Vodafone con Legambiente per Puliamo il Mondo

L'iniziativa internazionale ha una sponda italiana nell'operatore e nella celebre associazione ecologista: l'appello è per una partecipazione popolare

Milano – Vodafone Italia ha reso noto di aver deciso di sostenere Legambiente nell’edizione italiana dell’iniziativa mondiale di volontariato ambientale “Clean Up The World”, dal titolo “Puliamo il Mondo”. Fino ad oggi Clean Up The World ha portato nelle piazze di oltre 120 paesi più di 40 milioni di persone.

“L’obiettivo della tre giorni di attività – si legge in una nota – che lo scorso anno ha visto l’adesione di 1.800 comuni e oltre 700 mila volontari, è quello di liberare dall’incuria e dai rifiuti parchi, strade, piazze, fiumi e le spiagge delle città di tutto il mondo. Per quest’anno l’appuntamento è dal 22 al 24 settembre”.

Vodafone in passato ha già sostenuto Legambiente nell’iniziativa “Goletta Verde” pensata contro l’abusivismo costiero e la ricerca del mare pulito. Saranno più di 150 i dipendenti di Vodafone, fa sapere l’operatore, a trovarsi oggi nelle piazze di Milano, Ivrea, Pisa, Bologna e Catania per partecipare all’iniziativa.

Oltre all’attività per le strade, Vodafone cerca di stimolare l’attività SMS degli utenti in tre modi:
– SMS Segnalazione: “Indica via SMS la tua piazza preferita, il luogo che ami di più, al 340.4399439”
– SMS Informazione: “Invia una SMS al numero 340.4399439 e scrivendo nel testo il Comune di residenza seguito da spazio “ON” conoscerai il luogo più vicino dove si svolgono le attività di Puliamo il Mondo”.
– SMS e MMS Descrizione: “Dicci la tua. Se, durante l’iniziativa, hai trovato oggetti curiosi o interessanti puoi inviare un SMS o un MMS allo stesso numero 340.4399439”.

Puliamo il Mondo sarà seguita dalla trasmissione di Radio Rai 2 “Caterpillar” con collegamenti in diretta dalle piazze e interviste ai partecipanti. I testi e le immagini inviate tramite SMS e MMS potranno essere pubblicati all’interno del sito internet della trasmissione, www.caterueb.rai.it , in una sezione dedicata all’iniziativa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    [OT] Come al solito non si capisce nulla
    azzo è sta darknet?è mai possibile che PI dia sempre tutto per scontato oppure che dobbiamo saltare da un link di wikipedia a un altro, giusto quando basterebbero tre parole tra parentesi?per leggere/capire alcuni vostri articoli ci vogliono ore, a meno che già non si conosca bene l'argomento :(
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Come al solito non si capisce n
      A parte l'articolo. Sembra che gli sviluppatori abbiano sviluppato una idiosincrasia per la lingua italiana. Da qui l'assenza di guide in italiano e l'arretratezza informatica in Italia
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Come al solito non si capisce n
      - Scritto da:
      azzo è sta darknet?Eppure c'e' il link nell'articolo Se non sai una mazza c'e' anche tagliaecuci.com no?
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Come al solito non si capisce n
        Darknet deriva da un proggetto che trovi anche su sourceforge chiamanto freenet...Il coniglio bianco(logo di freenet) è un protocollo parallelo all'http in cui si da come primo scopo la comunicazione libera dell'informazione e l'anonimato...La home page è:http://freenetproject.org/Buona lettura, io personalmente ne sono soddisgfatto ma piu gente partecipa meglio è...ByebyeSion
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Come al solito non si capisce n
      - Scritto da:
      azzo è sta darknet?

      è mai possibile che PI dia sempre tutto per
      scontato oppure che dobbiamo saltare da un link
      di wikipedia a un altro, giusto quando
      basterebbero tre parole tra
      parentesi?

      per leggere/capire alcuni vostri articoli ci
      vogliono ore, a meno che già non si conosca bene
      l'argomento
      :(un minimo di cultura te la dovresti fare... ovviamente se ti vengono anche dati i link non so se ci si può lamentare troppocapisco il tuo punto di vista, ma se leggi la rubrica della serie "cassandracrossing" ormai "darknet" lo avrai già letto almeno 10 volte
  • Anonimo scrive:
    nascondersi non e' la risposta
    Tecnicamente interessante ma socialmente distruttivo. Mi sembra sbagliato nascondersi alla luce del sole per riunirsi in catacombe... Quanto ci vorrá poi per trovare gli ingressi a queste catacombe?Non e' meglio resistere a queste criminalizzazioni idiote di internet?Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: nascondersi non e' la risposta
      - Scritto da:
      Tecnicamente interessante ma socialmente
      distruttivo.


      Mi sembra sbagliato nascondersi alla luce del
      sole per riunirsi in
      catacombe...


      Quanto ci vorrá poi per trovare gli ingressi a
      queste
      catacombe?

      Non e' meglio resistere a queste
      criminalizzazioni idiote di
      internet?E passare dalle catacombe virtuali a quelle reali?
    • Anonimo scrive:
      Offende e distorce l'articolo
      Parlare di "nascondersi in catacombe" e' palesemente fuorviante e distorce il senso dell'articolo.Poi non si capisce con che titolo dai dell'idiota all'autore di questo articolo, ma si e' gia' capito che sei un provocatore, quindi ADDIO.
    • Anonimo scrive:
      Re: nascondersi non e' la risposta
      - Scritto da:
      Tecnicamente interessante ma socialmente
      distruttivo.?

      Mi sembra sbagliato nascondersi alla luce del
      sole per riunirsi in
      catacombe...

      Questo tipo di programmi restano validi anche se la privacy fosse garantita dallo Stato, perché ci sono sempre i privati che possono violarla
      Quanto ci vorrá poi per trovare gli ingressi a
      queste
      catacombe?

      Non e' meglio resistere a queste
      criminalizzazioni idiote di
      internet? è meglio, solo se nel frattempo non si abbandonano queste iniziative

      CiaoCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: nascondersi non e' la risposta

      Tecnicamente interessante ma socialmente
      distruttivo.si tratta solo di sperimentazione poi comunque non si sa mai, il giorno in cui a spiarti sara' un governo islamico forse un posto all'ombra sara' molto ambito.
    • Anonimo scrive:
      Re: nascondersi non e' la risposta
      - Scritto da:
      Tecnicamente interessante ma socialmente
      distruttivo.


      Mi sembra sbagliato nascondersi alla luce del
      sole per riunirsi in
      catacombe...non so... all'inizio i cristiani facevano così... e poi ad un certo punto sono diventati potenti come l'impero :)

      Quanto ci vorrá poi per trovare gli ingressi a
      queste
      catacombe?e quando uno lo trova non può allo stesso modo trovarlo un "cattivo" ?
      Non e' meglio resistere a queste
      criminalizzazioni idiote di
      internet?è un po' come dire "invece di dare da mangiare ai poveri, perchè non eliminiamo la povertà?"certo, ma nel frattempo diamo loro da mangiare e curiamo le loro ferite, accudiamo e diamo asilo alle persone picchiate e maltrattate, battiamoci in loro vece, copriamo loro le spalle quando i cattivi li inseguonosono poveri e forse poveri resteranno, non esisteranno quando la povertà non esisterà
  • Anonimo scrive:
    marco!! "rinfrescando"??
    aggiornando, per favore!! :(anche tu?sob :(
Chiudi i commenti