Vine, il giorno del rickrolling

Un giovane sviluppatore di Cleveland riesce a sfuggire al limite di sei secondi imposto da Twitter sulla sua piattaforma di microvideo. Causando qualche grattacapo ai sistemisti

Roma – Originario di Cleveland (Ohio), il giovanissimo sviluppatore Will Smidlein è riuscito a bypassare il limite di sei secondi imposto da Twitter per il caricamento di contenuti sulla piattaforma di microvideo Vine. Per divertirsi con gli amici, Smidlein ha condiviso un filmato della celebre hit di Rick Astley Never Gonna Give You Up – durata complessiva, 3 minuti e 33 secondi – divenuta un tormentone del Web con la pratica del cosiddetto rickrolling .

Il primo filmato con durata superiore ai 6 secondi è così apparso su Vine nello stesso giorno del lancio della sua versione per dispositivi Android, a disposizione di tutti gli utenti legati al marketplace di Google Play Store con una caratteristica esclusiva (non presente sull’app iOS) per lanciare la modalità zoom. I responsabili di Twitter hanno subito chiesto al giovane sviluppatore di rimuovere il video con il riccioluto crooner degli anni 80 .

“Onestamente, era soltanto per i miei amici e per quegli utenti che mi seguono su Twitter e Vine – ha spiegato Smidlein – Non volevo rendere la vita difficile ai loro ingegneri”. Stando a quanto dichiarato dallo sviluppatore sul suo blog , per caricare un video dalla durata superiore ai 6 secondi c’è bisogno di un iPhone modificato (jailbreak). ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • qualcuno scrive:
    Non era proprio un'idea di Oracle
    Non era proprio un'idea di Oracle e non é solo per la sicurezza. E' un progetto per rendere piú snella la VM: http://openjdk.java.net/projects/jigsaw/Avrebbe dovuto far parte di Java 8, ma poi hanno deciso di rimandarlo perché avrebbe rallentato la release, forse adesso lo rilanceranno.
  • gNome e cogNome scrive:
    Solo per veri intenditori
    Oracle spiega come migliorerà i meccanismi di protezione della virtual machine più bucata della storia dell'informatica.A me sembra di leggere un articolo Aranzulliano...
    • gino latrino scrive:
      Re: Solo per veri intenditori
      - Scritto da: gNome e cogNome
      Oracle spiega come migliorerà i meccanismi di
      protezione della virtual machine più bucata della
      storia
      dell'informatica.

      A me sembra di leggere un articolo Aranzulliano...Beh, è un articolo di M.
  • freebit scrive:
    ora non sono un programma ma un java ...
    ora non sono un programma ma un java sicuro è sicuramente con meno codice inutile e quindi con un setup "più snello" non che tutte le volte che uno va a scaricare una nuova versione questa è esponenzialmente più grosso della versione precedente e questo non vale solo per i prodotti di Oracle, ma per qualsiasi prodotto di qualsiasi programma !
    • sbrotfl scrive:
      Re: ora non sono un programma ma un java ...
      - Scritto da: freebit
      ora non sono un programma ma un java sicuro è
      sicuramente con meno codice inutile e quindi con
      un setup "più snello" non che tutte le volte che
      uno va a scaricare una nuova versione questa è
      esponenzialmente più grosso della versione
      precedente e questo non vale solo per i prodotti
      di Oracle, ma per qualsiasi prodotto di qualsiasi
      programma
      !Io spaco botilia amazo familia :@
      • Mario Rossi scrive:
        Re: ora non sono un programma ma un java ...
        - Scritto da: sbrotfl
        Io spaco botilia amazo familia :@buahahahahahah
    • Trollollero scrive:
      Re: ora non sono un programma ma un java ...
      - Scritto da: freebit
      ora non sono un programma ma un java sicuro è
      sicuramente con meno codice inutile e quindi con
      un setup "più snello" E perche' mai, di grazia ?
      non che tutte le volte che
      uno va a scaricare una nuova versione questa è
      esponenzialmente più grosso della versione
      precedente e questo non vale solo per i prodotti
      di Oracle, ma per qualsiasi prodotto di qualsiasi
      programma
      !Nuova versione != bugfix sicurezza.Se viene rilasciata una nuova versione di qualcosa mi aspetto nuove funzionalita' (ergo, nuovo codice) , viceversa in un bugfix non mi aspetto nuove funzionalita' ma solo pezze.E fidati, spesso e volentieri per tappare un buco di codice ne serve TANTO, l'equazione meno righe = meno problemi e' quasi sempre sbagliata.
      • astro scrive:
        Re: ora non sono un programma ma un java ...
        - Scritto da: Trollollero
        E fidati, spesso e volentieri per tappare un buco
        di codice ne serve TANTO, l'equazione meno righe
        = meno problemi e' quasi sempre
        sbagliata.Zero codice == zero errori ;)
        • Trollollero scrive:
          Re: ora non sono un programma ma un java ...
          - Scritto da: astro
          - Scritto da: Trollollero

          E fidati, spesso e volentieri per tappare un
          buco

          di codice ne serve TANTO, l'equazione meno
          righe

          = meno problemi e' quasi sempre

          sbagliata.
          Zero codice == zero errori ;)Zero codice == infiniti errori.Non fa MAI quello che gli si chiede.
          • astro scrive:
            Re: ora non sono un programma ma un java ...
            - Scritto da: Trollollero
            - Scritto da: astro

            - Scritto da: Trollollero


            E fidati, spesso e volentieri per
            tappare
            un

            buco


            di codice ne serve TANTO, l'equazione
            meno

            righe


            = meno problemi e' quasi sempre


            sbagliata.

            Zero codice == zero errori ;)
            Zero codice == infiniti errori.
            Non fa MAI quello che gli si chiede.ma chi non fa non falla ;)
          • Trollollero scrive:
            Re: ora non sono un programma ma un java ...
            - Scritto da: astro
            - Scritto da: Trollollero

            - Scritto da: astro


            - Scritto da: Trollollero



            E fidati, spesso e volentieri per

            tappare

            un


            buco



            di codice ne serve TANTO,
            l'equazione

            meno


            righe



            = meno problemi e' quasi sempre



            sbagliata.


            Zero codice == zero errori ;)

            Zero codice == infiniti errori.

            Non fa MAI quello che gli si chiede.
            ma chi non fa non falla ;)boolean haiToppato = false;if(!faiQuelloCheTiDicoQuandoTeLoDicoEComeTeLoDico){ haiToppato = true;}
  • Mauro scrive:
    Eh...
    E continuiamo con gli articoli in malafede su Java: "la virtual machine più bucata della storia dell'informatica", "Non è esattamente quella riscrittura da zero che qualcuno aveva consigliato tempo fa"...Allora, per prima cosa non è la *virtual machine* ad avere avuto rilevanti problemi di sicurezza, bensì i diversi componenti della *piattaforma* Java, in particolare le API e le tecnologie installate lato client. In secondo luogo, chi avrebbe mai consigliato di "riscrivere la virtual machine da zero"? Per non parlare del terzo punto, e cioè "la più bucata della storia dell'informatica", evidente frecciata in malafede... La piattaforma Java non ha eguali nella storia dell'informatica, se vogliamo considerare il fenomeno a 360 gradi (e, ancora una volta, senza voler far confusione tra virtual machine e piattaforma), per cui mi piacerebbe conoscere altri esempi paragonabili e più sicuri "nella storia dell'informatica".E meno male che un tuo collega nei commenti ad un altro articolo sottolineava proprio come l'obbiettività sia fondamentale nello scrivere un articolo.
    • astro scrive:
      Re: Eh...
      - Scritto da: Mauro
      E continuiamo con gli articoli in malafede su
      Java: "la virtual machine più bucata della storia
      dell'informatica"Ne esistono altre più bacate? :D
      La piattaforma Java non ha eguali
      nella storia dell'informatica, se vogliamo
      considerare il fenomeno a 360 gradi (e, ancora
      una volta, senza voler far confusione tra virtual
      machine e piattaforma), per cui mi piacerebbe
      conoscere altri esempi paragonabili e più sicuri
      "nella storia
      dell'informatica".Se vuoi c'è questa:http://en.wikipedia.org/wiki/P-code_machine
      • Correttore Automatico scrive:
        Re: Eh...


        La piattaforma Java non ha eguali

        nella storia dell'informatica,

        Se vuoi c'è questa:
        http://en.wikipedia.org/wiki/P-code_machineIn pratica hai confermato quello che ha detto lui. Le altre p-code machines per funzionalitá e modalitá d'uso non possono essere paragonate ad una Java VM.
        • astro scrive:
          Re: Eh...
          - Scritto da: Correttore Automatico


          La piattaforma Java non ha eguali


          nella storia dell'informatica,




          Se vuoi c'è questa:

          http://en.wikipedia.org/wiki/P-code_machine

          In pratica hai confermato quello che ha detto
          lui. Le altre p-code machines per
          funzionalitá e modalitá d'uso non
          possono essere paragonate ad una Java
          VM.Si, la quantità di bachi di quella giava è assolutamente imbattibile :D
          • qualcuno scrive:
            Re: Eh...

            Si, la quantità di bachi di quella giava è
            assolutamente imbattibile
            :DCommento de esperto, non c'é che dire. Ti sei solo dimenticato che la maggior parte dei bugs sono stati trovati nel plugin del browser.P.S. LA VM é tanto complessa quanto un intero sistema operativo.
          • astro scrive:
            Re: Eh...
            - Scritto da: qualcuno

            Si, la quantità di bachi di quella giava è

            assolutamente imbattibile

            :D

            Commento de esperto, non c'é che dire.Semplice aritmetica :D
            P.S. LA VM é tanto complessa quanto un intero
            sistema
            operativo.E quindi?Se non sei capace, lascia perdere.
    • Walrus scrive:
      Re: Eh...
      Google ha praticamente riscritto la VM Java per le sue necessità qualche tempo fa ed è alla base di buona parte della tecnologia Android.
      • astro scrive:
        Re: Eh...
        - Scritto da: Walrus
        Google ha praticamente riscritto la VM Java per
        le sue necessità qualche tempo fa ed è alla base
        di buona parte della tecnologia
        Android.Strano pensavo fosse LINUX alla base di android :D
        • yattamax scrive:
          Re: Eh...
          Una virtual-machine vive dentro ad un altro OS.ANdroid è basato sulla Dalvik VM, che vive all'interno di un sistema basato sukernel linux
          • astro scrive:
            Re: Eh...
            - Scritto da: yattamax
            Una virtual-machine vive dentro ad un altro OS.

            ANdroid è basato sulla Dalvik VM, che vive
            all'interno di un sistema basato sukernel
            linuxHai provato a dare un'occhiata ai sorgenti?Vedo una montagna di file che finiscono in c/cpp/s e sono molti di più di quelli che finiscono in java
          • yattamax scrive:
            Re: Eh...
            sinceramente non capisco cosa tu voglia supporre .... o cosa tu non stia capendo da quello che ho scritto.ho detto:- sistema principale di sviluppo basato su Java (Dalvik VM)- una VM gira su un sistema operativo che la ospita- il sistema in questione è un sistema basato su linux- tolta la Dalvik la parte sottostante è sviluppata in un linguaggio a più basso livello (relativo)ok tu mi mostri NDK, ma NDK dice proprio:The NDK is a toolset that allows you to implement parts of your app using native-code languages such as C and C++. For certain types of apps, this can be helpful so you can reuse existing code libraries written in these languages, but most apps do not need the Android NDK.*PER CERTI TIPI DI APPLICAZIONI*rimane il fatto che lo sviluppo principale delle app di frontend verso l'utente è fatto usando Java su Dalvik, quindi per il 99% degli sviluppatori di APP Android (e non del sistema stesso) il contesto di sviluppo è quello JAVAbah .... non capisco proprio su cosa tu voglia insistere .... sembra quasi che vuoi negare l'esistenza dell'eco-sistema JAVA-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 giugno 2013 00.08----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 giugno 2013 00.19-----------------------------------------------------------
          • astro scrive:
            Re: Eh...
            - Scritto da: yattamax
            sinceramente non capisco cosa tu voglia supporre
            .... o cosa tu non stia capendo da quello che ho
            scritto.

            ho detto:
            - sistema principale di sviluppo basato su Java
            (Dalvik
            VM)
            - una VM gira su un sistema operativo che la
            ospita
            - il sistema in questione è un sistema basato su
            linux
            - tolta la Dalvik la parte sottostante è
            sviluppata in un linguaggio a più basso livello
            (relativo)

            ok tu mi mostri NDK, ma NDK dice proprio:
            The NDK is a toolset that allows you to implement
            parts of your app using native-code languages
            such as C and C++. For certain types of apps,
            this can be helpful so you can reuse existing
            code libraries written in these languages, but
            most apps do not need the Android
            NDK.

            *PER CERTI TIPI DI APPLICAZIONI*


            rimane il fatto che lo sviluppo principale delle
            app di frontend verso l'utente è fatto usando
            Java su Dalvik, quindi per il 99% degli
            sviluppatori di APP Android (e non del sistema
            stesso) il contesto di sviluppo è quello
            JAVABene ci sei arrivato, il 90 % di android NON è scritto in giava, ma siccome tu vedi solo quello, per te è tutto giava e ovviamente non è VERO.
          • Massimilian o scrive:
            Re: Eh...
            Non ho mai detto quellosaluti- Scritto da: astro
            - Scritto da: yattamax

            sinceramente non capisco cosa tu voglia
            supporre

            .... o cosa tu non stia capendo da quello
            che
            ho

            scritto.



            ho detto:

            - sistema principale di sviluppo basato su
            Java

            (Dalvik

            VM)

            - una VM gira su un sistema operativo che la

            ospita

            - il sistema in questione è un sistema
            basato
            su

            linux

            - tolta la Dalvik la parte sottostante è

            sviluppata in un linguaggio a più basso
            livello

            (relativo)



            ok tu mi mostri NDK, ma NDK dice proprio:

            The NDK is a toolset that allows you to
            implement

            parts of your app using native-code languages

            such as C and C++. For certain types of apps,

            this can be helpful so you can reuse existing

            code libraries written in these languages,
            but

            most apps do not need the Android

            NDK.



            *PER CERTI TIPI DI APPLICAZIONI*





            rimane il fatto che lo sviluppo principale
            delle

            app di frontend verso l'utente è fatto usando

            Java su Dalvik, quindi per il 99% degli

            sviluppatori di APP Android (e non del
            sistema

            stesso) il contesto di sviluppo è quello

            JAVA
            Bene ci sei arrivato, il 90 % di android NON è
            scritto in giava, ma siccome tu vedi solo quello,
            per te è tutto giava e ovviamente non è
            VERO.
      • qualcuno scrive:
        Re: Eh...
        No. Google ha preso un progetto della Apache foundation e gli ha cambiato nome, poco piú.http://en.wikipedia.org/wiki/Apache_Harmony
        • sbrotfl scrive:
          Re: Eh...
          - Scritto da: qualcuno
          No. Google ha preso un progetto della Apache
          foundation e gli ha cambiato nome, poco
          piú.

          http://en.wikipedia.org/wiki/Apache_HarmonyQuesta perla mi mancavahttp://en.wikipedia.org/wiki/Apache_Harmony#Use_in_Android_SDK
  • astro scrive:
    Giava, nuovi piani per la sicurezza
    strano per un linguaggio così sicuro :D :D
    • b cognome scrive:
      Re: Giava, nuovi piani per la sicurezza
      - Scritto da: astro
      strano per un linguaggio così sicuro :D :Dcosa c'entra il linguaggio?tanto più che la VM è scritta in CPSnell'oggetto del messaggio mi appare "Giava, nuovi piani per la sicurezza" :|
      • astro scrive:
        Re: Giava, nuovi piani per la sicurezza
        - Scritto da: b cognome
        - Scritto da: astro

        strano per un linguaggio così sicuro :D :D
        cosa c'entra il linguaggio?Niente, si parlava del meteo :D
        tanto più che la VM è scritta in CLo so
        PS
        nell'oggetto del messaggio mi appare "Giava,
        nuovi piani per la sicurezza"
        :|è una storpiatura voluta
        • b cognome scrive:
          Re: Giava, nuovi piani per la sicurezza
          - Scritto da: astro
          - Scritto da: b cognome

          - Scritto da: astro


          strano per un linguaggio così sicuro :D :D

          cosa c'entra il linguaggio?

          Niente, si parlava del meteo :D
          intendo che il linguaggio non ha niente a che fare con la sua implementazione

          PS

          nell'oggetto del messaggio mi appare "Giava,

          nuovi piani per la sicurezza"

          :|

          è una storpiatura volutameno male, non ho visto che era l'oggetto del tuo messaggio, pensavo fosse un refuso del titolo dell'articolo. ormai su PI...
Chiudi i commenti