loro vita.

Non è il poter giocare a guardie e ladri in una versione digitale maggiormente condita di dettagli e realismo a confondere e condurre al crimine un adolescente, perchè la sa la differenza che passa tra quel mondo e questo, fintanto che è circondato di amore e attenzione, non di genitori distratti che lanciano crociate nel loro nome ma non si sono mai preoccupati di parlare con loro, al loro livello, di capire che cosa pensano e che cosa sognano, per poi provare ad immedesimarsi in loro, e rivivere la propria adolescenza con questi nuovi occhi, i loro, con questo cuore giovane e irrequieto.

Non è il tipo di gioco, o film, o libro o disco (ricordate, quando la stessa polemica ce l’aveva con i presunti messaggi subliminali, scoppiata poi come una bolla di sapone?) a provocare danni ai ragazzini, ai futuri adulti. È il non passare del tempo con loro, è il non motivare le restrizioni che gli si impartiscono, è il non discutere con loro quando mettono in discussione ciò in cui credete fermamente. Così van seguiti, questi fanciulli, non imponendo loro dei divieti senza cognizione di causa , soltanto allo scopo di far tacere quei fantasmi interiori, quelle paure ataviche di non “riuscire a fare il meglio per loro”. E in realtà si sta solo cercando di impedire il diffondersi di nuove culture, nuovi orizzonti.

Voi siete i signori grigi di Momo, voi volete rubarci il tempo per giocare, voi volete vederci lavorare, tutti impegnati, concentrati, con lo sguardo vitreo, perchè voi stessi avete subito per primi quel destino.

Per concludere vorrei invitare quel tale senatore Fiorello Cortiana , che tanto si è dato da fare in occasione del dibattito al parlamento europeo sui brevetti software, con profusione di lettere ai suoi colleghi ed amplificate anche da Punto Informatico, a farsi sul serio portavoce di una nuova generazione della politica, ponderata e non gridata, attenta a cogliere le sfumature e non intransigente ed oltranzista, il cui scopo sia sul serio il benessere e la salute del cittadino, e non una serie di pseudoriforme fondate solo su atteggiamenti moralistici e per nulla attenti ai veri bisogni delle persone, specie degli adolescenti, compreso quello di essere ascoltati, ed alla comunità scientifica, le cui ricerche spesso sono in antitesi con le norme promulgate dal legislatore, che si parli di economia, di immigrazione, di tecnologia, di medicina, di copyright, di società, di adolescenza.

Bisogna portare l’informazione a chi ci governa, perchè troppo spesso non ha il tempo di informarsi delle reali conseguenze delle leggi per cui andrà a votare. Soprattutto nel campo delle nuove tecnologie è spesso più preparato qualsiasi fanciullo, per l’esperienza che si è fatto sul campo, di qualsiasi demagogo in cerca di voti.

Pier Paolo Grassi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    sempre discorsi da bar
    italia: terra di santi, inventori, navigatori e tifosi...Gaber e' sempre piu' attuale.Che tristezza.Ciao
  • Anonimo scrive:
    RE : sei un micro******++ (di crazy)

    E` difficile essere coerenti in questo argomento, perche` se
    uno si dichiara contro, ebbene, deve buttare via Computer,
    Cellulari, Scarpe di marca e vestiario vario...
    Ora dimmi, SBAGLIO?No e' una cazzata, sbagli di grosso.Non serve a nulla rinunciare al cellulare e questa tua frase e' solo la solita frase per zittire i noglobal, come quella farsa di striscia ove prendevano per il culoi noglobal per un piumino di marca.E' attaccarsi al niente.Servirebbe invece se tutti non lo comprassero....allorasi , ma e' impossibile farlo ed e' anche ingiusto in una societa *democratica* rappresentativa ove chi vienemandato a governare dovrebbe essere lui a impedirealle multinazionali di trasferire la produzione di materialein stati dove non vengono garantiti i diritti all'uomoun esempio.... benetton , azienda che tanto fa l'antiglobalsi pone come paladino della globalizzazione giustaperche' dove tiene gli allevamenti (sud argentina etc)non fa mancare il cibo ai suoi lavoratori....che SFORZO EH !ma dargli l'equivalente in loro moneta dello stessostipendio assicurato in italia non sarebbe forse piu'giusto ?il cibo lasciamo che se lo comprino da soli :Dquindi la responsabilita' di queste cose purtroppocaro mio non e' certo tua e mia che compriamo un pco un cellulare, ma del WTO e dei governi che continuanoa stringere affari e dialogare con aziende che per i crimini commessi posso essere considerate alla stessastregua di criminali omicidi.e non temere, i pc ci sarebbero lo stesso....cambierebbero solo i modi di produrli , sarebbero piu' GIUSTI!ciaoFrancesco
    • Crazy scrive:
      Re: RE : sei un micro******++ (di crazy)
      A me piace essere coerente nella vita, se sono contro le multinazionali, non compro nessun loro prodotto, siccome mi fanno comodo i loro prodotti, le ringrazio, anche se da un lato mi danno fastidio, ma io, come cliente, sono soddisfatto del prodotto, ed e` questo quello che conta.Quello che piu` e` interessante inq eusto forum e` queto Link" digilander.libero.it/lefoibe/ " A mio avviso varrebbe di pi`u la pena parlare di qeusto fatto di cui non si e` mai sentito parlare piuttosto che degli sgarri delle Multinazionali che a confronto sono il NULLA.
  • Anonimo scrive:
    E' sempre comunque molto meglio che in
    Italia.................dove controllano tutto quanto!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    sono comunisti + telekom serbia
    forse mi confondo...la butto li'...ma il primo giornale che ha tirato fuori la storia di t.s. non e' stato proprio LA REPUBBLICA?se questo e' vero (lo ripeto, non ricodo bene..) allora tutti i discorsi della serie "la repubblica giornale di regime" ecc. sono stupidaggini!ciau!
    • Anonimo scrive:
      Re: sono comunisti + telekom serbia

      se questo e' vero (lo ripeto, non ricodo
      bene..) allora tutti i discorsi della serie
      "la repubblica giornale di regime" ecc. sono
      stupidaggini!Repubblica è giornale di sinistra ed ha evidenziato il fatto che il caso Telekom serbia è stato montato ad arte per sputtanare la sinistra quando in realtà "il burattinaio è a palazzo Chigi"
  • Anonimo scrive:
    Ultimi colpi di coda del Marxismo ...
    L'ultimo baluardo del marxismo sta difacendosi lentamente ma inesorabilmente, questo affannarsi a tappare le falle e' sempre piu' evidente, i Cinesi stanno perdendo per strada il "terrore", la chiave di volta di tutte le varianti del marxismo.Non e' facile mantenere un livello di terrore sopra la soglia necessaria alla stabilita' di un sistema marxista, ma in questo Mao non ha nulla da invidiare a Lenin e Stalin, rendere impossibile ogni previsione su dove e quando si abbatte la scure, si puo' essere un alto funzionario o un operaio, un contadino o uno studente, nulla deve indurre un soggetto a sentirsi al sicuro, un errore nel lavoro, una causa esterna, il cognome del bisnonno, tutto e' un possibile appiglio.Ora sembra che i cinesi si stiano immunizzando al terrore, nella grande piazza hanno affrontato la morte certa, c'erano anche figli di quadri, hanno dovuto spostare divisioni di etnia diversa per operare la "pulizia", le divisioni in zona erano a rischio di ammutinamento, eppure dopo di epurazioni a tutti i livelli per prevenire che si ripetesse tale evento si ritrovano con ancora piu' fermento sotterraneo, si ritrovano con una ex-colonia inglese abituata in ben altro modo che potrebbe dare metastasi.Contemporaneamente si devono aprire al mondo, WTO, spazio, ricerca medica, OGM, inseguono tutti i fronti del progresso e diventa difficile mantenere credibile il terrore. Negli ultimi 15 anni la Cina e' cambiata da essere irriconoscibile, nei prossimi 15 sara' ineluttabile una rivoluzione, probabilmente non dal basso ma all'interno del Partito.E' iniziato il countdown e non lo fermeranno questi colpi di coda ...
  • Anonimo scrive:
    come da noi
    Le parole chiave usate dal regime questa volta sono "regolamentazione" e "standardizzazione" associate ad altre come "preoccupante" ma e' propio come qui da noi, ma allora berlusconi e' un comunista !
    • Anonimo scrive:
      Re: come da noi
      ....ma smettila IGNORANTE !!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: come da noi
        - Scritto da: Anonimo

        ....ma smettila IGNORANTE !!!!E' vero, che la smettano con le loro insulse opinioni loro non ci conoscono ma dal basso della loro condizione pretendono di poterci giudicare o di avere un opinione che sia in qualche modo valida.ignorante, torna a lavorare alla catena di montaggio e lascia noi questa cosa nostra. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: come da noi
      - Scritto da: Anonimo
      Le parole chiave usate dal regime questa
      volta sono "regolamentazione" e
      "standardizzazione" associate ad altre come
      "preoccupante"

      ma e' propio come qui da noi, ma allora
      berlusconi e' un comunista !Beh, Berlusconi brinda con Putin.......Comunque quelli non hanno ideologie, ne di destra ne di sinistra, vogliono solo mantenere il loro culetto sulla poltroncina. E per farlo sono disposti a scendere a patti anche col demoinio in persona.Diverente vedere come TUTTI si spaventino per Internet.Divertente vedere come Internet li schiaccera' inesorabilmente....Buona visione....e......take care !!BLM
      • Anonimo scrive:
        Re: come da noi

        Comunque quelli non hanno ideologie, ne di
        destra ne di sinistra, vogliono solo
        mantenere il loro culetto sulla poltroncina.
        E per farlo sono disposti a scendere a patti
        anche col demoinio in persona.Hmmm a me sembra che voglia molto di piu' che una poltrona. :|Comunque e' opinione diffusa che chi si candida in politica lo faccia per la "carriera" e non per convizione.Alla faccia degli italiani.

        Diverente vedere come TUTTI si spaventino
        per Internet.
        Divertente vedere come Internet li
        schiaccera' inesorabilmente....

        Buona visione....e......take care !!

        BLMChe Internet faccia paura a chi governa e' un fatto noto, come la libera circolazione di notizie e idee.Ma chi governa e' tutto meno che stupido ed una soluzione la troveranno sempre. :|
        • Anonimo scrive:
          Re: come da noi

          Che Internet faccia paura a chi governa e'
          un fatto noto, come la libera circolazione
          di notizie e idee.
          Ma chi governa e' tutto meno che stupido ed
          una soluzione la troveranno sempre. :|Qui secondo me ti sbagli...La tecnologia non e' politica, e non e' politicizzabile.Possono solo censurare.Esempio: possono prendere tutte le mazzette che vogliono da Bill Gates, ma Linux vince lo stesso, alla facciazza loro, facendogli anche fare incredibili figure di cacca.Un po' come per la RIIAA: starnazza tanto ma sa di non poter fare niente. Sa gia' di essere cadavere....CiaoBLM
        • Anonimo scrive:
          Re: come da noi
          - Scritto da: Anonimo

          Comunque quelli non hanno ideologie, ne di

          destra ne di sinistra, vogliono solo

          mantenere il loro culetto sulla
          poltroncina.

          E per farlo sono disposti a scendere a
          patti

          anche col demoinio in persona.

          Hmmm a me sembra che voglia molto di piu'
          che una poltrona. :|

          Comunque e' opinione diffusa che chi si
          candida in politica lo faccia per la
          "carriera" e non per convizione.

          Alla faccia degli italiani.



          Diverente vedere come TUTTI si spaventino

          per Internet.

          Divertente vedere come Internet li

          schiaccera' inesorabilmente....



          Buona visione....e......take care !!



          BLM

          Che Internet faccia paura a chi governa e'
          un fatto noto, come la libera circolazione
          di notizie e idee.
          Ma chi governa e' tutto meno che stupido ed
          una soluzione la troveranno sempre..........speriamo che trovino anche 1 lavoro per te, oltre a quellodi leccaculo dei potenti-fetenti-delinquenti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!|
  • Anonimo scrive:
    Sono comunisti...
    cosa pretendete che siano anche democratici?
    • Anonimo scrive:
      Sono comunisti... e tali resteranno
      Purtroppo, da che mondo e` mondo, i Comunisti vincono per morte dell'avversario politico e poi fanno una dittatura cosi` si assicurano il governo a vita... prendiamo Lenin, fu anche onesto, ma poi... poi Stalin... basta guardare la storia.Se non erro e` in Olanda che un annetto fa hanno ammazzato, poco prima delle elezioni, il leader del partito di destra, che probabilmente avrebbe anche vinto, le elezioni sono state fatte comunque e quindi, non poteva che vincere la sinistra... le uniche dittature ancora in piedi in questo mondo, se guardo, sono tutte di sinistra, la Cina non e` altro che una di quelle
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono comunisti... e tali resteranno
        Hitler Pinochet Franco Mussolini Il "Presidente Pachistano" Mucharaff ecc... sono tutti di sinistra? Credo che tu ti debba ripassare la storia...
        • Crazy scrive:
          Re: Sono comunisti... e tali resteranno
          Scusa, ma leggendo il Post qui sopra mi sembra che tu non abbia letto un passaggio:Sono ancora in piedi quelle dittature che hai nominato?A me pare saino cadute tutte le dittature di Destra e pare che abbiano largamente ammesso i loro errori, piu` che altro, i Comunisti hanno mai ammesso cosa sono i Foibati visto che parlano tanto bene dei Partigiani? (FOIBE)Altrimenti parla con mia Nonna che e` di Belluno e lei ti racconta bene che cosa facevano i partigiani agli Italiani stessi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono comunisti... LINK
            HO TROVATO QUESTO LINK:" http://digilander.libero.it/lefoibe/ "E POI PARLANO TANTO DEL FASCISMO
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono comunisti... LINK
            - Scritto da: Anonimo
            HO TROVATO QUESTO LINK:

            " http://digilander.libero.it/lefoibe/ "

            E POI PARLANO TANTO DEL FASCISMOSSSSsssssssssss...........Non parlare di foibe, altrimenti ti becchi del 'revisionista'......
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono comunisti... LINK
            - Scritto da: Anonimo
            HO TROVATO QUESTO LINK:

            " http://digilander.libero.it/lefoibe/ "

            E POI PARLANO TANTO DEL FASCISMOcosa fai giustifichi orrore con altro orrore?la gente come voi fa veramente schifo ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono comunisti... LINK

            cosa fai giustifichi orrore con altro orrore?
            la gente come voi fa veramente schifo ....Infatti meno male che ce' gente come te a cui fanno schifo tutti senza nessuna distinzione, in fondo e' un atteggiamento molto democratico :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono comunisti... LINK
            - Scritto da: Anonimo

            cosa fai giustifichi orrore con altro
            orrore?

            la gente come voi fa veramente schifo ....

            Infatti meno male che ce' gente come te a
            cui fanno schifo tutti senza nessuna
            distinzione, in fondo e' un atteggiamento
            molto democratico :D sarà perchè forse la politica mi fa anch'essa schifo :-)
          • Crazy scrive:
            Re: Sono comunisti... LINK
            - Scritto da: Anonimo
            HO TROVATO QUESTO LINK:

            " http://digilander.libero.it/lefoibe/ "

            E POI PARLANO TANTO DEL FASCISMOBeh, terribile la parte della "Definizione di Foiba"Nessuno vuole giustificare male con male, ma questo Link mette in luce una cosa che non era mai stata ammessa, emi domando perche` tutt'ora non venga detto anche questo nelle scuole.Mia nonna sara` contenta di vedere che, comunque, da qualche parte in Internet si parli anche di questi orrori.Certo e` che sembra tanto una cosa sullo stile di Hitler, solo mai nominata: uno bruciava le persone e ne faceva saponette, gli altri li buttavano dentro delle fosse e magari adesso ce li stiamo bevendo...
    • Anonimo scrive:
      sei un microcefalo
      - Scritto da: Anonimo
      cosa pretendete che siano anche democratici?Ne ho le palle piene. Non siamo più negli anni 50.Qualsiasi genere di politica ideologica, se messa in pratica, diventa un estremismo: se imposta con la forza, diventa comunque un obbligo, un'oppressione.Perchè continuate a dire "sono comunisti" come se foste degli stupidi ed ignoranti americani negli anni 50? Si tratta di totalitarismo, non di comunismo-e-basta.Qualsiasi altra ideologia , resa obbligatoria e contro la vera volontà del popolo sarebbe totalitarismo.Smettetela di dire "comunisti" come i mangiabambini, o altre cazzate: mi sembrate i vecchietti che si fanno il segno della croce se vedono una coscia.E poi soprattutto ... perchè non vi impegnate in politica in modo che i nostri paesi spingano per non far restare schiave quelle popolazioni, che si possano sindacalizzare, che possano prendere DAVVERO il potere in mano, invece di schiamazzare su argomenti generalisti?Fa comodo stare qui e parlare dei komunisti mangiabambini e poi comprare la roba che viene dai loro paesi, costruita da gente sfruttata , ordinata dai nostri capi d'industria e togliendo lavoro a noi.Chi è che fa lavorare i comunisti adesso, eh?Idiozia dilagante.
      • Crazy scrive:
        Re: sei un microcefalo K
        Interessante questa conversazione, permettimi di intromettermi un solo attimo:Da come parli sembri un NoGlobal... il fatto che ci sia gente sfruttata e` immensamente vero, purtroppo.Ora dimmi un po', se ho intuito bene tu ce la hai con le Multinazionali che sfruttano tutta questa gente povera; ebbene, ce la ho anche io con chi sfrutta, ma di fatto i prodotti che mi mettono in commercio mi fanno molto comodo, e a quanto apre, se tu hai scritto in questo Forum, anche a te fanno comodo i loro prodotti.E` difficile essere coerenti in questo argomento, perche` se uno si dichiara contro, ebbene, deve buttare via Computer, Cellulari, Scarpe di marca e vestiario vario...Ora dimmi, SBAGLIO?
        • Nonninz scrive:
          Re: sei un microcefalo K
          ahh ecco...appena qualcuno dice qualcosa di intelligente,subito qualcuno che lo zittisce e gli appioppa unsimpaticissimo titolo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono comunisti...
      - Scritto da: Anonimo
      cosa pretendete che siano anche democratici?esempio pratico che anche l'opposto è identico dal tuo punto di vista:governo Berlusconi: il massimo della democraticità! :)ovviamente è ironica la frase
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono comunisti...
        Berlusconi è stato eletto e non ha mai cercato di segare via i suoi aversai con processi vari (basati per altro su testimonianza di una pazza, che poi si è dimostrato che sparava cavolate a raffica). Non sara certo il prototipo dell'uomo onesto, tuttavia, lui è stato eletto democraticamente (anche se voi di sinistra non lo avete ancora legittimato... forse ritenete le elezioni qualcosa di inutile? infondo è il popolo che deve decidere NON VOI!!!)Un altra cosa, vi ricordate l'ostruzionismo che avete fatto contro lo scudo fiscale? avete detto che era inutile e deleterio... beh forse dovreste dare un'occhiata in francia e germania (dove sono le sinistre al potere)... hanno fotocopiato e successivamente tradotto la legge italiana e dal 2004 entrerà in vigore anche da loro! ... questo dimostra (ancora una volta) la vostra incompetenza.Per quanto poi concerne le pensioni. la Banca Centrale Europea ci ha fatto i complimenti! ma naturalmente questa notizia su "Repubblica" non c'era scritta vero? ... il vostro problema è che avete il paraocchi e vi bevete tutto quello che vi raccontano :D
        • Nonninz scrive:
          Re: Sono comunisti...

          il vostro problema è che avete il paraocchi
          e vi bevete tutto quello che vi raccontano
          :D-pf-pff--pfff-BWAHAHAHAHAAHHAH STRALOL :-Dinnanzitutti voi chi: voi comunisti?NOI ci beviamo tutto quello che ci dicono, eh? Cidicono chi? Nn mi sembra che i media siano moltodi "opposizione"... e forse e' anche un bene, se farebberoparlare solo rutelli e d'alema, non farebbero altro chefavorire il centrodestra ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono comunisti...
          - Scritto da: Anonimo
          Berlusconi è stato eletto e non ha mai
          cercato di segare via i suoi aversai con
          processi vari (basati per altro su
          testimonianza di una pazza, che poi si è
          dimostrato che sparava cavolate a raffica). Telekom serbia ti dica nulla?Aggiungo ....qualcuno sa come sono finite le votazioni in Trentino?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono comunisti...
          - Scritto da: Anonimo
          Berlusconi è stato eletto e non ha mai
          cercato di segare via i suoi aversai con
          processi vari Se ti aspetti che il Berluska mandi il killer a far fuori gli avversari politici stai fresco.In ogni caso esistono metodi molto piu' fini ma ugualmenteefficaci in democrazia per fare cio' che si vuole con chi si vuole e il Berluska impara in fretta.
          (basati per altro su
          testimonianza di una pazza, che poi si è
          dimostrato che sparava cavolate a raffica).
          Non sara certo il prototipo dell'uomo
          onesto, tuttavia, lui è stato elettoDunque per il momento ha messo a posto i suoi interessi, poi quelli degli amici, ma quando arriveranno i posti di lavoro promessi, il ponte sullo stretto, le autostrade ecc...Io no, ma qualcuno aveva creduto a queste promesse elettorali.
          democraticamente (anche se voi di sinistra
          non lo avete ancora legittimato... forse
          ritenete le elezioni qualcosa di inutile?
          infondo è il popolo che deve decidere NON
          VOI!!!)E' vero la sinistra sa "giocare" meglio in politica e fare comuque cio' che vuole alle spalle di quello che decide il popolo.
          Un altra cosa, vi ricordate l'ostruzionismo
          che avete fatto contro lo scudo fiscale?
          avete detto che era inutile e deleterio...
          beh forse dovreste dare un'occhiata in
          francia e germania (dove sono le sinistre al
          potere)... hanno fotocopiato e
          successivamente tradotto la legge italiana e
          dal 2004 entrerà in vigore anche da loro!Peccato che non si puo' brevettare le leggi :DLe leggi non vanno bene per tutti dipende anche dalla cultura del popolo a cui le si applica.Comunque qui le tasse devono aumentare MAI diminuire, e' una tradizione italiana come gli spaghetti ed il mandolino e poi volete che i nostri politici, funzionari statali e compagnia belle girino con le pezze al sedere? :D
          ... questo dimostra (ancora una volta) la
          vostra incompetenza.Meno male che con l'attuale governo siamo tutti ricchi e felici :D
          Per quanto poi concerne le pensioni. la
          Banca Centrale Europea ci ha fatto i
          complimenti! Anche la mia banca mi ha fatto i complimenti prima di vendermi le sue "partecipazioni" del governo argentino.E sapessi QUANTI complimenti.E se i compliementi della banca centrale europea mi costano la sudata pensione allora suonano tanto come una presa per il sedere.E' bello veder la gente con che vive con una pensione da fame che pero' orgogliosa dice:"Io muoio di fame ma la banca centrale europea mi ha fatto i complimenti... Ahh come sono orgoglioso"
          ma naturalmente questa notizia
          su "Repubblica" non c'era scritta vero? ...
          il vostro problema è che avete il paraocchi
          e vi bevete tutto quello che vi raccontano
          :DPer il momento chi la racconta e' il Berluska e a reti unificate anche!! :DChe dire... bravo lui e fessi noi :( E "bravo" chi ci guadagna su... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono comunisti...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Berlusconi è stato eletto e non ha mai

            cercato di segare via i suoi aversai con

            processi vari

            Se ti aspetti che il Berluska mandi il
            killer a far fuori gli avversari politici
            stai fresco.
            In ogni caso esistono metodi molto piu' fini
            ma ugualmente
            efficaci in democrazia per fare cio' che si
            vuole con chi si vuole e il Berluska impara
            in fretta.
            Come fai a dirlo scusa ??I sospetti sono tanti, tanti omicidi sono sospetti....Sii piu' obiettivo, se ne sei Capaci :DComunque, ieri la clacca del Berlusca e' riuscita a colpire i giudici (Bocassini), quelli oramai possono fare tutto quello che vogliono ....Se i cervelli sono tali, fanno bene a fuggire dall'Italia......CiaoBLM
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono comunisti...
      Sono comunisti solo di nome. Forse lo erano una volta, ma ora è più che altro una dittatura militare costituzionale che ha abbracciato il modello neoliberista e di recente ha firmato gli accordi dell'Organizzazione mondiale del commercio. La repressione sulla libera circolazione delle idee fa notizia per due motivi: primo sono concorrenti sul mercato e quindi denigrarli fa bene; secondo loro reprimono alla luce del sole. Da noi la censura su internet è ancora debole ma su stampa e TV è pressoché completa, eppure pochi se ne rendono conto perché non viene operata dallo Stato con la forza, bensì controllando tutte le amministrazioni. Ma state tranquilli che tra non molto anche internet sarà depurata dalla dissidenza. Palladium serve anche a questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono comunisti...

        Da noi la censura su internet è ancora debole ma su stampa e TV è pressoché completa, eppure pochi se ne rendono conto perché non viene operata dallo Stato con la forza, bensì controllando tutte le amministrazioni.in effetti siamo arrivati al punto dove la notizia che Prodi, che era stato messo sotto processo a giugno dalla comunità europea per il furto di 1.8 miliardi (di vecchie lire) è stata divulgata a settembre... bastava leggere il Financial Times per vedere la notizia il giorno dopo... ma in italia qualcuno aveva interesse a tenere coperta sta cosa! (e poi ci vengono a dire che la rai non è strumentalizzata!!!) ... cmq pensate che qualche mese fa dalla redazione del resto del carlino di bologna dovevano licenziare un caporedattore (non so di preciso per quale motivo perche la notizia mi è arrivata senza troppi dettagli), per impedire il licenziamento non sono intervenuti i sindacati... ma il partito (DS)!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono comunisti...
      - Scritto da: Anonimo
      cosa pretendete che siano anche democratici?La gente come voi è sicuramente la preferita della destra .... parlano senza sapere cosa dicono....Studia il significato del termine comunismo(disciplina economica innanzitutto) e ti renderai conto che stai scrivendo cazzate...
  • Anonimo scrive:
    1989-2009 (?)
    e' tutto inutile ...le azioni del governo cinese, per quanto costanti e incisive , non riusciranno a fermare il dissenso interno.nel 1989 massacrarono 3000 persone a tien-an-men 14 anni dopo i dissidenti sono piu' numerosi di prima ,anche se meno visibili.chissa cosa accadra' nel 2009 ....
  • Cavallo GolOso scrive:
    consiglio: "Ritorno al mondo nuovo"
    Consiglio a tutti "ritorno al mondo nuovo" di Aldous Huxley.Tristemente attuale, soprattutto nel caso della Cina.SPERO che non lo sia troppo anche in giro per i nostri cari paesi "civilizzati"
Chiudi i commenti