VirtualLogix virtualizza il mondo mobile

La virtualizzazione dei sistemi raggiunge anche smartphone e palmari. Per chi non sa scegliere tra Linux o Windows Mobile, ma soprattutto per i produttori preoccupati per la sicurezza

Roma – La virtualizzazione è roba da server e workstation da migliaia di euro? Niente affatto, suggerisce VirtualLogix : la possibilità di gestire in contemporanea ambienti e sistemi operativi molto diversi tra loro è un valore aggiunto in grado di far sentire i propri vantaggi anche sui telefonini , i device portatili dei managar indaffarati e gli aggeggi hi-tech dei geek più alla moda.

La piattaforma software commercializzata dalla società californiana è specificamente pensata per favorire la coesistenza e l’interoperabilità tra sistemi operativi multipli e le rispettive applicazioni sullo stesso hardware. Tra i prodotti integranti tale piattaforma, vi sono appunto quelli indirizzati agli smartphone e ai cellulari di nuova generazione, settore per il quale VirtualLogix ha annunciato l’accoglienza di Motorola come investitore di finanze fresche nelle casse societarie, che va ad aggiungersi a imprese del calibro di Intel, Cisco e Texas Instruments.

Secondo quanto sostenuto dal vicepresidente della divisione marketing della società Mark Milligan, piuttosto che offrire ai consumatori la possibilità di scegliere quale sistema operativo installare e far girare sui dispositivi, le big corp di settore vedono la virtualizzazione mobile come una possibilità per migliorare la sicurezza e ridurre nel contempo i costi di produzione .

Il software e i sistemi operativi presenti sui dispositivi mobili sono a codice chiuso , e questo perché i produttori hanno “paura che qualora si aprissero (le piattaforme), ci sarebbero troppi problemi dal punto di vista della sicurezza” dice Milligan.

Grazie all’impiego delle piattaforme di virtualizzazione, al contrario, risulterà possibile separare le funzionalità di controllo basilari del dispositivo dalle applicazioni e dall’ambiente in cui si trova a far danni operare l’utente. Attualmente il software di VirtualLogix viene ad esempio impiegato da NXP Semiconductor per far girare su un unico chip sia le funzionalità di rete wireless che un sistema operativo basato su Linux.

Una possibilità di integrazione che “permette di realizzare un telefono da 100 dollari con capacità multimediali complete”, continua Milligan. Motorola, dal canto suo, pare sia intenzionata a sfruttare la tecnologia di VirtualLogix sia per i propri smartphone che per i prodotti indirizzati al networking , stando a quanto ha sostenuto il CEO della società, Peter Richards.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anonimo scrive:
    banda passante, ritenzione dati, aliment
    tutto bello, ma poi quanto serve a caricarci tutti quei dati?La affidabilita' di ritenzione dei dati?quanto consuma?etc etc.Insomma, e' un inizio ma servira' tempo per verificanre l'effettivo uso.
    • claudio scrive:
      Re: banda passante, ritenzione dati, aliment
      il consumo è direttamente proporzionale alla dimenzione complessiva dei suoi transistor, quindi a parità di spazio il consumo è un infinitesimo
  • noid scrive:
    MIRROR!!!
    Che bello, che bello, con un petabait di memoria posso fare tutti i mirror che voglio, a partire da sourceforge...però quanto ci vuole ?!?! Uhmmm, con una ADSL a 2 Mb per riempire il mio petabyte di memoria ci vorrebbero circa 158 anni...
  • Guybrush scrive:
    Se potessi avereee mille mega al meseeee
    20 anni fa avevo 17 anni e l'aspetto di un NERD degno di questo nome: magro come un chiodo, coperto di brufoli, ossessionato dall'idea di conoscere il maggior numero possibile di ragazze (in senso biblico) fino al momento in cui qualcuno non diceva di avere un commodore 64.Adesso non sono piu' magro e non ho brufoli.Pero' 20 anni fa di questi tempi usci' fuori un discorso piuttosto interessante:io: "ma te lo immagini un computer con sessantaquattro mega di ram, invece che kilo... anzi, 64mila mega... come si chiama?"l'altro: "Giga, ma con cosa la gestisci tutta 'sta ram? I computer piu' potenti sul mercato arrivano a 4 mega, gli 8088 non ce la fanno a gestire di piu' e ci vuole un sistema operativo dedicato: il dos non gestisce piu' di 1 mega".Ci sono voluti quasi 20 anni per avere processori e sistemi operativi a 64 bit... e ancora non funzionano bene.Non va meglio per i dispositivi di storage: i primi dischi da 1 giga non funzionavano sui sistemi piu' datati e anche per quei fortunati che avevano l'LBA presente sul bios, c'erano rogne a causa del sistema operativo (il dos o win 3.1) perche' non si potevano avere partizioni cosi' grandi.Insomma va bene la proof of concept, ma manca tutta la tecnologia di contorno in grado di gestire 4petabyte (4000 terabyte, 4.000.0000giga... and so on).Con calma, ma ci si arrivera'... e forse non serviranno 20 anni.GT
    • iRoby scrive:
      Re: Se potessi avereee mille mega al meseeee
      Ma lo sai che molti dispositivi che accettano schede flash tipo SD non supportano più di 2GB solo perché non supportano file sistem diversi dalla FAT16 che è ferma a 2GB?Ma perché non si obbliga Winzoz e i produttori a dotarsi di driver per un file system aperto e liberamente implementabile tipo l'ext2 di Linux invece che dover sempre rincorrere la Micro$oft e le sue porcherie?NTFS è coperto da brevetti, i produttori non possono implementarlo senza pagare royalty.E Micro$oft non si sogna neppure di supportare qualsivoglia formato aperto, standard, interoperabile...
      • Lorenzo scrive:
        Re: Se potessi avereee mille mega al meseeee
        Qualcosa del genere ? http://www.fs-driver.org/
        • Sgabbio scrive:
          Re: Se potessi avereee mille mega al meseeee
          interessante :D Di sicuro non ti prendi la briga di usare un software terzo che supporti tutti i file system che win non supporta.
  • kattle87 scrive:
    L'idea è buona...
    Il problema sarà: come cavolo li produrranno????Comunque a mio parere tra un po' il cellulare non esisterà più: avremo ognuno il proprio PC da polso con dentro tutto quello che ci servirà e col display che a riposo fa vedere che ore sono.E come schermo avremo degli occhiali con HUD che fanno pure figo ;)
    • Funz scrive:
      Re: L'idea è buona...
      - Scritto da: kattle87
      Il problema sarà: come cavolo li produrranno????

      Comunque a mio parere tra un po' il cellulare non
      esisterà più: avremo ognuno il proprio PC da
      polso con dentro tutto quello che ci servirà e
      col display che a riposo fa vedere che ore
      sono.
      E come schermo avremo degli occhiali con HUD che
      fanno pure figo
      ;)Sto guardando adesso un bell'anime dove tutti hanno occhiali del genere, e si divertono parecchio con la "realtà aumentata". Piacerebbe anche a me un gioco così.(titolo: Denno coil - cercare i fansub)
  • Roby10 scrive:
    Petabyte
    Mi son perso un attimo, un Peta sono 1000 Tera quindi 1 milione di Giga??In 5 pollici quadrati???? Oddio qui si comincia ad esagerare un attimino..
    • Manuel88 scrive:
      Re: Petabyte
      - Scritto da: Roby10
      Mi son perso un attimo, un Peta sono 1000 Tera
      quindi 1 milione di Giga??In 5 pollici
      quadrati???? Oddio qui si comincia ad esagerare
      un
      attimino..lol in effetti se ci dessero 1 hd (con la dimensione odierna) di un peta adesso invece di uno da non so quanto tra 20 anni sarebbe meglio
      • claudio scrive:
        Re: Petabyte
        Il terabyte presto comincerà a non bastare per il mercato consumer, con il continuo calo dei prezzi degli hd, i dvd orami non convengono più, neanche i br, inoltre la semplicità di avere centinaia di film e decine di migliaia di canzoni alla portata di un click è tutta un altra cosa.Con la diffusione dell hd 2 ore compresse di film superano i 10 gigabyte quindi in 1TB ne entrerebbro solo 100.Per non parlare dei Storage Server, cominceranno a fioccare come è stato per la musica portali che vendono film normali e poi in hd e videogiochi (quest'ultimi ormai tutti vicino ai 10GB) da scaricare, e questi non possono più permetterzi da usare cluster da migliaia hdd scsi da 72GB
  • cavalloz scrive:
    O_O
    Dubito che qualcuno possa davvero aver bisogno di cosi tanto spazio per la musica, ma sarebbe una manna come storage portatile.
    • Sbabba scrive:
      Re: O_O
      Già, cmq penso che i prezzi di sto affare saranno un pelino poco accessibili :)
    • Uno scrive:
      Re: O_O
      Filmati e tracciati audio di massa, telecomunicazioni. Poter filmare con dispositivi microscopici tutto quello che ti succede. Cam di sicurezza. Backup di database aziendali-medicali. Data retention nelle telecomunicazioni.
    • Guybrush scrive:
      Re: O_O
      Dissi la stessa identica cosa quando, dall'alto dei 40mb del mio hard disk guardavo i costisissimi Quantum Fireball da 1.2GB.Non ho mai piu' fatto quell'errore.GT
    • Manuel88 scrive:
      Re: O_O
      - Scritto da: cavalloz
      Dubito che qualcuno possa davvero aver bisogno di
      cosi tanto spazio per la musica, ma sarebbe una
      manna come storage
      portatile.si ma credo che quello del lettore mp3 sia solo un esempio per fare capire in quanto poco spazio si può avere tanto spazio (asd scusate la ripetizione inevitabile)
      • Ricky scrive:
        Re: O_O
        LA ram e' uno storage strano...questa futura sembra avere delle caratteristiche particolari:1)incredibile capacita' di storage2)stessa cosa dicasi della velocita' di immagazzinamento.3)estremamente piu' robustaIl problema e'..se io ho un ipod con 4 "peta" di roba...tipo l'intero scibile umano e mi si rompe...cosa recupero?Se si spacca il "chip" sono fregato?Quindi il fatto che si abbia tanto spazio serve ANCHE a RIDONDARE il piu' possibile per aumentare la sicurezza di tutti sti dati.Fermo restando che, in futuro, con l'alta velocita' wireless e con lo storage centralizzato forse non e' nemmeno piu' granche' utile avere localmente giga e giga di roba.
        • Calibano scrive:
          Re: O_O
          Sieh!Io la mi' roba col cavolo che la centralizzo!Sicuramente si trovera' il modo di riempire anche 4 peti (ops... peta).Secondo me la cosa piu' problematica e' la frammentazione dei dati, anche se, forse, e' sorpassaibile progettando per benino la struttura del chip.Backuppare... anche questa la veggo bigia... tre anni di backup?E poi... lasciando da parte la criptazione (o criptonite che dir si voglia :P:P:P) se, davvero, uno perde o gli rubano il su' quadratino di peti... sai quanti giga di madonne!!!Ma poi... "Oh... son due anni che cerco un filmato... maremma!""Che roba e'?""Ma si... c'era un orso che pescava co' una racchetta da tennisse o giu' di li'... ma mica l'ho ritorvato ancora... eppure son sicuro...""Ma te lo ri'ordi il nome del file?""Macche'...""Scusa eh... ma allora come la fai la ricerca?""Vedrai, mi riguardo i filmati uno a uno... prima o poi! (e mi frizzano anche l'occhi!)""Oh Nedo! C'hai ottant'anni!!! Quanto tempo penZi d'ave' per campa'?!?!?"
          • Manuel88 scrive:
            Re: O_O
            - Scritto da: Calibano

            Ma poi... "Oh... son due anni che cerco un
            filmato...
            maremma!"
            "Che roba e'?"
            "Ma si... c'era un orso che pescava co' una
            racchetta da tennisse o giu' di li'... ma mica
            l'ho ritorvato ancora... eppure son
            sicuro..."
            "Ma te lo ri'ordi il nome del file?"
            "Macche'..."
            "Scusa eh... ma allora come la fai la ricerca?"
            "Vedrai, mi riguardo i filmati uno a uno... prima
            o poi! (e mi frizzano anche
            l'occhi!)"
            "Oh Nedo! C'hai ottant'anni!!! Quanto tempo penZi
            d'ave' per
            campa'?!?!?"loooool
        • battagliacom scrive:
          Re: O_O
          - Scritto da: Ricky
          Fermo restando che, in futuro, con l'alta
          velocita' wireless e con lo storage centralizzato
          forse non e' nemmeno piu' granche' utile avere
          localmente giga e giga di
          roba.forse hai ragione, ma da qualche parte dovranno sempre starci sti dati no? Che pensi, che volino nell'aria?
Chiudi i commenti