Vividown, l'odissea legale continua

Presentato un ricorso in Cassazione contro l'assoluzione dei tre dirigenti di Google. Accusati di violazione della privacy in seguito alla pubblicazione di un video da parte di un utente

Roma – Il caso Vividown non è ancora giunto a conclusione, come annunciato dal privacy counsel di Google Peter Fleischer sul suo blog personale. Gli inquirenti italiani hanno infatti presentato un ricorso presso la Corte di Cassazione , contro la sentenza di assoluzione dei tre dirigenti di BigG stabilita nello scorso dicembre dalla Corte d’Appello del Tribunale di Milano.

David Carl Drummond (all’epoca dei fatti presidente del CdA di Google Italy), George De Los Reyes (ora in pensione) e Peter Fleischer (responsabile delle privacy policy per l’Europa) erano stati prosciolti dopo la condanna in primo grado – 6 mesi di reclusione, con pena sospesa – per violazione della privacy. Nella primavera del 2010, il giudice milanese Oscar Magi aveva ritenuto il gigante californiano responsabile dei contenuti caricati dai suoi utenti sulla piattaforma Google Video, ovviamente compreso il filmato in cui il giovane disabile di Torino veniva vessato da alcuni compagni di scuola.

Nella presentazione del ricorso in Cassazione, gli inquirenti del Belpaese hanno sottolineato come Fleischer e colleghi debbano essere ritenuti responsabili a livello penale dei video caricati dagli utenti dell’azienda californiana. Piattaforme di video sharing come YouTube dovrebbero così adottare delle specifiche misure di monitoraggio preventivo del materiale caricato, prevedendo inoltre il consenso informato da parte dei soggetti finiti nei video pubblicati online . “Una minaccia alla libera espressione su Internet”, ribadisce da Fleischer. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sgabbio scrive:
    windows 8 ha bisogno di tempo ?
    No, windows 8 sta dando il suo contributo alle scarse vendite dei pc, non è che sperano che la 8.1 con la possibilità di partire dal desktop è la voce della reintroduzione del tasto start, possa dare qualche speranza a quel povero sistema operativo ?
  • qualcuno scrive:
    Nuova architettura
    Perché con tutti i soldi e le fabbriche che hanno non cercano di disegnare una nuova architettura? Non devono mica abbandonare x86, basta mandare avanti in parallelo un'altra line di proXXXXXri. Cosí salverebbero sia la retrocompatibilitá sia il futuro.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Nuova architettura
      - Scritto da: qualcuno
      Perché con tutti i soldi e le fabbriche che hanno
      non cercano di disegnare una nuova architettura?
      Non devono mica abbandonare x86, basta mandare
      avanti in parallelo un'altra line di proXXXXXri.
      Cosí salverebbero sia la retrocompatibilitá sia
      il
      futuro.Ma no... il nuovo haswell è solamente un 8086 con frequenza di clock più elevata.
      • collione scrive:
        Re: Nuova architettura
        - Scritto da: nome e cognome
        Ma no... il nuovo haswell è solamente un 8086 con
        frequenza di clock più
        elevata.il che non è tanto sbagliato visto il bagaglio di schifezze legacy che è costretto a portarsi dietronon hai mai programmato in assembly x86 vero? e nemmeno in assembly arm suppongo
    • collione scrive:
      Re: Nuova architettura
      c'hanno provato, si chiamava itanium, ed è fallitac'hanno provato ancor prima, si chiamava strongarm, ed è fallitac'hanno provato ancora una volta, si chiamava iapx, ed è fallitae c'hanno provato pure con l'architettura etann ( reti neurali ) e pure è fallita
      • diego scrive:
        Re: Nuova architettura
        - Scritto da: collione
        c'hanno provato, si chiamava itanium, ed è fallita

        c'hanno provato ancor prima, si chiamava
        strongarm, ed è
        fallita

        c'hanno provato ancora una volta, si chiamava
        iapx, ed è
        fallita

        e c'hanno provato pure con l'architettura etann (
        reti neurali ) e pure è
        fallitaForse tra le righe mi vuoi dire che alla fine, la buon vecchia architettura x86 e ARM è la cosa migliore che abbiamo ?:D
Chiudi i commenti